Edema dei testicoli negli uomini: cause, sintomi e trattamento

L'idrocele testicolare, o idrocele, è una malattia accompagnata dall'accumulo di fluido sieroso tra i lembi del rivestimento testicolare viscerale e parietale. Il volume del liquido varia ampiamente e varia da 20 a 200 ml, in alcuni casi fino a 3 litri. Sia i bambini che gli adulti soffrono di questa patologia. Nei bambini viene diagnosticato l'idrocele congenito, una condizione fisiologica caratteristica della grande maggioranza dei neonati, che si sviluppa a causa del prolasso del testicolo intrauterino nello scroto. Negli uomini adulti, questa malattia è acquisita - è su di lui che sarà discusso nel nostro articolo. Esaminiamo le cause, i sintomi e parliamo del trattamento di questa condizione patologica, che viene solitamente prescritta dagli esperti.

Classificazione, cause e meccanismo di sviluppo dell'idropisia del testicolo

Come accennato in precedenza, agli uomini adulti viene solitamente diagnosticata l'idrocele acquisita. A sua volta, a seconda delle cause dell'evento, è diviso in primario - cioè, derivante da se stesso, non associato ad altre malattie, e secondario - che si sviluppa come risultato di qualche patologia di fondo.

Quindi, le seguenti malattie possono essere la causa dell'idrocele secondario:

  • lesioni traumatiche del testicolo, ad esempio, durante lo sport (ciclismo, sollevamento pesi, lotta, ecc.) o in seguito a scioperi nell'area genitale;
  • processo infiammatorio non specifico nell'area del testicolo e sua appendice - orchite, orchiepididimite, epididimite, infiammazione del cordone spermatico;
  • alcune malattie infettive causate da flora specifica (tubercolosi, gonorrea e altri);
  • formazione del tumore dello scroto;
  • filariosi: danno ai linfonodi inguinali da parte dei parassiti, in conseguenza del quale il deflusso della linfa dai testicoli viene disturbato e si sviluppa idrocele;
  • insufficienza cardiaca grave;
  • grave insufficienza epatica, ad esempio nella cirrosi epatica, quando si forma l'ascite, il liquido libero si accumula nella cavità addominale e quindi penetra in altre strutture del corpo, in particolare nell'area testicolare;
  • complicazioni dopo l'intervento chirurgico nello scroto, per esempio dopo il trattamento chirurgico di un'ernia inguinale.

I fattori di rischio per lo sviluppo di edema testicolare sono:

  • carichi di energia eccessivi prolungati sul corpo, ad esempio, quando si praticano sport;
  • lividi dello scroto;
  • sutura stretta dell'anello esterno del canale inguinale.

In un organismo sano, il proprio guscio del testicolo sintetizza costantemente una certa quantità di un particolare fluido. Le malattie sopra elencate portano a uno squilibrio tra la produzione e il deflusso di questo fluido. Inoltre, le malattie infiammatorie delle strutture dello scroto portano alla compattazione delle membrane testicolari, con conseguente alterazione della circolazione sanguigna e del drenaggio linfatico, che contribuisce anche all'eccessivo accumulo di liquido tra le membrane.

Secondo la revisione della classificazione internazionale delle malattie X, l'idrocele è dei seguenti tipi:

  • incistate;
  • infetti;
  • altre forme di idrocele;
  • non specificato.

Sintomi e complicanze dell'idropisia dei testicoli

Prima di tutto, vale la pena notare che l'idropisia del testicolo può essere sia unilaterale che bilaterale. La prima variante si sviluppa più spesso nelle malattie infiammatorie acute dei testicoli e delle appendici, e la seconda è una manifestazione della forma cronica della loro o comune sindrome edematosa nel corpo, che si è sviluppata a seguito di insufficienza cardiaca o epatica.

L'idrocele può essere acuto, ma spesso, in assenza di un trattamento adeguato, questa forma della malattia si trasforma in una cronica.

L'idropisia acuta del testicolo si alza improvvisamente, iniziando con un aumento significativo del volume della metà dello scroto e del suo acuto dolore. In alcuni casi, i pazienti notano anche la comparsa di sintomi di intossicazione (aumento dei valori febbrili (38-39 ° C) della temperatura corporea, debolezza, mancanza di appetito e altri).

Come menzionato sopra, in assenza di trattamento della forma acuta della malattia, inizialmente si trasforma in un decorso cronico, ma spesso cronico, della malattia. In questo caso, il paziente lamenta pesantezza nello scroto, un aumento delle sue dimensioni durante il giorno e una diminuzione durante il sonno.

Il fluido tra le membrane testicolari nella forma cronica della malattia si accumula lentamente, gradualmente, ma in alcuni pazienti, se non ricevono assistenza medica per un lungo periodo, il suo volume può raggiungere valori elevati - fino alle dimensioni di un pallone da calcio. Un idrocele così grande influisce sulla qualità della vita del paziente, impedendogli di muoversi, rendendo difficile la minzione e il rapporto sessuale, rendendo difficile indossare la biancheria intima, e porta anche alla malnutrizione delle strutture dello scroto e alla spermatogenesi compromessa. Il dolore in un processo cronico è lieve (è un dolore sordo) o è del tutto assente.

Se non trattata o sotto l'influenza di numerosi altri fattori, possono svilupparsi complicazioni di idrocele:

  • la sua suppurazione: piocele (manifestata da un forte deterioramento delle condizioni del paziente, un aumento della temperatura corporea, la diffusione del processo infiammatorio ai tessuti circostanti);
  • accumulo di sangue tra le membrane: ematocele (si verifica a causa di un danno vascolare traumatico, con diatesi emorragica o a causa di un idrocele di puntura senza successo);
  • atrofia del testicolo (si verifica a causa della compressione dei vasi sanguigni che alimentano il testicolo con il sangue, a causa del suo tessuto ricevono meno sostanze nutritive);
  • rottura delle membrane del testicolo a causa dell'eccessivo stiramento sotto pressione del fluido;
  • ernia scrotale;
  • infertilità maschile risultante da alterata spermatogenesi causata dalla compressione dei testicoli;
  • disfunzione erettile.

Diagnosi e diagnosi differenziale dell'idrocele testicolo

La diagnosi di un idrocele di solito non è difficile per un medico. La diagnosi e il trattamento sono di solito eseguiti da un urologo o da un chirurgo. Sulla base delle lamentele del paziente, della storia della malattia (come fluisce, se è associata a un infortunio) e della vita (presenza di malattie infiammatorie acute o croniche dell'apparato riproduttivo, traumi o interventi chirurgici sugli organi dello scroto), il medico sospetterà che il paziente abbia edema testicolare. Dopodiché, condurrà un esame obiettivo del paziente.

Prestare attenzione visivamente all'aumento della metà dello scroto o dell'intero corpo in termini di dimensioni (il grado di aumento dipende dalle caratteristiche della malattia e dalle cause che lo hanno causato, in un particolare paziente). La palpazione è determinata dalla formazione di una consistenza a forma di pera, strettamente elastica, fluttuante. Se il fluido entra nel canale inguinale, la formazione assume la forma di una clessidra. La pelle dello scroto sopra l'idrocele non viene modificata visivamente, facilmente presa nella piega.

La palpazione del disagio cronico non viene trasmessa al paziente - è indolore, quando sente la forma acuta di un idrocele, il paziente avverte dolore di diversa intensità.

Se la quantità di fluido tra le membrane è piccola, il testicolo viene palpato nella parte inferiore della formazione. Nel caso di grandi idropisia, la palpazione del testicolo è inaccessibile o non rilevabile affatto.

Dopo un esame obiettivo, per confermare la diagnosi, sono necessari 2 ulteriori metodi di ricerca: diafanoscopia e ultrasuoni scrotale.

  1. La diafanoscopia (esame della formazione di scroto nella luce trasmessa) è un metodo rapido per diagnosticare l'idrocele. Se il fluido che si trova tra le membrane del testicolo è sieroso, la luce che passa attraverso lo scroto risulta essere uniforme; quando, per esempio, tutti gli organi formano la base della formazione (anse intestinali, filamento epiploon), cioè c'è un'ernia, la luce non passa attraverso di essi.
  2. L'esame ecografico (ecografia) dello scroto è il metodo più accurato per diagnosticare la malattia da noi descritta. Con il suo aiuto, è possibile determinare la presenza di fluido dal lato dell'ingrandimento dello scroto, stimare approssimativamente il suo volume; se la natura di un idrocele è secondaria, un ultrasuono aiuta a stabilire il motivo della sua origine (infiammazione del testicolo o dell'epididimo, tumore del testicolo).

Idrocele dovrebbe essere differenziato da tali malattie:

  • varicocele (vene varicose del cordone spermatico);
  • ernia inguinale, inguinale-scrotale;
  • orchite, epididimite, epididimo-orchite;
  • tumori del cordone spermatico e testicolo.

Trattamento idrocele

Se l'idropisia si è sviluppata sullo sfondo della malattia infiammatoria degli organi dello scroto e il volume del fluido tra le membrane è piccolo, la direzione principale del trattamento è l'eliminazione della malattia sottostante: terapia antibatterica, antinfiammatoria, antiedemitica. Allo stesso tempo, si raccomanda al paziente di riposare e indossare una speciale medicazione di supporto per gli organi scrotali - sospensori. In caso di recupero completo della patologia di fondo, la struttura dei tessuti testicolari viene ripristinata, l'apporto di sangue e l'uscita linfatica sono normalizzati - il volume di fluido tra le membrane diminuisce gradualmente fino alla quantità normale. Tali casi di idrocele sono piuttosto rari e per la maggior parte questo tipo di malattia non richiede un trattamento chirurgico.

Indicazioni dirette per la chirurgia sono la sindrome del dolore marcata e la minaccia di atrofia testicolare.

L'operazione eseguita con l'idropisia del testicolo si chiama idrocelelectomia, le opzioni per le quali oggi ce ne sono diverse. I principali metodi di intervento chirurgico sono le operazioni del Signore, Bergman e Winkelman. Tutti sono semplici interventi eseguiti in anestesia locale e ciascuno di essi viene utilizzato in determinate situazioni cliniche. Il tipo di intervento chirurgico è determinato in ciascun caso direttamente durante l'intervento chirurgico.

In caso di ingombranti gocce d'acqua e nel caso di un vecchio idrocele, l'operazione di Bergman è preferibile: il chirurgo taglia lo scroto e gli strati della membrana testicolare nella superficie anteriore della formazione simile al tumore; Il testicolo, insieme alla membrana principale, porta alla ferita, dopo di che il fluido che si è accumulato tra i fogli della membrana viene pompato usando una siringa. Dopodiché, apre il guscio, se necessario lo elimina se necessario e impone dei punti sui suoi resti.

Il testicolo affonda nuovamente nello scroto, sutura la ferita con il catgut e, al fine di prevenire l'idropisia, recidiva, lascia un piccolo drenaggio di gomma, che deve essere rimosso dopo alcuni giorni. Al completamento dell'operazione, una sacca di ghiaccio viene posizionata sulla zona della ferita.

I punti entro 10 giorni si dissolvono. 10 giorni dopo l'operazione, il paziente ritorna in piena vita, ma per un altro 1-1,5 mesi dovrebbe escludere il contatto sessuale e il duro lavoro fisico, e si raccomanda di indossare uno stretto scioglimento o sospensivo per un mese. Inoltre, il gonfiore del tessuto dello scroto può persistere per diversi mesi. Questo è un fenomeno normale, tuttavia, se contro di esso il paziente rileva un aumento della temperatura corporea, il deterioramento della condizione generale, il rossore nell'area del sito operatorio, deve cercare il prima possibile un aiuto medico.

Se il paziente è controindicato (ad esempio, a causa della vecchiaia), o rifiuta categoricamente l'intervento chirurgico, al fine di alleviare temporaneamente la sua condizione, usa la puntura di edema con l'aspirazione del contenuto. Questa procedura non ha un effetto terapeutico, perché dopo un po 'il fluido tra i gusci si accumula di nuovo.

È necessario dire alcune parole su un metodo relativamente nuovo di trattamento degli idrocele: sclerosamento delle membrane testicolari. La sua essenza, così come l'essenza della puntura, consiste nel succhiare il contenuto delle membrane testicolari, ma quando si esegue l'indurimento dopo la rimozione del fluido, vengono introdotte nella cavità risultante sostanze speciali - gli sclerosanti, sotto l'influenza di cui la sintesi delle membrane testicolari del loro segreto è significativamente ridotta.

Una volta che una procedura, l'effetto desiderato non ha, quindi si consiglia di eseguirlo più volte. Un effetto collaterale della sostanza sclerosante è un effetto dannoso sul tessuto testicolare, pertanto questo metodo di trattamento è controindicato nei pazienti giovani, ed è eseguito principalmente per gli uomini anziani che rifiutano la chirurgia.

Prognosi per idropisia

Nella stragrande maggioranza dei casi, la prognosi dell'idrocele acquisito è favorevole - passa da sola o dopo un intervento chirurgico.

Quando viene rimosso un idrocele di grandi dimensioni, la malattia può ripresentarsi. I casi di morte di pazienti come risultato di trattamento chirurgico di idropisia del testicolo non sono registrati.

Quale dottore contattare

Con l'aumento e il dolore dello scroto devi contattare l'urologo. Se necessario, riferirà il paziente al terapeuta prima dell'operazione. Se l'idrocele è un sintomo della sindrome dell'edema, il paziente viene esaminato da un cardiologo, un epatologo, un nefrologo e un endocrinologo. Inoltre, a volte è necessaria una consultazione per le malattie infettive. Quando il varicocele mostra un'indagine sul chirurgo vascolare. Per migliorare la qualità della vita dopo l'intervento chirurgico, un uomo aiuterà un sessuologo, un andrologo.

Abbondanza del testicolo negli uomini e nei ragazzi: sintomi, diagnosi e trattamento

Idrocele (idrocele) è l'accumulo di liquido nella formazione sacculare nello scroto attorno al testicolo. La malattia può svilupparsi a diverse età - l'edema testicolare viene diagnosticato anche nei neonati.

Gocce d'acqua negli uomini

Molto spesso, la malattia negli uomini si sviluppa solo da un lato, ma ci sono casi in cui entrambi i testicoli sono coinvolti nel processo patologico. Secondo le statistiche, la malattia negli uomini di età superiore ai 40 anni viene spesso diagnosticata, ma il trattamento prontamente preso consente di sbarazzarsi del processo patologico in 12 mesi.

Cause di edema testicolare negli uomini

Va notato che il meccanismo dello sviluppo della malattia in esame non è completamente compreso. Ma è ben noto che l'accumulo di liquido nello spazio sacculare si verifica a causa del deflusso in assenza (o ostruzione) di questo fluido stesso. A sua volta, ci sono diversi fattori che contribuiscono alla violazione del deflusso:

  • danno del testicolo;
  • gonfiore degli arti inferiori e organi strettamente localizzati, indipendentemente dalle ragioni del loro verificarsi;
  • malattie infettive;
  • tumori testicolari benigni / maligni.

Questi stati portano al blocco dei dotti escretori: sono responsabili del deflusso tempestivo e completo del fluido dallo spazio della sacca. Separatamente, vale la pena menzionare i fattori di rischio per lo sviluppo di edema testicolare negli uomini:

  • trattamento chirurgico del perineo;
  • radioterapia, con impatto diretto sull'area dei genitali maschili;
  • cambiamenti patologici nella natura congenita o acquisita del condotto che collega la cavità addominale con lo scroto.

I sintomi dell'idrocele negli uomini

Il quadro clinico dello sviluppo della malattia in esame è caratterizzato da una bassa intensità - i sintomi sono praticamente assenti. In casi molto rari, l'accumulo di liquidi nello scroto è brusco - per esempio, se ci sono malattie infiammatorie acute o il paziente è nel periodo postoperatorio.

I sintomi pronunciati compaiono solo quando il testicolo è troppo grande - possono raggiungere più di 10 cm di diametro. E poi il paziente si lamenterà di:

  • difficoltà a urinare;
  • incapacità di camminare normalmente;
  • costante sensazione di pesantezza nello scroto;
  • disagio, in rari casi - dolore, durante il sesso;
  • alta densità scrotale;
  • chiara percezione di spruzzi di liquido nello scroto durante la palpazione dei testicoli;
  • incapacità di determinare il contorno del testicolo.

Se l'idropisia del testicolo negli uomini è accompagnata da una grave malattia infettiva, allora l'essudato accumulato nello spazio saccicolare dello scroto diventa purulento. Una condizione simile è classificata in medicina come complicazione dell'idrocele e viene chiamata piocele. Con questo sviluppo della malattia, si noteranno i seguenti sintomi:

  • aumento della temperatura corporea agli indicatori critici;
  • il benessere generale del paziente si sta deteriorando bruscamente: debolezza, sonnolenza, vertigini;
  • Il processo infiammatorio si diffonde ai tessuti vicini.

In assenza di un trattamento adeguato, il piocele può causare i seguenti problemi:

  • alterata funzione riproduttiva - si verifica una spremitura dei vasi sanguigni localizzati nello scroto, con conseguente atrofia testicolare;
  • ematocele - accumulo nello spazio sacculare dell'essudato con sangue, sullo sfondo di una lesione vascolare;
  • rottura delle membrane del testicolo - a causa dell'eccessivo allungamento delle loro pareti con fluido accumulato;
  • progressione dell'ernia scrotale.

Diagnosi di idrocele negli uomini

Prima di iniziare il trattamento dell'idrope dei testicoli negli uomini, è necessario differenziare la malattia dall'ernia scrotale. Lo specialista nominerà il paziente per sottoporsi a un esame completo. I metodi diagnostici più importanti per la malattia in questione sono:

  1. Transilluminazione. L'essenza del rilievo: attraverso lo scroto allargato lascia i raggi di luce. È noto che il liquido nell'idropisia del testicolo non contiene impurità / componenti estranei / coaguli, quindi la luce attraversa senza ostacoli. Ecco come viene confermata la diagnosi.
  1. ultrasuono. Questo metodo è considerato il più affidabile - il medico sarà in grado non solo di confermare la diagnosi, ma anche di determinare la quantità di fluido nello spazio sacculare, per valutare la struttura anatomica dello scroto.

Fai attenzione: se durante l'esame ecografico il medico rileva eventuali sigilli, accumuli nel liquido, saranno necessari ulteriori esami per escludere / confermare i tumori maligni.

Principi di trattamento dell'edema del testicolo negli uomini

La malattia in esame può essere trattata con diversi metodi. I medici non sempre prescrivono un intervento chirurgico, il più delle volte l'idrocele (idrocele) passa da solo.

Trattamento farmacologico di idrocele negli uomini

Nel caso di diagnosi di un uomo con una malattia infettiva o infiammatoria sullo sfondo dell'idropisia del testicolo, la terapia avrà lo scopo di curarla. In generale, i medici ritengono che, eliminando la causa dell'idrocele, si possa fare a meno dell'intervento chirurgico. Come parte del trattamento medico dell'idropisia testicolare negli uomini può essere usato:

  • farmaci antibatterici (antibiotici);
  • farmaci anti-infiammatori non steroidei;
  • il mezzo per normalizzare la circolazione sanguigna.

Trattamento chirurgico - chirurgia per idrocele negli uomini

L'intervento chirurgico viene utilizzato solo in caso di inefficacia del trattamento terapeutico. Nelle istituzioni mediche che usano due metodi di chirurgia:

Gidrotselektomiya. Viene eseguito in anestesia regionale, viene effettuata un'incisione nello scroto o nell'addome inferiore, il medico valuta le condizioni del canale tra la cavità addominale e lo scroto e l'idrocele stesso viene rimosso. Fai attenzione: nel periodo postoperatorio, il paziente è stabilito drenaggio - questa è la prevenzione dell'idropisia testicolare postoperatoria (recidiva). Il drenaggio viene rimosso pochi giorni dopo l'intervento chirurgico - questo periodo è impostato su base individuale. Freddo applicato localmente per ridurre l'edema postoperatorio.

  • Aspirazione da puntura di fluido. Tale procedura comporta l'introduzione nello scroto dell'ago attraverso il quale viene rimosso il fluido accumulato. In alcuni casi, pratico l'introduzione di una sostanza sclerosante attraverso lo stesso ago, che può ridurre significativamente la quantità di fluido prodotto.
  • Fai attenzione: Questo metodo di trattamento chirurgico è usato molto raramente, come si nota la loro efficacia bassa / corta. L'aspirazione di puntura di fluido è effettuata solo quando ci sono ovvie controindicazioni all'intervento chirurgico completo con l'uso di anestesia.

    Il pericolo di un'aspirazione da puntura di fluido è un alto rischio di sviluppare infezioni del sito di puntura e sanguinamento. Ma con un'idrocelectomia, il medico controlla personalmente la posizione dell'incisione, le sue dimensioni e tutto il lavoro all'interno del corpo del paziente.

    Il periodo postoperatorio nel trattamento dell'idropisia del testicolo negli uomini è quasi assente: il paziente immediatamente dopo l'operazione viene posto nel reparto per monitorare il suo benessere e il lavoro di tutti gli organi e sistemi. La dichiarazione viene eseguita (con un recupero sicuro) il giorno dell'operazione - al paziente viene dato un consiglio in sede ambulatoriale. Il paziente deve effettuare una visita di controllo dal medico in poche settimane: il medico esamina la ferita, esclude la sua infezione e l'idrope testicolare.

    Trattamento di testicoli idrocele

    Diagnosticare la malattia in questione comporta lo svolgimento di un trattamento terapeutico. E se la condizione del paziente non richiede ancora la fornitura di cure chirurgiche urgenti, allora i metodi tradizionali possono essere utilizzati per il trattamento. Certamente, un uomo dovrebbe consultarsi con il suo medico, ottenere il permesso di usare qualsiasi prescrizione specifica.

    Tintura di trifoglio. È necessario prendere 200 g di fiori freschi della pianta o 100 g di secchi, versare 2 litri di vino secco (si può usare sia bianco che rosso) e infondere per una settimana, scuotendolo periodicamente con attenzione. Quindi la miscela viene fatta bollire a fuoco medio per 3 minuti, spenta e raffreddata in condizioni naturali (senza portare fuori la nave al freddo). L'infusione è presa in 50 ml tre volte al giorno prima dei pasti.

    Seta di mais. Miele misto con stimmi di mais (secco o fresco) in rapporto 2: 1. La miscela viene utilizzata su 1 cucchiaino da tre a cinque volte al giorno.

    ortica. Vengono utilizzate solo le radici della pianta, che vengono prodotte come tè ordinario (un cucchiaino di materia prima secca per tazza di acqua bollente) e utilizzate come bevanda (fino a 500 ml al giorno).

    Il trattamento dell'idropsia del testicolo negli uomini con rimedi popolari dura a lungo, per un paio di metodi delle suddette miscele, la salute non può essere ripristinata. Ma devi fare delle pause nei corsi - ad esempio, prendi 1 giorno ogni giorno un rimedio scelto, poi 5 giorni - una pausa.

    previsioni

    La malattia in esame ha prognosi molto favorevoli - anche con il trattamento chirurgico, il rischio di complicanze è del 2% e non sono stati osservati decessi durante l'intero periodo di pratica della diagnosi e del trattamento dell'idrocele.

    Irritato nei ragazzi

    La malattia nell'infanzia non rientra nella categoria di pericolo, ma è impossibile ritardare il trattamento, è necessario preservare la funzione riproduttiva del bambino. Nell'infanzia, l'idropisia del testicolo può manifestarsi in due forme:

    • idrocele isolato - il liquido si accumula in uno spazio localizzato;
    • idrocele segnalato - l'essudato non è in uno stato costante, viene versato dalla cavità addominale nel testicolo.

    Fai attenzione: i pediatri sostengono che il tipo di comunicazione della malattia in esame è più pericoloso di quello isolato, perché contribuisce alla formazione e alla progressione dell'ernia inguinale. Ma questa patologia è già abbastanza seria e richiede un intervento chirurgico di emergenza.

    I sintomi dell'idrocele infantile

    I principali segni di idropisia nei testicoli nei ragazzi sono uno scroto allargato e l'assenza di sensazioni dolorose. Se c'è un posto in cui essere un idrocele isolato, si osserverà continuamente un aumento delle dimensioni dello scroto. Nel caso dello sviluppo di un idrocele di collegamento, lo scroto ritorna periodicamente alle dimensioni normali, e dopo un po 'aumenta.

    Cause di testicoli di dropsy nei ragazzi

    La malattia in questione può svilupparsi per vari motivi. Nell'infanzia, non stiamo parlando di malattie infettive e lesioni, anche se tali fattori sono il posto dove stare. I motivi principali includono:

    • malattie di natura infettiva e infiammatoria della madre durante la gravidanza;
    • prematurità;
    • condizioni patologiche nel periodo di portare un ragazzo;
    • aumento della pressione intra-addominale in un bambino;
    • ereditarietà.

    Principi di trattamento dell'idropisia del testicolo durante l'infanzia

    In realtà, il trattamento della malattia considerata che si verifica durante l'infanzia è assente. Secondo le statistiche, nell'80% dei casi, l'idrocele nei bambini passa immediatamente dopo aver stretto l'anello inguinale (processo naturale) e nel 10% dei casi questa malattia non viene riconosciuta come patologia.

    L'eruzione del testicolo in uomini e ragazzi non è una malattia pericolosa / grave. Ma non puoi ignorarlo - esistono ancora alcune complicazioni che influenzano negativamente la vita del paziente. Solo una terapia ben scelta, un intervento chirurgico tempestivamente prescritto, salverà il rappresentante maschile e la funzione riproduttiva e il tenore di vita generale.

    Tsygankova Yana Alexandrovna, commentatrice medica, terapeuta della più alta categoria di qualificazione

    34.586 visualizzazioni totali, 5 visualizzazioni oggi

    Come si sviluppa l'idropisia negli uomini: gli effetti e i metodi di trattamento

    L'edema testicolare è una malattia caratterizzata dalla comparsa di un eccesso di liquido nella membrana testicolare. L'eruzione del testicolo destro, e talvolta della sinistra, è accompagnata da un grave edema, che può influire negativamente sulla salute dell'uomo. Quando l'idropisia può accumulare liquido linfatico, sangue e persino pus. Il volume del fluido accumulato può variare da pochi millilitri a un litro.

    Il tipo di fluido e il suo volume determinano la gravità della malattia. L'eruzione è più comune nei bambini di età inferiore a un anno e, in alcuni casi, questa malattia può scomparire nei bambini senza alcun trattamento. Inoltre, i maschi adulti di età compresa tra 20 e 35 anni sono a rischio di sviluppare edema testicolare. Nei maschi adulti, l'idrocele è più grave. Se la malattia si sviluppa negli uomini adulti, è necessario un intervento chirurgico. Le conseguenze dello sviluppo dell'idropisia negli uomini adulti possono essere estremamente difficili per la salute dell'uomo in generale.

    Perché il testicolo di dropsy negli uomini?

    Non è sempre facile capire perché il fluido abbia iniziato ad accumularsi nella cavità del testicolo. L'accumulo di liquido nell'area tra le membrane può essere osservato a causa di alterazioni del flusso linfatico o dell'afflusso di sangue, ma potrebbero esserci altre ragioni per lo sviluppo di questo processo. Vale la pena notare che l'idrope testicolare spesso ha origine da una cisti piccola, ma se una cisti testicolare è solitamente innocua, l'idrocele richiede un trattamento chirurgico, come nel caso dell'ernia scrotale, che rende chiaro il grado di pericolo di questa malattia.

    Molto spesso, lo sviluppo dell'idrope dei testicoli, come le cisti, porta a lesioni, a causa delle quali la circolazione naturale dei fluidi nell'area dei testicoli è stata interrotta. In alcuni casi, un'infezione dei tessuti, che ha causato lo sviluppo del processo infiammatorio, può portare allo stesso risultato: è possibile notare un numero di fattori specifici che predispongono alla formazione e all'accumulo di fluido nelle membrane attorno al testicolo negli uomini adulti.

    1. Malattie infiammatorie del sistema genito-urinario. Queste malattie includono orchite e orchiepididimite, che spesso si sviluppano negli uomini in uno sfondo di ridotta immunità.
    2. Intervento chirurgico Molto spesso, lo sviluppo di idrocele viene osservato dopo le operazioni volte a correggere l'ernia inguinale.
    3. La sconfitta dei linfonodi inguinali e pelvici.
    4. Lesioni.
    5. Insufficienza cardiovascolare

    Scoprire le cause dello sviluppo della malattia è un punto estremamente importante, poiché in alcuni casi è sufficiente eliminare la causa alla radice. Quando si diagnostica questa malattia nei ragazzi fino a 1 anno, non è indicato alcun trattamento, poiché un aumento dello scroto e dell'accumulo di liquidi si verifica a causa del sottosviluppo degli organi genitali e della lenta crescita eccessiva del canale vaginale. Se la causa dello sviluppo dell'idropisia si trova esattamente nelle caratteristiche anatomiche, tutti i sintomi della malattia vanno già al 2 ° anno di vita del bambino.

    I sintomi di Hydrocele negli uomini

    I sintomi dell'idrocele negli uomini non sono sempre chiaramente pronunciati. Nella maggior parte dei casi, gli uomini manifestano un evidente disagio solo durante il periodo di esacerbazione. Nei maschi adulti, l'edema del testicolo giusto è più comune rispetto all'edema polmonare del testicolo, sebbene in alcuni casi entrambi i testicoli possano essere colpiti. La malattia può manifestarsi sia in forma acuta che in forma cronica. La forma acuta di solito si sviluppa sullo sfondo di un processo infiammatorio, un tumore o un'infezione del sistema urogenitale. La forma cronica è dovuta principalmente al trattamento non corretto della forma acuta di idrocele testicolo.

    L'accumulo di liquido in eccesso nel guscio del testicolo sinistro o destro è un processo che richiede tempo, in cui vi è un aumento graduale del volume dello scroto.

    Un tale lento decorso della malattia porta al fatto che lo scroto può raggiungere dimensioni superiori a 10 cm e può essere identificato un numero di sintomi che appaiono durante lo sviluppo dell'idropisia nei maschi adulti.

    1. La comparsa di edema.
    2. Graduale aumento della dimensione dello scroto.
    3. Sensazioni leggere e dolorose in casi particolarmente trascurati.
    4. Compattazione del tessuto dello scroto.
    5. Il suono di spruzzi d'acqua quando si sposta lo scroto.
    6. Difficoltà a camminare
    7. Problemi urinari
    8. Sensazione di gravità severa nello scroto dovuta ad un aumento della quantità di liquido.
    9. Cambiamenti nei contorni dei testicoli a causa di liquidi in eccesso.

    Il liquido è un habitat eccellente per molti tipi di microrganismi patogeni, quindi ci sono frequenti casi di suppurazione nella zona gonfia, che porta ulteriormente al fatto che il fluido trasforma pus.

    Quali potrebbero essere le conseguenze del testicolo idropico?

    L'esondazione del testicolo può essere un trampolino di lancio per malattie e patologie più gravi. Ad esempio, se il liquido accumulato diventa sede di molti batteri patogeni e vi è suppurazione e può essere diagnosticato il piocele. Piocele è una malattia piuttosto grave, in cui l'ex idrope diventa un ascesso pieno di pus. Questo sviluppo della malattia è considerato una grave complicanza dell'idropisia del testicolo, in cui non solo tutti i sintomi inerenti alla malattia iniziale, ma anche un peggioramento delle condizioni generali del paziente, un aumento della temperatura corporea e la diffusione del processo infiammatorio ai tessuti circostanti del sistema genito-urinario. Inoltre, il processo infiammatorio e la suppurazione sono accompagnati dalla comparsa di dolore acuto nello scroto.

    Le conseguenze dello sviluppo dell'idrocele non sono limitate alle possibili complicazioni del decorso di questa malattia. Il fatto è che l'aumento della quantità di liquido nello scroto porta alla spremitura dei vasi sanguigni. In assenza di trattamento tempestivo, l'apporto di sangue ai testicoli può fermarsi completamente, il che porta a compromissione della funzione riproduttiva a causa dell'atrofia del tessuto testicolare.

    Se l'idropisia si sviluppa nel testicolo sinistro o nel testicolo giusto, si può osservare ematocele con emorragia incontrollata a causa di un trauma. In questo caso, potrebbe verificarsi un aumento dello scroto a una dimensione critica in un tempo estremamente breve. Il sangue in questo caso non può sempre fermarsi da solo, e inoltre, il sangue che è già entrato nella membrana non riesce a trovare una via d'uscita e coagula all'interno, il che può portare alla disfunzione dei testicoli e diventare un fattore predisponente per lo sviluppo del processo infiammatorio.

    Quando il fluido si accumula, viene esercitata molta pressione sui gusci, che alla fine può portare alla sua rottura. Lo stiramento del tessuto, osservato durante l'accumulo di liquido nello scroto, può portare a ciò che può sviluppare cisti testicolare o ernia dello scroto. Lo scroto allungato ha un aspetto molto poco attraente e anche l'operazione non può sempre risolverlo.

    Metodi di trattamento per idrocele maschile

    Per una diagnosi accurata, è necessario un esame esterno dello scroto, della diafanoscopia e della palpazione. In alcuni casi, è necessaria un'ecografia per fare una diagnosi al fine di escludere un'ernia con sintomi simili. Alla conferma, un idrocele viene assegnato a un'operazione.

    Esistono diversi tipi di operazioni, ognuna delle quali consente di ottenere un effetto positivo nei singoli casi. Di regola, tali operazioni vengono eseguite in anestesia locale e dopo 2-3 ore un uomo può tornare a casa. Il recupero completo avviene in circa 1-2 settimane, a seconda delle capacità rigenerative del corpo. In alcuni casi, quando c'è suppuration o bleeding, una piccola incisione può essere fatta durante l'operazione, attraverso il quale il fluido viene rimosso, le pareti della cavità vengono pulite, e quindi le pareti sono suturate. Il chirurgo seleziona il tipo e il metodo di chirurgia plastica in modo indipendente in base al quadro clinico.

    Se vi è essudato in idropisia, viene anche prescritta un'operazione, poiché altri metodi, di norma, danno un effetto temporaneo. In alcuni casi, quando il paziente non tollera bene l'anestesia, si può dare una puntura per pompare il fluido, ma risolve temporaneamente il problema. In futuro, sul posto dell'idropisia, potrebbe apparire una cisti testicolare o un'ernia.

    Idrocele: trattamento dell'idrocele negli uomini senza chirurgia

    L'idrocele o l'idrocele è una malattia molto comune tra i maschi. La maggior parte degli uomini, dopo aver ascoltato una simile diagnosi, si lascia prendere dal panico e la considera un verdetto. Ma in realtà, l'accumulo di liquido sieroso nello scroto è una malattia facilmente curabile, a volte non richiede nemmeno un intervento chirurgico.

    Qual è il testicolo dropsy negli uomini

    L'idrocele (l'idropisia del testicolo) è una malattia urologica che si accompagna all'accumulo di liquido tra i fogli della membrana parietale e viscerale del testicolo. Il volume del liquido varia da 20 a 200 ml, in alcuni casi raggiunge i 3 litri.

    Quasi tutte le fasce d'età, sia adulti che bambini, soffrono di questa patologia. Nei bambini viene diagnosticata l'idropisia congenita, che è caratteristica del numero schiacciante di neonati.

    Nella popolazione maschile adulta, questa patologia è acquisita.

    Perché il liquido si accumula nello scroto?

    Le ragioni per l'aspetto di un idrocele in un neonato, un bambino di età inferiore ad un anno e un uomo adulto sono significativamente differenti.

    I genitali iniziano a formarsi nel feto anche nello sviluppo fetale, ma si trovano in questo momento nella cavità addominale del bambino. Prima che il bambino nasca, i testicoli scendono nello scroto attraverso il processo addominale. Se questo passaggio non si chiude in tempo, il fluido inizierà a fluire verso i testicoli, provocando un'idropisia. In futuro, per tutto il primo anno di vita del bambino, gli specialisti controllano le condizioni del suo scroto. Di regola, a quest'ora l'edema scompare da solo.

    In un maschio adulto, l'idrocele può apparire a causa del drenaggio linfatico compromesso dalla cavità testicolare. Questo succede per i seguenti motivi:

    • Processo patologico nell'area del testicolo e delle sue appendici: epididimite, orchiepididimite, orchite e infiammazione del cordone spermatico;
    • lesioni degli organi genitali esterni, che possono verificarsi, ad esempio, a seguito di scioperi nella zona inguinale o sportiva (lotta, sollevamento pesi, ciclismo, ecc.);
    • alcune malattie infettive provocate da microflora specifica (gonorrea, tubercolosi, ecc.);
    • insufficienza cardiaca grave;
    • filariosi - danno ai linfonodi situati nella zona inguinale, parassiti, con conseguente violazione del deflusso della linfa dai testicoli e sviluppo dell'idropisia;
    • neoplasie tumorali nello scroto;
    • complicazioni dopo l'intervento chirurgico nello scroto (ad es. dopo il trattamento di un'ernia di groove);
    • grave insufficienza epatica. Questo può essere, ad esempio, in caso di cirrosi epatica, quando il liquido si accumula nella cavità addominale, che si diffonde gradualmente attraverso altre strutture del corpo, inclusi i testicoli.

    Sintomi di idrocele: come si manifesta la malattia?

    I sintomi della malattia sono determinati dal tipo di idropisia, ma ci sono segni generali, tra cui i seguenti:

    • l'assenza di dolore durante la palpazione dei testicoli;
    • aumentare lo scroto

    Per la forma congenita dell'idropisia, i cambiamenti delle dimensioni dello scroto sono caratteristici a seconda dell'ora del giorno: durante la notte, il liquido accumulato nelle foglie del testicolo, e in un giorno, al contrario, si accumula nello scroto. L'apparizione di tali sintomi dovrebbe servire come motivo per cercare cure mediche.

    Va notato che l'idrocele può essere sia unilaterale che bilaterale. Nel primo caso, l'edema si sviluppa più spesso sullo sfondo di processi infiammatori che si verificano nei testicoli e nelle appendici. La seconda opzione è una manifestazione di patologie croniche del sistema genito-urinario o sindrome edematosa generale che si sviluppa a seguito di insufficienza epatica o cardiaca.

    Idrocele in forma acuta si sviluppa improvvisamente, a partire da un forte dolore dello scroto e un aumento significativo della dimensione della metà interessata. In alcuni casi, i pazienti lamentano la comparsa di segni di intossicazione generale del corpo (debolezza, febbre fino a 38-39 gradi, mancanza di appetito, ecc.).

    In assenza di trattamento, l'idrope acuta assume una forma cronica, ma spesso il corso cronico viene acquisito inizialmente. In questo caso, il paziente lamenta sensazioni di pesantezza nello scroto e cambiamenti delle sue dimensioni durante il giorno: un aumento nel pomeriggio e una diminuzione nella notte.

    Nella forma cronica della malattia, il fluido tra le membrane del testicolo si accumula gradualmente, lentamente, tuttavia, in assenza di cure mediche per lungo tempo, la dimensione dello scroto può raggiungere dimensioni gigantesche (con un pallone da calcio), che influisce in modo significativo sulla qualità della vita del paziente, rendendo difficile il rapporto e la minzione, rendendo difficile muoversi e creare problemi quando si indossa biancheria intima.

    Inoltre, un aumento significativo del volume dello scroto porta all'interruzione della spermatogenesi e dell'ipertrofia delle sue strutture. Il processo cronico è caratterizzato da una sindrome del dolore debolmente espressa (dolore con dolore sordo) o dalla sua completa assenza.

    La mancanza di trattamento o altri fattori avversi comportano lo sviluppo di complicanze dell'idropisia. Le conseguenze potrebbero essere le seguenti:

    • Atrofia testicolare La causa della patologia è la compressione dei vasi sanguigni che forniscono il testicolo con il sangue, a causa della quale i suoi tessuti sono carenti di sostanze nutritive.
    • L'accumulo di sangue tra i gusci. La complicazione si sviluppa a seguito di una puntura fallita dell'idropisia, con diatesi emorragica o come conseguenza di un danno meccanico ai vasi.
    • Ernia scrotale
    • Disfunzione erettile
    • Suppurazione nello scroto. Allo stesso tempo, le condizioni generali del paziente peggiorano, la temperatura corporea aumenta, il processo infiammatorio si diffonde ai tessuti circostanti.
    • Rotture di membrane testicolari. Questo accade a causa del loro eccessivo stiramento sotto pressione dal fluido.
    • Infertilità maschile Si sviluppa come conseguenza di una violazione della spermatogenesi, che è causata dalla spremitura dei testicoli.

    Gocce d'acqua negli uomini: trattamento

    È possibile curare l'idropisia del testicolo senza un intervento chirurgico? Si scopre - sì. Ci sono due trattamenti alternativi: la scleroterapia e la puntura.

    foratura

    Il modo più semplice e veloce per trattare l'idropisia senza chirurgia è la puntura. La procedura viene eseguita in anestesia locale a livello ambulatoriale. Innanzitutto, la pelle scrotale viene anestetizzata con un anestetico locale e quindi perforata. Usando l'ago inserito, il fluido viene rimosso. La procedura è considerata uno dei metodi più sicuri per trattare l'idrocele, che è associato a un rischio minimo di complicanze, in particolare l'ematoma scrotale e la sua infezione. Tuttavia, questo metodo è inefficace, poiché il liquido dopo un po 'di tempo si accumula di nuovo. La puntura viene utilizzata per controindicazioni all'intervento chirurgico o alle emergenze.

    scleroterapia

    Questo metodo di trattamento consiste nell'evacuazione del liquido dalle membrane testicolari e nell'iniettare sostanze sclerosanti (ad esempio, betadina, alcool, ecc.) Nello scroto. Questo viene fatto per provocare lo sviluppo di un'infiammazione asettica (non infettiva) delle membrane del testicolo e della loro successiva fusione.

    Di conseguenza, la cavità in cui il liquido si accumula completamente scompare. Secondo gli studi, questo metodo di trattamento di idrocele senza chirurgia ha una percentuale molto piccola di recidive (solo l'1%).

    Inoltre, i pazienti sono invitati a rifiutarsi di esercitare e indossare biancheria intima stretta.

    Idrocele: trattamento farmacologico

    La terapia farmacologica consiste nell'assumere farmaci antibatterici e antinfiammatori, la cui azione è volta a distruggere il virus che ha causato lo sviluppo della malattia. Se l'idrocele è causato da una lesione del testicolo, viene effettuato un corso medico per migliorare la circolazione linfatica e il flusso sanguigno, che aiuta a normalizzare il deflusso del fluido.

    Come trattare i testicoli idropinosi negli uomini con metodi popolari

    Se l'idropisia non funziona e non si sviluppa ulteriormente, può essere trattata con successo con rimedi popolari senza chirurgia, che sono stati usati anche dai nostri antenati. Tuttavia, va ricordato che qualsiasi autotrattamento di idrocele deve essere effettuato sotto la supervisione di uno specialista, altrimenti può portare a conseguenze molto tristi.

    Prezzemolo e piselli nel trattamento del gonfiore scrotale

    Una buona efficacia nel trattamento del testicolo idropico senza chirurgia ha mostrato l'impacco di pisello. Per la sua preparazione avrai bisogno di:

    • un piccolo pezzo di tessuto di cotone;
    • acqua 0,5 l;
    • piselli secchi

    Mettere i piselli sul fondo della pentola e versare sopra l'acqua fredda, lasciare gonfiare per 1 ora. Dopodiché, metti il ​​recipiente sul fuoco e fai bollire i piselli, fai sobbollire per 15 minuti. Dopo aver raffreddato il brodo di pisello, inumidire il tessuto e applicare l'impacco allo scroto gonfio per 15-20 minuti. La procedura viene eseguita 1-2 volte al giorno fino alla completa scomparsa del gonfiore.

    Questo rimedio popolare può essere conservato in frigorifero per un massimo di 48 ore, prima dell'uso deve essere riscaldato a temperatura corporea. Un tale impacco allevia rapidamente il gonfiore del testicolo. Se dopo due o tre giorni non ci sono miglioramenti, o il volume dello scroto è diventato ancora più grande, è necessario abbandonare l'uso di questo metodo e contattare la clinica.

    Per il trattamento dell'idropisia si usa anche un decotto di prezzemolo. Per la sua preparazione è necessario prendere latte fresco non pastorizzato (1 l) e foglie di prezzemolo (800 gr). Metti le foglie lavate della pianta sul fondo della padella e versa sopra il latte. Mettere il contenitore nel forno, dove il latte dovrebbe stufare per 3-4 ore. Non appena il volume del latte si riduce della metà, togliere la teglia dal forno, raffreddare il contenuto e filtrare. Lo strumento risultante per prendere 15-30 ml ogni ora.

    Inoltre, ci sono molte ricette per il trattamento di idrocele con l'aiuto di tali rimedi popolari come erbe e succhi.

    Ma qualunque sia il metodo di trattamento dei testicoli ipolipiti che scegli, prima di tutto devi consultare il tuo medico circa la correttezza del trattamento e, seguendo le sue raccomandazioni, ti libererai di questo problema molto rapidamente e senza conseguenze.

    Edema dei testicoli: quale minaccia ha l'aspetto del liquido nello scroto

    L'idropatia dei testicoli è il processo di accumulo di liquido tra le foglie della membrana testicolare. Il secondo nome della malattia è l'idrocele. In forma leggera, il volume del liquido è di 20 ml, in forme pesanti - 3 litri. Nell'infanzia, la malattia è più spesso congenita. Gli adulti devono affrontare patologia acquisita.

    Cause di malattia

    L'idrocele può svilupparsi come una malattia indipendente o essere una complicazione di patologie già presenti nel corpo. Secondo questo principio, l'idropisia dei testicoli è divisa in primaria e secondaria. Quest'ultima forma può svilupparsi come risultato di:

    1. Lesioni al testicolo. I pericoli sono lividi con sport attivi o un forte colpo all'inguine.
    2. Infiammazione del cordone spermatico, epididimite, orchite. I processi infiammatori non specifici possono svilupparsi in aree danneggiate da lividi.
    3. Malattie infettive specifiche Le patologie di questo gruppo comprendono la tubercolosi, le malattie sessualmente trasmissibili.
    4. Lo sviluppo di un tumore allo scroto.
    5. Filariosi. L'indebolimento del deflusso linfatico dovuto al coinvolgimento dei linfonodi inguinali parassitari fa accumulare il liquido nello scroto.
    6. Grave insufficienza cardiaca
    7. Cirrosi epatica, insufficienza renale. Le patologie contribuiscono all'accumulo di liquido nella cavità addominale, da dove penetra gradualmente nei testicoli.
    8. Operazioni sullo scroto L'idrocele è una complicazione opzionale dell'intervento chirurgico.

    Tutte le patologie sopra elencate interferiscono con il naturale processo di produzione e deflusso del fluido testicolare. Alcune malattie aggravano la deviazione della circolazione del sangue alterata o flusso linfatico a causa della tenuta del testicolo.

    Sintomi di Hydrocele

    Nelle fasi iniziali, la malattia si sviluppa senza sintomi specifici. Il dolore non si manifesta. Le caratteristiche principali di idrocele includono:

    1. Disagio quando si cammina in costume da bagno.
    2. Aumento o compattazione dello scroto.
    3. Minzione involontaria.
    4. Disagio durante il rapporto sessuale
    5. Difficoltà nel determinare i contorni del testicolo.
    6. Dolore vicino al testicolo, che è spesso accompagnato da febbre.

    La forma acuta di idrocele ha sintomi pronunciati. La forma cronica è caratterizzata da una manifestazione moderata dei sintomi e di solito uno dei lati dello scroto si gonfia. Il gonfiore scompare spontaneamente se l'uomo assume una posizione prona.

    Gli uomini spesso si lamentano dei dolori inarcati durante la deambulazione. Nei casi avanzati, il tessuto scrotale diventa duro e il processo di suppurazione inizia nel liquido stagnante. I cambiamenti sono accompagnati da forti dolori. Quando si cerca aiuto medico in questa fase, il piocele può essere diagnosticato come una complicazione dell'idrocele.

    Metodi diagnostici

    La patologia ha sintomi simili all'ernia scrotale. Per differenziare l'idrocele, lo specialista prescrive a un paziente un test, tra cui:

    1. Stati Uniti. Il medico esamina le caratteristiche anatomiche dello scroto del paziente, determina la presenza di fluido nel suo spazio.
    2. Diafanoscopio. L'esame dello scroto allargato è considerato uno dei modi più convenienti, ma non sempre affidabili, di diagnosticare.

    Quando viene confermata l'ipotesi circa l'accumulo di liquido nello scroto, vengono stabiliti ulteriori studi per determinare la causa della malattia. È obbligatorio studiare lo scroto per la presenza di neoplasie di natura benigna o maligna. Con lo sviluppo dell'idropisia dei testicoli sullo sfondo delle malattie infettive, è necessario studiare la semina del patogeno per identificare la sua sensibilità ai farmaci.

    Metodi di trattamento

    In terapia, l'idrocele utilizza un approccio conservativo e operativo. L'intervento chirurgico è fortemente raccomandato quando l'atrofia testicolare è minacciata e una sindrome del dolore pronunciata. In altri casi, il medico curante deve tenere conto di diversi fattori contemporaneamente:

    • quantità di fluido;
    • la presenza di controindicazioni al trattamento chirurgico;
    • età del paziente;
    • la presenza del processo infiammatorio.

    La terapia conservativa è finalizzata alla rimozione dell'edema, all'eliminazione del processo infiammatorio. Durante il periodo di trattamento si consiglia di indossare una benda di supporto. L'obiettivo dell'esposizione ai farmaci è far fronte alla patologia che ha causato l'idrocele. I più popolari sono:

    • antibiotici;
    • farmaci per la normalizzazione della circolazione sanguigna;
    • farmaci anti-infiammatori non steroidei.

    Se il trattamento farmacologico è inefficace, viene risolto il problema della conduzione di un intervento chirurgico. La medicina moderna usa tre metodi principali di funzionamento.

    Gidrotselektomiya

    Durante l'intervento chirurgico, il chirurgo fa un'incisione nello scroto per consentire l'esame del canale tra lo scroto e la cavità addominale. Quindi, il liquido accumulato viene rimosso direttamente. In alcuni casi, un'incisione chirurgica può essere fatta nell'addome inferiore. L'operazione richiede l'uso dell'anestesia.

    Nel periodo postoperatorio, è necessario prendere misure per ricadere edema testicolare. A tal fine, l'uomo installa il drenaggio. Il termine del suo indossare è scelto individualmente. Con un forte edema postoperatorio, al paziente possono essere prescritte impacchi freddi all'inguine. Dopo l'intervento, il paziente è sotto controllo medico per qualche tempo. Non appena viene registrato il recupero degli organi, il paziente viene dimesso. In futuro, ha bisogno di essere monitorato da un medico su base ambulatoriale al fine di rilevare tempestivamente la ricorrenza della malattia o infezione della ferita.

    Aspirazione da puntura di fluido

    Questa tecnica di intervento chirurgico viene applicata solo nei casi di impossibilità di trattamento in altri modi. L'essenza della procedura è quella di rimuovere il liquido dallo scroto con un ago. L'uso raro di questo metodo è dovuto alla sua bassa efficienza. Le indicazioni per tale intervento sono:

    • scarsa tolleranza dell'anestesia;
    • età avanzata;
    • paziente depresso grave;
    • fallimento del paziente per completare l'operazione.

    La procedura di perforazione del contenuto dello scroto viene effettuata per alleviare la condizione del paziente, prevenire la suppurazione del contenuto accumulato. L'aspirazione del liquido dallo scroto è un risultato a breve termine, dopo un breve periodo di tempo, in assenza di un trattamento adeguato, il liquido riempirà nuovamente l'intera cavità.

    Questo tipo di intervento viene rifiutato a causa dell'elevato rischio di aggravamento delle condizioni del paziente introducendo un'infezione nel sito di puntura. Durante un intervento chirurgico completo, il chirurgo ha la capacità di controllare completamente il processo di pompaggio del fluido, curando le ferite, prevenendo il sanguinamento. È impossibile curare completamente la ferita dopo una puntura dovuta a sanguinamento.

    Periodo postoperatorio, tale intervento non fornisce. Il paziente viene dimesso il giorno dell'aspirazione del liquido per puntura, verificando la sua condizione normale. Durante la dimissione, l'uomo riceve una lista di cambiamenti, quando appaiono, deve contattare immediatamente il suo medico per verificare la presenza di recidiva malata o infezione. Assicurati di impostare la data del benchmark, che è tenuta in regime ambulatoriale.

    Sclerosi dei testicoli

    Questo metodo sta guadagnando popolarità. Ha cominciato ad essere usato solo negli ultimi anni. Il trattamento dell'idrocele in questo caso viene effettuato in due fasi:

    1. Dallo scroto rimuove tutto il fluido accumulato sul principio della punteggiatura.
    2. Attraverso lo stesso ago, gli sclerosanti vengono introdotti nella cavità pulita. La loro azione è volta a sopprimere la produzione di secrezioni testicolari da parte delle membrane.

    Per ottenere un risultato positivo sostenibile, la procedura deve essere ripetuta più volte. Tra le carenze del metodo, vi è un alto rischio di danni al tessuto testicolare. Questo spiega la preferenza per un'operazione in modo simile solo negli uomini più anziani, per i quali non è disponibile un intervento chirurgico completo.

    Nella maggior parte dei casi, il trattamento dell'idrocele ha una prognosi positiva. Nell'infanzia, la patologia può scomparire da sola. L'appello all'intervento chirurgico è una misura necessaria e non un metodo popolare di cura dell'edema dei testicoli. Se un paziente si rivolge alle cure mediche con un idrocele che ha raggiunto una grande dimensione, anche dopo un intervento chirurgico di successo, c'è ancora una possibilità di ricaduta. In questo caso, le statistiche mediche non sono noti casi di morte a causa di idrocele.

    Pubblicazioni Sul Trattamento Delle Vene Varicose

    Sintomi e trattamento della trombosi acuta delle emorroidi esterne

    Tattiche terapeutiche determinate da un proctologo specialista, in base alla gravità della condizione. Il trattamento farmacologico include l'uso di venotonics, analgesici, anticoagulanti locali e farmaci antinfiammatori.

    La migliore pomata per le vene varicose sulle gambe: recensioni

    La malattia varicosa degli arti inferiori è una condizione patologica che colpisce non solo il sistema venoso delle gambe, ma influisce anche negativamente sull'intero corpo e sulle condizioni generali.