Modi per eliminare la stitichezza nel periodo postpartum

Durante il periodo postpartum è spesso complicata da costipazione - un ritardo regolare dell'atto di defecazione. Ciò complica in modo significativo la vita di una donna il cui corpo sta cercando di riprendersi dal parto. Determinare la natura della malattia consente a una donna di risolvere il problema di cosa fare con la stitichezza dopo il parto.

È importante! La motilità intestinale ridotta può essere causata sia da cause interne che da fattori esterni.

Tipi di costipazione postpartum e le ragioni del loro aspetto

Durante l'intero periodo di gravidanza, il corpo della futura madre sta vivendo uno stress colossale, le cui conseguenze sono varie violazioni che si verificano nel periodo postpartum. Nei primi mesi dopo la nascita di un bambino, molte donne sperimentano uno dei disturbi più sgradevoli - il problema con il movimento intestinale. Ciò è dovuto a molte ragioni, di cui le seguenti sono considerate comuni:

  • uno squilibrio degli ormoni che si è verificato nei primi mesi di gravidanza e sullo sfondo del quale le sostanze biologicamente attive presenti nel sangue hanno un effetto inibitorio sul funzionamento del tratto gastrointestinale;
  • allungato a causa della gravidanza, i muscoli del perineo e le pareti della cavità addominale, che impediscono la formazione di pressione intra-addominale;
  • un cambiamento nella posizione dell'intestino a causa del travaglio e una diminuzione delle dimensioni dell'utero;
  • cambiamento dello stile di vita associato alla nascita di un bambino: superlavoro, mancanza di sonno, stanchezza cronica;
  • violazione della dieta e della qualità del cibo, che è dominato da alimenti ricchi di grassi e carboidrati;
  • fattori psicologici associati alla paura del dolore, specialmente se ci sono punti dopo l'episiotomia, traumi genitali del perineo, emorroidi aggravate;
  • cambiamento nella funzione intestinale a causa di taglio cesareo.

Date le caratteristiche dell'origine e i fattori di influenza, gli esperti identificano diversi tipi di stitichezza dopo il parto:

  • tipo nutrizionale - si sviluppa a causa di cambiamenti nella dieta, violazioni del regime alimentare, restrizione dell'assunzione di liquidi;
  • tipo discinetico - si verifica quando i disturbi della motilità intestinale e si distingue per la natura spastica, ipotonica e ipertensiva dell'origine;
  • tipo di riflesso condizionato - si sviluppa sullo sfondo dello sviluppo di situazioni stressanti, disturbi nervosi causati da complicazioni durante il parto.

Misure terapeutiche per eliminare le feci ritardate

La base per risolvere un problema così delicato è un intero complesso di misure efficaci volte non solo a eliminare la stitichezza, ma anche a ripristinare il corretto funzionamento del sistema digestivo. Al fine di ottenere risultati positivi, i medici determinano inizialmente la causa e, quindi, scegliendo le tattiche di trattamento appropriate, spiegano in dettaglio come eliminare la stitichezza dopo il parto.

Il complesso medico include metodi come:

  • comporre una dieta appropriata;
  • sviluppo di una serie speciale di esercizi;
  • farmaci da prescrizione;
  • erboristeria;
  • l'uso della medicina tradizionale.

dieta

La ragione principale per lo sviluppo della stitichezza nel periodo postpartum risiede nell'alimentazione sbagliata o squilibrata. Una giovane madre che nutre il suo bambino con il latte materno dovrebbe riconsiderare la dieta del suo cibo. A volte è abbastanza problematico farlo da soli, quindi è necessario contattare uno specialista che prescriverà una dieta tenendo conto delle caratteristiche della madre e del bambino, nonché il fattore di allattamento al seno e la probabilità di reazioni allergiche a determinati tipi di alimenti.

Prima di tutto, dalla dieta è necessario eliminare o ridurre l'uso di prodotti come farina di grano duro, formaggio duro, semola, riso levigato, crusca di frumento, tè forte, caffè, ribes, mirtilli, fragole. Rallentano l'eliminazione delle feci e in alcuni casi causano lo sviluppo di reazioni allergiche nei neonati.

Se la stitichezza si riferisce al tipo atonico, per eliminarlo è necessario:

  • bere a stomaco vuoto mezz'ora prima di colazione e prima di ogni pasto un bicchiere di acqua pura. Di conseguenza, sarà assorbito nell'intestino e il suo surplus contribuirà all'ammorbidimento delle feci;
  • durante il giorno, bere un decotto a base di bacche di uva spina secca, un cucchiaio di cui far bollire per 10 minuti in un bicchiere di acqua bollita;
  • tre volte al giorno per prendere una terza tazza di brodo dai frutti di cumino, finocchio e anice, mescolati in proporzioni uguali.
  • Prendi un quarto di tazza di succo di patate appena spremuto mescolato con acqua in parti uguali
  • bere un cucchiaino di infuso di latte caldo o acqua di fichi. Insista dovrebbe essere entro 2 ore
  • riscaldare la zona addominale con una bottiglia di acqua calda per eliminare lo spasmo e migliorare la motilità intestinale.

I seguenti prodotti aiuteranno a sbarazzarsi dei problemi con la defecazione:

  • miglio, semole di grano saraceno;
  • muesli e crusca d'avena;
  • pane di segale;
  • prodotti a base di latte fermentato;
  • olio vegetale;
  • frutta e verdura trattata termicamente;
  • composte della loro frutta secca.


Effetto lassativo sono barbabietole, zucche, zucchine, carote, melanzane, in umido o al vapore. I prodotti ricchi di fibre e oli vegetali, che avvolgono le pareti intestinali e aiutano a migliorare la sua funzione di evacuazione, aiutano a stimolare la peristalsi intestinale.

Terapia farmacologica

Il trattamento della stitichezza dopo il parto può essere accelerato assumendo lassativi. I lassativi di Dufalac, Fortrans e Forlac sono considerati innocui per mamma e bambino. Si raccomanda di assumere immediatamente dopo il parto durante il periodo dell'allattamento, poiché non hanno un effetto dannoso. L'uso di droghe come Bisacodil, Dulcolax, Regulax, Guttalax è severamente proibito.

In assenza di ragadi anali ed emorroidi, è indicato il microclittismo e le supposte di glicerina. Se il ritardo della defecazione è di diversi giorni, è possibile utilizzare metodi meccanici sotto forma di clistere. Aiuta ad affrontare rapidamente il problema, ma ha un importante svantaggio: l'uso frequente di clistere mostra microrganismi benefici e provoca una violazione della microflora intestinale.

Attenzione! L'uso a lungo termine dei lassativi può causare resistenza e ridurre l'effetto degli effetti terapeutici.

La presenza di stitichezza ed emorroidi dopo il parto complica in modo significativo la condizione di una donna. In questo caso, l'automedicazione è severamente vietata e il trattamento può essere prescritto solo dal medico curante.

Attività fisica

La base del trattamento terapeutico dovrebbe essere l'attività fisica. Quando si indeboliscono i muscoli addominali, eseguire regolarmente una serie di esercizi mirati a rafforzarli. In assenza di controindicazioni alle giovani madri, si raccomandano spesso sport, lezioni regolari nei club di fitness, lunghe passeggiate nella natura e l'implementazione di una serie di esercizi selezionati individualmente.

Ricette della medicina tradizionale

I rimedi popolari hanno un impatto positivo, quindi sono spesso raccomandati per correggere il problema. Le più efficaci sono le seguenti raccomandazioni:

Un bicchiere di kefir mescolato con un paio di cucchiai di olio vegetale e mangia prima di coricarsi. L'uso quotidiano di questo strumento aiuterà a normalizzare le feci.

Al momento di coricarsi, bere un decotto di foglie secche frantumate della piantaggine, per la preparazione di cui si dovrebbe far bollire un cucchiaio di materie prime in un bicchiere di acqua bollente.

Piena sonno, attività fisica, aromaterapia, esercizi di respirazione: questi sono i componenti che ti permetteranno di ottenere la stessa salute e dedicare tempo al tuo bambino.

Stitichezza dopo parto durante l'allattamento: cosa fare e come trattare a casa

Stitichezza - difficoltà o defecazione incompleta (movimento intestinale) o mancanza di ciò per un lungo periodo (da due giorni o più). Molto spesso, un tale fastidio accade alle giovani mamme che vogliono socializzare con il loro bambino, ma semplicemente non lo è prima, perché lo stomaco si contrae, diventa sassoso, e la sensazione di sovraffollamento nell'intestino e lo stomaco avvelena l'esistenza. E la stitichezza dopo il parto - il fenomeno è tutt'altro che raro, e in ogni caso non puoi tollerarlo. Per prima cosa è necessario scoprire quale fattore ha provocato violazioni del tratto gastrointestinale, e solo allora iniziare a eliminarlo correttamente.

motivi

C'è un intero elenco di ragioni per cui ci sono costipazioni dopo il parto: sono tutte in qualche modo legate alla nascita di un bambino. Se sei sopraffatto da questo problema, prova ad analizzare in che modo il tuo stile di vita influenza il corpo che conduci e scopri cosa potrebbe causare tali disturbi nel tratto gastrointestinale. Tra i fattori più comuni, i medici chiamano il seguente.

Cause fisiologiche:

  • cambiamenti nel background ormonale;
  • l'assunzione di antibiotici porta alla morte di microrganismi benefici che producono sostanze che eccitano la peristalsi intestinale;
  • stretching, indebolimento, letargia dei muscoli (stiamo parlando del perineo e della pressione addominale);
  • subito dopo il parto, l'utero viene ingrandito per un certo tempo e continua a premere sull'intestino;
  • spostamento graduale dell'intestino nella cavità addominale fino al suo solito posto;
  • disturbi della peristalsi (insufficienza nell'attività motoria dell'intestino);
  • la stitichezza regolare dopo il parto durante l'allattamento al seno è spesso spiegata da un'alimentazione scorretta della madre che allatta, se si fa uno spuntino mentre consuma poca acqua;
  • malattia intestinale congenita (sezioni allungate, per esempio).

Cause psicologiche:

  • costante e consapevole soppressione dell'urgenza del bagno, se una donna non presta attenzione ai bisogni del proprio corpo e non svuota a lungo i suoi intestini (per esempio, non ha tempo, dal momento che dedica tutto il suo tempo libero al bambino): in questo caso, l'intestino smette di produrre segnali a vuoto;
  • paura della tensione dovuta a suture causate da taglio cesareo, lacrime, episiotomia o emorroidi;
  • stress associato all'assistenza all'infanzia e al nuovo status;
  • superlavoro, sindrome da stanchezza cronica.

Quindi il primo consiglio di tutti i medici, che cosa fare della costipazione dopo il parto, è scoprire la natura di questo flagello. Ascolta il tuo corpo, capisci cosa c'è che non va ed elimina il fattore provocante. Va tenuto presente che, a seconda delle cause e dei sintomi, i tipi di questa malattia possono essere diversi. Di conseguenza, i metodi di trattamento saranno diversi.

Fatto curioso Nel 75% dei casi, la stitichezza diventa la causa della costipazione dopo il parto.

classificazione

Se soffri di stitichezza dopo il parto, cerca di determinare quale personaggio sono. Una diagnosi corretta ti aiuterà a trovare un metodo di trattamento competente. I medici distinguono due tipi.

spastico

Caratterizzato dalle seguenti caratteristiche:

  • aumento del tono intestinale;
  • di conseguenza - difficoltà di peristalsi;
  • causato da ragioni psicologiche;
  • la formazione delle cosiddette "feci di pecora" quando una sedia molto densa e compressa va in piccole porzioni;
  • i sintomi includono dolore parossistico nella parte sinistra del peritoneo, nausea, flatulenza, mancanza di appetito, nervosismo, affaticamento.

Per trattare la stitichezza spastica dopo il parto, si raccomanda a una giovane mamma di regolare innanzitutto la modalità della sua giornata (dormire, calmarsi, riposare di più) e riordinare il cibo (mangiare regolarmente e non in movimento, bere più acqua, tenere in considerazione la lista degli alimenti raccomandati e proibiti).

atonico

I seguenti segni sono inerenti a questo tipo di stitichezza dopo la nascita:

  • ridotto tono muscolare della parete intestinale;
  • il risultato è una peristalsi lenta e fiacca;
  • ragioni: taglio cesareo, dieta povera, farmaci;
  • sintomi: movimenti intestinali dolorosi, formazione di feci in porzioni enormi, dolore fastidioso nell'addome, sensazione di intestino crasso, nausea, flatulenza, apatia, mancanza di appetito;
  • tra le complicazioni ci sono le lacrime (di dimensioni diverse) della mucosa nell'ano e nel retto, l'aspetto del sangue sulla superficie delle feci.

Per eliminare la stitichezza dell'aspetto atonico dopo il parto, le misure domestiche non saranno sufficienti. Per evitare complicazioni, in questa situazione, la decisione giusta è quella di consultare rapidamente un medico.

Se la stitichezza dopo il parto è dettata dalla patologia dell'intestino (allungamento delle sue divisioni), allora non è inclusa in nessuno dei gruppi sopra, anche se assomiglierà a sintomi spastici per sintomatologia. Tuttavia, richiederà un trattamento completamente diverso. Se non sei in grado di determinare da solo perché sei diventato un ostaggio di tali problemi, è meglio, senza esitazione, andare dal dottore e parlargli dei tuoi problemi. Alcuni segnali del tuo corpo ti diranno esattamente quando hai bisogno di suonare l'allarme.

Tieni presente.
. Se hai sofferto di stitichezza prima della gravidanza, preparati al fatto che questo problema peggiorerà solo dopo il parto. Pertanto, non dimenticare le misure preventive durante tutti i 9 mesi.

sintomatologia

Per non rimanere intrappolati, è necessario sapere quando, a quali segni, la stitichezza dopo il parto può essere un problema reale. Spesso, le giovani mummie, a causa del loro stress emotivo, iniziano a suonare l'allarme troppo presto, o è già troppo tardi. I sintomi della malattia ti diranno quando andare dal medico e iniziare il trattamento:

  • completa assenza o difficoltà (in piccole o grandi porzioni, dolore) defecazione entro 2 giorni o meno di 3 volte a settimana;
  • dolore parossistico nella parte sinistra del peritoneo;
  • dolori fastidiosi allo stomaco
  • nausea;
  • flatulenza;
  • crepe, dolore all'ano;
  • mancanza di appetito;
  • eruttazione costante;
  • nervosismo, affaticamento, irritabilità, apatia;
  • la necessità di sforzarsi durante i movimenti intestinali;
  • disturbi del sonno;
  • gonfiore;
  • sensazione di intestino pieno.

Se almeno alcuni di questi sintomi sono presenti, devono essere prese misure tempestive. È meglio non impegnarsi nell'auto-trattamento (specialmente se stiamo parlando di una malattia atonica): solo un medico può consigliare cosa fare a casa e quali farmaci possono essere usati per trattare la stitichezza postpartum.

Sii attento! Non sempre la nausea e la flatulenza, accompagnate da una temporanea assenza di defecazione dopo il parto, parlano di stitichezza. In primo luogo, pensa: ti dimentichi di mangiare in tempo? Forse lo stomaco e niente da digerire?

trattamento

Dopo che il medico avrà determinato le cause e il tipo di malattia, consiglierà come eliminare la stitichezza dopo il parto nel tuo caso. Il corso di terapia include sia ricette mediche che popolari. Sii estremamente attento con qualcuno di loro, specialmente quando allatti al seno, in modo da non danneggiare il bambino.

farmaci

Il trattamento farmacologico di costipazione dopo parto è effettuato solo con il permesso del dottore. Il più delle volte comporta l'uso di varie supposte, clisteri e lassativi.

È ottimo per il trattamento del clistere terapeutico postpartum, che migliora la motilità intestinale e diluisce le masse fecali strette. Può essere fatto da infusione di semi di lino (1 cucchiaio (può essere con una diapositiva), preparare un cucchiaio di 20 ml (vetro) di acqua bollente, lasciare per 3 ore), ma solo in una forma calda. Allo stesso tempo, la massa totale delle iniezioni non deve superare i 50 ml. Un giorno avrà bisogno di 3-4 tali procedure.

Durante l'allattamento al seno dopo il parto, tali medicinali lassativi per la stitichezza, come Fortrans, Duphalac, Forlax, sciroppo di lattulosio, sono consentiti. Proibito Dr. Theiss, Regulaks, Dulkolaks (Bisacodil), Gutalax, Chitosan-Evalar, ippocastano. Con le forme spastiche non possono prendere Sennalaks, Glaksenna, Trisasen.

Molto spesso, dopo il parto, i medici prescrivono supposte per stitichezza, che stimolano i movimenti intestinali anche in casi di emergenza. Tuttavia, è necessario tener conto del fatto che è piuttosto il primo soccorso e non un trattamento completo della malattia. Forniscono solo un sollievo temporaneo, quindi non utilizzare questo metodo regolarmente. In particolare, se non c'è più un movimento intestinale per più di 3 giorni e nessun fondo aiuta, vengono prescritte supposte di glicerina, che faciliteranno notevolmente la condizione della giovane madre.

Il miglior farmaco per la stitichezza dopo il parto è quello che il medico prescrive a seguito dell'esame. Se decidi di aiutare la terapia di base con i rimedi popolari, di cui ci sono molti sparsi nella rete, non dimenticare di informare il tuo specialista su questo e di ascoltare la sua opinione in merito.

Un altro consiglio! Non farti trasportare via dopo il parto, né lassativi, né candele, né clisteri, perché il corpo si abitua molto rapidamente a loro e smette di rispondere.

Rimedi popolari

Si ritiene che il trattamento della stitichezza dopo i rimedi popolari parto sia molto più utile e più efficace dei farmaci, poiché i primi si distinguono per la loro naturalezza. In pratica, questo non è sempre il caso, perché le infusioni e i decotti di piante utilizzate nella medicina tradizionale sono molto attivi e talvolta hanno un effetto molto potente sull'intestino, che può aggravare la situazione o portare al risultato opposto (provocare la diarrea). Pertanto, le giovani mamme dovrebbero essere estremamente caute, decidendo su tale trattamento.

Costipazione spastica

Preparare 2 cucchiai di fichi lavati con un bicchiere (200-250 ml) di acqua bollente (latte o acqua naturale). Raffreddarlo. Prendi 1 cucchiaio ogni quanto necessario.

Saltare le patate fresche sbucciate attraverso un tritacarne (puoi trasformarlo in purea in un frullatore), spremere il succo, diluire con acqua in proporzioni uguali (1: 1). Si consiglia di assumere 50 ml in 25-30 minuti prima di un pasto (ottenuto tre volte al giorno).

In proporzioni uguali, combinare ortica, anice, valeriana, menta piperita, fragola selvatica e camomilla. 1 cucchiaio da tavola della miscela secca risultante preparare 200-250 ml (vetro) di acqua bollente, lasciare infornare a fondo (almeno 1,5 ore) in un recipiente ben chiuso. Dopo il filtraggio, assumere 100 ml al mattino e alla sera.

Stitichezza atonica

Mescolare i frutti di cumino, finocchio, anice (assumere proporzioni uguali). 2 cucchiaini della miscela profumata risultante fermentare (200 ml) con un bicchiere di acqua bollente, lasciare per un quarto d'ora (non più), dopo il filtraggio, bere 3 volte al giorno in 60 ml circa 20-30 minuti prima dei pasti.

Mescolare parti uguali di origano, frutti di sorbo, foglie di mora, ortica, frutti di finocchio. 1 cucchiaio (pieno) infornare 200 ml (bicchiere) di acqua bollente, insistere per 1,5 ore in un thermos, filtrare. Consuma da costipazione dopo i pasti 60 ml tre volte al giorno.

E la gente e le medicine dalla stitichezza dopo il parto dovrebbero essere applicate correttamente, senza fanatismo, su consiglio di un medico. Ciò consentirà in breve tempo di affrontare la malattia, di entrare nel ritmo normale della vita. In modo che la situazione dopo il ricupero non accada di nuovo, è necessario effettuare la prevenzione.

E altri consigli

Alcuni consigli più utili aiuteranno a sostenere la terapia di base ed eliminare anche la più grave stitichezza che avvelena la vita di una donna dopo il parto.

Cibi consigliati:

  1. oli vegetali;
  2. pane integrale;
  3. crusca;
  4. muesli;
  5. farina d'avena;
  6. barbabietole bollite grattugiate;
  7. verdure al vapore;
  8. un bicchiere di yogurt prima di andare a dormire.

Alimenti proibiti:

  • pane bianco;
  • semola;
  • fagioli;
  • tè forte;
  • mirtilli;
  • noci;
  • crusca di frumento;
  • formaggio a pasta dura;
  • riso lucidato;
  • mele cotogne;
  • zuppe mucose;
  • pera;
  • fragole e ribes.

Modalità di consumo:

  1. Bevi quanta più acqua pulita possibile.
  2. Composte di frutta secca
  3. Il giorno deve iniziare con un bicchiere d'acqua a stomaco vuoto;
  4. Elimina le bevande gassate e il latte intero.
  5. Prodotti lattiero-caseari fermentati
  6. Decotto di uva spina

Spese carminative:

  1. ortica;
  2. frutti di anice;
  3. fragola selvatica;
  4. radice di valeriana;
  5. menta piperita;
  6. camomilla.

Bagni alle erbe (dopo ogni bagno):

Se le emorroidi e la stitichezza dopo il parto sono simultaneamente tormentate, dopo ogni viaggio in bagno si raccomanda di irrigare l'ano con una doccia fredda.

Attività motoria Anche la stitichezza molto forte non ama l'attività fisica. Pertanto, dopo il parto, cerca di non sederti in un posto, ma di essere costantemente in movimento: cammina di più, fai speciali esercizi postnatali (la ginnastica di Kegel è particolarmente utile), iscriviti a una piscina o vai in bicicletta.

Misure preventive

Di solito, le giovani mamme si calmano molto rapidamente quando la stitichezza dopo il parto passa e smettono di preoccuparsene. Di conseguenza, tutto può succedere di nuovo e persino peggiorare. Per evitare un tale sviluppo degli eventi, non dobbiamo dimenticare le misure preventive necessarie e utili.

  1. Non farti coinvolgere nell'assunzione di farmaci.
  2. Esegui regolarmente un complesso di esercizi postnatali volti a rafforzare i muscoli del perineo e del peritoneo.
  3. Osservare una dieta speciale (vedi sopra elenchi di alimenti raccomandati e proibiti).
  4. Per evitare la stitichezza dopo il parto, è necessario resistere al regime di bere adeguato.
  5. Costantemente esaminato dai medici in presenza di qualsiasi malattia intestinale congenita.
  6. Dopo il parto, sii attenta ai bisogni del tuo corpo, con i primi segnali naturali allo svuotamento andare in bagno.
  7. Riposati regolarmente, dormi di più, cammina.
  8. Calmati, non preoccuparti delle sciocchezze.
  9. Essere costantemente in movimento

Per far fronte alla stitichezza, che avvelena la vita dopo il parto, segui queste linee guida. Assicurati che non vi siano fattori provocatori (specialmente quelli psicologici), consulta un medico in modo tempestivo e non dimenticarti delle misure preventive. Se fai tutto correttamente, puoi minimizzare i danni e le spiacevoli conseguenze di questa malattia in modo che non interferisca con il godimento della vita e la piacevole comunicazione con il tuo bambino appena nato.

Cosa fare se dopo la parto costipazione apparve

Quando nasce un bambino, una donna ha dei tagli o delle lacrime nell'area perineale. Questo può causare grave stitichezza dopo il parto. Cosa fare in questi casi, è necessario consultare uno specialista, sotto la supervisione di cui è una mamma appena fatta. Di regola, tali costipazioni sono spastici.

Perché dopo la costipazione del parto e cosa fare quando appaiono e iniziano a interferire con la vita normale? Le ragioni di questo fenomeno nel periodo postpartum sono molti fattori:

  • squilibri ormonali nel corpo;
  • produzione insufficiente di iodio dalla ghiandola tiroidea;
  • spostamento di organi interni come risultato di crescita di utero, di regola, deformità di viscere;
  • disturbi del sistema nervoso;
  • sconfitta della microflora intestinale a seguito dell'assunzione di antibiotici;
  • complicazioni postpartum sotto forma di lacrime perineali, prolasso emorroidario;
  • e altri motivi.

La stitichezza può essere di origine diversa. Pertanto, per sapere esattamente come trattare una malattia, è necessario stabilire il motivo per cui è stata formata.

Costipazione spastica

Nel caso di sutura di una donna c'è qualche paura di un atto di defecazione. Comincia a sembrarle che alla minima tensione per liberare l'intestino dalle feci, i bordi della ferita si disperderanno. E la donna inizia ad evitare consapevolmente il processo di svuotamento. Sullo sfondo della paura e dello stato instabile del sistema nervoso si sviluppano movimenti intestinali ritardati.

Nell'intestino sotto l'azione degli impulsi nervosi, si verificano spasmi di muscoli lisci, causando restringimento del lume intestinale e difficoltà nella promozione di coaguli fecali. Tali disturbi nel tratto digestivo si verificano spesso a causa di un forte sovraccarico psicologico. Tale stress per una donna è solo parto.

Lo stress emotivo è causato da una donna e le nuove preoccupazioni associate alla cura del bambino, le veglie notturne dovute al sonno tormentato del bambino, le preoccupazioni per la sua salute. Molte mamme soffrono di depressione postpartum. Per alcuni, passa in una forma leggera, qualcuno ne è influenzato più profondamente.

La costipazione spastica può essere riconosciuta dagli escrementi secreti. In apparenza, assomigliano a palle dure, simili a quelle delle pecore. Il paziente soffre di una maggiore formazione di gas, disagio nell'addome. C'è stanchezza immotivata, irritabilità, brividi preoccupati.

Cosa fare con la stitichezza spastica

Se è difficile per una donna affrontare la depressione postpartum da sola, è necessario contattare uno psicoterapeuta o uno psicologo perinatale. Il medico aiuterà a fronteggiare le paure, rimuovere l'ansia, rilassarsi, riacquistare una percezione gioiosa del mondo.

Nei casi difficili, alle donne possono essere prescritti sedativi o antidepressivi. Nella depressione lieve, una donna può controllare il proprio stato emotivo. Per fare ciò, è necessario rendersi conto dell'incidente e della formazione di una certa auto-regolazione da parte del paziente. Inoltre, puoi bere tè leggeri e calmanti. Aiuta a rilassare e riscaldare il bagno con l'aggiunta di oli aromatici.

Il ripristino del normale funzionamento del sistema nervoso è un fattore decisivo nel trattamento della stitichezza spastica. Tuttavia, dovrebbero essere prese alcune altre misure per aiutare a riabilitare la funzione di pulizia dell'intestino.

dieta


Quando i problemi con il lavoro dell'intestino, di regola, prima di tutto, prestare attenzione alla natura della dieta del paziente. Quando la stipsi costipare ha bisogno di una dieta moderata. I seguenti pasti sono raccomandati per i pazienti:

  • zuppe di verdure o purè di patate;
  • cereali con o senza latte aggiunto;
  • pane di frumento;
  • primi piatti, purè di patate;
  • varietà a basso contenuto di grassi di pesce, carne;
  • prosciutto;
  • tutti i tipi di prodotti a base di latte fermentato;
  • succhi di frutta e bacche fresche, frutta in umido, marmellata;
  • tè debole, caffè.

Con la stitichezza spastica è meglio non usare verdure fresche.

Aumentano significativamente la peristalsi e possono causare spasmi intestinali gravi. È meglio mangiare verdure in forma già pronta, senza cuocerle leggermente. Puoi cucinare insalate.

Trattamento delle emorroidi come causa di stitichezza

Oltre alle cuciture del perineo, la precipitazione delle emorroidi può innescare la stitichezza spastica. Dolore acuto, sanguinamento nell'ano causa stress in una giovane mamma, causando la paura dell'atto naturale di svuotamento. La stitichezza con il sangue dopo il parto è spiegata dalla presenza di emorroidi.

In questo caso, per normalizzare la defecazione, è necessario neutralizzare il focus della malattia. Puoi usare i farmaci, ma solo come prescritto da un medico, così come i rimedi popolari:

  1. Candele per applicazione rettale a base di olivello spinoso, propoli e altri componenti vegetali. Possono essere acquistati in farmacia, oltre a produrre te stesso.
  2. Decotti di erbe e infusi con orientamento antinfiammatorio e analgesico. Prendi dentro. Tali rimedi popolari come l'olivello spinoso, le parti superiori della carota, le foglie del lampone della foresta e altri sono usati.
  3. Estratti di acqua alle erbe con effetto emostatico. Utilizzato per le emorroidi, complicato da sanguinamento. Usa ortica, achillea, succo di barbabietola rossa, ecc.
  4. I bagni locali freddi danno un buon effetto anestetico ed emostatico.
  5. Per il trattamento della forma interna di emorroidi utilizzati clisteri. A tale scopo vengono preparati decotti di assenzio, camomilla, salvia, erba di San Giovanni e altre erbe anti-infiammatorie.
  6. Urti emorroidali possono essere trattati con oli vegetali: propoli, setto, ricino, olivello spinoso e altri.

Nonostante tutti gli inconvenienti causati dalla stitichezza, non dovresti assumere un lassativo senza la raccomandazione del medico.

Ricorda, durante il periodo dell'allattamento al seno, non consentiremo l'assunzione incontrollata di farmaci, anche se sono assolutamente sicuri.

In molti casi, un clistere può aiutare con costipazione. Dopo il parto durante il periodo di allattamento, quando un'allergia si può sviluppare per qualsiasi nuovo prodotto, un clistere con latte e burro sarà una vera salvezza per la mamma.

Stitichezza atonica

Per un movimento delle viscere produttivo è necessario filtrare i muscoli della parete addominale dell'addome. Nelle donne che hanno partorito, c'è un indebolimento dei muscoli addominali e del pavimento pelvico. C'è un calo del tono intestinale. In questo caso, può anche essere osservata stitichezza dopo la gravidanza.

Nella stipsi atonica, le masse fecali sono caratterizzate da un grande volume, che complica lo svuotamento e anche le irregolarità. In primo luogo, ci sono escrementi densi, poi più plastici e, alla fine, molli.

In questo caso, la dieta è molto importante, poiché la stitichezza dopo il parto può essere, prima di tutto, una buona alimentazione, ricca di fibre. Migliora la motilità intestinale. Questo è facilitato da verdure crude e frutta, varie insalate e altri piatti fatti da loro, così come spremute di frutta fresca.

Bene stimola l'attività del miele del colon, del pane di crusca, degli oli vegetali, così come della limonata, del kvas, del koumiss. Un bicchiere di acqua cruda con una fetta di limone, un cucchiaio di zucchero o miele è utile a stomaco vuoto.

È molto importante osservare il corretto regime di assunzione di bevande, specialmente durante l'allattamento. È necessario consumare molto liquido in modo che la mancanza di umidità nel corpo non provochi un aggravamento della stitichezza.

È necessario spostarsi di più, fare passeggiate quotidiane ed eseguire anche esercizi leggeri. Questo aiuterà a liberarsi rapidamente dalla stitichezza e ad ottenere un buono stato di salute.

Decotti di piante medicinali

Se il trattamento della stitichezza dopo il parto con i mezzi sopra indicati non funziona, aggiungere il trattamento con erbe medicinali.

Ricetta 1.
È necessario raccogliere la composizione seguente: camomilla, immortelle, trifol - un cucchiaio ciascuno; semi di aneto, zhoster - un cucchiaino ciascuno. Mescolare la miscela in un thermos con acqua bollente nella quantità di 3 tazze. Insistere per 20 minuti e filtrare.

Ricetta 2.
Formare la seguente composizione: camomilla, valeriana, zhoster, seta di mais - un cucchiaio; corteccia di olivello spinoso - due cucchiai. 2 cucchiai. l. miscela versare una tazza di acqua bollente e tenere a fuoco basso per 20 minuti, filtrare.

Le infusioni dovrebbero essere prese in mezzo bicchiere al mattino, dopo colazione, e poco prima di coricarsi.

Inoltre, le supposte rettali sono molto efficaci. Dopo il parto dalla stitichezza, le supposte di glicerina sono di solito utili. Sono considerati il ​​rimedio più benigno per il trattamento della costipazione mentre allatta un bambino. Sono anche insostituibili in caso di rottura del canale del parto, quando una donna non può essere tesa.

Massaggio e fisioterapia

Quando la stitichezza è associata con l'indebolimento dei muscoli addominali, lo strumento più efficace è la terapia fisica e il massaggio. Gli esercizi collegati ai salti, gli squat sono molto utili, anche il running funziona bene. Nel trattamento della stitichezza atonica, il carico sui muscoli del peritoneo durante l'allenamento fisico è generalmente notevole.

Il trattamento dell'acqua in piscina ha un effetto benefico. Si verifica un massaggio involontario dei muscoli addominali, si attiva la funzione motoria dell'intestino e il processo di svuotamento procede senza difficoltà. Il nuoto è utile non solo per l'atopico, ma anche per la stitichezza spastica. Questo dovrebbe essere fatto non prima di due ore dopo i pasti.

In caso di costipazione spastica durante le lezioni di terapia fisica, il rafforzamento di diversi gruppi muscolari si alterna a esercizi di rilassamento. La muscolatura della parete addominale è soggetta a una tensione minima per non affaticare gli intestini già spasmodici. Qui gli esercizi sono rilassanti, eseguiti lentamente e senza cretini.

Trattamento di Dysbacteriosis

La stitichezza può verificarsi a causa dell'uso prolungato di antibiotici. Dopo il parto, alle giovani madri viene generalmente prescritto un ciclo di terapia antibiotica. Per questo motivo, il normale funzionamento della microflora intestinale è disturbato e si sviluppa la stitichezza.

In questo caso, alcuni farmaci che normalizzano lo stato della microflora intestinale possono aiutare. Dovrebbero essere presi solo su consiglio di un medico. Indipendentemente impegnarsi nel trattamento di farmaci farmaco batteriosi non ne vale la pena.

Per ripristinare la microflora intestinale, puoi includere yogurt, yogurt, acidophilus, kefir nel menu giornaliero. Devono essere presi due volte al giorno, dopo il pranzo e prima di coricarsi, per almeno due mesi. Durante questo periodo, i microrganismi benefici di questi prodotti colonizzeranno l'intestino crasso e la sua microflora si riprenderà completamente.

conclusione

Il trattamento della stitichezza richiede di solito tempo e fatica. Atteggiamento serio al loro problema, attenta attuazione delle raccomandazioni del medico nella maggior parte dei casi ci permettono di contare sul successo del trattamento.

Come affrontare la stitichezza dopo il parto, può suggerire un'esperienza secolare di medicina tradizionale. Ci sono una grande varietà di ricette che facilitano le condizioni del paziente e aiutano a liberarsi da questo problema per sempre.

Costipazione dopo parto: cosa fare?

Uno dei problemi più delicati per le donne è la stitichezza dopo il parto. Non sorgono per ogni donna in travaglio, ma per coloro che si trovano di fronte a questo problema causano disagio fisico e psicologico.

La stitichezza è considerata una defecazione ostacolata o incompleta, che si verifica in assenza di movimenti intestinali per 2 o più giorni. Al fine di eliminare correttamente la condizione patologica, è necessario conoscere la causa che lo ha causato.

Perché mi viene stitico dopo il parto?

I motivi che causano questa condizione patologica nel corpo femminile, molti.

Cause fisiologiche:

  • cambiamenti ormonali nel corpo della donna;
  • muscoli addominali e perineali indeboliti;
  • lesioni alla nascita associate alla rottura del perineo;
  • pressione dell'utero allargato sull'intestino;
  • lo sviluppo dell'intestino al suo posto precedente nel periodo postpartum;
  • rallentamento della motilità intestinale, specialmente dopo anestesia epidurale utilizzata per alleviare il dolore durante il parto o al taglio cesareo;
  • scarsa nutrizione della madre;
  • malattia intestinale congenita;

Cause psicologiche:

  • auto-soppressione della voglia di svuotare l'intestino per lungo tempo;
  • paura di stringere, sorgere in presenza di cuciture sulla parete addominale anteriore o perineo;
  • paura della defecazione dovuta alla presenza di emorroidi;
  • stress postpartum.

Tipi e stadi di stitichezza

Al fine di selezionare il trattamento corretto ed efficace della costipazione dopo il parto, è necessario sapere quale tipo di condizione patologica richiede una terapia.

Ci sono 3 tipi di stitichezza:

  1. Spastica.
  2. Atonica.
  3. Associata alla malattia intestinale congenita sotto forma di allungamento.

Costipazione spastica

I seguenti sintomi sono caratteristici del tipo spastico:

  • tono intestinale aumentato;
  • la peristalsi intestinale ha rallentato;
  • la causa è più spesso la barriera psicologica;
  • le feci sono una massa compressa densa, che viene rilasciata in piccole porzioni ("feci di pecora");
  • accompagnato da dolore parossistico nella regione iliaca sinistra;
  • possono verificarsi nausea, affaticamento, perdita di appetito, aumento dell'irritabilità nervosa.


La base del trattamento è una dieta equilibrata e aderenza alla giornata.

Tipo di stitichezza atonica

Per il tipo atonico di stitichezza è caratterizzato dalla presenza di:

  • tono intestinale ridotto;
  • peristalsi ritardata;
  • sintomi di defecazione dolorosa;
  • aumentare la quantità di feci.

Le cause della sua comparsa sono fisiologiche. Molto spesso, la costipazione atonica si verifica dopo taglio cesareo, nonché a causa di una cattiva alimentazione e di un ciclo di terapia antibiotica.

Con questo tipo di stitichezza può apparire:

  • dolori del carattere lamentoso;
  • flatulenza;
  • nausea;
  • mancanza di appetito;
  • sensazione di trabocco intestinale.

Tale stitichezza dopo il parto avviene spesso con il sangue a causa della lacerazione della mucosa rettale o dell'ano. La comparsa di stitichezza con il sangue dopo il parto richiede un intervento medico. Solo uno specialista sarà in grado di prescrivere una terapia efficace.

Stitichezza con allungamento dell'intestino congenito

L'allungamento dell'intestino congenito può causare stitichezza nel periodo postpartum. In sintomatologia, assomiglia a un tipo spastico.

La causa principale della condizione patologica è associata a un percorso più lungo che passa la massa fecale. Quando ciò accade, un maggiore assorbimento di liquido da loro, che rende le feci solide.

Se una donna prima della gravidanza aveva emorroidi e costipazione, nel periodo post-partum, è necessaria una terapia obbligatoria per la prevenzione e il trattamento della patologia. La stitichezza con le emorroidi dopo la nascita richiede un trattamento immediato.

Caratteristiche costipazione nel periodo postpartum

Ogni donna che ha questo problema si chiede perché la costipazione può verificarsi dopo il parto e come trattarlo correttamente.

Caratteristiche caratteristiche della stitichezza nel periodo postpartum:

  • spesso si verificano a causa di barriere psicologiche associate alla paura della defecazione;
  • spesso causato da una cattiva alimentazione;
  • le donne sopprimono il tenesmo a causa del prendersi cura di un bambino piccolo;
  • accompagnato da stanchezza e stress;
  • le opzioni di trattamento per le donne che allattano sono limitate.

Metodi di trattamento

Solo un medico può rispondere alla domanda su come curare la stitichezza dopo il parto. Mai auto-medicare, in quanto questo è irto di sviluppo di complicanze nella forma dello sviluppo di un processo cronico.

Come trattare la stitichezza dopo il parto, il medico determina dopo aver stabilito la causa del suo verificarsi. Il regime di trattamento è selezionato individualmente per ogni donna. Particolare attenzione viene prestata all'allattamento al seno, poiché non tutti i farmaci sono sicuri per il bambino.

Dieta postpartum

Se una donna ha stitichezza dopo il parto, come liberarsene rapidamente?

La prima cosa da fare con la stitichezza dopo il parto è iniziare a mangiare in modo razionale ed equilibrato. Per fare ciò, seguire la dieta postpartum.

Ricezione raccomandata dei seguenti prodotti:

  • olio vegetale;
  • pane nero;
  • muesli;
  • crusca d'avena;
  • grano saraceno, orzo perlato e porridge di miglio.

Per migliorare l'azione di defecazione, si consiglia di utilizzare quotidianamente uno dei seguenti prodotti:

  • carote;
  • barbabietole;
  • zucchine;
  • zucca;
  • cavolo, compresi i broccoli;
  • insalata di foglie;
  • spinaci;
  • mele;
  • dolce ciliegia
  • albicocche;
  • melone.

Bere composte raccomandate di frutta secca o prodotti caseari.

Per migliorare la peristalsi, i medici raccomandano di iniziare la mattina con l'assunzione di 1 tazza di acqua bollita. Questa semplice procedura, eseguita a stomaco vuoto, consente di eliminare il tipo di stitichezza atonica.

In quantità limitate puoi mangiare:

  • formaggio a pasta dura;
  • riso;
  • pere;
  • mele cotogne;
  • fragole;
  • ribes;
  • zuppe mucose

Nel trattamento della stitichezza dopo il parto non può essere mangiato:

  • pane bianco;
  • crusca di frumento;
  • porridge di semola;
  • prodotti a base di fagioli;
  • tè;
  • mirtilli;
  • noci.

Mantenere una dieta nel periodo postpartum ti permetterà di affrontare il problema più rapidamente. Cosa fare con la stitichezza dopo aver dato alla luce le mamme che allattano? Scegli quei prodotti che non sono allergici al bambino. Altro su nutrizione nutrire le madri →

Trattamento conservativo della stitichezza

È l'uso di supposte rettali, lassativi, uso di clisteri. Come terapia aggiuntiva, puoi ricorrere a metodi di trattamento popolari dopo aver consultato il tuo medico.

Il clistere ti consente di ottenere i seguenti effetti:

  • aumentare la motilità intestinale;
  • rendere le feci più morbide.

Il giorno si consiglia di eseguire non più di 3-4 procedure di lavaggio dell'intestino.

Durante l'allattamento, i lassativi sono ammessi:

Se una donna non allatta al seno, puoi anche prendere:

  • Dr. Theiss;
  • Regulaks;
  • Dulcolax (Bisacodil);
  • Gutalaks;
  • Il chitosano-Evalar;
  • fondi che hanno ippocastano.

Prima di utilizzare il farmaco consultare uno specialista. Durante l'allattamento al seno può sviluppare coliche intestinali in un bambino sullo sfondo del farmaco da parte della madre.

Se c'è una forma spastica di stitichezza, l'uso di droghe contenenti fieno o foglia di alessandra è proibito: Sennalaks, Trisasen, Glaksenn. Questi farmaci migliorano la peristalsi intestinale.

Le candele per la stitichezza dopo il parto sono molto popolari tra le donne durante il parto. I medici designano spesso supposte rettali a base di glicerina che rafforzano la peristalsi intestinale e ammorbidiscono le masse fecali. Sono nominati in assenza di feci per 3 o più giorni. Consentito durante l'allattamento.

Le candele per la stitichezza dopo il parto sono un metodo di emergenza per lo svuotamento intestinale. Il loro uso regolare porta all'assenza di un effetto terapeutico dall'assunzione del farmaco.

Metodi tradizionali di trattamento della stitichezza dopo il parto

Prima di trattare la stitichezza dopo il parto con metodi tradizionali, è necessario consultare un medico. Puoi fare attenzione ai bagni alle erbe, che sono fatti dopo ogni atto di defecazione.

A questo scopo, puoi preparare l'erba:

Queste erbe hanno effetti phytoncidal, anti-infiammatori e di secchezza. Se la stitichezza è accompagnata da emorroidi, puoi lavare l'ano e le emorroidi con una bella doccia.

Esercizio dalla stitichezza

Al fine di sbarazzarsi di stitichezza, è necessario esercitare lo stress fisico sul corpo. L'esercizio fisico può migliorare l'attività peristaltica dell'intestino e normalizzarne il tono.

L'esercizio è controindicato a temperatura corporea elevata, colite ulcerosa, diarrea e malattie concomitanti nella fase acuta.

In caso di stitichezza dopo il parto, una donna deve necessariamente apparire dal medico. Solo uno specialista sarà in grado di identificare la causa dello sviluppo della condizione patologica di una donna e di prescrivere un trattamento efficace.

Autore: Irina Kuleshova, ostetrico-ginecologo,
appositamente per Mama66.ru

Cosa fare quando la costipazione dopo il parto

La stitichezza dopo il parto supera anche quelle donne che non hanno mai avuto problemi con la digestione e le feci nelle loro vite. Quali sono le sue cause e le caratteristiche del trattamento?

Costipazione dopo parto: cause

  1. Cambiamenti drastici nel background ormonale.
  2. Stretching e indebolimento dei muscoli del perineo e degli addominali.
  3. La pressione dell'utero, che nel primo periodo dopo il parto è aumentata e continua a premere sull'intestino.
  4. La paura del processo di tensione a causa di punti di sutura, che spesso accade nelle donne dopo un taglio cesareo.
  5. Dieta erroneamente scelta per una giovane madre.
  6. Stress psicologico associato alla cura del bambino e all'acquisizione di nuovo stato civile.
  7. Caratteristiche congenite della struttura dell'intestino, per esempio, alcune delle sue sezioni allungate.

Tipi di costipazione

Atonica. Si trova spesso nelle mamme dopo taglio cesareo o a causa di una dieta scorretta. Accompagnato dalla sensazione che l'intestino sia pieno, dolore, aumento della formazione di gas, apatia e letargia. Il processo di defecazione è doloroso, con la prima porzione troppo grande, e l'ultima è informe e liquida.

Spastica. Il motivo è un aumento del tono muscolare. La causa principale di questo tipo di stitichezza è un fattore psicologico. Le feci hanno la forma di "feci di capra" (elementi densi di forma arrotondata).

Costipazione dopo il parto: scelta della dieta giusta

Per risolvere i problemi di stitichezza e tenendo conto dell'allattamento al seno del bambino (al fine di evitare reazioni allergiche in esso), la madre dovrebbe prendere sul serio la sua dieta. Saranno utili grano saraceno, orzo perlato e cereali di miglio, muesli, pane nero (in piccole quantità), farina d'avena, oli vegetali, frutta (eccetto esotici), ciliegie dolci, verdure (sia fresche che al vapore, in umido o bollite): barbabietole, carote, zucchine, zucca, broccoli, cavoli e cavolfiori. Non sarà superfluo bere bibite a base di frutta secca e consumare prodotti a base di latte acido.

Quando la stitichezza dovrebbe essere esclusa dalla dieta zuppe mucose, tè forte, pane bianco, semola, riso levigato, pere, mirtilli, fragole, ribes, noci, legumi, formaggi a pasta dura.

Costipazione dopo parto: esercizio

Se partorisci in modo naturale, ad es. senza un taglio cesareo, il giorno seguente dopo il parto, è possibile iniziare una serie di esercizi speciali che non solo non solo miglioreranno la prevenzione della stitichezza, ma aiuteranno anche a rimettersi in forma, riducendo l'affaticamento fisico e psicologico del periodo postpartum. Gli esercizi ti prestano non più di 10 minuti al giorno.

  1. Nella posizione prona, le gambe sono leggermente piegate, le braccia lungo il corpo fanno un respiro profondo e "gonfiano" lo stomaco. Trattenere il respiro ed espirare con una bocca energica, tirando nello stomaco il più possibile.
  2. Posizione come nella rivendicazione 1, solo le ginocchia sono premute l'una all'altra. Durante l'inspirazione, stringere i muscoli del pavimento pelvico (come per impedire un movimento intestinale), trattenere il respiro, espirare, rilassarsi.
  3. Posizionare come nella rivendicazione 1, inalare, sollevare il braccio sinistro e la gamba destra verso l'alto e abbassarli sull'espirazione. Ripeti alternando gambe e braccia.
  4. In posizione eretta, le braccia si estendono in avanti, le gambe sono larghe alle spalle, girano il corpo verso destra, allungando il braccio destro al massimo. Ritorna alla posizione di partenza. Ripeti l'esercizio nell'altra direzione. I piedi dal pavimento non dovrebbero essere strappati.
  5. In posizione a quattro zampe, inspirare, forare l'addome e il perineo, trattenere il respiro, espirare con rilassamento. L'esercizio può essere eseguito non prima di 4-5 giorni dalla consegna.

Stitichezza dopo la nascita: trattamento dei rimedi popolari

  1. Bere a stomaco vuoto ogni mattina acqua fresca, preferibilmente non bollita (acqua minerale senza gas).
  2. Prendete cumino, anice, finocchio in pari quantità e mescolate. Versare due cucchiaini di erbe con acqua bollente (250 ml) e lasciare agire per 20 minuti, filtrare e consumare tre volte al giorno per 1/3 di tazza 30 minuti prima di mangiare.
  1. Versare un cucchiaio da tavola di bacche di uva spina con un bicchiere d'acqua, far bollire per 10 minuti, filtrare e bere il brodo quattro volte al giorno per una tazza.
  2. Grattugiare le patate crude su una grattugia fine. Spremere il succo e diluire con acqua in un rapporto di 1: 1. Bevi ¼ tazza tre volte al giorno 30 minuti prima di ogni pasto.

Costipazione dopo il parto: trattamento farmacologico

Immediatamente, notiamo che i lassativi come Fortrans, Forlax, Regulac, Gutalax, Dulcolax, Chiitosan, Dr. Theiss, non possono essere assunti durante l'allattamento. Un farmaco che rilassa l'intestino sulla base della senna (gloxen, trisasen, sennalax, senade) può essere usato durante l'allattamento, ma molto attentamente, perché possono causare dolore intestinale nei neonati. E con la stitichezza spastica e anche la loro ricezione non è raccomandata.

La stitichezza dopo il parto durante l'allattamento al seno è una patologia abbastanza comune, di cui molte nuove madri si sentono imbarazzate. Sperano che il problema si risolva da solo, il che, sfortunatamente, è tutt'altro che tale. Per la tua salute devi essere il più attento possibile, specialmente in questo difficile periodo di recupero dopo il parto.

Oggi vi invitiamo a discutere il più possibile questo delicato problema. Iniziamo dal fatto che la stitichezza può essere di diversi tipi, per molte ragioni. Oggi affronteremo questioni di manifestazione, trattamento e prevenzione.

Come accennato in precedenza, la stitichezza dopo il parto durante l'allattamento al seno è abbastanza comune. Non dovresti sperare nella risoluzione del problema attraverso la dieta o lo sforzo fisico - questo non è sempre efficace. Ora proveremo ad affrontare le varietà di questa malattia.

Per iniziare a trattare la stitichezza, è necessario affrontare i tipi e le cause. In totale, ci sono due grandi gruppi di madri che allattano, leggete di più su di loro nella tabella.

La stipsi atonica è associata all'atonia intestinale. L'attività intestinale è marcatamente ridotta nelle donne che hanno recentemente dato alla luce un bambino. Questo problema è particolarmente vero per le puerperiche che hanno subito un taglio cesareo. Qual è la ragione? L'operazione stessa ha un effetto molto negativo sull'intestino. Dopo aver risolto il problema, le feci sono in genere molto ed è piuttosto denso.

L'intero problema in questo caso è collegato allo stress che la donna ha sofferto durante il parto. C'è uno spasmo della parete intestinale. A differenza della costipazione atonica, quelli spastici hanno frequenti stimoli, ma le feci sono secche e scarse. Durante il viaggio in bagno potrebbe essere un po 'di dolore.

motivi

La stitichezza dopo il parto durante l'allattamento deve essere immediatamente trattata, perché questo problema ha un effetto negativo sia sulla madre che sul bambino. Il metodo selezionato non dovrebbe interferire con l'allattamento al seno.

Per cominciare, dovresti prestare attenzione al fatto che una madre che allatta dovrebbe mangiare solo cibi freschi e sani. Molti devono abbandonare completamente la dieta abituale. È necessario mangiare verdura e frutta giornaliere che sono necessarie per il corretto funzionamento degli intestini. Se abbandoni completamente la verdura fresca, ciò comporterà una serie di problemi con l'intestino e lo stomaco.

La prima settimana dopo la nascita è piuttosto difficile per quasi tutte le mamme. Ciò è dovuto al fatto che il progesterone ha un effetto negativo sulla muscolatura dell'intestino. Dopo un po 'di tempo, la produzione di ormoni si normalizza e i problemi con il bagno finiranno. Il pieno recupero dell'intestino si osserva di solito un mese dopo la nascita del bambino.

Ora evidenzieremo una serie di motivi che possono portare alla stitichezza. Tra quelli:

  • effetto collaterale di droghe;
  • spinta del marciapiede;
  • mancanza di attività motoria;
  • il corpo manca di liquidi;
  • La mamma consuma una grande quantità di fibra;
  • disordini metabolici;
  • la presenza di escrescenze o altre patologie.

display

La stitichezza in una madre che allatta può manifestarsi in molti modi. Possono essere singoli e formare un intero complesso. Ora elenchiamo i sintomi più comuni:

  • l'appetito è costantemente assente;
  • un sacco di gas nell'intestino;
  • può avere dolori addominali crampi;
  • gonfiore;
  • la gravità;
  • ci sono alcune difficoltà nel bagno;
  • se guardi le masse delle feci in modo più dettagliato, puoi notare la ruvidità e l'alta densità;
  • costante stare male di cattivo umore;
  • prestazioni ridotte;
  • i modelli di sonno sono disturbati;
  • può verificarsi dolore muscolare;
  • il mal di testa può essere tormentato dal paziente;
  • la bocca ha un sapore cattivo

Se sei stato in grado di rilevare almeno una piccola parte dei sintomi presentati, allora puoi diagnosticare in modo sicuro la stitichezza dopo il parto durante l'allattamento. Specialista in consulenza e selezione corretta di agenti terapeutici.

prevenzione

Iniziamo questa sezione dicendo che il problema è più facile da prevenire che non eliminarlo. La prevenzione della stitichezza durante la gravidanza e dopo il parto è un punto molto importante, tutte le future mamme sono obbligate a studiare questo problema.

La prevenzione dei disturbi intestinali è la corretta dieta e modalità del giorno. È molto importante ricordare che i prodotti che hanno un effetto "di fissaggio" sono estremamente controindicati per le madri appena fatte. Questo elenco include fette biscottate, patatine fritte, riso, tè forte e così via. Prestare maggiore attenzione ai prodotti a base di latte fermentato, è particolarmente utile utilizzare yogurt vivi. Assicurati di includere nella dieta frutta e verdura fresca.

Non dimenticare di muoverti di più. Più avanti nell'articolo troverai una serie di esercizi utili a tutti da eseguire per prevenire. Tutte le mamme sono tenute a sapere che la stitichezza può influenzare il benessere del bambino.

cibo

Ora discutiamo di una corretta alimentazione per la stitichezza dopo il parto. Cosa fare se si verifica questo problema? È meglio consultare un medico in modo che abbia prescritto un trattamento. Oltre ai farmaci, devi seguire una dieta. Ora faremo conoscenza con le sue regole e regolamenti di base:

  1. Bere più liquidi: almeno due litri al giorno. Prestare attenzione al fatto che almeno un litro dovrebbe essere rappresentato da acqua fredda pulita (preferibilmente bollita).
  2. Entra nella tua dieta quotidiana di frutta e verdura fresca. Tuttavia, è necessario escludere i legumi che possono causare l'effetto opposto.
  3. Se non ti piacciono le verdure e i frutti freschi, puoi cuocerli, perché con questo tipo di trattamento termico tutte le proprietà utili sono preservate.
  4. Mangia una quantità moderata di lassativi naturali (prugne, barbabietole, carote, fichi e così via).
  5. È necessario migliorare la microflora intestinale e allo stesso tempo non danneggiare il bambino. In questo caso, aiuteremo i prodotti a base di latte fermentato.
  6. Gli oli vegetali hanno anche un effetto lassativo. Per ottenere il risultato desiderato, bere un cucchiaino di olio d'oliva o di lino al mattino a stomaco vuoto.
  7. Un'altra regola importante non è mangiare troppo. Mangia più spesso, ma in piccole porzioni - questo porterà a un rapido recupero dell'intestino.
  8. L'ultimo punto dovrebbe essere notato e il fatto che è necessario contattare uno specialista. La dieta è fatta per ogni persona individualmente.

esercizi

Ora parleremo di un altro metodo efficace per trattare la stitichezza dopo il parto. Cosa fare Certo, spostati di più, ma non troppo lavoro. Tutti coloro che camminano all'aria aperta sono utili, e se gli esercizi facili non sono controindicati, non prendere dieci minuti al giorno per farlo. Non solo i problemi con l'intestino passeranno dagli esercizi fisici, ma anche la salute migliorerà, i muscoli si rafforzeranno.

Il secondo giorno dopo il parto, puoi fare il seguente esercizio: sdraiarsi sulla schiena, piegare le gambe alle ginocchia. Fai un respiro profondo e gonfia la pancia, indugiare brevemente, espirare bruscamente attraverso la bocca e tirare la pancia. Ripeti almeno cinque volte.

Il terzo giorno, è possibile aggiungere quanto segue a questo esercizio:

  • La posizione è la stessa. Mentre inspiri, stringi i muscoli pelvici e trattieni il respiro. Espirare la bocca e rilassare i muscoli.
  • Alzati dal letto, i piedi alla larghezza delle spalle, le braccia tese in avanti. Inspira e gira dolcemente verso destra, la mano destra va il più lontano possibile nella direzione della svolta. Durante l'espirazione, prendi la posizione di partenza. Ripeti l'esercizio con l'altra mano.
  • In piedi: chiudi le mani nella serratura anteriore. Gira la custodia, il più possibile, togliendo il lucchetto.
  • Sdraiato sulla schiena: braccia lungo il corpo, gambe piegate alle ginocchia. Inspirare - sollevare il bacino, indugiare, espirare - prendere la posizione di partenza.
  • In piedi, i piedi alla larghezza delle spalle, le mani sulle spalle, i gomiti in avanti. Collegare alternativamente il gomito destro e il ginocchio sinistro, il gomito sinistro e il ginocchio destro.
  • Sdraiati sulla schiena e tirati in ginocchio alternativamente.

Oltre a questi esercizi, puoi utilizzare il seguente metodo:

  • Stitichezza atonica - al mattino (sdraiata a letto) massaggia intensamente l'area ombelicale con i palmi delle mani per cinque minuti, spostandosi gradualmente verso l'inguine.
  • Stitichezza spastica - colpi morbidi in senso orario.

lassativo

Ora brevemente sui lassativi consentiti dall'allattamento al seno. Duphalac è il rimedio più comune. Ne parleremo più in dettaglio nella prossima sezione. Oltre al farmaco "Duphalac", l'allattamento al seno prescritto:

Non auto-medicare, assicurati di consultare uno specialista.

"Duphalac": istruzioni per l'uso, prezzo

Come menzionato nella sezione precedente, questo strumento è il più popolare. Ciò è dovuto all'elevata valutazione del rapporto qualità-prezzo. Il farmaco può essere acquistato per un importo non molto grande (da 300 a 500 rubli). Come puoi vedere, rispetto ad altri farmaci, questo è un prezzo molto basso. Istruzioni per l'uso "Duphalac" afferma che il farmaco non può danneggiare il feto durante la gravidanza e non penetra nel latte materno.

Lo sciroppo può essere bevuto in ordine o diluito con acqua. Ne vale la pena una volta alla volta. La dose iniziale è 15-45 ml. Per mantenere il risultato, è prescritto da 15 a 30 ml. L'effetto sarà evidente dopo 2-3 giorni di ammissione.

Metodi popolari

C'è un rimedio popolare molto efficace per la stitichezza sulla base di frutta uva spina. Per preparare la medicina è necessario cuocere a vapore un cucchiaio di frutti di bosco con un bicchiere di acqua bollente. Questa miscela dovrebbe essere bollita per altri dieci minuti e filtrare bene. Usare mezzi 4 volte al giorno su occhiali. Non dimenticare di bere più acqua bollita pura.

clistere

Ora parliamo di un altro strumento efficace. Come fare un clistere stesso e con cosa? Iniziamo con una descrizione del processo. È necessario inserire la punta di una pera speciale nell'ano di pochi centimetri e premere verso il basso - questo riempirà l'intestino con liquido. Sdraiati sul tuo fianco per un po 'e svuota l'intestino. La punta è pre-lubrificata con crema, olio o vaselina.

Cosa fare clistere? Puoi usare come al solito acqua tiepida e tintura di semi di lino. Un cucchiaio di materie prime deve versare un bicchiere di acqua bollente. Insistere almeno tre ore. Per utilizzare tre volte al giorno, una porzione non deve superare i 50 ml.

Posso continuare ad allattare il bambino?

Come è noto, viene stabilita una connessione psico-emotiva tra madre e bambino, quindi se una madre soffre, allora il bambino soffre. Inoltre, con la costipazione persistente in mamma, il latte materno perde alcune proprietà utili, che possono portare a problemi con le feci del bambino. È necessario continuare ad allattare il bambino, ma rispettare tutte le raccomandazioni del medico curante.

Pubblicazioni Sul Trattamento Delle Vene Varicose

Leucociti nell'analisi del sangue

Globuli bianchi - i difensori del nostro corpoLeucociti, globuli bianchi (globuli bianchi - globuli bianchi) - globuli rossi che proteggono il corpo da infezioni e batteri, virus, ecc.

Quali farmaci riducono rapidamente l'alta frequenza cardiaca

La frequenza cardiaca cambia, perché dipende da diversi parametri. In tali momenti, i pazienti hanno sia alta che bassa pressione sanguigna. La risposta alla domanda su come ridurre l'impulso dipende dallo stato generale della salute umana, dalla presenza di diagnosi accertate di malattie cardiache o vascolari, nonché dalle circostanze che hanno determinato un aumento della frequenza cardiaca.