Trattamento della costipazione dopo il parto

Quando un bambino nasce, ogni mamma prova molte emozioni non solo positive, ma anche negative. Ciò è dovuto non solo alle attività fisiche associate alla cura del bambino, ma anche alle condizioni generali del corpo dopo il parto.

Soprattutto se la nascita era difficile, con le lacrime e le ferite degli organi esterni e interni della donna. I problemi più comuni dopo il parto sono difficoltà con i movimenti intestinali o costipazione dopo il parto.

Perché si verifica la stitichezza?

Ci sono diversi fattori per la stitichezza.

Paura di causare lesioni ai loro organi.

Spesso le donne temono che durante un viaggio in bagno, possano interrompere le suture interne o esterne postoperatorie. Questa paura costringe una donna ad astenersi dallo svuotarsi, sopprimendo il desiderio naturale. Ciò porta a una significativa compattazione delle masse fecali e al loro accumulo, che aggrava ulteriormente il problema.

Scarsa prestazione intestinale

Dopo parto, di regola, in molte donne l'intestino è instabile. Ciò è dovuto al lavoro debole dei muscoli addominali, che non sono ancora caduti in posizione e sono in uno stato piuttosto pigro. Completamente il lavoro dell'intestino viene ripristinato entro 7-10 giorni.

Regolazione ormonale

Dopo il parto, il corpo di una donna ha bisogno di rinnovare completamente il suo equilibrio ormonale. Ci vuole un po 'di tempo e fatica.

Lesioni durante il parto

Lesioni alla nascita, che non hanno ancora guarito completamente le cuciture, tutto questo non offre a una donna l'opportunità di defecare completamente, costringendola a essere pulita nei tentativi.

Peristalsi intestinale indebolito

Dopo epidurali o cesareo, di regola, la motilità intestinale è molto lenta. Ciò è dovuto alla presenza nel corpo di farmaci per il dolore che verranno visualizzati dopo un po '.

malnutrizione

Per paura di ingrassare, una donna che allatta cerca di mangiare pochissimo. Ciò influisce negativamente sul lavoro dell'intero organismo della madre e del bambino.

Tutta la costipazione dopo il parto è divisa in diversi tipi.

Qualsiasi stitichezza persino complessa deve essere rilassata con qualsiasi metodo noto. Ma se i metodi popolari o domestici non aiutano, dovresti assolutamente contattare uno specialista che offrirà il trattamento più appropriato per ogni singolo caso.

spastico

Associato a tale stitichezza non è una contrazione dell'intestino, ma con una barriera psicologica che si trova spesso dopo il parto. Lo stress psicologico della mamma associato alla cura di un bambino ha un effetto negativo sulla funzione intestinale.
Il tipo di stitichezza psico-spastico può essere accompagnato da attacchi dolorosi nella parte sinistra. Per violazioni di questo tipo è caratterizzato dall'assegnazione del numero minimo di masse fecali.

Il tipo spastico di stitichezza può provocare stitichezza con il sangue dopo il parto, che è abbastanza comune. Può anche essere accompagnato da diminuzione dell'appetito, nausea.

La base per sbarazzarsi di questo problema sta nell'osservanza attenta del regime e della dieta corretti di una donna che allatta. È possibile integrare la dieta con infusi a base di erbe, ma solo innocuo per il bambino.

Antonichesky

Questo tipo di disturbo si manifesta nei seguenti sintomi:

  • forte dolore intorno all'addome, può essere un segno di stitichezza;
  • dolore doloroso all'addome;
  • abbassando il tono dell'intestino;
  • flatulenza;
  • abbassamento della peristalsi;
  • nausea;
  • diminuzione dell'appetito;
  • un gran numero di feci.

Con questa stitichezza, potrebbe esserci un sanguinamento associato a difetti della mucosa intestinale.

La consultazione con un medico per la stipsi atonica è obbligatoria, poiché solo il medico prescriverà i migliori metodi terapeutici di trattamento.

patologico

Questo tipo di disturbo è caratteristico delle donne che hanno un intestino più lungo del solito. Poiché la pressione dell'utero contratto sull'intestino è più forte, questo crea un carico aggiuntivo che aumenta l'ostruzione.

Questa forma di stitichezza dopo il parto è caratterizzata da:

  • condizione più solida delle feci, che complica il processo di defecazione;
  • la presenza di emorroidi o coni emorroidali;
  • costipazione persistente.

Con questa violazione, dovresti consultare un medico per il trattamento delle emorroidi e l'uso di metodi che facilitano il processo di defecazione.

Come andare in bagno dopo il parto

Molte donne sono imbarazzate per discutere di questo delicato problema. Pur conoscendo le cause della stitichezza e utilizzando i giusti metodi di prevenzione, puoi tranquillamente liberarti del problema.

Cause e prevenzione della stitichezza

Ci sono sempre varie cause di problemi postpartum. Tra questi non sono solo lo stress psicologico e una dieta malsana, ma anche un aumento della fatica.

Come trattare la stipsi postpartum

Si può sbarazzarsi di questo delicato problema con diversi metodi.

Uso del massaggio

Prima di decidere sui farmaci, perché non provare esercizi speciali per la stitichezza, le candele di stitichezza dopo il parto potrebbero non essere più necessarie.

Gli esercizi contribuiscono al rafforzamento della peristalsi - l'attività motoria dell'intestino.

Gli esercizi più efficaci e indolori includono l'automassaggio dell'addome con un movimento circolare in senso antiorario. Avendo fatto 30-35 movimenti circolari, è necessario premere leggermente più volte a sinistra dell'utero, stimolando così l'emissione di masse fecali.

È altrettanto efficace accarezzare delicatamente la pelle intorno all'ombelico con la mano in senso antiorario, mentre le gambe sono leggermente piegate.

l'esercizio fisico

L'esercizio sui muscoli addominali e perineo contribuisce al loro rapido rafforzamento e miglioramento del tono dell'intero organismo. I piccoli carichi sportivi contribuiscono a migliorare lo stato psicologico di una donna, aumentando il suo umore e dando molte emozioni positive.

Uso di lassativi

Con un problema prolungato e periodicamente ricorrente, il trattamento deve essere effettuato con l'aiuto di lassativi, che solo un medico può prescrivere, tenendo conto di tutti i singoli indicatori e fattori.

Candele per la stitichezza dopo il parto

Le supposte rettali utilizzate come rimedio per la stitichezza, aiutano a risolvere il problema entro un certo tempo. Tuttavia, va ricordato che questa è solo una misura temporanea. Per eliminare completamente il problema, è necessario eliminare la fonte del suo verificarsi.

Clistere dopo il parto con costipazione

Abbastanza spesso, le donne praticano il clistere dopo il parto.
L'uso di un clistere per la stitichezza dopo il parto non dovrebbe essere lungo e regolare, poiché l'equilibrio batterico della flora intestinale è disturbato e può verificarsi displasia.

E spesso le donne in travaglio hanno suture post-operatorie, molte suture post partum. Non è raccomandato fare un clistere con punti dopo la nascita.

L'intestino della donna indebolito dal parto, il clistere si rilasserà ancora di più aggravando ulteriormente il problema.

Trattamento della costipazione postpartum

Una caratteristica della lotta contro la stitichezza nelle donne è la necessità dell'allattamento al seno, che limita l'uso dei lassativi.

Lassativo e alimentazione

Per le madri che allattano, è possibile utilizzare i seguenti farmaci lassativi, il cui effetto è stato testato nel corso degli anni. Questo è Duphalac, sciroppo di lattulosio o Fortrans.

Per non allattare, puoi bere lassativi: Regulaks, Bisacodyl o prodotti con ippocastano. Nel caso del tipo spastico di stitichezza, i mezzi con fieno o foglia di alessandria che aumentano la peristalsi sono severamente proibiti.

Metodi popolari per sbarazzarsi della stitichezza postpartum

Tra i vari modi per sbarazzarsi di un problema così delicato e sgradevole, come la stitichezza, bisogna prestare attenzione ai vecchi metodi di cura popolare comprovati.

Bagni alle erbe

Applicare come lozione dopo l'atto di defecazione.

Per preparare, si dovrebbe preparare un cucchiaio di raccolta di valeriana con 1 tazza di acqua bollente, applicare il decotto al marlechka e applicare al passaggio anale per 10-15 minuti.

Tè alle erbe

Per la preparazione di un tè lassativo si dovrebbero utilizzare erbe come l'erica, il biancospino e la melissa.

Allo stesso tempo un cucchiaio della raccolta prepara 1 tazza di acqua bollente, insistono 30 minuti. Prendi a stomaco vuoto.

Bene aiuta e una miscela di camomilla, menta e adonis.

Le erbe in proporzioni uguali producono un bicchiere d'acqua bollente e insistono.
Questo brodo può essere preso in un quarto di tazza prima di un pasto. La composizione calma la madre e il bambino, migliorando il sonno e dando l'opportunità di riposare.

La gravidanza e il parto sono spesso all'origine di problemi intestinali, quando la defecazione si verifica solo con l'uso di misure di supporto o di farmaci terapeutici.

Dovrebbe essere ricordato che la stitichezza dopo il parto - questo problema è abbastanza risolvibile, se si conoscono le cause del suo verificarsi e utilizzare i metodi corretti di trattamento e prevenzione.

Cause di sangue nella stitichezza

Ogni persona può avere stitichezza. Soprattutto nelle moderne condizioni di esistenza, quando è difficile acquistare prodotti naturali, e c'è anche una grande tentazione di acquistare cibo a basso valore. Un altro problema "spaventoso" in questa situazione è il sangue nella costipazione, che provoca il panico di una persona. Prima di andare dal medico, dovresti avere familiarità con le potenziali cause di questa malattia.

Perché il sangue appare nelle feci?

La perdita di sangue in caso di stitichezza compare solo in un caso, quando l'integrità della mucosa del tratto gastrointestinale viene disturbata e i vasi sanguigni sono danneggiati. E questo ha già le sue ragioni:

  • il processo di infiammazione nell'intestino;
  • la presenza di vari tumori e polipi;
  • la comparsa di erosione o ulcere;
  • aumento della fragilità delle pareti vascolari;
  • danno intestinale da parte di microrganismi dannosi.

Il sangue sulla carta igienica non è l'unico segno che c'è del sangue nelle feci. In alcuni casi, questo può essere stabilito solo quando si eseguono analisi che, in base a vari parametri, determinano cosa ha causato la sua comparsa, quale particolare malattia è diventata un fattore provocante.

Questo tipo di scarico nelle feci può essere rilevato in presenza di malattie infettive, ad esempio dissenteria e Staphylococcus aureus.

Il sangue nelle feci con stitichezza compare più spesso per i seguenti motivi:

  1. Emorroidi. Se non trattata, questa malattia venosa può avere conseguenze sotto forma di emorroidi e sanguinamento prolasso.
  2. Colite. È un processo di infiammazione della mucosa dell'intestino crasso. La forma grave della malattia si manifesta sotto forma di un significativo rilascio di muco e sangue.
  3. Ragadi anali. Se lo sono, poi dopo l'atto di defecazione sulla carta igienica rimarranno macchie di sangue.
  4. Polipi. La loro presenza causa dolore con costipazione, le feci possono essere mescolate con pus e sangue.
  5. Un'ulcera Questa malattia causa stitichezza in metà dei pazienti.
  6. Cancro allo stomaco Un tumore può crescere nell'intestino crasso, che lo riduce e causa l'ostruzione intestinale.

Dettaglio delle ragioni

Appare costipazione negli adulti può spesso preoccuparsi della sistematica stagnazione delle feci nell'intestino.

Il controllo sul movimento intestinale regolare viene effettuato dal sistema nervoso. Soppressione quotidiana della voglia di defecare può causare lo stiramento delle pareti dell'organo principale della digestione e l'infiammazione della mucosa. Le feci dure esercitano una pressione sulla membrana mucosa, motivo per cui inizia a sanguinare.

Fattori che influenzano lo sviluppo della stitichezza negli adulti con sangue:

  • attività diminuita;
  • mancanza di una corretta alimentazione;
  • assunzione di farmaci.

Vale la pena notare che se diventava feci con il sangue, allora questo è successo, di regola, a causa della sconfitta delle sezioni intestinali inferiori. Meno comunemente, un'abbondanza di sangue nelle feci può essere scatenata dal sanguinamento gastrico o da un'ulcera. È facile distinguere le cause, nel secondo caso compare anche il vomito del sangue.

Se il sangue delle feci viene secreto con coaguli, questo può indicare che la persona ha o un'infezione parassitaria, o una disbatteriosi, o che c'è un trauma ai polipi o che le emorroidi sono danneggiate. Se il sangue dall'ano è scuro, può indicare che la persona ha le emorroidi.

Diagnosi di sanguinamento

Poiché il sangue dall'ano può essere rilasciato con dolore accompagnatorio, un peggioramento della condizione generale e può essere completamente asintomatico, la malattia deve essere diagnosticata in più direzioni. In laboratorio, in questi casi, vengono determinati il ​​colore, la natura del fluido escreto e la sua localizzazione. Nello stesso luogo viene eseguito il coprogramma, l'analisi sulla presenza di vermi si arrende. Per rilevare queste cause, viene eseguita l'endoscopia del tratto GI superiore e inferiore.

Se dall'ano con costipazione, risulta che il sangue scorre, quindi può essere determinato dalla seguente tabella delle sue cause.

Come trattare la malattia?

Se il sangue si trova negli adulti nelle feci, allora in primo luogo, secondo le raccomandazioni degli specialisti, è necessario iniziare a seguire le regole della nutrizione ricca di vitamine, fibre e anche il regime idrico.

Con costipazione, in altre parole, costipazione, i rimedi sono spesso prescritti con un effetto lassativo. I più comuni sono quelli che sono fatti sulla base della senna (Herbion Laksana, Senaleks, Glaksenna, X-Prep, Pursennid, Senadeksin).

Se la stitichezza è emersa per la prima volta e il sangue è raramente e in piccole quantità, si dovrebbe bere un ciclo di prebiotici, mezzi speciali che aiuteranno a ripristinare la microflora intestinale in breve tempo. Tali farmaci includono: Normaze, Duphalac, Legendol Livolyuk-PB Lizalak Normaze, Lactulose, Portalak, Imported N, Esportati.

Il trattamento delle emorroidi del primo stadio è accompagnato dall'uso di candele, unguenti e compresse. Se questo trattamento farmacologico non aiuta, i medici decidono di rimuovere le emorroidi chirurgicamente. Le emorroidi si verificano spesso con costipazione, la stitichezza può causare una terapia a lungo termine. Come misura preventiva per le emorroidi, è necessario mantenere uno stile di vita attivo e seguire le regole del mangiare sano.

Se, dopo la stitichezza, il sangue è originato da polipi, le neoplasie vengono rimosse mediante colonscopia. Viene eseguito su base ambulatoriale, non implica una lunga preparazione, il paziente non perde la sua capacità di lavorare dopo di esso.

Pertanto, la domanda su cosa fare se il sangue viene rilasciato durante i movimenti intestinali, la risposta è una: devi andare immediatamente dal medico in clinica. Diagnostica prontamente la malattia e prescrive il trattamento corretto.

Se il sangue va allo scarico di masse fecali, la prima cosa da fare è ripristinare il corretto funzionamento degli intestini, nonché ammorbidirne il contenuto. A causa del fatto che le feci saranno morbide, è facile, senza causare dolore e lesioni alle mucose che possono attraversare l'intestino. Per mantenere l'effetto, dovresti seguire una dieta sana, fare esercizio regolarmente e assumere farmaci a base di piante.

Come mangiare?

La stitichezza con sanguinamento comporta una significativa perdita di sangue, e quindi è necessario l'apporto supplementare di ferro da parte del corpo umano.

Il menu dovrebbe includere alimenti ad alto contenuto di ferro eme (pesce, frutti di mare, arance, mandarini, verdure rosse, cereali, tra cui grano saraceno e fiocchi d'avena, semi di lino e girasole, lattuga, spinaci, fichi, prugne e datteri).

Durante il ritardo del processo di svuotamento con il rilascio di sangue dall'ano, è necessario ridurre l'assunzione di alimenti dannosi per l'organismo (latticini, pane, prodotti da forno, cibo in scatola, alcol, tè, caffè, dolci, zucchero, cioccolato e dolci).

massaggio

Per aumentare la peristalsi, i medici consigliano al mattino di fare esercizi di massaggio per l'addome per dieci minuti. Per il funzionamento stabile dell'intestino e migliorare la circolazione del sangue in questa zona c'è anche una serie speciale di esercizi.

Trattamento farmacologico

I farmaci durante il sanguinamento causato dalla stitichezza sono prescritti in accordo con le caratteristiche individuali del corpo umano.

I farmaci lassativi possono essere utilizzati solo nelle fasi iniziali del trattamento, quando c'è stata una prima scarica, al fine di ammorbidire il contenuto delle feci.

Le seguenti categorie di farmaci lassativi sono più comunemente utilizzate:

  1. Lassativi a base di sale (Normaze, Lizalak, Evikt).
  2. Farmaci che contribuiscono alla secrezione delle secrezioni intestinali (Sennade, Antrasennin - compresse, Herbion Laksana).
  3. Mezzi per il restauro della microflora (Prelaks, Sorbutol).
  4. Farmaci che ammorbidiscono le feci (ricino, olivello spinoso, olio d'oliva e vaselina).

Ricette popolari

Per il trattamento della costipazione negli adulti possono essere applicati metodi popolari. Uno dei più efficaci sono i decotti a base vegetale. Aiutano a ripristinare la quantità di sangue perso. Sono preparati in modo semplice e devi berli 2-3 volte al giorno:

  • 2 cucchiaini. brodo dalla gelatina di pappa;
  • mezza tazza di tintura di pastore;
  • 2 cucchiaini. brodo di spinta;
  • 2 cucchiaini. tintura di pepe dell'altopiano.

prevenzione

Al fine di prevenire la stitichezza con sangue, è necessario osservare le seguenti misure preventive:

  1. Conduci uno stile di vita attivo, comprese le passeggiate di tutti i giorni e diversi esercizi.
  2. Osservare una dieta adeguata, che è ricca di fibre, frutta secca, in particolare, le prugne hanno un grande beneficio e effetto lassativo.
  3. Sbarazzarsi delle cattive abitudini, ridurre la quantità di alcol consumato.
  4. Visita periodicamente il medico per la diagnosi del tratto digerente, previa diagnosi di malattia intestinale.

Sanguinamento con costipazione non può essere trattato solo a casa, assicurarsi di contattare immediatamente il medico, altrimenti il ​​tempo andrà perso.

Pertanto, la stitichezza con scarico di sangue può verificarsi sia negli adulti che nei bambini. Puoi liberartene, seguendo le regole di uno stile di vita sano, con l'aiuto del trattamento con vari metodi. Inoltre, non dimenticare la diagnosi precoce delle malattie del tratto gastrointestinale, che provoca la comparsa di sangue durante la defecazione.

Costipazione dopo parto: cosa fare?

Uno dei problemi più delicati per le donne è la stitichezza dopo il parto. Non sorgono per ogni donna in travaglio, ma per coloro che si trovano di fronte a questo problema causano disagio fisico e psicologico.

La stitichezza è considerata una defecazione ostacolata o incompleta, che si verifica in assenza di movimenti intestinali per 2 o più giorni. Al fine di eliminare correttamente la condizione patologica, è necessario conoscere la causa che lo ha causato.

Perché mi viene stitico dopo il parto?

I motivi che causano questa condizione patologica nel corpo femminile, molti.

Cause fisiologiche:

  • cambiamenti ormonali nel corpo della donna;
  • muscoli addominali e perineali indeboliti;
  • lesioni alla nascita associate alla rottura del perineo;
  • pressione dell'utero allargato sull'intestino;
  • lo sviluppo dell'intestino al suo posto precedente nel periodo postpartum;
  • rallentamento della motilità intestinale, specialmente dopo anestesia epidurale utilizzata per alleviare il dolore durante il parto o al taglio cesareo;
  • scarsa nutrizione della madre;
  • malattia intestinale congenita;

Cause psicologiche:

  • auto-soppressione della voglia di svuotare l'intestino per lungo tempo;
  • paura di stringere, sorgere in presenza di cuciture sulla parete addominale anteriore o perineo;
  • paura della defecazione dovuta alla presenza di emorroidi;
  • stress postpartum.

Tipi e stadi di stitichezza

Al fine di selezionare il trattamento corretto ed efficace della costipazione dopo il parto, è necessario sapere quale tipo di condizione patologica richiede una terapia.

Ci sono 3 tipi di stitichezza:

  1. Spastica.
  2. Atonica.
  3. Associata alla malattia intestinale congenita sotto forma di allungamento.

Costipazione spastica

I seguenti sintomi sono caratteristici del tipo spastico:

  • tono intestinale aumentato;
  • la peristalsi intestinale ha rallentato;
  • la causa è più spesso la barriera psicologica;
  • le feci sono una massa compressa densa, che viene rilasciata in piccole porzioni ("feci di pecora");
  • accompagnato da dolore parossistico nella regione iliaca sinistra;
  • possono verificarsi nausea, affaticamento, perdita di appetito, aumento dell'irritabilità nervosa.


La base del trattamento è una dieta equilibrata e aderenza alla giornata.

Tipo di stitichezza atonica

Per il tipo atonico di stitichezza è caratterizzato dalla presenza di:

  • tono intestinale ridotto;
  • peristalsi ritardata;
  • sintomi di defecazione dolorosa;
  • aumentare la quantità di feci.

Le cause della sua comparsa sono fisiologiche. Molto spesso, la costipazione atonica si verifica dopo taglio cesareo, nonché a causa di una cattiva alimentazione e di un ciclo di terapia antibiotica.

Con questo tipo di stitichezza può apparire:

  • dolori del carattere lamentoso;
  • flatulenza;
  • nausea;
  • mancanza di appetito;
  • sensazione di trabocco intestinale.

Tale stitichezza dopo il parto avviene spesso con il sangue a causa della lacerazione della mucosa rettale o dell'ano. La comparsa di stitichezza con il sangue dopo il parto richiede un intervento medico. Solo uno specialista sarà in grado di prescrivere una terapia efficace.

Stitichezza con allungamento dell'intestino congenito

L'allungamento dell'intestino congenito può causare stitichezza nel periodo postpartum. In sintomatologia, assomiglia a un tipo spastico.

La causa principale della condizione patologica è associata a un percorso più lungo che passa la massa fecale. Quando ciò accade, un maggiore assorbimento di liquido da loro, che rende le feci solide.

Se una donna prima della gravidanza aveva emorroidi e costipazione, nel periodo post-partum, è necessaria una terapia obbligatoria per la prevenzione e il trattamento della patologia. La stitichezza con le emorroidi dopo la nascita richiede un trattamento immediato.

Caratteristiche costipazione nel periodo postpartum

Ogni donna che ha questo problema si chiede perché la costipazione può verificarsi dopo il parto e come trattarlo correttamente.

Caratteristiche caratteristiche della stitichezza nel periodo postpartum:

  • spesso si verificano a causa di barriere psicologiche associate alla paura della defecazione;
  • spesso causato da una cattiva alimentazione;
  • le donne sopprimono il tenesmo a causa del prendersi cura di un bambino piccolo;
  • accompagnato da stanchezza e stress;
  • le opzioni di trattamento per le donne che allattano sono limitate.

Metodi di trattamento

Solo un medico può rispondere alla domanda su come curare la stitichezza dopo il parto. Mai auto-medicare, in quanto questo è irto di sviluppo di complicanze nella forma dello sviluppo di un processo cronico.

Come trattare la stitichezza dopo il parto, il medico determina dopo aver stabilito la causa del suo verificarsi. Il regime di trattamento è selezionato individualmente per ogni donna. Particolare attenzione viene prestata all'allattamento al seno, poiché non tutti i farmaci sono sicuri per il bambino.

Dieta postpartum

Se una donna ha stitichezza dopo il parto, come liberarsene rapidamente?

La prima cosa da fare con la stitichezza dopo il parto è iniziare a mangiare in modo razionale ed equilibrato. Per fare ciò, seguire la dieta postpartum.

Ricezione raccomandata dei seguenti prodotti:

  • olio vegetale;
  • pane nero;
  • muesli;
  • crusca d'avena;
  • grano saraceno, orzo perlato e porridge di miglio.

Per migliorare l'azione di defecazione, si consiglia di utilizzare quotidianamente uno dei seguenti prodotti:

  • carote;
  • barbabietole;
  • zucchine;
  • zucca;
  • cavolo, compresi i broccoli;
  • insalata di foglie;
  • spinaci;
  • mele;
  • dolce ciliegia
  • albicocche;
  • melone.

Bere composte raccomandate di frutta secca o prodotti caseari.

Per migliorare la peristalsi, i medici raccomandano di iniziare la mattina con l'assunzione di 1 tazza di acqua bollita. Questa semplice procedura, eseguita a stomaco vuoto, consente di eliminare il tipo di stitichezza atonica.

In quantità limitate puoi mangiare:

  • formaggio a pasta dura;
  • riso;
  • pere;
  • mele cotogne;
  • fragole;
  • ribes;
  • zuppe mucose

Nel trattamento della stitichezza dopo il parto non può essere mangiato:

  • pane bianco;
  • crusca di frumento;
  • porridge di semola;
  • prodotti a base di fagioli;
  • tè;
  • mirtilli;
  • noci.

Mantenere una dieta nel periodo postpartum ti permetterà di affrontare il problema più rapidamente. Cosa fare con la stitichezza dopo aver dato alla luce le mamme che allattano? Scegli quei prodotti che non sono allergici al bambino. Altro su nutrizione nutrire le madri →

Trattamento conservativo della stitichezza

È l'uso di supposte rettali, lassativi, uso di clisteri. Come terapia aggiuntiva, puoi ricorrere a metodi di trattamento popolari dopo aver consultato il tuo medico.

Il clistere ti consente di ottenere i seguenti effetti:

  • aumentare la motilità intestinale;
  • rendere le feci più morbide.

Il giorno si consiglia di eseguire non più di 3-4 procedure di lavaggio dell'intestino.

Durante l'allattamento, i lassativi sono ammessi:

Se una donna non allatta al seno, puoi anche prendere:

  • Dr. Theiss;
  • Regulaks;
  • Dulcolax (Bisacodil);
  • Gutalaks;
  • Il chitosano-Evalar;
  • fondi che hanno ippocastano.

Prima di utilizzare il farmaco consultare uno specialista. Durante l'allattamento al seno può sviluppare coliche intestinali in un bambino sullo sfondo del farmaco da parte della madre.

Se c'è una forma spastica di stitichezza, l'uso di droghe contenenti fieno o foglia di alessandra è proibito: Sennalaks, Trisasen, Glaksenn. Questi farmaci migliorano la peristalsi intestinale.

Le candele per la stitichezza dopo il parto sono molto popolari tra le donne durante il parto. I medici designano spesso supposte rettali a base di glicerina che rafforzano la peristalsi intestinale e ammorbidiscono le masse fecali. Sono nominati in assenza di feci per 3 o più giorni. Consentito durante l'allattamento.

Le candele per la stitichezza dopo il parto sono un metodo di emergenza per lo svuotamento intestinale. Il loro uso regolare porta all'assenza di un effetto terapeutico dall'assunzione del farmaco.

Metodi tradizionali di trattamento della stitichezza dopo il parto

Prima di trattare la stitichezza dopo il parto con metodi tradizionali, è necessario consultare un medico. Puoi fare attenzione ai bagni alle erbe, che sono fatti dopo ogni atto di defecazione.

A questo scopo, puoi preparare l'erba:

Queste erbe hanno effetti phytoncidal, anti-infiammatori e di secchezza. Se la stitichezza è accompagnata da emorroidi, puoi lavare l'ano e le emorroidi con una bella doccia.

Esercizio dalla stitichezza

Al fine di sbarazzarsi di stitichezza, è necessario esercitare lo stress fisico sul corpo. L'esercizio fisico può migliorare l'attività peristaltica dell'intestino e normalizzarne il tono.

L'esercizio è controindicato a temperatura corporea elevata, colite ulcerosa, diarrea e malattie concomitanti nella fase acuta.

In caso di stitichezza dopo il parto, una donna deve necessariamente apparire dal medico. Solo uno specialista sarà in grado di identificare la causa dello sviluppo della condizione patologica di una donna e di prescrivere un trattamento efficace.

Autore: Irina Kuleshova, ostetrico-ginecologo,
appositamente per Mama66.ru

Feci con sangue dopo il parto. Costipazione dopo parto: cosa fare

L'aspetto del sangue nelle feci di una donna dopo il parto nel 99% dei casi è associato a emorroidi. sorto durante la gravidanza o preesistente. Durante il parto, durante i tentativi, le emorroidi possono rompersi. Pertanto, il sangue appare nelle feci. È anche possibile la presenza di ano crack.

È necessario consultare un proctologo. Qualsiasi farmaco per una madre che allatta dovrebbe essere prescritto solo da un medico. E anche se il bambino per qualche motivo riceve un'alimentazione artificiale, l'auto-trattamento è inaccettabile.

Misure che possono essere prese indipendentemente:

1. Combattere la stitichezza:

  • Inclusione nel menù giornaliero di verdure bollite e stufate; mele cotte; pane di crusca; prugne.
  • Rispetto del regime di consumo
  • Pasti in piccole porzioni, ma spesso.
  • Aumento dell'attività motoria.

2. Procedure igieniche regolari:

  • Utilizzare solo carta igienica morbida.
  • Lavare l'ano con acqua fredda dopo ogni atto di defecazione.
Ulteriori informazioni su questo argomento:

Completa la tua domanda!

Cerca domande e risposte

Trova la risposta per parole chiave della domanda

Modulo per aggiungere una domanda o un ritiro:

Il nostro servizio è aperto durante il giorno, durante l'orario lavorativo. Ma le nostre capacità ci consentono di elaborare solo un numero limitato di applicazioni.
Si prega di utilizzare la ricerca di risposta. Molte domande hanno già avuto risposta.

Ciao Ho dato alla luce 8 mesi fa, dopo aver dato alla luce, 3-4 volte ho visto un po 'di sangue color scarlatto sulle feci, ea volte un mal di stomaco. sotto le costole, poi da destra, poi da sinistra, non spesso. durante la gravidanza negli ultimi mesi c'era una sensazione sgradevole nell'ano come se fosse pulsante, e dopo aver dato alla luce un paio di volte !! Oggi lo stomaco è andato in bagno, ha visto un po 'di sangue scarlatto, c'erano feci liquide e anche un muco, dopo che lo stomaco si fermò ferire per favore dimmi cosa può essere.

Buon momento, molto probabilmente hai le emorroidi. Questo è un aumento, la formazione e l'infiammazione delle emorroidi. Durante la gravidanza e il parto, aumenta la pressione nella cavità addominale, che porta alla formazione di queste protrusioni.

Per confermare la diagnosi e l'eventuale trattamento, è necessario andare a un appuntamento con un proctologo, eseguire una colonscopia.

Se la quantità di sangue è insignificante, non sono necessarie misure di emergenza.

Se le emorroidi non vengono curate, è possibile che si verifichi un'emorragia inarrestabile, come conseguenza di un grave danno al nodo e della sua infiammazione. Ma questa prospettiva non è possibile presto, ma non vale la pena di rimandare il sondaggio.

Olevsk, nella regione di Zhytomyr

Sangue scarlatto nelle feci - un segno di sanguinamento non interno. e all'uscita dal retto Opzioni: emorroidi, ragade anale, ma questo probabilmente non ha alcuna relazione con il dolore addominale e le feci molli, e se dopo aver svuotato il dolore addominale scompare - probabilmente il problema è nell'intestino crasso. Prova a provare i probiotici e le candele delle emorroidi - non funzionerà - devi andare dal proctologo.

ciao! sangue scarlatto nelle feci parla di sanguinamento dalle parti inferiori del tratto gastrointestinale.È necessario contattare il chirurgo il più presto possibile per capire la causa del sanguinamento e per eliminarlo. il chirurgo prescriverà una rectoromanoscopy o colonscopia per diagnosi e ulteriori tattiche di trattamento

Perché il sangue nelle feci dopo la stitichezza

La stitichezza con il sangue è associata a processi che si verificano nel tratto gastrointestinale. Per capire come ciò accada, è necessario ricordare la struttura del tratto gastrointestinale.

Il tratto digestivo inizia con l'esofago. Inoltre, tutto il cibo entra nello stomaco. Qui viene digerito e procede in forma modificata al duodeno, che è l'inizio dell'intestino tenue. Il cibo viene digerito ulteriormente e tutti gli elementi benefici vengono assorbiti nel sangue. E il resto del cibo entra nel colon.

E ora vediamo perché le feci variano di colore e quale patologia del tratto gastrointestinale è colpevole di questo.

Perché il sangue nelle feci dopo la stitichezza?

Se c'è un processo infiammatorio nel duodeno o nello stomaco, le feci dopo la stitichezza saranno nere. Questo colore si verifica perché le feci con normale peristalsi si svolgono entro sei-otto ore. E durante questo periodo, il sangue si scurisce, poiché l'emoglobina si combina con l'ossigeno.

Ma se hai sangue rosso nelle feci dopo la stitichezza, significa che il tuo retto sanguina. E se il sangue gocciola, o ci sono rivoli di sangue, questo indica che hai problemi con l'ano - costipazione con il sangue. Ma il colore rosso delle feci non è sempre una malattia del sistema digestivo, può essere mangiato barbabietole o medicinali con contenuto di ferro.

Ma se hai le feci dopo la stitichezza del colore dell'argilla, significa che c'è un'infiammazione del pancreas. Feci e dolore troppo leggeri sotto le costole indicano malattie con il fegato. Può essere ittero o addirittura epatite.

Cause di costipazione del sangue

Ora alcune parole su quelle malattie che potrebbero essere la ragione per cui il sangue è apparso nelle feci dopo la stitichezza:

  • colla terminale o morbo di Crohn, che è un'infiammazione della membrana mucosa dell'intestino tenue;
  • infestazione da vermi;
  • emorroidi per costipazione con sangue;
  • diverticolosi;
  • polipi rettali;
  • carcinoma del colon-retto con stitichezza con sangue.

La cosa principale è che se c'è sangue in caso di stitichezza, consultare un medico in tempo e non perdere il momento.

Cosa fare con la stitichezza con il sangue?

In ogni caso, se hai avuto del sangue nelle feci dopo la stitichezza, non dovresti impegnarti in attività amatoriali, ma dovresti contattare urgentemente il medico che pianificherà il tuo esame. E in base ai suoi risultati verrà proposto di sottoporsi a un certo corso di trattamento. Questo non è assolutamente uno scherzo, dal momento che un atteggiamento irresponsabile verso il sintomo apparentemente insignificante - il sangue nelle feci - può portare allo sviluppo di cellule tumorali.

Altri articoli sull'argomento: sangue nelle feci

Coaguli di sangue nelle feci

Caro dottore! Trovato coaguli di sangue dopo il parto con le feci. Cosa potrebbe significare? Durante la gravidanza, le emorroidi hanno sofferto. Possono esserci coaguli di sangue con le emorroidi? Cosa fare se trovi un coagulo di sangue? Spero per il tuo consiglio.

Nadezhda, 23 anni.

Ciao, spero! Prima di tutto, non farti prendere dal panico. Il sangue nelle feci di una donna, le cui cause potrebbero trovarsi non solo nelle emorroidi, è spesso un segno di altre malattie. Può essere ragadi anali, infiammazione nell'intestino o tumori. Pertanto, contatta immediatamente uno specialista per capire perché hai trovato coaguli di sangue nelle feci. Spesso, nelle emorroidi c'è sangue nelle feci. Ciò è dovuto al fatto che durante la stitichezza le masse fecali sono compattate e i nodi emorroidali infiammati impediscono loro di passare liberamente attraverso il retto. Le masse fecali dense traumatizzano la mucosa intestinale, causando così sanguinamento.

Ferma rapidamente il sangue aiuta a raffreddare. Evitare l'alcol, cibi piccanti che causano il flusso di sangue. Utilizzare supposte rettali, come Natalcid. Bagni sedentari efficaci con brodi medicinali. Per le ragadi anali, si consiglia di utilizzare unguenti con una funzione rigenerativa - Aurobin, Emorroidi. Enemismi e supposte per ragadi anali non sono raccomandati.

Se non hai trovato la risposta alla tua domanda, puoi chiedere ora.

Sangue nelle feci nei bambini e negli adulti, cause

Immagine da lori.ru

Ciao Di fronte a un tale problema. Per due volte trovo sangue scarlatto nelle feci di un figlio adulto di 14 anni. L'ho notato per la prima volta più di un mese fa. Non molto sangue. Non sente alcun dolore, non si sente stanco, non c'è stanchezza, non c'è costipazione, l'intestino viene pulito più volte al giorno. Cosa potrebbe essere?

Le feci con sangue negli esseri umani possono indicare la presenza di una malattia così grave come: emorragia emorragica interna, tumore del colon, polipo sanguinante, ulcera del canale anale, ragade anale.

Ciao Dopo un figlio di 20 anni su carta igienica, ho trovato tracce di sangue su carta igienica diverse volte. Non si lamenta di alcun dolore, lo sgabello è duro. È questo il risultato dei tentativi? Come essere in questa situazione, quali sono le cause del sangue nelle feci?

Secondo la descrizione, può essere una ragade anale, o un'altra malattia, e quale? sarà possibile dire solo dopo un'ispezione, così come una rettoscopia.

Buon pomeriggio Due volte notato nel sangue del bambino nelle feci. la figlia ha 11 anni. Due anni fa, questo è già successo. Sono stati esaminati in ospedale, ma non è stata trovata alcuna malattia. La sedia è dura, a volte due volte al giorno. Quale potrebbe essere la ragione?

Per una diagnosi accurata sono richiesti un esame proctologo e una sigmoidoscopia. È possibile che tu possa aver bisogno di fibrocolonoscopia. Inizialmente, dovresti contattare un proctologo pediatrico, un chirurgo.

Buon pomeriggio Trovato un mese fa, il sangue nelle feci. Più volte non c'era, sembra un po ', senza grumi. È un segno di qualche malattia? Quali farmaci dovrebbero essere assunti?

Il sangue nelle feci può indicare la presenza di un numero di malattie: ragade anale, polipo del colon. ulcera, cancro, morbo di Crohn, emorroidi. Solo dopo aver stabilito una diagnosi accurata è possibile prescrivere un trattamento. Dovresti registrarti per un consulto con un proctologo e sottoporti a una rettoscopia. Potrebbe aver bisogno di una colonscopia.

Fonti: www.tiensmed.ru, profbaza.ru, www.medmoon.ru, ogemorroe.ru, dr20.ru

Uno dei problemi più delicati per le donne è la stitichezza dopo il parto. Non sorgono per ogni donna in travaglio, ma per coloro che si trovano di fronte a questo problema causano disagio fisico e psicologico.

La stitichezza è considerata una defecazione ostacolata o incompleta, che si verifica in assenza di movimenti intestinali per 2 o più giorni. Al fine di eliminare correttamente la condizione patologica, è necessario conoscere la causa che lo ha causato.

I motivi che causano questa condizione patologica nel corpo femminile, molti.

  • cambiamenti ormonali nel corpo della donna;
  • muscoli addominali e perineali indeboliti;
  • lesioni alla nascita associate alla rottura del perineo;
  • pressione dell'utero allargato sull'intestino;
  • lo sviluppo dell'intestino al suo posto precedente nel periodo postpartum;
  • rallentamento della motilità intestinale, specialmente dopo anestesia epidurale utilizzata per alleviare il dolore durante il parto o al taglio cesareo;
  • scarsa nutrizione della madre;
  • malattia intestinale congenita;
  • auto-soppressione della voglia di svuotare l'intestino per lungo tempo;
  • paura di stringere, sorgere in presenza di cuciture sulla parete addominale anteriore o perineo;
  • paura della defecazione dovuta alla presenza di emorroidi;
  • stress postpartum.

Tipi e stadi di stitichezza

Al fine di selezionare il trattamento corretto ed efficace della costipazione dopo il parto, è necessario sapere quale tipo di condizione patologica richiede una terapia.

Ci sono 3 tipi di stitichezza:

  1. Spastica.
  2. Atonica.
  3. Associata alla malattia intestinale congenita sotto forma di allungamento.

Costipazione spastica

I seguenti sintomi sono caratteristici del tipo spastico:

  • tono intestinale aumentato;
  • la peristalsi intestinale ha rallentato;
  • la causa è più spesso la barriera psicologica;
  • le feci sono una massa compressa densa, che viene rilasciata in piccole porzioni ("feci di pecora");
  • accompagnato da dolore parossistico nella regione iliaca sinistra;
  • possono verificarsi nausea, affaticamento, perdita di appetito, aumento dell'irritabilità nervosa.

La base del trattamento è una dieta equilibrata e aderenza alla giornata.

Tipo di stitichezza atonica

Per il tipo atonico di stitichezza è caratterizzato dalla presenza di:

  • tono intestinale ridotto;
  • peristalsi ritardata;
  • sintomi di defecazione dolorosa;
  • aumentare la quantità di feci.

Le cause della sua comparsa sono fisiologiche. Molto spesso, la costipazione atonica si verifica dopo taglio cesareo, nonché a causa di una cattiva alimentazione e di un ciclo di terapia antibiotica.

Con questo tipo di stitichezza può apparire:

  • dolori del carattere lamentoso;
  • flatulenza;
  • nausea;
  • mancanza di appetito;
  • sensazione di trabocco intestinale.

Tale stitichezza dopo il parto avviene spesso con il sangue a causa della lacerazione della mucosa rettale o dell'ano. La comparsa di stitichezza con il sangue dopo il parto richiede un intervento medico. Solo uno specialista sarà in grado di prescrivere una terapia efficace.

Stitichezza con allungamento dell'intestino congenito

L'allungamento dell'intestino congenito può causare stitichezza nel periodo postpartum. In sintomatologia, assomiglia a un tipo spastico.

La causa principale della condizione patologica è associata a un percorso più lungo che passa la massa fecale. Quando ciò accade, un maggiore assorbimento di liquido da loro, che rende le feci solide.

Se una donna prima della gravidanza aveva emorroidi e costipazione, nel periodo post-partum, è necessaria una terapia obbligatoria per la prevenzione e il trattamento della patologia. La stitichezza con le emorroidi dopo la nascita richiede un trattamento immediato.

Caratteristiche costipazione nel periodo postpartum

Ogni donna che ha questo problema si chiede perché la costipazione può verificarsi dopo il parto e come trattarlo correttamente.

Caratteristiche caratteristiche della stitichezza nel periodo postpartum:

  • spesso si verificano a causa di barriere psicologiche associate alla paura della defecazione;
  • spesso causato da una cattiva alimentazione;
  • le donne sopprimono il tenesmo a causa del prendersi cura di un bambino piccolo;
  • accompagnato da stanchezza e stress;
  • le opzioni di trattamento per le donne che allattano sono limitate.

Metodi di trattamento

Solo un medico può rispondere alla domanda su come curare la stitichezza dopo il parto. Mai auto-medicare, in quanto questo è irto di sviluppo di complicanze nella forma dello sviluppo di un processo cronico.

Come trattare la stitichezza dopo il parto, il medico determina dopo aver stabilito la causa del suo verificarsi. Il regime di trattamento è selezionato individualmente per ogni donna. Particolare attenzione viene prestata all'allattamento al seno, poiché non tutti i farmaci sono sicuri per il bambino.

Dieta postpartum

Se una donna ha stitichezza dopo il parto, come liberarsene rapidamente?

La prima cosa da fare con la stitichezza dopo il parto è iniziare a mangiare in modo razionale ed equilibrato. Per fare ciò, seguire la dieta postpartum.

  • olio vegetale;
  • pane nero;
  • muesli;
  • crusca d'avena;
  • grano saraceno, orzo perlato e porridge di miglio.
  • carote;
  • barbabietole;
  • zucchine;
  • zucca;
  • cavolo, compresi i broccoli;
  • insalata di foglie;
  • spinaci;
  • mele;
  • dolce ciliegia
  • albicocche;
  • melone.

In quantità limitate puoi mangiare:

  • formaggio a pasta dura;
  • pere;
  • mele cotogne;
  • fragole;
  • ribes;
  • zuppe mucose

Nel trattamento della stitichezza dopo il parto non può essere mangiato:

  • pane bianco;
  • crusca di frumento;
  • porridge di semola;
  • prodotti a base di fagioli;
  • mirtilli;
  • noci.

Mantenere una dieta nel periodo postpartum ti permetterà di affrontare il problema più rapidamente. Cosa fare con la stitichezza dopo aver dato alla luce le mamme che allattano? Scegli quei prodotti che non sono allergici al bambino.

Trattamento conservativo della stitichezza

È l'uso di supposte rettali, lassativi, uso di clisteri. Come terapia aggiuntiva, puoi ricorrere a metodi di trattamento popolari dopo aver consultato il tuo medico.

Il clistere ti consente di ottenere i seguenti effetti:

  • aumentare la motilità intestinale;
  • rendere le feci più morbide.

Durante l'allattamento, i lassativi sono ammessi:

Se una donna non allatta al seno, puoi anche prendere:

  • Dr. Theiss;
  • Regulaks;
  • Dulcolax (Bisacodil);
  • Gutalaks;
  • Il chitosano-Evalar;
  • fondi che hanno ippocastano.

Prima di utilizzare il farmaco consultare uno specialista. Durante l'allattamento al seno può sviluppare coliche intestinali in un bambino sullo sfondo del farmaco da parte della madre.

Se c'è una forma spastica di stitichezza, l'uso di droghe contenenti fieno o foglia di alessandra è proibito: Sennalaks, Trisasen, Glaksenn. Questi farmaci migliorano la peristalsi intestinale.

Le candele per la stitichezza dopo il parto sono molto popolari tra le donne durante il parto. I medici designano spesso supposte rettali a base di glicerina che rafforzano la peristalsi intestinale e ammorbidiscono le masse fecali. Sono nominati in assenza di feci per 3 o più giorni. Consentito durante l'allattamento.

Le candele per la stitichezza dopo il parto sono un metodo di emergenza per lo svuotamento intestinale. Il loro uso regolare porta all'assenza di un effetto terapeutico dall'assunzione del farmaco.

Metodi tradizionali di trattamento della stitichezza dopo il parto

Prima di trattare la stitichezza dopo il parto con metodi tradizionali, è necessario consultare un medico. Puoi fare attenzione ai bagni alle erbe, che sono fatti dopo ogni atto di defecazione.

A questo scopo, puoi preparare l'erba:

Queste erbe hanno effetti phytoncidal, anti-infiammatori e di secchezza. Se la stitichezza è accompagnata da emorroidi, puoi lavare l'ano e le emorroidi con una bella doccia.

Esercizio dalla stitichezza

Al fine di sbarazzarsi di stitichezza, è necessario esercitare lo stress fisico sul corpo. L'esercizio fisico può migliorare l'attività peristaltica dell'intestino e normalizzarne il tono.

L'esercizio è controindicato a temperatura corporea elevata, colite ulcerosa, diarrea e malattie concomitanti nella fase acuta.

In caso di stitichezza dopo il parto, una donna deve necessariamente apparire dal medico. Solo uno specialista sarà in grado di identificare la causa dello sviluppo della condizione patologica di una donna e di prescrivere un trattamento efficace.

Video utile sul trattamento costipazione

Il sito è un portale medico per la consultazione online di medici pediatrici e adulti di tutte le specialità. Puoi fare una domanda sull'argomento "una sedia con il sangue dopo il parto" e ottenere una consulenza online gratuita con un medico.

Articoli popolari sul tema: una sedia con il sangue dopo il parto

Buon pomeriggio, Irina. Raccomando di completare tutti i cicli di chemioterapia, dopo di che sottoporsi a test - TC della pelvi, ecografia transrettale, marcatori tumorali, colonscopia, biopsia della fistola. Quindi, decidere un ulteriore trattamento. Da SW., Vladimir Pirogovskiy

Ciao, dottore! 8 anni fa, mi è stato diagnosticato con NLK che non mi infastidisce! 2 anni fa, dopo il parto, presi una cistite fredda e sviluppata, decisi di bere una candela di manural, dopo che la pillola fu una terribile diarrea sotto forma di acqua fecale, andai dal medico, mi prescrissero da bere rehydron e Linex, la sedia acquistò una forma dopo un po 'di tempo, Non ho seguito la dieta, inoltre sono andato per un anno intero per viaggi di lavoro.. Sono andato a un caffè lungo la strada. apparso sgabelli sciolti terribili 6-8 volte. Scoperto Klebsiella, bevuto antibiotici, tutto tornò alla normalità, seguì una dieta rigida, ruppe nuovi anni, stallo. alla fine, tutto di nuovo brillantemente. Soffro, di nuovo sono partito per un viaggio di lavoro. sangue apparso nel muco delle feci, dolore addominale. Ho superato il test in città per un'infezione, il dottore ha detto: SONO SANO! Quando sono arrivato in città, mi è stata diagnosticata una dissenteria... mi hanno messo in un ospedale con un citomax digitale. la diarrea è iniziata, la diarrea non è stata dimessa dall'ospedale, si è cominciato a prendere il polisorb.. condizioni migliorate. mantenuto una dieta rigorosa. e una pacca su un giorno particolare, la mia gola cadde bruscamente, sono andato dal medico, mi è stato prescritto un farmaco. Mi sveglio al mattino, la gola è gonfia, è difficile parlare, ingoiare insopportabilmente dolorosa. Sono andato dal medico, mi è stato prescritto antibiotici. Li ho bevuti per un paio di giorni, ancora Panos, ho lanciato antibiotici. alla fine, passò di nuovo sulla disbatteriosi. ha rivelato candidosi intestinale, ha visto fluconazlo 2 settimane. andato a un immunologo, un immunologo ha detto che è possibile fare un immunogramma, ma con la vostra immunità nulla può essere dopo gli antibiotici. Ordinerò delle candele nel culo. alla fine, non ha senso. la sedia non è rimasta così tanto e il gonfiore è rimasto. la gola fa male, quindi meno è di più. dimmi cosa devo fare? Vivo in una piccola città, non ci sono specialisti!

Tkachenko Fedot Gennadyevich risponde:

Ciao, Oksana. In absentia, nella modalità di consultazione virtuale è impossibile capire la tua situazione. Tuttavia, se è stato diagnosticato NJK, è necessario verificare le condizioni del colon. Ciò richiede consultazione proctologo e fibrocolonoscopia. Dopo aver ricevuto i dati da questi sondaggi, sarà possibile decidere ulteriori azioni.

Tatyana Negrya chiede:

Buona giornata! Ho 32 anni, madre di tre figli.
Mi è stata diagnosticata una disfunzione autonomica dopo la terza nascita (dicembre 2014). Per 2-3 settimane dopo il parto, ho iniziato a sentirmi un po 'tremante, soprattutto quando mi siedo o mi stendo, come un letto, la sedia sotto di me oscilla. Ma si sentiva molto bene allo stesso tempo. Poi, dopo un mese o due, questi sintomi sembravano scomparire e me ne sono dimenticato.
Forse sarebbe finito, ma sono entrato in ospedale con il bambino, lui, un bambino di 2 mesi, è stato operato, ero nervoso, non dormivo, ero troppo stanco. E il secondo giorno dopo la sua operazione, ho avuto un attacco che mi ha spaventato molto: intorpidimento delle estremità, vertigini, battito cardiaco accelerato e mancanza di aria. Mi pungono con il diazepam e mi hanno mandato a casa. Terribili cefalea, feci molli, perdita di appetito e squilibrio permanente sono stati aggiunti ai sintomi sopra descritti.
È stato trattato principalmente da un fisioterapista - che tipo di procedura non aveva attraversato per diversi mesi (laser, magnete, ultrasuoni, amplificazione, elettroforesi, massaggio)! Recentemente, sono stati fatti dei contagocce per migliorare la circolazione sanguigna.
E tu sai, TUTTO È STATO PASSATO, e le paure sono sparite con l'aiuto di Dio e della Sua Parola (sono una persona profondamente religiosa), senza crisi, ma l'equilibrio non migliora, cammino quasi sempre come ubriaco. E una sorta di tremore interno - mi sembra che a causa di esso sia la precarietà. Ci sono giorni in cui barcolla molto debolmente, quasi non sento, e succede che almeno si aggrappi alle pareti, e non capisco perché. Forse questo non è il VSD è la colpa? A proposito, ho fatto la risonanza magnetica del cervello, l'ecografia di tutti gli organi, l'analisi biochimica del sangue - tutto è in ordine. Le deviazioni dalla norma mostrano solo vasi sanguigni Doppler. Forse qualcos'altro deve essere fatto? Non lo so
Di solito, i sintomi dell'IRR indicano capogiri, ma non ho vertigini, cioè perdita di equilibrio, cammino sempre sul ponte della nave. Non so chi contattare?

Grazie mille per la risposta!

Maikova Tatyana Nikolaevna risponde:

Tatiana, il tuo disturbo d'ansia è migliorato in estate, ma l'autunno è avanti e potrebbe esserci un'altra prospettiva. I disordini vestibolari nei disturbi ansiopatici possono essere percepiti come uno squilibrio. Vai da uno psichiatra e sii trattato correttamente.

Buon pomeriggio, cari proctologi!
Ti prego di dare una risposta dettagliata!

Soffri di stitichezza fin dall'infanzia, a scuola, detenuto una sedia.
Ho 34 anni
Ha dato alla luce 10 anni fa. Dopo aver dato alla luce, di tanto in tanto c'era uno sgabello con sangue scarlatto, mettere candele. Non ha attribuito importanza.
A volte mi fa male andare in bagno, di nuovo metto delle candele, tutto va bene, con il tempo peggiora di nuovo, fa male, ma non c'è sangue. Ci sono piccoli nodi interni!
Il trattamento completo non viene eseguito, per favore registralo!
Grazie!

Tkachenko Fedot Gennadyevich risponde:

Ciao, Natalia. Mentre descrivi la tua malattia, puoi pensare se hai una ragade anale cronica. Quando la feci viene normalizzata, la fessura si infiamma e quando compaiono episodi di feci dense, si verificano la nitidezza della fessura e l'aumento della sindrome da dolore. Tuttavia, questa è solo la mia ipotesi, l'esame in situ è ​​ancora necessario per fare una diagnosi corretta. Ora potrei dare i seguenti consigli di trattamento: 1) Normalizza la tua sedia. Se ci saranno costipazione, feci dense, allora nessun farmaco non aiuterà. Per fare questo, mangiare normalmente, bere abbastanza acqua al giorno. 2) Se, tuttavia, la dieta non è sufficiente per normalizzare le feci, assumere un leggero lassativo (ad esempio, regulaks, mukofalk, ecc.). 3) Se i lassativi non sono sufficienti e ci saranno episodi di feci strette, quindi per facilitare il movimento intestinale, utilizzare un microclima controcorrente - se si ha voglia di svuotarsi, inserire la microclisi (100 ml di olio di girasole + 200 ml di acqua) e dopo 5-10 minuti cercare di recuperare. 4) L'unguento Posterizzato dovrebbe essere introdotto nel canale anale 2-3 volte al giorno per 7 giorni, quindi l'unguento posterizzato dovrebbe essere introdotto nel canale anale 2 volte al giorno per 3 settimane. Buona fortuna

Benvenuto! 1 anno e 4 mesi fa ho dato alla luce. 2 settimane dopo la nascita, apparve una fessura anale. Durante l'esame, il proctologo è stato ancora rilevato dalle emorroidi dello stadio 1. Trattamento prescritto di fessure, che è durato 1 mese. Mentre tutto è stato trattato bene. Solo il trattamento è terminato, dopo un paio di giorni, i sintomi sono ripresi. È stato trattato un altro mese, nuovamente ripreso. Da allora mi sono trattato quasi costantemente, anche se per lo più con rimedi popolari, mentre sto allattando. Crepe che appaiono, quindi scompaiono. Tutto il tempo in posti diversi. Quello grande è piccolo. Uno per uno, poi diversi. Costipazione / diarrea non soffrire. Spesso feci strette. Dimmi, qual è la ragione per le feci strette? Perché le crepe appaiono di nuovo? Come affrontare tutto questo?
P.S.: dolore solo durante le feci e sangue scarlatto su carta (uso salviettine umidificate)

Tkachenko Fedot Gennadyevich risponde:

Ciao Tatiana. La ragione per le feci strette, è molto probabilmente le caratteristiche della digestione, così come le caratteristiche della vostra dieta. Cerca di aumentare il volume di liquidi consumati + verdure in umido + frutta secca al vapore. Se la dieta non è sufficiente per normalizzare le feci, quindi assumere lassativi. Ad esempio, "Mukofalk" su 1n 3 volte al giorno + paraffina liquida su 1 ° Spoil 3 volte al giorno durante i pasti. Utilizzare anche un microcomputer controcorrente per facilitare il movimento intestinale - se c'è una voglia di svuotarsi, inserire il microclima (100 ml di olio di girasole + 100 ml di acqua) e cercare di recuperare dopo 5-10 minuti. Anche provare a prendere unguento di Posterizan, è permesso durante l'allattamento al seno, - inserire unguento 2 volte al giorno per 3-4 settimane.

Benvenuto!
Ho dato alla luce un bambino 2 mesi fa. Una settimana dopo il parto, iniziò una grave stitichezza. Con la stitichezza, la defecazione era dolorosa e c'era del sangue nelle feci e sulla carta igienica. Inoltre, dopo la nascita, la pelle attorno all'ano è piuttosto secca.
Gradualmente, lo sgabello è stato gestito e i sintomi sono scomparsi.
Ieri ero alla reception del proctologo e una sigmoidoscopia è stata eseguita. Risultato: patologie (ulcere, erosione, crepe, emorroidi non sono state rilevate).
Ancora oggi la sedia era più dura del solito (ma non costipazione), e il dolore riappariva durante i movimenti intestinali.

Domanda: Potrebbe il medico non notare la ragade anale durante la sigmoidoscopia? Il dolore e il sangue nelle feci possono essere il risultato di microfratture e irritazione delle mucose? Ho capito correttamente che con il tempo con una normale seduta morbida, il dolore durante un movimento intestinale scompare?

Tkachenko Fedot Gennadyevich risponde:

Ciao, Anna. Durante la sigmoidoscopia, una fessura non può essere vista, tuttavia, non è la sigmoidoscopia che viene utilizzata per diagnosticare una frattura, ma un'ispezione visiva e un'anoscopia. Il dolore e il sangue nelle feci possono essere una manifestazione delle microfratture del canale anale, così come l'esacerbazione delle emorroidi e della ragade anale acuta, che possono periodicamente apparire, guarire e riformarsi con le feci forti. Se segui un movimento intestinale morbido e regolare, allora c'è un'alta probabilità che la fessura si cicatrizzi. Cordialmente, Tkachenko Fedot Gennadyevich.

Benvenuto! Paul ha dato alla luce il suo secondo figlio un anno fa. Dopo il parto è diventato più difficile andare in bagno, una sensazione di debolezza dei muscoli, la presenza di una piccola tasca nel retto. Anche in autunno, abbiamo dovuto bere due cicli di antibiotici di seguito, l'intestino ha iniziato a peggiorare, ma le feci erano quotidiane. La sedia un giorno era molto densa, c'era dolore intenso, appariva sangue rosso vivo. Ora la sensazione di una ferita dentro. Il proctologo, dopo aver esaminato con un dito, ha detto che avevo una cicatrice (e che probabilmente era prima), e anche che ci sono emorroidi (come ha detto lo standard) sono stato molto confuso dal trattamento proposto con diprospan. Il dottore disse che avrebbe fatto iniezioni in diversi punti dell'ano. Allo stesso tempo, ha detto di non "brillare" nel corridoio con questa medicina. Policlinico nel luogo di residenza. Ha promesso un rapido recupero dopo queste procedure. Il dottore sa che sono una madre che allatta. Nelle istruzioni leggo molti effetti collaterali di questo farmaco. Vorrei sapere se il trattamento prescritto è corretto, può essere trattato con qualcos'altro e con cosa? Dubito fortemente di questo dottore.

Tkachenko Fedot Gennadyevich:

Ciao Svetlana. Dato che stai allattando al seno, la nomina di un numero di farmaci efficaci è impossibile. La cosa principale in questa situazione è ottenere una sedia morbida e regolare.
Prova a seguire le seguenti linee guida:
1) Dieta: mangiare in questo modo in modo da avere uno sgabello morbido e regolare. Usa abbastanza liquido + verdure in umido + frutta secca al vapore.
2) Se solo la dieta non è sufficiente per normalizzare le feci, assumere lassativi sicuri, ad esempio "Mukolfalk" 1 pp 3 volte al giorno + Laktufiltrum 2k 3 volte al giorno + olio di vaselina e 1 cucchiaio da tavola 3 volte al giorno durante i pasti..
3) Unguento posterizzato 2-3 volte al giorno per 4 settimane, quindi candele con olio di olivello spinoso 1 cc 2 volte al giorno per 4 settimane.
4) Per facilitare l'atto della defecazione, utilizzare l'impostazione di un microclistro contatore - se si sente la voglia di vuoto, inserire il microclima (100 ml di olio di girasole + 100 ml di acqua) e cercare di recuperare dopo 5-10 minuti.
5) Dopo lo sgabello lavare con acqua tiepida e fare un bagno caldo con decotto di erbe (corteccia di quercia + camomilla) - sedersi per 10-15 minuti, la temperatura dell'acqua è 24-26С.
Sarei felice se le mie raccomandazioni ti aiutassero.
Cordialmente, Tkachenko Fedot Gennadyevich.

Ciao Ha consegnato la semina del serbatoio per la disbatteriosi. I risultati hanno mostrato: stafilococco (haemolyticus epidermidis) - 10/6, enterococchi 10/8, Staphylococcus aureus -10/4, bifidobacteria 10/7, bacillus acido lattico-10/7. Decifrare, per favore, i risultati dell'analisi. Per tutta la vita, a partire dall'infanzia, soffro di eczema (si verifica in tarda autunno e dura fino alla primavera). Durante la gravidanza, l'eczema si è intensificato. Dopo il parto, l'antibiotico Ceftriaxone e il toxoid per la contrazione uterina sono stati punzecchiati all'ospedale di maternità. Dopo essere stati dimessi dall'ospedale per la maternità, i medici hanno detto di continuare a pungerli, hanno fatto una puntura per 5 giorni, dopo che sono stati inviati per la pulizia, è emerso che un grande pezzo di placenta è rimasto, ha continuato a pungere l'antibiotico. Dopo, ci sono stati problemi con lo sgabello, è diventato molto duro e di grande diametro, è andato in bagno con il sangue. Alla ricezione del proctologo, si è scoperto che l'intestino era infiammato ed era necessario superare un test per la disbatteriosi, i cui risultati hanno rivelato che la causa dell'infiammazione è la crescita della microflora patogena. Al momento, per lo scopo delle malattie infettive, sto pizzicando l'antibiotico ceftriaxone (secondo i risultati, lo stafilococco è sensibile ad esso). Dimmi, può esserci eczema a causa dello stafilococco e come trattarlo?

Yuri Alexandrovich Sukhov risponde:

Ciao, Margarita.
La nuova nomina di un antibiotico (e anche di un farmaco dello stesso gruppo di antibiotici) di solito non viene mostrata. Hai bisogno di esami aggiuntivi e trattamenti complessi. Sì, la disbiosi intestinale può di solito essere curata, ma è sempre un lavoro lungo e scrupoloso del paziente e del medico!

C'è una vecchia verità medica: la pelle è uno specchio dell'intestino. Vi auguro successo in ulteriori esami e trattamenti con l'aiuto di un medico competente!
Cordialmente, Y. Sukhov.

Pubblicazioni Sul Trattamento Delle Vene Varicose

Crema di rosacea sul viso in farmacia - una lista dei migliori, l'efficacia

Crema da rosacea sul viso in farmacia - prodotti farmaceutici mirati a rinforzare i vasi, al fine di eliminare la maglia rossa sulla pelle.

Maglia vascolare sul viso: come aiutare il bambino?

L'aspetto della rete vascolare - soprattutto quando si verifica sul viso - è frustrante per gli adulti, ma non sorprende. Problemi di età, cambiamenti ormonali, esposizione prolungata al sole, vento freddo o forte - tutti questi fattori peggiorano le condizioni della pelle.