SHEIA.RU

Pulsazione e gonfiore delle vene cervicali sono sintomi tipici di aumento della pressione venosa centrale. In una persona sana, questo fenomeno è abbastanza probabile, può essere osservato nel collo a quattro centimetri dall'angolo dello sterno. Il paziente deve giacere sul letto, la cui testa è sollevata con un angolo di 45 gradi. Questa posizione del corpo fornisce una pressione nell'atrio destro di dieci centimetri di colonna d'acqua. La pulsazione nelle vene del collo dovrebbe scomparire quando il corpo viene spostato in posizione verticale.

L'aumento della pressione venosa è caratteristico dell'insufficienza ventricolare destra cardiaca. In una tale situazione, la pulsazione può essere percepita nell'angolo della mascella inferiore. In alcuni casi, la pressione venosa sale così tanto che le vene possono gonfiarsi sotto la lingua e sul dorso delle mani.

Il ristagno di sangue nella grande circolazione del sangue porta al fatto che le vene del collo possono espandersi e gonfiarsi. Una pulsazione simile si verifica quando il sangue ritorna nell'atrio destro dal ventricolo destro.

Segni e sintomi

I principali segni di pulsazione e gonfiore delle vene del collo includono:

  • Gonfiore al collo.
  • Pulsazione lenta e rigonfiamento visibile delle vene del collo all'angolo della mascella inferiore, e in alcuni casi nella regione sublinguale.
  • Sintomo Kussmaul - gonfiore delle vene con un sospiro.
  • Premendo sul giusto ipocondrio provoca il gonfiore delle vene del collo.
  • Edema al collo.
  • Sulla parete toracica anteriore si può osservare un battito cardiaco visibile.

Le cause della malattia

Il gonfiore delle vene nel collo può essere unilaterale e bilaterale. Le ragioni sono le seguenti:

  1. unilaterale - grande gozzo; sul lato sinistro - un aneurisma aortico spreme la vena brachiocefalica sinistra.
  2. fronte-retro: accumulo di liquido nella sacca cardiaca; insufficienza ventricolare destra; impulso venoso; pericardite costruttiva; flusso sanguigno alterato nella vena cava superiore; linfonodi ingrossati nel mediastino superiore; tumore polmonare; tromboflebite delle vene cave superiori; fibrosi mediastinica; stenosi; ipertensione polmonare; pneumotorace intenso.

Molto spesso, le seguenti condizioni patologiche causano gonfiore delle vene intorno al collo:

  • insufficienza cardiaca;
  • difetti cardiaci acquisiti e congeniti;
  • riflusso epato-giugulare;
  • tamponamento cardiaco;
  • un tumore nell'area del mediastino;
  • aritmia.
  • Vene gonfie al collo nei bambini

Una vena gonfia al collo di un bambino è spesso una reazione normale, come qualsiasi altra persona, a qualsiasi stress emotivo, pianto, tosse, a seguito della quale si verifica un cambiamento di pressione. I vasi con flusso di sangue ostruito tendono ad aumentare di dimensioni. Sotto la pelle dei bambini magri, i vasi sono meglio visibili e l'aumento è molto migliore rispetto agli adulti. Tuttavia, se le vene sono gonfie, è necessario contattare un chirurgo e un cardiologo per eseguire una dollerografia dei vasi della testa e del collo.

Questo fenomeno non dovrebbe causare disagio e dolore nei bambini. Col passare del tempo, quando i bambini cresceranno, la situazione cambierà molto probabilmente e la vena non sarà più così evidente.

diagnostica

Per fare una diagnosi corretta, è necessario condurre esami oggettivi e soggettivi. Prima di tutto, viene indagato il deflusso renale-giugulare per eliminare l'ostacolo che causa il rigonfiamento delle vene. Ulteriori metodi di ricerca includono: radiografia del torace; ecocardiogramma; Ultrasuoni del collo e analisi del sangue per gli ormoni tiroidei; broncoscopia; tomografia computerizzata del torace; Ultrasuoni delle vene degli arti inferiori.

Chi contattare

Se c'è una pulsazione e un gonfiore delle vene del collo, è necessario visitare un cardiologo, un terapeuta. Potrebbe essere necessario un ulteriore consulto di cardiochirurgo, pneumologo, reumatologo, oncologo ed endocrinologo.

Perché la vena giugulare aumenta intorno al collo?

La vena giugulare è le vene del sangue che sono responsabili della circolazione del sangue dal cervello alla regione cervicale. In alcune parti del cervello il sangue assorbe l'anidride carbonica, varie sostanze tossiche. La vena giugulare fornisce sangue crudo al cuore per filtrarlo. È la vicinanza della posizione della vena a un organo umano così importante che induce a prendere sul serio qualsiasi cambiamento nel suo funzionamento.

Pertanto, se la vena giugulare del collo è dilatata, sono necessari l'esame e la terapia dopo che sono state stabilite le cause esatte della patologia.

Caratteristiche di patologia

La flebectasia, o espansione della vena giugulare, è una rottura nel funzionamento di vasi e valvole. Le valvole vascolari cessano di regolare il flusso di sangue venoso. Il sangue, a sua volta, inizia ad accumularsi, formando grumi. Il loro gran numero provoca il processo di disfunzione nel lavoro di quasi l'intera rete venosa del corpo. La normale circolazione del sangue si arresta, una persona si ammala.

Questa condizione dipende dalla struttura anatomica delle vene.

Struttura anatomica

Ogni vena giugulare è divisa in anteriore, esterna e interna e ha la sua posizione:

  • La vena giugulare interna si estende dalla base del cranio e termina vicino alla fossa succlavia. Lì, versa sangue venoso, che scorre dal cranio, in una grande nave brachiocefalica.
  • L'inizio della vena giugulare esterna si trova sotto il padiglione auricolare. Da questo punto, discende lungo la parte superiore del muscolo sternoclavicolare. Raggiungendo il suo bordo posteriore, penetra nei vasi delle vene interne giugulari e succlavia. La nave esterna ha molti processi e valvole.
  • La vena giugulare anteriore si trova inizialmente sulla superficie esterna del muscolo mascellare-ipoglosso, si muove lungo il muscolo sterno-tiroideo e passa vicino alla scollatura della linea mediana. Entra nelle vene giugulari esterne e succlavia formando una fistola.

La vena giugulare anteriore è molto piccola e forma una coppia di vasi nella sua composizione, cioè è un bagno di vapore.

sintomi

Se le vene giugulari sono anche leggermente dilatate, appaiono segni specifici che indicano patologia. Dipendono dallo stadio della malattia:

  • Fase 1 Un lieve gonfiore (aumento) nel collo, che non provoca fastidio, non fa male. Determinato durante l'ispezione visiva.
  • Fase 2 Dolori di una natura trascinante e l'apparizione di una maggiore pressione endovenosa durante il movimento rapido e le curve acute della testa.
  • Fase 3 I dolori sono acuti, intensi, c'è raucedine, difficoltà a respirare.


Se la vena giugulare interna si espande, si verificano gravi disturbi nel sistema circolatorio. Questa situazione richiede una diagnosi approfondita delle cause della patologia e del trattamento complesso.

cause di

La flebectasia non ha limiti di tempo, si verifica in adulti e bambini.

Cause dell'ingrossamento della vena giugulare sul collo:

  1. Costole ferite, colonna vertebrale cervicale, che provocano il ristagno del sangue venoso.
  2. Commozione cerebrale, osteocondrosi.
  3. Disfunzione cardiovascolare - insufficienza cardiaca, ipertensione, ischemia.
  4. Disturbi endocrini.
  5. Lavoro a lungo seduto.
  6. Tumori di diversa etnogenesi (benigna e maligna).

Per il verificarsi della patologia richiede tempo e fattori correlati. Pertanto, è molto importante identificarlo nelle fasi iniziali, poiché la malattia porta a un malfunzionamento delle valvole.

Fattori predisponenti

Le vene varicose cervicali si trovano in ogni terza persona sul pianeta. Ma per lo sviluppo della patologia sono necessari fattori predisponenti:

  • mancanza naturale di sviluppo del tessuto connettivo;
  • ristrutturazione del sistema ormonale;
  • lesioni spinali e alla schiena;
  • stile di vita sedentario;
  • nutrizione scorretta.

Il fattore ormonale è più rilevante per le donne. Durante i periodi di pubertà e gravidanza c'è una minaccia di gonfiore delle vene.

Anche fattori importanti per l'insorgenza della flebectasia sono stress e esaurimenti nervosi. Le vene cervicali hanno terminazioni nervose. Nello stato normale, formano vasi venosi elastici. Ma se una persona è nervosa, la pressione nelle vene aumenta e l'elasticità si perde.

Impatto negativo sulla normale circolazione di alcol nel sangue venoso, fumo, tossine, eccessivo stress fisico e mentale.

Diagnosi di flabectasis

Se l'espansione della vena giugulare ha il primo stadio, allora è sufficiente un esame visivo del medico. Nella seconda e nella terza fase della malattia vengono applicati studi più seri.

Per la diagnosi del dolore e una violazione della circolazione del sangue, vengono utilizzati test di laboratorio - emocromo completo e strumentale. Strumentale include:

  • Ultrasuoni o tomografia computerizzata del cervicale, del torace e del cranio.
  • Puntura diagnostica
  • Risonanza magnetica con un agente di contrasto
  • UZDG-doppler sonografia dei vasi del collo.

Questi sono i principali metodi diagnostici usati per la formulazione della relazione medica finale.

In certe situazioni, la diagnosi di flebite si fa meglio con l'aiuto di un tandem di medici di varie specializzazioni (medico generico, neurologo, chirurgo vascolare, cardiologo, endocrinologo, oncologo). Ciò consente di prescrivere un trattamento conservativo più accurato.

Trattamento di patologia

Il trattamento dipende dall'espansione della vena giugulare interna sulla destra o dalla sinistra interna, dai risultati delle prove eseguite, dal grado di influenza dei disturbi dell'intero corpo. Spesso, nel corso di un singolo complesso terapeutico, non solo l'espansione della vena, ma anche altri disturbi fisiologici possono essere curati.

Il verificarsi di un'estensione sulla destra non rappresenta una particolare minaccia per il paziente. La patologia sul lato sinistro è molto più pericolosa. Ciò è dovuto all'impossibilità di una diagnosi approfondita a causa del rischio di danni al sistema linfatico.

Il decorso terapeutico dei farmaci allevia l'infiammazione, rimuove il gonfiore, rafforza i vasi sanguigni. Con la somministrazione a lungo termine del farmaco, viene installato il catetere venoso.

Nella terza fase della malattia senza intervento chirurgico è indispensabile. Chirurgicamente, le aree interessate della vena vengono rimosse chirurgicamente e quelle sane vengono riunite in un'unica nave.

Possibili complicazioni e loro prevenzione

In modo che quando la vena giugulare si espande, non si presentano complicazioni nel collo, sono necessarie diagnosi precoci e un trattamento serio. Se il processo entra in una fase di mancanza di controllo, c'è una minaccia di rottura dell'area colpita e morte.

Lo stile di vita del paziente, l'ereditarietà e le ragioni sopra elencate influenzano lo sviluppo della malattia. Solo l'HLS e una corretta alimentazione portano al fatto che il sangue penetra nel cervello non è molto inquinato.

Flebectasia nei bambini

Espansione vissuta vissuta a qualsiasi età. Ma è più pericoloso per i bambini. Molto spesso, la flebectasia in un bambino si trova alla nascita, ma ci sono spesso casi di comparsa di patologia all'età di 3-5 anni.

I principali indicatori sintomatici: formazione del tumore, vasi sanguigni dilatati, febbre.

Il trattamento utilizza approcci usati per il recupero degli adulti. L'unica differenza è che il più delle volte la flebectasia nei bambini viene curata con l'intervento chirurgico.

Trombosi venosa giugulare al collo

La trombosi, o l'aspetto di un coagulo di sangue all'interno della nave, si forma principalmente in presenza di malattie croniche nel corpo. Se compare un coagulo nel vaso, c'è il rischio che si rompa e blocchi le arterie vitali.

In questo caso, il medico suggerisce di assumere anticoagulanti - eparina e fibrinolizina. Per alleviare l'infiammazione, rilassare i muscoli e diluire il sangue e, di conseguenza, sciogliere un coagulo di sangue, è prescritta la somministrazione di acido nicotinico, antispastici e venotonici. L'operazione è usata raramente.

Controindicazioni e prevenzione

Le persone che soffrono di patologia e che hanno una predisposizione ereditaria ad essa, sono controindicate:

  • lavoro sedentario e viceversa - esercizio eccessivo;
  • situazioni stressanti frequenti;
  • dipendenze;
  • ignorando le malattie croniche;
  • l'uso di cibi grassi, speziati, affumicati, cibi in scatola, bevande gassate zuccherate.

Per evitare la flebectasia della vena giugulare, è auspicabile effettuare misure preventive. Le principali misure preventive sono:

  • visita medica regolare;
  • evitamento di situazioni stressanti e sforzi fisici;
  • rimozione tempestiva di una piccola espansione utilizzando unguenti speciali;
  • trattamento di malattie croniche;
  • stile di vita sano.

Osservando queste raccomandazioni, la malattia non causerà danni significativi alla salute del paziente.

Cosa succede se le vene sono gonfie attorno al collo?

Le tue vene si gonfiano attorno al tuo collo? Consultare urgentemente un chirurgo. Ulteriori informazioni sulle cause dell'aumento delle vene nel collo.

Gonfiore delle vene nel collo, cosa fare?

Cause di gonfiore e pulsazione delle vene nel collo

  • gonfiore delle vene su un lato del collo - tipico del gozzo unilaterale
  • bilaterale - è un sintomo dello sviluppo di insufficienza cardiaca, processi maligni nei polmoni, trombofelite, stenosi, pneumotorace.

Inoltre, la causa del gonfiore delle vene nel collo può essere: aritmia, processi tumorali del mediastino, cardiopatie congenite o acquisite.
Il gonfiore delle vene nel collo può essere dovuto a un eccesso di tensione, con conseguente aumento del flusso sanguigno nei vasi. In questi casi, si raccomanda di ridurre lo sforzo fisico, cercare di ridurre al minimo il numero di situazioni stressanti e depressive e anche di monitorare le condizioni fisiche del corpo.
Se trovi questi segni negli adulti o nei bambini, si raccomanda di consultare un chirurgo.

Diagnosi della malattia

Cause di gonfiore venoso

In quale altro luogo le vene si gonfiano?

Aritmia: cos'è?

Perché la vena del collo si gonfia?

Cosa causa la pulsazione nella cavità addominale?

Perché le vene si gonfiano sul braccio?

Cosa significa un impulso veloce?

C'è qualche dolore nel cuore dopo l'esercizio?

Problemi intimi degli uomini

Codice di salute del cuore di Bubnov: come trovare le chiavi per il recupero?

Sai dove possono essere le varici?

Cosa fa battere il cuore in modo non uniforme?

Cause di dolore sotto la scapola e nel cuore

Cosa sono le vene giugulari e come evitare le loro malattie?

Anomalia dell'arteria coronaria

Esercizi per migliorare la potenza e rafforzare i vasi sanguigni

Vale la pena dare l'allarme se il cuore a volte freme?

È possibile prevenire lo sviluppo del diabete nei bambini?

Corretta alimentazione: design del menu competente

Perché il cuore fa formicolare quando inspira?

Quanto sono pericolosi la chirurgia e l'anestesia per le aritmie cardiache? Una domanda comune che richiede una risposta.

Vena gonfia nel collo a sinistra

Cause ed espansione della vena giugulare nel collo e metodi di trattamento

Per molti anni alle prese con ipertensione senza successo?

Il capo dell'Istituto: "Sarai stupito di quanto sia facile curare l'ipertensione prendendo ogni giorno.

L'espansione della vena giugulare attorno al collo causa la sua manifestazione - questo è un argomento caldo per le persone che soffrono di questa educazione. È la vena giugulare che regola la pervietà del flusso sanguigno della corteccia cerebrale. L'espansione di questa vena rende difficile il funzionamento dell'intero sistema circolatorio. In questo caso, il sangue venoso si accumula e si estende la nave, che può essere una minaccia per il corpo.

I cambiamenti nella vena giugulare richiedono un'attenta diagnosi e correzione della condizione. A causa della mancanza di trattamento, la malattia si diffonderà ad altre valvole.

Per il trattamento dell'ipertensione, i nostri lettori usano con successo ReCardio. Vedendo la popolarità di questo strumento, abbiamo deciso di offrirlo alla tua attenzione.
Leggi di più qui...

Cause e sintomi della radice

La flebectasia è il nome medico per l'espansione della vena giugulare. Questa condizione si verifica a seguito di violazioni nel funzionamento di valvole e vasi. Ci sono una serie di motivi per cui il sangue non può circolare normalmente attraverso le vene, accumula e allunga la nave.

Secondo la valvola della vena giugulare interna, la maggior quantità di sangue viene pompata, è considerata la base di questo sistema. La vena giugulare fa circolare il sangue dalla corteccia cervicale in tutto il corpo. La flebectasia non ha un'età, può apparire assolutamente a qualsiasi età.

Questa patologia ha le sue cause:

  • varie lesioni della corteccia cerebrale, cervicale;
  • colpi, fratture della dorsale, della clavicola e delle costole;
  • malattie del sistema cardiovascolare;
  • problemi con la normale circolazione sanguigna;
  • neoplasie maligne;
  • malattie endocrine;
  • difetti dei muscoli della schiena.

Certo, è estremamente difficile identificare la malattia nelle prime fasi. Lo sviluppo della malattia passa un certo tempo, mentre praticamente non si manifesta.

Se l'agente patogeno non ha una particolare pressione, quindi la flebectasia può svilupparsi nel corso degli anni senza alcuna traccia speciale.

Gli esperti identificano i seguenti sintomi, a cui si deve prestare attenzione:

  1. Il primo segno visivo può essere considerato un aumento, gonfiore della vena giugulare. Questa formazione non può causare alcun sintomo doloroso al paziente e particolare disagio.
  2. Durante il secondo stadio, i fastidiosi dolori e la pressione all'interno della vena si verificano durante vari movimenti e giri della testa.
  3. Il terzo stadio - può essere accompagnato da raucedine, dolore severo, problemi respiratori. Tali manifestazioni indicano negligenza della malattia e richiedono un trattamento immediato.

Disturbi nel sistema circolatorio - sono gravi manifestazioni di problemi nel corpo. Tali condizioni richiedono una correzione da parte del medico e una diagnosi approfondita.

Caratteristiche della malattia e metodi di trattamento

Manipolazioni per una diagnosi completa eseguita sulla vena giugulare interna destra. Sul lato sinistro c'è il rischio di danneggiare il sistema linfatico, motivo per cui a destra, è molto più sicuro eseguire tutte le manipolazioni. A sinistra, il sistema circolatorio ha le sue specifiche: da questo lato vengono effettuati interventi se le malattie sono associate all'attività cardiaca.

La vena giugulare interna o VJV è la nave più ampia, i cui cambiamenti possono essere visti anche ad occhio nudo. Il suo aumento indica violazioni delle normali prestazioni dell'intero sistema circolatorio.

Dopo aver identificato questa patologia dovrebbe selezionare il trattamento più appropriato:

  1. La terapia farmacologica, che migliorerà il flusso sanguigno, si prenderà cura delle condizioni generali delle navi.
  2. L'intervento chirurgico, che viene effettuato nel caso delle ultime fasi della malattia, è l'unico modo per sbarazzarsi del problema.

Flebectasia - necessita di attenzione costante per eventuali cambiamenti. In questo momento, le vene devono essere osservate con molta attenzione perché ogni dinamica negativa è un segnale importante per l'azione.

In alcuni casi, la chirurgia è una procedura necessaria per normalizzare le condizioni del paziente.

prevenzione

La flebectasia, come qualsiasi altra malattia, necessita di misure preventive che possano sempre prevenire qualsiasi malattia. È uno stile di vita sano che può cambiare il corso di qualsiasi condizione nel corpo.

Gli esperti raccomandano le seguenti linee guida per prevenire la malattia:

  • dovresti essere attento allo sforzo fisico, specialmente sul collo;
  • trattamento delle cause che possono causare le vene varicose;
  • visita puntuale al dottore;
  • nutrizione equilibrata;
  • rifiuto di cattive abitudini;
  • esercizio moderato

Per le misure precauzionali, è importante monitorare la propria salute per le persone che sono più inclini ad espandere la vena giugulare. Tali patologie possono essere ereditarie. Le malattie del sistema circolatorio sono difficili da prevedere, ma è possibile liberarsene nelle prime fasi del loro sviluppo. Una visita dal medico e misure preventive possono prendersi cura della salute.

Ci sono una serie di esercizi ginnici che possono correggere la tensione dei muscoli del collo, migliorare la circolazione sanguigna e prendersi cura della salute dei vasi sanguigni. Uno specialista durante un controllo di routine può anche prescrivere un complesso di vitamine, che ha un effetto benefico sullo stato delle navi e sull'intero sistema. Rafforza le loro pareti, aumenta l'elasticità, prolunga le prestazioni dell'intero sistema.

Collo della vena gonfio

Vene giugulari: anatomia, funzioni, possibile patologia (ectasia, trombosi, aneurisma)

Per molti anni alle prese con ipertensione senza successo?

Il capo dell'Istituto: "Sarai stupito di quanto sia facile curare l'ipertensione prendendo ogni giorno.

Le vene giugulari (giugulare, vena jugularis) sono tronchi vascolari che trasportano il sangue dalla testa e dal collo alla vena succlavia. Ci sono vena giugulare interna, esterna e anteriore, interna - la più ampia. Queste navi accoppiate appartengono al sistema della vena cava superiore.

Per il trattamento dell'ipertensione, i nostri lettori usano con successo ReCardio. Vedendo la popolarità di questo strumento, abbiamo deciso di offrirlo alla tua attenzione.
Leggi di più qui...

La vena giugulare interna (VJV, vena jugularis interna) è la più ampia nave che trasporta il deflusso venoso dalla testa. La sua larghezza massima è di 20 mm e la parete è sottile, quindi l'imbarcazione collassa facilmente e si espande altrettanto facilmente sotto tensione. Nel lume di lei ci sono valvole.

VNV inizia dal forame giugulare nel cranio osseo e serve come una continuazione del seno sigmoideo. Dopo essere uscito dal forame giugulare, la vena si espande formando il bulbo superiore, quindi scende al livello della connessione dello sterno e della clavicola, situata dietro il muscolo attaccato allo sterno, alla clavicola e al processo mastoideo.

Essendo sulla superficie del collo, il VLV è posto all'esterno e dietro l'arteria carotide interna, quindi si sposta leggermente in avanti, essendo localizzato di fronte all'arteria carotide esterna. Dalla laringe, passa in un complesso con il nervo vago e l'arteria carotide comune in un ampio contenitore, creando un potente fascio cervicale, dove il VEH proviene dall'esterno del nervo e l'arteria carotide dall'interno.

Prima di combinarsi con la vena succlavia dietro la giunzione dello sterno e della clavicola, l'IJV aumenta ancora il suo diametro (bulbo inferiore), e quindi si fonde con la succlavia, dove inizia la vena brachiocefalica. Nella zona dell'espansione inferiore e nel luogo del suo afflusso nella vena giugulare interna succlavia contiene le valvole.

La vena giugulare interna riceve sangue da tributari intracranici ed extracranici. Le navi intracraniche trasportano il sangue dalla cavità cranica, dal cervello, dagli occhi e dalle orecchie. Questi includono:

  • Seni dorsali;
  • Vene diplomatiche del cranio;
  • Vene cerebrali;
  • Vene meningee;
  • Oculare e uditivo.

Tributari che raggiungono l'esterno del cranio trasportano il sangue dai tessuti molli della testa, dalla pelle della superficie esterna del cranio e dal viso. I tributari intracranici ed extracranici della vena giugulare sono collegati attraverso l'emissario, che penetra attraverso le aperture craniche ossee.

Dai tessuti esterni del cranio, dalla zona temporale, dagli organi del collo, il sangue scorre attraverso le vene mandibolari posteriori facciali e vascolari dalla faringe, dalla lingua, dalla laringe e dalla tiroide. Gli afflussi profondi ed esterni del VNV sono combinati in una fitta rete multilivello della testa, che garantisce un buon deflusso venoso, ma, allo stesso tempo, questi rami possono servire come mezzo per diffondere il processo infettivo.

La vena giugulare esterna (vena jugularis esterna) ha un lume più stretto rispetto a quello interno ed è localizzata nel tessuto cervicale. Trasporta il sangue dal viso, dalle parti esterne della testa e del collo, ed è facilmente visibile durante lo sforzo (tosse, canto).

La vena giugulare esterna inizia dietro l'orecchio, o meglio, dietro l'angolo mandibolare, quindi viaggia lungo la parte esterna del muscolo sternocleidomastoideo, quindi lo attraversa dal fondo e dalla schiena, e al di sopra della clavicola scorre insieme con il ramo giugulare anteriore nella vena succlavia. La vena giugulare esterna nel collo è dotata di due valvole - nella sua sezione iniziale e approssimativamente nel mezzo del collo. Le fonti del suo riempimento sono considerate venature, provenienti dalle regioni occipite, orecchio e sovrascapolare.

La vena giugulare anteriore è leggermente al di fuori della linea mediana del collo, trasporta il sangue dal mento unendo i vasi ipodermici. La vena anteriore è diretta verso il basso nella parte anteriore del muscolo mascellare-ipoglosso, appena sotto di esso è di fronte al muscolo sterno-ipoglosso. La connessione di entrambe le vene giugulari anteriori è tracciata sul bordo superiore dello sterno, dove si forma una potente anastomosi, chiamata arco venoso giugulare. Occasionalmente c'è una connessione di due vene in una - la vena mediana del collo. L'arco venoso delle anastomosi destra e sinistra con le vene giugulari esterne.

Video: conferenza sull'anatomia delle vene della testa e del collo

Cambiamenti nelle vene giugulari

Le vene giugulari sono i principali vasi che trasportano il sangue dai tessuti della testa e del cervello. Il ramo esterno è visto per via sottocutanea sul collo, è disponibile per la palpazione, quindi, è spesso usato per manipolazioni mediche - per esempio, impostando un catetere venoso.

Nelle persone sane, i bambini piccoli, si può osservare il gonfiore delle vene giugulari durante il pianto, la tensione, il pianto, che non è una patologia, anche se le madri di bambini sono spesso preoccupate per questo. Le lesioni di queste navi sono più comuni nelle persone di età più avanzata, ma sono anche possibili le caratteristiche congenite dello sviluppo delle autostrade venose, che diventano evidenti nella prima infanzia.

Tra i cambiamenti nelle vene giugulari sono descritti:

  1. trombosi;
  2. Dilatazione (dilatazione delle vene giugulari, ectasia);
  3. Cambiamenti infiammatori (flebite);
  4. Malformazioni congenite.

Ectasia della vena giugulare

L'ectasia della vena giugulare è una dilatazione del vaso (dilatazione) che può essere diagnosticata sia in un bambino che in un adulto, indipendentemente dal sesso. Si ritiene che tale flebectasia si verifichi quando le valvole delle vene sono insufficienti, il che provoca il ristagno di una quantità eccessiva di sangue o malattie di altri organi e sistemi.

Per l'ectasia della vena giugulare predispongono la vecchiaia e il sesso femminile. Nel primo caso, appare come risultato dell'indebolimento generale della base del tessuto connettivo dei vasi insieme alle vene varicose degli arti inferiori, nel secondo - sullo sfondo dei riarrangiamenti ormonali. Tra le possibili cause di questa condizione sono anche indicati i viaggi aerei a lungo termine, associati a congestione venosa e alterata emodinamica normale, lesioni, tumori, comprimendo il lume delle vene con l'espansione delle sue sezioni soprastanti.

È quasi impossibile vedere l'ectasia della vena giugulare interna a causa della sua posizione profonda, e il ramo esterno è perfettamente visibile sotto la pelle della parte antero-laterale del collo. Pericolo per la vita un tale fenomeno non è, piuttosto, è un difetto estetico che può essere la ragione per la ricerca di cure mediche.

I sintomi della flebectasia della vena giugulare sono generalmente scarsi. Potrebbe non essere affatto, e il massimo che preoccupa il suo proprietario è un momento estetico. Con una grande ectasia, potrebbe esserci una sensazione di disagio al collo, aggravata dallo sforzo, urlante. Con una significativa espansione della vena giugulare interna, sono possibili disturbi alla voce, dolore al collo e persino difficoltà respiratorie.

Senza presentare una minaccia per la vita, la flebectasia cervicale non richiede trattamento. Al fine di eliminare il difetto estetico, la legatura unilaterale della nave può essere effettuata senza successiva violazione della dinamica emodinamica, poiché i vasi del lato opposto e dei collaterali eseguiranno il deflusso del sangue venoso.

Trombosi venosa giugulare

La trombosi è un blocco del lume del vaso da una convoluzione di sangue che interrompe completamente o parzialmente il flusso sanguigno. La formazione di trombi è solitamente associata ai vasi venosi degli arti inferiori, ma è anche possibile nelle vene giugulari.

Le cause della trombosi venosa giugulare possono essere:

  • Interruzione del sistema di coagulazione del sangue con ipercoagulabilità;
  • Manipolazione medica;
  • tumori;
  • Immobilizzazione prolungata dopo lesioni, operazioni, a causa di gravi disturbi del sistema nervoso e del sistema muscolo-scheletrico;
  • L'introduzione di farmaci nelle vene del collo;
  • Farmaco (contraccettivi ormonali);
  • Patologia degli organi interni, processi infettivi (sepsi, insufficienza cardiaca grave, trombocitosi e policitemia, malattie sistemiche del tessuto connettivo), processi infiammatori delle prime vie respiratorie (otite, sinusite).

Le cause più comuni di trombosi venosa del collo sono interventi medici, inserimento di catetere e cancro. Quando la vena giugulare esterna o interna viene bloccata, il deflusso venoso dai seni cerebrali e dalle strutture della testa viene disturbato, il che si manifesta con un forte dolore alla testa e al collo, specialmente quando si gira la testa di lato, aumento del pattern venoso cervicale, gonfiore dei tessuti, viso gonfio. Il dolore a volte irradia verso il braccio sul lato della nave colpita.

Quando la vena giugulare esterna è bloccata, è possibile sondare l'area di tenuta sul collo corrispondente al suo decorso, la trombosi della vena giugulare interna sarà indicata da gonfiore, dolorabilità, accresciuto pattern venoso sul lato interessato, ma è impossibile sondare o vedere il trombo.

Segni di trombosi venosa del collo sono espressi nel periodo acuto della malattia. Quando il coagulo si ispessisce e il flusso sanguigno si riprende, i sintomi diminuiscono e la formazione palpabile si ingrossa e diminuisce leggermente di dimensioni.

La trombosi unilaterale delle vene giugulari non rappresenta una minaccia per la vita, quindi, di solito viene trattata in modo conservativo. Le operazioni chirurgiche in quest'area sono estremamente rare, poiché l'intervento comporta un rischio molto maggiore rispetto a un trombo.

Il pericolo di danni a strutture adiacenti, nervi, arterie ci obbliga a rifiutare un intervento chirurgico a favore di un trattamento conservativo, ma occasionalmente le operazioni vengono eseguite quando il bulbo venoso è combinato con la trombosi del seno. La chirurgia delle vene giugulari tende ad essere eseguita in modi minimamente invasivi: trombectomia endovascolare, trombolisi.

L'eliminazione del farmaco della trombosi venosa del collo consiste nella prescrizione di analgesici, farmaci che normalizzano le proprietà reologiche del sangue, farmaci trombolitici e antinfiammatori, antispastici (papaverina), antibiotici ad ampio spettro a rischio di complicazioni infettive o se la causa della trombosi, ad esempio, otite purulenta. Venotonics (detralex, troksevazin), anticoagulanti nella fase acuta di patologia (eparina, fraxiparin) sono mostrati.

La trombosi delle vene giugulari può essere combinata con l'infiammazione - flebite, che si osserva con lesioni del tessuto del collo, violazione della tecnica di introduzione di cateteri venosi, tossicodipendenza. La tromboflebite è più pericolosa della trombosi a causa del rischio che l'infezione si diffonda ai seni del cervello, la sepsi non è esclusa.

L'anatomia delle vene giugulari predispone al loro uso per l'introduzione di farmaci, quindi la causa più comune di trombosi e flebiti può essere considerata come cateterizzazione. La patologia si verifica in violazione della tecnica di inserzione del catetere, la sua permanenza troppo lunga nel lume del vaso, l'iniezione involontaria di farmaci, che nei tessuti molli causano la necrosi (cloruro di calcio).

Cambiamenti infiammatori - flebiti e tromboflebiti

Il bulbo è la localizzazione più frequente di tromboflebiti o flebiti della vena giugulare, e la causa più probabile è l'infiammazione purulenta dell'orecchio medio e del tessuto mastoideo (mastoidite). L'infezione di un trombo può essere complicata dal passaggio dei suoi frammenti con il sangue ad altri organi interni con lo sviluppo di un processo settico generalizzato.

Una clinica tromboflebita consiste di sintomi locali - dolore, gonfiore e segni generali di intossicazione se il processo è diventato generalizzato (febbre, tachi o bradicardia, mancanza di respiro, eruzione cutanea emorragica, alterazione della coscienza).

Nella tromboflebite vengono eseguite procedure chirurgiche per rimuovere la parete della vena infetta e infiammata, insieme a sovrapposizioni trombotiche, e in caso di otite purulenta, la nave interessata viene ligata.

Aneurisma della vena giugulare

Una patologia estremamente rara è il vero aneurisma della vena giugulare, che può essere rilevata nei bambini piccoli. Questa anomalia è considerata una delle meno studiate nella chirurgia vascolare a causa della sua bassa prevalenza. Per lo stesso motivo, non sono stati sviluppati approcci differenziati al trattamento di tali aneurismi.

Aneurismi della vena giugulare si trovano nei bambini di 2-7 anni. Si presume che la causa di tutti sia una violazione dello sviluppo della base del tessuto connettivo della vena durante lo sviluppo fetale. Clinicamente, un aneurisma potrebbe non manifestarsi, ma in quasi tutti i bambini è possibile percepire un'estensione arrotondata nella regione della vena giugulare, che diventa particolarmente evidente all'occhio quando piangi, ridi o urli.

Tra i sintomi dell'aneurisma, che impedisce il deflusso di sangue dal cranio, ci possono essere mal di testa, disturbi del sonno, ansia, stanchezza infantile veloce.

Oltre alle venature puramente venose, possono comparire malformazioni di struttura mista, costituite contemporaneamente da arterie e vene. Frequentemente, sono causati da traumi, quando sorge un messaggio tra le arterie carotidi e la VJV. La congestione venosa, il gonfiore dei tessuti facciali e l'esoftalmo, che progrediscono con tali aneurismi, sono una conseguenza diretta dello scarico del sangue arterioso che scorre sotto una grande pressione nel lume della vena giugulare.

Per il trattamento degli aneurismi venosi, le malformazioni vengono eseguite con anastomosi sovrastante il sangue venoso e protesi vascolari. Con aneurismi traumatici, l'osservazione è possibile se l'operazione presenta un rischio maggiore rispetto alle tattiche in attesa.

Gravidanza e polso nell'ombelico

  • 1 Perché può esserci un impulso nell'ombelico?
    • 1.1 Quale dovrebbe essere il polso?
  • 2 Come viene controllato l'impulso?
  • 3 Impulso nell'ombelico come segno di gravidanza?

Nei forum online è possibile trovare consigli su come determinare la gravidanza a impulsi. Questo è uno dei possibili segni di gravidanza, ma controverso nell'autenticità. Nelle donne incinte, il battito nell'ombelico è sentito più frequentemente, che è associato ad un aumento dell'utero man mano che il feto cresce. Ma chiunque può sentire il polso in questa zona, incluso l'uomo. Può indicare patologie interne del corpo e, se compaiono il dolore o altri sintomi spiacevoli, questo è un segnale per chiedere aiuto medico.

Per il trattamento dell'ipertensione, i nostri lettori usano con successo ReCardio. Vedendo la popolarità di questo strumento, abbiamo deciso di offrirlo alla tua attenzione.
Leggi di più qui...

Perché può esserci un impulso nell'ombelico?

Mettendo la mano sulla pancia nell'ombelico, un uomo (sia maschio che femmina) può sentire il pestaggio. In questa zona è la vena cava inferiore. Raramente, il polso nell'ombelico indica che esiste una patologia aortica (aneurisma). Questa situazione richiede un trattamento immediato e solo con l'aiuto di un medico. Un pensiero comune che il battito nell'ombelico o 2 dita sotto è un segno di donne in gravidanza. Ciò è dovuto all'aumento dell'utero, che con l'aumento della pressione sui vasi sanguigni e altri organi che si trovano nelle vicinanze. Tali manifestazioni sono caratteristiche quando una donna si aspetta gemelli, o il frutto è già abbastanza grande. Vienna inizia a battere più spesso come segno del singhiozzo di un bambino nel grembo materno. Se il bambino non ha abbastanza aria (ipossia), i singhiozzi diventano lunghi e rapidi. La tabella seguente riassume le cause dell'ondulazione.

Vena giugulare sul collo

La vena giugulare è un gruppo di vene localizzate sul collo, la cui funzione principale è la circolazione del sangue dalla testa e dal collo agli arti inferiori. La vena giugulare comprende le vene interne, esterne e anteriori, che differiscono l'una dall'altra per posizione, dimensione e scopo.

Vena giugulare interna

La funzione principale della vena giugulare interna è quella di raccogliere sangue e anidride carbonica dalla regione superiore e trasferire alla vena cava.

Ha due condotti:

I dotti intracranici sono due vene: diploico ed emissario. Le vene diplomatiche si trovano nei canali diploici, da cui il nome. Differenziato nel sito di localizzazione al frontale, anteriore, posteriore, occipitale.

Le vene emissive sono vene la cui funzione principale è connettere le vene all'esterno del cranio con le vene dell'interno.

A causa dei dotti intracranici, il sangue scorre dai seni del cervello alla vena giugulare.

Condotti extracranici

I dotti intracranici sono le vene faringee, le vene mandibolari, le vene del cibo, le vene della tiroide.

Vena giugulare esterna - una vena attraverso cui scorre il sangue dalla testa al cuore. Differisce in piccole dimensioni. Diventa evidente visivamente e palpazione, con risate, tosse e canto.

Consiste di due tronchi venosi. Uno di questi è la giunzione della vena giugulare extracranica esterna e il suo afflusso oltre la vena mandibolare.

La vena giugulare esterna ha diverse vene ramificate: la vena giugulare occipitale, soprascapolare, trasversale, anteriore.

Vena giugulare anteriore

Consiste delle vene della regione sublinguale, porta sangue alla vena succlavia. Si differenzia in piccole dimensioni.

La flebite è un processo infiammatorio nella parete venosa.

Le cause di questa malattia sono molteplici, le principali sono:

  1. Disturbi durante l'iniezione di KCL.
    Porta al fatto che la composizione iniettata non cade nella vena stessa, ma nell'area vicina. Nei tessuti danneggiati, forme di infiammazione, che causa la flebite.
  2. Trascurare la disinfezione dei dispositivi medici che vengono a contatto con una vena, come siringhe e cateteri per iniezione.
    La flebite si verifica a seguito di ferite, ferite e altre lesioni.
  3. Ustione chimica
    Distribuito tra tossicodipendenti, in particolare con l'introduzione di sostanze oppiacee per via endovenosa.

Flebite come conseguenza di un ascesso

Un ascesso è un processo di suppurazione del tessuto, che è localizzato nei muscoli, sotto la pelle, negli organi a causa dell'infezione.

sintomi:

  • Comincia con un quadro clinico pronunciato: febbre alta, febbre, brividi compaiono, il dolore appare in tutto il corpo, il paziente non può determinare l'esatta posizione del dolore, il che rende difficile diagnosticare la flebite, mal di testa e vertigini comparsi, accompagnato da vomito.

diagnostica

la flebite viene diagnosticata come segue:

  • Vene USDG - una procedura consistente nello studio dello stato delle vene, mostrata in caso di sospetta flebite. È permesso vedere un quadro completo dello stato del flusso sanguigno nella vena giugulare, che aiuta a identificare patologie e disturbi che si verificano durante la flebite e fare una diagnosi accurata.

trattamento

Il trattamento è selezionato in base alle ragioni della formazione della flebite:

  1. se la causa della flebite della vena giugulare è un'infezione, vengono prescritti i seguenti farmaci del gruppo antibiotico: cefalosporine, tetracicline. Va ricordato che quando si regola la dieta delle tetracicline, i prodotti lattiero-caseari sono esclusi.
  2. farmaci per aumentare il flusso sanguigno. Per un risultato più efficace, questi farmaci sono utilizzati in diverse forme di rilascio allo stesso tempo, cioè, le compresse per somministrazione orale di solito sono combinate con unguenti esterni. La destinazione più popolare è troxivosin. È necessario applicare dentro nella forma di targhe a forma di capsula e localmente nella forma di gel.

Possibili complicazioni

Con un trattamento tempestivo e adeguato, il recupero completo avviene un mese dopo l'inizio della flebite. In assenza di cure mediche qualificate, possono verificarsi numerose complicazioni.

Inoltre, spesso nell'area dell'infiammazione delle vene può iniziare un processo purulento. Pertanto, è così importante se si hanno sintomi di flebite per cercare aiuto medico. La flebite viene curata e diagnosticata da un flebologo.

Trombosi venosa giugulare al collo

motivi:

  • Alcune malattie croniche, specialmente autoimmuni, causano trombosi, come il lupus eritematoso sistemico e la sindrome antifosfolipidica.
  • I tumori e i loro metodi di trattamento, come la chemioterapia, innescano una serie di cambiamenti patologici nel corpo, portando a trombosi.
  • Le donne che assumono contraccettivi orali sono più sensibili al verificarsi di trombosi. Per questo motivo, l'OC può essere prescritto solo da un ginecologo dopo un esame completo. Inoltre, l'assunzione di contraccettivi ormonali è controindicata nelle donne che fumano e soffrono di malattie veneree.
  • La lunga permanenza in una posizione contribuisce all'ispessimento del sangue e al verificarsi di trombosi. Durante il viaggio aereo, durante il lavoro sedentario, il corpo è immobilizzato per un lungo periodo, il che contribuisce alla formazione di coaguli di sangue.
  • Le flebiti e altre malattie nella fase avanzata causano trombosi.

sintomi:

  1. Il primo e più comune sintomo di una trombosi venosa giugulare è un forte dolore al collo, aggravato dalla rotazione della testa.
  2. Inoltre, nella regione della vena giugulare, l'edema appare sulla pelle, si verifica un aumento della vena giugulare, le vene stesse diventano visibili, visibili alla luce.
  3. A causa della sconfitta del nervo ottico, la vista si deteriora bruscamente, il paziente si sente debole, c'è dolore doloroso alle braccia e alle gambe.
  4. Quindi si verifica lo sviluppo di avvelenamento del sangue o compare il rischio di un coagulo di sangue.
  5. Un trombo distaccato e il flusso di sangue entrano nei polmoni e portano all'embolia polmonare.

diagnostica

La diagnosi di trombosi viene effettuata sulla base dei sintomi del paziente e dei risultati di una serie di metodi diagnostici.

Quando compaiono i sintomi di cui sopra, è necessario chiamare un'ambulanza, poiché la trombosi può causare condizioni incompatibili con la vita. Differenziare la trombosi da altre malattie è un compito abbastanza difficile, poiché questi sintomi sono comuni in molte altre patologie vascolari.

Per fare una diagnosi accurata, vengono condotti i seguenti studi:

  1. Test trombodinamico.
    Il metodo consente di determinare il livello di coagulazione del sangue. Per gli studi di laboratorio richiesto sangue venoso del paziente. È considerato un metodo molto sensibile per individuare patologie della circolazione sanguigna.
  2. Test televisivo
    Consente di diagnosticare le fasi della coagulazione del sangue e identificare le violazioni del tasso di formazione di fibrina.
  3. La risonanza magnetica è uno studio tomografico che consente uno studio approfondito della condizione della vena giugulare.

trattamento

Il metodo di trattamento è selezionato in base alle condizioni del paziente. Esiste un trattamento chirurgico, medico e coagulante della trombosi.

    Trattamento chirurgico
    Nella maggior parte dei casi, è indicato un trattamento chirurgico.
    Vengono eseguiti i seguenti tipi di intervento chirurgico:

  • la trombectomia è un'operazione che consiste nel rimuovere un trombo nei seguenti modi:
    • trombolisi - rimozione di un coagulo di sangue con sostanze solventi;
    • aspirazione - rimozione di un coagulo di sangue usando un catetere. Molto semplice da eseguire, ma non abbastanza efficace.
  • La stenosi è un'operazione chirurgica consistente nell'installazione di una struttura speciale sotto forma di uno stent nella regione delle navi danneggiate.
  • Terapia farmacologica

    • i farmaci del gruppo di flebotics sono assegnati per correggere la forza di deflusso del sangue venoso;
    • trombolitici. In una diagnosi di formazione di un coagulo di sangue, viene prescritta la terapia trombolitica, la cui essenza è quella di distruggere il coagulo di sangue e ripristinare la circolazione vascolare;
    • Terapia anti-convivenza: un metodo di trattamento consistente nell'assunzione di farmaci che bloccano la coagulazione del sangue.
  • Possibili complicazioni

    La condizione più grave che causa la trombosi è il tromboembolismo, quasi sempre si conclude con la morte. L'embolia causa infarto miocardico e ictus.

    La flebectasia è una vene varicose patologiche. L'aneurisma della vena giugulare è un altro nome per la flebectasia. Raccomandiamo inoltre di leggere il nostro articolo sull'aneurisma aortico.

    motivi:

    1. Eccessivi carichi sul corpo.
      Le ragioni della violazione dei vasi sanguigni, compresa l'ectasia, possono spesso essere un grande carico per il corpo, come gli sport professionali, studi estenuanti o lavoro, tutti fattori che influenzano il sistema cardiovascolare, il che significa che influenza direttamente la circolazione sanguigna e lo stato delle navi.
    2. Violazione del lavoro e riposo.
      La mancanza di un sonno completo, le lunghe ore di lavoro, il lavoro notturno - causa un gran numero di malattie, compreso lo stato delle navi.
    3. Squilibrio ormonale
      droghe ormonali incontrollate, cattive abitudini, diete severe violano gli ormoni umani e, quindi, il lavoro dell'intero organismo.
    4. Violazione delle navi a causa di lesioni spinali.

    sintomi:

    La presenza di gonfiore sul collo, il primo e principale segno di flebectasia. Questo è un vaso allargato, che nelle prime fasi della malattia non causa disagio e sensazioni dolorose.

    Col passare del tempo, l'ectasia inizierà a progredire, causando spremitura del dolore al collo, così come i cambiamenti nella voce, ci possono essere raucedine, i problemi respiratori sono spesso osservati.

    trattamento:

    • Il trattamento dipende dalla gravità della malattia.
    • Alla fase avanzata di trattamento in un ospedale. In rari casi, nel caso di un decorso particolarmente grave, viene eseguito un intervento chirurgico, il più delle volte il trattamento dell'ectasia è limitato alla terapia farmacologica.
    • Nel trattamento dell'ectasia dei vasi della vena giugulare, i preparativi per la normalizzazione del funzionamento dei vasi, come la trombosi e la flemma 600, con iniezioni di trental e antovengin per migliorare la circolazione del sangue sono più spesso combinati.

    Possibili complicazioni

    Una cura completa è possibile solo con la diagnosi e il trattamento dell'ectasia all'inizio della malattia, quindi è importante cercare aiuto medico se una persona ha sintomi simili a una ectasia della vena giugulare.

    Vena giugulare in un bambino

    Molti genitori sono preoccupati quando scoprono che un bambino ha una vena giugulare sul collo, specialmente quando ridono e piangono. La causa più comune di questa deviazione è la flebectasia sopra descritta.

    REVISIONE DEL NOSTRO LETTORE!

    Recentemente, ho letto un articolo che parla di FitofLife per il trattamento delle malattie cardiache. Con questo tè puoi SEMPRE curare aritmie, insufficienza cardiaca, aterosclerosi, cardiopatia coronarica, infarto miocardico e molte altre malattie cardiache e vasi sanguigni a casa. Non ero abituato a fidarmi di nessuna informazione, ma ho deciso di controllare e ordinare una borsa.
    Ho notato i cambiamenti una settimana dopo: il costante dolore e formicolio nel mio cuore che mi aveva tormentato prima si era ritirato, e dopo 2 settimane sono scomparsi completamente. Prova e tu, e se qualcuno è interessato, quindi il link all'articolo qui sotto. Leggi di più »

    prevenzione

    • Come misura preventiva, è necessario mantenere uno stile di vita sano, abbandonare le cattive abitudini o ridurre la quantità di alcol e tabacco consumati, trascorrere il più tempo possibile all'aria aperta, combinare lavoro e riposo. Di grande importanza nella prevenzione della malattia della vena giugulare è la visita tempestiva a un medico.
    • Molte persone rimandano una visita dal medico fino a tardi, fino a quando il problema diventa così grave da minacciare la vita e la salute, e fino ad allora cercano di guarire con rimedi popolari che non solo aiutano in questo caso, ma aggravano la situazione.
    • È importante ricordare che, in presenza di eventuali patologie vascolari e venose, oltre al terapeuta, è necessario visitare regolarmente specialisti così ristretti come cardiologo, flebologo e chirurgo.
      Anche se non ci sono malattie, persone anziane, impiegati che trascorrono la maggior parte della giornata seduti al computer, gli scolari seduti ai loro banchi dovrebbero visitare i medici come misura preventiva.

    In questo modo

    La vena giugulare svolge una funzione molto importante e svolge un ruolo importante nella circolazione sanguigna del corpo. Qualsiasi patologia nel suo lavoro porta a conseguenze gravi. Pertanto, è necessario prendere sul serio la vostra salute e monitorare attentamente le sue condizioni.

    Pubblicazioni Sul Trattamento Delle Vene Varicose

    Come prepararsi per una colonscopia - consigli utili

    La colonscopia fornisce al proctologo una rara opportunità di ispezionare visivamente e valutare la superficie interna del colon. La procedura viene eseguita utilizzando uno strumento speciale: un colonscopio.

    Come smettere rapidamente di sanguinare dall'ano con le emorroidi?

    Se senti un dolore caratteristico nell'ano durante la defecazione, significa che puoi diagnosticare lo stadio iniziale delle emorroidi.