La palla nell'ano: perché è apparso e come liberarsene?

Un rigonfiamento nell'area perianale è un sintomo grave di alcune malattie. Molto spesso, una palla dura nell'ano appare con le emorroidi. A causa della delicatezza del luogo, molti pazienti ritardano deliberatamente la visita di uno specialista, arrivando al proctologo con complicazioni irreversibili e indicazioni per la chirurgia. Nella fase iniziale e con un trattamento adeguato, la malattia può essere completamente sconfitta e liberarsi dei dossi nell'ano.

Perché c'è una palla nell'ano

Quando le emorroidi sono principalmente le vene colpite situate all'interno del passaggio rettale o nella parte inferiore dell'intestino. I vasi sanguigni densamente permeano tutta la pelvi e forniscono nutrienti ai tessuti molli. La salute del colon e dell'intestino tenue e le forze protettive dell'immunità dipendono dal loro lavoro ben coordinato. Qualsiasi distribuzione impropria della pressione arteriosa interna può allungare e traumatizzare le pareti.

Con la protrusione, le aree danneggiate delle vene iniziano a reggere e accumulano una grande quantità di liquido. Così nel plesso emorroidario rettale inferiore si formano. Il luogo di apparizione dipende dal tipo di malattia:

  • Con emorroidi interne, cambiamenti dolorosi si verificano in profondità nell'ano e non sono praticamente sentiti dal paziente in una fase precoce. Gradualmente riempiono un passaggio libero nell'intestino e impediscono il movimento intestinale naturale.
  • Quando la forma esterna della malattia forma una piccola palla nell'ano, sporgente verso l'esterno lungo una delle pareti dello sfintere. Una tale protuberanza nella fase iniziale è morbida al tatto, non prude e non interferisce con il normale svuotamento.

I proctologi affermano che i pazienti, che combinano entrambe le forme di questa spiacevole patologia, si rivolgono sempre più a loro. La malattia sta rapidamente diventando "più giovane" e si trova già in ogni quinto adulto. Ciò è dovuto al maggiore comfort della vita: le persone moderne trascorrono troppo tempo dietro al monitor o su una sedia da ufficio. Si muovono poco a piedi, preferendo una macchina o un trasporto pubblico. L'obesità, la cattiva alimentazione e la costante violazione della sedia influiscono negativamente anche sulla pressione interna della pelvi.

La malattia si manifesta spesso in persone con disturbi ormonali o patologie endocrine della tiroide, colite o ulcera dell'intestino, problemi di digestione. Urti emorroidali si formano in costipazione cronica, in cui i vasi nell'addome sono fortemente compressi.

IMPORTANTE!

Se una palla è stata formata nell'ano, la probabilità di una diagnosi di "emorroidi esterne o combinate" è 80-90% di tutti i colpi. A volte questa complicazione appare in altre malattie del tratto intestinale:

  • paraprocitite con suppurazione vicino all'ano;
  • dello sfintere;
  • prolasso dell'intestino dall'ano.

Tutti questi problemi sono correlati con le emorroidi e spesso appaiono sullo sfondo della sua esacerbazione. Particolarmente pericolosa è la patologia in cui il paziente ha una palla blu che sporge nell'ano. Un cambiamento di colore in uno più scuro indica un grumo di sangue all'interno della nave danneggiata. Nel cono, il deflusso del sangue viene disturbato e si verifica l'accumulo. Questa complicazione è eliminata con urgente cura chirurgica.

I sintomi delle emorroidi con la palla nell'ano

L'aspetto nella zona anale dell'urto è un grave cambiamento nella struttura delle vene nella parte inferiore del retto. Quando la neoplasia compatta è ben sentita alla palpazione, il trattamento deve essere iniziato immediatamente. È particolarmente importante contattare il proctologo se una persona è preoccupata per altri segni "luminosi" della malattia:

  • sensazione di bruciore nella zona dello sfintere;
  • nodulo prurito e prurito;
  • dopo essere andato in bagno, c'è del sangue o muco appiccicoso;
  • un oggetto estraneo è costantemente sentito nell'ano;
  • nella regione perineale, c'è un dolore tirante durante la defecazione.

Qual è pericoloso grumo vicino al passaggio anale?

Le emorroidi possono regredire per un po 'e sono caratterizzate da frequenti periodi di esacerbazione. Il paziente nota che il palloncino si è gonfiato fortemente nell'ano. Comincia a reagire dolorosamente al tatto con il dito o la biancheria intima, cuoce e si lamenta quando una persona è nervosa o fa sport. Questo non può essere ignorato, così da non affrontare problemi più pericolosi:

  • suppurazione del tessuto sottocutaneo della zona anale;
  • formazione di fistola a causa dell'accumulo di masse fecali;
  • blocco dei seni della cripta;
  • trombosi.

I proctologi condizionali condividono le emorroidi in diverse fasi. Il più problematico è il terzo e il quarto, in cui una persona è difficile fare le sue solite attività, deve rinunciare al riposo attivo e ai molti piaceri. Se non pratichi il trattamento, la malattia diventa cronica quando la palla viene rimossa solo prontamente.

Metodi di trattamento per i nodi nell'ano

Se una persona scopre che il palloncino è imbronciato nell'ano, ma non c'è dolore e brucia, puoi provare a curare la malattia con l'aiuto di droghe. Nel caso della forma esterna di emorroidi, una formazione di volume vicino allo sfintere viene trattata con unguento anti-infiammatorio più volte al giorno. Dovrebbe contenere componenti, trombi riassorbibili e pareti rigeneranti dei vasi sanguigni:

La composizione di questi farmaci comprende eparina sodica, troxerutina, ormoni semplici e antidolorifici: benzocaina o lidocaina. Se applicato correttamente, la sfera elastica diminuisce gradualmente di volume e smette di disturbare con una sensazione di bruciore spiacevole. Il paziente dovrebbe agire sui nodi sanguigni danneggiati e dall'interno. Per fare questo, utilizzare supposte rettali, che ben completano l'unguento esterno:

Con esacerbazione, il corso del trattamento è di almeno 10 giorni, dopo di che si raccomanda di continuare la terapia con più rimedi naturali. I noduli esterni nel passaggio anale possono essere lubrificati con olio di olivello spinoso, applicare applicazioni con tintura di propoli. La farmacia offre supposte con estratto di belladonna o calendula.

Come rimuovere la palla nell'ano

A volte i pazienti mancano il tempo per le cure mediche. Se minaccia di trombosi o di proctite, il nodo viene eliminato in qualsiasi modo possibile. Piccola educazione senza segni di blocco e infiammazione può essere rimossa con l'aiuto di tecniche moderne senza dolore e riabilitazione a lungo termine:

  • "Congelare" l'azoto liquido (criodistruzione);
  • distruggere le cellule del coagulo del sangue con radiazioni infrarosse termiche;
  • pizzicare il ricciolo in lattice in miniatura per sopprimere la circolazione sanguigna.

La scelta dell'opzione rimane per lo specialista che valuta la salute generale del corpo e dell'intestino. Tutti i metodi delicati sono utilizzati durante la gravidanza, il trattamento di pazienti anziani o persone che hanno controindicazioni all'anestesia.

Anche l'operazione più moderna non darà al paziente la garanzia di un completo recupero senza la prevenzione della reinfiammazione. È necessario cambiare radicalmente la dieta ad una dieta speciale, che aiuterà a stabilire una sedia e defecare senza costipazione. Ogni giorno gli viene consigliato di camminare di più e andare in piscina, fare yoga o ballare in palestra.

Vene varicose

Quando si manifestano vene varicose dell'ano (emorroidi), i nodi si formano nelle sezioni inferiori del retto. La condizione è accompagnata da forte dolore, difficoltà nella defecazione, sanguinamento. Le vene varicose dell'ano sono complicazioni pericolose come la formazione di coaguli di sangue in coni emorroidali, proctite, ragade anale. Ai primi sintomi, dovresti consultare un medico che effettuerà una diagnosi, prescriverà un trattamento efficace e fornirà raccomandazioni profilattiche.

Perché sorgono le vene varicose?

Nel retto sano il flusso di sangue dalle vene avviene lentamente. Sotto l'influenza di fattori sfavorevoli, i corpi cavernosi aumentano di dimensioni e si verificano cambiamenti distrofici nel muscolo longitudinale dell'intestino. Per questo motivo, la vena è tesa, traboccante di sangue ed emorroidi si formano. Le cause delle vene varicose di analita sono i seguenti fattori:

  • cattive abitudini;
  • sollevamento pesi regolare;
  • feci alterate;
  • mancanza di esercizio;
  • lavoro sedentario;
  • in sovrappeso;
  • dieta malsana;
  • insufficienza d'acqua;
  • la gravidanza.
Torna al sommario

Sintomi: come si manifesta la malattia?

Le vene varicose nell'ano sono acute, in cui vi è una trombosi di coni emorroidali e nei nodi si verificano processi necrotici. La forma cronica è caratterizzata da una pausa temporanea della malattia e recidive. Ci sono 4 fasi della malattia. Come i sintomi differiscono è mostrato nella tabella:

Come è la diagnosi?

La malattia venosa del retto è determinata da un proctologo. Il medico esegue un'ispezione visiva dell'area anale e una palpazione interna delle vene. Normalmente, l'anello dello sfintere deve afferrare saldamente il dito. Quando il muscolo varicoso è indebolito, si avvertono urti emorroidali. Per un quadro clinico dettagliato, si raccomanda di sottoporsi ad anoscopia o rectoromanoscopia.

Come trattare le vene varicose nell'ano?

Metodi conservativi

I lassativi con espansione venosa possono essere presi solo come ultima risorsa, altrimenti i muscoli del retto sono disturbati.

I farmaci devono prescrivere un medico. L'automedicazione può aggravare la condizione. Nelle fasi iniziali, la dilatazione venosa del retto viene curata con unguenti e supposte, come:

dieta

Se la vena è gonfia nell'ano, si consiglia di utilizzare almeno 2 litri di acqua pura. A causa della mancanza di liquido, le masse delle feci diventano dure, la persona diventa molto tesa, il che porta ad un aumento del flusso sanguigno alle vene del retto. E dovresti mangiare bene includendo i seguenti alimenti nella tua dieta:

  • carne di pollame;
  • frutta e verdura fresca (eccetto i cavoli);
  • noci;
  • miele;
  • aglio;
  • porridge di cereali - grano saraceno, farina d'avena, orzo;
  • magro e burro;
  • verdi;
  • brodi magri.
Torna al sommario

Intervento chirurgico

Se uno o più noduli si infiammano nel papa e strisciano fuori, si raccomanda l'emorroidectomia. E applica anche la chirurgia secondo il metodo di Longo o Milligan-Morgan. Tra i metodi minimamente invasivi, vengono praticate la crioterapia (trattamento a freddo), la scleroterapia, la legatura ad anello di lattice, la fotocoagulazione a infrarossi.

Complicazioni delle vene varicose

Se non si inizia a trattare le vene varicose dell'ano in tempo, si possono verificare le seguenti condizioni gravi:

  • La formazione di coaguli di sangue. È caratterizzato da una forte infiammazione che coinvolge i tessuti circostanti e la formazione di aree di necrosi. I coni diventano di colore rosso-bluastro.
  • La comparsa di crepe. Con micro-rotture della membrana mucosa del retto, si formano microrani. Questo può causare l'infezione di ulcere e sepsi.
  • Paraproctitis. Questa malattia causa un'infiammazione purulenta dei tessuti del corpo dovuta al contatto con batteri mucosi danneggiati - stafilococco, streptococco, Escherichia coli.
  • Anemia emorroidaria A causa di frequenti sanguinamenti nel sangue, diminuiscono i livelli di emoglobina e ferro. Ciò porta a cambiamenti patologici nel muscolo cardiaco.

I batteri entrano nella mucosa danneggiata con le masse delle feci o quando non si osserva l'igiene personale.

prevenzione

Per evitare la comparsa di vene varicose nell'ano, è necessario osservare l'igiene personale. Dopo l'atto di defecazione, si consiglia di utilizzare carta igienica morbida o tovaglioli o utilizzare un bidet. È severamente vietato utilizzare i giornali, poiché il piombo contenuto nell'inchiostro da stampa ha un effetto negativo sulla pelle dell'ano. Dovresti condurre uno stile di vita attivo, praticare sport fattibili, fare esercizi quotidiani e seguire una dieta. Questo aiuta a normalizzare l'intestino e previene la stitichezza. La gravità può portare non più di 3-4 kg alla volta.

Cosa può gonfiarsi la vena nell'ano?

Molte persone soffrono di emorroidi e non se ne rendono conto, perché la malattia non mostra sempre alcuni sintomi. Abbastanza spesso, nella fase iniziale, la malattia segnala il suo aspetto con solo una piccola quantità di sangue scarlatto su carta igienica o feci.

In tali casi, è molto importante cercare aiuto da un medico in tempo, poiché nelle prime fasi le emorroidi sono perfettamente trattate con l'aiuto di mezzi conservativi senza chirurgia. Pertanto, se si ha una vena gonfia nell'ano, non ritardare il viaggio dal medico, molto probabilmente questo è uno dei primi segni di emorroidi.

Come riconoscere le emorroidi?

Per identificare la malattia al più presto, devi costantemente ascoltare il tuo corpo, essendo nella zona a rischio. Infatti, come già detto, le emorroidi non manifestano sempre sintomi tipici:

  • Svuotamento incompleto dopo le feci;
  • Dolore al retto durante i movimenti intestinali o dopo di esso;
  • Bruciore e prurito dell'ano;
  • Una piccola quantità di sangue rosso su feci o carta igienica;
  • Perdita di nodi (in fasi successive);

I coni che si presentano prevalentemente dopo un atto di defecazione, congestioni o vene gonfie nella regione dell'ano possono anche indicare lo sviluppo di questa malattia. Se non si osserva alcuna emorragia e gli urti e le fenditure si attenuano solo dopo un movimento intestinale (la costipazione gioca un ruolo importante, poiché questa persona si sforza, con conseguente aumento del flusso sanguigno al retto e della pressione, rispettivamente), in questo caso possiamo parlare di forma troppo avanzata di emorroidi.

Cosa fare se una vena è gonfia nell'ano?

Se la vena è gonfia vicino all'ano, questo può anche indicare un aumento delle emorroidi. In questo caso, il colore e la forma della vena, così come la presenza o l'assenza di dolore, sono di grande importanza.

Se ha un colore naturale e non fa male, allora in questo caso la trombosi delle emorroidi esterne è molto probabilmente assente e questo è il più importante. È possibile liberarsi di un hemorhoid allargato usando metodi conservatori (unguenti, preparazioni). Ma se durante i primi 7-10 giorni la vena non scompare, allora molto probabilmente dovrai ricorrere all'intervento chirurgico.

Prima di visitare il medico, l'urto, l'indurimento o la vena gonfia possono essere imbrattati più volte con uno dei seguenti unguenti: Gepatrombina G, Bruto, Proktosedil. Tuttavia, non è consigliabile utilizzare i gel per un lungo periodo (più di 7-10 giorni).

In quei casi in cui la vena ha un innaturale colore viola-blu, sporge e fa molto male, possiamo parlare di una trombosi delle emorroidi esterne. Nella maggior parte dei casi, con il giusto trattamento per le prime 12 ore di trattamento, la trombosi del nodo di solito si risolve da sola.

Ma se il trattamento viene avviato in seguito, le masse trombotiche nella vena interessata si comprimono e viene richiesta trombectomia (intervento chirurgico, eseguito in anestesia locale, durante il quale il chirurgo rimuove il trombo attraverso una piccola incisione nella vena malata). Pertanto, se si ha una vena gonfia nell'ano, in ogni caso, non ritardare il viaggio dal medico.

Che cosa sono le vene varicose rettali? Sintomi e cause della malattia, nonché metodi di trattamento

A vari livelli, oggi il 14-16% della popolazione soffre di emorroidi.

A rischio: persone che lavorano seduti, soprattutto trascorrono molto tempo al computer.

Ma ci possono essere molte altre cause di questa malattia. Nella prima fase, molte persone ignorano i sintomi e non cercano aiuto.

Ma, in realtà, è una malattia grave che richiede un trattamento. Oggi parleremo delle cause, dei sintomi e del trattamento corretto della malattia.

A proposito di emorroidi in dettaglio

Si manifesta anche in età avanzata con una diminuzione naturale del tono muscolare, dopo l'intervento chirurgico nel tessuto rettale, nelle donne dopo il parto.

Come sono le vene varicose e le emorroidi?

Un aumento di emorroidi è causato da vene varicose che passano all'ano, quando, sotto la oscillazione di alcuni fattori, le pareti delle vene si indeboliscono. Normalmente, le valvole venose dirigono il sangue al cuore.

Un'eccessiva pressione sulle valvole impedisce loro di eseguire questa funzione. Il sangue ristagna o scorre nella direzione sbagliata. Vienna è piena di sangue, si formano le emorroidi. Dalla stagnazione delle navi si sviluppano trombi, per la rimozione dei quali in casi gravi è richiesta un'operazione.

Vene varicose del retto: sintomi

Un aumento delle emorroidi nella fase iniziale non è sempre accompagnato dal dolore. Il sintomo più sicuro della malattia è l'apparizione durante le feci, dopo le brillanti gocce di sangue sopra le feci nella toilette, sulla carta igienica.

I sintomi delle vene varicose si sviluppano gradualmente. Nella fase iniziale della malattia, l'uomo sente che un corpo estraneo sembra essere nell'ano. Abbassare l'addome duro, c'è una sensazione di bruciore, prurito nell'ano.

Queste sensazioni sono causate dal sangue traboccante nei corpi cavernosi delle emorroidi. Sono esacerbati dalla malnutrizione, disturbi intestinali, diarrea o costipazione, alcool, bagni,

pancia

Lo stomaco inizia a ferire nella seconda fase delle emorroidi.

Il dolore è causato da movimenti intestinali irregolari, costipazione. Molto spesso, dolore nella parte inferiore e sinistra dell'addome.

Un gonfiore, una sensazione di pesantezza si aggiunge al dolore nell'addome.

Un paziente con movimenti intestinali sperimenta dolori addominali allo stomaco. Con le emorroidi interne nell'addome inferiore fa sempre male.

lombo

La parte bassa della schiena comincia a far male al secondo stadio delle emorroidi esterne. A ciò si aggiungono dolori acuti nell'addome inferiore, nella testa, non passando il peso degli intestini.

indietro

Di solito il mal di schiena parla di patologia spinale. Ma dall'aggravamento delle emorroidi quando il corpo è fermo, anche la persona avverte dolore alla schiena. Per eliminarli, a volte basta cambiare la posizione.

coccige

Alcune persone considerano il dolore nel coccige come un segno indispensabile di emorroidi. Ma non sono sempre causati da questa particolare malattia, possono essere causati da pizzicotti di nervi, vestiti stretti, traumi, cambiamenti patologici nelle ossa. La vera ragione rivelerà una visita medica.

natiche

Nelle fasi iniziali della malattia, i pazienti lamentano la sensazione di un corpo estraneo nell'ano, disagio durante i movimenti intestinali, dopo di esso, ma il dolore è di breve durata, insignificante e non localizza. I pazienti parlano in questi casi di dolore nei glutei.

Con lo sviluppo della malattia, il dolore nel papa diventa lungo o costante, si sente più forte vicino all'ano, ma viene dato in tutto il culo, all'inguine. Diventa doloroso sedersi, specialmente sul water.

La natura del dolore varia a seconda della loro causa:

  1. Con costipazione, si fa sentire dopo le feci o durante di esso. Dopo la normalizzazione delle feci, questo sintomo scompare temporaneamente.
  2. Se si formano coaguli di sangue sui nodi esterni, i linfonodi interni sono infiammati o pizzicati, la persona avverte un forte dolore nei glutei dopo un movimento intestinale.

Con le emorroidi, è difficile non solo sedersi ed eseguire un movimento intestinale, ma anche stare in piedi e camminare. Nell'ano un sacco di terminazioni nervose, così quando si cammina, il dolore aumenta e viene dato alle gambe.

Nell'ano dolore, prurito appare con l'ulteriore sviluppo della malattia. Parlano di trombosi vascolare, infiammazione, ragadi sull'epitelio dell'ano, stadio iniziale di un attacco di emorroidi acute.

Fa male toccare le emorroidi, crescono fino a 2 centimetri. Molto spesso questo deriva dallo sforzo fisico, dall'inosservanza della dieta.

Tirare il dolore nella zona anale, estendersi all'inguine dopo le feci, peggio. Per questo motivo, i pazienti tendono ad andare in bagno meno spesso, il che porta a costipazione e, di conseguenza, ulteriore sviluppo della malattia.

Con ragadi anali il dolore è particolarmente spiacevole. Sono confrontati con il dolore nello sviluppo dell'infiammazione sulla pelle. Le crepe non guariscono per molto tempo, sanguinano. Sono esacerbati dal passaggio delle feci, costipazione.

Negli stadi successivi della malattia da emorroidi, una persona avverte dolore in qualsiasi postura, sia durante il lavoro che durante le ore di rilassamento.

Come il retto varicoso assomiglia alla foto qui sotto:

cause di

La ragione principale per lo sviluppo di emorroidi - eccessivo stress durante i movimenti intestinali. Più spesso una persona affatica i costi dei muscoli dei glutei con costipazione.

Nella parte inferiore del retto ci sono tre corpi cavernosi, che sembrano pastiglie - emorroidi. Normalmente, non interferiscono con l'uomo. Ma a causa dell'influenza di una serie di fattori, in essi si verifica la stasi del sangue, motivo per cui aumentano di dimensioni. Un aumento di emorroidi a volte è accompagnato da sanguinamento e dolori acuti a causa della rottura delle pareti delle vene gonfie.

La malattia appare negli uomini a causa dell'impatto sul corpo di un complesso di fattori nocivi:

  • lavoro sedentario o in piedi sedentario e stile di vita;
  • costipazione persistente o diarrea;
  • lavoro fisico pesante, carichi anormali sul corpo;
  • mangiare fast food, cibi grassi;
  • alcol;
  • complicanze del parto nelle donne.

Cos'è una malattia pericolosa?

Nella prima fase della malattia, solo il sanguinamento è evidente. Bruciore, prurito nell'ano da erosione delle pareti del nodo è accompagnato da scarico di muco, da cui la pelle è irritata. Questo spesso porta all'eczema.

  1. A partire dal secondo stadio dai tentativi durante i movimenti intestinali, le emorroidi cadono.
  2. Nella seconda fase della malattia dopo la fine della defecazione, che è accompagnata da dolore, bruciore, prurito, i nodi sono impostati in modo indipendente.
  3. Alla terza cadono non solo in bagno, ma anche con notevole sforzo fisico, devono essere inseriti meccanicamente indietro. È molto doloroso La defecazione è accompagnata da dolore acuto.
  4. Nella quarta fase, i nodi cadono sotto qualsiasi carico, è impossibile impostarli correttamente. Se non prendi le misure, si tormentano e muoiono.

Con un aumento interno delle emorroidi, le vene del canale anale si gonfiano, le vene vicino all'ano si gonfiano con l'esterno. A volte entrambi si verificano contemporaneamente.

Metodi di trattamento

In primo luogo, le emorroidi sono trattate con metodi conservativi:

  1. Assegnare una dieta: il divieto di alcol e spezie; mangiare farina integrale di pane, verdure, frutta, prodotti lattiero-caseari.
  2. L'igiene attenta dell'ano dopo un movimento intestinale, bagni, lavaggio a freddo.
  3. Esercizi ginnici speciali per normalizzare le funzioni del retto.
  4. Clisteri.
  5. Candele rettali.
  6. Unguento.
  7. La ricezione attraverso la bocca di medicinali che migliorano il tono delle vene, non consente la formazione di coaguli di sangue.

Nelle forme gravi, le emorroidi vengono trattate chirurgicamente: i nodi vengono ligati ed escissi.

È possibile curare le emorroidi con unguenti per le vene varicose?

Le emorroidi possono essere trattate con unguenti che aiutano contro altre forme di vene varicose. Tra questi ci sono:

  • pomata con eparina;
  • troksevazin;
  • sollievo;
  • posterizin;
  • proktozan;
  • gepatrombin;
  • bezornil;
  • Aurobin;
  • ihtiolovaya;
  • Vishnevskogo;
  • levomekol;
  • Proctosedyl;
  • Fleming;
  • Unguento cinese con moxus;
  • tutti i tipi di antidolorifici.

Le caratteristiche del loro uso da parte di pazienti specifici saranno prescritte da un proctologo.

La malattia di Hemorrhoid è dolorosa, estremamente sgradevole, ma non mortale. Se il tempo di agire, di rispettare la prescrizione del medico, dalle sensazioni di disagio si liberano davvero per sempre.

Non puoi auto-medicare, il paziente deve essere sotto la supervisione di un chirurgo.

Video utile

Telecast su emorroidi e metodi del suo trattamento:

Un nodo apparve nell'ano: come trattare

Emorroidi e protuberanze sono vene gonfie e infiammate nell'ano e nel retto. In questo articolo imparerai cosa fare e quale trattamento è necessario, se il nodulo vicino all'ano è dolente, la foto è presentata di seguito.

Brevemente sulle emorroidi

Abbastanza spesso, i pazienti vengono dal proctologo lamentandosi del fatto che un nodulo è apparso vicino all'ano. Questo è di solito uno dei sintomi delle emorroidi.

Le emorroidi nel mondo moderno sono una malattia molto comune.

All'età di circa 50 anni, circa la metà degli adulti affronta sintomi spiacevoli: prurito anale, sanguinamento e dolore all'ano, che spesso segnalano la presenza di questa malattia.

Gli uomini hanno maggiori probabilità rispetto alle donne di soffrire di questa patologia.

Questa malattia di solito non è pericolosa e non minaccia la vita, spesso passa inosservata a lungo e di solito compare in pochi giorni. Vene varicose nella regione rettale - un sigillo vicino all'ano in un adulto. Possono causare disagio a lungo termine, sanguinamento ed essere dolorosamente dolorosi.

L'aumento della pressione sanguigna sui vasi venosi nella zona pelvica provoca la comparsa di coni e nodi. All'aumentare della pressione, il sangue nelle vene contribuisce al loro gonfiore, allunga la parete vascolare, formando così le emorroidi.

motivi

L'esatta eziologia dell'apparenza e dello sviluppo dei nodi è sconosciuta. Il fattore principale che influenza questa malattia è l'aumento della pressione sui vasi venosi nel retto. Se continua per un lungo periodo, le vene si espandono gradualmente e si comportano come dossi nel retto.

Le cause comuni includono:

  1. Costipazione. Ciò è dovuto al fatto che la persona è costantemente impegnata a svuotare l'intestino, aumentando la pressione nel retto e nelle vene del retto.
  2. L'inattività fisica. Uno stile di vita sedentario contribuisce al flusso di sangue verso gli organi pelvici.
  3. Predisposizione genetica (ereditarietà). La debolezza del muro venoso è ereditata.
  4. Uso eccessivo di lassativi. L'uso frequente di un lassativo può portare a diarrea ed emorroidi.
  5. Sollevamento pesi Urti emorroidali appaiono spesso in atleti di sollevamento pesi.

Fattori provocatori:

  1. Stare in piedi o seduti per molto tempo.
  2. Sovrappeso.
  3. Attività fisica insufficiente
  4. Fumo.
  5. Gravidanza.

Insieme alla predisposizione genetica, un'alimentazione irregolare e inadeguata (cibi piccanti e grassi) gioca un ruolo importante.

Coni in donne in gravidanza

Molto spesso le donne incinte notano che un nodulo è saltato nell'ano. I nodi vicino all'ano sono un problema temporaneo comune tra le donne in gravidanza, causato da cambiamenti ormonali e aumento della pressione del feto in crescita. Durante la nascita, i dossi possono apparire a causa di un'intensa pressione sulla regione anale della testa del feto.

Molte donne sono molto spaventate quando prima trovano una piccola istruzione nell'ano come nella prima foto e iniziano a cercare il cancro del retto nella letteratura medica.

Come rilevare

Se all'improvviso qualcosa esce dall'ano, allora la persona può esaminarsi. Per fare questo, puoi esaminare i dossi vicino all'ano nello specchio e palparli sdraiati sulla schiena con le gambe piegate. Sotto la foto, sembra una protuberanza sull'ano.

Quando, durante le fasi iniziali della malattia emorroidaria, è apparso un nodulo nell'ano, come nella foto sopra, è difficile palparlo ed esaminarlo.

I grumi possono svilupparsi all'interno dell'ano (emorroidi interne) o direttamente vicino all'ano (emorroidi esterne).

I nodi interni si trovano all'interno dell'ano. Di solito, le vene varicose non fanno male, ma possono sanguinare periodicamente (durante i movimenti intestinali).

Quando le vene dilatate si trovano all'interno dell'intestino, possono periodicamente prolassarsi (sporgere all'esterno dell'ano) e diventare molto dolorose e gonfie. I piccoli nodi caduti a volte sembrano crescite vicino all'ano. Puoi facilmente riportarli al canale anale con il dito.

Le emorroidi interne sono classificate:

  • 1 grado: i nodi non si estendono oltre l'ano;
  • 2 gradi: le vene cadono periodicamente, ma poi ritornano;
  • Grado 3: perdita delle vene durante lo sforzo fisico, ma possono essere restituiti manualmente;
  • Grado 4: i nodi sono sempre al di fuori dell'ano e non possono più essere restituiti al canale anale.

Le emorroidi esterne sono masse o gruppi di vene e nodi dilatati. Si trovano sotto la pelle all'ano. Con il tipo interno di questa malattia, una pallina nell'ano può essere auto-palpata.

Quadro clinico

I nodi interni molto raramente causano sintomi clinici se a un certo punto della loro vita non si verifica la loro trombosi. I nodi esterni possono solitamente causare prurito, bruciore e irritazione nell'area dell'ano.

Se un tipo esterno di emorroidi nel lume di una vena varicosa forma un coagulo di sangue, la pelle intorno all'ano è fortemente infiammata e si verifica un urto molto doloroso. In casi molto rari, questo coagulo può sanguinare per diversi giorni, lasciando sangue sulla biancheria intima.

Il nodulo all'interno dell'ano è accompagnato dai seguenti sintomi:

  1. Prurito nell'ano.
  2. Dolore all'ano.
  3. Sangue sulla carta igienica.
  4. Dolore durante le feci.
  5. L'aspetto di uno o più grumi duri vicino all'ano.

La vena varicosa sembra un piccolo processo vicino all'ano.

Trattamento conservativo

Il trattamento a casa di questa malattia include, soprattutto, l'aggiustamento della dieta. Come sapete, le fibre alimentari nella dieta quotidiana hanno un effetto positivo per alleviare i sintomi clinici della malattia. Ammorbidiscono bene la poltrona e aumentano il suo volume, il che facilita notevolmente l'atto della defecazione.

Quando non sono molto grandi coni sullo sfintere, è possibile applicare delicatamente unguento per alleviare i sintomi della malattia.

Un bagno sitz è un bagno caldo per i glutei e le cosce, elimina molto il prurito spiacevole, riduce l'irritazione della mucosa e spasmi muscolari dolorosi intorno allo sfintere anale. I proctologi raccomandano ai loro pazienti di fare un tale bagno per 20 minuti. L'opzione più ideale in questo caso sarà - dopo ogni movimento intestinale o 2-3 volte al giorno.

Stendere impacchi freddi e ghiaccio sulle crescite intorno all'ano aiuta a ridurre il gonfiore delle vene varicose e ridurre il dolore. Questo semplice strumento può alleviare in modo significativo la sensazione di prurito e bruciore nell'ano.

Se improvvisamente trovi che un nodulo si forma vicino all'ano, e quando viene visualizzato e confrontato con una foto, sembra una emorroidi, quindi devi usare creme antiemorrroidali o supposte acquistate in farmacia. Questi rimedi possono temporaneamente fermare il dolore, ridurre il gonfiore dei tessuti, proteggere la pelle e / o ridurre il sanguinamento.

Creme contenenti idrocortisone, possono essere utilizzati per alleviare il prurito o il dolore nell'ano.

Per i coni vicino all'ano vengono prescritti farmaci anti-infiammatori (Posterizan), supposte anestetiche (Anuzol e Relief) e bagni di permanganato di potassio. Quando le vene varicose del retto devono bere un ciclo di compresse venotoniche (Detralex o Phlebodia).

Trattamento chirurgico

L'uso medico di creme e supposte può alleviare irritazioni e dolore, ma raramente consente di eliminare completamente coni e nodi. Una dieta ricca di fibre e lassativi ingombranti prevengono la stitichezza. Tuttavia, la base del trattamento è la chirurgia.

Sfortunatamente, l'emorroidectomia chirurgica è solitamente associata a significative complicanze postoperatorie, tra cui dolore, sanguinamento e stenosi anale, che possono portare ad un lungo periodo di recupero.

I recenti progressi nella tecnologia strumentale hanno portato alla creazione di dispositivi elettrotermici bipolari: un bisturi ad ultrasuoni, una graffatrice circolare e sistemi di tenuta dei vasi.

Sono stati sviluppati nuovi metodi per ridurre al minimo la dissezione del tessuto al fine di ridurre il dolore postoperatorio e il sanguinamento.

Opzioni non-operative (conservative): legatura di elastici, scleroterapia, fotocoagulazione a infrarossi, crioterapia, dilatazione anale manuale, emorroidectomia con laser, emorroidectomia con bisturi ad ultrasuoni.

La maggior parte delle procedure non chirurgiche sono utilizzate per le emorroidi di primo e secondo grado e di solito vengono eseguite in regime ambulatoriale.

Opzioni operative: emorroidectomia mediante clamping e bruciore, emorroidectomia aperta, emorroidectomia chiusa, emorroidectomia sottomucosa, emorroidectomia angolare, emorroidectomia reticolata, ablazione con radiofrequenza e fissazione della emorroidectomia della sutura.

L'emorroidectomia chirurgica è utilizzata principalmente per le emorroidi di terzo e quarto grado.

Complicazioni postoperatorie di emorroidectomia:

  1. Dolore postoperatorio della durata di 2-3 settimane.
  2. Infezione delle ferite
  3. Bleeding.
  4. Incontinenza a breve termine della sedia.
  5. Minzione difficile

prevenzione

Se ci sono coni vicino all'ano, bere molti liquidi. Mangia più frutta e verdura.

Se usi supplementi con grandi quantità di fibre alimentari, assicurati di bere almeno otto o dieci bicchieri d'acqua o altri liquidi ogni giorno. In caso contrario, i supplementi nutrizionali possono causare stitichezza.

Evitare l'irritazione dell'ano. Puoi sciacquare la doccia o il bidet invece di pulirti la carta igienica.

Evitare lunghi periodi in piedi o seduti. Se devi sederti a lungo, usa un cuscino morbido. Questo può ridurre la pressione sulle vene nell'ano.

conclusione

Le emorroidi possono mascherare una malattia più grave e, pertanto, devono essere adeguatamente esaminate e diagnosticate da un medico. I pazienti con linfonodi che soddisfano tutte le raccomandazioni del loro medico di base di solito hanno un buon risultato dal trattamento e sollievo da questa condizione.

Emorroidi o varici dell'ano: cause, trattamento, prevenzione

L'anice varicoso ha un nome più comune: le emorroidi. La malattia si verifica abbastanza spesso che contribuisce all'ereditarietà, all'inattività fisica e alla gravidanza nelle donne. La malattia è più caratteristica degli uomini.

La causa principale delle vene deformate è la fragilità delle pareti vascolari dell'ano e del retto, che perdono l'elasticità sotto l'influenza delle perturbazioni venose dai plessi cavernosi e la formazione di processi congestizi.

Nell'articolo, il lettore troverà informazioni sulle cause della malattia, i principali metodi di terapia e prevenzione, e per maggiore chiarezza e informazioni sul video in questo articolo, i medici esperti raccontano in dettaglio di questo disturbo.

Le cause della malattia

Le vene varicose anali si manifestano a causa del frequente ristagno di sangue nelle parti inferiori del retto e del bacino piccolo, che possono essere dovute a cause congenite e acquisite, ad esempio, costipazione cronica regolare. Durante i frequenti tentativi di defecare, la persona è tesa, creando così una pressione eccessiva sulle pareti vascolari.

Di conseguenza, sono deformati e espansi in alcuni punti. Così appaiono le emorroidi che contribuiscono non solo allo sviluppo delle vene varicose, ma aumentano anche la stitichezza.

Le masse fecali congestionate diventano più grossolane e, passando attraverso il retto, danneggiano le sue mucose, provocando la formazione di graffi, crepe ed erosioni. Se un'infezione si apre in ferite aperte, vengono create condizioni favorevoli per lo sviluppo di batteri, che possono provocare gravi infezioni infiammatorie.

Tra le principali cause delle vene varicose nel perineo sono le seguenti:

  1. Predisposizione genetica. Quando i genitori o parenti stretti hanno vene varicose - significa che la persona ha una tendenza all'insufficienza venosa. E se almeno uno dei genitori ha emorroidi, questo aumenta notevolmente la probabilità di sviluppo di questa malattia nella prole;
  2. Costipazione cronica. Le pareti sottili dei vasi sanguigni cominciano a deformarsi sotto l'influenza di una pressione eccessiva e dell'impatto delle masse fecali grossolane;
  3. L'inattività fisica. La mancanza di movimento provoca un rallentamento della circolazione sanguigna negli organi pelvici e la formazione di processi stagnanti;
  4. Caratteristiche del lavoro. Da lungo tempo o associato con il sollevamento di oggetti pesanti, il fascino per gli sport di potenza, in primo luogo, aumentare la pressione endovenosa delle vene dell'ano e, in secondo luogo, servire come fattori provocatori per la perdita dei nodi venosi e aumentare le loro dimensioni;
  5. Gravidanza. Gestazione, cambiamento dei livelli ormonali, aumento del carico sulle vene pelviche sia durante lo sviluppo fetale che durante il parto - tutti questi fattori stanno provocando, pertanto, le vene varicose in ginecologia sono considerate ad un livello serio ei medici cercano di prevenirne lo sviluppo;
  6. Conseguenze dell'uso di droghe. Nel trattamento di malattie particolarmente complesse, il medico può prescrivere farmaci, i cui effetti collaterali sono il diradamento o l'indebolimento delle pareti venose;
  7. Nutrizione impropria Una dieta squilibrata con un eccesso di cibi fritti, grassi, salati e altri alimenti pesanti per lo stomaco non ha solo un effetto negativo sull'intero sistema vascolare, ma provoca anche violazioni del tratto gastrointestinale, contribuisce alla recinzione;
  8. L'eccesso di peso aumenta la pressione sugli organi pelvici, rallenta la circolazione sanguigna e aumenta la pressione sul cuore;
  9. Cattive abitudini: fumo e alcol. Influenzano il cambiamento del tono vascolare e sono cause di disturbi del tratto gastrointestinale e di altre malattie a causa delle quali la malattia può svilupparsi;
  10. Dopo la rimozione della prostata negli uomini, vengono create condizioni speciali, costringendo il paziente a fare pressione ogni volta che urina.

Fai attenzione. Le emorroidi possono essere provocate da malattie del fegato o del cuore, poiché in questo caso vi è un eccesso di sangue e ristagno nella zona pelvica. Questo porta alla deformazione delle vene dell'ano e alla formazione dei nodi.

Di norma, le vene varicose del retto si sviluppano gradualmente per un lungo periodo, quindi i sintomi sono moderatamente pronunciati.

Sintomi caratteristici

Gli stadi iniziali delle emorroidi sono asintomatici e i primi segni possono essere male interpretati o non danno un significato serio. Durante la visita al bagno, le sensazioni dovrebbero essere naturali e se dopo un movimento intestinale si verifica una sensazione di bruciore, prurito o altro fastidio, sotto forma di gonfiore, questi sintomi probabilmente indicheranno l'aspetto delle vene varicose dell'ano. In questo caso, è importante chiedere consiglio al proctologo.

Non essere timido e impegnarsi in modo indipendente nella diagnosi e nel trattamento perché ci sono altre malattie del retto. Il paziente deve essere esaminato da un medico e prescritto la terapia corretta.

Gli stadi iniziali sono trattati in modo conservativo e possono essere in uno stato stabile per lungo tempo, e il ritardo nell'inizio del trattamento permetterà alla malattia di raggiungere uno stato in cui le vene non possono tornare al loro stato originale e richiedono un intervento strumentale.

I più suscettibili a questa malattia sono i rappresentanti di una buona metà dell'umanità di mezza età che sono caratterizzati da uno stile di vita sedentario. Ma anche in 20 anni la comparsa di emorroidi in un giovane è possibile se è incline a provocare fattori.

Con l'aggravamento della malattia nell'ano, appaiono nodi solidi infiammati, che sono molto dolorosi e interferiscono con i movimenti intestinali. Questi sono già segni evidenti di tromboflebite o infiammazione del retto. Inoltre, il paziente può lamentare la presenza di una forte sindrome da dolore durante la violazione delle emorroidi, sia esterne che interne.

Quindi, i segni principali delle vene varicose dell'ano includono:

  • prurito e bruciore all'ano, che si verificano dopo essere andati in bagno, un bagno caldo, un duro lavoro fisico e un forte consumo di alcol;
  • la presenza di sanguinamento, di solito entro un'ora o dopo un movimento intestinale;
  • l'apparizione nella zona dello sfintere dei nodi solidi venosi dell'ano, che sono molto dolorosi;
  • infiammazione e perdita di emorroidi, grave dolore si verifica durante la violazione - una tale situazione è vicino alla necrosi del tessuto.

Fai attenzione. Se dopo o durante un movimento intestinale è stata rilevata la perdita di sangue nelle feci o sulla carta igienica, è necessario consultare immediatamente un parere professionale, poiché tali sintomi possono indicare non solo le emorroidi, ma anche le malattie oncologiche.

diagnostica

La diagnosi di questa malattia è effettuata visivamente e dalla palpazione delle vene dell'ano. In quest'ultimo caso, il paziente deve assumere la posizione del ginocchio-gomito, in altre parole, sedersi ed allungarsi.

Il medico esamina l'ano con un dito. Se ci sono coni caduti e diagnosi precedenti, cioè quando la patologia e la sua origine sono chiare, un esame rettale-dito potrebbe non essere necessario.

In altri casi, può essere utilizzato per diagnosticare:

  • coaguli di sangue interno e protuberanze emorroidali;
  • tono dello sfintere anale;
  • altre malattie del retto che possono accompagnare le emorroidi.

I nodi interni possono essere identificati visivamente spingendo delicatamente il muscolo dello sfintere anulare dell'ano. Quando si sforzano, vengono diagnosticati i nodi a discesa.

Per una diagnosi più dettagliata, il proctologo dovrebbe prescrivere l'anoscopia e la sigmoidoscopia, che consentono uno studio più approfondito (fino a 40 cm) per escludere tali malattie: polipi o cancro del retto, ragadi anali, paraprociti.

Classificazione delle emorroidi

A seconda dei sintomi, le emorroidi sono di due tipi:

  1. Outdoor. In questo caso, i nodi emorroidali visibili sono formati dalle vene situate alla base dell'ano, nei punti in cui la pelle dell'ano passa nella mucosa. Con questo tipo di malattia, una persona non sente solo dolore all'ano, ma anche mal di testa, spesso i pazienti lamentano scarso appetito, stitichezza, che vengono poi sostituite da feci molli, minzione frequente;
  2. Interno. In questa forma di emorroidi, i plessi cavernosi sulle pareti interne del retto sono infiammati e si espandono nello spessore delle sue mucose. Durante la malattia si osservano tali disturbi di salute: aumento della frequenza cardiaca, vertigini e cefalea, paralisi e perdita di coscienza, asfissia, disturbi mentali e umore ipocondriaco.

A seconda della morfologia delle emorroidi, esiste una classifica in base alla loro forma:

  • verrucoso (maligno) - i nodi in apparenza assomigliano a piccole verruche;
  • i coni emorroidali hanno una forma ampia e arrotondata, che ricorda la bacca dell'uva;
  • gelso - i nodi sono simili ai frutti dello stesso albero: flaccidi, a grana fine e sanguinolenti.

Fai attenzione. Le emorroidi degli uomini sono ammalate molto più spesso, a differenza del gentil sesso.

L'infiammazione delle vene varicose interne dell'ano ha una sua classificazione, che aiuta a chiarire la diagnosi il più possibile ea prescrivere un trattamento adeguato. In breve, è presentato nella Tabella 1.

Tabella 1. Classificazione delle emorroidi interne:

Perché un bernoccolo appare nell'ano?

Una protuberanza nell'ano è un fenomeno sgradevole e non del tutto innocuo, come a volte sembra a molte persone. La comparsa di una tale patologia è un segno allarmante dello sviluppo di una malattia complessa. La localizzazione dell'area interessata è tale che una persona ritarda la visita dal medico fino all'ultimo, e questo porta a trascurare il processo, lo sviluppo di forme croniche. Il trattamento di qualsiasi malattia nella sua forma avanzata è difficile e richiede tempo.

Un tale sintomo come una piccola protuberanza nell'ano dovrebbe essere un segnale per una visita obbligatoria al proctologo. L'inizio tempestivo del trattamento delle manifestazioni emorroidali consentirà di gestire con semplici metodi terapeutici e persino con la fitoterapia. La cosa più importante è convincere te stesso che non ci sono malattie imbarazzanti, ma ci sono patologie caratteristiche che richiedono un trattamento immediato, e la protuberanza nell'ano è un sintomo specifico di una malattia comune.

Cos'è un dosso vicino all'ano

I coni nell'ano sono una manifestazione della malattia, spesso di natura infiammatoria, che colpisce le vene o il rivestimento del retto nella zona anale. Le escrescenze pineale possono formarsi nel retto - al suo interno, all'uscita - direttamente nell'ano (con l'uscita) o vicino all'ano sul papa. La dimensione e la natura di tali formazioni è diversa, così come lo sono le ragioni del loro aspetto.

Piccoli dossi o acne sull'ano o vicino all'ano a volte indicano la presenza di papilloma perianale o condiloma. Un dosso sull'ano con secrezione purulenta può diventare un sintomo di paraproctite o, peggio ancora, un segno di cancro. Una piccola crescita può essere un polipo.

Tuttavia, il nodulo più comune è la comparsa di emorroidi. Le emorroidi possono essere localizzazioni sia interne che esterne. Hanno una caratteristica tinta bluastra e sono un nodulo venoso pieno di massa sanguigna.

Caratteristiche delle emorroidi

Se c'è un piccolo nodulo all'uscita dell'ano o nel retto vicino all'uscita, questo potrebbe essere lo stadio iniziale delle emorroidi. Le protuberanze emorroidali si formano a causa dello stiramento locale della parete venosa nella sezione finale del retto sotto l'influenza del processo infiammatorio. Si distinguono tre tipi di tali patologie: emorroidi interne (le vene del plesso venoso interno sono interessate), quando la protrusione venosa è all'interno e non è osservata visivamente; emorroidi esterne (strato esterno affetto del plesso venoso) con rilascio di gonfiore attraverso l'ano; opzione combinata che include entrambi i tipi di malattia.

La distensione venosa ha la forma di una sacca di tessuto stenotico, che viene estratta nel sito di assottigliamento patogeno della parete vascolare a causa di un aumento del flusso sanguigno a causa di una serie di fattori provocatori. Tali borse per lungo tempo possono essere in uno stato latente, ad es. praticamente non pieno di massa sanguigna. In caso di ristagno, trombosi di un vaso sanguigno o spasmi, il sangue riempie le borse, aumentando significativamente la pressione interna. Essi assumono la forma di una protuberanza densa, che sotto l'influenza della pressione interna può aumentare di dimensioni.

La distensione venosa piena di sangue diventa un ostacolo alla promozione della massa fecale. La difficoltà di questo movimento porta alla stitichezza e al movimento intestinale teso. Con una forza eccessiva durante i movimenti intestinali c'è un carico che può spingere il rigonfiamento attraverso l'ano - prolasso. A piccole dimensioni di vescicole, dopo che la protuberanza è uscita, lei stessa ritorna al suo posto dopo aver rimosso il carico. Un'altra cosa sono i grandi gonfiori, tali protuberanze con le emorroidi crescono solo durante lo sviluppo cronico della malattia, e con il prolasso non ritornano.

Fasi di emorroidi croniche

Le protuberanze emorroidali aumentano gradualmente di dimensione durante il decorso cronico della malattia. Questo processo è classificato in fasi, sulla base del meccanismo del prolasso:

  1. Emorroidi deboli - i coni sotto forma di piccoli nodi venosi non cadono; una protuberanza esterna vicino all'ano potrebbe sanguinare leggermente quando esposta alla carta igienica, lasciando segni di sangue su di essa.
  2. Emorroidi progressivi - i dossi possono cadere attraverso l'ano durante i movimenti intestinali, ma essi stessi ritornano dopo aver alleviato lo sforzo teso.
  3. Emorroidi sviluppate - i dossi cadono spesso durante i movimenti intestinali e non si restituiscono da soli - devi fare una riduzione manuale; il nodulo vicino all'ano fa male e prude.
  4. I nodi cadono con un leggero sforzo e non è possibile impostarli correttamente; la sindrome di dolore notevole non passa, il grumo all'esterno spesso sanguina - l'ospedalizzazione è richiesta.

Cause di emorroidi

La ragione principale per la formazione dei coni emorroidali è l'indebolimento della struttura delle pareti venose (diradamento, distruzione), che porta al loro allungamento. I seguenti motivi contribuiscono a questa patologia: menu e dieta anormali (consumo eccessivo di cibi piccanti, marinate, caffè forte, alcol, bevande gassate, assunzione di cibo non uniforme e brama per i fast-food); stile di vita dell'ipotensione, specialmente quando si è seduti; proprio peso in eccesso; fattore ereditario; frequenti sovratensioni fisiche, specialmente quelle associate al sollevamento pesi; stress psicologico; costipazione cronica; violazione del rifornimento di sangue al retto; malattie intestinali, in particolare quelle infiammatorie; malattie del sistema endocrino; varie infezioni; fattore di età; intossicazione tossica; assunzione disordinata di farmaci lassativi. Le emorroidi si verificano spesso durante la gravidanza a causa di un sovraccarico fisiologico.

I sintomi dell'aspetto dei coni

La manifestazione dei coni emorroidali dipende dalla loro localizzazione e stadio di sviluppo. Nella fase iniziale della malattia, possono essere rilevati solo piccoli gonfiori esterni. Le formazioni interne si manifestano con leggero disagio (sensazione di avere un oggetto nell'ano) e leggero prurito. A poco a poco, la sindrome del dolore può essere aggiunta durante la defecazione.

La fase acuta della malattia è caratterizzata da un forte aumento delle dimensioni dei coni a causa del loro riempimento con sangue. C'è una significativa sensazione di dolore, e dai coni inizia a sanguinare, e dall'interno - di più. I sintomi caratteristici della forma acuta sono gonfiore e forte sanguinamento durante i movimenti intestinali. Se un nodulo scuro di ciliegio è caduto e viene lasciato all'esterno, ciò richiede una riduzione manuale.

L'aggravamento nei coni esterni di solito non avviene simultaneamente, ma in uno dei nodi. L'aumento del gonfiore è determinato vicino allo sfintere. A volte il processo si sviluppa attorno all'ano, ma più spesso si manifesta come un edema separato vicino al nodo interessato. Il sintomo principale è il dolore costante, anche senza un movimento intestinale con aumento della stitichezza.

Nel processo di malattia, una persona può sentirsi completamente in salute e tutti i sintomi possono attenuarsi. Questo accade fino alla successiva ricaduta, che può verificarsi inaspettatamente, con diversa frequenza e intensità, che è associata a violazione della dieta, sovraccarico fisico, ecc. Caratteristiche caratteristiche della fase cronica con malattia avanzata: sanguinamento; perdita di coni interni; sindrome da dolore persistente con aumento dei movimenti intestinali; prurito; gonfiore del tessuto perianale; scarico mucoso dall'ano.

Trattamento di patologia

Eliminare i dossi vicino all'ano può essere solo curando la malattia stessa - emorroidi, e per questo scopo è raccomandato un approccio integrato.

La terapia dipende dall'abbandono della malattia e include il trattamento nelle seguenti aree: eliminazione della stitichezza frequente; la nomina di preparazioni di hemorrhoidal nella forma di unguenti, gel e supposte; l'uso di metodi di fitoterapia e rimedi popolari. Se il trattamento conservativo è inefficace, quindi il trattamento chirurgico sotto forma di emorroidectomia, le operazioni invasive vengono applicate involontariamente.

Il modo più efficace per eliminare i coni emorroidali è installare candele. Data la natura dello sviluppo della malattia si può distinguere con i seguenti mezzi:

  1. Candele dai coni esterni: Anestezol, Nigepan, Procto-Glevenol.
  2. Candele sulla base dell'estratto di belladonna: Anuzol, Betiol.
  3. Le supposte alla glicerina per la costipazione frequente e per il trattamento delle vesciche possono essere prescritte a bambini e donne in gravidanza.
  4. Candele di contenuto complesso, a base di sostanze anti-infiammatorie, anestetici locali, componenti fluidificanti del sangue, venotonica e antibiotici - Proktosedil M, Gepazolon, Gepatrombin G, Aurobin, Ultraprokt, Neo-Anuzol.
  5. Candele omeopatiche: la loro composizione contiene ingredienti come aloe, olio dell'albero del tè, olio di olivello spinoso e di mare, erba di San Giovanni, assenzio, achillea.
  6. Candele emostatiche: composizione a base di propoli, vikasolo, etamzilat, adrenalina o fenilefrina.
  7. Candele sulla base di estratto di olivello spinoso: Olestezin.
  8. Supposte a base di estratti di fiori di calendula.
  9. Candele di metiluracile.
  10. Candele di ittiolo.
  11. Supposte sollievo: contiene un ingrediente efficace - olio di fegato di squalo.

Trattamento di coni di un'eziologia diversa

Se i dossi non sono causati da emorroidi, ma da altre malattie, il metodo di trattamento terapeutico viene in qualche modo modificato. Quindi, per altre malattie, i metodi principali sono i seguenti:

  1. Paraproctite - antibiotici.
  2. Polipi e diverticoli - escissione chirurgica in caso di defecazione di difficoltà.
  3. Angiomas: monitoraggio costante e terapia rinforzante.
  4. Formazioni tumorali: coagulazione, radiazione laser, chemioterapia.

Prevenzione delle emorroidi

La prevenzione dell'aspetto dei coni nell'ano è principalmente associata all'adattamento della dieta e della dieta - fornendo una dieta emorroidaria moderata. È necessario escludere dal menu condimenti piccanti e salse, carni affumicate, marinate, sottaceti. Dovrebbe ridurre il consumo di sale. Particolare attenzione dovrebbe essere rivolta a una riduzione significativa dell'assunzione di alcol. Puoi stabilizzare lo sgabello seguendo una semplice raccomandazione: bevi 200 ml di kefir prima di coricarti e al mattino assaggia un'insalata di barbabietole bollite come prima colazione.

Un buon profilattico è l'assunzione di bagni sedentari utilizzando soluzioni a base di erbe medicinali. Soprattutto è necessario evidenziare i decotti e le infusioni di fiori di calendula e camomilla farmacia, successione. È abbastanza efficace usare una soluzione acquosa semplice di permanganato di potassio.

Pubblicazioni Sul Trattamento Delle Vene Varicose

Reovasografia dei vasi degli arti inferiori

La reovasografia degli arti inferiori aiuterà a controllare le condizioni dei vasi sulle gambe - una procedura semplice e informativa per la diagnosi precoce delle patologie vascolari.

Tromboflebiti degli arti inferiori

La tromboflebite degli arti inferiori è una malattia delle vene degli arti inferiori di natura infiammatoria, accompagnata dalla formazione di coaguli di sangue nel loro lume.