Cosa fare se le vene nelle gambe sono gonfie?

La situazione in cui la vena della gamba si gonfiava era percepita da molti solo come un problema estetico. Ma questo accade solo fino a quando questi spiacevoli sintomi come dolore, bruciore o grave gonfiore non vengono aggiunti all'apparenza antiestetica delle gambe.

Se non vai da un dottore in tempo e non inizi il trattamento, la malattia si svilupperà solo, il che può portare alle conseguenze più spiacevoli. Sul perché le vene appaiono sulle gambe e cosa fare in una situazione del genere sarà discusso in questo articolo.

Cause di distensione venosa

Nella maggior parte dei casi, la causa dell'aumento delle vene negli arti inferiori è nelle vene varicose. La vena si gonfia a causa del ristagno causato dalla reiniezione di sangue venoso. Mentre il sangue nella vena diventa troppo grande, le sue pareti si allungano e diventano anelastiche. Se l'ipertensione (alta pressione nel sistema) continua per un lungo periodo, si verifica un'insufficienza venosa cronica. Nelle fasi avanzate, la patologia è espressa in ulcere trofiche sulla pelle delle gambe.

Le vene varicose sono molto diffuse. Nel mondo, soffrono ogni quattro persone. Inoltre, le vene varicose sono molto più comuni tra le donne: per quattro pazienti ci sono tre donne. La più alta probabilità di sviluppare la malattia è osservata tra le persone di età superiore ai 35-40 anni.

Fai attenzione! Le vene varicose a lungo possono manifestarsi come sintomi quasi impercettibili. Pertanto, anche se il gonfiore delle vene nelle gambe non è accompagnato da dolore o altre sensazioni spiacevoli, è necessario consultare immediatamente un flebologo per la consultazione. E, molto probabilmente, dovrai non solo iniziare il trattamento, ma anche cambiare radicalmente il tuo stile di vita al fine di eliminare i fattori che hanno portato alla comparsa delle vene varicose.

In termini di etimologia, i principali fattori che portano allo sviluppo delle vene varicose includono:

  • insufficiente attività motoria;
  • predisposizione genetica;
  • indossare vestiti scomodi, scarpe aderenti o scarpe col tacco alto;
  • lavoro correlato al sovraccarico delle gambe in piedi;
  • esercizio troppo intenso;
  • la gravidanza.

I fattori predisponenti includono anche:

  • il fumo;
  • bere eccessivo;
  • assumere droghe;
  • in sovrappeso;
  • cattiva abitudine di gettare le gambe in posizione seduta;
  • cambiamenti legati all'età nel corpo;
  • nutrizione scorretta.

La varicità può essere in gran parte attribuita a malattie professionali. Una gran parte di coloro che soffrono di vene dilatate sono coloro la cui professione è associata a una prolungata seduta sul posto di lavoro (impiegati di ufficio, per esempio) o viceversa è associata a rimanere costantemente in piedi (venditori, parrucchieri, camerieri, ecc.). Inoltre, spesso le vittime delle vene varicose sono dovute all'eccesso entusiasmo per le tendenze della moda. Le cose belle non sono sempre comode (tacchi alti, jeans attillati, ecc.) E possono essere un fattore stimolante per il verificarsi di patologie.

Suggerimento: Se il lavoro è associato a una posizione seduta, si consiglia di eseguire un riscaldamento fisico regolarmente durante il giorno (ogni 2-3 ore).

Un altro fattore significativo per l'insorgenza di vene varicose è una predisposizione genetica. Questo è particolarmente vero per le ragazze le cui madri hanno vene varicose.

Anche la gravidanza deve essere varicosa. Nel periodo della gravidanza, le vene degli arti inferiori diventano più sottili e perdono elasticità. Le cause delle deformità sono un cambiamento nell'equilibrio ormonale e un carico elevato sulle gambe a causa dell'aumento del peso corporeo. La fase acuta della malattia è più spesso osservata immediatamente prima e dopo il parto.

La visibilità visiva delle vene è possibile per altri motivi non correlati alle vene varicose:

  • con carichi troppo alti;
  • in considerazione della magrezza con la pelle sottile.
al contenuto ↑

sintomatologia

Le vene varicose procede in più fasi, che comprendono sette fasi (da zero a sesta). Nella fase zero, i sintomi esterni sono assenti e le misure diagnostiche sono in genere inefficaci. Allo stesso tempo, il paziente ha leggero dolore e pesantezza agli arti colpiti, edema periodico e convulsioni durante la notte.

Nel primo stadio, le vene diventano evidenti, iniziano a sporgere leggermente sopra la pelle. Nel secondo stadio, l'espansione delle vene diventa ancora più visivamente pronunciata: i nodi bluastri appaiono dalle vene. Nella terza fase, viene aggiunto gonfiore pronunciato. Il quarto stadio può essere accompagnato da eczema e lipodermatosclerosi.

Le fasi più gravi della malattia - il quinto e il sesto. Ulcere trofiche appaiono sulla pelle. Forse l'aspetto dei coaguli di sangue. In casi particolarmente gravi, il processo patologico colpisce le vene profonde degli arti inferiori.

Sintomi caratteristici delle vene varicose:

  • affaticamento rapido degli arti inferiori;
  • sensazione di scoppiare nei polpacci;
  • sindrome del dolore;
  • sensazione di bruciore lungo le vene;
  • gonfiore;
  • crampi (specialmente di notte).
al contenuto ↑

trattamento

Va notato che le vene varicose non vanno via da sole, e quindi, al fine di prevenire lo sviluppo della malattia fino alle ultime fasi e complicazioni, è necessario iniziare il trattamento in modo tempestivo. Nelle fasi iniziali, puoi fare senza chirurgia, e se l'intervento è raccomandato, sarà minimamente invasivo. Se la malattia è in corso, dovrai ricorrere alla flebectomia classica. Questo tipo di operazione è il modo più radicale per risolvere un problema.

Prima di prescrivere il trattamento al paziente, il medico lo esamina e lo invia per un esame diagnostico. La diagnosi comprende l'ecografia Doppler o l'ecografia duplex, la venografia tomografica computerizzata, la venografia a risonanza magnetica e altre procedure a discrezione del medico.

Trattamento conservativo

Uno dei problemi chiave che devono essere affrontati in caso di vene varicose è l'eliminazione del disagio del paziente. Questo non può essere chiamato il trattamento delle vene varicose - queste sono solo azioni volte ad alleviare i sintomi della malattia. Tuttavia, uno dei compiti del medico è di fornire al paziente una qualità di vita decente per il periodo di trattamento e di ridurre le spiacevoli manifestazioni della malattia, che è un compito completamente risolvibile. Inoltre, la terapia farmacologica consente di consolidare l'effetto del trattamento in altri modi.

Ci sono tali metodi di trattamento conservatore:

  1. Antidolorifici. I farmaci possono ridurre le manifestazioni della malattia. Tuttavia, non è auspicabile essere troppo coinvolti in essi, sia a causa della dipendenza da droghe, sia a causa degli effetti collaterali del loro uso.
  2. Preparazioni di scopo generale, fornendo una normale circolazione del sangue negli arti inferiori. Tali farmaci migliorano l'effetto terapeutico complessivo di altri trattamenti. Tra le droghe di questo gruppo si possono notare come Phlebodia, Venoruton, Detralex.
  3. Preparati per uso esterno, inclusi creme, unguenti, gel. Tali farmaci possono alleviare gonfiore, pesantezza e dolore agli arti inferiori.
  4. Gli antistaminici, ad esempio la soprastinina, possono ridurre il dolore e alleviare il prurito. Se questo o simili nel suo effetto del farmaco non sono a portata di mano, è possibile utilizzare per strofinare la zona interessata con dentifricio.
  5. Mezzi di medicina tradizionale. Vengono utilizzati compresse, bagni, lozioni e levigatura. Aceto di sidro di mele, miele, castagne, argilla, pomodori verdi, sapone per bucato si possono distinguere tra i prodotti più popolari nella lotta contro le vene varicose.
  1. Dieta. È importante organizzare correttamente la dieta, rinunciando a cibi ricchi di colesterolo. Inoltre, una dieta equilibrata consente di controllare il peso, che è particolarmente importante per le vene varicose, perché riduce il carico sulle gambe.
  2. Biancheria intima di compressione La maglia snellente speciale (in sua assenza, è possibile utilizzare una benda elastica standard) consente di mantenere le vene nella posizione corretta, il che facilita il decorso della malattia. Il grado di compressione deve essere determinato dal medico, poiché una compressione eccessiva può portare a un deterioramento delle condizioni del paziente. L'intimo del tipo a compressione è prescritto solo se non vi è pericolo di tromboflebite.
  3. Sollevare le gambe sopra il livello del cuore consente un miglioramento del flusso sanguigno, con conseguente riduzione delle sensazioni spiacevoli nelle gambe. Si raccomanda di sollevare periodicamente durante il giorno e anche di posizionarli sopra il corpo per tutto il tempo del sonno.
  4. Una moderata attività fisica consente di ottimizzare la circolazione del sangue nelle gambe. Camminare, nuotare, ginnastica medica e alcuni altri tipi di carichi sono consentiti come concordato con il medico curante.

Fai attenzione! Le procedure termiche per le vene varicose non sono raccomandate. Dopo un bagno caldo o una sauna, le vene si gonfiano di più, il dolore alle gambe. Inoltre, una temperatura elevata provoca uno sviluppo accelerato della patologia.

Il trattamento conservativo delle vene varicose è un processo lungo. Il compito del paziente e del medico è quello di mantenere il normale stato del sistema vascolare al fine di prevenire l'accelerazione dello sviluppo della malattia e l'insorgenza di complicanze.

Fai attenzione! Un trattamento efficace delle vene varicose è sempre un compito complesso. La malattia non può essere curata solo con farmaci o biancheria intima compressiva. Sarà necessario passare a uno stile di vita sano: iniziare a mangiare bene, spostarsi di più, abbandonare cattive abitudini.

Trattamento chirurgico

Se il trattamento conservativo delle vene varicose non produce risultati, la malattia progredisce attivamente o si verifica una complicazione, senza intervento chirurgico. Il compito della chirurgia è quello di escludere dal flusso sanguigno della vena colpita.

Esistono due tipi di operazioni: radicale (flebectomia classica) e minimamente invasiva (scleroterapia, laserterapia, miniplegiectomia, stripping). Le tecniche mininvasive non sono traumatiche, sono facilmente tollerabili dai pazienti, ma sono applicabili solo nelle prime fasi delle vene varicose. Se il processo è andato lontano, dovrai fare un'operazione radicale.

La principale regola profilattica è cercare di evitare o escludere dalla tua vita qualsiasi fattore provocatorio che possa portare all'apparizione e allo sviluppo delle vene varicose. Se si riscontrano sintomi di vene varicose, non ritardare la visita dal medico, poiché prima inizia il trattamento, più è facile far fronte al problema.

Vena irritata alla coscia lateralmente: sintomi, trattamento, prevenzione e possibili complicanze

Conservazione a lungo termine delle sensazioni dolorose lungo le vene nei fianchi - un segno dello sviluppo di patologia di natura vascolare. Tuttavia, in alcuni casi, le vene sui fianchi del mal di lato a causa di altri disturbi non correlati al flusso sanguigno e ai vasi. Con la costante comparsa di sensazioni spiacevoli, dovresti contattare un flebologo, un medico che si occupa dei problemi dei vasi sanguigni.

Cause del dolore nelle vene sui fianchi

Le vene varicose sono una condizione in cui il tono delle vene e dei vasi sanguigni è disturbato. La patologia precede altre malattie ed è anche considerata uno dei sintomi della trombosi e della tromboflebite. Espandendosi, le vene iniziano a far male e senza un adeguato trattamento si sviluppano conseguenze negative. Tra le malattie che possono causare vene varicose e dolore alle cosce, ci sono:

  • disturbo in vasi periferici - un cambiamento patologico in circolazione del sangue, in cui i vasi fuori della testa e il cuore soffrono;
  • radicolite - la patologia colpisce il nervo sciatico situato nel midollo spinale, a causa delle sue lesioni, le vene possono dolere;
  • trombosi venosa - un coagulo di sangue colpisce la vena profonda del bacino, della coscia o della parte inferiore della gamba; il dolore sorge a causa di alterata circolazione del sangue;
  • tromboflebite - una complicazione delle vene varicose, accompagnata da infiammazione e ulcere dovute a coaguli di sangue;
  • la trombosi post-flebitica è una grave conseguenza della tromboflebite, in cui un trombo ostruisce i vasi sanguigni nei polmoni.

I fattori che provocano dolore nelle vene sono altri processi che portano allo sviluppo di vene varicose, sciatica e, di conseguenza, a forme gravi di vene varicose.

Eccesso di peso, seduta permanente nella stessa postura, disturbi ormonali e cattive abitudini sono i principali provocatori della malattia. Le vene varicose perseguitano anche coloro che sollevano costantemente pesi o fanno atletica.

I sintomi dipendono dal tipo di malattia

Le vene varicose hanno molti segni che precedono lo sviluppo di una fase grave della malattia:

  • formazione di vene varicose;
  • sensazioni di pulsazione da dietro o dal lato del ginocchio;
  • pelle secca, pallore visivo e diradamento;
  • i sintomi iniziano, di regola, dalla zona del ginocchio e leggermente più in alto;
  • c'è una sensazione di bruciore e prurito;
  • Con lo sviluppo intensivo della malattia, il paziente graffia costantemente l'area danneggiata, che può portare alla formazione di ulcere trofiche;
  • c'è una sensazione di crampi al polpaccio;
  • cambiamento visivo di vene e vasi sanguigni: gonfiore, espansione;
  • noduli, parti strette si formano nella zona del ginocchio;
  • c'è una sensazione di stanchezza persistente ed edema.

La trombosi si manifesta con forte dolore durante la palpazione su uno o entrambi i lati, un aumento della temperatura locale. Quando la tromboflebite inizia l'infiammazione, così lungo la vena c'è una sensazione di bruciore.

Modi per diagnosticare i disturbi

Se la vena fa male all'interno della coscia, è necessario contattare un flebologo. Il medico prescriverà test e test aggiuntivi: analisi del sangue, incluso il livello di coagulabilità, scansione duplex ultrasuoni. Dopo aver analizzato le informazioni ricevute, viene effettuata una diagnosi e viene prescritto un trattamento. Quando vengono rilevate vene varicose, vengono fornite raccomandazioni per trattamenti medici, fisioterapia, terapia fisica. Buoni risultati si ottengono con l'uso di calze a compressione.

Modi per trattare le sensazioni dolorose

Indossare biancheria intima da compressione è un doppio colpo alle vene varicose e alle possibili conseguenze. Si consiglia di utilizzarlo per le persone con stadio 1 e stadio 2 della malattia, nonché dopo l'intervento chirurgico e per la prevenzione dei disturbi vascolari a rischio, ad esempio durante la gravidanza. Intimo di compressione per le gambe può essere di 2 tipi - calze e collant.

A causa della diversa pressione offerta dalla maglieria, il flusso sanguigno migliora e la struttura dei vasi venosi viene invertita. La biancheria intima di compressione può essere di 3 tipi:

  • 1 grado - fino a 21 mm Hg. Art. - usato per la profilassi e con l'apparenza di gonfiore, rete capillare;
  • Grado 2 - fino a 33 mm Hg. Art. - utilizzato per ripristinare coaguli di sangue, deformità, infiammazione delle vene;
  • Grado 3 - fino a 47 mm Hg. Art. - prescritto per edema stabile, vene varicose croniche, con dolore acuto

Esistono 4 tipi di calze, ma sono raramente utilizzate per un forte edema da "elefante".

Trattamento conservativo

Qualsiasi azione per il dolore nelle vene della coscia deve essere iniziata solo dopo aver consultato il medico, soprattutto per quanto riguarda l'assunzione di farmaci. Per la rimozione degli attacchi acuti, è possibile assumere i FANS in pillole, ma per trattamenti complessi, il più delle volte si prescrive una combinazione di farmaci:

  • venotonica sotto forma di gel;
  • rimedi per l'infiammazione locale e interna: Nise, Indomethacin;
  • farmaci anti-brucianti e pruriginosi - antistaminici;
  • farmaci per migliorare il flusso di sangue, fluidificare il sangue.

I rimedi popolari sono adatti per il trattamento come parte di una terapia complessa, ma non possono sostituirlo.

Per mantenere la salute, utilizzare compresse e bevande dal succo di castagne, tintura di olio di castagno. Puoi fare un leggero massaggio con concentrato di etere di menta, limone e cipresso. Bene si sono dimostrati nel trattamento delle compresse di vene varicose da aceto di mele.

fisioterapia

Le procedure di fisioterapia devono essere eseguite per migliorare la circolazione sanguigna, alleviare il gonfiore e il dolore: terapia magnetica, elettroforesi con farmaci, UHF. Le correnti dinamiche sono utili per migliorare la struttura dei vasi sanguigni, il deflusso di sangue e sono utilizzate per la tromboflebite. Lo stress pneumatico è un metodo unico di fisioterapia, che ripristina i processi metabolici e aiuta l'infiammazione.

Intervento operativo

Le operazioni chirurgiche sono mostrate solo con l'inefficacia dei metodi conservativi. Spesso vengono utilizzate tecniche minimamente invasive in cui le navi vengono ripristinate a 5 mm di diametro.

La scleroterapia è il metodo mini-invasivo più popolare per eliminare le vene dei ragni e le piccole vene gonfie. Una sostanza speciale viene iniettata nella vena, che fissa i vasi danneggiati e li riduce. Utilizza anche la correzione laser: riscalda la vena danneggiata. Applicare il metodo a radiofrequenza per ripristinare le vene profonde.

Prevenzione del dolore all'anca

Prevenire le vene varicose e la maggior parte delle altre malattie contribuirà a correggere la dieta (ad esclusione di grassi, carboidrati, alcol), moderato esercizio fisico e regime alimentare. È anche necessario mantenere il peso nella norma, smettere di fumare.

Per mantenere il tono delle vene e dei vasi sanguigni è utile fare una doccia di contrasto, andare in piscina, camminare regolarmente per brevi distanze. Cibi ricchi di vitamina E, verdure e frutta verdi e proteine ​​magre aiutano i vasi sanguigni.

Previsioni e possibili complicazioni

Se la causa del dolore nelle vene femorali è nelle vene varicose, allora non funzionerà completamente. Quando la patologia viene rilevata in una fase precoce, i metodi di prevenzione contribuiranno a contenere lo sviluppo della malattia e la formazione di tromboflebiti. Quando vengono rilevate altre malattie in stadi avanzati, la prognosi per i pazienti dipende dalle condizioni generali del corpo. Se fai abbastanza sforzi, la maggior parte delle patologie può essere sconfitta. La condizione più pericolosa è considerata trombosi post-flebitica - a causa di un coagulo di sangue reciso che è penetrato nell'arteria polmonare, può verificarsi la morte.

Malakhov Yuri

Chirurgo cardiovascolare della più alta categoria, flebologo, specialista ecografico, dottore onorario della Federazione Russa, dottore in scienze mediche

Vene varicose e tutti i problemi associati ai fianchi della persona.

  • Malattia varicosa degli arti inferiori.
  • Sindrome postflebita.
  • Tromboflebite acuta.
  • Ulcere trofiche.
  • Trombosi venosa profonda
  • Linfedema degli arti inferiori.
  • "Stelle vascolari".
  • Aterosclerosi obliterante degli arti inferiori.
  • Sindrome del piede diabetico.
  • Stenosi delle arterie carotidi.

Istruzione superiore:

  • 1985 - La Military Medical Academy prende il nome da SMKirov (attività terapeutica e profilattica)
  • 1986 - Kirov Military Medical Academy (stage della flotta del nord nella specialità: "Surgery", Murmansk.)
  • 1991 - Kirov Military Medical Academy (residenza clinica presso il dipartimento di chirurgia navale e ospedaliera)

Formazione avanzata:

  • 1992 - Formazione in Angiografia e Chirurgia Vascolare ad Amburgo, Germania
  • 1992 - Chirurgia vascolare
  • 2003 - Chirurgia cardiovascolare
  • 2004 - Stage presso l'Ospedale Universitario di Norimberga (Clinica di Chirurgia Vascolare) Professore D.Raithel; Germania
  • 2006 - Linfedema ed edema venoso: esperienza terapeutica europea
  • 2006 - Stage presso l'Ospedale universitario di Norimberga (Clinica di Chirurgia Vascolare) Professore D.Raithel; Germania
  • 2008 - Chirurgia cardiovascolare
  • 2008 - Sistema laser MultiBeam Dornier Medilas D
  • 2009 - "Metodi di ricerca di ultrasuono nella diagnosi di patologia chirurgica di navi degli arti inferiori"
  • 2009 - Chirurgia cardiovascolare
  • 2009 - Formazione nella Clinica di Flebologia; Wiesbaden, Germania.
  • 2012 - "Diagnosi e trattamento endovascolare ai raggi X"
  • 2013 - "Cardiovascular Surgery"
  • 2016 - "Diagnosi ultrasonica"

esperienza:

  • 1985-1989 Grande sottomarino nucleare della Flotta del Nord
  • 1989-1991 Accademia medica militare intitolata a SMKirov
  • 1991-1994 Ospedale Clinico Navale Centrale
  • 1994-1998 Ospedale Clinico Navale Centrale
  • Ospedale Clinico Navale Centrale 1998-2015
  • 2016 n. a. Clinica multidisciplinare ZELT (Center for Endosurgery and Lithotripsy)

Cosa fare se una vena si gonfia sulla gamba e fa male?

La maggior parte delle persone considera i problemi con le vene e le vene come un problema di apparenza, senza dare alcun significato. E questa è una delle prime manifestazioni di una pericolosa malattia. E solo nel caso in cui le vene diventano molto visibili e causano preoccupazione, iniziano a prendere sul serio il problema.

Le vene varicose sono considerate uno dei principali fattori per cui le vene delle gambe si gonfiano. Questa malattia oggi è abbastanza comune, colpisce sia le donne che gli uomini. La malattia è espressa non solo nella manifestazione estetica, ma comporta anche rischi per la salute in futuro. Per coloro che hanno scoperto le prime manifestazioni della malattia, è necessario sapere quali sono le conseguenze della manifestazione della malattia e quali possono essere le conseguenze.

Cosa in questo articolo:

Cause e sintomi della patologia

Nel caso di lesioni delle vene degli arti inferiori, aumentano di dimensioni a causa del ristagno di sangue, a causa del suo flusso inverso. Il sangue venoso nel vaso diventa molto, le pareti del vaso perdono la loro elasticità, si allungano e si deformano. Con la durata di alta pressione nei vasi, può iniziare l'insufficienza venosa, portando a vene varicose.

Oggi, i problemi con le vene sporgenti, il loro dolore, ne hanno così tanti. Secondo le statistiche, ogni quarto abitante è soggetto a questa malattia. Molto più spesso le donne ne soffrono rispetto agli uomini, e l'età media della malattia cade su persone di oltre 40 anni.

Le venature collose non rovinano solo l'aspetto delle gambe, ma hanno anche un effetto negativo sul loro benessere. A questo proposito, tutti dovrebbero conoscere il pericolo della malattia, quali sono i suoi primi sintomi e manifestazioni. Se ci sono tali problemi, una vena è gonfia sulla gamba e fa male, si dovrebbe immediatamente contattare uno specialista e contemporaneamente ripensare le proprie abitudini. Tuttavia, ci sono un certo numero di circostanze che influenzano il processo di gonfiore delle vene.

I punti principali includono:

  1. Lo sforzo fisico frequente e forte si applica a coloro che praticano sport.
  2. Ereditarietà, se ci fossero parenti in famiglia con un tale problema, allora quando c'è anche un leggero gonfiore, vale la pena prestare attenzione.
  3. La permanenza prolungata sul posto di lavoro, seduta o in piedi, appesantisce ulteriormente le gambe.
  4. Le scarpe strette e scomode non solo portano disagio, ma bloccano anche il normale accesso del sangue alle navi.
  5. La gravidanza può anche essere una causa della comparsa di problemi venosi, un carico è dato alle gambe, che influisce negativamente sulla condizione dei vasi;
  6. Stile di vita sedentario, questo porta alla stagnazione del sangue nelle vene e al loro gonfiore.
  7. Dieta scorretta, cibi grassi e ricchi di colesterolo portano a coaguli di sangue e blocco dei vasi sanguigni.
  8. Abitudini nocive, abuso di tabacco e alcol contribuiscono alla cattiva circolazione.
  9. L'età di una persona è associata a molte malattie e i problemi con le gambe, le vene povere possono essere osservate abbastanza spesso.

Se le gambe iniziano a gonfiarsi, c'è una sensazione di bruciore, prurito, la pelle può arrossarsi e sbucciarsi in luoghi, e le vene diventano evidenti, protrudono fortemente, hanno una tinta bluastra, si dovrebbe visitare immediatamente un medico. Problemi alle vene, vene varicose, non è solo un problema di aspetto, ma un vero pericolo per la salute.

Determinare i problemi venosi immediatamente allontanarsi da tutti. Molte persone accusano le manifestazioni della malattia di stanchezza ordinaria, sovraccarico, non tradiscono il problema del valore. Ci sono una serie di sintomi che, se rilevati, non dovrebbero essere ritardati da una visita a un medico, un flebologo.

I sintomi, indicanti che la malattia è presente e possono persino progredire, possono essere osservati in una singola forma o in una sola volta.

Ecco i principali:

  • le vene sotto le ginocchia si gonfiano periodicamente, puoi sentire un piccolo gonfiore;
  • i muscoli delle gambe sono costantemente tesi, il che provoca disagio;
  • periodicamente crampi alle gambe;
  • c'è costante stanchezza, le gambe cominciano a ferire periodicamente;
  • la pelle ha perso il suo colore naturale, oscurata, dispersa in alcuni punti;
  • di sera, un aumento dei vasi sanguigni.

Ma una diagnosi accurata - uno specialista può consegnare le vene varicose solo dopo aver effettuato un esame completo, test, esame dettagliato. Il trattamento deve iniziare nelle prime fasi della malattia, quindi la malattia non può essere iniziata.

Caratteristiche e manifestazioni cliniche

Molte persone sperimentano manifestazioni di malattia varicosa, che causa alcuni problemi. Questa malattia è caratterizzata da difficoltà con le vene in cui sono espressi l'aumento e la deformazione dei vasi, così come l'attività delle valvole è compromessa. In una persona sana, la circolazione del sangue avviene in una direzione particolare sotto l'influenza di pressione e valvole. E quando ci sono problemi con le vene, queste funzioni sono disturbate.

Quando la vena si gonfia, ciò è dovuto al ritorno di sangue nei vasi. Ne risulta il suo eccesso, portando al fatto che le pareti dei vasi sanguigni non sono elastiche e si allungano. Nel tempo, le vene diventano sempre più visibili, formando un'insufficienza venosa. In casi particolarmente difficili, la malattia può progredire e provocare la formazione di ulcere trofiche.

La malattia ha diversi periodi - da 0 a 6. Nello stadio 0, i segni superficiali delle vene gonfi sono quasi assenti, il paziente può lamentarsi di dolore alle gambe, pesantezza e disagio durante la condizione prolungata, convulsioni. Allo stadio 1, le navi iniziano ad apparire attraverso la pelle e sono visibili. Nel tempo delle 2 fasi, sono visibili le vene prominenti di una tinta bluastra. Lo stadio 3 è caratterizzato da edema chiaro. Allo stadio 4, ci sono ispessimento della pelle e dei tessuti sottocutanei, eczema. Le fasi 5 e 6 sono le più gravi e pericolose: si formano ulcere sulla pelle, che sono profonde vene negli arti inferiori.

Per prevenire l'aggravamento della malattia, è necessario conoscere i seguenti segni di base:

  1. Le gambe si stancano anche con piccoli carichi.
  2. I muscoli dei polpacci nelle gambe sono in costante tensione.
  3. Sensazione di dolore agli arti inferiori.
  4. Sensazione irritante di calore nelle gambe.
  5. Apparire e non andare lungo gonfiore.

Inoltre, un segno di patologia può essere crampi alle gambe frequenti.

Come ridurre il dolore?

Chiunque abbia avuto problemi di vena si occupa della domanda: le vene nelle gambe sono gonfie, cosa fare? Questo problema è inquietante, sia nell'aspetto che in presenza di dolore nei vasi danneggiati. Una persona non può condurre uno stile di vita abituale, si stanca rapidamente, sente disagio.

Per prima cosa devi rimuovere la sensazione di dolore. Vari antidolorifici fanno un ottimo lavoro con questo. Se si rivolge a uno specialista, dopo l'esame sarà in grado di raccogliere un certo numero di mezzi necessari. Tuttavia, l'uso a lungo termine può influire negativamente sul tratto gastrointestinale e causare dipendenza.

Oltre alle droghe mediche, ci sono un certo numero di modi e mezzi, incluso il folk, che possono portare sollievo ed eliminare il dolore. Questi includono:

  • Intimo di compressione speciale. È fatto di materiali speciali che si adattano al corpo.
  • Le gambe devono sollevarsi. Il deflusso del sangue è normalizzato, che calmerà le vene, il dolore dovrebbe diminuire.
  • Compresse, lozioni, sfregamento, sulla base di rimedi popolari (miele, argilla, aceto di mele) temporaneamente rimuovere il dolore.
  • Ricezione di farmaci antiallergici. Ridurranno l'irritazione dolorosa dolorosa sulla pelle. Se non esiste una tale medicina, puoi mettere il ghiaccio sui luoghi infiammati.
  • Una varietà di gel, unguenti, creme, per il trattamento delle vene varicose rimuoverà le manifestazioni dolorose.

Tutto quanto sopra significa solo per un po 'alleviare il dolore, portare la calma. Se, oltre a vasi sporgenti, vi è arrossamento, compaiono grumi, nessuna terapia deve essere eseguita da sola, è necessario consultare uno specialista.

Metodi di trattamento di supporto

È impossibile liberarsi completamente di problemi con vene gonfie solo con l'aiuto di medicine. Aiuteranno a fermare il processo di infiammazione, alleviare il dolore. Le vene di abete rosso sono in uno stato simile, questo suggerisce che la malattia progredisce e che le sue condizioni siano trascurate. La terapia con l'aiuto di vari rimedi popolari, unguenti, lozioni, farmaci sarà efficace nelle fasi iniziali, quando i nodi nel sito della vena non sono ancora stati osservati. Tale trattamento è in aggiunta alla chirurgia.

Rimuovere il dolore, non significa completamente sbarazzarsi di loro. In qualsiasi momento, il dolore può riprendere. Se ciò accade, è necessario sottoporsi a un esame completo dell'intero sistema circolatorio e, sulla base dei risultati, determinare il trattamento.

Il trattamento delle vene deformate e gonfie nelle gambe è un processo piuttosto lungo e laborioso. Anche se la malattia può essere fermata, per evitare che progredisca ulteriormente, la prevenzione delle vene varicose deve essere mantenuta costantemente.

I metodi di terapia includono tali momenti:

  1. se le vene sono fortemente visibili, è necessario l'uso di farmaci che normalizzano la circolazione sanguigna e mantengono il tono vascolare - Troxerutina, Venoruton, Phlebodian, Detralex;
  2. è necessario utilizzare farmaci per uso locale, che alleviano i sintomi del dolore, rimuovono la pesantezza alle gambe, danno sollievo;
  3. è necessario rivedere il cibo, rimuovere dalla dieta cibi che contengono colesterolo, grassi, cibo affumicato;
  4. dovrebbe essere indossato, se non ci sono controindicazioni, biancheria intima speciale con un effetto di compressione.

Si raccomanda di praticare esercizi terapeutici, il nuoto, al fine di normalizzare il flusso sanguigno nei vasi.

Conduzione dell'intervento chirurgico

Quando le vene sporgono e si gonfiano, causano ansia, dovresti essere immediatamente esaminato. Include un esame generale del paziente, dopplerografia, vene traslucide. Queste attività sono prescritte dal medico nel caso in cui la malattia è iniziata e i soliti metodi di trattamento non aiutano. La chirurgia può fermare il decorso della malattia, rimuovere una vena irritata dal flusso sanguigno generale.

Oggi la medicina moderna può offrire operazioni radicali e minimamente invasive. Quando la malattia è iniziata, ricorrono al metodo radicale, il paziente viene sottoposto a flebectomia - le vene danneggiate e dilatate vengono rimosse. Le tecniche minimamente invasive sono utilizzate quando la malattia è nei primi periodi, sono ben tollerate dai pazienti, non li danneggiano.

Nelle cliniche moderne con l'aiuto di attrezzature eccellenti, le procedure vengono eseguite piuttosto rapidamente e senza dolore. Se i vasi precedenti venivano rimossi chirurgicamente, ora vengono utilizzate tecnologie più moderne: rimozione laser, rimozione, tempra. Il metodo di rimozione dipende da quanto è danneggiata la nave, dove si trova, dalla sua dimensione. Alcune tecniche consentono di rimuovere contemporaneamente la nave interessata e risolvere il problema estetico.

Per evitare problemi e complicanze con le vene, è necessario osservare la prevenzione delle vene varicose, sapere cosa può portare alla malattia venosa e, se si è verificato un tale problema, consultare uno specialista in tempo utile. Il medico consiglierà un metodo adatto per il trattamento delle vene varicose. A proposito, le malattie venose sono trattate con successo nelle fasi iniziali. Se ti rivolgi al medico in modo tempestivo, puoi fare senza chirurgia.

Come trattare le vene varicose dirà un esperto nel video in questo articolo.

Vene varicose nella coscia

Le vene varicose degli arti inferiori soffrono almeno un quarto della popolazione moderna del pianeta. La malattia colpisce non solo gli anziani, ma anche coloro che sono in giovane età attiva, indipendentemente dal sesso e dalla ricchezza.

Tuttavia, per le donne adorabili, le malattie venose sono ancora più spesso disturbate dalla forte metà dell'umanità, a causa della predisposizione fisiologica.

Abbastanza spesso, le donne si pentono di trovare in sé sintomi di una malattia così sgradevole e fastidiosa come le vene varicose della coscia.

Questo disturbo rovina l'umore di donne bellissime, principalmente a causa della perdita dell'estetica esterna della pelle delle gambe: la pelle liscia una volta è coperta da una griglia trasparente di capillari, e successivamente con venature sinuose e annodate di colore bluastro o bordeaux. Non c'è tempo per gonne e abiti corti leggeri!

Tuttavia, il pericolo di malattia venosa della regione femorale non è solo nel deterioramento dell'apparenza. Questo disturbo comporta una seria minaccia per la salute e la vita, se il paziente sta costantemente rimandando il momento di andare dal medico vascolare.

Questo articolo discuterà le cause delle coscie venose, i fattori di rischio, gli stadi di progressione della malattia e quale dovrebbe essere il suo trattamento.

Sintomi della malattia venosa della regione femorale

Prima della comparsa di segni evidenti di malattie venose dell'anca, come vene gonfie gravemente deformate, edema grave (fino a "elefantiasi"), ulcere trofiche, la presenza della malattia può essere segnalata da tali segnali di pericolo come:

  • Gonfiore, disturbando il paziente nel pomeriggio e alla sera (periodo di attività), passando dopo un sonno ristoratore.
  • Sensazione di bruciore e prurito nella zona delle vene sulle cosce.
  • Formazione di una rete di piccole navi (capillari), rosata o rossa.

Il meccanismo per lo sviluppo di una malattia così pericolosa, come le vene varicose sulle cosce, è il seguente: le valvole endovenose responsabili di spingere il flusso sanguigno verso gli arti inferiori dal cuore, nella direzione opposta, cessano di svolgere pienamente la loro funzione.

Di conseguenza, non tutto il sangue che viene dal cuore viene rispedito e si verifica la formazione della stasi del sangue negli arti inferiori.

A causa dell'accumulo di sangue, i vasi venosi delle cosce sono sempre più deformati, le loro pareti perdono tono, elasticità e capacità di contrarsi.

Quindi appaiono vene patologicamente dilatate con noduli caratteristici in zone di deformazione profonda, visibili sulla superficie della pelle.

Se non si inizia il trattamento in tempo, la fase successiva della malattia sarà la formazione di coaguli di sangue (coaguli di sangue) - all'interno delle vene che creano il rischio di blocco dell'arteria cardiaca o polmonare, e quindi una minaccia diretta alla vita.

fattori di

Le vene varicose sulle cosce possono apparire per varie ragioni e circostanze, ma i principali fattori che causano l'espansione dei grandi vasi nella regione femorale sono:

  1. Eredità negativa. Se i parenti più anziani sono stati trattati per patologie vascolari degli arti inferiori, la probabilità che si verifichino nella generazione più giovane aumenta di dieci volte.
  2. La natura del lavoro. Le vene varicose all'interno della coscia possono verificarsi se devi stare sempre in piedi (sono professioni come insegnante, parrucchiere, massaggiatore e altri), così come nel caso di una seduta permanente davanti a un monitor (la maggior parte degli impiegati).
  3. Errori nella dieta, la tendenza a mangiare carne e cibi grassi, prelibatezze di carne, carni affumicate, cibi troppo salati, condimenti e sottaceti. Ciò include anche l'abuso di bevande gassate, specialmente dolci e alcoliche.
  4. Eccesso di peso corporeo, creando un carico aggiuntivo sui vasi.
  5. La dipendenza dal tabacco è il nemico riconosciuto del sistema vascolare del corpo, in particolare degli arti inferiori.
  6. Abbastanza spesso, la varicosi dell'anca si verifica durante la gravidanza. L'aspetto delle vene dilatate nelle gambe è causato da un cambiamento nel fondo ormonale della donna, da un aumento dell'intensità della circolazione sanguigna e da un aumento del carico sugli arti inferiori dovuto ad un aumento del peso fetale e del peso della donna incinta.

Come trattare le vene varicose

Tutte le misure per l'eliminazione e il trattamento dei sintomi delle vene varicose dei fianchi possono essere suddivisi in diversi gruppi:

Misure preventive

  • Dieta equilibrata, l'esclusione di tutti i prodotti che aumentano il livello di colesterolo nel sangue. Prodotti come cereali, verdure, frutta, carne bianca magra (pollo, tacchino) o manzo sono preferiti.
  • Bere acqua pura non gassata invece di tè forte, caffè e soda dolce. E 'anche permesso di bere composte fatte in casa senza zucchero in eccesso, bevande alla frutta, così come tè verde, bianco e alle erbe.
  • La lotta contro il sovrappeso, se necessario - una dieta ipocalorica.
  • Eliminazione delle dipendenze: tabacco e alcol.
  • Indossare abiti e scarpe di alta qualità e confortevoli realizzati con materiali naturali che forniscono ossigeno alla pelle.
  • Esercizio terapeutico Con le vene varicose, le spazzate laterali con le gambe, l'esercizio "bicicletta", camminare per 20-30 minuti su una superficie piana in scarpe comode sarà utile.
  • Un eccellente aiuto nel combattere l'espansione delle vene sul lato interno della coscia sarà esercizi in piscina, così come asana yoga speciali.
  • È necessario rifiutare frequenti visite alla sauna e al bagno russo, al fine di evitare un carico maggiore sui vasi delle gambe.
  • Risciacquo quotidiano dei piedi con acqua di diverse temperature (doccia a contrasto).

Trattamento conservativo

Il trattamento delle vene varicose, compresa la regione femorale, raramente passa senza l'uso di farmaci raccomandati da un flebologo.

Secondo il metodo di utilizzo, i medicinali contro le vene varicose sono di due tipi: per uso esterno: pomate, gel e creme e per somministrazione orale: compresse, capsule.

Secondo il metodo dell'azione terapeutica, i farmaci usati contro le vene varicose della coscia possono essere suddivisi nei seguenti tipi:

  1. Venotonics: "Detralex", "Phlebodia 600", "Troxevasin", "Troxerutin", "Lioton 1000".
  2. Agenti fluidificanti del sangue utilizzati per le vene varicose, compresa la presenza di coaguli di sangue nelle vene (trombi): unguento eparina, Trombless, Trombless plus, eparina-Akrigel, Kurantil, Warfarin.
  3. In caso di infiammazione dei tessuti molli e dei vasi della coscia, spesso accompagnata da edema, il medico consiglia molto probabilmente farmaci antinfiammatori come: Indometacina, Diclofenac, Nise.
  4. Se il paziente è preoccupato per prurito ossessivo e bruciore ai fianchi, causato da vene varicose, i medici raccomandano vari farmaci anti-allergia, come Citrino, Fenistil.

Maglia a compressione

Si consiglia a tutti i pazienti venosi, alle persone a rischio, anche durante la gravidanza, di indossare biancheria intima da compressione: calze o collant.

Il beneficio di tale maglieria è che a causa del diverso grado di pressione (compressione) esercitato su parti diverse delle gambe, il flusso sanguigno per via endovenosa è normalizzato e l'ulteriore stiramento dei vasi venosi è impedito.

La maglieria a compressione può essere di diverse classi di compressione:

  • Profilattico, raccomandato per quasi tutti i pazienti.
  • 1, utilizzato nell'aspetto di edema e rete capillare.
  • 2, se già in presenza di coaguli di sangue e grave deformità delle vene.
  • 3, necessario in presenza di edema non cadente, dolore severo, espansione cronica dei vasi venosi.
  • 4, che viene usato molto raramente, con edema nella fase di "elefantiatezza" e altre manifestazioni radicali di patologia venosa.

Intervento operativo

Se il trattamento conservativo non porta l'effetto desiderato, il chirurgo vascolare raccomanda un intervento chirurgico sulle vene.

Tali operazioni possono avere un diverso grado di invasione (intervento nel corpo), sono suddivise in tipi di intervento minimamente invasivi e chirurgia classica.

Le misure chirurgiche minimamente invasive per combattere le vene varicose dell'anca, utilizzate principalmente per il trattamento di vasi superficiali con un diametro non superiore a 5 mm, sono di diversi tipi:

  • Sclerotizzazione vascolare (scleroterapia), che prevede l'introduzione nel vaso interessato di una composizione o schiuma speciale, in conseguenza della quale questa vena, incollata insieme, viene rimossa dal sistema circolatorio e gradualmente cresce il tessuto connettivo.
  • Radiofrequenza o coagulazione laser, quando i raggi penetrano nel serbatoio utilizzando una luce laser o una guida di luce di frequenza, incollando o dissolvendo le pareti venose.
  • Microfleboectomy - resezione del microsito del vaso, quando una mini-incisione viene effettuata nella posizione della vena malata, quindi l'area venosa viene rimossa all'esterno con un ago con punta arrotondata, viene eseguita la resezione e viene applicata una sutura.

La chirurgia (flebectomia) è un'operazione piuttosto grave in anestesia generale, eseguita in più fasi, che richiede un recupero a lungo termine del paziente.

Come risultato della flebectomia, è possibile rimuovere sia l'intero tronco venoso con i tributari sia una parte separata della vena.

La chirurgia classica è raccomandata per i pazienti affetti da patologie venose delle vene profonde della coscia, così come i vasi di grandi dimensioni di questa parte del corpo, con un diametro di 5 mm e più.

conclusione

Iscriviti con un medico che lavora nella tua città può essere direttamente sul nostro sito web.

Le vene varicose dell'anca sono estremamente sgradevoli, intrattabili, pericolose per la salute e la vita del paziente, una malattia che altera in modo significativo sia l'aspetto degli arti inferiori che il benessere generale, il tono e l'umore del paziente.

Pertanto, il più preferito è quello di prevenire il suo verificarsi, piuttosto che affrontare sintomi dolorosi.

Prenditi cura di te stesso, cura con attenzione le tue gambe, quando compaiono segni di malattia varicosa (inclusa nella regione femorale), senza indugio, fai visita a un chirurgo vascolare.

Stai attento, ma non ti auto-medicare! Ti auguro salute e benessere!

Perché le vene nelle gambe si gonfiano e come vengono trattate?

Le vene gonfi alle gambe non sono un problema estetico, come alcune donne percepiscono spensieratamente, ma un formidabile sintomo di una lesione venosa irreversibile chiamata vene varicose. Inoltre, il gonfiore delle vene sulle gambe - questo non è il primo segno della malattia.

Perché le vene nelle braccia e nelle gambe si gonfiano?

In precedenza, circa le braccia o le gambe con le vene sporgenti - stanco. Oggi è la piaga della gente sedentaria, che conduce principalmente uno stile di vita sedentario. Il pattern vascolare visibile sulle mani preoccupa soprattutto le donne e solo da un punto di vista estetico. Nella maggior parte dei casi, si tratta di cambiamenti associati a ormoni, età o ereditarietà.

Quando un aumento delle vene sulle mani non richiede intervento:

  • durante la gravidanza o la menopausa;
  • nella vecchiaia;
  • con caratteristiche della struttura, che non sono patologie;
  • con una forte magrezza o una forte perdita di peso (le vene si manifestano attraverso la pelle assottigliata).

In questi casi, le vene sporgenti non causano ansia. I nodi venosi sulle mani a volte appaiono a causa del carico pesante sulle mani quando aumenta l'afflusso di fluido biologico. In questo caso, è necessario consultare un medico e condurre un esame. Questo può essere una manifestazione di vene varicose, che colpisce non solo gli arti inferiori ma anche quelli superiori.

Gonfiore della vena sulla gamba indica chiaramente cambiamenti patologici. È preceduto da sintomi che di solito non ricevono la dovuta attenzione, attribuendoli alla normale stanchezza. Fattori etimologici che causano questo fenomeno:

  • predisposizione genetica (debolezza congenita delle pareti venose e delle valvole);
  • mancanza di attività fisica;
  • scarpe col tacco alto;
  • cattiva abitudine di sedere nella posa di "piede a piedi";
  • sollevamento pesi.

Contraccettivi orali, errori nutrizionali e cambiamenti legati all'età possono provocare vene varicose.

Chi è a rischio?

Secondo le statistiche, l'ingrandimento delle vene è osservato in più di un quarto della popolazione mondiale. E qui va il sesso più debole - le donne soffrono di vene varicose più spesso, quasi ogni terza persona ha i suoi segni. Gli uomini sono più fortunati - una malattia delle vene si trova solo in un quinto. A rischio includono:

  • persone il cui lavoro è associato a un carico costante sugli arti inferiori (venditori, parrucchieri, tagliatori, insegnanti);
  • impiegati che trascorrono l'intera giornata lavorando al computer;
  • persone obese;
  • coloro che fumano e abusano di alcol.

L'aumento del rischio è presente nelle donne in gravidanza: il carico sulle gambe aumenta e l'utero in crescita comprime i vasi.

Sintomi della malattia

Le gambe esternamente sane possono già minare la malattia insidiosa dall'interno. Nella fase zero, i sintomi delle vene varicose sono completamente assenti o appaiono leggermente:

  • stanchezza serale;
  • leggero gonfiore;
  • peso nelle gambe.

Il primo stadio è l'apparizione nei muscoli del polpaccio di crampi notturni, dolore e sentimenti di distensione. Nello stesso momento c'è un segno visibile di vene varicose - la rete vascolare. I capillari non sopportano il primo carico - si espandono patologicamente e mostrano attraverso la pelle con un motivo convesso.

Nel secondo stadio, le vene si dilatano. In vasi dilatati, le valvole venose non sono in grado di bloccare completamente la vena e impedire il flusso inverso di sangue in essa. Come risultato del reflusso, la pressione sulle pareti venose aumenta, la nave in risposta inizia a allungarsi e allungarsi.

Il terzo e il quarto stadio della malattia sono caratterizzati dall'apparizione sulla superficie della gamba di vene gonfie contorte, edema pronunciato, non dipendente dall'ora del giorno, dolore simile al bruciore lungo le vene. I crampi notturni stanno diventando più frequenti. Inizia la flebite - infiammazione dei vasi sanguigni. Flusso sanguigno indebolito provoca la formazione di coaguli di sangue.

Il quinto stadio è contrassegnato da un cambiamento nel colore della pelle sulla gamba interessata. Lei inizia ad asciugare e prudere. I graffi sul terreno compaiono ferite poco curative. La fase più pesante delle vene varicose è la sesta. La nutrizione dei tessuti molli è disturbata, le ulcere trofiche compaiono sulla pelle.

Se si presta attenzione ai primi sintomi che indicano problemi con la circolazione del sangue negli arti inferiori e si inizia la terapia in tempo, è possibile interrompere lo sviluppo della malattia. La varicosi è iniziata prima che il secondo stadio fosse una condizione irreversibile delle navi, che progredirebbe. E anche la chirurgia non dà una garanzia al 100% della sua cura.

diagnostica

Nella fase iniziale, specialmente con manifestazioni di ridotta circolazione venosa, la diagnosi è difficile. Tuttavia, i flebologi sono in grado di identificare una malattia incipiente con segni caratteristici e con l'aiuto di esami speciali. Informazioni esaustive sullo stato del flusso venoso nelle estremità inferiori sono fornite dall'ecografia del doppler ultrasonico.

Un esame del sangue è obbligatorio. Per la diagnosi delle vene varicose, il livello di zucchero nel sangue è importante, per questo viene eseguita un'analisi dell'emoglobina glicata. Il numero di leucociti indicherà la presenza di infezione. Se il paziente si rivolge al medico a causa del gonfiore delle vene nelle gambe, viene eseguito un test per determinare la presenza di coaguli di sangue.

Per determinare lo stato e la pervietà delle vene profonde vengono utilizzati:

  1. Test di marcia del Delbe-Perthes. Sta nel fatto che il paziente è più vicino all'inguine imporre un laccio emostatico, premendo solo le vene superficiali. Se, dopo 3-5 minuti di cammino, si svuotano e cadono, significa che le vene profonde sono percorribili. Se le vene sotto la pelle si gonfiano, il flusso sanguigno nelle vene profonde si rompe.
  2. Ricerca su un sintomo di Lowenberg. Un bracciale dello sfigmomanometro viene posizionato sulla parte inferiore della gamba del paziente e la pressione viene pompata fino a 150 mm Hg. Se, prima di raggiungere questa cifra, il paziente inizia a provare un forte dolore al polpaccio, questo indica una trombosi venosa profonda.
  3. Homans campione. Il paziente giace sulla schiena e non piega completamente la gamba dolorante al ginocchio. Il dottore preme il piede nella direzione posteriore. Apparsi sui punti pallidi del vitello e dolore acuto indicano la presenza di un coagulo di sangue.
  4. Esempio Mosè è una compressione consistente della parte inferiore della gamba davanti e dietro, quindi nello stesso punto dai lati. Il dolore durante le prime manipolazioni e la sua assenza durante la compressione laterale significa che la trombosi è in corso.

Se il paziente ha risultati negativi, ma c'è dolore e sensazione di dolore alla gamba, sono previsti esami strumentali. Uno dei più affidabili - flebografia. È una radiografia dei vasi sanguigni con l'introduzione di un mezzo di contrasto.

Le indicazioni per la conduzione sono:

  • risultati negativi dei test;
  • distensione della vena e segni di disfunzione trofica tissutale;
  • ulcere alle gambe di origine sconosciuta.

Il compito della flebografia è determinare il grado di danno alle vene profonde, la visualizzazione delle anomalie della struttura delle pareti venose, lo stato dei vasi comunicativi (che collegano le vene profonde e superficiali). Non condurre uno studio per donne incinte, anziani e aterosclerosi dei vasi della gamba.

Metodi di trattamento

È impossibile curare le vene varicose, i medici possono solo fermare lo sviluppo della patologia e mantenere i vasi in condizioni più o meno funzionanti. Questo approccio dà un buon risultato solo con la partecipazione attiva del paziente, che osserva rigorosamente tutti gli appuntamenti e le raccomandazioni.

Il gonfiore della vena viene trattato in diversi modi, a seconda dell'estensione della lesione - conservativamente o chirurgicamente. Un elemento obbligatorio del trattamento è l'uso di una maglieria o l'uso di una benda elastica. Come trattamento sintomatico ausiliario usato ricette della medicina tradizionale.

Metodi conservativi

Il trattamento conservativo viene effettuato nelle fasi iniziali della malattia, quando la compressione e la terapia farmacologica possono ripristinare l'elasticità delle pareti venose, alleviare l'infiammazione e prevenire la formazione di coaguli di sangue.

Quando le vene si gonfiano, la persona si sente male. Il compito del trattamento è di alleviare il disagio. Per fare questo, utilizzare farmaci dei seguenti gruppi farmacologici:

  • la venotonica, che aumenta l'elasticità dei vasi sanguigni e le pareti che li rafforzano;
  • angioprotettori che proteggono le vene dall'infiammazione;
  • anticoagulanti e agenti antipiastrinici che riducono il sangue e prevengono l'accumulo e l'adesione delle piastrine nei fuochi dell'infiammazione nei vasi.

Se sei preoccupato per il forte prurito, prescrivi antistaminici. Le medicine possono essere intese per l'ingestione e per uso esterno. Alcuni di loro hanno un effetto combinato. I farmaci più popolari: Detralex, Troxevasin, Venarus, Lioton 1000, Phlebodia 600, pomata con eparina.

Una parte della terapia conservativa è una ginnastica speciale, che consente di normalizzare i deflussi venosi e linfatici, migliorare la condizione dei vasi sanguigni, aumentare il flusso di sangue arterioso ricco di ossigeno.

Maglia a compressione

Con la malattia venosa, hanno bisogno di supporto esterno. La compressione a maglia svolge la funzione dello scheletro che supporta i muscoli. Cosa aiuta a dimagrire:

  • supporta i muscoli deboli della gamba - l'intensità del flusso sanguigno dipende dal tono;
  • non allunga le pareti vascolari;
  • previene il ristagno di sangue e linfa, stimolando il loro deflusso.

A seconda della posizione, vengono utilizzati i collant, le calze e le calze. La maglieria ha un diverso grado di compressione. Lei dovrebbe raccomandare un medico a seconda delle condizioni delle vene.

Rimedi popolari contro le vene varicose

La malattia varicosa risponde bene al trattamento con la medicina tradizionale. Allevia sintomi sgradevoli - dolore, gonfiore, pesantezza alle gambe. Usandoli in modo completo, si può ridurre l'infiammazione nelle vene e aumentare la fluidità del sangue. Tradizionalmente usato:

  • semi di frutta, fiori e ippocastano;
  • aceto di sidro di mele;
  • pomodori verdi;
  • Foglie di Kalanchoe;
  • erbe - camomilla, achillea, ortica, piantaggine, foglie di lampone, equiseto, muschio bianco islandese.

Preparare una tintura di ippocastano o spremere il succo dai fiori. Pomodori e Kalanchoe sono usati esternamente sotto forma di sfregamenti e impacchi. Fare decotti di erbe e infusi per ingestione e impacchi.

Intervento operativo

Quando i metodi di trattamento conservativi falliscono e la malattia inizia a progredire, viene preso un intervento chirurgico. È di vari gradi di complessità e viene eseguito utilizzando tecniche moderne ad alta tecnologia.

Ablazione con radiofrequenza

I flebologi hanno preso in prestito questo metodo dai cardiologi. Viene eseguito utilizzando la corrente ad alta frequenza. Un elettrodo è inserito nella vena per la lunghezza che corrisponde alla zona interessata. La corrente ad alta frequenza riscalda le pareti della nave a 120 ° C, sclerosando e rimuovendolo dal flusso sanguigno. Questo metodo di trattamento è utilizzato per le malattie venose di gravità moderata.

scleroterapia

Il trattamento degli arti gonfiati con scleroterapia viene effettuato in più fasi. La procedura non può essere considerata un intervento chirurgico completo. È quasi indolore e non è controindicato nemmeno per i bambini.

Una sostanza viene iniettata nella vena malata con un ago - sclerosante. Sotto la sua azione, la vena viene incollata e il flusso sanguigno viene reindirizzato attraverso vasi sani. Con questo metodo, la dilatazione venosa viene trattata nelle prime fasi della malattia.

Coagulazione laser

Il metodo più efficace e popolare per il trattamento della patologia vascolare è la coagulazione laser. Ha diversi vantaggi:

  • breve durata della procedura;
  • effetto terapeutico e cosmetico pronunciato;
  • breve periodo di recupero;
  • rischio minimo di complicanze.

A differenza di altri metodi, la coagulazione laser può essere eseguita con lesioni cutanee trofiche. Una guida di luce laser è inserita attraverso il catetere nella nave. Un lampo di luce direzionale attacca una nave insieme. Il laser non è utilizzato nel trattamento di lesioni multiple delle vene a causa dell'elevato costo dell'operazione.

Prevenzione delle malattie venose

La prevenzione è necessaria principalmente per le persone a rischio di malattia. Dovrebbe essere completo:

  • l'osservanza del regime di bere e della dieta con l'eccezione di prodotti nocivi e alcol;
  • attività fisica sotto forma di jogging e trekking (i muscoli delle gambe devono funzionare);
  • l'uso di unguenti e gel che supportano le navi;
  • rifiuto di scarpe con tacchi sopra i 4 cm.

Coloro che trascorrono i loro giorni di lavoro al computer sono consigliati di fare un allenamento leggero ogni ora per prevenire i vasi sanguigni gonfiati. Se le prime "campane" appaiono sotto forma di dolore e pesantezza alle gambe, si dovrebbe usare la maglieria di compressione profilattica.

Esercizi per la prevenzione delle vene sporgenti

Le attività fisiche dirette moderate per il trattamento e la prevenzione delle vene varicose non sono meno importanti dei farmaci. Ma non tutti gli esercizi sono mostrati nella patologia delle vene. I medici raccomandano durante le attività sportive di osservare le seguenti regole:

  • escludere squat, attacchi, stacchi;
  • fare esercizio stando seduti o sdraiati;
  • durante la lezione usa una maglia in maglia.

Una buona prevenzione delle vene varicose è il nuoto, l'acqua gym, il ciclismo. Camminare e giocare a golf è il benvenuto. Puoi correre per un tempo limitato, fare esercizi sui simulatori (ad eccezione del sollevamento pesi).

Step aerobica, gli sport professionistici sono controindicati. Esercizi speciali per la prevenzione delle vene varicose vengono eseguiti ogni giorno e di solito non richiedono più di 20 minuti al giorno.

Pubblicazioni Sul Trattamento Delle Vene Varicose

Revisione completa della malattia e della sindrome di Budd-Chiari

Autore dell'articolo: Victoria Stoyanova, medico di II categoria, responsabile del laboratorio presso il centro di diagnosi e trattamento (2015-2016).

Centro di Flebologia a Mosca

Il Centro di flebologia si è specializzato nel trattamento delle vene varicose, dell'insufficienza venosa cronica, del linfedema degli arti inferiori e superiori per più di 20 anni.