Come trattare il prolasso rettale?

Il prolasso prolasso (altrimenti noto come prolasso rettale) è una malattia caratterizzata da una presenza parziale o completa del retto all'esterno dell'ano. La malattia è accompagnata da sanguinamento, dolore. Il prolasso dell'intestino all'inizio dello sviluppo può assomigliare alle emorroidi. Dopo l'esame, il medico fa una diagnosi accurata.

Prolasso rettale: cause

Il prolasso si verifica per vari motivi:

  1. Parto difficile.
  2. Intervento chirurgico
  3. Sesso anale
  4. Malattie neurologiche
  5. Fattore ereditario
  6. Costipazione.
  7. La struttura anatomica degli organi pelvici e degli intestini.
Il prolasso rettale è una patologia piuttosto rara, si verifica in solo lo 0,5% di tutti i pazienti proctologici.

Prolasso rettale: sintomi

Per cominciare, il prolasso del retto dovrebbe essere diagnosticato. I sintomi aiutano a stabilire la diagnosi corretta. Nella fase iniziale delle emorroidi, prolasso del retto su segni quasi identici.

I sintomi possono apparire gradualmente o imprevedibilmente. Una brusca esacerbazione del prolasso rettale provoca tali fattori:

  • starnuti;
  • sollevare oggetti pesanti;
  • aumento della pressione sulle pareti della cavità addominale;
  • forte tensione.

C'è un forte dolore nel peritoneo, possibile shock doloroso.

Se la malattia si sviluppa gradualmente, il quadro clinico peggiora gradualmente. Inizialmente, il retto cade durante lo sforzo. Ma nel tempo, l'area della membrana mucosa ritorna all'ano. Poi ha messo le mani. Questa condizione è sempre più comune, con qualsiasi carico.

La perdita del retto nell'uomo può innescare una varietà di fattori.

sintomi:

  1. incontinenza fecale.
  2. Gonfiore.
  3. Falsa voglia di defecare.
  4. Disagio nell'area perianale.
  5. Sensazione di un oggetto estraneo.

Il dolore aumenta durante il movimento e il carico. Il miglioramento dello stato avviene dopo la riduzione del frammento. Se i vasi sanguigni sono feriti, può svilupparsi un'emorragia. La membrana mucosa dell'organo si infiamma e si possono osservare ulcere sulla sua superficie. In assenza di interventi terapeutici, i sintomi sono aggravati. Ci sono problemi con la minzione, la flatulenza. Condizione mentale violata del paziente.

Questa condizione è caratterizzata da segni:

La stitichezza persistente può causare prolasso. Fecale compattato. La defecazione è difficile. Una persona deve sforzarsi per andare in bagno, il che aumenta la pressione sulle pareti della cavità addominale.

I proctologi dicono che il prolasso rettale può verificarsi a seguito di una predisposizione genetica o dipende dall'orientamento sessuale di una persona.

Forme e stadi

Il prolasso rettale ha 4 gradi:

  1. Una piccola parte del frammento cade solo durante la defecazione. Il puntamento a mano non è richiesto.
  2. Il frammento cade durante la defecazione. Si imposta autonomamente, ma non così rapidamente. A volte c'è sanguinamento.
  3. La malattia provoca qualsiasi attività motoria, anche tosse. Il rifornimento indipendente è impossibile. Tipici sintomi: gonfiore, sanguinamento, incontinenza fecale.
  4. Inizia il processo di necrosi dei tessuti. Il paziente lamenta un forte prurito nella regione perianale.

Ci sono 4 fasi:

  1. Si è rivelato un frammento del muco.
  2. Tutti gli strati del corpo cadono.
  3. Retto completamente strisciante.
  4. L'ano cade.

Come trattare il prolasso rettale?

Ci sono 2 modi:

  1. Conservatore. È efficace allo stadio 1 della malattia. Per iniziare a eliminare le ragioni per le quali è caduto l'intestino. È importante rafforzare i muscoli del perineo. Per questo, il medico prescrive esercizi speciali. Il massaggio e la fisioterapia accelerano anche il recupero.
  1. Operativo. Viene ricoverato quando l'organo cade. Esistono diverse operazioni che differiscono nella tecnica:
  • rimozione del frammento;
  • deposito del sito abbandonato;
  • plastica;
  • manipolazioni sul frammento abbandonato;
  • combinato.

La fissazione più spesso usata del frammento abbandonato. Quindi puoi ricorrere alla plastica.

Il trattamento per il prolasso rettale può essere conservativo e chirurgico.

Terapia di alcune categorie di pazienti

Cosa fare se il retto è uscito dal bambino, gli anziani e le donne incinte, non tutti lo sanno. Nei bambini, la malattia si verifica all'età da 1 a 4 anni. I ragazzi sono più inclini alla malattia. La malattia si sviluppa a seguito di una violazione del tratto gastrointestinale, aumentando la pressione sulle pareti della cavità addominale. Importante predisposizione genetica alla malattia.

Nel trattare i bambini, prima di tutto, è necessario eliminare i fattori provocatori. Le feci sono normalizzate, il lavoro del tratto digestivo viene ripristinato. Assegnato a una dieta speciale e farmaci che migliorano l'intestino. È importante evitare di sforzarsi durante i movimenti intestinali. Per fare questo, il bambino svuota l'intestino sul retro o sul lato. Il trattamento richiede tempo. Ma in 3-4 mesi c'è un rafforzamento dei muscoli e la malattia viene eliminata.

Se necessario, utilizzare la scleroterapia. Lo sclerosante viene iniettato nel tessuto adiacente alla parte terminale del tubo digerente. Inizialmente, l'infiammazione si sviluppa, le cellule parzialmente si spengono. Quindi il tessuto danneggiato viene sostituito dal connettivo. Un frammento del muco ben fissato. Ma questo metodo è pericoloso per le sue complicazioni.

Le operazioni più diffuse miravano a orlare l'intestino

Se la terapia conservativa non ha portato l'effetto desiderato alle donne in gravidanza, la chirurgia è prescritta dopo il parto. Per il trattamento delle persone anziane utilizzare solo l'operazione Delorme. Il dottore taglia la membrana mucosa del frammento lasciato cadere. Quindi sul muro muscolare, il medico inserisce cuciture speciali per la raccolta. Le manipolazioni sono effettuate da un perineo. Poiché l'accesso alla cavità addominale è limitato, l'operazione è a basso impatto.

Se l'intestino è uscito, cosa fare in ogni singolo caso è deciso dal medico.

Prolasso rettale: trattamento domiciliare

Nella fase trascurata, la medicina tradizionale è poco pratica. La terapia domiciliare mira a raggiungere 2 obiettivi:

  1. Rafforzare i muscoli del bacino.
  2. Prevenzione.

I farmaci eliminano i fattori provocatori:

  1. Lassativi - con costipazione. Guttalaks, Duphalac, supposte di glicerina.
  2. Antidiarroico - per la diarrea cronica. "Imodium", "Smekta".

Durante il trattamento, si raccomanda di abbandonare lo sforzo fisico e le cattive abitudini, non sforzarti durante i movimenti intestinali. Se la causa della malattia è ridurre il tono dei muscoli del bacino, si consiglia di fare esercizi speciali. Puoi comprimere e decomprimere lo sfintere. Ripeti 10 volte per ricezione. Per eseguire un altro esercizio, sdraiarsi sul pavimento, gambe piegate alle ginocchia, i piedi sul pavimento e sollevare il bacino sopra il pavimento. Allo stesso tempo è necessario ritrarre i muscoli del perineo.

Ricette della medicina tradizionale:

  1. Radici di calamo Fanno l'infusione. 1 cucchiaino La raccolta è riempita con 200 ml di acqua. Insistere 12 ore. Prima di assumere, è necessario filtrare l'infusione e riscaldare. Fai 2 sorsi dopo i pasti.
  2. Camomilla. 1 cucchiaino raccolta versare 200 ml di acqua bollente. Versare in un grande contenitore. Devi sederti sopra in modo che il vapore raggiunga l'ano.

Si raccomanda inoltre di rispettare le misure preventive:

  • non sovraccaricare;
  • seguire una dieta;
  • evitare la stitichezza.

Modi efficaci per il trattamento del prolasso rettale a casa

Una persona sperimenta un declino della qualità della vita, soffre di sanguinamento, stitichezza e incontinenza fecale, quando c'è un prolasso del retto, un trattamento a casa che può essere efficace solo nella fase iniziale della malattia. Ma è importante valutare adeguatamente i sintomi, il grado e la gravità della malattia.

Cause di patologia

Il prolasso del retto, o il prolasso rettale del retto, è più spesso osservato nei bambini sotto i 3 anni di età, gli anziani dopo 50 anni. Il modulo è:

  • interno con spostamento del retto oltre l'ano;
  • parziale nel caso di spostamento di un frammento separato della mucosa nell'intestino;
  • pieno, quando l'intestino è caduto contro lo sfondo del movimento della mucosa dei muscoli, uscire attraverso l'ano.

Uno dei motivi principali per cui l'intestino è uscito parzialmente o completamente fuori è la stitichezza cronica. Solitamente i fattori precipitanti influiscono sull'aggregato:

  • mettendo uno sforzo eccessivo al momento della defecazione sullo sfondo della stitichezza cronica;
  • fibrosi cistica (nei bambini) con aumento della pressione nella cavità peritoneale;
  • emorroidi (negli adulti) a causa dell'indebolimento dei muscoli pelvici nella regione anale, riducendo il supporto del retto;
  • gravidanza, trauma parto nelle donne;
  • tumore del midollo spinale, ano;
  • problemi digestivi;
  • sclerosi multipla;
  • poliposi;
  • fimosi nei ragazzi con disturbi della minzione, prolungati tentativi di defecazione, che portano alla disfunzione dello sfintere.

Spesso la condizione è osservata nelle donne in gravidanza sotto forma di omissione diretta dei singoli strati della membrana mucosa nell'intestino sullo sfondo di una ridotta produzione di estrogeni o nel periodo postmenopausale a causa del prolasso della vagina, l'utero.

Negli uomini, la forma rettale del prolasso è causata da un pesante lavoro fisico, sollevamento pesi.

Sintomi di un prolasso

Esternamente, la patologia sembra una protuberanza blu-rossa dal retto. I segni di prolasso differiscono rispetto al decorso acuto o cronico della malattia. Nei momenti di esacerbazione sullo sfondo di forti tentativi o sollevamento pesi, pronuncia:

  • allungando i muscoli delle pareti peritoneali nella parte anteriore;
  • dolore acuto vicino all'ano;
  • disagio nel perineo;
  • dolore durante la minzione.

I sintomi del prolasso rettale possono manifestarsi spontaneamente se provocati da forti tentativi di parto nelle donne o da defecazione, tosse grave e sollevamento di carichi pesanti.

Esternamente, l'intestino prolasso ha una lucentezza caratteristica. Sporge dall'ano quando cammina, tossendo. Nel prolasso cronico si possono verificare prurito, umidità, muco e secrezione di sangue, quando l'intestino non è più in grado di entrare, cade completamente.

Altri segni di perdita:

  • aumento della pressione intracranica;
  • dolore acuto al momento della defecazione;
  • l'impossibilità di ripristinare manualmente le budella;
  • sensazione di corpo estraneo;
  • violazione della sedia, stitichezza con un cambiamento nella diarrea;
  • scarico incontrollato di feci;
  • falsa voglia di defecare.

Nel tempo, il muco si stacca completamente. A causa dell'indebolimento dello sfintere, non può più insinuarsi all'interno. Anche un leggero stress porta a un fallout.

Ci sono aree necrotiche, erosione della mucosa. L'intestino cade a riposo, in posizione eretta. Fuori dall'ano, i siti del colon sigmoideo sono chiaramente visibili.

Trattamento domiciliare

Esistono molti vecchi metodi di trattamento del retto. Queste sono tinture, decotti, unguenti, candele. Buon aiuto nella fase iniziale clisteri, impacchi, bagni di vapore.

Impacchi, bagni di vapore con decotto di erbe medicinali, massaggi, ginnastica per minimizzare il rischio di perdita di segmenti, aumento del tono muscolare dello sfintere e perineo contribuirà a fornire effetti cicatrizzanti, analgesici e antinfiammatori.

È metodi popolari che aiutano a sbarazzarsi di fastidiosi sintomi fastidiosi. È utile combinare metodi tradizionali con trattamenti medici.

Esercizi terapeutici per la perdita

L'eliminazione del prolasso rettale causato da una diminuzione del tono muscolare dello sfintere può comportare esercizi terapeutici con semplici esercizi per il pavimento pelvico.

Ginnastica terapeutica con prolasso

L'obiettivo principale del trattamento è aumentare il tono muscolare, per prevenire la perdita di segmenti dal retto e dall'ano.

  1. Stringere i muscoli, fissare per 8-10 secondi, quindi rilassarsi. Ripeti fino a 10 volte.
  2. Sdraiati sulla schiena, braccia alle giunture, gambe piegate alle ginocchia. Fai esercizi per sollevare il bacino dal pavimento, alzandolo e abbassandolo alternativamente, lasciando le braccia, le gambe e altre parti del corpo in una posizione invariata. Tenere fino a 10 ripetizioni.

Esercitare esercizi terapeutici su base giornaliera aiuterà a rafforzare in modo significativo i muscoli del pavimento pelvico e migliorare il benessere.

Metodi tradizionali di terapia

È quasi impossibile curare un intestino abbandonato con ricette completamente popolari. Tuttavia, è possibile contribuire all'eliminazione dello spasmo, rafforzando lo strato muscolare dell'intestino nella fase iniziale del prolasso.

  1. Bagno di vapore alla perdita della membrana mucosa dal retto con l'aggiunta di camomilla, corteccia di quercia, foglie di droga. 1 cucchiaio. l. raccolta versare 250 ml di acqua bollente, versare in un contenitore metallico, sedersi, coprirsi con un asciugamano in modo che il vapore agisca direttamente sulla zona interessata e non vada oltre. Eseguire la procedura per 15 minuti.
  2. Clistere con aggiunta di erbe (potentilla, finocchio, origano, camomilla) per alleviare il dolore, l'infiammazione, la guarigione di crepe e ferite. Un cucchiaio della raccolta versare 300 ml di acqua bollente, far bollire, insistere 2 ore. Riempire un clistere con 100 ml di brodo, inserire nel retto. Effettuare le procedure fino a 2 volte al giorno, 10 giorni.
  3. Impacco: succo caldo di mela cotogna, garza umida, applicare su budello sfuso. La variante è efficace nella precipitazione parziale (completa) e nel trattamento delle emorroidi.
  4. Il bagno si siede con l'aggiunta di erbe medicinali per lenire l'intestino, alleviare l'infiammazione e il dolore, eliminare il gonfiore dell'ano, stimolare la circolazione sanguigna. È possibile aggiungere oli essenziali (ginepro, rosmarino, lavanda, limone).
  5. Tisana Piantaggine e ortica 1 cucchiaino versare acqua bollente (1 tazza), insistere per 0,5 ore, prendere fino alla scomparsa dei sintomi dolorosi.
  6. Infuso: versare un sacchetto di vodka (0,5 l) con un sacchetto da pastore (0,5 kg), immergere in un luogo buio per 2 settimane, agitando periodicamente il contenitore. Filtrare, tamponare le aree interessate.

Prima del trattamento con i rimedi popolari, è meglio consultare il proprio medico per evitare l'aggravamento della proliferazione, causando più danni.

Per eliminare completamente il prolasso, è necessario interrompere i tentativi non necessari al momento della defecazione, adottare misure per eliminare la stitichezza. Le ricette popolari non sono in grado di curare il prolasso rettale e alleviano solo sintomi spiacevoli. Questa è una malattia complessa, che è piena di complicazioni. Richiede la rimozione della patologia intestinale chirurgicamente.

Erbe medicinali per il trattamento del prolasso

Possibili effetti del prolasso

Se non si interviene sul prolasso, non adottare misure di emergenza per eliminare il retto che si è prolassato, quindi lo stadio 3-4 del prolasso rettale porterà alle seguenti complicazioni:

  • peritonite;
  • ostruzione intestinale;
  • necrosi intestinale;
  • pizzicare le singole parti dell'ano con una protrusione costante.

Le complicanze del prolasso non sono solo dolorose, ma rappresentano anche una seria minaccia per la vita. Solo un intervento chirurgico in casi trascurati permetterà di evitare gravi conseguenze.

Prevenzione del prolasso

Per evitare il prolasso rettale, è necessario mantenere la microflora intestinale nello stato normale, regolare la digestione e la nutrizione. I medici consigliano:

  • includere fibre (verdure, frutta, prodotti caseari);
  • ridurre l'uso di cibi piccanti, fritti, salati, spezie;
  • non sforzarti al momento della defecazione;
  • rinunciare al sollevamento pesi;
  • dosare l'attività fisica, non esagerare;
  • eliminare lo stile di vita passivo, spostarsi di più;
  • fare esercizio fisico regolare;
  • rafforzare i muscoli dell'ano nel retto e perineo;
  • evitare la stitichezza cronica;
  • identificare ed eliminare le cause della tensione muscolare nella cavità peritoneale.
Ostruzione intestinale

Le misure di prevenzione sono semplici ma efficaci. Il rischio di prolasso rettale e lo sviluppo di gravi malattie saranno ridotti al minimo.

I medici raccomandano di condurre una terapia alternativa dopo il coordinamento dei metodi con esperti. Un ruolo importante è svolto dalla dieta e dagli eventi organizzati nel complesso.

È importante riconsiderare un modo di vivere, eliminare le cattive abitudini, regolare una dieta. Le misure consentiranno di evitare interventi chirurgici in caso di problemi con l'intestino.

Con il prolasso del retto, una parte separata con una posizione sopra l'ano inizia ad allungarsi, portando alla protrusione dal passaggio anale. Lo sfintere cessa di essere in buona forma e non può più frenare il flusso di muco e di feci. Spesso le donne soffrono quando il lavoro è complicato. Forse parziale stratificazione del retto.

L'aspetto dei sintomi negativi primari, la perdita della mucosa rettale dall'ano dovrebbe essere la ragione per andare dal proctologo, passando attraverso un esame completo. Per prescrivere un trattamento efficace, scegliere il regime ottimale di terapia solo dal medico curante.

Che cosa è prolasso o protrusione dal retto, può essere trovato nel video:

Un sacco di informazioni utili e suggerimenti sull'argomento nel video:

Non farti prendere dal panico quando cade un prolasso rettale - esistono efficaci metodi di pronto soccorso e trattamento.

Nell'uomo, c'è spesso un prolasso del retto, che è associato a varie cause. Con il prolasso del retto la posizione anatomica viene disturbata, a seguito della quale l'organo si sposta oltre lo sfintere del canale posteriore. Retto polmonare doloroso, mentre la persona non è in grado di mantenere le masse fecali. Quando un paziente va in bagno, si notano sangue e muco e spesso si avvertono false sollecitazioni a defecare.

specie

L'inversione del retto in medicina può essere divisa in 2 tipi:

  • Invaginative. Lo spostamento dell'intestino diretto avviene esclusivamente all'interno dell'ano e l'organo non cade dall'ano.
  • Ernia. La parete frontale dell'intestino diretto si sposta verso il basso, il che è associato a una maggiore pressione intra-addominale. In questo caso, c'è una perdita parziale o totale dell'intestino dall'apertura posteriore.

A volte i pazienti stessi cercano di raddrizzare il retto, il che è assolutamente impossibile da fare. Tali manipolazioni sono pericolose e durante il movimento intestinale il colon si ritirerà.

Cause di radice

Tutte le fonti di prolasso del retto sono divise in 2 gruppi: produzione e assunzione. Le cause includono cause che influenzano indirettamente lo sviluppo del prolasso. In questo caso, il problema si sviluppa con tali violazioni:

Le operazioni, lo sforzo frequente, la stitichezza, le ulcere possono causare il prolasso rettale.

  • dopo chirurgia intestinale;
  • a causa di forti tensioni dovute a costipazione cronica;
  • dopo il parto, che ha avuto luogo con complicazioni e danni provocati ai muscoli localizzati nel pavimento pelvico;
  • trauma all'area sacrale della colonna vertebrale;
  • ulcera intestinale;
  • emorroidi;
  • lavoro fisico estenuante che richiede una tensione costante dei muscoli addominali.

Le fonti predisponenti che influenzano il prolasso della mucosa del retto dall'ano includono:

  • funzione compromessa delle strutture muscolari localizzate nella pelvi;
  • allungando i muscoli del retto;
  • aumento della pressione all'interno del peritoneo;
  • indebolito tono muscolare dello sfintere;
  • retto allungato;
  • gravidanza difficile;
  • posizione anatomica del coccige in verticale.
Torna al sommario

Gradi di patologia

Sintomi caratteristici

Il prolasso rettale si verifica gradualmente o improvvisamente, senza sintomi concomitanti. Quando il corpo è improvvisamente uscito, questo indica un aumento della pressione intra-addominale a causa di sforzi fisici o tentativi. Con una perdita acuta una persona avverte un forte dolore all'addome. Ma, di regola, il prolasso improvviso è raro, il progressivo sviluppo del prolasso rettale è più spesso diagnosticato. In primo luogo, la membrana mucosa cade, che presto ritorna all'ano stesso. Man mano che la patologia del paziente progredisce, i seguenti sintomi ti infastidiscono:

  • sensazione di corpo estraneo nell'ano;
  • falsi viaggi in bagno, in cui non c'è defecazione;
  • dolore e disagio nel peritoneo;
  • flatulenza;
  • polpa insufficiente dell'ano.

Con la perdita del plesso vascolare affetto, a causa di ciò che si trova nelle impurità sanguinanti e mucose delle feci. In caso di trattamento tardivo in una persona, il processo di rimozione dell'urina è disturbato, con il quale la voglia di aumentare è piccola, e l'urina esce in modo discontinuo. All'aumentare dei segni patologici, i cicli dell'intestino tenue sono compromessi. Sullo sfondo della patologia del paziente, i meccanismi protettivi del sistema immunitario si indeboliscono e la capacità di lavorare diminuisce.

Spesso i pazienti confondono il prolasso del retto e la sporgenza dei coni con le emorroidi. Una caratteristica distintiva delle emorroidi dal fallout sono le pieghe longitudinali dell'istruzione abbandonata. Con la perdita delle pieghe della mucosa sono disposte trasversalmente.

Caratteristiche durante la gravidanza

Nelle donne in gravidanza, la perdita è associata a tono muscolare indebolito, a seguito del quale il retto esce. Spesso il problema compare dopo il parto, che è associato ai tentativi durante la nascita del bambino. In questo caso, il retto può uscire attraverso la vagina. Una simile patologia si manifesta spesso nelle donne durante la menopausa. Se il prolasso del retto nella vagina si verifica durante la gravidanza, viene prescritto un farmaco di mantenimento. Dopo la consegna, la donna viene effettuata riposizionando in posizione operativa il retto.

diagnostica

Identificare la patologia negli adulti e nei bambini, è importante nelle prime fasi per prevenire le complicanze. A tal fine, è necessario alle prime manifestazioni patologiche consultare un medico e sottoporsi a una diagnosi completa. In primo luogo, il medico esaminerà l'area interessata, quindi prescriverà tali procedure diagnostiche:

  • Esame a raggi X o defectografia, che consente di valutare le caratteristiche della struttura e del funzionamento del corpo;
  • rectoromanoscopy, esaminando la condizione della mucosa;
  • una colonscopia in cui viene rilevata una deviazione che causa un prolasso;
  • manometria anorettale, valutando la contrattilità dello sfintere.

Come trattare?

Il prolasso della mucosa del retto non sembra buono e porta dolore e disagio al paziente, quindi è necessario liberarsi del problema il prima possibile. Per ciascun paziente, il trattamento del prolasso rettale è prescritto singolarmente e dipende dalla gravità della malattia. Nelle fasi iniziali, è possibile curare la patologia con l'aiuto di farmaci ed esercizi speciali. Le fasi avanzate richiedono un trattamento chirurgico e l'aderenza a una dieta rigorosa.

preparativi

Il primo soccorso consiste nell'eliminare la stitichezza, in modo da non aggravare la situazione. A tal fine, il medico prescrive farmaci speciali che normalizzano le feci ed eliminano i problemi con l'intestino tenue e piccolo. I pazienti sono consigliati supposte rettali che normalizzano le feci ed eliminano le sensazioni dolorose. Le iniezioni vengono effettuate anche con l'uso di farmaci sclerotici. L'uso di prodotti farmaceutici non è efficace negli stadi gravi della malattia. In questo caso, la terapia conservativa viene utilizzata come coadiuvante nell'intervento chirurgico.

Trattamento di rimedi popolari

Trattare il prolasso dei rimedi popolari retto è consentito solo dopo l'approvazione del medico curante. Tale terapia porterà risultati nella fase iniziale del prolasso o in combinazione con altre misure terapeutiche. Gli ingredienti naturali eliminano i sintomi dolorosi. Per questo scopo, si consiglia di fare compresse terapeutiche, bagni e altre procedure. A casa, puoi usare queste popolari ricette contro il prolasso rettale:

I brodi curativi con il prolasso del retto riducono il disagio e alleviano il gonfiore.

  • Marsh calamo Dal componente viene preparata l'infusione, che viene assunta per via orale. Richiesto per prendere 1 cucchiaino. calamo schiacciato versare 200 ml di acqua fredda. Lasciare la medicina in infusione per 12 ore, quindi filtrare e bere 2 sorsi dopo un pasto.
  • Polsino ordinario Per preparare l'infusione sarà necessario 1 cucchiaino. componente principale e 200 ml di acqua bollente. Insistere significa mezza giornata, dopodiché bevono l'infuso per tutto il giorno a piccoli sorsi.
  • Camomilla. L'erba è usata per i bagni di vapore, che richiederà 1 cucchiaino. camomilla, diluita in acqua bollente. Poi si siedono sopra il vapore per un quarto d'ora e si avvolgono in un asciugamano per creare l'effetto di un bagno.
  • Borsa del pastore. Preparato dall'infusione del componente, che viene trattata con l'area lesa.
Torna al sommario

Chirurgia per prolasso del retto

Il modo più efficace per eliminare il prolasso rettale e prevenire le ricadute è il trattamento chirurgico. Esistono circa 50 metodi di smaltimento chirurgico del problema.

Data la gravità della patologia e dei sintomi associati, il medico prescrive una rimozione individuale. Tutti gli interventi chirurgici sono suddivisi nei seguenti tipi:

  • Tagliare parte del retto, che cade costantemente dall'ano.
  • Resezione parziale del colon
  • Chirurgia plastica Quando l'orlo di plastica della parte inferiore del retto, i muscoli dei muscoli localizzati nel pavimento pelvico sono tenuti in plastica.
  • Chirurgia combinata

Di norma, il medico seleziona il metodo chirurgico ottimale per ciascun paziente, che consiste nel deposito di parte dell'intestino. Tale manipolazione è la più semplice e offre meno dolore al paziente. Inoltre, quando si sceglie un intervento chirurgico, si tiene conto dell'età del paziente e delle caratteristiche individuali dell'organismo. Più difficile è il livello, più difficile è l'operazione e più lungo è il periodo di recupero.

Esercizio e dieta

È necessario affrontare il problema in modo completo, utilizzando la terapia fisica e il cibo dietetico. I pazienti che hanno un problema, è necessario ogni giorno per diverse volte per eseguire i seguenti esercizi dal prolasso del retto:

  • Sforzare alternativamente i muscoli localizzati nel perineo e nello sfintere.
  • Prendi una posizione orizzontale e alza il bacino. In questo caso, le ginocchia dovrebbero essere piegate e le braccia dovrebbero trovarsi alle giunture.

Importante è il cibo, che dovrebbe essere equilibrato e utile. Gli alimenti taglienti, grassi, fritti che provocano stitichezza e una violazione del tratto gastrointestinale vengono rimossi dalla dieta. Si consiglia di bere più liquidi e di mangiare cibi ricchi di vitamine e fibre. Aderire ad una dieta frazionata, in cui mangiano cibo in piccole porzioni, ma spesso.

effetti

La mancanza di trattamento del prolasso rettale porta a gravi complicazioni e disturbi nel tratto gastrointestinale. Sullo sfondo del prolasso rettale, la funzione protettiva del sistema immunitario è significativamente ridotta, di conseguenza, il corpo non è in grado di resistere ai batteri patogeni, il paziente diventa apatico e irritabile. Inoltre, quando la patologia può avere le seguenti conseguenze:

  • la violazione dell'organo interno, minacciando la necrosi;
  • ostruzione intestinale;
  • sviluppo di peritonite.
Torna al sommario

prevenzione

La proliferazione del retto può essere prevenuta osservando le misure preventive. È necessario regolare la dieta ed evitare uno stile di vita sedentario. Per le malattie degli organi dell'apparato digerente, è necessario consultare immediatamente un medico e curare la malattia. Non dovresti esagerare, specialmente sul piano fisico. Un'altra misura di prevenzione è l'abbandono del sesso anale, che spesso causa una perdita del retto nei giovani.

Prolasso del retto

Il prolasso del retto è una violazione della posizione anatomica del retto, in cui la sua parte distale viene spostata oltre i limiti dello sfintere anale. Può essere accompagnato da dolore, incontinenza del contenuto intestinale, scarico mucoso e sanguinolento, sensazione di un corpo estraneo nell'ano, falsi desideri di defecare. La diagnosi del prolasso rettale si basa sui dati di ispezione, esame del dito rettale, sigmoidoscopia, irrigoscopia, manometria. Il trattamento è di solito chirurgico, consiste nell'eseguire la resezione e la fissazione del retto, la sfintere.

Prolasso del retto

Sotto il prolasso del retto (prolasso rettale) in proctologia capire l'uscita attraverso l'ano verso l'esterno di tutti gli strati del colon distale. La lunghezza del segmento prolasso dell'intestino può essere compresa tra 2 e 20 cm o più. Molto spesso, il prolasso del retto si verifica nei bambini fino a 3-4 anni, il che è spiegato dalle specifiche anatomiche e fisiologiche del corpo del bambino. Tra gli adulti, il prolasso del retto si sviluppa più spesso negli uomini (70%) rispetto alle donne (30%), per lo più in età lavorativa (20-50 anni). Ciò è dovuto al pesante lavoro fisico, che è principalmente impiegato dagli uomini, così come alle caratteristiche dell'anatomia della piccola pelvi femminile, che aiutano a mantenere il retto in una posizione normale.

motivi

Le cause del prolasso rettale possono essere predisponenti e producenti. I fattori predisponenti sono le violazioni della struttura anatomica delle ossa del bacino, la forma e la lunghezza del sigma e del retto e le alterazioni patologiche nei muscoli del pavimento pelvico. Un ruolo speciale è giocato dalla struttura della spina sacro-coccigea, che è una curva con concavità anteriore. Normalmente, il retto si trova nella regione di questa curvatura. Con debole gravità o mancanza di curvatura, che si trova spesso nei bambini, il retto scivola lungo il telaio osseo, che è accompagnato da prolasso.

Un altro punto predisponente è il dolicosigma, il colon sigmoideo allungato e il suo mesentere. Si noti che nei pazienti con prolasso rettale, la lunghezza del colon sigmoideo è in media 15 cm più lunga, e del mesentere - 6 cm più lungo rispetto alle persone sane. Inoltre, la perdita del retto può contribuire all'indebolimento dei muscoli del pavimento pelvico e dello sfintere anale.

I fattori che causano il prolasso provocano direttamente il prolasso prolasso. Prima di tutto, è lo stress fisico: inoltre, le precipitazioni possono essere causate sia da una singola forza eccessiva (ad esempio sollevando pesi) sia da un lavoro duro e costante, che è accompagnato da un aumento della pressione intra-addominale. A volte la patologia è una conseguenza della ferita - caduta sui glutei da un'altezza, un forte colpo al sacro, un atterraggio duro con il paracadute, danni al midollo spinale.

Nei bambini, le malattie dell'apparato respiratorio che si verificano con una tosse dolorosa, come la polmonite, la pertosse, la bronchite e altri, sono spesso le cause immediate.Prolasso del rettale è spesso causato da polipi e tumori del retto; malattie gastrointestinali, accompagnate da diarrea cronica, stitichezza, flatulenza; patologia del sistema urogenitale - urolitiasi, adenoma prostatico, fimosi, ecc. In tutti questi casi, si notano costante tensione, tensione della parete addominale e aumento della pressione intra-addominale.

Nelle donne, il prolasso rettale può svilupparsi dopo nascite multiple o difficili (con una pelvi stretta in una donna in travaglio, un feto grande, feti multipli) e può essere combinato con il prolasso dell'utero, della vagina e dell'incontinenza urinaria. Inoltre, i proctologi avvertono che la causa del prolasso del retto può essere una passione per il sesso anale e la masturbazione anale. Molto spesso, l'eziologia della malattia è di natura multifattoriale con una predominanza della causa principale, la cui delucidazione è estremamente importante per il trattamento della patologia.

classificazione

Per gli specialisti nel campo della proctologia clinica, il più grande interesse è la classificazione dei tipi e dei gradi di prolasso rettale. Nella classificazione tipologica distinte varianti erniaria e invaginazione del prolasso rettale. Il meccanismo erniario del prolasso è dovuto allo spostamento verso il basso della tasca di Douglas e della parete anteriore del retto. La debolezza dei muscoli del pavimento pelvico, combinata con un costante aumento della pressione intra-addominale, porta gradualmente a un prolasso del retto nel canale anale e all'uscita.

Nel tempo, il sito del prolasso del retto diventa circolare (con il coinvolgimento di tutte le pareti) e aumenta. Il colon sigmoideo ei loop dell'intestino tenue che si spostano verso il basso possono entrare nella tasca Douglas simile all'ernia: ecco come si formano il sigmocele e l'enterocele. In invaginazione intestinale o prolasso rettale interno, si verifica l'impianto intrarettale di parte del retto o del colon sigmoideo, di solito senza il loro rilascio.

Secondo il meccanismo che porta al prolasso del retto, si distinguono 3 gradi di prolasso rettale: I - il prolasso è associato solo alla defecazione; II - la perdita è associata alla defecazione e all'attività fisica; III - La perdita si verifica quando si cammina e nella posizione eretta del corpo.

In proctologia pediatrica, la classificazione del prolasso rettale proposta da A.I. Lenyushkinym. Secondo i criteri anatomici, l'autore distingue la perdita della sola membrana mucosa del retto e tutti i suoi strati. Quando il 1o grado di prolasso cade area rettale di non più di 2-2,5 cm; al 2 ° - 1 / 3-1 / 2 la lunghezza dell'intero retto; con il terzo, l'intero retto, a volte anche l'area del colon sigmoide. Secondo i criteri clinici, A.I. Lenyushkin ha distinto le fasi del prolasso del retto:

  • compensato - prolasso si verifica durante i movimenti intestinali e viene ripristinato in modo indipendente;
  • subcompensato - prolasso con defecazione e moderato sforzo fisico; il riposizionamento dell'intestino libero è possibile solo con l'aiuto di benefici manuali; l'insufficienza dello sfintere anale di grado I è annotata;
  • scompensato - la perdita del retto può essere associata a tosse, risate, starnuti; accompagnato da incontinenza di gas e feci, insufficienza dello sfintere II-III grado.

Sintomi di prolasso

La clinica del prolasso rettale può svilupparsi improvvisamente o gradualmente. La prima opzione è caratterizzata da un inizio inaspettato, il più delle volte associato a un forte aumento della pressione intra-addominale (sforzo fisico, tensioni, tosse, starnuti, ecc.). Durante o dopo un episodio simile, si sviluppa il prolasso del retto, accompagnato da un forte dolore addominale dovuto alla tensione del mesentere. Un attacco doloroso può essere così pronunciato da provocare uno stato di collasso o shock.

Lo sviluppo graduale di un prolasso rettale è annotato più spesso. Inizialmente, il prolasso del retto si verifica solo durante lo sforzo durante un atto di defecazione ed è facilmente eliminato indipendentemente. Gradualmente, dopo ogni sgabello è necessario abbassare il retto a mano. La progressione della malattia porta al prolasso del retto durante la tosse, starnuti, stare in piedi.

Il prolasso del retto è accompagnato da una sensazione di corpo estraneo nell'ano, disagio, incapacità di trattenere il gas e le feci, frequente impulso di defecare (tenesmo). Il dolore addominale aumenta con i movimenti intestinali, a piedi, in esercizio e dopo che il movimento intestinale si riduce o scompare del tutto.

Con il prolasso del retto dall'ano, si verifica la secrezione di muco o sangue, associata a lesioni ai vasi nella membrana mucosa gonfia e allentata dell'area precipitata. Con un lungo decorso della malattia, possono verificarsi disturbi disurici - minzione intermittente o frequente. Quando il prolasso rettale interno sulla parete frontale dell'intestino forma un'ulcera solitaria di forma poligonale, con un diametro di 2-3 cm, l'ulcera presenta bordi lisci e un fondo poco profondo coperto di fibrina; la presenza dell'albero di granulazione non è tipica. In assenza di ulcera, possono verificarsi iperemia focale ed edema della membrana mucosa.

complicazioni

Con una riposizione ruvida o prematura, il prolasso del retto può essere complicato pizzicando la parte distale dell'organo. In questo caso, l'edema aumenta rapidamente e l'afflusso di sangue ai tessuti viene disturbato, il che può portare alla necrosi dell'area rettale. Il più pericoloso è lo spostamento simultaneo dei cappi dell'intestino tenue nella tasca peritoneale - spesso si sviluppano spesso ostruzione intestinale acuta e peritonite acuta.

diagnostica

Il prolasso del retto viene riconosciuto sulla base dei risultati dell'esame del proctologo, dei test funzionali e degli esami strumentali (rectoromanoscopy, colonscopia, irrigoscopia, defectografia, manometria, ecc.). Se osservata, la sezione rettale ha una forma di un rosso brillante o bluastro con la presenza di al centro di una fessura o di un foro a forma di stella. C'è un gonfiore moderato della membrana mucosa e un leggero sanguinamento al contatto. La riduzione del prolasso dell'intestino porta al ripristino del flusso sanguigno e al normale aspetto della mucosa. Se il prolasso del retto al momento dell'ispezione non è determinato, al paziente viene offerto di tendere, come durante un movimento intestinale.

Condurre l'esame rettale digitale ci permette di stimare il tono dello sfintere, per distinguere il prolasso rettale da emorroidi, basso localizzato e cadere polipi anali attraverso l'ano. Con l'aiuto dell'esame endoscopico (rectoromanoscopy), l'invaginazione intestinale e la presenza di un'ulcera solitaria sulla parete anteriore del retto sono facilmente rilevabili. Una colonscopia è necessaria per scoprire le cause del prolasso rettale - malattia diverticolare, tumori, ecc. Quando viene rilevata un'ulcera solitaria, viene effettuata una biopsia endoscopica con una biopsia cito-morfologica per escludere il cancro del retto endofitico.

L'irrigoscopia viene utilizzata per determinare la presenza di modificazioni anatomiche (dolicosigmoidi, invaginazioni) e funzionali nell'intestino crasso (colostasi, passaggio alterato di bario). Il grado di prolasso rettale viene perfezionato durante la defectografia (proctografia) - esame a raggi X, in cui vengono effettuate le radiografie al momento della simulazione dell'atto di defecazione. Durante la manometria anorettale, viene valutata la funzione dei muscoli che circondano il retto e la loro partecipazione al processo di defecazione. Per le donne con prolasso del retto, è indicata la consultazione di un ginecologo con un esame sulla sedia.

Trattamento del prolasso rettale

Il reintegro manuale dell'organo porta solo un miglioramento temporaneo e non risolve il problema del prolasso rettale. La somministrazione pararettale di farmaci sclerosanti, la stimolazione elettrica dei muscoli del pavimento pelvico e dello sfintere, inoltre, non garantiscono la completa guarigione del paziente. Le tattiche conservative possono essere utilizzate per il prolasso interno (invaginazione) nei giovani con una storia di prolasso rettale non superiore a 3 anni.

Il trattamento radicale del prolasso rettale viene eseguito solo chirurgicamente. Molte tecniche sono state proposte per l'eliminazione radicale del prolasso rettale, che può essere eseguita mediante accesso perineale, tramite laparotomia o laparoscopia. La scelta della tecnica di funzionamento è dettata dall'età, dalla condizione fisica del paziente, dalle cause e dal grado di prolasso del retto.

Allo stato attuale, nella pratica proctologica, vengono eseguite operazioni sulla resezione di un segmento del retto prolasso, del pavimento pelvico e della plastica del canale anale, resezione del colon, fissazione del retto distale e tecniche combinate. La resezione della sezione rettale precipitata può essere eseguita mediante il suo cut-off circolare (secondo Mikulich), cut-off del lembo (secondo Nelaton), cut-off con sovrapposizione della sutura di raccolta sulla parete muscolare (operazione di Delorme) e altri metodi.

La plastagna del canale anale con il prolasso del retto mira a restringere l'ano con l'ausilio di fili speciali di filo, seta e poliestere, materiali sintetici e autoplastici. Tutti questi metodi sono usati molto raramente a causa dell'alta frequenza del prolasso ricorrente del retto e delle complicanze postoperatorie. I migliori risultati si ottengono cucendo i bordi dei muscoli dell'elevatore e fissandoli al retto.

In un retto inerte, ulcera solitaria o dolicosigm, vengono eseguiti vari tipi di resezione intra-addominale e addominale dell'intestino crasso distale, che sono spesso combinati con operazioni di fissaggio. In caso di necrosi della sezione intestinale, viene eseguita una resezione gastrointestinale con una sovrapposizione di sigmostoma. Tra i metodi di fissazione - rettopessi, il deposito del retto con l'aiuto di punti di sutura o una rete ai legamenti longitudinali della colonna vertebrale o sacro è più comune. Le tecniche chirurgiche combinate per il trattamento del prolasso rettale coinvolgono una combinazione di resezione, plastica e fissazione dell'intestino distale.

Prognosi e prevenzione

La scelta corretta dei benefici chirurgici consente di eliminare il prolasso del retto e ripristinare la capacità di evacuazione dell'intestino crasso nel 75% dei pazienti. Un effetto persistente privo di recidive può essere ottenuto solo escludendo i fattori eziologici del prolasso rettale (stitichezza, diarrea, sforzo fisico, ecc.).

Prolasso rettale: trattamento domiciliare

Il prolasso del retto in medicina è designato con il termine prolasso rettale. Questa condizione è caratterizzata dallo stiramento e dalla caduta del canale anale della parte inferiore del retto. A causa del fatto che il tono dello sfintere anale è ridotto, l'incontinenza di gas e feci è possibile nei pazienti. Patologia simile si verifica in persone di età diverse, così come i bambini. La lunghezza del segmento patologico può variare da uno a venti centimetri.

Prolasso rettale: cause

Il prolasso rettale è una patologia polietiologica, il che significa che può svilupparsi sotto l'influenza di una combinazione di vari fattori. Tra le possibili cause del prolasso rettale possono essere identificate le cause che producono e predispongono.

Il primo gruppo comprende quei fattori che possono causare la protrusione del segmento rettale, ad esempio, uno sforzo fisico intenso, in particolare, un sovraccarico di una volta, oltre al normale lavoro fisico pesante. Altre cause generatrici includono:

  • frequente stitichezza, in cui una persona è costantemente costretta a spingere forte;
  • complicazioni derivanti dal processo del travaglio nelle donne, in particolare, rotture del perineo e lesioni traumatiche dei muscoli pelvici;
  • precedenti interventi chirurgici nella zona intestinale;
  • lesioni traumatiche all'osso sacro;
  • la presenza di focolai ulcerosi sulla superficie della mucosa intestinale.

I fattori predisponenti che aumentano significativamente il rischio di sviluppare la malattia includono:

  • vari difetti anatomici nella struttura del bacino e dell'intestino, ad esempio la posizione verticale del coccige o l'allungamento del retto;
  • malattie del tratto gastrointestinale e del sistema urogenitale (polipi, diarrea cronica, infiammazione della prostata negli uomini, urolitiasi, ecc.);
  • fascino per i tipi di sesso non tradizionali associati al rischio di lesioni al retto;
  • tono ridotto dello sfintere anale, distorsioni - condizioni che sono caratteristiche soprattutto per gli anziani;
  • disfunzione generale degli organi pelvici;
  • disturbi neurologici che interessano il midollo spinale;
  • predisposizione genetica.

Attenzione! Nei neonati, il prolasso del retto può essere il risultato di malattie accompagnate da grave tosse parossistica (bronchite, pertosse, polmonite).

Forme e sintomi

Il prolasso del retto può verificarsi nelle seguenti forme:

  • hernial - spostamento della parete anteriore del corpo a causa di muscoli pelvici indeboliti e alta pressione nella cavità addominale;
  • invaginato - questa opzione è possibile quando si preme un segmento del sigma o del retto all'interno della mucosa dell'ano, cioè il segmento patologico non si estende oltre l'ano.

I sintomi della patologia sono determinati dal suo stadio. Il primo grado di prolasso rettale è caratterizzato da una leggera inversione della membrana mucosa durante lo svuotamento intestinale. Dopo che la defecazione è stata completata, il segmento fuoriuscito ritorna alla sua posizione iniziale indipendentemente. Questo stadio è chiamato compensato.

Nella seconda fase subcompensata, il retto invertito ritorna alla sua posizione normale molto più lentamente dopo un movimento intestinale, e questo processo può essere accompagnato dal rilascio di sangue e dolore. Il grado di patologia scompensata è già caratterizzato da una significativa perdita del segmento del retto, che non si resetta da solo. I pazienti hanno frequenti sanguinamenti, possibile incontinenza fecale, emissione involontaria di gas.

Lo stadio in profondità scompensato o permanente della malattia è caratterizzato dal fatto che il paziente può avere un prolasso rettale anche con attività fisica minore. La membrana mucosa subisce processi necrotici.

La malattia descritta può essere acuta o cronica. Con la forma acuta della malattia in un paziente, i sintomi patologici si sviluppano rapidamente e il prolasso di un frammento dell'intestino stesso è accompagnato da intenso dolore. All'inizio dello sviluppo della malattia può indicare segni come la sensazione di un oggetto estraneo nell'ano, un senso di disagio, un falso impulso a svuotare l'intestino. È presente anche la sindrome del dolore, mentre la sua intensità aumenta con l'attività motoria. Dopo aver riposizionato il frammento dell'intestino abbandonato, le sensazioni dolorose diminuiscono rapidamente.

È importante! L'auto-contrazione del retto in caso di sua perdita può essere minacciata di lesioni. Con questa condizione, il paziente aumenta rapidamente l'edema e il processo di fornitura di sangue viene interrotto, il che può portare alla morte del tessuto nell'area problematica.

I sintomi principali del prolasso rettale in qualsiasi forma della malattia sono solitamente i seguenti:

  • tenerezza addominale dovuta alla tensione del mesentere;
  • inversione della zona intestinale (i frammenti lasciati fuori possono avere dimensioni diverse, per esempio, nel decorso acuto della malattia, l'intestino cadrà in media da otto a dieci centimetri);
  • sensazione di corpo estraneo nell'ano;
  • muco o sanguinamento dall'ano si verifica quando si è verificata una lesione traumatica del retto;
  • minzione frequente, flusso intermittente di urina. Le donne che hanno una malattia accompagnata da prolasso dell'utero, spesso hanno una sensazione di svuotamento incompleto della vescica;
  • stitichezza dolorosa, maggiore urgenza alle feci.

Se i primi segni di prolasso rettale si verificano, è necessario consultare un proctologo.

Possibili complicazioni

Se una malattia viene lasciata incustodita per un lungo periodo, ad esempio, in caso di sintomi lievi, può verificarsi lo sviluppo di complicanze quali l'ostruzione rettale, l'ostruzione intestinale e la peritonite. Inoltre, il prolasso rettale aiuta a ridurre l'immunità complessiva del paziente, influenzando negativamente la sua performance e il suo background psico-emotivo.

Diagnosi di prolasso del retto

La diagnosi di prolasso rettale viene eseguita da un proctologo dopo la raccolta preliminare e l'esame della storia del paziente. Ulteriore esame consiste in diverse fasi:

  • esame esterno del paziente, durante il quale il medico può vedere un segmento del retto che è caduto dal passaggio anale nel caso in cui la malattia è in corso da molto tempo. In questa fase, è necessario condurre una diagnosi differenziale con emorroidi. Nel caso di emorroidi, le pieghe sulla membrana mucosa del segmento patologico saranno localizzate longitudinalmente, le pieghe trasversali indicheranno il prolasso rettale. Nelle fasi iniziali dello sviluppo della malattia, è possibile rivelare la patologia, se si chiede al paziente di tendere;
  • il rilievo e il tono delle mucose sono valutati mediante esame digitale rettale;
  • per visualizzare l'intestino dall'interno e rilevare patologie che portano al prolasso rettale, tali metodi strumentali come la colonscopia e la sigmoidoscopia consentono;
  • La radiografia e la sfinterometria possono anche essere prescritte ai pazienti;
  • Se ci sono sospetti di neoplasia nell'intestino, viene effettuato un esame istologico.

Nonostante i sintomi piuttosto ovvi, la diagnosi strumentale è molto importante per la malattia in esame, poiché a prima vista è molto simile alle emorroidi, ma gli approcci al trattamento saranno completamente diversi.

Trattamento del prolasso rettale

Nelle prime fasi dello sviluppo del prolasso rettale vengono utilizzati metodi di trattamento conservativo, la cui efficacia è piuttosto elevata nei giovani pazienti. Tale terapia dovrebbe mirare ad eliminare i principali fattori provocatori. Ai pazienti vengono prescritti farmaci per normalizzare le feci (farmaci anti-diarrea o lassativi), vengono fornite raccomandazioni sull'attività fisica, viene prescritto il trattamento delle malattie identificate dell'intestino crasso.

Nel complesso della terapia conservativa un ruolo speciale appartiene alle misure volte a rafforzare i muscoli del bacino. Stiamo parlando di fisioterapia, nell'ambito del quale abbiamo sviluppato tutta una serie di esercizi speciali che devono essere eseguiti regolarmente, anche dopo il recupero a fini preventivi:

  • tensione muscolare alternata del perineo e dello sfintere;
  • sollevando il bacino da una posizione supina con le gambe piegate alle articolazioni del ginocchio.

Possono essere prescritti anche fisioterapia e massaggio rettale.

Attenzione! È consigliabile effettuare un trattamento conservativo del prolasso rettale, se la malattia non supera i tre anni. In altri casi, è necessaria la correzione chirurgica.

L'intervento chirurgico è indicato per la malattia cronica e grave. Oggi vengono utilizzati i seguenti metodi operativi:

  • escissione chirurgica del frammento prolasso (di solito con un allungamento del colon sigmoideo ");
  • deposito del retto;
  • chirurgia plastica per ripristinare il tono muscolare normale del retto e della pelvi;
  • resezione del segmento inferiore del colon;
  • operazioni combinate.

Le possibilità della moderna chirurgia consentono di eseguire operazioni di fissaggio in cui un'area problematica dell'intestino può attaccarsi al legamento vertebrale. A volte un'operazione simile viene utilizzata per attaccare una sezione dell'intestino all'osso sacro usando una speciale rete di Teflon. Nella seconda fase del trattamento chirurgico, è consentito l'uso di metodi di chirurgia plastica.

Oggi, durante il trattamento chirurgico del prolasso rettale, vengono utilizzate principalmente tecniche laparoscopiche che non richiedono un lungo periodo di riabilitazione.

Quando si sceglie una strategia di trattamento, il medico prende necessariamente in considerazione l'età del paziente, le sue condizioni generali, la durata del decorso della malattia e il suo stadio. Le statistiche mostrano che dopo l'intervento chirurgico, un miglioramento nella funzione di evacuazione dell'intestino e l'eliminazione del prolasso rettale è osservato in quasi l'80% dei pazienti. Dopo il trattamento, è estremamente importante seguire scrupolosamente le raccomandazioni mediche, poiché dipenderà dall'efficacia della terapia e dalla durata del periodo di remissione. Si consiglia a tutti i pazienti di eliminare completamente lo sforzo fisico pesante per almeno sei mesi e di regolare la propria dieta per evitare costipazione e diarrea.

Misure preventive

La prevenzione del prolasso rettale è particolarmente importante per le persone che hanno una predisposizione a questa condizione patologica. È molto importante prestare attenzione alla vostra dieta. La nutrizione dovrebbe contribuire al funzionamento stabile dell'intestino e prevenire la stitichezza. Per fare questo, è necessario mangiare cibo vegetale, fibra, limitare l'uso di prodotti semilavorati, prodotti in scatola, carni affumicate, cibi grassi e salati.

È altrettanto importante identificare e trattare prontamente eventuali malattie che possono portare al prolasso rettale. Per stimolare i muscoli del bacino e del perineo, viene mostrato un allenamento fisico terapeutico. Prestare attenzione per evitare carichi improvvisi e sovratensioni fisiche.

Fin dall'infanzia, il bambino deve essere istruito su una sedia normale, ma non gli permette di sedersi sul piatto per molto tempo. Durante l'atto di defecazione, non è necessario forzare eccessivamente per non provocare il prolasso del retto.

Inoltre, come misura preventiva, gli esperti consigliano di astenersi dal sesso anale e, naturalmente, di condurre uno stile di vita sano in generale con un'attività fisica regolare.

Come trattare il prolasso rettale nei bambini? Il chirurgo risponde a questa domanda nella recensione video:

Chumachenko Olga, revisore medico

28.614 visualizzazioni totali, 2 visualizzazioni oggi

Pubblicazioni Sul Trattamento Delle Vene Varicose

Panoramica dei 22 rimedi emorroidi più popolari del moderno mercato farmacologico

Emorroidi - una condizione patologica manifestata da processi iperplasivi dei corpi cavernosi dell'ampolla del retto e del canale anale.

Prevenzione delle vene varicose: come farlo correttamente, indicazioni e prognosi

L'autore dell'articolo: Nivelichuk Taras, capo del dipartimento di anestesiologia e terapia intensiva, esperienza lavorativa di 8 anni.