Come prevenire la morte da un coagulo di sangue?

La trombosi è accompagnata dalla formazione di un coagulo di sangue nei vasi, bloccando il deflusso del sangue. Il processo patologico si sviluppa come conseguenza di disordini della coagulazione del sangue. Il principale pericolo della malattia risiede nell'elevato rischio di strappare un coagulo di sangue e il suo movimento attraverso il sistema circolatorio. La morte da un coagulo di sangue si verifica a causa del blocco delle arterie degli organi vitali - il cervello, l'intestino, il cuore, i polmoni, ecc. Alcuni minuti sono assegnati per salvare una persona. Non è facile agire in questo breve periodo.

L'articolo dirà:

Formazione di trombi

Un coagulo di sangue nei vasi si forma a seguito di un aumento della coagulazione del sangue. In medicina, questa patologia è chiamata ipercoagulazione. Le ragioni del suo sviluppo sono l'abuso o il fumo di alcool, l'uso a lungo termine di alcuni farmaci, le malattie ereditarie del sistema vascolare, ecc.

Dopo i 40 anni, aumenta il rischio di sviluppare la malattia. Ciò è dovuto al naturale rallentamento dei processi metabolici nel corpo, che influenza lo stato dei vasi sanguigni. È possibile rallentare questi processi in giovane età.

Le prime fasi di queste malattie non sono pericolose con l'accesso tempestivo a un medico, ma se si inizia la malattia ogni giorno, nuovi elementi del sangue che lo aumentano saranno aggiunti all'ingorgo stradale risultante.

Ciò contribuisce a un basso livello di attività fisica, cattive abitudini e eccesso di peso. Secondo le statistiche, negli uomini la trombosi si verifica due volte più spesso delle donne.

La trombosi può svilupparsi sullo sfondo di altre malattie: diabete mellito, vene varicose, aterosclerosi, leucemia e dopo aver subito un infarto miocardico. Nelle donne, un coagulo di sangue può formarsi durante il trasporto di un bambino a causa della pressione esercitata dall'utero su altri organi.

Un altro motivo per il suo verificarsi - l'uso a lungo termine di contraccettivi orali. Prima di usarli, devi passare un'analisi che mostri la composizione del sangue.

La dilatazione pupillare, la respirazione confusa, le convulsioni e la perdita di coscienza sono considerati i principali segni che una persona muore a causa di una disconnessione di un coagulo di sangue.

Perché il divario?

Per lungo tempo, la malattia può manifestarsi in forma latente. Nel tempo, il trombo aumenta di dimensioni, riempiendo la parte principale della cavità della nave. Il suo distacco è possibile a causa del rapido flusso di sangue o per l'inferiorità del gambo del trombo fluttuante, nonché per la presenza di un lume nel vaso.

Successivamente, il coagulo inizia a condensare, rendendo difficile il trattamento. Il fluido in esso contenuto emerge gradualmente. Questo precede il suo allontanarsi dalla parete vascolare. Essendo nel nuoto libero, un trombo è in grado di entrare in qualsiasi organo del corpo umano.

Come determinare che una persona ha un trombo?

La morte da un coagulo di sangue è istantanea, quindi tutti dovrebbero sapere quale aiuto fornire al paziente e come identificare la patologia. La sintomatologia di un trombo fluttuante dipende dalla posizione della sua chiusura.

Dovrebbe essere guidato dai seguenti dati:

  1. Quando un coagulo entra nell'arteria coronaria, c'è una sensazione di pressione nella regione del cuore. In alcuni casi, il dolore dà alla mascella inferiore, al collo, l'area tra le scapole e lo stomaco. A causa del dolore, la respirazione potrebbe essere compromessa.
  2. La concentrazione di un coagulo di sangue nelle estremità inferiori provoca arrossamento e gonfiore, accompagnato da un forte dolore. Nei casi più complicati, si sviluppa la cancrena, che porta ad una completa perdita dell'arto.
  3. Con la sconfitta delle arterie polmonari difficoltà con la respirazione. La sua fermata è fissa. Ci possono essere mancanza di respiro e pelle blu.
  4. Il contatto con un coagulo di sangue nei vasi cerebrali porta a disturbi del linguaggio e del riflesso della deglutizione. C'è una caratteristica asimmetria del viso come risultato del suo torpore.
  5. Nel caso della posizione di un coagulo di sangue nella regione intestinale appaiono forti dolori all'addome. L'occlusione vascolare in questa zona provoca lo sviluppo di peritonite. Diventa la causa della morte improvvisa.

Con manifestazioni pronunciate di tromboembolia dovrebbe fornire il primo soccorso al paziente. Segni di morte accertati dal team di emergenza medica. Prima del suo arrivo, è necessario posizionare il paziente in una posizione comoda, fornendo accesso all'ossigeno.

Se una persona avverte sintomi imminenti di ictus o infarto, dovrebbe chiedere aiuto. Non sempre questa situazione finisce con la morte. È possibile salvare il paziente, se in tempo per consegnarlo all'ospedale.

Le persone che hanno una tendenza alla violazione della coagulazione del sangue, è severamente vietato fumare e assumere forti bevande alcoliche.

Quando è la morte più probabile?

Muovendosi attraverso il sistema circolatorio, un trombo può fermarsi ovunque. Se questo accade, la morte seguirà. Ciò è facilitato dall'arresto completo della circolazione del sangue nell'organo dove è concentrato il trombo.

Su questa base si sviluppano la stasi del sangue, l'infiammazione e la sepsi. Si verifica un'ulteriore necrosi dei tessuti che interrompe completamente il loro funzionamento.

Morte da un coagulo di sangue istantaneo!

Nel caso in cui i tessuti del coagulo rimangono allentati, il problema può essere risolto in modo conservativo. I segni diretti di malattia coronarica, infarto o ictus indicano un'alta probabilità di morte. Sono accompagnati da un netto deterioramento del benessere umano.

Come vengono trattate le trombosi delle vene e delle arterie?

Dopo l'individuazione della trombosi, viene eseguito un trattamento completo che prevede l'assunzione di farmaci e l'iniezione. Se necessario, viene eseguita un'operazione. Il trattamento è effettuato solo in un ospedale. Il paziente sta assumendo anticoagulanti.

Iniezioni con iniezione intramuscolare di sostanze che contribuiscono alla dissoluzione di un coagulo di sangue. A tal fine, utilizzare farmaci: fibrinolizina, streptochinasi e tromboflusso. Se si sviluppano aritmie, è prescritto Eliquis, Pradaksa o Rivaroxaban.

Particolare importanza è data alla formazione della dieta. Deve contenere un gran numero di prodotti con un contenuto di vitamina K. Prende parte ai processi di coagulazione del sangue. La fornitura di questa vitamina può essere reintegrata mangiando spinaci, cavoli, verdure e piatti a base di carne.

L'embolia degli arti superiori e inferiori si sviluppa più lentamente rispetto ad altre varietà del processo patologico. Nonostante questo, il trattamento dovrebbe iniziare immediatamente.

Misure preventive

Per evitare coaguli di sangue nell'area del cuore, del cervello e di altri organi vitali, le misure preventive dovrebbero essere prese in tempo. Hanno un valore speciale a disposizione ereditaria della persona a patologie vascolari. La prevenzione è necessaria anche se i tassi di coagulazione del sangue aumentano periodicamente.

Le misure preventive sono le seguenti:

  1. È desiderabile rifiutare l'uso di prodotti con un alto contenuto di colesterolo. Il suo eccesso nel corpo provoca cambiamenti strutturali nella parete vascolare, che provoca la formazione di un coagulo di sangue.
  2. Il processo di circolazione del sangue è influenzato dal livello di attività fisica di una persona. Con uno stile di vita sedentario si formano processi stagnanti che portano alla comparsa di un trombo. Allo stesso modo, vestiti attillati, scarpe con i tacchi alti, ecc.
  3. Le persone con alterata composizione del sangue e patologie vascolari non sono raccomandate per esporre il corpo a eccessivo surriscaldamento o raffreddamento eccessivo. Per questo motivo, è necessario rifiutarsi di visitare il bagno e la sauna.
  4. In caso di disturbi circolatori negli arti inferiori, vengono mostrati il ​​massaggio, l'uso della biancheria intima da compressione e l'adozione di bagni terapeutici. Si consiglia di evitare carichi eccessivi sulle gambe.
  5. Nella semi-stagione, i complessi vitaminici dovrebbero essere presi per prevenire lo sviluppo di beriberi.
  6. Se hai bisogno di un uso a lungo termine di farmaci ormonali o di farmaci che influenzano la coagulazione, dovresti eseguire regolarmente un esame emocromocitometrico completo.

Differenze di un coagulo di sangue da un coagulo di morte

Quando si effettuano manipolazioni diagnostiche è importante conoscere le differenze tra un coagulo di sangue e un coagulo postumo. Se nel primo caso la terapia conservativa è efficace, nel secondo non sarà di aiuto.

I coaguli di sangue si formano a seguito di cambiamenti aterosclerotici nella struttura dei vasi sanguigni. I coaguli sono un coagulo di sangue che ha lasciato la sua posizione originale. Sono considerati più pericolosi, sia per la salute che per la vita in generale.

Come primo soccorso, al paziente dovrebbero essere somministrati analgesici e antispastici per alleviare il dolore.

Il trombo è diverso nell'aspetto. Ha una struttura corrugata e una superficie sbiadita. La base del trombo è strettamente fissata alla parete del vaso. Il coagulo postmortem è in "free floating". Un'altra differenza tra un coagulo di sangue e una convoluzione del sangue postuma è a colori.

I coaguli hanno una tinta grigio-rosso o rosso scuro. I coaguli di morte hanno una struttura morbida e una superficie lucida. Non sono attaccati alle navi, quindi sono facilmente rimossi durante l'operazione.

I medici consigliano di sottoporsi regolarmente all'esame per rilevare la presenza di un coagulo di sangue prima che si muova attraverso il sistema circolatorio. Questo ti permette di salvare vite ed evitare complicazioni indesiderate.

Embolia polmonare Cause, sintomi, segni, diagnosi e trattamento della patologia.

Il sito fornisce informazioni di base. Diagnosi e trattamento adeguati della malattia sono possibili sotto la supervisione di un medico coscienzioso. Qualsiasi farmaco ha controindicazioni. Consultazione richiesta

L'embolia polmonare (embolia polmonare) è una condizione pericolosa per la vita in cui l'arteria polmonare oi suoi rami sono bloccati da un embolo, un pezzo di trombo che di solito si forma nelle vene del bacino o degli arti inferiori.

Alcuni fatti sul tromboembolismo polmonare:

  • L'embolia polmonare non è una malattia indipendente, è una complicazione della trombosi venosa (il più delle volte l'arto inferiore, ma in generale un frammento di un coagulo di sangue può entrare nell'arteria polmonare da qualsiasi vena).
  • L'embolia polmonare è la terza causa di morte più comune (seconda solo all'ictus e alla malattia coronarica).
  • Negli Stati Uniti, circa 650.000 casi di embolia polmonare e 350.000 morti associati sono registrati ogni anno.
  • Questa patologia prende 1-2 posto tra tutte le cause di morte negli anziani.
  • La prevalenza del tromboembolismo polmonare nel mondo - 1 caso ogni 1000 persone all'anno.
  • Il 70% dei pazienti deceduti per embolia polmonare non sono stati diagnosticati in tempo.
  • Circa il 32% dei pazienti con tromboembolia polmonare muore.
  • Il 10% dei pazienti muore nella prima ora dopo lo sviluppo di questa condizione.
  • Con un trattamento tempestivo, il tasso di mortalità per embolia polmonare è notevolmente ridotto - fino all'8%.

Caratteristiche della struttura del sistema circolatorio

Negli esseri umani, ci sono due cerchi di circolazione del sangue - grandi e piccoli:

  1. La circolazione sistemica inizia con l'arteria più grande del corpo, l'aorta. Trasporta sangue arterioso e ossigenato dal ventricolo sinistro del cuore agli organi. In tutta l'aorta si formano rami, e nella parte inferiore si divide in due arterie iliache, fornendo l'area pelvica e le gambe. Il sangue, povero di ossigeno e saturo di anidride carbonica (sangue venoso), viene raccolto dagli organi nei vasi venosi, che gradualmente si fondono per formare le vene cave superiori (che raccolgono il sangue dalla parte superiore del corpo) e inferiori (raccogliendo il sangue dalla parte inferiore del corpo). Cadono nell'atrio giusto.
  2. La circolazione polmonare inizia dal ventricolo destro, che riceve sangue dall'atrio destro. L'arteria polmonare lo lascia - porta sangue venoso ai polmoni. Negli alveoli polmonari, il sangue venoso emette anidride carbonica, è saturo di ossigeno e diventa arterioso. Ritorna all'atrio sinistro attraverso le quattro vene polmonari che vi fluiscono. Quindi il sangue scorre dall'atrio al ventricolo sinistro e nella circolazione sistemica.

Normalmente, le microtrebre si formano costantemente nelle vene, ma rapidamente collassano. C'è un delicato equilibrio dinamico. Quando si rompe, un coagulo di sangue inizia a crescere sulla parete venosa. Nel corso del tempo, diventa più libero, mobile. Il suo frammento si stacca e inizia a migrare con il flusso sanguigno.

Nel tromboembolismo dell'arteria polmonare, un frammento distaccato di un coagulo di sangue raggiunge prima la vena cava inferiore dell'atrio destro, quindi cade da esso nel ventricolo destro e da lì nell'arteria polmonare. A seconda del diametro, l'embolo ostruisce l'arteria stessa o uno dei suoi rami (più grande o più piccolo).

Cause di embolia polmonare

Ci sono molte cause di embolia polmonare, ma tutte portano a uno dei tre disturbi (o tutti in una volta):

  • ristagno del sangue nelle vene - più lentamente scorre, maggiore è la probabilità di un coagulo di sangue;
  • aumento della coagulazione del sangue;
  • infiammazione della parete venosa - contribuisce anche alla formazione di coaguli di sangue.
Non c'è una sola ragione che porterebbe a un'embolia polmonare con una probabilità del 100%.

Ma ci sono molti fattori, ognuno dei quali aumenta la probabilità di questa condizione:

  • Vene varicose (il più delle volte - malattia varicosa degli arti inferiori).
  • L'obesità. Il tessuto adiposo esercita un ulteriore stress sul cuore (ha anche bisogno di ossigeno, e diventa più difficile per il cuore pompare il sangue attraverso l'intera gamma di tessuto adiposo). Inoltre, l'aterosclerosi si sviluppa, la pressione sanguigna aumenta. Tutto ciò crea le condizioni per la stasi venosa.
  • Insufficienza cardiaca - una violazione della funzione di pompaggio del cuore in varie malattie.
  • Violazione del flusso di sangue a causa della compressione dei vasi sanguigni da parte di un tumore, cisti, utero allargato.
  • La compressione dei vasi sanguigni con frammenti ossei per le fratture.
  • Fumo. Sotto l'azione della nicotina, si verifica vasospasmo, un aumento della pressione sanguigna, nel tempo, questo porta allo sviluppo di stasi venosa e aumento della trombosi.
  • Il diabete mellito. La malattia porta a una violazione del metabolismo dei grassi, con il risultato che l'organismo produce più colesterolo, che entra nel flusso sanguigno e si deposita sulle pareti dei vasi sanguigni sotto forma di placche aterosclerotiche.
  • Riposo a letto per 1 settimana o più per eventuali malattie.
  • Rimani nell'unità di terapia intensiva.
  • Riposo a letto per 3 giorni o più in pazienti con malattie polmonari.
  • Pazienti che si trovano nei reparti di rianimazione cardio dopo un infarto miocardico (in questo caso, la causa del ristagno venoso non è solo l'immobilità del paziente, ma anche l'interruzione del cuore).
  • Aumento dei livelli ematici di fibrinogeno - una proteina coinvolta nella coagulazione del sangue.
  • Alcuni tipi di tumori del sangue. Ad esempio, la policitemia, in cui aumenta il livello di eritrociti e piastrine.
  • L'assunzione di alcuni farmaci che aumentano la coagulazione del sangue, ad esempio i contraccettivi orali, alcuni farmaci ormonali.
  • Gravidanza - nel corpo di una donna incinta vi è un aumento naturale della coagulazione del sangue e altri fattori che contribuiscono alla formazione di coaguli di sangue.
  • Malattie ereditarie associate ad un aumento della coagulazione del sangue.
  • Tumori maligni Con varie forme di cancro aumenta la coagulazione del sangue. A volte l'embolia polmonare diventa il primo sintomo del cancro.
  • Disidratazione in varie malattie
  • Ricevere un gran numero di diuretici, che rimuovono il fluido dal corpo.
  • Eritrocitosi: aumento del numero di globuli rossi nel sangue, che può essere causato da malattie congenite e acquisite. Quando questo accade, le navi traboccano di sangue, aumenta il carico sul cuore, la viscosità del sangue. Inoltre, i globuli rossi producono sostanze che sono coinvolte nel processo di coagulazione del sangue.
  • Chirurgia endovascolare - eseguita senza incisioni, di solito per questo scopo, un catetere speciale viene inserito attraverso la puntura nella nave, che danneggia la sua parete.
  • Stenting, vene protesiche, installazione di cateteri venosi.
  • Fame di ossigeno
  • Infezioni virali.
  • Infezioni batteriche
  • Reazioni infiammatorie sistemiche.

Cosa succede nel corpo con tromboembolismo polmonare?

A causa del verificarsi di un ostacolo al flusso sanguigno, la pressione nell'arteria polmonare aumenta. A volte può aumentare molto - di conseguenza, il carico sul ventricolo destro del cuore aumenta drammaticamente e si sviluppa un'insufficienza cardiaca acuta. Può portare alla morte del paziente.

Il ventricolo destro si espande e una quantità insufficiente di sangue entra nella sinistra. Per questo motivo, la pressione sanguigna scende. Alta probabilità di gravi complicanze. Il vaso più grande bloccato dall'embolo, più pronunciato questi disturbi.

Quando l'embolia polmonare viene interrotta, il flusso sanguigno raggiunge i polmoni, quindi l'intero corpo inizia a sperimentare la fame di ossigeno. Aumenta riflessivamente la frequenza e la profondità della respirazione, c'è un restringimento del lume dei bronchi.

Sintomi di embolia polmonare

I medici spesso chiamano un tromboembolismo polmonare un "grande medico mascherante". Non ci sono sintomi che indicano chiaramente questa condizione. Tutte le manifestazioni di embolia polmonare, che possono essere rilevate durante l'esame del paziente, si verificano spesso in altre malattie. Non sempre la gravità dei sintomi corrisponde alla gravità della lesione. Ad esempio, quando un grosso ramo dell'arteria polmonare è bloccato, il paziente può essere disturbato solo da mancanza di respiro, e quando l'embolo entra in un piccolo vaso, un forte dolore al petto.

I principali sintomi di embolia polmonare sono:

  • mancanza di respiro;
  • dolori al petto che peggiorano durante un respiro profondo;
  • una tosse durante la quale l'espettorato può sanguinare con il sangue (se l'emorragia si è verificata nel polmone);
  • diminuzione della pressione sanguigna (nei casi gravi - inferiore a 90 e 40 mm Hg. Art.);
  • impulso debole frequente (100 battiti al minuto);
  • sudore freddo appiccicoso;
  • pallore, tonalità della pelle grigia;
  • aumento della temperatura corporea a 38 ° C;
  • perdita di coscienza;
  • blueness della pelle.
Nei casi lievi, i sintomi sono del tutto assenti, o vi è una leggera febbre, tosse, lieve mancanza di respiro.

Se il paziente con tromboembolismo polmonare non viene fornito con cure mediche di emergenza, può verificarsi la morte.

I sintomi di embolia polmonare possono assomigliare fortemente a infarto del miocardio, polmonite. In alcuni casi, se non è stato identificato un tromboembolismo, si sviluppa ipertensione polmonare tromboembolica cronica (aumento della pressione nell'arteria polmonare). Si manifesta sotto forma di mancanza di respiro durante lo sforzo fisico, la debolezza, la rapida stanchezza.

Possibili complicanze dell'embolismo polmonare:

  • arresto cardiaco e morte improvvisa;
  • infarto polmonare con successivo sviluppo del processo infiammatorio (polmonite);
  • pleurite (infiammazione della pleura - una pellicola di tessuto connettivo che copre i polmoni e allinea l'interno del torace);
  • recidiva - il tromboembolismo può ripetersi e allo stesso tempo anche il rischio di morte del paziente è elevato.

Come determinare la probabilità di embolia polmonare prima del sondaggio?

Il tromboembolismo di solito manca di una chiara causa visibile. I sintomi che si verificano nell'embolia polmonare possono verificarsi anche in molte altre malattie. Pertanto, i pazienti non sono sempre in tempo per stabilire la diagnosi e iniziare il trattamento.

Al momento, sono state sviluppate scale speciali per valutare la probabilità di embolia polmonare in un paziente.

Scala di Ginevra (riveduta):

Segni di morte di trombosi polmonare

Coaguli di sangue nei polmoni Embolia polmonare: cause, sintomi, effetti, trattamento

Una malattia potenzialmente letale è l'embolia polmonare (PE). Dopotutto, stiamo parlando dei coaguli di sangue formati. Tra tutte le patologie di embolia polmonare si distinguono statistiche minacciose. Coaguli di sangue nei polmoni possono ostruire un'arteria in qualsiasi momento. Sfortunatamente, abbastanza spesso porta alla morte. Quasi un terzo delle morti improvvise dei pazienti derivano da un blocco dell'arteria polmonare con un coagulo di sangue.

Caratteristica della malattia

L'embolia polmonare non è una patologia indipendente. Come suggerisce il nome, questa è una conseguenza della trombosi.

Un coagulo di sangue, staccandosi dal suo luogo di formazione, viene trasportato lungo il sistema con un flusso sanguigno. Spesso si verificano coaguli di sangue nei vasi degli arti inferiori. A volte è localizzato nella parte destra del cuore. Un coagulo di sangue passa attraverso l'atrio destro, il ventricolo e entra nella circolazione polmonare. Si muove attraverso l'unica arteria accoppiata del corpo con sangue venoso, il polmonare.

Un trombo in viaggio è chiamato embolus. Si precipita ai polmoni. Questo è un processo estremamente pericoloso. Un coagulo di sangue nei polmoni può bloccare improvvisamente il lume dei rami dell'arteria. Queste navi sono numerose in numero. Tuttavia, il loro diametro diminuisce. Una volta nella nave attraverso la quale un coagulo di sangue non può passare, blocca la circolazione del sangue. È proprio questo che è spesso fatale.

Se un paziente ha un trombo nei polmoni, le conseguenze dipendono da quale nave è stata intasata. L'embolo interrompe il normale apporto di sangue ai tessuti e la possibilità di uno scambio di gas a livello di piccoli rami o grandi arterie. Il paziente ha l'ipossia.

Severità della malattia

I coaguli di sangue nei polmoni derivano dalla complicazione di malattie somatiche dopo condizioni generiche e operative. La mortalità da questa patologia è molto alta. Si colloca al 3 ° posto tra le cause di morte, seconda solo a malattie cardiovascolari e oncologia.

Oggi l'embolia polmonare si sviluppa principalmente a causa dei seguenti fattori:

  • patologia grave;
  • complicato intervento chirurgico;
  • l'infortunio.

La malattia è caratterizzata da un decorso grave, una varietà di sintomi eterogenei, diagnosi difficile, alto rischio di mortalità. Le statistiche mostrano, sulla base di un'autopsia post-mortem, che i coaguli di sangue nei polmoni non sono stati diagnosticati in modo tempestivo in quasi il 50-80% della popolazione che è morta a causa di embolia polmonare.

Questa malattia è molto rapida. Ecco perché è importante diagnosticare rapidamente e correttamente la patologia. E anche per condurre un trattamento adeguato che può salvare la vita umana.

Se un coagulo di sangue è stato rilevato nei polmoni in tempo, la percentuale di sopravvivenza aumenta in modo significativo. Il tasso di mortalità tra i pazienti che hanno ricevuto il trattamento necessario è di circa il 10%. Senza diagnosi e terapia adeguata, raggiunge il 40-50%.

Cause di malattia

Un coagulo di sangue nei polmoni, la cui foto si trova in questo articolo, appare come risultato di:

  • trombosi venosa profonda degli arti inferiori;
  • formazione di coaguli di sangue in qualsiasi area del sistema venoso.

Molto meno spesso questa patologia può essere localizzata nelle vene del peritoneo o degli arti superiori.

I fattori di rischio che suggeriscono lo sviluppo di un paziente con embolia polmonare sono 3 condizioni provocatorie. Sono chiamati la "triade del virkhov". Questi fattori sono:

  1. Ridotta circolazione del sangue nel sistema venoso. Congestione nelle navi. Flusso sanguigno lento.
  2. Aumento della tendenza alla trombosi. Sangue di ipercooling.
  3. Lesioni o danni alla parete venosa.

Quindi, ci sono determinate situazioni che provocano il verificarsi dei suddetti fattori, a seguito dei quali un coagulo di sangue si trova nei polmoni. Le cause possono essere nascoste nelle seguenti circostanze.

Per rallentare il flusso di sangue venoso può portare a:

  • viaggi lunghi, viaggi, in conseguenza dei quali una persona deve sedersi su un aereo, in auto, in treno per un lungo periodo di tempo;
  • ricovero ospedaliero, che richiede un periodo di riposo a letto.

L'iper-coagulazione del sangue può causare:

  • il fumo;
  • uso di farmaci contraccettivi, estrogeni;
  • predisposizione genetica;
  • oncologia;
  • policitemia - un gran numero di globuli rossi nel sangue;
  • intervento chirurgico;
  • la gravidanza.

Per le lesioni delle pareti venose portare:

  • trombosi venosa profonda;
  • lesioni ai piedi domestici;
  • chirurgia agli arti inferiori.

Fattori di rischio

I medici identificano i seguenti fattori predisponenti in cui un coagulo si trova più spesso nei polmoni. Le conseguenze della patologia sono estremamente pericolose. Pertanto, è necessario considerare attentamente la salute di quelle persone che hanno i seguenti fattori:

  • attività fisica ridotta;
  • età oltre 50 anni;
  • patologia del cancro;
  • interventi chirurgici;
  • insufficienza cardiaca, infarto;
  • lesioni traumatiche;
  • vene varicose;
  • uso di contraccettivi ormonali;
  • complicanze del parto;
  • erythremia;
  • in sovrappeso;
  • patologia genetica;
  • lupus eritematoso sistemico.

Il trombo nei polmoni può essere diagnosticato nelle donne dopo il parto, specialmente quelle gravi. Di norma, questa condizione è preceduta dalla formazione di un coagulo nella coscia o nel polpaccio. Si fa sentire dal dolore, dalla febbre, dal rossore o persino da un tumore. Tale patologia deve essere immediatamente riferita al medico per non aggravare il processo patologico.

Sintomi caratteristici

Per diagnosticare un coagulo di sangue nei polmoni nel tempo, i sintomi della patologia dovrebbero essere chiaramente compresi. La massima cautela dovrebbe essere con il possibile sviluppo di questa malattia. Sfortunatamente, il quadro clinico dell'embolia polmonare è abbastanza vario. È determinato dalla gravità della patologia, dal tasso di sviluppo di un cambiamento nei polmoni e dai segni della malattia sottostante che ha provocato questa complicazione.

Se c'è un coagulo di sangue nei polmoni, i sintomi del paziente (obbligatorio) sono i seguenti:

  1. Mancanza di respiro, improvvisamente si è verificato per ragioni sconosciute.
  2. C'è un aumento della frequenza cardiaca (in un minuto più di 100 battiti).
  3. Pallore della pelle con una caratteristica sfumatura grigia.
  4. Sindrome del dolore che si verifica in diverse parti dello sterno.
  5. Motilità intestinale disturbata
  6. Il forte afflusso sanguigno delle vene cervicali e del plesso solare, il loro rigonfiamento è osservato, la pulsazione dell'aorta è notevole.
  7. Il peritoneo è irritato - il muro è teso abbastanza, c'è dolore mentre palpando l'addome.
  8. Soffia di cuore.
  9. Pressione fortemente ridotta.

Nei pazienti che hanno un coagulo di sangue nei polmoni, sono richiesti i suddetti segni. Tuttavia, nessuno di questi sintomi è specifico.

Oltre ai segni richiesti, possono svilupparsi i seguenti stati:

  • febbre;
  • tosse con sangue;
  • svenimento;
  • dolore allo sterno;
  • vomito;
  • attività convulsa;
  • fluido nello sterno;
  • coma.

Progressione della malattia

Poiché la patologia è una malattia molto pericolosa che non esclude la morte, i sintomi che si presentano dovrebbero essere considerati in maggiore dettaglio.

Il paziente inizialmente sviluppa mancanza di respiro. La sua presenza non è preceduta da alcun segno. Le cause dei sintomi allarmanti sono completamente assenti. La mancanza di respiro appare mentre espiri. È caratterizzato da un suono silenzioso, accompagnato da una tonalità frusciante. Allo stesso tempo è presente costantemente.

Oltre a lei, l'embolia polmonare è accompagnata da un aumento della frequenza cardiaca. Ascoltato da 100 battiti e più in alto in un minuto.

Il prossimo segno importante è una forte diminuzione della pressione sanguigna. Il grado di riduzione di questo indicatore è inversamente proporzionale alla gravità della malattia. Più basse sono le cadute di pressione, più gravi sono i cambiamenti patologici innescati dall'embolia polmonare.

Il dolore dipende dalla gravità della malattia, dal volume dei vasi danneggiati e dal livello di disturbi che si sono verificati nel corpo:

  1. Dolore da sterno, con una natura acuta, discontinua. Questo disagio caratterizza il blocco del tronco dell'arteria. Il dolore deriva dalla spremitura delle terminazioni nervose della parete del vaso.
  2. Angina, disagio Il dolore sta schiacciando. Localizzato nella regione del cuore. Spesso dà in una scapola, una mano.
  3. Dolore a disagio in tutto lo sterno. Questa patologia può caratterizzare una complicazione - infarto polmonare. Il disagio è notevolmente aumentato da qualsiasi movimento: respiro profondo, tosse, starnuti.
  4. Dolore sotto le costole a destra. Molto meno spesso, il disagio può verificarsi nell'area del fegato se il paziente ha coaguli di sangue nei polmoni.

Nelle navi c'è una mancanza di circolazione sanguigna. Questo può provocare il paziente:

  • singhiozzo doloroso;
  • tensione nella parete addominale;
  • paresi intestinale;
  • rigonfiamento di grandi vene sul collo, gambe.

La superficie della pelle diventa pallida. Spesso sviluppa un riflusso cenere o grigio. Successivamente, è possibile l'attaccamento delle labbra blu. L'ultimo sintomo riguarda il tromboembolismo massiccio.

A volte il paziente ha un soffio al cuore caratteristico, viene rilevata un'aritmia. Nel caso di infarto polmonare, possibilmente emottisi, combinato con un dolore al petto acuto e una temperatura sufficientemente alta. L'ipertermia può essere osservata per diversi giorni, a volte anche una settimana e mezza.

I pazienti che hanno un coagulo di sangue nei polmoni possono sperimentare una anormale circolazione del sangue nel cervello. In tali pazienti sono spesso presenti:

  • svenimento;
  • convulsioni;
  • vertigini;
  • coma;
  • singhiozzo.

A volte i segni di insufficienza renale, in forma acuta, possono unirsi ai sintomi descritti.

Complicazioni di PE

Estremamente pericoloso è una tale patologia in cui un trombo è localizzato nei polmoni. Le conseguenze per il corpo possono essere molto diverse. È una complicazione che determina il decorso della malattia, la qualità e la durata della vita del paziente.

Le principali conseguenze dell'embolia polmonare sono:

  1. Pressione cronica aumentata nei vasi polmonari.
  2. Infarto polmonare.
  3. Embolia paradossa nei vasi del grande cerchio.

Tuttavia, non tutto è così triste se i coaguli di sangue nei polmoni sono diagnosticati in modo tempestivo. La prognosi, come notato sopra, è favorevole se il paziente riceve un trattamento adeguato. In questo caso, c'è un'alta probabilità di minimizzare il rischio di conseguenze spiacevoli.

Le seguenti sono le principali patologie che i medici diagnosticano a seguito di una complicazione dell'embolismo polmonare:

  • pleurite;
  • infarto polmonare;
  • la polmonite;
  • empiema;
  • ascesso polmonare;
  • insufficienza renale;
  • pneumotorace.

Embolia polmonare ricorrente

Questa patologia può essere ripetuta nei pazienti più volte durante la vita. In questo caso, è una forma ricorrente di tromboembolia. Circa il 10-30% dei pazienti che hanno subito una tale malattia una volta sono suscettibili a ripetuti episodi di EP. Un paziente può avere un numero diverso di attacchi. In media, il loro numero varia da 2 a 20. Una serie di episodi trasferiti di patologia è un'ostruzione di piccoli rami. Successivamente, questa patologia porta all'embolizzazione delle grandi arterie. Formata un'embolia polmonare massiva.

Le cause della forma ricorrente possono essere:

  • patologie croniche dell'apparato respiratorio e cardiovascolare;
  • malattie oncologiche;
  • chirurgia addominale.

Questa forma non ha chiari segni clinici. È caratterizzato da un corso cancellato. Diagnosticare correttamente una tale condizione è molto difficile. Spesso, i sintomi non espressi vengono presi per segni di altre malattie.

L'embolia polmonare ricorrente può manifestarsi nelle seguenti condizioni:

  • polmonite persistente causata da una ragione sconosciuta;
  • svenimento;
  • pleurite che si verificano per diversi giorni;
  • attacchi d'asma;
  • collasso cardiovascolare;
  • mancanza di respiro;
  • aumento della frequenza cardiaca;
  • febbre che non può essere eliminata con farmaci antibatterici;
  • insufficienza cardiaca, in assenza di patologia cronica dei polmoni o del cuore.

Questa malattia può portare alle seguenti complicazioni:

  • enfisema;
  • pneumosclerosi - il tessuto polmonare è sostituito dal connettivo;
  • insufficienza cardiaca;
  • ipertensione polmonare.

L'embolia polmonare ricorrente è pericolosa perché qualsiasi episodio successivo può essere fatale.

Diagnosi della malattia

I sintomi descritti sopra, come già menzionato, non sono specifici. Pertanto, sulla base di questi segni è impossibile diagnosticare. Tuttavia, quando TELA, ci sono 4 sintomi caratteristici:

  • mancanza di respiro;
  • tachicardia - un aumento delle contrazioni cardiache;
  • dolore al petto;
  • respirazione rapida.

Se il paziente non ha questi quattro segni, allora non ha un tromboembolismo.

Ma non tutto è così facile. La diagnosi di patologia è estremamente difficile. Per sospettare un'embolia polmonare, dovresti analizzare la possibilità di sviluppare la malattia. Pertanto, inizialmente il medico richiama l'attenzione su possibili fattori di rischio: la presenza di un attacco di cuore, trombosi, chirurgia. Ciò consente di determinare la causa della malattia, l'area da cui un coagulo di sangue è entrato nel polmone.

Gli esami obbligatori per identificare o escludere embolia polmonare sono i seguenti studi:

  1. ECG. Metodo diagnostico molto informativo. Un elettrocardiogramma dà un'idea della gravità della patologia. Se si combinano le informazioni ottenute con la storia della malattia, l'embolia polmonare viene diagnosticata con elevata precisione.
  2. X-ray. Questo studio per la diagnosi di embolia polmonare non è informativo. Tuttavia, consente di distinguere la malattia da molte altre patologie con sintomi simili. Ad esempio, da polmonite cronica, pleurite, pneumotorace, aneurisma aortico, pericardite.
  3. Ecocardiografia. Lo studio consente di identificare la posizione esatta del coagulo di sangue, la forma, la sua dimensione, il volume.
  4. Scintigrafia polmonare Questo metodo fornisce al medico una "immagine" dei vasi polmonari. Ha chiaramente contrassegnato le aree di alterata circolazione del sangue. Ma è impossibile trovare un posto dove i coaguli di sangue si trovano nei polmoni. Lo studio ha un alto valore diagnostico solo nella patologia delle grandi navi. Per identificare i problemi nei piccoli rami usando questo metodo è impossibile.
  5. Ultrasuoni delle vene delle gambe.

Se necessario, al paziente possono essere assegnati ulteriori metodi di ricerca.

Aiuto urgente

Va ricordato, se un coagulo di sangue nei polmoni si è spezzato, il paziente può sviluppare sintomi con velocità del lampo. E altrettanto rapidamente portano alla morte. Pertanto, se vi sono segni di embolia polmonare, il paziente deve essere fornito con la massima tranquillità e chiamare immediatamente un "pronto soccorso" cardiologico. Il paziente è ricoverato in ospedale in unità di terapia intensiva.

Le cure di emergenza si basano sulle seguenti attività:

  1. Cateterizzazione di emergenza della vena centrale e somministrazione del farmaco "Reopoliglyukin" o miscela glucosio-novocainica.
  2. L'iniezione endovenosa di preparazioni è effettuata: "Heparin", "Dalteparin", "Enoxaparin".
  3. L'effetto del dolore viene eliminato dagli analgesici narcotici, come "Promedol", "Fentanyl", "Maureen", "Leksir", "Droperidol".
  4. Ossigenoterapia.
  5. Il paziente viene iniettato con trombolitici: significa "Streptochinasi", "Urokinaz".
  6. In caso di aritmia, sono inclusi i seguenti farmaci: Magnesio Solfato, Digossina, ATP, Ramipril, Panangin.
  7. Se un paziente ha una reazione d'urto, viene somministrato Prednisolone o Idrocortisone, così come gli antispastici: No-silo, Eufillina, Papaverina.

Modi per combattere l'embolia polmonare

Le misure di rianimazione aiutano a ripristinare l'apporto di sangue ai polmoni, impediscono al paziente di sviluppare sepsi e proteggono anche contro la formazione di ipertensione polmonare.

Tuttavia, dopo il primo soccorso, il paziente deve continuare il trattamento. La lotta contro la patologia mira a prevenire il ripetersi della malattia, il completo riassorbimento di un coagulo di sangue.

Oggi, ci sono due modi per eliminare i coaguli di sangue nei polmoni. I metodi di trattamento della patologia sono i seguenti:

  • terapia trombolitica;
  • intervento chirurgico

Terapia trombolitica

Il trattamento farmacologico si basa su farmaci come:

  • "Eparina";
  • "Streptokinase";
  • "Fraksiparin";
  • attivatore tissutale del plasminogeno;
  • "Urokinase."

Tali farmaci possono sciogliere i coaguli di sangue e prevenire la formazione di nuovi coaguli.

Il farmaco "Eparina" viene somministrato al paziente per via endovenosa per 7-10 giorni. Allo stesso tempo, controlla attentamente la coagulazione del sangue. 3-7 giorni prima della fine del trattamento, al paziente viene prescritto uno dei seguenti farmaci sotto forma di compresse:

Il controllo della coagulazione del sangue continua. Il ricevimento delle pillole prescritte dura (dopo aver subito un'embolia polmonare) per circa 1 anno.

Farmaci "Urokinase", "Streptokinase" sono somministrati per via endovenosa per tutto il giorno. Questa manipolazione viene ripetuta 1 volta al mese. Anche l'attivatore del plasminogeno tissutale viene usato per via endovenosa. Una singola dose deve essere somministrata per diverse ore.

La terapia trombolitica non viene eseguita dopo l'intervento chirurgico. È anche vietato nel caso di patologie che possono essere complicate da sanguinamento. Per esempio, un'ulcera peptica. Perché i farmaci trombolitici possono aumentare il rischio di sanguinamento.

Trattamento chirurgico

Questa domanda viene sollevata solo con la sconfitta di una vasta area. In questo caso, è necessario rimuovere prontamente un trombo localizzato nei polmoni. Il trattamento è raccomandato di seguito. Una tecnica speciale rimuove il coagulo dalla nave. Questa operazione ti consente di eliminare completamente un ostacolo nel flusso sanguigno.

La chirurgia complicata viene eseguita se i grandi rami o il tronco dell'arteria sono bloccati. In questo caso, è necessario ripristinare il flusso sanguigno in quasi tutta l'area del polmone.

Prevenzione dell'embolia polmonare

Il tromboembolismo ha una tendenza alla ricaduta. Pertanto, è importante non dimenticare le speciali misure preventive che possono proteggere dal ri-sviluppo di una patologia grave e formidabile.

Tali misure sono estremamente importanti per le persone ad alto rischio di sviluppare questa patologia. Questa categoria include:

  • più vecchio di 40 anni;
  • coloro che hanno subito un ictus o un attacco di cuore;
  • avendo sovrappeso;
  • la storia di cui contiene un episodio di trombosi venosa profonda o embolia polmonare;
  • sottoposti a chirurgia sul torace, gambe, organi pelvici, addome.

La prevenzione include attività critiche:

  1. Ultrasuoni delle vene delle gambe.
  2. Iniezione regolare di iniezioni di eparina, Fraxiparina o di vena nella vena del farmaco Reopoliglukin.
  3. Applicazione di bende strette sulle gambe.
  4. Spremere i polsini speciali delle vene della gamba.
  5. Legatura delle vene di grandi gambe.
  6. Impianto di filtri cava.

Quest'ultimo metodo è un'eccellente prevenzione del tromboembolismo. Oggi sono stati sviluppati vari filtri cava:

Allo stesso tempo, ricorda che un tale meccanismo è estremamente difficile da stabilire. Il filtro cava introdotto in modo errato non solo non diventa una prevenzione affidabile, ma può anche portare ad un aumento del rischio di trombosi con conseguente sviluppo di embolia polmonare. Pertanto, questa operazione deve essere eseguita solo in un centro medico ben attrezzato, specialista esclusivamente qualificato.

Qual è l'embolia polmonare pericolosa?

L'embolia polmonare è una condizione pericolosa per la vita che in quasi il 90% dei casi si conclude con la morte. Qual è la trombosi nei polmoni, quali sono i sintomi e le cause? Quanti vivono con questa patologia e ci sono trattamenti? Considera più in dettaglio.

contenuto

Il tromboembolismo dell'arteria polmonare, che non è una malattia indipendente, ma si sviluppa sullo sfondo di altre patologie, è considerato una condizione di emergenza che minaccia la vita di una persona.

Ci sono molte ragioni per cui una trombosi polmonare può manifestarsi, ma indipendentemente dal fattore eziologico, questa condizione è estremamente pericolosa per la vita di una persona e nell'85% dei casi conduce alla morte. Con lo sviluppo del tromboembolismo nel lume dell'arteria polmonare si verifica un blocco dei vasi sanguigni, che blocca parzialmente o completamente il flusso di sangue agli organi e ai sistemi interni. A rischio per lo sviluppo di questa condizione sono le persone dopo 50 anni, così come quelli nella storia di cui ci sono patologie del cuore e dei vasi sanguigni.

Trombo dell'arteria polmonare

Il tasso di sopravvivenza per un coagulo di sangue nei polmoni è piuttosto basso, poiché la morte può avvenire istantaneamente.

È importante! Al fine di ridurre la probabilità di sviluppare un'ostruzione, le persone a rischio dovrebbero visitare periodicamente un cardiologo e sottoporsi agli esami necessari.

Cos'è la trombosi dell'arteria polmonare?

L'embolia polmonare (PE) è una condizione acuta patologica in cui si verifica un blocco improvviso del tronco o dei rami dell'arteria polmonare con un embolo (coagulo). La localizzazione di un coagulo di sangue può verificarsi nel ventricolo destro o sinistro, nel letto venoso o nel cuore atriale. Spesso un coagulo di sangue può "venire" con un flusso sanguigno e fermarsi nel lume dell'arteria polmonare. Con lo sviluppo di questa condizione, c'è un'interruzione parziale o completa del flusso di sangue all'arteria polmonare, che causa edema polmonare, seguita dalla rottura dell'arteria polmonare. Questa condizione porta alla morte rapida e improvvisa di una persona.

È importante! Per il numero di morti, la trombosi polmonare prende il secondo posto dopo l'infarto miocardico. Secondo le cartelle cliniche, nel 90% di coloro che sono morti con una diagnosi di embolia polmonare, la diagnosi primaria era errata e l'assistenza tardiva fornita ha portato alla morte.

Ci sono molte ragioni e fattori predisponenti che possono innescare un coagulo di sangue nell'arteria polmonare, tra cui:

  • Patologie del sistema cardiovascolare: angina pectoris, ipertensione arteriosa, aterosclerosi vascolare, ischemia, fibrillazione atriale e altri.
  • Malattie oncologiche
  • Malattie del sangue
  • Trombofilia.
  • Vene varicose
  • Il diabete mellito.
  • L'obesità.
  • Fumo.

Eccessivo sforzo fisico, prolungamento nervoso prolungato, l'uso di alcuni farmaci e altri fattori che influenzano negativamente il lavoro del sistema cardiovascolare possono provocare lo sviluppo di un coagulo di sangue.

Vene varicose - una delle cause dell'embolia polmonare

I trombi nelle grandi vasi e nelle arterie sono difficili da diagnosticare, quindi il tasso di mortalità tra la popolazione con una tale diagnosi è piuttosto ampio. Nel caso in cui il trombo polmonare si sia staccato, quanto una persona può vivere dipende dall'assistenza medica fornita, ma per lo più la morte avviene all'istante. I sintomi clinici del tromboembolismo polmonare possono essere sospettati in anticipo. I seguenti sintomi sono spesso associati a questa condizione:

  • Tosse secca con espettorazione mista a sangue.
  • Mancanza di respiro
  • Dolore da sterno.
  • Aumento della debolezza, sonnolenza.
  • Vertigini, fino a perdita di coscienza.
  • Abbassare la pressione sanguigna
  • Tachicardia.
  • Gonfiore delle vene nel collo.
  • Pallore della pelle.
  • Aumento della temperatura corporea a 37,5 gradi.

I sintomi di cui sopra non sono sempre presenti. Secondo le statistiche, solo il 50% delle persone si trova di fronte a tali segni. In altri casi, i sintomi di un trombo dell'arteria polmonare passano inosservati e la morte di una persona può manifestarsi entro pochi minuti dall'attacco.

Se sospetti un'embolia polmonare, ogni secondo è costoso. Se il paziente è stato in grado di essere portato in ospedale, viene posto nell'unità di terapia intensiva, dove vengono prese misure urgenti per normalizzare la circolazione polmonare. Al fine di prevenire la recidiva di embolia polmonare, al paziente viene assegnato il riposo a letto, anche la terapia infusionale, che consente di ridurre la viscosità del sangue, normalizzare la pressione sanguigna.

Il dolore al petto è un segno di un coagulo di sangue nei polmoni.

Nel caso in cui la terapia conservatrice non dà risultati, i dottori urgentemente effettuano un'operazione - tromboembolectomy (la rimozione di un trombo). Un'alternativa a tale operazione può essere la frammentazione del catetere di un tromboembolo, che comporta l'installazione di un filtro speciale nel ramo dell'arteria polmonare o nella vena cava inferiore.

È importante! La prognosi dopo l'intervento è difficile da prevedere, ma data la complessità della malattia e l'alto rischio di morte, l'operazione è spesso l'unica possibilità di salvare la vita del paziente.

Embolia polmonare - occlusione mortale

Il vero rischio di morte improvvisa si verifica quando una grande nave viene bloccata dal ventricolo destro del cuore. Embolia polmonare (PE), come manifestazione della trombosi venosa, porta alla cessazione della circolazione del sangue nel circolo piccolo: in violazione del flusso sanguigno polmonare si verifica insufficienza cardiaca acuta con la rapida comparsa della morte.

La cessazione del flusso di sangue in un grande tronco polmonare porta alla morte

Varianti di PE

L'ingresso di un trombo o di un embolo nel tronco polmonare è la causa principale dell'insorgenza di una condizione acuta potenzialmente letale: l'embolia polmonare con sovrapposizione completa del lume del vaso (oltre l'85%) porta alla morte. Le probabilità di sopravvivenza aumentano con l'occlusione parziale - il blocco dal 50% all'80% dell'arteria causa una violazione delle funzioni vitali, ma con una cura tempestiva della rianimazione, è possibile salvare la vita del paziente. Durante l'otturazione del lume arterioso fino al 50%, la circolazione sanguigna è disturbata, ma non si verificano condizioni pericolose per la vita - la trombosi arteriosa è necessaria per il trattamento, ma la prognosi per il recupero è abbastanza favorevole. Inoltre, è necessario sapere - dal verificarsi della trombosi nel corpo umano, i meccanismi di trombolisi (dissoluzione del coagulo) vengono attivati, che aiutano a rimuovere il problema dal letto vascolare.

Fattori di rischio significativi

Nell'embolismo polmonare, i fattori di rischio primari e secondari che sono caratteristici del tromboembolismo venoso (TEV) sono importanti, ma significativamente peggiori quando una persona presenta i seguenti problemi di salute:

  • trombosi vascolare verificatasi prima dei 30 anni;
  • storia di ictus miocardico o infarto miocardico;
  • seconda embolia polmonare;
  • frequenti recidive di trombosi in qualsiasi parte del corpo;
  • complicanze post-traumatiche e postoperatorie associate all'occlusione vascolare;
  • la presenza di forme ereditarie di tromboembolismo;
  • complicazioni trombotiche nelle donne sullo sfondo della gravidanza o durante l'assunzione di contraccettivi ormonali;
  • mancanza di effetto dall'uso della terapia standard per trombosi.

Se ci sono fattori di rischio significativi, è necessario seguire attentamente e accuratamente tutte le raccomandazioni del medico per il trattamento e le misure preventive al fine di prevenire un episodio di embolia polmonare e ridurre il rischio di morte improvvisa.

Embolia polmonare - sintomi tipici

Tutte le manifestazioni esterne ed interne di occlusione del tronco polmonare sono formate da 3 meccanismi consecutivi:

  1. Blocco di una grande nave con cessazione del flusso sanguigno, aumento della pressione e insufficienza cardiaca;
  2. Spasmo delle arterie coronarie con ischemia progressiva del muscolo cardiaco;
  3. Interruzione del sistema respiratorio (broncospasmo totale, infarto polmonare).

I sintomi tipici della patologia acuta sono i seguenti segni di tromboembolismo polmonare:

  • dolore al petto acuto;
  • aumento della mancanza di respiro, tosse con il sangue;
  • caduta della pressione sanguigna;
  • disturbo del ritmo cardiaco (tachicardia, aritmia);
  • ischemia miocardica fino ad un infarto;
  • cessazione del flusso sanguigno nella testa - ictus;
  • dolore addominale con nausea, eruttazione e vomito.

Qualsiasi grave dolore al petto è una buona ragione per chiamare un'ambulanza.

Occlusione di piccoli rami del tronco polmonare potrebbe non manifestarsi in alcun modo (il corpo stesso sarà in grado di far fronte a disturbi vascolari), ma questa situazione è molto meno comune (10-20% dei pazienti). Più spesso c'è un massiccio tromboembolismo polmonare con esito triste.

Tipi di embolia polmonare

Le seguenti varianti di embolia polmonare si distinguono:

  1. Forma severa (disturbi significativi nel lavoro del cuore e dei polmoni con una prognosi sfavorevole per la vita);
  2. Moderato (presenza di sintomi tipici moderatamente espressi della patologia del sistema cardiopolmonare);
  3. Facile (le manifestazioni sono minime, la prognosi per la vita è favorevole).

Un esame completo utilizzando tutti i metodi necessari per la diagnosi di TEV aiuterà a fare la diagnosi corretta e selezionare il metodo ottimale di terapia.

Principi di trattamento

Qualsiasi sospetto di occlusione di un grande tronco polmonare è un'indicazione per il ricovero in caso di emergenza: il tromboembolismo polmonare viene trattato nell'unità di terapia intensiva. I trattamenti obbligatori includono:

  • corso terapia con farmaci vascolari - anticoagulanti e agenti antipiastrinici;
  • mantenimento della droga nel cuore;
  • maggiore apporto di ossigeno ai polmoni (ventilazione artificiale, ossigenoterapia);
  • anestesia di farmaci;
  • terapia sintomatica;
  • rimozione chirurgica di un coagulo di sangue mediante angiosuria.

In ogni caso, il trattamento del tromboembolismo polmonare viene eseguito individualmente - il medico sceglierà il regime ottimale per aiutare a prevenire l'arresto cardiaco e mantenere lo scambio di gas nei polmoni. Per prevenire l'embolia polmonare è possibile utilizzare le raccomandazioni di un medico per la prevenzione del tromboembolismo venoso.

Pubblicazioni Sul Trattamento Delle Vene Varicose

Venolgon 911: risoluzione dei problemi di qualità per le emorroidi e le vene varicose

Probabilmente molti hanno dovuto affrontare problemi come le emorroidi, le vene varicose e l'aspetto delle vene dei ragni e delle reti capillari sulle gambe.

Pesantezza alle gambe: cause e trattamento

La circolazione sanguigna del nostro corpo è organizzata in modo tale che per il normale apporto di sangue agli arti inferiori, il sangue deve superare la forza di gravità.