Insufficienza valvolare degli arti inferiori

Il trattamento dell'insufficienza valvolare degli arti inferiori inizia con la determinazione della causa dello sviluppo della malattia. È interessante notare che hanno iniziato a diagnosticare questa malattia anche negli adolescenti. I medici ritengono che una delle ragioni del suo sviluppo prematuro sia l'inattività fisica e la scarsa nutrizione. Successivamente, parleremo delle varietà di insufficienza venosa e di come si può sbarazzarsi di questa malattia.

Essenza e caratteristiche di insufficienza venosa

Molti medici credono che le patologie delle navi venose siano presenti in ogni persona. La ragione di questo fenomeno sta nel fatto che il sangue nelle vene deve costantemente superare la forza di gravità. La sua azione è migliorata dalla camminata verticale. Il sistema vascolare di qualsiasi persona è costituito da autostrade sottocutanee (10%) e vasi profondi (90%). Sono le vene profonde che formano la base del flusso sanguigno. Per lo stesso motivo, la paura del panico delle persone prima di rimuovere i vasi dilatati a causa delle vene varicose è irragionevole, dal momento che la fornitura di sangue, al contrario, è normalizzata.

Lo sviluppo dell'insufficienza venosa è accompagnato da movimenti anormali di sangue nella parte inferiore del corpo, vale a dire nelle gambe. Questo processo è provocato dallo stiramento delle pareti vascolari e delle valvole malfunzionanti. In condizioni normali, la valvola si chiude quando viene estratto il sangue. Quando una persona sviluppa un fallimento, la valvola cessa di contenere sangue. Comincia a filtrare.

cause di

Il fallimento delle valvole delle vene degli arti inferiori richiede un trattamento immediato, ma il problema è che l'eziologia del suo sviluppo non è del tutto chiara. Cause comuni che influenzano l'aspetto delle malattie vascolari includono la presenza di peso in eccesso, la mancanza di attività fisica e lo stress eccessivo sulle vene. Talvolta le interruzioni ormonali associate allo sviluppo del corpo o della gravidanza diventano un catalizzatore per lo sviluppo della malattia. Le potenziali cause di insufficienza venosa includono:

  • cambiamenti legati all'età nel corpo;
  • problemi nel tratto gastrointestinale (stitichezza);
  • ipertensione;
  • assumere farmaci che influenzano la viscosità del sangue e i livelli ormonali.

Sintomi e manifestazioni di patologia

La malattia si manifesta come le vene varicose. Il paziente lamenta una sensazione di peso costante nelle gambe e gonfiore. Il paziente ha vene varicose sulle gambe. Con il progredire della malattia, la sindrome del dolore viene aggiunta a queste manifestazioni. A causa della malnutrizione, la pelle assume un colore biancastro-giallastro. Alcuni pazienti hanno convulsioni. Molto spesso, i pazienti li incontrano durante la notte, causando affaticamento cronico. Se una valvola è insufficiente, una persona può manifestare i seguenti sintomi:

  • perdita di capelli sulle gambe;
  • forte prurito della pelle;
  • un'improvvisa sensazione di intorpidimento delle membra;
  • temperatura eccessivamente bassa dei piedi;
  • un'improvvisa sensazione di calore.

Le caratteristiche della manifestazione della malattia dipendono direttamente dallo stadio del fallimento. In alcuni pazienti, la malattia può svilupparsi nel corso degli anni, quindi non prestano attenzione ai sintomi presenti. Durante un esame fisico, un chirurgo può notare segni di insufficienza venosa durante una valutazione visiva delle condizioni del paziente, ma è meglio se il paziente stesso va da un flebologo con edema frequente delle gambe e non trasmette la sensazione di pesantezza agli arti.

Diagnosi di insufficienza venosa

Nel determinare la malattia, il ruolo di reclamo del paziente e i risultati dell'esame svolgono un ruolo. Oltre a una valutazione visiva delle condizioni dei vasi degli arti inferiori, sarà necessaria la diagnostica di laboratorio e l'esame hardware delle gambe. Il medico valuta le condizioni generali del paziente e quindi dà la direzione dei test necessari. Ai metodi hardware per la diagnosi di insufficienza valvolare sono inclusi:

  • Ecografia Doppler;
  • venografia;
  • linfografia.

Obbligatorio è un esame emocromocitometrico completo. Sulla base di indicatori di piastrine, emoglobina, eritrociti, il flebologo può fare una conclusione sugli indicatori di viscosità del sangue. Se si discostano fortemente dalla norma, il paziente viene inviato per valutare l'emostasi. Questa procedura aiuterà a determinare la probabilità di coaguli di sangue in un particolare paziente.

Tipi di malattia

Quando si tratta di problemi nel funzionamento delle valvole, i medici parlano dell'insufficienza venosa acuta e cronica. La malattia può anche essere funzionale e linfatica. L'insufficienza acuta delle vene è considerata la più pericolosa per la vita. È caratterizzato dall'occlusione completa della nave. Lo sviluppo della forma cronica della malattia con trattamento tempestivo può essere completamente interrotto.

cronico

L'insufficienza circolatoria cronica caratterizza la sconfitta delle vene safeniche. Se non trattata, continua a progredire, il che può portare alla sconfitta delle vene profonde e alla disabilità del paziente. La malattia è accompagnata da edema nella parte inferiore della gamba. Non sono interessati solo i muscoli del polpaccio, ma anche le caviglie. Nella seconda fase della malattia, i capelli del paziente iniziano a cadere, c'è una violazione della pigmentazione dei tessuti. Nella terza fase dell'insufficienza cronica, il paziente si trova di fronte a ulcere e disturbi trofici.

acuto

Quando la vena è bloccata, c'è un forte disturbo nel flusso sanguigno. I medici chiamano questa condizione insufficienza vascolare acuta. Questa condizione è pericolosa per 2 motivi. Primo, si sviluppa sempre nelle vene profonde, che di per sé sono molto cattive, perché Forniscono al corpo il 90% del sangue. In secondo luogo, questa malattia si sviluppa più spesso sotto l'influenza di lesioni alle gambe. Sulla base di ciò, si può affermare che la nave è danneggiata o pizzicata.

La malattia è accompagnata da un forte dolore agli arti. Quando cerchi di alzarti o muovere il piede, il dolore aumenterà. Se sospetti un'insufficienza venosa acuta, dovresti chiamare immediatamente un'ambulanza. Alleviare le condizioni del paziente sarà in grado di comprimere a freddo. Per loro usano un tessuto naturale denso. È immerso in acqua fredda e quindi applicato alla zona interessata. Questa manipolazione deve essere ripetuta per almeno 60 minuti. Qualsiasi farmaco prima dell'arrivo di un'ambulanza non può essere preso.

lymphovenous

Questo tipo di malattia colpisce circa il 40% di tutte le persone di mezza età. La malattia manifesta forma leggera e grave. Come suggerisce il nome, nei pazienti con questa malattia è ostacolata non solo il flusso di sangue, ma anche la linfa. Questa malattia viene trattata con farmaci, ma la chirurgia con questo tipo di malattia raramente dà un effetto positivo.

funzionale

Una caratteristica distintiva di questa forma di fallimento è che si manifesta in persone con vene completamente sane. Più spesso, la ragione per il suo aspetto diventa una persona alta, la presenza di peso in eccesso e preparazioni ormonali. Chirurghi, insegnanti, parrucchieri e altri specialisti, che devono restare in piedi a lungo, devono affrontare l'insufficienza funzionale. Il trattamento è per lo più conservativo. I pazienti assumono medicinali, indossano calze a compressione in modo che la malattia non influenzi le vene.

Forme di guasto della valvola

Questa malattia è difficile da rilevare nella fase acuta. Un paziente può soffrire di un sintomo o affrontare l'intero spettro delle manifestazioni della malattia. La classificazione standard dell'insufficienza venosa cronica (insufficienza venosa cronica) comprende i seguenti tipi di malattia:

  • insufficienza venosa profonda;
  • insufficienza venosa safena;
  • perforazione dell'insufficienza venosa.

I vasi ipodermici e perforanti sono più spesso colpiti. Le vene profonde sono molto raramente colpite. I medici in questi casi parlano di una forma secondaria della malattia.

Insufficienza venosa profonda

Questa patologia si trova in pazienti con predisposizione genetica alle vene varicose. Le pareti vascolari delle gambe subiscono un'alta pressione costante. Il sangue inizia a filtrare attraverso le vene ad altri tessuti adiacenti, causando gravi gonfiori e la comparsa di aree compattate. Anche le navi più piccole soffrono di questa malattia, perché i tessuti gonfiati iniziano a premere su di loro. Il trattamento per l'insufficienza venosa profonda è spesso conservativo. Si consiglia ai pazienti di spostarsi di più e applicare un unguento a base di eparina.

Insufficienza venosa safena

Molto spesso, questo tipo di malattia è diagnosticato nei pazienti. Le valvole sottocutanee della valvola sono distrutte, che è accompagnata da reflusso verticale. Numerosi studi confermano che a causa della malattia, tutte le valvole possono soffrire. Il sangue può fluire nell'anca e nella grande autostrada sottocutanea. La malattia è facilmente rilevabile tramite ultrasuoni.

Insufficienza venosa perforante

Le navi perforanti interconnettono vene profonde e safene. L'insufficienza valvolare di questo segmento del sistema circolatorio è accompagnata da reflusso ematico orizzontale. Eliminare questa patologia è possibile solo con l'aiuto della chirurgia. Molto spesso la malattia si sviluppa nelle gambe.

La mancanza di vene perforanti è accompagnata dalla distruzione di muscoli, collagene e tessuti elastici. Di conseguenza, il sangue inizia a ristagnare e le navi vengono compresse. A causa del fatto che le valvole non funzionano bene, il flusso di sangue è disturbato. Il fluido entra nella griglia vascolare sottocutanea, che porta a dolore, rigonfiamento delle vene e una sensazione di pesantezza. La malattia è accompagnata da ulcere trofiche e tromboflebiti.

Il grado di guasto della valvola

Il trattamento della malattia deve iniziare dai primi sintomi, ma raramente i pazienti vanno dal medico così in fretta. Più spesso il paziente arriva quando le valvole sono gravemente danneggiate e non rispondono bene alle loro funzioni. Formalmente, ci sono 4 gravità della malattia. La loro descrizione dettagliata è presentata nella tabella sottostante.

Metodi di trattamento

Esistono vari trattamenti per l'insufficienza valvolare delle vene profonde nelle gambe. Sfortunatamente, usare l'operazione per sbarazzarsi della malattia non funzionerà. La rimozione delle vene è efficace se sono danneggiate dalle vene varicose, ma i problemi con le valvole rimarranno con voi. L'obiettivo principale del trattamento è la normalizzazione del lavoro delle valvole vascolari. Questo può essere ottenuto nei seguenti modi:

  • assumere farmaci che normalizzano il trofismo tissutale e la composizione del sangue;
  • eseguire esercizi specializzati per le gambe;
  • normalizzare il cibo;
  • ricorrere a metodi fisioterapici;
  • rimuovere chirurgicamente vene fortemente danneggiate.

I metodi per trattare una malattia dipendono direttamente dalla salute di un particolare paziente. La terapia compressiva non è adatta a tutti, così come gli anticoagulanti. Se il medico lo consente, puoi utilizzare le tisane per normalizzare la tua condizione.

farmaci

Le basi del trattamento farmacologico sono farmaci che migliorano il flusso sanguigno nei tessuti e aiutano a ripristinare l'elasticità dei vasi sanguigni. I medici prescrivono spesso farmaci anti-infiammatori ai pazienti, che non solo aiutano ad alleviare il dolore, ma anche a ridurre l'edema complessivo delle estremità. Quando il sangue è ispessito, i pazienti devono assumere Aspirina e altri agenti antipiastrinici. Molto spesso, ai pazienti vengono prescritti i seguenti farmaci:

Il tipo di farmaci prescritti dipende dalle condizioni del paziente. In caso di ulcere trofiche, vengono prescritti preparati esterni con antisettici che accelerano la guarigione delle ferite. Per i pazienti con dermatite ed eczema, i medici raccomandano l'uso di glucocorticosteroidi locali. Assolutamente tutti i pazienti hanno prescritto flebotonie.

Terapia magnetica

Come suggerisce il nome, questo trattamento di fisioterapia si basa sull'uso di campi magnetici. Si ritiene che un tale impatto riduca la viscosità del sangue, elimina il dolore alle articolazioni, ecc. Il paziente viene posto in uno speciale apparato (magnetoturbotron) che genera campi magnetici. Durante la procedura, impostare le caratteristiche del campo magnetico individualmente per ciascun paziente. Il corso del trattamento è di 10-15 sessioni. I medici consigliano di seguire la procedura contemporaneamente.

Terapia di compressione

Questo metodo di trattamento si basa sull'aumento della pressione circostante attorno alle vene. La terapia compressiva migliora il deflusso venoso, normalizza il funzionamento delle valvole vascolari, riduce la viscosità del sangue, riduce la quantità di liquido interstiziale e allevia l'edema. Questo trattamento aiuta a sbarazzarsi dei crampi alle gambe, promuove la guarigione delle ulcere trofiche. La terapia di compressione include:

  • indossare una maglieria speciale;
  • l'uso del bendaggio elastico;
  • procedure hardware per la creazione di compressione variabile.

È conveniente per i pazienti usare la maglieria a compressione nella vita di tutti i giorni. Indossarlo è semplice come le calze o le calze normali. Tutti i prodotti sono progettati in base alla struttura anatomica delle gambe, in modo da non causare disagio se indossati. I prodotti a compressione possono essere profilattici e terapeutici. Il loro aspetto è determinato dal medico. Come prevenzione delle complicazioni nell'insufficienza valvolare e in assenza di fondi per l'acquisto di calze a compressione, è possibile trattare con bendaggi elastici. Le regole per applicare una benda sono le seguenti:

  1. Il rotolo è sempre filato.
  2. Il piede inizia a sollevarsi dalle dita dei piedi.
  3. Il tallone dovrebbe essere avvolto strettamente attorno alla benda.
  4. I rilievi speciali sono posizionati sulle aree piatte delle gambe e sui rilievi delle caviglie per prevenire la formazione di piaghe da decubito.
  5. Verso l'anca, la pressione si indebolisce, non aumenta.
  6. Se il bendaggio è eseguito correttamente, le punte delle dita diventeranno blu nella posizione prona, ma quando camminerai, restituiranno il loro colore naturale.

Gli effetti di compressione con l'aiuto di dispositivi speciali sono mostrati in caso di progressiva insufficienza valvolare. La compressione pneumatica più spesso utilizzata. Gli apparecchi dello stesso tipo possono essere acquistati per uso domestico. La compressione del mercurio viene utilizzata se il paziente ha una grave forma di fallimento, accompagnato da disturbi trofici nei tessuti.

Rimedi popolari

La terapia a base di erbe è considerata aggiuntiva. Di per sé, per aiutare a far fronte all'insufficienza valvolare, non può, ma può eliminare alcuni dei sintomi spiacevoli di questa malattia. Le persone che soffrono di questa malattia, i guaritori sono invitati a prendere un decotto di corteccia di cenere di montagna. Per prepararlo servono 200 grammi di prodotto secco e 1 litro di acqua bollente. La corteccia viene posta in un thermos, versare il liquido, lasciare in infusione per 10 ore. Il brodo risultante viene assunto 30 ml / giorno, 3 volte al giorno. I seguenti rimedi sono considerati efficaci:

  • Infuso di corteccia e foglie di nocciola. 1 cucchiaino da tè di ciascun tipo di materia prima viene miscelato, quindi vengono versati 250 ml di acqua bollente. Prendete il brodo risultante 75 ml 3 volte al giorno.
  • Pediluvio di conifere 1 chilogrammo di aghi tagliati viene versato con 5 litri di acqua bollente. La soluzione dovrebbe infondere per 1-2 ore. Applicare la miscela per i bagni. La temperatura del fluido non dovrebbe essere troppo alta.

Esercizi di malattia

Lo scopo principale dell'educazione fisica nell'insufficienza valvolare è la normalizzazione del flusso sanguigno nei vasi. Ciò è facilitato dalla solita camminata sul posto e dalle gambe oscillanti. Sedersi su una sedia può imitare i passi sul posto. Il movimento dovrebbe iniziare dal tallone. Esercizi "Bicicletta" e "Forbici" contribuiscono alla normalizzazione del flusso sanguigno nei vasi. Con il loro aiuto, puoi anche liberarti di una piccola pancia. I medici raccomandano che i pazienti si impegnino in una corsa facile.

Conseguenze e complicazioni

Una delle complicanze comuni dell'insufficienza valvolare sono i cambiamenti trofici nella pelle. Ci sono diversi momenti negativi qui. In primo luogo, eliminare completamente le ulcere non funzionerà fino a quando il flusso sanguigno non viene ripristinato. In secondo luogo, virus, batteri e altri microrganismi dannosi possono penetrare le lesioni trofiche della pelle nel corpo. La complicazione più pericolosa è la trombosi, accompagnata da embolo. Un coagulo di sangue attraverso il sistema circolatorio può raggiungere l'arteria polmonare, portando a tromboembolismo. Le possibili complicanze dell'insufficienza valvolare includono:

  • dermatiti;
  • erisipela della gamba;
  • la formazione di coaguli di sangue nelle vene profonde e superficiali.

prevenzione

Le persone che hanno una predisposizione genetica alle malattie vascolari dovrebbero camminare di più all'aria aperta. Camminare contribuisce al deflusso naturale del sangue dagli arti. Aiuta a evitare gonfiori e pesantezza nelle gambe durante il riscaldamento regolare. Anche in ufficio, non sedersi costantemente al computer. Si consiglia ai medici di eseguire esercizi leggeri, o almeno di camminare in ufficio ogni 2-3 ore. Le misure di prevenzione includono:

  • indossare maglieria terapeutica con un leggero grado di compressione;
  • assunzione di multivitaminici;
  • mangiare grandi quantità di cibo vegetale;
  • normalizzazione del peso corporeo;
  • riducendo la quantità di sale consumata.

I medici raccomandano che le persone con insufficienza valvolare si astengano da forti sforzi fisici. Non vale la pena che questi pazienti vengano coinvolti nell'abbronzatura, perché L'ultravioletto influenza negativamente non solo la condizione della pelle, ma anche le condizioni dei vasi. In presenza di vene varicose, è necessario abbandonare il bagno, la sauna e i bagni caldi. Dovrebbero essere sostituiti con una doccia che ha un effetto tonificante su tutto il corpo.

Insolvenza della valvola regolabile BPV

Un tale fenomeno come il fallimento della valvola ostale della grande vena safena non indica sempre lo sviluppo del processo patologico. Un tale stato può essere temporaneo e si verifica a causa di fattori negativi esterni e interni. Nella maggior parte dei casi, la lesione indica le vene varicose, che richiede una diagnosi accurata e un trattamento appropriato.

Cause di patologia

Quando la valvola ostiale è insostenibile, indica lo sviluppo di una condizione patologica nel sistema circolatorio. Allo stesso tempo, c'è un rilascio di una certa quantità di sangue dalla cavità dei vasi profondi nelle vene superficiali, che porta ad un aumento del loro volume e alla comparsa di cambiamenti varicosi. È importante notare che i disordini patologici hanno un carattere individuale. Alcuni pazienti hanno solo un guasto alla valvola, mentre tutti gli altri sono completamente funzionanti. In un altro gruppo di pazienti, il sangue viene scaricato attraverso la vena femorale, che si verifica in tutte le valvole dello stelo del vaso.

Il fallimento funzionale delle vene porta all'emergenza del flusso sanguigno retrogrado, che si diffonde al centro della gamba.

Ci sono diverse ragioni per il verificarsi di una condizione patologica. Il fattore principale è l'inferiorità anatomica (congenita) delle valvole vascolari. Il deflusso difettoso di sangue venoso è notato con ipodynamia e prolungato soggiorno sistematico in una posizione. Cambiamenti patologici nel lavoro delle valvole osservati negli anziani, che è associato a cambiamenti nella struttura dei tessuti che coprono lo strato interno dei vasi sanguigni. Un'altra causa di disfunzione venosa è la trombosi o il blocco del lume della valvola. Con il trattamento tempestivo e l'eliminazione di un coagulo di sangue, il flusso sanguigno non viene completamente ripristinato, poiché si nota un danno irreversibile alla struttura valvolare.

Sintomi principali

Il fallimento delle valvole è considerato una delle principali cause di esacerbazione delle vene varicose. In questo caso, la malattia ha vari sintomi con una combinazione di più segni. I sintomi principali di una condizione patologica includono:

  • gambe doloranti;
  • sensazione di pesantezza negli arti inferiori;
  • gonfiore dei tessuti nella parte inferiore della gamba;
  • gonfiore pronunciato delle vene;
  • pelle blu;
  • elasticità ridotta dell'epitelio;
  • convulsioni notturne.
Torna al sommario

Diagnosi di insolvenza della valvola ostale della grande vena safena

Per stabilire una diagnosi accurata, il medico raccoglie una storia di disturbi, una storia di malattie associate e conduce un esame esterno degli arti colpiti. Inoltre, vengono applicati i seguenti esami di laboratorio e strumentali:

  • Biochimica del sangue. Imposta la proporzione di elementi importanti e indicatori della coagulazione del plasma.
  • Scansione vene duplex. Determina un aumento del lume dei vasi sanguigni e una diminuzione della circolazione sanguigna, nonché un ispessimento delle pareti delle valvole.
  • Ultrasuoni dei vasi sanguigni. C'è un cambiamento strutturale nelle vene, una pervietà alterata e un cambiamento nella chiusura delle valvole.
Torna al sommario

Metodi di trattamento

Il trattamento chirurgico viene utilizzato per eliminare il rilascio patologico del sangue, la rimozione delle vene alterate e la conservazione delle aree sane dei vasi sanguigni. Chirurgia minimamente invasiva per lo più utilizzata con danni minimi ai tessuti molli, che includono:

  • obliterazione laser endovenosa delle vene;
  • scleroterapia microscopica ecocontrollata;
  • obliterazione a radiofrequenza dei vasi sanguigni.

La terapia farmacologica consiste in gruppi di farmaci che aiutano a prevenire la diffusione della patologia e l'insorgenza di complicanze come la tromboflebite e le ulcere. I corticosteroidi sono usati per ridurre il processo infiammatorio. Per migliorare il tono delle pareti dei vasi ed eliminare i sintomi negativi, vengono utilizzati venotoni e angioprotettori ("Detralex"). Agenti antipiastrinici come Iloprost e Tiklopidin sono usati per assottigliare il sangue e migliorare il flusso sanguigno. I farmaci antinfiammatori non steroidei sono usati per ridurre il dolore e l'infiammazione dei tessuti, che includono Nimid e Ibuprofen. Per prevenire la formazione di coaguli di sangue, utilizzare un farmaco come "Eparina". È obbligatorio prescrivere complessi vitaminici e minerali.

Il guasto della valvola principale bpv

Insufficienza venosa delle gambe: tipi, cause, manifestazioni, complicanze, trattamento

Per molti anni alle prese con ipertensione senza successo?

Il capo dell'Istituto: "Sarai stupito di quanto sia facile curare l'ipertensione prendendo ogni giorno.

Secondo la ricerca condotta dall'Unione internazionale di flebologi e epidemiologi russi, l'insufficienza venosa degli arti inferiori, che fino a poco tempo fa era considerata una malattia degli anziani, è significativamente "ringiovanita". Negli ultimi anni, i segni di questa malattia sono stati identificati negli adolescenti di età compresa tra 14 e 16 anni. Allora, qual è l'insufficienza venosa, quali sono le sue manifestazioni e trattamenti iniziali? Come prevenire questa malattia? Per rispondere a queste domande, è necessario capire in che modo il flusso di sangue si verifica nelle gambe e ciò che è associato a disturbi circolatori, portando a CVI.

Essenza di insufficienza venosa

Si ritiene che una persona, imparando a camminare dritto, si sia condannata all'insufficienza venosa, poiché le forze di gravità (secondo le leggi fisiche) hanno un effetto significativo sul deflusso del sangue. Il sistema circolatorio degli arti inferiori è composto da venature profonde (90%) e superficiali (10%). Collegarli tra loro con il perforante (vene comunicative). Le vene perforanti sottocutanee (superficiali), profonde e diritte hanno valvole che consentono al sangue di fluire verso il cuore, creando un'ostruzione al flusso retrogrado.

Per il trattamento dell'ipertensione, i nostri lettori usano con successo ReCardio. Vedendo la popolarità di questo strumento, abbiamo deciso di offrirlo alla tua attenzione.
Leggi di più qui...

Con un tono stabile delle pareti delle vene, la trasformazione del lume tra di loro, mentre cambia la posizione del corpo, avviene secondo le leggi della fisiologia. L'apparato valvolare funziona anche normalmente, cioè, dopo il rilascio del sangue, si chiude, non lasciandolo indietro. Ma, non appena uno di questi meccanismi fallisce, il reflusso (flusso inverso del sangue verso il cuore nei grandi vasi) viene disturbato.

Molto spesso ciò accade quando una persona deve stare in piedi o sedersi a lungo. Ciò porta alla stagnazione del sangue nelle vene inferiori. Aumenta la pressione sulle pareti venose, causandone l'espansione. Di conseguenza, i deflettori delle valvole cessano completamente di chiudersi. Il sangue, invece di muoversi verso l'alto, inizia a muoversi anormalmente verso il basso. C'è una mancanza di vene.

A seconda delle vene in cui il flusso sanguigno è stato disturbato, si distinguono i seguenti tipi:

  • CVI è un'insufficienza venosa cronica che si sviluppa nelle vene safene. Questa è la malattia più comune.
  • Insufficienza valvare vene perforanti.
  • L'insufficienza acuta di vene che si alza in navi principali profonde. Questa forma della malattia è molto meno comune e quindi non ancora ben compresa.

Insufficienza venosa acuta

In caso di un forte blocco di vasi profondi e profondi degli arti inferiori, vi è una violazione immediata del flusso di sangue dalle vene. Questa sindrome è chiamata insufficienza venosa acuta. Il più delle volte è causato da lesioni accompagnate da legatura delle vene profonde e forme acute di trombosi. Questa forma della malattia non si sviluppa mai nelle vene superficiali. La posizione della sua localizzazione è solo vene profonde.

Insufficienza venosa acuta si manifesta con gonfiore delle gambe, la pelle acquisisce una tonalità cianotica. Mostra chiaramente lo schema delle vene. In tutta la direzione delle grandi navi ha segnato un forte dolore. Per alleviare il dolore nella forma acuta della malattia, si consiglia di applicare impacchi freddi che riducono il riempimento delle vene con il sangue.

Regole per il confezionamento a freddo

Con un forte grado di danno, è meglio usare tessuto refrigerato piegato in più strati. Prende due pezzi. Uno per due o tre minuti coperti con un'area infiammata, l'altro in questo momento è raffreddato in un contenitore con acqua e ghiaccio. La procedura deve essere eseguita per almeno un'ora. Per una piccola area, è possibile utilizzare gli impacchi di ghiaccio.

Quando vengono eliminate le fasi del processo infiammatorio acuto, è consentito il trattamento con unguenti che rallentano la coagulazione del sangue (epatotripina, eparina, eparoide). Sono usati sotto forma di impacchi caldi.

Regole per applicare un impacco caldo

  1. Prendi la garza in tre o quattro aggiunte.
  2. Saturare con unguento riscaldato.
  3. Indossare l'area dolente.
  4. Coperchio superiore con carta di plastica o di carta assorbente, che copre la garza con unguento.
  5. Caldo con lana o lana. Fissare con un bendaggio per bendaggi. Lasciare la notte.

Superficie, dopo aver rimosso l'impacco per elaborare l'alcol.

CVI e il suo pericolo

L'insufficienza venosa cronica è la patologia più comune del flusso sanguigno nelle gambe, che si sviluppa solo nelle vene safene. Non è così innocuo come sembra a prima vista. Essendo una conseguenza dei disturbi circolatori negli arti inferiori, contribuisce alla progressione del trofismo nei tessuti molli della caviglia. Allo stesso tempo, nella fase iniziale appaiono macchie di pigmento sulla pelle della parte inferiore della gamba. Crescono molto rapidamente e penetrano in profondità nei tessuti molli, formando ulcere trofiche difficili da trattare. Spesso, il CVI termina con l'erisipela della parte inferiore della gamba. Nelle fasi successive, si sviluppano trombosi (formazione di coaguli di sangue nelle vene profonde) e tromboflebiti (coaguli di sangue nelle vene superficiali), piodermite e altre anomalie dei vasi venosi.

Inoltre, il flusso sanguigno anomalo porta ad una diminuzione del volume microcircolatorio. C'è una sindrome da sottocarico del cuore. E questo causa una diminuzione dell'attività mentale e dell'affaticamento. La violazione del flusso sanguigno contribuisce all'accumulo nei tessuti dei prodotti metabolici, che provoca la comparsa di reazioni allergiche sotto forma di varie eruzioni cutanee e dermatiti. Aumentano il numero di enzimi lisosomiali e radicali liberi. Allo stesso tempo, la moltiplicazione della microflora patogena, che causa processi infiammatori, aumenta e, di conseguenza, si attivano macrofagi e leucociti.

Cause di patologia

Le cause più comuni di CVI sono l'ipodynamia, il sovrappeso e lo sforzo fisico intenso (sollevamento pesi, lavoro prolungato in piedi o seduti). A volte l'insufficienza venosa si sviluppa dopo l'infortunio agli arti. In molti casi, la malattia si verifica sullo sfondo di ipertensione o anomalie congenite del sistema venoso.

Le categorie di rischio per CVI includono le seguenti categorie di persone:

  • Le donne durante la gravidanza e il parto, o prendendo contraccettivi.
  • Anziani il cui tono della parete venosa è ridotto a causa dell'invecchiamento del corpo.
  • Gli adolescenti con CVI possono verificarsi sullo sfondo di cambiamenti nel sistema ormonale durante la pubertà.
  • Le persone che usano ormoni per il trattamento.

Le principali manifestazioni di CVI

Le prime manifestazioni di CVI sono la sensazione di pesantezza nelle gambe e l'impressione che stiano esplodendo dall'interno. Queste sensazioni aumentano quando una persona esegue un lavoro monotono in piedi da molto tempo (insegnanti, venditori, lavoratori alla macchina) o seduti. Qualche tempo dopo l'inizio del movimento (a piedi), diminuiscono e infine passano nella posizione "sdraiata", con le gambe sollevate.

A poco a poco, con il progredire della malattia, a queste sensazioni spiacevoli si aggiungono convulsioni e dolore acuto nei muscoli del polpaccio. In quasi tutti i casi, la malattia è accompagnata da edema nella zona inferiore della gamba e nella zona della caviglia. Appaiono di sera e scompaiono dopo una notte di sonno. Quando si entra in una grave fase post-tromboflebita, i sintomi di insufficienza venosa si manifestano come un aumento del volume della gamba. Inoltre, più alto è il grado di disturbo del flusso sanguigno, più le gambe sono gonfie. Dalla prevalenza di edema, è possibile determinare dove nelle vene principali ci sono cambiamenti post-trombotici.

Molti pazienti lamentano la comparsa di vene varicose (segni di dilatazione varicosa) sulla pelle, iperpigmentazione e varie dermatiti. Nei luoghi in cui la pigmentazione cambia, i capelli cadono, la pelle perde la sua elasticità. Anche i tessuti sottocutanei gradualmente morbidi si atrofizzano. Lo stadio più grave della malattia si manifesta con l'emergere di ulcere trofiche, che possono essere piccole (non più di mezzo centimetro di diametro) o cingere la parte inferiore della gamba sopra la caviglia. Nello stesso momento c'è un deterioramento nelle condizioni generali del paziente. Ha forti mal di testa, debolezza e mancanza di respiro.

Il problema principale della diagnosi di CVI è la scarsa consapevolezza della popolazione. La maggior parte delle persone ha gambe pesanti, gonfiore e altri problemi associati a una giornata impegnativa di lavoro, affaticamento, ecc. Non si rendono nemmeno conto che questi sono segni di una grave malattia dei vasi sanguigni. E la pubblicità di farmaci che liberano rapidamente questi disturbi disinforma le persone, le induce in errore, richiede auto-trattamento. Di conseguenza, una persona non ha fretta di ricevere assistenza medica. E la malattia progredisce, la diagnosi viene stabilita nelle fasi successive, quando la patologia si è già diffusa in vaste aree ed è molto più difficile affrontarla.

Insufficienza venosa: interpretazione dei flebologi

L'insufficienza venosa cronica è una patologia indipendente, sebbene tra i suoi sintomi ci siano spesso segni di vene varicose e malattie post-tromboflebiche. Su questa base, i metodi di trattamento e le misure preventive dovrebbero essere completi, volti ad eliminare le cause della manifestazione della malattia. Gli esperti russi coinvolti nello sviluppo di standard nel trattamento di tutti i tipi di malattie venose hanno raccomandato l'uso della classificazione CVI E. G. Yablokova, costruita secondo il seguente principio:

  • Lo stadio iniziale della malattia (I) è rappresentato in esso dalle principali caratteristiche cliniche: pesantezza alle gambe, gonfiore, comparsa di asterischi di dilatazione varicosa.
  • Ogni successivo (II e III) è completato da segni che aumentano la gravità della malattia. Ad esempio, nella seconda fase di iperpigmentazione, appare la dermatite, le vene allargate sono visibili sotto la pelle.
  • Per lo stadio III, l'aspetto delle ulcere è caratteristico, l'atrofia della pelle (e talvolta dei tessuti molli). Segni di progressione della post-tromboflebite

In questa classificazione, c'è un grado zero isolato (0), in cui non ci sono manifestazioni di CVI, ma i cambiamenti varicosi nelle vene sono pronunciati. Ciò indica che il metodo di trattamento in questa fase dovrebbe essere fondamentalmente diverso dal trattamento degli stadi 1,2 o 3 della malattia.

Spesso, l'insufficienza venosa porta alla disabilità. Il grado di riduzione dell'incapacità di una persona con questa malattia è determinato dalla Classificazione Internazionale delle Malattie Flebologiche. Si chiama CEAP. Consiste di quattro parti:

  1. Clinica. In esso, sotto un codice specifico indica i segni caratteristici (sintomi) della malattia.
  2. Eziologico. In questa parte, l'origine della malattia è criptata: congenita o acquisita; originato per la prima volta o secondario; con eziologia poco chiara.
  3. Anatomico. Indica quale dei tre tipi di vene (principali, perforanti, sottocutanei) cambiamenti patologici nel flusso sanguigno.
  4. Fisiopatologico. Indica il tipo di violazione.

Ogni sintomo (dolore, gonfiore, pigmentazione) è segnato:

  • Se non ci sono sintomi, metti 0 punti;
  • Manifestazione moderata / minore - 1 punto;
  • Segnali pronunciati - 2 punti.

Secondo lo stesso sistema, vengono valutati la durata dei sintomi e l'insorgenza di recidive:

  1. In assenza di - 0 punti;
  2. La durata delle manifestazioni di meno di tre mesi / una recidiva - 1 punto,
  3. I sintomi durano più di tre mesi / recidive ripetute più volte - 2 punti.

Sulla base dei punteggi (principalmente per i sintomi), viene rivelato il grado di disabilità:

  • 1 ° grado - una persona può svolgere le sue mansioni lavorative senza restrizioni.
  • 2 ° grado - è permesso di lavorare non più di 8 ore, con terapia di mantenimento.
  • 3 ° grado: una persona non è in grado di lavorare anche con la terapia di mantenimento.

Trattamento di CVI

Il trattamento dell'insufficienza venosa si basa sulla terapia farmacologica, che ha lo scopo di fermare il processo infiammatorio, correggere i disturbi del flusso sanguigno, influenzare la microcircolazione del sangue, migliorare il deflusso linfatico e aumentare il tono della parete venosa. La base della flebotonica. Nelle forme più lievi, nelle prime fasi della malattia, sono sufficienti per eliminare i principali sintomi della malattia. Ma quando la malattia è aggravata dallo sviluppo del processo infiammatorio, dalla formazione di ulcere e dermatiti, sono necessari ulteriori farmaci - enzimi, disaggregati, antibiotici, farmaci infiammatori non steroidei e un certo numero di altri farmaci.

I farmaci più comunemente usati sono:

  1. Flebotonica - Detralex e Antistax; così come un farmaco efficace approvato per l'uso nella seconda metà della gravidanza - Ginkor Fort;
  2. Antinfiammatorio - Meloxicam, Diclofenac e molti altri;
  3. Disagreganza - Dipiridamolo, Clopidogrel, Aspirina (acido acetilsalicilico);
  4. Antistaminici - Promestasin, Clemastine.
  5. Antiossidanti - Emoxipina e altri.

Tutti questi farmaci possono essere utilizzati in qualsiasi fase della malattia. Ma il loro scopo dovrebbe essere giustificato dai sintomi della malattia.

Nel trattamento di stadi gravi di insufficienza venosa, che è spesso accompagnata da piodermite (formazione di ulcere sulla pelle), per prevenire ulteriori infezioni del corpo e l'insorgenza di gravi complicazioni (ad es., Sepsi) vengono prescritti antibiotici e agenti antibatterici - fluorochinoloni, cefalosporine (generazione I e II), penicilline semisintetiche. In questa fase i farmaci flebotropici non danno l'effetto desiderato, quindi il loro uso è considerato poco pratico.

Come anestetici locali e farmaci anti-infiammatori per l'insufficienza delle vene superficiali (se non c'è complicazione con ulcere trofiche), vengono usati pomate:

  • Butadion e Indomethacin - per alleviare l'infiammazione;
  • Eparino ed eparina - per ridurre la coagulazione del sangue e prevenire la formazione di coaguli di sangue e il rischio di ulcerazioni e manifestazioni necrotiche;
  • Lioton 1000 - previene la formazione di coaguli di sangue, allevia l'infiammazione. Ma quando si utilizza questo unguento, sono possibili reazioni allergiche.
  • Venobene - rallenta la coagulazione del sangue, previene la formazione di nuovi e scioglie i coaguli esistenti, migliora il flusso sanguigno e la rigenerazione della pelle.

Attualmente ha prodotto un numero enorme di compresse da insufficienza venosa. Ciò complica enormemente la loro scelta, dal momento che molti di loro hanno la stessa sostanza attiva alla base, ma nomi completamente diversi. Questo è confuso. Di conseguenza, i pazienti, che a malapena hanno il tempo di abituarsi a un nome di farmaco, sono colpiti prima, come il medico prescrive un altro. E, cosa più importante, tutti loro, infatti, agendo nello stesso modo, hanno un prezzo diverso, che a volte picchia forte la tasca di una persona malata.

Prevenzione dell'insufficienza venosa

Le persone a rischio di sviluppare CVI dovrebbero prendersi cura della propria salute. E un ruolo importante nella prevenzione dello sviluppo di questa malattia è la prevenzione. Consiste nel seguente:

  1. Per prevenire l'insorgenza di insufficienza venosa, è necessario aumentare l'attività vitale. È anche molto utile camminare, andare in bicicletta, nuotare, fare jogging o praticare sport. Ma gli sport di potenza sono controindicati.
  2. Quando l'insufficienza venosa dovrà abbandonare il bagno di vapore, la sauna, i bagni caldi. Tutto è controindicato che causa la dilatazione dei vasi venosi, causando il loro traboccamento e alterazione del flusso sanguigno.
  3. Non è consigliabile stare a lungo al sole e nel solarium (questo è particolarmente vero per le donne). Prendere il sole è meglio nelle ore tarde (dopo le 16 00).
  4. Se necessario, il massaggio anticellulite degli arti inferiori (cosce) è necessario per ottenere il permesso dal flebologo, poiché questa procedura provoca spesso una ricaduta delle vene varicose e può portare alla formazione di coaguli di sangue.
  5. Cerca di mantenere il peso normale. I pasti dovrebbero essere equilibrati. L'accento principale dovrebbe essere posto su prodotti con un alto contenuto di fibre, acido folico, rutina, vitamine B1 e B5, C e A. La ricezione di complessi multivitaminici, che comprendono microelementi (ferro, magnesio, zinco e rame), è mostrata.
  6. Dovresti ridurre l'assunzione di liquidi, eliminare cibi piccanti e salati dalla dieta e prodotti che favoriscono la deposizione di grasso e l'aumento di peso.

Esercizi per CVI

Insufficienza venosa funzionale (FVN)

Tra i vari tipi di patologia dei vasi venosi, l'insufficienza venosa funzionale (FVN) è individuata come forma indipendente. Questa patologia si differenzia da altre varietà di malattie croniche in questo edema e altri sintomi di ristagno di sangue nelle vene si sviluppano indipendentemente dall'anormalità esistente dei vasi venosi. Qualche volta è osservato in persone sane che non hanno cambiamenti patologici in loro. Ci sono i seguenti tipi di questa malattia:

  • FVN ortostatico. Il dolore, gonfiore, pesantezza nelle gambe si verificano quando una persona è in una posizione fissa (statica) per un lungo periodo. Ad esempio, in un lungo volo, viaggiando in autobus o in auto, sul treno. Questo tipo di AEF è inerente a insegnanti, chirurghi, impiegati e anche persone anziane.
  • FVN indotta da ormoni. Questo tipo di malattia è associato alla somministrazione di preparati ormonali e anticoncezionali terapeutici, estrogeni, gestageni, ecc.
  • AWF costituzionale. Causato da varie persone fisiche anormali. Le cause più comuni sono sovrappeso e troppo alto.
  • FVN misto. Si verifica quando esposto a diversi fattori. Il più spesso osservato in donne incinte. Ciò è dovuto al fatto che durante il periodo di gravidanza i cambiamenti ormonali di una donna. E lo sviluppo del feto aumenta le dimensioni dell'utero, che esercita una pressione sulle vene iliache e cave, creando in esse una compressione aggiuntiva che porta a un alterato flusso sanguigno negli arti inferiori. C'è un'insufficienza venosa delle gambe.

Trattamento di tbf

Nella maggior parte dei casi, l'insufficienza venosa funzionale viene trattata indossando speciali maglieria a compressione (calze, collant) o applicando una benda elastica. In questo caso, la necessaria compressione dovrebbe prendere il medico curante. Indossare calze o bende dovrebbero essere in posizione "sdraiata". I piedi dovrebbero essere sollevati.

Detralex è raccomandato dai farmaci. Le donne incinte, se necessario (se indossare biancheria intima da compressione non è sufficiente), si consiglia Ginkor Fort. Un buon effetto è fornito dalla scleroterapia - una procedura durante la quale un farmaco viene iniettato nella nave interessata (fibro-vena, etossiscoleolo o trombovar). Spesso questo tipo di trattamento viene utilizzato quando una grande safena è interessata. Ma per questa procedura ci sono controindicazioni. Tra questi ci sono i seguenti:

  1. Gambe troppo spesse;
  2. Perdita di mobilità da parte del paziente a causa di artrite, paralisi e altre malattie;
  3. Cellulite nella fase di infiammazione acuta.
  4. Aumento della temperatura ambiente. Si consiglia di eseguire la scleroterapia in autunno e in inverno o in primavera.
  5. La tendenza del paziente a reazioni allergiche.

La scleroterapia ha diversi vantaggi rispetto ai trattamenti radicali. Viene effettuato su base ambulatoriale e indolore. Ma il suo principale vantaggio è che ti permette di eliminare la patologia del flusso sanguigno nel GSV senza rimuovere le vene superficiali sulle gambe. Tutti i pazienti a cui viene diagnosticata la FVN, indipendentemente dalla sua origine, devono sottoporsi a un controllo di follow-up ogni anno e mezzo.

Insufficienza venosa linfatica

Tra i disturbi del flusso sanguigno va segnalata una malattia come l'insufficienza venosa linfatica cronica. Colpisce oltre il 40% delle persone in età lavorativa. Si manifesta in forma di decompressione sia leggera che grave, accompagnata da cambiamenti patologici nella pelle e formazione di ulcere trofiche.

Il metodo di trattamento dei disordini linfostatici viene selezionato in base alla gravità della malattia. Come dimostra la pratica, il trattamento radicale (chirurgia) non può sempre essere eseguito a causa di controindicazioni associate alla salute dei pazienti. Pertanto, un'attenzione particolare è rivolta al miglioramento del trattamento conservativo, che, tra le altre cose, è obbligatorio nella preparazione del paziente per la chirurgia.

Trattamento farmacologico

Le basi del trattamento conservativo in caso di insufficienza del sistema linfoveno sono i seguenti farmaci:

  • Flebotonica - Eskuzan, Glevenol, Anavenol;
  • Aumentare il drenaggio linfatico - Venoruton, Troxevasin;
  • Per la correzione del flusso sanguigno e della microcircolazione - Plavix, Trental e molti altri;
  • Farmaci anti-infiammatori - Ketoprofen, Diclofenac e simili;
  • Flebotonica di nuova generazione: Ginkor Fort, Endotelon, Detraleks, Cyclo-3 Fort.

Nel trattamento dell'insufficienza del sistema linfoveno sono ampiamente praticati metodi fisioterapici che danno risultati altamente positivi.

Nella fase iniziale della malattia, quando i linfanghi non hanno ancora perso la loro attività contrattile, la stimolazione elettrica mediante correnti sinusoidali modulate di media frequenza dà buoni risultati. Quando ciò accade, si verifica l'attivazione della pompa venosa-muscolare e il flusso collaterale della linfa, che normalizza il suo movimento.

Terapia magnetica

Terapia magnetica, accompagnata dall'adozione del bagno, con il contenuto di sali di silicio e acido carboidrato. Questo è uno dei metodi progressivi che non causano disagio al paziente. Per la procedura utilizzata:

Per il trattamento dell'ipertensione, i nostri lettori usano con successo ReCardio. Vedendo la popolarità di questo strumento, abbiamo deciso di offrirlo alla tua attenzione.
Leggi di più qui...

  • Campo magnetico - bassa frequenza, alternato.
  • Soluzione per bagno di carbonato di silicio, il contenuto di sali di silicio in cui va da 150 a 200 g / l, acido carboidrato - fino a 2 g / l.
  1. Esposizione a un campo magnetico. Il lead time è un massimo di 15 minuti.
  2. Riposa per un'ora.
  3. L'adozione di un bagno al carbono di silicio (fino a 20 minuti).

Terapia di compressione

Il metodo di compressione variabile pneumatica utilizzando il dispositivo "Lymph-E" e gel di alga bruna "Lamifarin". La procedura per eseguire la procedura:

  • Un gel freddo viene applicato sugli arti del paziente (t = 28-30 °).
  • Avvolgili con uno speciale materiale non tessuto (tovaglioli o fogli).
  • Eseguire immediatamente la compressione hardware. Il tempo della procedura dipende dalle condizioni del paziente e varia da 40 a 60 minuti.

Apparati di impostazioni per la procedura:

  1. Pressione - da 60 a 90 mm Hg. Art.
  2. Modalità di funzionamento - "onda ascendente" con la funzione di fissare la pressione.

Con l'aumento del dolore, l'aspetto e la progressione delle ulcere trofiche, così come l'insorgenza di necrosi dei piedi, l'insufficienza vascolare può essere trattata solo con metodi chirurgici. Può trattarsi di angioplastica a palloncino, protesi con uso di una vena artificiale o bypass da parte di vasi venosi prelevati da aree sane. Nei casi avanzati che portano allo sviluppo di cancrena, l'arto può essere amputato.

Da quanto precede è necessario trarre la seguente conclusione: nonostante il nome spaventoso, l'insufficienza venosa è una malattia che richiede una seria considerazione. Pertanto, prima si inizia il trattamento, meno perdite morali e finanziarie saranno.

Valvola della valvola insufficiente

Qual è l'insufficienza della valvola aortica pericolosa?

Per molti anni alle prese con ipertensione senza successo?

Il capo dell'Istituto: "Sarai stupito di quanto sia facile curare l'ipertensione prendendo ogni giorno.

Nella pratica cardiologica, spesso si incontra una condizione come l'insufficienza valvolare aortica. Questa patologia spesso diventa la causa di insufficienza cardiaca e morte precoce dei pazienti. La malattia è acquisita e congenita.

Interruzione del lavoro

Il sistema cardiovascolare ha una struttura complessa. Include un cuore con 4 camere, vasi sanguigni e valvole. Ci sono 4 valvole principali. Uno di loro è aortico. Si trova alla foce dell'aorta. È il più grande vaso sanguigno nel corpo umano.

Per il trattamento dell'ipertensione, i nostri lettori usano con successo ReCardio. Vedendo la popolarità di questo strumento, abbiamo deciso di offrirlo alla tua attenzione.
Leggi di più qui...

L'aorta inizia un ampio circolo di circolazione sanguigna, che fornisce sangue a tutti gli organi tranne i polmoni. Le valvole sono formate dallo strato interno del cuore e forniscono il movimento del sangue arterioso in una direzione: dai ventricoli all'aorta e alle arterie più piccole. La valvola aortica ha 3 foglioline. Dopo la sistole ventricolare, il sangue precipita nel lume dell'aorta e le falde si chiudono. Questo previene il rigurgito ematico. L'insufficienza aortica è un difetto cardiaco in cui durante il periodo di diastole (rilassamento) del ventricolo sinistro, parte del sangue dall'aorta ritorna.

Nella maggior parte dei casi, questa patologia è combinata con i difetti di altre valvole e il restringimento della bocca aortica. Gli uomini soffrono di questa malattia 3-4 volte più spesso delle donne. L'insufficienza aortica nella struttura complessiva dei difetti cardiaci richiede il 4%. La malattia non appare immediatamente e può verificarsi per anni. Se non trattata, questa malattia cardiaca progredisce. La terapia conservativa è efficace solo con lievi violazioni del flusso sanguigno.

Fasi e gradi

Ci sono 2 forme principali di insufficienza valvolare aortica: congenita e acquisita. Congenito si sviluppa nei bambini durante il loro portamento. Ciò è dovuto all'eredità o agli effetti teratogeni di vari fattori esterni (farmaci, malattie virali e batteriche, radiazioni). La forma acquisita viene rilevata negli adulti. La causa più comune è un'infezione.

L'insufficienza della valvola aortica può essere organica e funzionale. Nel primo caso, il rigurgito (reflusso) del sangue è dovuto alla patologia della valvola stessa e, nel secondo, all'espansione del vaso o della cavità del ventricolo sinistro.

Ci sono 5 fasi di sviluppo di questo difetto, a seconda del grado di disturbi circolatori:

  1. Il primo stadio è caratterizzato da un completo risarcimento. Ciò si ottiene ispessendo la parete del ventricolo sinistro. I sintomi durante questo periodo sono assenti.
  2. Il secondo stadio è caratterizzato da decompensazione latente. In tali pazienti, la parete ventricolare è ispessita e la sua cavità è allargata.
  3. Al terzo stadio, la circolazione del sangue nel cuore è disturbata. La forma relativa di insufficienza coronaria si sviluppa. C'è un forte ispessimento del muro del ventricolo sinistro e il suo sovraccarico.
  4. Al quarto stadio, si sviluppa l'insufficienza dello stomaco sinistro. La forza della sua riduzione diminuisce, portando alla fame di ossigeno di tutti gli organi. Spesso in questa fase viene colpita una valvola bicuspide, che si trova nel cuore sinistro.
  5. Il quinto stadio è terminale. L'operazione in questo caso non viene eseguita.

A seconda del volume di sangue restituito, ci sono 4 gradi di insufficienza aortica:

  1. Quando il primo grado restituisce non più del 15% del volume ematico espulso.
  2. Nel secondo grado, questa cifra è del 15-20%.
  3. Con il terzo grado - 30-50%.
  4. Il quarto grado più pericoloso, in cui più del 50% del sangue viene reimmesso nel ventricolo. La previsione in questa situazione è sfavorevole. Il tasso di sopravvivenza è molto più basso rispetto al fallimento di una valvola bicuspide.

I principali fattori eziologici

L'insufficienza aortica si sviluppa per varie ragioni. Ci sono i seguenti fattori eziologici:

  • esposizione del feto a radiazioni ionizzanti;
  • l'impatto sul bambino durante la gravidanza fattori teratogeni;
  • assumere droghe tossiche;
  • fumo e abuso di alcol di una futura mamma durante la gravidanza;
  • malattie infettive della madre;
  • reumatismi;
  • endocardite batterica;
  • malattia aterosclerotica aortica;
  • la sifilide;
  • lesione al petto chiusa;
  • ipertensione prolungata;
  • aneurisma aortico;
  • un aumento del volume del ventricolo sinistro;
  • miocardite;
  • malattie sistemiche (lupus eritematoso);
  • malattie ereditarie (sindrome di Marfan, Ehlers-Danlos);
  • osteoporosi congenita;
  • La malattia di Takayasu;
  • fibrosi cistica;
  • spondilite anchilosante

Le cause più comuni della forma acquisita della malattia sono reumatismo e endocardite settica. I reumatismi sono una malattia sistemica che può svilupparsi sullo sfondo di una semplice infezione batterica (tonsillite cronica, tonsillite, carie, faringite). Nell'80% dei casi, la febbre reumatica è la causa del difetto aortico.

Questo accade dopo 5-7 anni dall'inizio dello sviluppo della malattia. Noduli sifilitici compaiono nell'area dell'aorta. Feriscono la parete e la valvola aortica. L'insufficienza congenita della valvola aortica è molto meno comune. È formato con le seguenti violazioni:

  • lo sviluppo di una valvola con due ali anziché tre;
  • ampia aorta;
  • diminuzione dell'elasticità delle valvole e del loro ispessimento;
  • difetto del setto tra i ventricoli.

L'insufficienza valvolare relativa può essere una conseguenza dell'ipertensione arteriosa primaria, quando c'è una lesione pronunciata del cuore.

Come viene disturbato il flusso sanguigno?

L'andamento del deficit del flusso sanguigno nell'insufficienza aortica è piuttosto complicato. La chiusura incompleta dei foglietti delle valvole causa le seguenti violazioni:

  • re-iniezione di sangue arterioso dall'aorta nel ventricolo sinistro;
  • il suo trabocco e allungamento;
  • espansione della cavità ventricolare;
  • un aumento della forza della sua riduzione;
  • aumento di surge sistolico.

Il carico sul ventricolo sinistro aumenta. Anche durante la diastole (rilassamento), è pieno di sangue. Normalmente, quando è rilassato, il volume di sangue in esso non è superiore a 130 ml e quando rigurgita nel sangue raggiunge i 400 ml o più. Il lavoro a lungo termine del cuore in un tale ritmo porta all'ipertrofia (aumento del volume ventricolare).

Nel tempo, si forma il difetto mitrale. Il suo sviluppo è associato all'espansione del ventricolo sinistro e alla compromissione della funzione muscolare. Nella fase di compensazione, il lavoro dell'atrio sinistro non cambia. Negli ultimi tempi, la pressione diastolica aumenta in questa parte del cuore. Così si sviluppa l'ipertrofia del padiglione auricolare sinistro.

La malattia aortica spesso causa il ristagno di sangue nel piccolo cerchio. La conseguenza è un aumento della pressione arteriosa nell'arteria polmonare e danni al ventricolo destro. Questo è lo sviluppo del fallimento del ventricolo destro.

Manifestazioni cliniche

I segni di insufficienza valvolare aortica sono determinati dal grado di disturbi circolatori e dallo stadio della malattia. Il primo stadio è asintomatico. Un tale corso latente può durare per 10-20 anni. Inoltre, compaiono i seguenti sintomi:

  • pesantezza nella testa;
  • sensazione di battito cardiaco;
  • mal di testa pulsante
  • aumento della pressione del polso;
  • tachicardia sinusale;
  • vertigini;
  • mal di testa;
  • tinnito;
  • ridotta acuità visiva;
  • disturbo del ritmo cardiaco;
  • svenire quando si cambia la posizione del corpo;
  • sudorazione eccessiva;
  • mancanza di respiro;
  • premendo o comprimendo i dolori al petto;
  • gonfiore alle gambe;
  • dolore nell'ipocondrio a destra;
  • tossire.

In caso di insufficienza della valvola aortica 2, i sintomi sono lievi. Sintomi violenti caratteristici dello stadio di scompenso, quando si sviluppa un'insufficienza cardiaca grave. Questi pazienti sono preoccupati per spremere il dolore allo sterno. Il dolore dà nel braccio sinistro o scapola. Questo dolore indica un attacco di angina.

È particolarmente pronunciato se il difetto si è sviluppato sullo sfondo dell'aterosclerosi grave. Molto spesso nelle ultime fasi della malattia si sviluppano asma cardiaca ed edema polmonare. Sono manifestati da una grave mancanza di respiro, asma e tosse. L'edema polmonare acuto richiede cure mediche di emergenza.

Spesso c'è l'espettorato mescolato con il sangue. Questi sintomi indicano lo sviluppo di insufficienza ventricolare sinistra. La comparsa di edema nelle gambe, nelle braccia e in altre parti del corpo, nonché un aumento delle dimensioni dell'addome, indicano un sovraccarico del cuore destro. Alla palpazione si trova un fegato ingrossato.

Il disturbo del ritmo cardiaco è una manifestazione intrinseca dell'insufficienza aortica. Il più spesso sviluppato extrasistole. Questa è una condizione in cui esistono contrazioni straordinarie del cuore. A differenza dell'insufficienza mitralica, la fibrillazione atriale si sviluppa meno frequentemente.

All'ultimo stadio (terminale) si osservano cambiamenti irreversibili negli organi che causano la morte dei pazienti. Questa malattia cardiaca è cronica e acuta. In quest'ultimo caso, la malattia assomiglia a edema polmonare. Spesso si sviluppa ipotensione arteriosa (bassa pressione sanguigna).

Possibili conseguenze e complicazioni

Il trattamento delle persone con insufficienza aortica deve essere effettuato in modo tempestivo, altrimenti potrebbero svilupparsi le seguenti complicanze:

  • insufficienza della valvola bicuspide;
  • infarto miocardico acuto;
  • edema polmonare;
  • ascite;
  • endocardite secondaria;
  • fibrillazione atriale;
  • battiti prematuri atriali o ventricolari;
  • fibrillazione ventricolare;
  • trombosi;
  • embolia polmonare;
  • ictus.

Spesso tutto finisce nella morte. Complicazioni possono verificarsi dopo l'intervento chirurgico. Le complicanze postoperatorie comprendono: fusione dell'impianto, comparsa di coaguli di sangue, tromboembolia, sviluppo di endocardite batterica, formazione di fistole nell'area delle suture, calcificazione. La prognosi più favorevole per la vita e la salute è osservata in caso di insufficienza valvolare aortica sullo sfondo di aterosclerosi.

Una brutta prognosi è caratteristica di un difetto sullo sfondo della sifilide e dell'endocardite. L'aspettativa di vita delle persone con insufficienza moderata senza sintomi di decompensazione è di 5-10 anni. Nella fase di decompensazione con grave insufficienza cardiaca, i pazienti raramente vivono più di 2 anni.

Esame e tattiche di trattamento

Il trattamento viene effettuato dopo una serie di studi. La diagnostica include esami esterni, interrogatori del paziente o dei suoi parenti, esame fisico, fonocardiografia, ecografia del cuore, elettrocardiografia, risonanza magnetica, radiografia, tomografia computerizzata multispirale. Se necessario, viene eseguita la cateterizzazione.

Inoltre, un'analisi generale e biochimica del sangue e delle urine, nonché analisi per la presenza di fattore reumatoide. L'esame fisico (palpazione, percussione e ascolto del cuore) è determinato dalla pulsazione della parte ascendente dell'aorta, dall'espansione dei bordi del cuore a sinistra e dall'espansione dell'aorta, soffio diastolico. Quando la tonometria ha rivelato una diminuzione della pressione diastolica.

In assenza di reclami, il trattamento non è richiesto. Le misure terapeutiche comprendono il trattamento della malattia di base, la riduzione dello stress, l'aderenza a una dieta con riduzione di grassi e sale e farmaci.

Tra i farmaci, i glicosidi cardiaci (Strofantin, Digoxin o Korglikon), vengono usati diuretici (spironolattone, Lasix, dichlothiazide), ACE inibitori, canali del calcio e bloccanti dei recettori dell'angiotensina e antibiotici.

Secondo la testimonianza assegnati nitrati e beta-bloccanti. Quando la pressione scende, è indicata la dopamina. Gli anticoagulanti e gli agenti antipiastrinici sono usati per prevenire la trombosi. Nei casi più gravi, viene eseguita una sostituzione della valvola di plastica o aortica. Se il volume di sangue nella diastole del ventricolo sinistro supera i 300 ml e il rilascio di sangue è pari o inferiore al 50%, questa è una controindicazione per il trattamento chirurgico. Pertanto, l'insufficienza della valvola orta è una malattia terribile e spesso diventa la causa della disabilità.

Insufficienza della valvola mitrale (insufficienza mitralica)

  • classificazione
  • sintomi
  • motivi
  • diagnostica
  • trattamento
  • prospettiva

Il termine "insufficienza mitralica" in medicina significa chiusura incompleta della valvola al momento della sistole, di conseguenza, parte del sangue scorre all'atrio sinistro, mentre il volume del sangue e la pressione in esso aumentano. Quindi il sangue dall'atrio sinistro entra nel ventricolo sinistro, dove aumenta anche il volume e la pressione. Di conseguenza, l'insufficienza della valvola mitrale porta ad un aumento della pressione e alla formazione di ristagni nei vasi polmonari. Il movimento del sangue nella direzione opposta è chiamato rigurgito.

Nella sua forma pura, l'insufficienza mitralica è rara e ammonta a solo il 5% dei casi. Negli adulti è meno comune che nei bambini. Di norma, la malattia è associata ad altri difetti cardiaci, come la stenosi mitralica, i difetti aortici.

classificazione

Ci sono tre gradi di insufficienza mitralica, a seconda di quanto fortemente il riggurgitation è espresso.

  • Al grado 1, il flusso sanguigno verso l'atrio sinistro è insignificante (circa il 25%) e si osserva solo sulla valvola. In connessione con la compensazione del difetto, il paziente si sente bene, i sintomi e i reclami sono assenti. L'ECG non mostra alcun cambiamento, durante l'esame si riscontrano rumori durante la sistole e i bordi del cuore leggermente estesi a sinistra.
  • Con il grado 2, il flusso inverso di sangue raggiunge il centro dell'atrio, più sangue viene gettato dal 25 al 50%. L'atrio non può spingere fuori il sangue senza aumentare la pressione. Si sviluppa ipertensione polmonare Durante questo periodo, appare mancanza di respiro, battito cardiaco frequente durante l'esercizio e a riposo, tosse. Sull'ECG, si osservano cambiamenti nell'atrio, durante l'esame, si avvertono soffi sistolici e l'espansione dei bordi cardiaci: a sinistra - fino a 2 cm, verso l'alto e verso destra - di 0,5 cm.
  • Con il grado 3, il sangue raggiunge la parete posteriore dell'atrio e può raggiungere il 90% del volume sistolico. Questo è lo stadio del decompensation. Esiste un'ipertrofia dell'atrio sinistro, che non può spingere fuori l'intera quantità di sangue. Appaiono gli edemi, aumenta il fegato, aumenta la pressione venosa. L'ECG mostra la presenza di ipertrofia ventricolare sinistra e dente mitrale. Si sente un mormorio sistolico pronunciato, i confini del cuore si espandono notevolmente.

sintomi

Per lungo tempo, l'insufficienza mitralica non si manifesta e non causa alcun disagio dovuto al fatto che è compensato con successo dalle capacità del cuore. I pazienti non vanno dal medico per diversi anni, perché i sintomi sono assenti. È possibile rilevare il difetto quando si ascoltano i caratteristici soffi cardiaci che si verificano quando il sangue ritorna all'atrio sinistro mentre il ventricolo sinistro si contrae.

In caso di insufficienza mitralica, il ventricolo sinistro aumenta gradualmente di dimensioni in quanto è costretto a pompare più sangue. Di conseguenza, ogni battito del cuore aumenta e la persona subisce un battito cardiaco, soprattutto quando si trova sul lato sinistro.

Al fine di accogliere il sangue extra proveniente dal ventricolo sinistro, l'atrio sinistro aumenta di dimensioni, inizia a essere anormale e si contrae troppo rapidamente a causa della fibrillazione atriale. La funzione di pompaggio del muscolo cardiaco nell'insufficienza mitralica è compromessa a causa di un ritmo anormale. Gli atri non si contraggono, ma tremano. La rottura del flusso sanguigno porta alla trombosi. Con grave rigurgito, si sviluppa un'insufficienza cardiaca.

Quindi, possiamo nominare i seguenti possibili segni della malattia, che di solito compaiono in una fase tardiva dell'insufficienza della valvola mitrale:

  • palpitazioni;
  • tosse secca improduttiva che non può essere curata;
  • gonfiore alle gambe;
  • mancanza di respiro si verifica quando lo sforzo, e poi a riposo a causa del ristagno di sangue nei vasi polmonari.

motivi

Questo difetto può essere associato a danni alla valvola stessa oa causa di alterazioni patologiche del miocardio e dei muscoli papillari. L'insufficienza mitralica relativa può anche svilupparsi con una valvola normale, che non chiude l'apertura, che si è diffusa a seguito dell'aumento del ventricolo sinistro. Le ragioni possono essere le seguenti:

  • endocardite infettiva precedentemente trasferita;
  • reumatismi;
  • calcificazione dell'anello mitrale;
  • lesione ai volantini della valvola;
  • alcune malattie sistemiche autoimmuni (artrite reumatoide, lupus eritematoso, sclerodermia);
  • prolasso della valvola mitrale;
  • infarto miocardico;
  • cardiosclerosi postinfartuale.
  • ipertensione arteriosa progressiva;
  • cardiopatia ischemica;
  • cardiomiopatia dilatativa;
  • miocardite.

diagnostica

I principali metodi diagnostici dell'insufficienza mitralica includono:

  • esame e conversazione con il paziente;
  • elettrocardiografia;
  • radiografie del torace;
  • ecocardiografia.

Durante l'ascolto, il medico può determinare la presenza di insufficienza mitralica dal suono caratteristico durante la contrazione del ventricolo sinistro. Una radiografia del torace e un ECG aiutano a rilevare un aumento del ventricolo sinistro. L'ecocardiografia è considerata il metodo più informativo per diagnosticare l'insufficienza mitralica e consente di vedere un difetto valvolare e valutare la gravità del danno.

trattamento

Il trattamento dell'insufficienza mitralica dipende dalla gravità del difetto e dalle cause. Farmaci utilizzati nella fibrillazione atriale, aritmie, per ridurre la frequenza cardiaca. Insufficienza mitralica lieve e moderata richiede una limitazione dello stress emotivo e fisico. È necessario uno stile di vita sano, il fumo e l'alcol dovrebbero essere abbandonati.

Per il trattamento dell'ipertensione, i nostri lettori usano con successo ReCardio. Vedendo la popolarità di questo strumento, abbiamo deciso di offrirlo alla tua attenzione.
Leggi di più qui...

Con grave NMC, è prescritto un trattamento chirurgico. L'operazione di riparazione della valvola deve essere eseguita il prima possibile, fino a quando non compaiono cambiamenti irreversibili nel ventricolo sinistro.

Con il trattamento chirurgico dell'insufficienza della valvola mitrale, si verifica il suo recupero. Questa operazione è indicata se i cambiamenti nella valvola cardiaca sono minori. Questo può essere un anello di plastica, lembi di plastica, un restringimento dell'anello, la sostituzione dei lembi.

C'è un'altra opzione: rimuovere la valvola danneggiata e sostituirla con una meccanica. L'operazione di risparmio delle valvole non può sempre eliminare il rigurgito, ma può ridurlo e quindi alleviare i sintomi. Di conseguenza, il processo di ulteriore danno al cuore si interrompe. La protesi è considerata un metodo più efficace. Tuttavia, con una valvola artificiale c'è il rischio di trombosi, quindi il paziente è costretto a prendere costantemente mezzi per prevenire una rapida coagulazione del sangue. In caso di danni alla protesi, è necessario sostituirlo immediatamente.

prospettiva

La prognosi dipende dalla gravità del danno alla valvola e dallo stato del miocardio. Insufficienza grave e cattivo stato del miocardio portano rapidamente a gravi disturbi circolatori. Una prognosi sfavorevole si può dire in caso di insufficienza cardiaca cronica. Allo stesso tempo, il tasso di mortalità durante l'anno è del 28%. Con insufficienza MK relativa, l'esito della malattia è determinato dalla gravità del disturbo circolatorio e dalla malattia che ha portato al difetto.

Con una forma lieve e moderata di insufficienza mitralica, una persona può essere in grado di lavorare a lungo se viene osservata da un cardiologo e segue il suo consiglio. La malattia in queste fasi non è una controindicazione per la nascita di un bambino.

Cosa significano i numeri quando si misura la pressione sanguigna?

Ognuno di noi, giunto all'appuntamento con il terapeuta, sarà prima sottoposto alla procedura di misurazione della pressione sanguigna, dopodiché verrà visualizzato un record sulla carta, ad esempio 120/80. Molte persone sanno che questi numeri significano numeri normali, ma non tutti sanno cosa significano i numeri di pressione. Ma stiamo parlando di una delle principali caratteristiche fisiche del fluido più importante che scorre attraverso il nostro corpo. I numeri registrati da una frazione nella colonna "pressione" parlano in modo eloquente delle condizioni generali e del tono del corpo. Proviamo a capire cosa mostrano.

Qual è la pressione del sangue

Il sangue circola all'interno del nostro corpo, che viene pompato da una piccola pompa che viene lanciata dalla natura una volta e per il resto della vita umana. Il sangue si muove in un cerchio chiuso, svolgendo le sue funzioni più importanti lungo il percorso, come il rifornimento di tutti gli organi con ossigeno e sostanze nutritive.

Tutto il nostro corpo è letteralmente crivellato da una rete di navi, che può essere divisa in tre gruppi:

  • arterie - è in loro che il cuore pompa sangue arricchito di ossigeno;
  • capillari - la loro funzione è quella di distribuire il sangue tra tutti i tessuti e i "meccanismi di lavoro" di una persona;
  • le vene - raccolgono in sé il "rifiuto" fluido e lo restituiscono al cuore.

Una pompa, pompando liquidi, crea un tipo di pressione, grazie alla quale si muove. Il nostro cuore funziona allo stesso modo. Spremendo il sangue nei ventricoli, lo getta nelle arterie con un lancio, costringendolo quindi a muoversi attraverso i vasi. Il muscolo cardiaco crea pressione nel sistema circolatorio, che non è lo stesso nelle sue diverse parti. Ha il livello più alto nel punto in cui il sangue viene spinto nei vasi, molto più piccolo nei capillari e nelle vene. Per caratterizzare la pressione del sangue, è consuetudine misurarlo nell'arteria brachiale, a causa della quale, in realtà, ha preso il nome.

Perché i numeri sono due

Gli indicatori di pressione sanguigna sono essenziali per valutare l'efficacia della circolazione del sangue nel corpo. Di solito è misurato sulla mano sinistra, usando un dispositivo speciale chiamato tonometro. A rigor di termini, stiamo parlando dell'eccesso di pressione sanguigna rispetto all'atmosfera. Allo stesso tempo, come tributo alle tradizioni, viene usata una tale unità di misura, come millimetro di una colonna di mercurio.

Quindi, perché, dopo tutto, di conseguenza, vediamo due indicatori e cosa significano i numeri quando si misura la pressione sanguigna? Il fatto è che questo parametro non è costante durante l'intero ciclo della pompa (muscolo cardiaco). Al momento dell'espulsione di una porzione di sangue nel sistema, la pressione nell'arteria raggiunge il suo massimo, dopo di che diminuisce gradualmente. Quindi il ciclo si ripete.

Pertanto, per le caratteristiche complete dell'utilizzo di entrambi gli indicatori:

  • pressione superiore (massima) - si chiama sistolica (sistole - battito cardiaco);
  • inferiore (minimo) - diastolico (diastole - il periodo di rilassamento dei ventricoli del cuore).

Se la frequenza cardiaca è, ad esempio, 70 battiti al minuto, ciò significa che in sessanta secondi 70 volte il cuore spinge una nuova porzione di sangue "fresco" nel flusso sanguigno. Allo stesso tempo, il cambiamento di pressione passa anche attraverso settanta cicli.

Quale pressione è considerata normale

Cosa significano i numeri di pressione da 120 a 80? Solo che hai la pressione sanguigna perfetta. A rigor di termini, il concetto di "norma" è molto individuale. Ogni individuo ha il suo livello ottimale di pressione sanguigna, in cui non sente alcun disagio. Questo livello è spesso chiamato "lavoratore". Allo stesso tempo, i valori dei parametri possono leggermente differire da quelli generalmente accettati. Sono loro che dovrebbero essere presi come norma per un caso particolare e iniziare da loro quando si effettuano ulteriori ricerche. Tuttavia, esiste una gamma di valori che è considerata accettabile e non solleva la questione della presenza di patologie.

  • Per la pressione sistolica, tale distanza è compresa tra 90....40 mm Hg.
  • Per diastolica - 60.... 90 mm Hg.

Oltre alle caratteristiche individuali dei reni e del cuore, i cambiamenti legati all'età delle navi influenzano il normale livello di pressione. Nel corso degli anni, il sistema circolatorio umano perde la sua elasticità, il che porta ad un aumento della pressione di lavoro.

  • Dopo cinquant'anni, è considerato normale che gli uomini abbiano una pressione di 135/90 mm Hg.
  • All'età di settanta - 140/90 mm Hg.

Allo stesso tempo, se un giovane di 30-35 anni ha un monitor della pressione arteriosa che mostra regolarmente la pressione del sangue a 135/90 mm Hg, allora questo è già un motivo serio per andare da un medico, poiché potrebbe indicare lo sviluppo di ipertensione.

Deviazioni dalla norma

Anche in una persona perfettamente sana, la pressione oscilla per tutto il giorno e dipende dalle condizioni climatiche.

  • Con lo sforzo fisico e lo stress psicologico, la pressione sanguigna aumenta. Ad esempio, un sollevatore di pesi professionale al momento del sollevamento del tonometro per bilanciere può registrare frequenze di 300/150 mm.rt.st. Una persona ordinaria, ovviamente, non subisce tali sovraccarichi, l'aumento di pressione sotto carico è molto più basso.
  • In tempo caldo e afoso, la pressione sanguigna scende. Ciò è dovuto alla diminuzione del contenuto di ossigeno nell'aria che respiriamo, che porta all'espansione dei vasi sanguigni.

Tali fluttuazioni sono la norma se il recupero delle prestazioni avviene entro un'ora. Se le deviazioni sono permanenti, ciò indica lo sviluppo di problemi patologici nel corpo.

Aumento della pressione

Se la pressione sanguigna non ritorna alla normalità dopo l'esercizio fisico per un lungo periodo di tempo o aumenta senza una ragione apparente, allora molto probabilmente c'è un motivo per parlare di ipertensione arteriosa. A volte è un segno di disturbi che non sono correlati al lavoro del sistema cardiovascolare, ma il più delle volte è, dopo tutto, un sintomo di ipertensione. Questa patologia si verifica per vari motivi.

Il suo meccanismo d'azione molto complesso può essere descritto molto condizionatamente da tali processi:

  • la quantità di sangue che entra nelle arterie aumenta, il che porta ad un aumento della pressione arteriosa - questo può essere causato, ad esempio, dall'accumulo di liquidi in eccesso nel corpo;
  • le navi perdono la loro elasticità, il flusso di sangue attraverso di loro si deteriora - la vostra "pompa" semplicemente non può spingere il sangue attraverso il vaso ricoperto di colesterolo.

Pressione anormalmente alta, i numeri sul tonometro possono mostrare 140/90 mm Hg. e sopra, questa è una campana unica che hai ricevuto dal corpo.

L'ipertensione avviata porta a risultati molto tristi:

  • attacco di cuore;
  • ictus;
  • disfunzione renale;
  • perdita della vista

Secondo l'OMS, oltre un miliardo di persone in tutto il mondo soffrono di ipertensione arteriosa, questo killer leader tra le cause di mortalità nella popolazione mondiale.

Pressione ridotta

Questa anomalia è molto meno comune. L'ipotensione non è di solito una malattia indipendente, ma piuttosto una conseguenza di altri disturbi. È vero, alcune persone hanno la tendenza a ridurre la pressione, ma allo stesso tempo non scende al di sotto di 100/65 mm Hg.

Questa pressione porta ai seguenti risultati:

  • sonnolenza, letargia;
  • diminuzione della capacità lavorativa;
  • lo scambio di gas nei polmoni e nei tessuti periferici peggiora;
  • ipossia (carenza di ossigeno).

Con una pressione inferiore a 90/60 mm Hg. È necessario prendere misure, poiché un ulteriore calo di pressione può portare al collasso, al coma e alla morte. L'ipotensione non può essere curata con metodi moderni, la medicina è in grado di trattare solo i sintomi di questa malattia.

Pressione dell'impulso

Un altro importante indicatore del sistema cardiovascolare umano è la pressione arteriosa del polso. Questa è la differenza tra la pressione sistolica e diastolica. Normalmente, è 35-45 mm Hg. Tuttavia, questo non è sempre il caso. A volte ciò è dovuto a cambiamenti legati all'età, a volte con la presenza di gravi malattie.

Quindi, ad esempio, i seguenti fattori possono essere la fonte di crescita della pressione del polso:

  • invecchiamento delle arterie e dei piccoli vasi sanguigni (solitamente a causa dell'aterosclerosi);
  • diabete;
  • malattia della tiroide.

Tuttavia, due principali ragioni per le quali si osserva un aumento della pressione sistolica con una contemporanea diminuzione della pressione diastolica sono l'aterosclerosi aortica e l'insufficienza valvolare aortica. In caso di malfunzionamento della valvola aortica, questo problema è risolto da protesi. In tutti gli altri casi, la medicina, purtroppo, non possiede metodi per correggere tali stati. Che cosa significa la pressione sanguigna più bassa, che è notevolmente inferiore alla norma alla tomaia normale o elevata? Solo che è necessario seguire una dieta sana, abbandonare le cattive abitudini, mantenere una moderata attività fisica e un peso normale. Non ci sono farmaci che riducono contemporaneamente la pressione sistolica e aumentano la pressione diastolica.

Se la pressione del polso diminuisce, molto probabilmente si tratta di cambiamenti patologici nei reni o nelle ghiandole surrenali. Questi organi producono la sostanza attiva biologica renina, che, quando entra nel sangue, rende i vasi più elastici. Con una tale violazione della funzione renale, questa sostanza viene iniettata nel sangue in dosi enormi. I vasi semplicemente smettono di resistere al flusso di sangue. In pratica, la diagnosi sembra molto più complicata.

Come mantenere la pressione normale

Come potete vedere, la misurazione della pressione arteriosa alla reception del terapeuta distrettuale non è solo una procedura regolata dal Ministero della Salute. Questo è un potente strumento diagnostico che ti consente di prevenire problemi imminenti nel tempo e identificare malattie che sono già riuscite ad avvicinarti troppo. Il controllo della pressione arteriosa è di vitale importanza per le persone che soffrono di ipertensione o ipotensione - entrambe queste malattie possono essere fatali. Ovviamente, è professionale determinare quale sia la seconda cifra quando si misura la pressione e quale sia il primo significato, nel caso specifico, solo il medico curante può farlo.

Per mantenere a lungo il tuo sistema cardiovascolare in buone condizioni, ricorda alcune semplici regole:

  • non bere alcolici e altre sostanze psicoattive;
  • condurre uno stile di vita sano, non mangiare troppo - il sovrappeso è il tuo nemico;
  • mantenere costante l'attività fisica all'aria aperta;
  • mangiare il meno sale possibile;
  • fate attenzione ai cibi ricchi di carboidrati e colesterolo - un esempio classico è il fast food;
  • inserire nella dieta quanto più possibile verdure, cereali, latticini a basso contenuto di grassi;
  • limitare il consumo di caffè e tè forte - sostituirli con composte e decotti alle erbe;
  • Non dimenticare l'utilità degli esercizi quotidiani e dell'educazione fisica.

Stabilisci una regola per misurare periodicamente la pressione sanguigna senza legare questa procedura a una visita a un terapeuta. È facile da fare, non ci vuole molto tempo. Quindi puoi prestare attenzione ai cambiamenti in questo importante indicatore. Qualsiasi medico ti confermerà che è più facile curare la malattia nelle sue fasi iniziali di quanto non sia in esecuzione. Tuttavia, è meglio non portare la questione a una visita alla clinica distrettuale. Più correttamente, per condurre uno stile di vita sano e meno preoccuparsi di possibili problemi di pressione.

Pubblicazioni Sul Trattamento Delle Vene Varicose

Metodi di trattamento delle emorroidi popolari

La medicina tradizionale è sicura, non causa effetti collaterali e dà la possibilità di sbarazzarsi di emorroidi in persone che, per una serie di ragioni, hanno controindicazioni all'uso delle farmacie (ad esempio, nelle donne durante la gravidanza o l'allattamento).

Emorroidi nei neonati: le forme e le fasi della malattia, i segni e le complicanze, l'esame e il trattamento

Le emorroidi sono una malattia difficile anche per gli adulti. Ma per i bambini, la patologia proctologica è molto peggio.