Le nostre navi

I disturbi del ritmo cardiaco sono comuni. Cause di fallimenti del ritmo cardiaco possono essere non solo le malattie cardiache, il tratto gastrointestinale, i sistemi nervoso ed endocrino, ma anche alcuni stati fisiologici del corpo.

Il cuore è l'organo centrale nel corpo umano, il suo motore. Il muscolo cardiaco pompa sangue costantemente, giorno e notte, durante il sonno, come una pompa. A quest'uomo assolutamente non presta attenzione. Dirige il sangue in tutto il corpo. A volte c'è un malfunzionamento del cuore. Il ritmo in cui scorre senza intoppi è perso. Se questo errore si verifica entro i limiti fisiologici, non vi è motivo di preoccupazione. Ma a volte gli attacchi di aritmia sono un indicatore di gravi disturbi nel corpo, accompagnati da molti altri disturbi cardiovascolari.

L'origine del ritmo cardiaco

Il cuore è costituito da quattro camere rappresentate da due ventricoli e due atri, e ha la capacità unica di generare un impulso elettrico spontaneo al suo interno. Questa caratteristica è chiamata l'automatismo del muscolo cardiaco. Come nasce questo impulso? Tra il ventricolo destro e l'atrio vi è un accumulo di speciali cellule muscolari che possono contrarsi spontaneamente, provocando l'eccitazione tissutale. Quindi questo impulso si diffonde attraverso il resto del cuore, grazie a determinati intermediari. Questo elemento scatenante delle cellule muscolari è chiamato nodo del seno. Da esso l'impulso elettrico segue il nodo atrioventricolare, si estende al fascio delle fibre di His e Purkinje. Così è la riduzione di tutto il cuore. Al minuto, si verificano 60 a 90 esecuzioni. Va notato che nei bambini il numero di battiti cardiaci al minuto è di circa 120, per loro questa è la norma. Con il giusto ritmo, il cuore si contrae uniformemente e periodicamente. Se si verificano violazioni in una di queste aree, si verifica un attacco di aritmia. Tali disturbi possono manifestarsi come un aumento o una diminuzione del numero di contrazioni.

Caratteristiche dei diversi tipi di aritmie cardiache

Esistono diversi tipi di fallimento del ritmo cardiaco:

Patologia della formazione degli impulsi

  • Gli impulsi di eccitazione che si verificano in un nodo del seno sono chiamati ritmo sinusale. Allo stesso tempo, l'aumento della produzione del numero di tali ritmi è chiamato tachicardia sinusale. Ridurre il numero di impulsi - bradicardia sinusale. Con la tachicardia, la frequenza cardiaca è superiore a 90 al minuto. Con bradicardia, la frequenza cardiaca è inferiore a 60 al minuto. Queste sono violazioni del numero di impulsi prodotti dal cuore.
  • In alcune patologie, l'eccitazione nervosa non si verifica nel nodo del seno, come dovrebbe normalmente accadere, ma in qualsiasi altro elemento dell'eccitazione nervosa nel cuore. Questo luogo atipico di comparsa di un impulso elettrico è chiamato il fuoco ectopico dell'eccitazione. La contrazione spontanea delle cellule muscolari può verificarsi in un nodo atrioventricolare, il suo fascio, atria o ventricoli. L'impulso da loro può diffondersi non solo lungo le aree sottostanti del cuore, ma seguire il sentiero ascendente. Tali violazioni comprendono extrasistole, aritmia parossistica. I fuochi atipici dell'eccitazione possono anche innescare la fibrillazione o il flutter ventricolare. Questa violazione del sito dell'origine dell'impulso nervoso.

Blocco cardiaco

In questa condizione, ci sono disturbi nella conduzione dell'eccitazione nervosa all'interno del cuore, in qualsiasi delle sue aree:

  • blocco del blocco di branca;
  • blocco seno-atriale;
  • blocco atrioventricolare.

Patologia aritmica mista

Insieme al ritmo sinusale, nel cuore si pone un focus ectopico di eccitazione. Entrambi gli impulsi nervosi si diffondono separatamente a causa del blocco tra di loro. Gli atri si contraggono di un ritmo e i ventricoli del secondo.

Cause di aritmie

Le cause dell'insuccesso del ritmo cardiaco sono divise in due gruppi:

  • Aritmie fisiologiche possono verificarsi più volte al giorno. Questo non dovrebbe essere motivo di preoccupazione.
  • I disturbi del ritmo patologico vanno oltre i limiti fisiologici, che possono essere causati da diverse ragioni.

Le caratteristiche dell'età del corpo sono tali che nel tempo, il muscolo cardiaco perde la sua elasticità e la sua fermezza, diventa difficile pompare il sangue nel volume appropriato, il che porta alla rottura dell'organo.

La predisposizione genetica non è l'ultimo fattore di rischio per il verificarsi di contrazioni ritmiche patologiche. Una storia di questa malattia aumenta le possibilità di insufficienza cardiaca nella prole.

Anomalie dello sviluppo e della struttura del cuore possono anche causare un attacco ripetuto di aritmia.

Cause naturali di disturbi del ritmo

Il verificarsi di fallimenti del ritmo cardiaco non sempre indica la presenza della malattia. Ci sono un certo numero di stati fisiologici normali quando si osservano cambiamenti del ritmo. Tra questi ci sono i seguenti motivi:

  1. Durante il sonno, la frequenza cardiaca diminuisce leggermente, causando bradicardia.
  2. Bradicardia naturale nelle persone che sono professionalmente coinvolte nello sport. Per adattarsi meglio a un forte sforzo fisico permanente, il cuore inizia a lavorare in modo diverso.
  3. In situazioni di stress o con uno sforzo fisico eccessivo inusuale, si verifica una maggiore produzione di adrenalina, che porta alla tachicardia.
  4. Il consumo di alcol, il fumo causa tachicardia fisiologica. Il consumo a lungo termine di alcol in grandi quantità può portare a patologie del ritmo cardiaco, manifestata fibrillazione atriale parossistica.

Da cambiamenti temporanei nel lavoro del cuore portano:

  • intossicazione alimentare
  • surriscaldamento al sole e alle alte temperature
  • processi infiammatori
  • condizioni febbrili
  • condizioni di shock
  • ipotermia.

Malattie che causano aritmie

1. Malattie del sistema endocrino: mancanza di insulina ormonale (diabete mellito), patologia tiroidea, menopausa nelle donne, alcuni processi tumorali nelle ghiandole surrenali (feocromocitoma).

2. Malattie del sistema nervoso:

  • tumori cerebrali e lesioni,
  • nevrosi,
  • nevrastenia,
  • disturbi della circolazione cerebrale, ictus,
  • distonia vascolare.
  • Malattie del cuore e dei vasi sanguigni:
  • infarto miocardico,
  • ipertensione di qualsiasi gravità,
  • endocardite,
  • miocardite,
  • difetti cardiaci, difetti acquisiti,
  • tutti i tipi di insufficienza cardiaca.

3. Malattie dello stomaco e dell'intestino:

  • colecistite,
  • alcuni tipi di ernia
  • pancreatite.

Come rimuovere un attacco di aritmia?

I sintomi delle aritmie sono abbastanza diversi, a volte possono essere confusi con le manifestazioni di altre patologie. Se i sintomi come mancanza di respiro spontanea irragionevole, svenimento e stato pre-incosciente, sensazione di disagio al torace, vertigini, stanchezza improvvisa, comparsa di paura inconscia, oscuramento negli occhi, si deve immediatamente chiamare il team dell'ambulanza e prendere misure urgenti per migliorare il paziente. Se una persona dice che ha iniziato a sentire il battito del suo cuore, e le gocce nel suo lavoro, si può sospettare un'aritmia che richiede un certo aiuto al paziente. Molti nel caso di uno stato simile sono persi, in preda al panico, perché non sanno cosa fare quando un attacco di insufficienza cardiaca fallisce.

Come rimuovere un attacco di aritmia? Prima dell'arrivo del personale medico, è necessario posare la persona su una superficie piana, rilassare tutti gli elementi di tensione degli indumenti (cravatta, cintura), fornire aria fresca aprendo le finestre nella stanza e dare sedativi da bere (alcune gocce di corvalolo o di tintura di valeriana). Quando il paziente svenuto deve essere appoggiato sul pavimento, gettare la testa di lato e indietro per rilasciare le vie respiratorie. Se una persona con tutto questo respira pesantemente e vi è il sospetto di edema polmonare e fibrillazione atriale, l'aiuto dovrebbe essere dato al paziente per una posizione semi-seduta.

L'arrivo delle cure mediche comporterà un ECG, condurrà manipolazioni terapeutiche per alleviare un attacco acuto di aritmia e portare il paziente in ospedale per un ulteriore monitoraggio delle sue condizioni.

Diagnosi e trattamento

Al fine di confermare la diagnosi, il paziente esamina attentamente il medico, chiarisce tutti i sintomi, la loro durata e frequenza di insorgenza e assegna ulteriori metodi di esame. Questi includono:

  • Esami del sangue, urina, feci - procedure obbligatorie per l'esame di qualsiasi patologia.
  • Elettrocardiogramma.
  • Esame ecografico del cuore.
  • Imaging a risonanza magnetica se necessario.
  • Controllo dell'elettrocardiogramma Holter. Il monitoraggio viene effettuato durante il giorno. Per questo, il paziente porta con sé un registratore speciale nella sua borsa, che registra l'elettrocardiogramma tutto il giorno. Quindi il cardiologo decodifica i dati e fornisce una descrizione dei risultati dello studio per il paziente.

Se una persona ha avuto un attacco di aritmia, il trattamento non deve essere effettuato in modo indipendente. È necessario cercare assistenza qualificata, che comprenderà diversi passaggi. Inizialmente, è necessario eliminare la causa dell'insufficienza cardiaca assumendo farmaci anti-infiammatori, ormonali e di altro tipo (con eziologia extracardiaca). Quindi vengono prescritti vari farmaci antiaritmici che, se necessario, stimolano o, al contrario, sopprimono la conduzione dell'impulso nervoso. Alcuni di questi farmaci dovranno impiegare molto tempo. Per il miglior effetto del trattamento vitamine utilizzate. Risultati positivi in ​​violazioni del ritmo cardiaco dà l'uso di metodi fisioterapeutici di trattamento. Tra loro c'è un campo magnetico a bassa frequenza.

Secondo le indicazioni prescritte per il trattamento chirurgico. L'introduzione di un pacemaker o di un defibrillatore speciale nel corpo risolve i problemi di un ritmo cardiaco anormale.

Al momento, i disturbi del ritmo cardiaco sono curabili con successo e non diventano un problema serio per una persona. L'installazione tempestiva delle cause e la diagnosi della malattia offrono grandi possibilità di successo nel trattamento della patologia.

Disturbo del ritmo cardiaco

Il disturbo del ritmo cardiaco è una manifestazione clinica, che nella maggior parte dei casi indica l'insorgenza di un disturbo nel corpo. Di fronte a una manifestazione simile può essere sia adulti che bambini. Anche il genere non ha importanza. Un gran numero di fattori che non sono sempre associati a patologie del cuore può portare alla comparsa di un tale sintomo. Inoltre, c'è un gruppo di ragioni abbastanza innocue.

Il quadro clinico sarà determinato dalla condizione che ha portato a un cambiamento nel ritmo, aumento o rallentamento delle contrazioni cardiache. I principali sintomi sono considerati mancanza di respiro, vertigini, fluttuazioni della pressione sanguigna, debolezza e dolore nell'area del cuore.

Identificare le cause delle aritmie cardiache può utilizzare metodi di esame strumentali e di laboratorio. La terapia sarà di natura individuale, ma la base è la terapia e il trattamento con rimedi popolari.

L'aritmia cardiaca nella classificazione internazionale delle malattie è codificata da diversi valori. Il codice per ICD-10 è І49.0-І49.8.

eziologia

I medici identificano un numero enorme di cause di anomalie cardiache, sia patologiche che fisiologiche.

Patologie cardiovascolari che comportano la comparsa del sintomo principale:

La seconda categoria di cause patologiche comprende le malattie che colpiscono il sistema nervoso. Tra questi disturbi vale la pena evidenziare:

  • VVD;
  • nevrosi e nevrastenia;
  • ictus e altre condizioni che sono caratterizzati da alterata circolazione cerebrale;
  • neoplasie di qualsiasi origine nel cervello;
  • trauma cranico.

Cause dei disturbi del ritmo cardiaco associati ad altri organi interni:

  • diabete;
  • basso o alto contenuto di ormoni tiroidei;
  • lesioni surrenali;
  • ernia del diaframma esofageo;
  • una vasta gamma di malattie dell'apparato respiratorio;
  • lesione ulcerosa del duodeno o dello stomaco.

Fonti fisiologiche di questo sintomo:

  • la sindrome premestruale è la causa più comune di aritmia nelle ragazze adolescenti;
  • la menopausa;
  • l'effetto prolungato di situazioni stressanti o sovratensioni nervose;
  • il periodo di gravidanza - durante la gravidanza spesso aumenta la frequenza cardiaca;
  • abuso di cattive abitudini;
  • cattiva alimentazione, in particolare, l'uso di grandi quantità di caffè;
  • non dormire abbastanza;
  • ipotermia prolungata o surriscaldamento del corpo.

Inoltre, l'assunzione incontrollata di determinati gruppi di farmaci può causare disturbi del ritmo cardiaco, ad esempio:

  • diuretici;
  • sostanze ormonali;
  • antidepressivi;
  • antibiotici;
  • farmaci contenenti caffeina.

La violazione del ritmo cardiaco nei bambini, e in alcuni casi negli adolescenti, può essere dovuta a:

  • cardiopatia congenita;
  • predisposizione genetica;
  • grave intossicazione alimentare;
  • overdose di droga;
  • interruzione del funzionamento del sistema nervoso centrale;
  • il flusso di malattie infettive;
  • patologie di altri organi interni di cui sopra.

Vale la pena notare che il principale gruppo di rischio comprende le persone esposte all'obesità e le persone della fascia di età superiore ai quarantacinque.

In alcuni casi, non è possibile trovare le cause dell'aspetto di un tale sintomo.

classificazione

In medicina, è consuetudine distinguere i seguenti tipi di aritmie cardiache:

  • tachicardia sinusale è una condizione in cui la frequenza cardiaca raggiunge centocinquanta battiti e superiore al minuto. In una persona sana, può verificarsi sullo sfondo di stress o di intenso sforzo fisico;
  • bradicardia sinusale - in questi casi, c'è una situazione completamente opposta rispetto alla precedente. La frequenza cardiaca scende sotto i sessanta battiti al minuto. Un disturbo simile negli adulti sani si verifica durante il sonno;
  • tachicardia parossistica - la frequenza cardiaca varia da centoquaranta a duecento battiti al minuto, a condizione che la persona sia a riposo. Questa condizione richiede un pronto soccorso urgente;
  • extrasistole - un disturbo caratterizzato dal fatto che alcune parti del cuore si contraggono fuori dal tempo. Si forma per qualsiasi problema al cuore, in caso di sovradosaggio di droghe, droghe o alcol. Va notato che nei bambini l'extrasistola può essere fatale;
  • fibrillazione atriale - differisce da battiti in quanto la riduzione di alcuni gruppi di muscoli cardiaci avviene in modo caotico. La frequenza delle contrazioni ventricolari può raggiungere centocinquanta battiti al minuto, e in questo momento gli atrioti non possono, in generale, essere ridotti;
  • ritmo cardiaco idioventricolare, che ha la direzione opposta dell'impulso - dai ventricoli agli atri;
  • forma nodulare del ritmo - è un tipo piuttosto raro di disturbo del ritmo cardiaco, ma nella maggior parte dei casi si osserva nei bambini.

sintomatologia

Il pericolo di aritmia è che, in generale, non può manifestarsi in alcun modo, perché una persona potrebbe anche non essere consapevole dell'esistenza di tale violazione. È per questo motivo che un disturbo del ritmo cardiaco si trova molto spesso durante i controlli di routine.

Tuttavia, in alcuni casi, i fallimenti nel ritmo delle contrazioni cardiache sono accompagnati dai seguenti sintomi:

  • mancanza di respiro, che appare con un leggero sforzo fisico o a riposo;
  • la sensazione di "shock" nel petto;
  • vertigini intense;
  • diminuzione dell'acuità visiva o scurimento degli occhi;
  • debolezza e stanchezza irragionevoli;
  • il bambino non mostra la solita attività e interesse per le cose o le persone circostanti;
  • dolore nella regione del cuore. Tale manifestazione può avere un carattere diverso, ad esempio, lancinante o schiacciante;
  • irradiazione del dolore nella mano sinistra e nell'area della scapola;
  • cambiamento nel comportamento del paziente;
  • sentirsi a corto di fiato;
  • stato debole

Va notato che questi sono lontani da tutti i segni di un disturbo del ritmo cardiaco, la loro presenza e intensità di manifestazione differiscono da paziente a paziente.

In caso di uno o più sintomi, la vittima deve ricevere il primo soccorso. Prima di tutto, è necessario chiamare la brigata dell'ambulanza e, durante la loro attesa, seguire le regole del pronto soccorso:

  • rassicurare il paziente e metterlo in modo che la parte superiore del corpo sia più alta degli arti inferiori - con una frequenza cardiaca rapida, con un polso raro, la posizione della persona dovrebbe essere opposta;
  • fornire aria fresca nella stanza;
  • liberare il paziente da indumenti stretti e angusti;
  • ogni quindici minuti per misurare gli indicatori della pressione arteriosa e della frequenza cardiaca, registrarli per una successiva presentazione ai medici in visita;
  • dare al paziente un farmaco sedativo. Se l'attacco non si sviluppa per la prima volta, somministrare quei medicinali che hanno lo scopo di normalizzare la condizione, ma a condizione che siano prescritti dal medico curante.

diagnostica

Per identificare le cause dell'insorgenza e il tipo di disturbi del ritmo cardiaco, il medico dovrebbe:

  • per studiare la storia della malattia e la storia della vita del paziente - a volte sarà in grado di indicare i fattori che portano a un disturbo del ritmo cardiaco
  • condurre un esame obiettivo - per determinare l'aumento o la diminuzione della frequenza cardiaca, nonché per misurare la pressione sanguigna;
  • intervista attentamente il paziente, se è cosciente, sulla frequenza di insorgenza di attacchi di aritmia, sulla presenza e sul grado di intensità dei sintomi.

Tra i metodi strumentali di esame in violazione del ritmo cardiaco è da evidenziare:

  • ECG, incluso monitoraggio giornaliero;
  • test del tapis roulant e ergometria della bicicletta;
  • ECG transesofageo;
  • Doppler;
  • Stati Uniti.

Tra i test di laboratorio, esami del sangue specifici hanno un valore diagnostico che può essere utilizzato per determinare il danno infiammatorio al cuore.

trattamento

Cosa fare e come trattare i pazienti con una frequenza cardiaca ridotta conosce un cardiologo. Prima di tutto, è necessario eliminare la causa della comparsa del sintomo principale, per questo è prescritto un regime individuale di terapia. Trattamento particolarmente attentamente selezionato per bambini e donne durante la gravidanza.

Viene prescritta la correzione delle violazioni della frequenza cardiaca, che viene effettuata utilizzando:

  • farmaci antiaritmici;
  • complessi vitaminici;
  • installazione di pacemaker;
  • procedure fisioterapiche, tra cui: l'influenza del campo magnetico a bassa frequenza, del biossido di carbonio e dei bagni di radon.

In alcuni casi, i pazienti possono rivelare un desiderio di trattamento con rimedi popolari, ma questo può essere fatto solo dopo aver consultato il medico. Il più efficace di loro sono:

  • fiori di calendula;
  • corteccia di cenere di montagna;
  • fiori blu fiordaliso;
  • achillea e finocchio;
  • radice di valeriana;
  • foglie di fragola selvatica;
  • menta e melissa;
  • mele e miele;
  • cipolle e sedano;
  • campo equiseto e biancospino;
  • rosa selvatica e ravanello;
  • cicoria e noci.

complicazioni

Molti pazienti non sono consapevoli del pericolo di aritmia cardiaca. Ignorare i sintomi e la riluttanza a cercare un aiuto qualificato può portare alle seguenti complicazioni:

prevenzione

Per evitare problemi con l'apparizione di un disturbo del ritmo cardiaco, è necessario:

  • abbandonare completamente la dipendenza perniciosa;
  • condurre uno stile di vita attivo;
  • mangiare giusto ed equilibrato;
  • prendere solo i farmaci prescritti dal medico e in stretta osservanza del dosaggio;
  • mantenere il peso corporeo normale;
  • evitare lo stress ogni volta che è possibile;
  • ridurre l'effetto sul corpo di temperature troppo alte o basse;
  • sottoporsi regolarmente ad una visita medica completa

La prognosi di un disturbo del ritmo cardiaco dipende direttamente dal tipo di disturbo, dalla causa che ha portato a tale disturbo, dall'accesso tempestivo a un cardiologo, dalla terapia complessa e dalla categoria di età del paziente.

Cosa fare se c'è un guasto al battito cardiaco

Piccoli difetti nel ritmo del battito cardiaco possono manifestarsi in una persona sana e persino in un bambino. Spesso non comportano una minaccia per la salute umana. Ma tali interruzioni possono anche essere un segno di una grave malattia. È utile che ogni persona sappia per quale motivo possa verificarsi un guasto al battito cardiaco e cosa dovrebbe essere fatto.

Cosa causa un attacco

Spesso, l'insufficienza cardiaca non rappresenta una minaccia per la salute.

Le modifiche all'heartbeat possono verificarsi per molte ragioni. Molto spesso, un tale fallimento può verificarsi dopo l'attività fisica o a causa di gravi malattie cardiache.

Tutti i fattori che influenzano possono essere suddivisi in tre tipi:

  1. Danni cardiaci organici (malattie cardiache)
  2. Spostamento dell'equilibrio del sale marino e squilibrio di sostanze minerali
  3. Effetti esterni sul corpo (superlavoro, stress, esaurimento)

Tutti loro possono contribuire allo sviluppo di interruzioni nel ritmo delle contrazioni cardiache. Il risultato sono complicazioni e una minaccia per la vita.

Mentre passa

Ogni persona può avere un attacco in modi diversi. I sintomi più comuni includono:

  • Paura improvvisa e panico
  • Dispnea, mancanza di ossigeno
  • Tosse, anche con espettorato
  • Cucitura e spremitura del dolore nel cuore
  • Sensazione di fermarsi o saltare fuori dal cuore
  • vertigine
  • Debolezza, svenimento

I segni simili possono servire come manifestazioni di molte altre malattie. Per stabilire una diagnosi accurata dovrebbe consultare un medico per la diagnosi.

Extrasistole: cos'è?

Extrasistole è una patologia abbastanza comune tra gli anziani. Questo tipo di aritmia cardiaca è caratterizzata da una contrazione prematura dei suoi diversi reparti. Questa patologia si manifesta in forti battiti del cuore, che si verificano improvvisamente e battono il ritmo principale.

Questo fenomeno si verifica a causa della formazione di focolai ectopici o aree con maggiore attività. Creano gli impulsi che innescano il meccanismo di contrazione del cuore durante il suo riposo.

Raramente tali tremori possono non essere pericolosi, ma è necessario prestare attenzione alla salute. Con frequenti ripetizioni, tutto il corpo può essere danneggiato. Il risultato di molte contrazioni non pianificate è una diminuzione del volume di sangue espulso e una riduzione del flusso sanguigno al cervello e ai vasi sanguigni del cuore.

Extrasistoli possono verificarsi in tali parti del cuore - il ventricolo, l'atrio o il nodo antiaroventricolare. Questa patologia del cuore richiede un trattamento obbligatorio.

Disturbo del ritmo cardiaco: cause

I difetti cardiaci possono causare disturbi del ritmo cardiaco

Per selezionare una terapia efficace, devi prima scoprire il motivo dello sviluppo di tali interruzioni nel ritmo del battito cardiaco.

Ci sono un gran numero di vari fattori che causano interruzioni nel battito cardiaco. Sono divisi in quattro tipi.

Malattie del sistema cardiovascolare:

  • Difetti cardiaci
  • Attacchi di cuore
  • Miocardite e pericardite
  • Endocardite e cardite reumatica
  • cardiosclerosis
  • Aumento della pressione sanguigna
  • Ipertrofia ventricolare
  • Malattie ischemiche

Malattie del sistema nervoso:

Patologia degli organi interni:

  • diabete mellito
  • Squilibrio ormonale
  • Disordini surrenali
  • Ulcere allo stomaco

Patologia dell'apparato respiratorio

  • Disturbi ormonali nelle donne (mestruazioni, menopausa)
  • Forte stress e stress emotivo.
  • Periodo di gestazione
  • Cattive abitudini (fumo, alcolismo)
  • Malnutrizione, obesità
  • Bere eccessivo
  • Carenza, esaurimento fisico
  • Ipotermia o surriscaldamento del corpo
  • Prendendo determinati tipi di droghe
  • Avvelenando il corpo

Classificazione delle violazioni

La tachicardia parossistica richiede cure mediche immediate.

Le interruzioni del battito cardiaco possono manifestarsi con vari sintomi. Su questa base, ci sono diversi tipi di aritmie cardiache:

  • La tachicardia sinusale si sviluppa con un aumento della frequenza cardiaca fino a 150 battiti al minuto e oltre. Potrebbe essere il risultato di un lavoro fisico o di una situazione stressante.
  • La bradicardia sinusale si sviluppa quando il numero di battiti cardiaci viene rallentato a meno di 60 battiti al minuto. Una condizione simile può verificarsi durante il sonno.
  • La tachicardia parossistica richiede cure mediche di emergenza immediate. Si manifesta in una frequenza di battito da 140 a 200 battiti al minuto con riposo.
  • Extrasistole si sviluppa con contrazioni extraperitoneali del cuore. Questa patologia può apparire come risultato di una malattia cardiaca, dopo un sovradosaggio con farmaci o droghe.
  • La fibrillazione atriale si verifica con la contrazione caotica di vari muscoli del cuore. In questo caso, i ventricoli possono contrarsi con una frequenza fino a 150 battiti al minuto e gli atri possono essere a riposo.
  • Il blocco cardiaco è caratterizzato da una completa cessazione o distorsione del ritmo, dalla scomparsa dell'impulso. La persona perde conoscenza, le convulsioni sono possibili. La morte è possibile

Ogni tipo di disturbo ha i suoi sintomi e richiede un trattamento appropriato.

Come è extrasistola

L'aumento della sudorazione può essere un sintomo di extrasistole

I fallimenti nel battito del cuore non sono sempre chiaramente percepiti dall'uomo. Ci sono casi in cui la patologia viene rilevata solo durante l'esame programmato. Inoltre, la salute generale influisce sulla gravità dei sintomi delle aritmie cardiache.

Molto spesso, i battiti prematuri sono avvertiti come una forte scossa o battito cardiaco dall'interno. I pazienti possono anche sentire che il cuore sta girando. Tali sintomi sono il risultato di una forte contrazione del cuore.

Extrasistoli possono verificarsi anche con altri sintomi:

  • Aumento della sudorazione
  • Mancanza di ossigeno
  • Forte debolezza
  • ansia
  • vertigini
  • deliquio

Tali sintomi sono dovuti a insufficiente afflusso di sangue al cervello. In caso di questi sintomi, un urgente bisogno di consultare un medico. L'extrasistola può avere gravi conseguenze.

Extrasistole nell'infanzia

Tali fallimenti nel lavoro cardiaco come extrasistole sono spesso rilevati in un bambino. Viene diagnosticato nei bambini a qualsiasi età, anche durante lo sviluppo fetale. Gli studi statistici suggeriscono che oltre il 70% di tutti i bambini ha un'aritmia cardiaca.

Anche le ragioni dello sviluppo di extrasistoli nei bambini emettono molto:

  • Difetti cardiaci congeniti
  • cardiomiopatia
  • Infezioni dei muscoli cardiaci
  • Patologie del sistema endocrino
  • Patologia del sistema nervoso
  • Carenza di vitamine, scarsa nutrizione
  • Esercizio eccessivo
  • Esperienza emotiva
  • Foci infiammatori cronici nel corpo

Indipendentemente dal fattore di insorgenza della patologia, è necessario un trattamento appropriato. Spesso è sufficiente normalizzare la dieta e il regime giornaliero. In casi estremi, sono necessari un intervento chirurgico e un pacemaker.

Guarda il video sulla violazione del ritmo cardiaco in un bambino:

Come comportarsi

Durante un attacco di extrasistole, devono essere misurati la pressione sanguigna e il polso.

Un attacco di aritmia può verificarsi all'improvviso. Prima di tutto, dovresti chiamare la brigata dell'ambulanza. Questo è importante da fare nel caso del primo attacco. Prima dell'arrivo della squadra medica è necessario che le persone presenti a casa forniscano il primo soccorso al paziente.

  1. Lenire i malati
  2. Metti il ​​paziente o più comodo a sedere
  3. Aprire la finestra per il flusso d'aria
  4. Misura la pressione sanguigna e il polso
  5. Chiedi di trattenere il respiro per 10-15 secondi e poi tossire bene
  6. Vomito premendo sulla radice della lingua
  7. Dai da mangiare una crosta di pane
  8. Lavare la faccia o abbassarla per un po 'in una bacinella con acqua fredda.
  9. La respirazione artificiale in svenimento dovrebbe essere eseguita da una persona con un allenamento appropriato.

Tali misure aiuteranno ad alleviare le condizioni del paziente e a superare l'attacco.

L'equipe medica normalizza le condizioni del paziente con l'aiuto di farmaci. Il ricovero è necessario per la diagnosi e la prescrizione del trattamento.

Moderni metodi diagnostici

Se la frequenza cardiaca non funziona, è necessario disporre di un ECG

Attualmente, ci sono molti moderni metodi di diagnosi di varie malattie umane. L'esame dei pazienti con insufficienza cardiaca si verifica nel seguente ordine:

  1. Inizialmente, il medico conduce un esame completo del paziente e raccoglie informazioni. Per la diagnosi sono dati molto importanti sui segni della patologia, sul numero e sull'intensità delle convulsioni, sulla presenza di altre patologie e sull'assunzione di farmaci. Quindi il medico ascolta il ritmo cardiaco e cattura il polso.
  2. Il cardiogramma del cuore è necessariamente assegnato come seconda fase dell'esame. Questo studio ci consente di valutare più accuratamente il ritmo del battito cardiaco. In alcuni casi, un ECG viene eseguito su Holter. Il metodo si basa sul collegamento al corpo umano di un sensore portatile che cattura il battito cardiaco per 1-2 giorni. Oltre a questo, il paziente deve tenere un diario, dove scrive una lista di tutte le sue azioni e stato di salute durante la loro esecuzione.
  3. La fase successiva del sondaggio è necessaria quando i metodi convenzionali non riescono a rilevare l'insufficienza cardiaca. Per questi scopi vengono utilizzati test ergometrici e tapis roulant da bicicletta. Tali test consentono di misurare il livello di pressione sanguigna e la frequenza cardiaca in movimento.
  4. Ulteriori metodi di esame sono ecografia, Doppler e risonanza magnetica del cuore. Sono effettuati per identificare il danno organico.
  5. Con frequenti test di svenimento prescritto con un tavolo obliquo. Durante lo studio, il paziente viene posizionato su un tavolo speciale, che si sposta da una posizione orizzontale a una verticale. Allo stesso tempo, viene mantenuto un monitoraggio costante delle condizioni del paziente.
  6. Un metodo affidabile di ricerca è il metodo di mappatura. Questo metodo si basa sull'impianto di speciali elettrodi sottili nel cuore del paziente, che traccia tutti gli impulsi. A causa di ciò, è possibile identificare il tipo di aritmia, il suo luogo di origine e il suo meccanismo.

Solo dopo aver effettuato tutti gli esami necessari, il medico può identificare con precisione la causa dei fallimenti del battito cardiaco e prescrivere il trattamento corretto.

Come trattare extrasistole

Se i disturbi del ritmo cardiaco sono accompagnati da dispnea, i farmaci devono essere assunti.

I metodi di trattamento di ekstrasistol sono scelti a seconda delle ragioni per la sua comparsa. Le manifestazioni rare di patologia non comportano gravi conseguenze e non necessitano di cure mediche. È sufficiente eliminare la causa esterna e il ritmo del battito cardiaco è normalizzato.

Ad esempio, se la causa fosse un farmaco, allora dovrebbero essere cancellati. Se la causa dell'aritmia è un ceppo o uno stress emotivo, devono essere presi sedativi.

Se accompagnato da frequenti attacchi, sintomi come battito cardiaco grave, debolezza, mancanza di respiro, il medico prescrive farmaci. Il dosaggio è selezionato dal medico. L'auto-trattamento è inaccettabile.

I farmaci antiaritmici più comuni:

Il corso del trattamento dura fino alla completa cessazione degli attacchi. Ridurre gradualmente il dosaggio e quindi abolirlo completamente. Nei casi più gravi, i farmaci possono durare per tutta la vita.

In caso di inefficacia dei farmaci, può essere applicata l'ablazione con radiofrequenza. Questa procedura consiste nell'introduzione di correnti conduttive del catetere endovascolare. Di conseguenza, l'elettrodo agisce su quelle aree in cui la conduttività viene violata e blocca gli impulsi sbagliati.

Se bradicardia

Con rari attacchi di bradicardia, anche la terapia farmacologica non è necessaria. Normalizzare la routine quotidiana aiuta a migliorare il tuo benessere. I farmaci devono essere usati con una forte diminuzione dell'efficienza e frequenti capogiri.

quando la tachicardia

Quando le tachicardie usano la tintura di biancospino

In caso di tachicardia, la base della terapia consiste in sedativi, che hanno un effetto benefico sul sistema nervoso e normalizzano il ritmo cardiaco. Tali farmaci possono essere di origine naturale o sintetica.

Farmaci per la tachicardia:

Con fibrillazione atriale

La fibrillazione atriale coinvolge la terapia farmacologica obbligatoria per ripristinare il ritmo cardiaco. Il trattamento è prescritto da un medico in base alle condizioni del paziente, all'età e alle patologie associate.

I principali gruppi di farmaci per la fibrillazione atriale:

  • Antiaritmico (Atenololo, Nebilet, Carvedilolo)
  • Farmaci che riducono l'eccitabilità delle fibre (Kordaron, Chinidina, Allapinina)
  • Glicosidi (Korglikon, Digoxin)
  • Coaguli anti-sangue (Aspirin Cardio, CardioMagnil)

Conseguenze delle aritmie cardiache e prognosi per i pazienti

L'ictus ischemico può essere una possibile complicazione dell'insufficienza cardiaca.

La prognosi per un paziente con questa patologia dipende dalla causa dell'insorgenza e dalla gravità dei sintomi. Con un trattamento tempestivo è possibile ottenere buoni risultati e ripristinare la salute.

In assenza di un trattamento adeguato, i fallimenti nel ritmo del battito cardiaco possono portare a gravi complicazioni.

La complicazione più ovvia è l'interruzione dell'afflusso di sangue e la nutrizione di tutti gli organi e sistemi corporei. Si verifica una carenza di ossigeno.

Possibili complicazioni includono anche:

  • Il collasso si verifica con un forte calo della pressione sanguigna e svenimento
  • Lo shock aritmogeno si manifesta in una forte diminuzione del flusso di sangue a tutti gli organi e perdita di coscienza.
  • L'ictus ischemico si verifica a causa di un aumento della trombosi e del blocco vascolare.
  • L'embolia polmonare simile all'ischemia si verifica quando l'arteria è bloccata e può portare alla morte.
  • L'infarto miocardico si verifica a causa del fatto che durante le palpitazioni cardiache, il sangue scorre rapidamente attraverso di esso e non ha il tempo di nutrire i muscoli cardiaci stessi, con il risultato che iniziano a morire
  • La fibrillazione ventricolare causa arresto cardiaco e morte

Al fine di evitare tali complicazioni gravi, è necessario consultare immediatamente un medico quando si verificano i primi attacchi di aritmia.

Metodi di prevenzione

L'esercizio fisico è la prevenzione dei problemi del ritmo cardiaco.

La prevenzione aiuta a mantenere la salute e il ritmo naturale del battito cardiaco.

Misure preventive di base:

  • Elimina le cattive abitudini
  • per esercitare
  • Mangia cibo sano e nutriente
  • Assumere i farmaci solo come prescritto da un medico e seguire rigorosamente il dosaggio.
  • Guarda il tuo peso corporeo
  • Evita situazioni stressanti.
  • Evitare l'ipotermia e il surriscaldamento.
  • Sottoporsi a regolari visite mediche

L'aritmia del battito cardiaco può verificarsi per molte ragioni. In molti casi, non rappresentano un rischio per la salute e per normalizzare la frequenza cardiaca, è sufficiente eliminare i fattori esterni che influiscono sul corpo.

L'aritmia del cuore può essere un sintomo di gravi patologie cardiache o di singoli organi interni. In questo caso, sono necessari il trattamento della causa sottostante e l'uso di farmaci per eliminare l'aritmia.

Con un trattamento tempestivo e corretto, le violazioni nel ritmo del battito cardiaco possono essere curate. Le complicazioni si sviluppano in assenza del trattamento e del danno necessari agli organi interni a causa di disturbi circolatori e mancanza di ossigeno.

Cosa fare in violazione del ritmo del cuore

Le aritmie cardiache acute possono complicare il decorso di malattie gravi come l'infarto miocardico, la cardiosclerosi, la miocardite acuta, la cardiopatia reumatica valvolare. Spesso richiedono cure di emergenza, in quanto essi stessi diventano la causa di gravi disturbi circolatori e talvolta rappresentano una minaccia per la vita del paziente. Insufficienza cardiaca acuta (ad esempio, edema polmonare), collasso o shock, un attacco di angina pectoris o una violazione della circolazione cerebrale possono derivare da un disturbo del ritmo cardiaco. Una frequente complicazione delle aritmie cardiache è il tromboembolismo. Diamo un'occhiata a cosa fare in caso di un disturbo del ritmo cardiaco.

Il meccanismo del ritmo dell'aritmia

I principali meccanismi dell'aritmia (aritmie cardiache) includono disfunzioni dell'automatismo (alterazioni nell'automatismo normale in violazione della funzione del nodo sinusale, aumento della funzione dell'automatismo dei pacemaker ausiliari, presenza di automatismo patologico nelle cellule del miocardio atriale e ventricolare); disturbi della conduzione (blocco - blocco toracico sinusale, atrioventricolare, blocco blocco); aritmie reciproche mediante meccanismo di "rientro", che si verificano quando vi sono più percorsi di conduzione, blocco unidirezionale della conduzione in uno dei percorsi e rallentamento dell'impulso nel miocardio, quindi l'impulso va retrogrado blocco e ri-eccita l'area del miocardio distale al sito del blocco, l'eccitazione circola quindi in un cerchio).

Tipi di disturbi del ritmo cardiaco

La classificazione dei principali disturbi del ritmo e della conduzione in forma semplificata può essere rappresentata come segue:

- sopraventricolare (sopraventricolare): aritmie sinusali, extrasistole, tachicardia sopraventricolare parossistica, fibrillazione atriale e flutter;

- ventricolare: extrasistole, tachicardia ventricolare parossistica, flutter e fibrillazione ventricolare;

- disturbi della conduzione: blocco sinoauricolare, blocco AV I, II e III grado, blocco del fascio di His.

La terapia antiaritmica è indicata per una scarsa tolleranza soggettiva dei disturbi del ritmo, per aritmie emodinamicamente e prognosticamente significative. Tachicardia sinusale, bradicardia e aritmia, costante forma normale di fibrillazione atriale e flutter senza segni di scompenso, extrasistole (ad eccezione di ventricolare con infarto miocardico acuto), blocco atrioventricolare I e II grado in soggetti senza infarto miocardico, anamie, anamie, blocco ventricolare anamico richiedere un trattamento medico. La terapia di emergenza per aritmia viene eseguita per la tachicardia parossistica sopraventricolare e ventricolare, la fibrillazione atriale parossistica e per i disturbi della conduzione atrioventricolare con sviluppo di sincope (sindrome di Morgagni-Adams-Stokes).

Patologie del ritmo cardiaco: tachicardia parossistica

La tachicardia parossistica è un attacco di cuore con una frequenza cardiaca di oltre 160 per 1 minuto mantenendo la corretta sequenza di contrazioni. Nella maggior parte dei casi, la causa della tachicardia parossistica diventa un movimento circolare dell'impulso - il meccanismo di rientro ("rientro"), meno spesso è causato dall'attivazione di un pacemaker eterogeneo (un focus insolito di eccitazione situato negli atri o nei ventricoli). Tachicardia parossistica può verificarsi con infarto miocardico, miocardite, stenosi mitralica, tireotossicosi. Nell'origine delle convulsioni, i disturbi a vari livelli della regolazione nervosa del ritmo cardiaco hanno un certo significato.

Quadro clinico L'attacco inizia all'improvviso. Oltre al battito cardiaco, i pazienti hanno spesso una sensazione di paura, a volte mancanza di respiro, costrizione di dolore nell'area del cuore. L'attacco dura da alcuni minuti a diversi giorni e si ferma altrettanto improvvisamente. Dopo questo, il paziente spesso avverte una sensazione di piacevole sollievo, accompagnata da una sensazione di debolezza, e di solito si nota poliuria (una grande quantità di urina chiara viene espulsa).

L'esame durante un attacco rivela pallore della pelle, un piccolo impulso di riempimento, ritmico, ma così frequente da non poter essere contato. La pressione sanguigna diminuisce, i suoni del cuore sono forti, la pausa tra II e I si abbrevia. Durante un attacco di tachicardia parossistica di più ore, si sviluppa cianosi, si manifestano gonfiore delle vene del collo e mancanza di respiro, la pressione sanguigna diminuisce significativamente, la pressione del polso diminuisce e i dolori di angina sono più comuni. La causa dello sviluppo di insufficienza cardiaca durante tachicardia parossistica prolungata è costituita da disturbi emodinamici con accorciamento del tempo diastole, ostruzione del flusso sanguigno nei ventricoli del cuore, diminuzione del volume di ictus e minuto del cuore, deterioramento dovuto a questa circolazione periferica e coronarica.

L'ECG conferma la presenza di tachicardia parossistica e consente di stabilire la localizzazione del pacemaker patologico. A seconda della sua posizione, la tachicardia parossistica è suddivisa in forme sopraventricolare (sopraventricolare) e ventricolare. Quando la tachicardia sopraventricolare sull'ECG nella stragrande maggioranza dei casi, vengono registrati complessi QRS non deformati (a volte la loro forma può cambiare - per acquisire un aspetto aberrante a causa di una violazione dell'eccitazione), la frequenza cardiaca può essere nell'intervallo 150-250 in 1 min.

Quando la tachicardia ventricolare sull'ECG ha rivelato tre o più larghi consecutivi (più di 0,12 s) del complesso QRS con una frequenza di 100-250 in 1 min con lo spostamento del segmento ST e dell'onda T nella direzione opposta all'onda principale del complesso QRS. La tachicardia ventricolare è più spesso osservata con una patologia organica grossolana del cuore e ha una prognosi più grave.

Cosa fare in violazione del ritmo del cuore: piroetta tachicardia

"Pirouette" - tachicardia ventricolare fusiforme bidirezionale - viene osservata quando l'intervallo QT è allungato. La durata massima dell'intervallo QT normalmente non supera 0,46 secondi per gli uomini e 0,47 secondi per le donne, il suo allungamento può essere idiopatico - ereditario (la sindrome di Yervela-Lange-Nielsen è una modalità di trasmissione autosomica recessiva, accompagnata da sordità; Reparto - ereditarietà autosomica dominante senza sordità) e acquisito (a causa di ipopotassiemia, ipocalcemia, ipomagnesiemia, effetti della chinidina, procainamide, cordarone, alcuni antistaminici di seconda generazione, neurolettici fenotiazina p veleno, antidepressivi triciclici). Sull'ECG durante un attacco di tachicardia, si registra un ritmo anomalo con una frequenza cardiaca di 150-250 al minuto, complessi QRS deformati polimorficamente larghi. Un modello sinusoidale è caratteristico - i gruppi di due o più complessi ventricolari con una direzione sono sostituiti da gruppi di complessi ventricolari con la direzione opposta. L'attacco è iniziato da extrasistole ventricolare con un intervallo di adesione lungo, il numero di complessi QRS in ogni serie varia da 6 a 100. La tachicardia "Pirouette" è auto-controllata, spesso ricorre e va facilmente nella fibrillazione ventricolare.

Parossismo della tachicardia ventricolare.

Parossismo della tachicardia ventricolare.

La diagnosi di tachicardia parossistica viene solitamente effettuata sulla base dei disturbi caratteristici del paziente, il suo esame, rivelando una tachicardia acuta (oltre 160 battiti per 1 min) con il corretto ritmo delle contrazioni cardiache e i risultati di uno studio elettrocardiografico.

Cosa fare in violazione del ritmo cardiaco: trattamento della tachicardia

Trattamento. Le cure di emergenza nell'attacco della tachicardia parossistica sopraventricolare dovrebbero iniziare con una valutazione dei parametri emodinamici del paziente. Caduta della pressione sanguigna con lo sviluppo di uno stato sincopale, svenimento, un attacco di asma cardiaco o edema polmonare, lo sviluppo di un grave attacco anginoso su uno sfondo di tachicardia - indicazioni per la terapia elettropulsore immediata con una scarica di 100-200 J.

Se l'emodinamica è stabile, la coscienza del paziente è chiara, quindi interrompere il parossismo con tecniche volte a stimolare il nervo vago e rallentare la conduzione attraverso il nodo atrioventricolare. A volte è possibile interrompere un attacco trattenendo il respiro, tossendo, tendendo improvvisamente dopo un respiro profondo (manovra di Valsalva), vomito artificiale, inghiottendo una crosta di pane, immergendo il viso in acqua ghiacciata. La pressione precedentemente raccomandata sui bulbi oculari non è attualmente comunemente usata. Nelle unità di terapia intensiva, un aumento del tono del nervo vago in violazione del ritmo cardiaco è ottenuto con il massaggio del seno carotideo. Sotto il controllo ECG, la testa del paziente viene ruotata a sinistra e massaggia delicatamente l'area della biforcazione dell'arteria carotide destra (appena sotto l'angolo della mandibola) con 3-5 dita per 3-5 secondi. In assenza di un effetto, il seno sinistro viene massaggiato. Non puoi massaggiare entrambi i seni carotidi allo stesso tempo; questa manipolazione non è indicata per i pazienti con un rumore sentito sopra le arterie carotidi; il metodo è controindicato nell'intossicazione glicosidica, nelle malattie cerebrovascolari, nella sindrome del seno malato (sindrome di tachi-brady), nelle lesioni al collo. Queste tecniche non sempre aiutano e causano una diminuzione transitoria della frequenza cardiaca durante la fibrillazione atriale e il flutter atriale e sono generalmente inefficaci con le forme ventricolari di tachicardia parossistica.

La mancanza di effetto delle tecniche di riflesso richiede l'uso di agenti antiaritmici. La terapia della tachicardia parossistica sopraventricolare inizia con l'adenosina per via endovenosa (ATP), interrompendo il circolo di "rientro": 10-20 mg (1-2 ml di soluzione all'1%) L'ATP viene somministrato per via endovenosa con un bolo di getto per 5-10 secondi, senza effetto dopo 2 - 3 minuti rientrano in un altro 20 mg (2 ml di soluzione all'1%). L'efficacia del farmaco in questo tipo di disturbi del ritmo cardiaco è del 90-100%, di regola è possibile interrompere la tachicardia parossistica sopraventricolare entro 20-40 secondi dalla somministrazione di ATP. L'adenosina per via endovenosa può anche differenziare il flutter atriale con 1: 1 dalla tachicardia sopraventricolare - l'inibizione della conduzione AV consente di rilevare le onde caratteristiche del flutter sull'ECG, ma il ritmo non viene ripristinato.

In assenza dell'effetto dell'adenosina (o per la sua breve durata), viene mostrato l'uso di calcio antagonista verapamil (isoptin), che estende anche il periodo refrattario del nodo AV, ma è più prolungato (fino a 30 minuti) e non è sicuro. Il farmaco viene somministrato per via endovenosa in una dose di 5-10 mg per 2 minuti sotto il controllo dell'ECG e della pressione sanguigna (una somministrazione più rapida può causare collasso o bradicardia marcata). Verapamil ripristina il ritmo nella tachicardia parossistica sopraventricolare nel 70-90% dei casi. Verapamil deve essere usato solo per i disturbi del ritmo cardiaco con un complesso QRS "stretto". Con un complesso QRS "ampio" e il sospetto di sindrome di Wolf-Parkinson-White (WPW), questo farmaco è controindicato, in quanto migliora la conduzione lungo percorsi aggiuntivi e può causare un aumento della frequenza cardiaca, un calo della pressione arteriosa e fibrillazione ventricolare. La diagnosi della sindrome WPW è possibile con appropriate linee guida anamnestiche, quando si valutano precedenti cardiogrammi con ritmo sinusale (l'intervallo P-R è inferiore a 0,12 s, il complesso QRS è ampio, viene determinata l'onda delta). Inoltre, verapamil è controindicato nei pazienti a cui è stato somministrato un beta-bloccante nelle ultime due ore.

La novocinamide può servire come alternativa al verapamil, il farmaco può anche essere usato con l'inefficacia di verapamil, ma non prima di 15 minuti dopo la somministrazione di quest'ultimo. Novokainamid in violazione del ritmo cardiaco influisce sulla conduzione di ulteriori modi e quindi efficace per tachicardie reciproche nei pazienti con sindrome di WPW. La novocainamide è prescritta sotto forma di una soluzione al 10% in una dose di 10 ml per via endovenosa lentamente con 10-15 ml di soluzione di cloruro di sodio isotonico. L'introduzione è lenta, per 5 - 8 minuti, sotto il controllo della frequenza cardiaca, della pressione sanguigna e dell'ECG. Al momento del ripristino del ritmo normale, che spesso si verifica durante l'infusione, "sull'ago", l'introduzione del farmaco deve essere interrotta. In relazione alla possibilità di abbassare la pressione sanguigna, la procainamide deve essere somministrata nella posizione orizzontale del paziente, avendo preparato mezaton. Alla pressione arteriosa inizialmente abbassata, 0,10,3 ml di soluzione al 1% di mezaton vengono iniettati nella stessa siringa con novocainamide. L'aumento della pressione arteriosa dopo l'introduzione di mezaton causa un riflesso barocettore che promuove l'inibizione vagale del nodo AV e il ripristino del ritmo sinusale.

In assenza di ATP e verapamil, possono essere usati beta-bloccanti (propranololo) e glicosidi cardiaci (digossina), tuttavia questi farmaci sono efficaci solo nella metà dei casi di tachicardia parossistica sopraventricolare. 20 mg di propranololo (anaprilina) possono essere somministrati sotto la lingua; La somministrazione endovenosa di propranololo alla dose di 0,15 mg / kg ad una velocità di 1 mg / min è desiderabile da eseguire sotto il controllo di un monitor ECG in condizioni cardioblock. Il propranololo è altamente efficace nella tachicardia parossistica, a causa del range di rientro nel seno o nel nodo AV, e in altre varianti di tachicardia, il suo uso consente una riduzione della frequenza cardiaca.

La digossina nella dose iniziale di 0,5-0,75 mg è efficace per la tachicardia reciproca nodale, in altri casi riduce la frequenza cardiaca. L'uso più appropriato di glicosidi cardiaci nella tachicardia parossistica sopraventricolare, complicata dallo sviluppo di insufficienza cardiaca congestizia. Come il verapamil, la digossina è controindicata nella sindrome WPW.

La prevenzione dei parossismi della tachicardia sopraventricolare è indicata per i pazienti nei quali i parossismi si verificano frequentemente o sono accompagnati da sensazioni soggettive, angina, ipotensione e scompenso della circolazione sanguigna. Con questo scopo, di regola, vengono usati antagonisti del calcio (verapamil, diltiazem) o beta-bloccanti.

La tattica del trattamento della tachicardia parossistica ventricolare è anche determinata dalla stabilità dell'emodinamica. Se il paziente non ha un polso o ha sviluppato ipotensione arteriosa, respiro affannoso, scompenso cardiaco acuto, angina pectoris, svenimento, terapia elettropulsica di emergenza è indicato - cardioversione con una scarica di 200 J, con inefficacia - scarica ripetuta di 360 J.

Con emodinamica stabile, la lidocaina è il mezzo di scelta per fermare la tachicardia parossistica ventricolare, solitamente somministrata per via endovenosa alla dose di 1-2 mg / kg (80-120 mg) per 3-4 minuti. La lidocaina rapidamente collassa e viene eliminata dal corpo, quindi, dopo somministrazione endovenosa di getto, se viene disturbato un ritmo cardiaco, vengono trasferiti a una flebo ad una velocità di 20-55 μg / kg / min (velocità massima 2 mg / min). Se necessario, sullo sfondo dell'infusione a goccia, il farmaco può essere reiniettato per via endovenosa in una dose di 40 mg da 10 a 30 minuti dopo il primo bolo. Per prevenire aritmie ventricolari, è possibile passare alla somministrazione intramuscolare di lidocaina alla dose di 2-4 mg / kg (160-200 mg, massimo 600 mg) ogni 4-6 ore. Dopo aver sospeso il parossismo ventricolare della tachicardia, la lidocaina viene somministrata per via profilattica durante almeno 24 ore

Se la lidocaina è inefficace, possono essere usati altri antiaritmici solo se la cardioversione non è possibile, o se è presente emodinamica stabile e non ci sono reazioni indesiderate alla lidocaina (altrimenti c'è un alto rischio di collasso e potenziamento dell'effetto aritmogeno dei farmaci antiaritmici).

Il secondo farmaco più importante nel trattamento della tachicardia ventricolare parossistica è la procainamide. Il farmaco viene somministrato per via endovenosa in un flusso lentamente da 5 a 8 minuti in dosi frazionarie di 100 mg per ripristinare il ritmo sinusale o fino a raggiungere una dose saturante (da 500 a 1000 mg). L'efficacia della procainamide con tutte le aritmie parossistiche rende il farmaco di scelta per il trattamento di una tachicardia non specificata con un ampio complesso QRS - ventricolare o sopraventricolare con conduzione aberrante o blocco del fascio di His. Con l'inefficacia della terapia con lidocaina e procainamide viene eseguita la cardioversione, con la sua inefficacia, la somministrazione ripetuta di farmaci antiaritmici e cardioversione ripetuta sono indicati.

Il farmaco di scelta per la tachicardia ventricolare di tipo "pirouette" e un agente aggiuntivo per altri tipi di tachicardia ventricolare (compresi quelli resistenti alla terapia con lidocaina e novocainamide) può essere il solfato di magnesio (Cormagnezin); 40-80 mg di magnesio (20-40 ml di 10% o 10-20 ml di soluzione al 20%) vengono somministrati per via endovenosa per 7-10 minuti. In assenza di effetti, la ri-somministrazione è possibile dopo 30 minuti. Dopo che l'effetto è stato raggiunto, l'assunzione di gocce è raccomandata ad una velocità di 3-20 mg / min per 2-5 h (dose giornaliera massima di 3.600 mg di magnesio o 180 ml di una soluzione al 10%).

Parossismo di tachicardia con "ampio complesso QRS" (A); ripristino del ritmo sinusale dopo somministrazione di procainamide (B).

Per la prevenzione secondaria dei parossismi ventricolari di tachicardia il più delle volte utilizzato cordarone (alta efficienza, effetto tossico con uso prolungato), meksiletin antiaritmico di classe 1b (consente di ottenere un buon effetto terapeutico in assenza di effetti collaterali in circa un quarto caso). I bloccanti beta-adrenergici prevengono la tachicardia ventricolare, provocata dall'esercizio (causata da catecolamine o ischemia miocardica), così come la tachicardia da piroetta (abbreviare l'intervallo QT).

Parossismo non bloccante della tachicardia sopraventricolare e di qualsiasi disturbo parossistico ventricolare del ritmo, specialmente quando compaiono sintomi di insufficienza cardiaca (gonfiore del collo, mancanza di respiro, cianosi, fegato ingrossato, pressione sanguigna in calo), sono indicazioni incondizionate per l'ospedalizzazione di emergenza del paziente al reparto di cardioreanimazione e dopo la stabilizzazione della condizione - Dipartimento di cardiologia dell'ospedale per l'esame, chiarimento delle cause dei disturbi del ritmo e selezione di terapia antiaritmica efficace. Il trasporto deve essere effettuato in ambulanza, su una barella.

Patologie del ritmo cardiaco: fibrillazione atriale parossistica

A livello di fibrillazione atriale o di fibrillazione atriale, come è noto, non vi è alcuna contrazione simultanea di questi: sistole atriale, si verificano contrazioni irregolari di singoli gruppi di fibre muscolari miocardiche atriali. Il risultato è una violazione del lavoro dei ventricoli del cuore, coordinato con contrazioni atriali, la durata della diastole diventa instabile, la corretta sequenza di contrazioni del cuore e, di conseguenza, delle onde del polso viene disturbata, che viene definita come aritmia assoluta.

La forma parossistica della fibrillazione atriale in violazione del ritmo cardiaco più spesso complica il decorso della cardiopatia organica grave. Il più spesso è osservato in reumatismi cardiaci mitralny, cardiosclerosis, infarto del miocardio, tireotossicosi.

Il quadro clinico della fibrillazione atriale parossistica assomiglia alla clinica della tachicardia parossistica. L'attacco inizia improvvisamente, è accompagnato dalle stesse sensazioni soggettive. Uno studio oggettivo rivela una netta irregolarità degli intervalli tra le singole contrazioni del cuore, la tachicardia con una frequenza di contrazioni superiore a 160 in 1 min. La frequenza delle onde del polso alla periferia è di solito molto inferiore al numero di battiti cardiaci, cioè viene determinato il deficit di polso. A volte è possibile distinguere il parossismo della fibrillazione atriale dalla tachicardia parossistica solo sulla base di uno studio elettrocardiografico. Sull'ECG con fibrillazione atriale, non ci sono complessi atriali, gli intervalli RR sono diversi.

Il parossismo della fibrillazione atriale peggiora significativamente l'emodinamica, aumenta le manifestazioni di insufficienza cardiaca, è accompagnato da una marcata diminuzione della pressione sanguigna. I parossismi frequentemente ripetuti della fibrillazione atriale di solito precedono lo sviluppo di una forma persistente di fibrillazione atriale.

Cosa fare quando la fibrillazione atriale: trattare un disturbo

Trattamento. La fibrillazione atriale con una frequenza cardiaca bassa non richiede una terapia di emergenza. Nella fibrillazione atriale parossistica e nella dinamica emodinamica instabile, viene eseguita la cardioversione (a partire da una scarica di 100 J). Se l'aritmia con una frequenza cardiaca elevata è ben tollerata, è indicata la terapia farmacologica. Il trattamento inizia con l'introduzione di 10 ml lenta per via endovenosa della soluzione al 10% di procainamide in 15-20 ml di soluzione di cloruro di sodio isotonico. L'efficacia della procainamide con un recente episodio di fibrillazione atriale nei pazienti senza grave dilatazione dell'atrio sinistro raggiunge il 90%. Va tenuto presente che in danneggiato procainamide miocardio può causare potenzialmente pericolosi disturbi di conduzione intraventricolare manifestati nei complessi ECG ventricolari allargando e blocco di branca.

Un'alternativa alla procainamide può essere verapamil per via endovenosa. Questo farmaco non ripristina sempre il ritmo sinusale, ma riduce efficacemente la frequenza cardiaca bloccando il nodo AV. Tuttavia, non dobbiamo dimenticare che nella fibrillazione atriale nei pazienti con sindrome da WPW, l'uso di verapamil è controindicato.

Con l'inefficacia dell'introduzione di procainamide o verapamil in violazione del ritmo cardiaco nella fase preospedaliera, un ulteriore trattamento viene di solito effettuato in ospedale. I pazienti con parossismo prolungato di fibrillazione atriale devono essere ospedalizzati in un ospedale terapeutico sul trasporto di ambulanze, su barelle.

In un contesto ospedaliero, il parossismo che dura meno di 2 giorni viene immediatamente interrotto e, secondo alcuni ricercatori, l'efficacia della terapia antiaritmica è inversamente proporzionale alla durata dell'aritmia. Per alleviare il parossismo, la cardioversione o la chinidina sono più spesso utilizzate secondo lo schema (200 mg del farmaco ogni 2 ore fino al ripristino del ritmo, solitamente fino ad una dose totale di 2 g, la dose massima giornaliera non deve superare i 4 g). Farmaco prolungato - chinidina-duruli - contiene 0,2 g della sostanza attiva nella compressa ed è prescritto in 2 dosi (2-5 compresse al mattino e alla sera). L'efficacia degli antiaritmici di classe 1a per la fibrillazione atriale parossistica, che dura meno di 2 giorni, è del 70-90% dei casi.

In caso di parossismi più lunghi a causa del rischio di tromboembolia, il recupero del ritmo (farmaco o cardioversione) viene eseguito in ospedale in modo pianificato dopo la preparazione preliminare con anticoagulanti. Quando il parossismo della fibrillazione atriale dura per più di 2 giorni, la terapia antiaritmica è efficace solo nel 20-30% dei casi.

Nei pazienti anziani, con una fibrillazione atriale a lungo termine (più di 6 mesi), nonché nei casi in cui è difficile impostare i tempi di paroxysm (non può escludere tachicardia in un paziente con fibrillazione atriale persistente), con cardiomegaly e dilatazione significativa dell'atrio sinistro (anteroposteriore dimensioni di ultrasuoni di 4,5 cm), in presenza di ricorrenti rami dell'arteria polmonare tromboembolici una storia di attività reumatica a selezione processo mezzi per ridurre H Le SS diventano glicosidi cardiaci. Nella fase pre-ospedaliera, 0,25 mg - 1 ml di una soluzione allo 0,025% di digossina viene somministrato per via endovenosa. Nelle condizioni di un ospedale, se il ritmo cardiaco viene disturbato, la saturazione di digossina continua (se necessario, la digitalizzazione rapida viene somministrata fino a 0,75-1,25 mg - 3-5 ml di una soluzione allo 0,025% per 24-36 ore in diverse dosi). Quando viene mantenuta un'alta frequenza cardiaca sullo sfondo della terapia con glucosidi, piccole dosi di beta-bloccanti a breve durata d'azione (propranololo 10-20 mg per via orale, 34 volte al giorno) vengono aggiunte per rallentare il ritmo. Dopo aver ridotto il ritmo del paziente, vengono trasferiti alla terapia di mantenimento con piccole dosi di glicosidi cardiaci. Un'indicazione per l'uso di glicosidi cardiaci è anche l'insufficienza cardiaca, che di solito aumenta rapidamente con la fibrillazione atriale. Nella sindrome WPW, la digossina è controindicata (rischio di fibrillazione ventricolare).

Prevenzione della fibrillazione atriale parossistica pazienti è effettuata in cui i parossismi si verificano di frequente o sono accompagnate da un doloroso sensazioni soggettive, lo sviluppo di insufficienza cardiaca, ipotensione, angina, ma nessuno di droga non impedisce la recidiva di fibrillazione atriale parossistica sicuro. Utilizzare antiaritmici di classe 1a o 1c - chinidina, propafenone (efficace quasi il 70% dei pazienti non prolungare la vita del paziente), Cordarone (più efficace di altri antiaritmici, ma l'applicazione è limitata dalla tossicità del farmaco), calcio-antagonisti (verapamil, diltiazem). Dato che il parossismo della fibrillazione atriale è spesso preceduto da un aumento della frequenza cardiaca dovuto all'attivazione del sistema simpato-surrenale (ad esempio durante l'esercizio), i beta-bloccanti sono spesso usati per la prevenzione.

Si noti che anche a breve termine e attualmente trattati bene, ma ripetitivo fibrillazione atriale parossistica può essere la manifestazione primaria di malattie acute (reumatismi, CHD), quindi questi pazienti sono anche soggetti al percorso in un ospedale, ma non in caso di emergenza.

Disturbi del ritmo cardiaco: Morgagni - Adams - Sindrome di Stokes. Blocco atrioventricolare

La violazione di atrioventricolare (AV) - dagli atri ai ventricoli - la conducibilità è più comune nei pazienti con cardiosclerosis aterosclerotica, malattie infiammatorie del cuore - miocardite reumatica o di altra eziologia o intossicazione da digitalis (avvelenamento con farmaci digitalici), o di una dose eccessiva di altri farmaci che influenzano la conducibilità. Il blocco AV richiede un trattamento di emergenza con una frequenza cardiaca inferiore a 40 battiti per 1 minuto, con la comparsa di extrasistole ventricolare sullo sfondo della bradicardia e in caso di svenimento (sindrome di Morgagni-Adams-Stokes).

Un'improvvisa perdita di coscienza si verifica spesso nei seguenti casi:

1. Con blocco AV II grado II di tipo Mobitz. Gli impulsi separati in violazione del ritmo cardiaco dal nodo del seno non raggiungono i ventricoli e causano solo contrazione atriale; L'ECG ha registrato la perdita del complesso ventricolare dopo l'onda P nell'intervallo normale o prolungato P - Q.

2. Nella transizione verso un blocco atrioventricolare incompleto da completare. Inoltre, tutti gli impulsi dal nodo sinusale non raggiungono i ventricoli, che devono produrre il proprio ritmo; La frequenza ventricolare è in genere di 20-40 battiti al minuto, il che non è sufficiente per un adeguato apporto di sangue al cervello. L'intero blocco trasversale ECG manifesta corretta temporizzazione di complessi atriali - l'intervallo P - P è la stessa, la mancanza di un intervallo stabile P - Q, P denti laminazione periodica del complesso QRS, intervallo costante R - R, complesso QRS non viene alterato o ampliato.

Con questi disturbi della conduzione in alcuni pazienti durante una pausa tra le contrazioni miocardiche, si manifestano e si fermano spontaneamente episodi di fibrillazione ventricolare, che peggiora ulteriormente la prognosi.

Quadro clinico Per la sindrome Morgagni-Adams-Stokes aspetto caratteristico pallore con conseguente perdita di conoscenza, gonfiore delle vene del collo, acrocianosi, muscoli facciali spasmi e convulsioni toniche generali poi combinati con la mancanza di un impulso periodico. L'auscultazione del cuore rivela rari toni tenui, a volte si sente un tono forte, a causa della contrazione simultanea degli atri e dei ventricoli. Questi sintomi sono spiegati dal fatto che l'assenza di contrazione dei ventricoli e il flusso di sangue nell'aorta e nell'arteria polmonare portano allo sviluppo dell'ischemia cerebrale acuta e all'aumento dell'ipossia dei tessuti corporei. Gli attacchi raramente durano più di 2 minuti, dopo il recupero della coscienza, c'è un arrossamento della pelle. Gli attacchi di Morgagni-Adams-Stokes, di regola, non portano a complicazioni neurologiche, in alcuni pazienti la confusione della coscienza può persistere per lungo tempo.

Tuttavia, una simile immagine spiegata di un attacco non è sempre osservata. Spesso, in violazione del ritmo del cuore, si verificano forme ridotte e abortive, con conseguente sincope a breve termine, un senso di fallimento con perdita di coscienza, letteralmente per un momento. La durata di tali attacchi a volte non supera i 15-20 s. La comparsa di lamentele di frequente sincope in un paziente con patologia cardiaca, una breve perdita di coscienza dovrebbe sempre essere allarmante, poiché tali sintomi possono essere una manifestazione della sindrome di Morgagni-Adams-Stokes.

Completa blocco atrioventricolare.

La diagnosi della sindrome di Morgagni-Adams-Stokes con un quadro clinico tipico non è difficile. Si basa sulle seguenti caratteristiche principali: un improvviso, senza precursori, il verificarsi di un attacco; perdita di coscienza pochi secondi dopo la scomparsa dell'impulso; mancanza di battito cardiaco e battito cardiaco al momento dell'attacco; ripristino della coscienza dopo la comparsa delle contrazioni del cuore e delle onde del polso; pallore, che si alterna al blu mentre l'attacco si approfondisce; mancanza di morsicatura della lingua e caratteristici spasmi muscolari da epilessia e convulsioni cloniche; breve durata dell'attacco; mancanza di amnesia retrograda (il paziente ricorda gli eventi precedenti l'attacco). La diagnosi può essere verificata mediante un esame elettrocardiografico e, in caso di disturbi della conduzione transitoria, monitoraggio giornaliero dell'ECG.

Cosa fare in caso di blocco atrioventricolare: trattamento del disturbo

Cosa fare in violazione del ritmo del cuore in questo caso? La terapia farmacologica per marcate bradiaritmie, accompagnata da sintomi clinici, è mirata principalmente ad aumentare la frequenza delle contrazioni ventricolari e si riduce principalmente alla nomina di m-holinoblokatorov. L'atropina in una dose di 0,5-1,0 mg viene somministrata in violazione del ritmo cardiaco iniettato per via endovenosa ogni 3-5 minuti per ottenere l'effetto o per raggiungere una dose totale di 2 mg. Non dobbiamo dimenticare che nell'infarto miocardico acuto, la somministrazione di atropina richiede un monitoraggio particolarmente attento, in quanto può aumentare l'ischemia miocardica e provocare aritmie ventricolari. L'atropina è controindicata nella ritenzione urinaria cronica e nel glaucoma. Il farmaco è inefficace nei pazienti con blocco AV distale (a livello del sistema His-Purkinje), il cui sviluppo acuto può essere osservato con un esteso infarto miocardico anteriore ed è un segno prognostico molto sfavorevole. In questa situazione, l'inefficacia di atropina è, in effetti, un'indicazione diretta per il pacing transitorio (EX).

Pubblicazioni Sul Trattamento Delle Vene Varicose

Metililacile durante l'allattamento

Nelle donne durante il periodo di gestazione aumenta il carico sugli organi. Per questo motivo, molti di loro soffrono di emorroidi, soprattutto dopo la nascita di un bambino.

Come indossare calze a compressione, rimuovere e utilizzare correttamente

Le persone con vasi sani non sospettano nemmeno come i problemi con i vasi sanguigni degli arti possano ridurre la qualità della vita.