A quale medico curare per le emorroidi?

Le emorroidi nella fase iniziale manifestano sintomi spiacevoli (prurito all'ano, sensazione di svuotamento intestinale incompleto). La malattia è comune tra gli adulti. Soprattutto colpisce precocemente uomini e donne con occupazioni "sedentarie", sedentarie. La timidezza rende difficile contattare la clinica, impedisce il desiderio di scoprire quale medico tratta le emorroidi e come registrarsi durante le ore non lavorative.

Le esacerbazioni sono associate a una violazione della dieta, sollevamento pesi, gravidanza.

È impossibile evitare problemi di trattamento. La patologia cronica richiederà un intervento chirurgico. Pertanto, è importante in caso di problemi sospetti visitare uno specialista.

A quale dottore andare con le emorroidi?

Poiché i cambiamenti di emorroidi si riferiscono alla stessa sezione terminale del tratto digestivo, il retto, i medici e i proctologi sono obbligati a diagnosticare e trattare la patologia o, come vengono chiamati in base alle condizioni moderne, i coloproctologi. Questi sono i medici che gestiscono eventuali malattie del colon, dell'ano, del perineo.

Secondo le statistiche, 1/3 della popolazione soffre di malattie di questa posizione. La malattia più pericolosa è il cancro, è difficile identificarla in una fase precoce. È "mascherato" per altre malattie o non si manifesta.

Un aumento delle emorroidi sarà notato quando esaminati da ginecologi in ragazze e donne, urologi in esame per problemi maschili. I ragazzi adolescenti devono essere esaminati da un chirurgo quando passano attraverso una commissione medica presso un ufficio militare di registrazione e arruolamento. I medici riferiscono i pazienti a un coloproctologo e spiegano la necessità di un approccio professionale al trattamento della malattia.

I proctologi sono disponibili negli ospedali a livello distrettuale. Se un tale specialista non è nel programma di ricezione, è necessario iscriversi a un chirurgo. Dopotutto, la proctologia è una branca della chirurgia generale, quindi la conoscenza di questo campo è fornita da medici qualificati che portano l'ammissione ambulatoria gratuita (pagata dal fondo OMS).

Ci sono abbastanza coloproctologi nelle cliniche private dei centri regionali. Prima di applicare è meglio chiedere la licenza, la categoria di medico, esperienza lavorativa nella specialità. Il costo dell'ammissione può includere l'esame strumentale (anoscopia, sigmoidoscopia). Questo dovrebbe essere chiarito in anticipo e preparato non solo materialmente.

Se c'è un'emorragia o dolore acuto nell'ano, è necessario chiamare un'ambulanza. L'attacco può essere associato a trombosi o pizzicamento dei nodi. Il ritardo nell'erogazione dell'assistenza porta alla necrosi tissutale (necrosi), uno stato settico.

Proctologo e coloproctologo

In medicina, i nomi delle specialità dei medici sono determinati dalla "Lista" approvata del Ministero della salute. Le istituzioni statali controllano rigorosamente la conformità con i registri del lavoro e la direzione effettiva del lavoro. Dal 2014, la sostituzione del nome "proctologo" con un "coloproctologo" da parte di medici che hanno familiarità con il latino è spiegata dall'espansione dei confini dello studio della patologia dal retto isolato all'intero intestino crasso.

Sia il vecchio che il nuovo nome sono validi nella vita di tutti i giorni, il significato non cambia. I medici sono addestrati sulla base della chirurgia generale, la specializzazione richiede almeno quattro mesi.

Sul posto di lavoro, i coloproctologi sono condizionatamente divisi in base al profilo medico:

  • sui terapeuti - sono impegnati in metodi medici di trattamento di emorroidi, malattie parassitarie e infettive dell'intestino crasso, morbo di Crohn, varie coliti;
  • sui chirurghi - il profilo indica l'uso di metodi minimamente invasivi, operazioni per tumori, emorroidi, rimozione di polipi con un apparato endoscopico.

Il primo è un medico che cura le emorroidi con la prescrizione tradizionale di una dieta, farmaci, prescrive farmaci per effetti locali e generali. Raramente lavorano in reparti specializzati di ospedali. Puoi essere trattato in regime ambulatoriale.

La seconda non contraddice gli appuntamenti del terapeuta, ma accetta i pazienti dopo tentativi infruttuosi di cavarsela con metodi diffusi che portano a uno stadio avanzato, complicazioni come crepe nella parete intestinale, sanguinamento cronico con anemia, frequente perdita dolorosa e pizzicatura dei nodi interni. Praticato nelle operazioni.

Entrambi i tipi di proctologi hanno una conoscenza sufficiente dei sintomi delle emorroidi, degli stadi di sviluppo, dei tipi di tattiche terapeutiche. In una conversazione con un paziente, viene accertata la durata dei sintomi e vengono risolti in relazione alle esacerbazioni con le ragioni che precedono il trattamento. Assicurati di ispezionare l'ano e la palpazione del retto inferiore, l'anoscopia, la sigmoidoscopia. Se necessario, prescrivere un esame completo con irrigoscopia, colonscopia.

Il medico sviluppa un regime di trattamento individuale per quanto riguarda l'età, le malattie associate. Monitora e stabilisce l'efficacia delle misure adottate. Propone di utilizzare la mini-chirurgia allo stadio II-III (imposizione di anelli di lattice, scleroterapia per emorroidi esterne, legatura di vasi di rifornimento arterioso), decide la fattibilità dell'uso di irradiazione laser, crioterapia, coagulazione termica.

Dopo aver utilizzato le tecniche, il compito del coloproctologo include problemi di prevenzione delle riacutizzazioni, mantenendo il successo raggiunto. Per fare questo, il medico fa conoscere al paziente i requisiti costanti per il trattamento, la nutrizione e le procedure igieniche.

Di solito, i dottori di profilo terapeutico e chirurgico avvisano pazienti con emorroidi secondarie, complicazioni postoperatorie.

Responsabilità del chiropratico-coloproctologo

Un chirurgo coloproctologo è preparato per trattare non solo le emorroidi, ma anche la patologia congenita dell'intestino crasso nei bambini e nelle lesioni. Fornisce assistenza pianificata e di emergenza ai pazienti con le seguenti malattie:

  • emorroidi complicate;
  • fessure del retto;
  • ascessi;
  • polipi;
  • formazioni cistiche;
  • tumore.

Lo scopo di ricevere i pazienti - la selezione del modo migliore per curare la malattia. Per fare questo, una valutazione delle informazioni diagnostiche, informazioni sulle condizioni generali del corpo. La scelta dell'intervento chirurgico comporta il confronto del grado di rischio derivante dall'intervento chirurgico e la prognosi della patologia.

Il coloproctologo propone metodi per preparare il paziente a un'operazione pianificata, rimuove strutture patologiche, ripristina l'integrità e le capacità funzionali dell'intestino mediante la plastica. La gestione postoperatoria dovrebbe includere la modalità corretta, l'alimentazione, le procedure locali e generali, le medicazioni, i farmaci.

Il medico deve tenere conto della risposta del paziente ai farmaci, prevedere l'infezione di una ferita postoperatoria. Nel periodo di recupero, la peristalsi dell'intestino crasso è di grande importanza. Prevenire la costipazione è uno dei compiti di sbarazzarsi di ricaduta.

Il chirurgo-coloproctologo, ad eccezione dei pazienti, è impegnato nel mantenimento dei documenti, nella compilazione di relazioni e in moduli statistici, analizzando il suo lavoro. Il miglioramento delle conoscenze e delle competenze viene effettuato almeno una volta ogni 5 anni. Durante i corsi, il medico riceve nuove informazioni sulla tecnica operativa, i metodi di trattamento minimamente invasivi ed endoscopici, le capacità delle moderne apparecchiature diagnostiche.

Come prepararsi per l'esame del dottore?

È meglio fissare un appuntamento con un coloproctologo in un giorno libero. Ciò è dovuto alla necessità di prepararsi per l'ispezione. Per i test delle dita generalmente accettati, è auspicabile una pulizia pre-colon.

Durante il giorno, dovresti abbandonare i prodotti che contribuiscono alla fermentazione (formazione di gas), feci ritardate. Questi includono:

  • latte;
  • fagioli;
  • cavolo;
  • carne e pesce grassi;
  • cibi fritti;
  • dolci;
  • dolciaria;
  • pasticcini freschi;
  • tè e caffè forti;
  • alcool (compresa la birra);
  • sottaceti;
  • acqua gassata

Il fumo non è raccomandato.

In serata, è necessario fare due volte clisteri di pulizia, al mattino presto uno di più. Se la condizione non consente di trasferire la procedura, possono essere utilizzate supposte rettali con glicerina, microclasma standard "Mikrolaks". Provocano irritazione delle terminazioni nervose dell'intestino e promuovono lo svuotamento dopo 20 minuti.

I migliori detergenti sono considerati lassativi, creati appositamente per la preparazione dell'intestino (Duphalac, Fortrans, Lavacol). Dovrebbero essere presi sotto lo schema per il giorno prima dell'ispezione.

Non dimenticare di portare con te:

  • passaporto, polizza assicurativa, direzione;
  • un pannolino (improvvisamente non ci saranno fogli usa e getta nell'istituto);
  • copri scarpe o scarpe per un turno;
  • salviettine umidificate.

Per le persone timide, ti consigliamo di acquistare in anticipo pantaloni speciali in farmacia. Forniscono una fessura nell'area dell'ano.

Nel caso in cui il medico necessiti di ulteriori esami del sangue, è meglio venire alla reception a stomaco vuoto.

L'esame da parte di un coloproctologo è sempre doloroso?

Il medico, conducendo l'esame, prende in considerazione la possibile reazione dolorosa del paziente, la situazione di tensione, l'eccitazione. Pertanto, cerca di agire lentamente, mantenendo il contatto verbale. La procedura di palpazione è solitamente indolore, ma spiacevole.

In caso di dolore, un tampone con un unguento dikain viene inserito nell'ano, al di fuori dello sfintere viene imbrattato con gel lidocaina. L'anestesia si verifica dopo 20 minuti. Solo allora il dottore inserisce un dito.

Se un nodo blu-nero è visibile dall'esterno, non viene eseguito un esame. Il paziente ha bisogno di rimuovere urgentemente il tessuto morto.

Perché hai bisogno di vedere un dottore?

I sintomi delle emorroidi ostacolano significativamente la vita di una persona, cambiano il suo carattere. I segni di malattia includono:

  • defecazione dolorosa;
  • sanguinamento dai nodi danneggiati;
  • pelle che piange intorno all'ano con irritazione, prurito, erosione;
  • sensazione di "protuberanze esterne" sotto la pelle o di un corpo estraneo nel canale anale.

La mancanza di trattamento permanente crea le condizioni per la comparsa di crepe, rottura e suppurazione. Il sangue venoso congestizio nei nodi forma grumi, trombina il lume della nave. La trombosi acuta interrompe la nutrizione tissutale, provoca ischemia e necrosi. Le condizioni del paziente sono accompagnate da forte dolore, intossicazione.

Se il trombo non viene prontamente rimosso insieme al nodo, quindi la disintegrazione, si verifica il sanguinamento. L'infezione batterica delle fessure viene rapidamente aggiunta dall'intestino. La distribuzione avviene nel tessuto attorno al retto. Esiste una minaccia di ascesso, sepsi, formazione di fistola negli organi vicini.

I casi avviati richiederanno il trattamento di uno sforzo molto maggiore, un intervento chirurgico avanzato. Pertanto, è meglio adottare le misure raccomandate dal medico contro le emorroidi nelle fasi iniziali, senza attendere la progressione del processo.

Quale altro dottore in clinica può curare le emorroidi?

In assenza di una clinica di un coloproctologist nella clinica, i pazienti sono ammessi:

  1. Un terapeuta locale sospetterà la malattia con i sintomi, prescriverà farmaci, supposte rettali locali per alleviare il dolore e l'infiammazione. Non è in grado di condurre a fondo uno studio con le dita, l'anoscopia. Darà direzione alla clinica più vicina, dove c'è uno specialista.
  2. Ginecologo ostetrico - vede le emorroidi esterne in pazienti con gravidanza ed esame nel periodo postpartum. Egli prescrive farmaci che non hanno controindicazioni per la madre e il feto durante l'allattamento. Dopo il parto, invierà una donna al proctologo.
  3. Chirurgo - può sostituire temporaneamente il proctologo, condurre un esame digitale, prescrivere le medicine necessarie. A seconda della fase della malattia, consiglierà la clinica dove è meglio operare.

Nella diagnosi e nel trattamento delle emorroidi, la timidezza porta a un processo incontrollabile nel sistema venoso del bacino. Più a lungo il paziente soffre di dolore, più difficile è stabilizzare la malattia. Il rischio di complicanze e interventi chirurgici urgenti è in aumento. Una visita tempestiva al medico, la scelta del metodo di trattamento può prevenire i sintomi dolorosi del quarto stadio delle emorroidi.

Quale medico tratta le emorroidi?

Molti uomini e donne percepiscono le emorroidi come un problema molto delicato, il che è un peccato non solo per gli estranei, ma anche per i parenti stretti. Pertanto, non tutti in caso di sintomi della malattia in fretta di vedere un medico. Molti sono alla ricerca di informazioni su Internet o altre fonti, sono impegnati in auto-trattamento. Di conseguenza, la malattia continua a progredire e raggiunge uno stadio tale che non è più possibile posticipare una visita dal medico. Tuttavia, non tutti sanno quale medico tratti le emorroidi.

Il medico, in quanto persona con esperienza e specializzato nel trattamento delle emorroidi, sa meglio quali farmaci sono adatti in ogni caso particolare.

Scopriamo chi contattare per le emorroidi e come il medico può aiutare con questo delicato problema?

Perché è preferibile andare dal medico?

Nella maggior parte dei casi, i medici sono indicati da quei pazienti la cui malattia ha raggiunto il suo apice e hanno sintomi agonizzanti, costringendoli letteralmente a cercare aiuto esterno. Con più fasi leggere del decorso della malattia, le persone preferiscono ignorare le emorroidi e periodicamente si salvano con unguenti e supposte, che essi stessi acquisiscono in farmacia.

Nel frattempo, il medico, in quanto persona con esperienza e specializzato nel trattamento delle emorroidi, sa meglio quali farmaci sono adatti in ogni caso particolare.

Mentre il paziente può solo indovinare cosa lo disturba, il medico ha chiari risultati del test e un quadro completo della malattia del paziente, sulla base del quale egli fa il piano di trattamento ottimale.

I pazienti, rivolgendosi al medico per esacerbare le emorroidi, complicano significativamente il processo di diagnosi. Il fatto è che il periodo di esacerbazione della realizzazione di molti studi strumentali è difficile:

  • In primo luogo, consegnano il tormento al paziente.
  • In secondo luogo, vi è il rischio di aggravare ulteriormente il decorso della malattia a causa della stimolazione meccanica estranea del canale anale.

In questo caso, il compito del medico viene ridotto prima all'eliminazione dello stato acuto e solo allora vengono nominati i tipi di ricerca necessari.

Tuttavia, spesso accade che i pazienti, a malapena sentirsi sollevati, smettono di visitare il medico, senza rendersi conto che le emorroidi si sono semplicemente trasformate in una forma cronica e continuano a progredire. Ma al momento della prossima esacerbazione delle emorroidi, il trattamento al medico è di nuovo inevitabile.

Ma non è meglio curare subito le emorroidi, tanto più che nel primo e secondo grado è facilmente trattabile con trattamenti conservativi, piuttosto che consultare costantemente un medico in quei momenti in cui si verificava il deterioramento? Ma con la progressione della patologia, sarà molto più difficile ottenere un miglioramento delle condizioni e nel tempo sarà necessario ricorrere al trattamento chirurgico.

Pertanto, è sempre preferibile un primo appello al medico, in quanto garantisce l'efficacia della terapia. Resta solo da scoprire quale medico tratta le emorroidi.

Quale medico tratta le emorroidi?

Se sensazioni come fastidio, prurito e bruciore nell'ano hanno iniziato a darti fastidio, e dopo l'atto di defecazione si notano tracce di sangue, dovresti sapere che questi sono i sintomi più comuni di emorroidi. Non dovrebbero essere ignorati, dal momento che la malattia progredirà invariabilmente, con il tempo che le emorroidi inizieranno a cadere fuori dal retto, non sono escluse complicazioni come trombosi o paraprocitite.

Pertanto, scartare la modestia e la vergogna inutili e andare dal medico, scoprendo prima quale tipo di medico è necessario. Un medico che cura le emorroidi è chiamato proctologo o coloproctologo. Non è solo impegnato nella diagnosi e nel trattamento delle emorroidi, la sua specializzazione include altre malattie del retto - malattie proctologiche.

Di norma, il proctologo lavora in ogni distretto o clinica regionale. Consulta ed esamina i pazienti, prescrive loro cure e monitora il corso della terapia.

La diagnosi precoce fornisce un trattamento tempestivo e, di conseguenza, un rapido sollievo dalla malattia.

E chi contattare se non esiste un proctologo nella clinica del tuo domicilio? In questo caso, si consiglia di contattare il terapeuta distrettuale o il medico di famiglia, che è anche in grado di esaminare il paziente e determinare le emorroidi.

Dopo un esame approfondito, il terapeuta scriverà un rinvio per ulteriori diagnosi e spiegherà quale medico contattare per le emorroidi. Quindi, nelle emorroidi acute, il terapeuta può scrivere un rinvio a un chirurgo. E alcuni pazienti possono anche aver bisogno dell'aiuto di un flebologo o di un angiologo, che contribuirà a migliorare la circolazione del sangue nelle vene del retto. Potrebbe anche essere necessario consultare un nutrizionista che ti aiuterà a regolare la tua dieta ed evitare la stitichezza indesiderata.

La diagnosi precoce fornisce un trattamento tempestivo e, di conseguenza, un rapido sollievo dalla malattia.

Un altro medico per il trattamento delle emorroidi è un coloproctologo. In effetti, i compiti del proctologo e del coloproctologo sono molto simili. L'unica differenza è che il proctologo è specializzato nel trattamento delle malattie del retto e il coloproctologo è specializzato anche nelle patologie dell'intestino crasso. Quindi se non c'è un proctologo nel tuo ospedale, allora c'è un coloproctologo - sentiti libero di contattarlo.

Quale medico cura le emorroidi se non c'è un proctologo

Per la malattia emorroidaria, si consiglia di contattare uno specialista. Quando non esiste tale possibilità e sono comparsi i segni della malattia, è necessario iscrivere un medico per la diagnosi. Questo è uno specialista di una vasta gamma di conoscenze coinvolte nell'eliminazione di varie disfunzioni.

Con la forma in esecuzione di emorroidi, le gravi condizioni del paziente possono essere indirizzate al chirurgo. In alcune situazioni, sarà necessario ricorrere alla chirurgia come terapia.

Le ragazze possono, se necessario, venire dal ginecologo. Una dottoressa aiuterà a determinare la causa della comparsa della patologia e selezionare un trattamento. Tratta spesso le donne incinte che si trovano di fronte a questa disfunzione proctologica.

Non c'è bisogno di rimandare una visita dal medico. L'ammissione anticipata all'ospedale renderà più rapido e facile il recupero. La prescrizione indipendente di farmaci e procedure è inaccettabile, poiché può portare ad un peggioramento di un problema di salute a causa di una errata definizione di un disturbo, del suo stadio e della selezione di mezzi individuali inadatti.

Cosa portare alla reception

Ora che sai quale dottore andare con le emorroidi, è importante decidere che cosa potrebbe essere necessario all'appuntamento del medico.

Porta con te alla reception:

  • documenti: carta d'identità, polizza assicurativa, certificato di pensione, certificato veterinario di guerra (se esistente);
  • copri pannolini e scarpe.

Se avverti un forte dolore e sospetti che il tuo stadio di emorroidi sia trascurato, è sensato prendere la serie minima di cose che potresti aver bisogno in ospedale la prima volta.

Andando dal medico, oltre ai documenti con voi, è meglio avere un pannolino usa e getta e copri scarpe.

Va tenuto presente che durante una visita al proctologo possono essere assegnati vari tipi di ricerca, pertanto, si consiglia di fare un movimento intestinale o un clistere purificante prima di recarsi dal medico.

Si consiglia inoltre di venire a stomaco vuoto, in quanto il medico potrebbe aver bisogno del tuo quadro di sangue.

Com'è la visita dal dottore?

Le emorroidi non sono l'unica malattia i cui sintomi sono prurito, bruciore, dolore e sanguinamento nella zona dell'ano. Gli stessi sintomi possono manifestarsi con polipi rettali, proctite (infiammazione della sezione terminale dell'intestino) e persino malattie intestinali maligne.

Per tutte queste malattie sono prescritti diversi trattamenti, quindi per il trattamento più efficace il proctologo deve fare una diagnosi differenziale.

Esame di un proctologo

La ricezione medica inizia con la raccolta dell'anamnesi. Un proctologo o altro medico (coloproctologo, chirurgo, terapista) ascolta i reclami del paziente, cerca di scoprire quando sono comparsi i primi sintomi spiacevoli, come procede la malattia e quali metodi il paziente ha usato per curare i sintomi delle emorroidi prima di andare dal medico.

Durante la consultazione, il medico scoprirà come il paziente mangia, se nella sua vita si verificano fattori predisponenti alle emorroidi.

È importante sapere che i fattori di rischio variano tra uomini e donne. Quindi, negli uomini, le emorroidi possono verificarsi a causa del desiderio irrefrenabile di alcol, e nelle donne, le emorroidi possono svilupparsi durante la gravidanza.

È importante sapere che i fattori di rischio variano tra uomini e donne. Quindi, negli uomini, possono verificarsi emorroidi a causa della brama irrefrenabile per l'alcol.

Questo è seguito da una visita medica - il cosiddetto esame visivo. Durante l'incontro, il medico può rilevare le emorroidi interne prolasso. Lo specialista valuta le loro dimensioni, la densità, la tenerezza, la possibilità di riduzione.

Si prega di notare che i segni esterni di emorroidi possono non essere in ogni paziente. Ad esempio, con le emorroidi interne, i nodi si trovano all'interno, quindi non sono visibili.

Per identificare i plessi interni, il medico effettua un esame digitale. Se le emorroidi sono accompagnate da trombosi dei nodi, il paziente avverte un forte dolore in questo studio, quindi può essere necessario alleviare il dolore. In presenza di sanguinamento sul guanto del proctologo rimane sangue.

Se necessario, il paziente viene inviato ai tipi di diagnostica strumentali che consentono al medico di determinare lo stadio delle emorroidi e di escludere o confermare la presenza di complicanze.

Se necessario, il paziente viene inviato ai tipi di diagnostica strumentali che consentono al medico di determinare lo stadio delle emorroidi e di escludere o confermare la presenza di complicanze.

Gli studi strumentali includono:

  • anoscopia - lo studio della mucosa rettale ad una distanza di 10-12 cm dall'ano. Lo studio è condotto utilizzando uno strumento speciale: anoscopio;
  • rectoromanoscopy: consente di esplorare aree remote della membrana mucosa (a una distanza di 25-30 cm) con l'aiuto di un dispositivo proctoscopio;
  • colonscopia - esame endoscopico, in cui il medico esamina e valuta la condizione della superficie interna del retto e del colon con una sonda speciale;
  • L'irrigoscopia è un esame a raggi X del retto che utilizza un mezzo di contrasto e scatta foto.

Di norma, tutti questi tipi di diagnostica sono sufficienti per fare la diagnosi corretta e determinare le tattiche di trattamento ottimali.

La scelta del trattamento

Le tattiche di trattamento scelte dal medico curante dipendono da molti fattori:

  • stadio di emorroidi;
  • le sue forme sono acute o croniche;
  • localizzazione dei nodi - dall'interno o dall'esterno del retto;
  • la presenza o l'assenza di complicanze.
Un ruolo importante nel trattamento delle emorroidi sta giocando la giusta dieta ed eliminando i fattori di rischio.

Nelle fasi iniziali della malattia, di solito, c'è un trattamento abbastanza conservativo. Il proctologo prescrive farmaci per il trattamento locale - supposte, gel e unguenti rettali che aiutano a liberarsi rapidamente dei sintomi della malattia, così come angioprotettori e venotonici che rafforzano la parete vascolare.

Un ruolo importante nel trattamento delle emorroidi sta giocando la giusta dieta ed eliminando i fattori di rischio. A tal fine, i pazienti vengono inviati a un nutrizionista e altri specialisti, se necessario, a seconda dei problemi che devono affrontare nel processo di trattamento delle emorroidi.

Nelle fasi successive della malattia, sono preferibili interventi chirurgici minimamente invasivi, come la legatura dei nodi con anelli di lattice, la disarterizzazione, la criodistruzione, l'indurimento, ecc.

Gli interventi radicali sono usati oggi molto raramente e solo in casi molto gravi.

Cos'è un pericoloso autotrattamento?

Hai provato tutte le ricette popolari che conosci, ma le emorroidi continuano a infastidirti? Questo succede per i seguenti motivi:

Il trattamento non corrisponde allo stadio delle emorroidi. Di conseguenza, l'effetto terapeutico atteso non è visibile.

Quale medico tratta le emorroidi e perché è importante rivolgersi a un professionista?

Quale medico tratta le emorroidi? Questa domanda sorge in ogni persona che si trova di fronte ai sintomi di una malattia così delicata e sgradevole.

All'inizio, i pazienti sono imbarazzati nel contattare uno specialista, perché non è consentito parlare di malattie emorroidarie native a persone native o persino a medici professionisti.

Nel frattempo, il ritardo nel trattamento può portare a deterioramento, aumento dei sintomi e sviluppo di complicanze. Questo è il motivo per cui i pazienti di proctologia hanno bisogno di sapere quale medico seguire con le emorroidi e cosa li attende nel processo di terapia.

Una persona che ha avuto sintomi di emorroidi dovrebbe sapere quale medico ha bisogno di consultare.

Perché hai bisogno di vedere un dottore?

Nelle fasi iniziali, le vene emorroidarie varicose non infastidiscono praticamente i pazienti, a volte ricordando se stessi gocce di sangue su carta igienica, sensazioni di prurito e disagio nel canale del retto.

Il più delle volte, i pazienti che vengono in ospedale che stanno vivendo gravi segni della malattia vengono dal medico:

E prima della visita all'ufficio proctologia, i pazienti stessi stanno cercando di sbarazzarsi di emorroidi, usando supposte e unguenti. Tuttavia, la loro scelta non è sempre verificata e corrisponde alle peculiarità del processo patologico.

Il trattamento di un paziente durante una riacutizzazione rende molto più difficile eseguire procedure diagnostiche, poiché la maggior parte degli esami dell'hardware è vietata a causa di:

  • fornire sensazioni sgradevoli e anche dolorose al paziente;
  • alto rischio di aggravamento del processo anormale dovuto a effetti meccanici sull'ano.

In una situazione del genere, il medico che sta curando le emorroidi acute inizialmente allevia i sintomi della riacutizzazione e solo allora prescrive le necessarie procedure diagnostiche e le misure terapeutiche o chirurgiche.

Ecco perché è necessario ai primi segni delle vene emorroidali varicose non auto-medicare, ma contattare uno specialista, che determinerà tutte le sfumature di ulteriori trattamenti.

A quale medico curare per le emorroidi?

Quindi, è necessario trattare la malattia emorroidaria al fine di prevenire il possibile peggioramento della condizione e il verificarsi di varie conseguenze negative. Resta solo da capire chi contattare in caso di sviluppo di sintomi spiacevoli.

Un dottore che cura professionalmente le emorroidi è chiamato proctologo o coloproctologo. Tra i pazienti c'è un'opinione che quest'ultimo sta facendo qualcos'altro - per esempio, condizioni più gravi. Tuttavia, questo punto di vista è in gran parte errato.

Proctologo e coloproctologo - i nomi della stessa professione medica. Alla fine degli anni '90, il Ministero della Sanità russo portò il nome della specializzazione "proctologia" in linea con gli standard internazionali.

Da quel momento, è accettato di chiamare la scienza e il campo della medicina, che è impegnata nello studio e nel trattamento delle malattie del colon, del canale anale e della zona adrectale, vale a dire la proctologia.

Di conseguenza, uno specialista impegnato nella diagnosi e terapia di queste condizioni patologiche, comprese quelle specializzate nelle emorroidi, può essere chiamato con la stessa probabilità di un proctologo e di un coloproctologo.

Il proctologo esegue procedure diagnostiche speciali (ispezione manuale, utilizzo di strumenti).

In generale, i doveri di un proctologo, che può lavorare sia in clinica che in un'istituzione medica specializzata, sono gli stessi. In base alle descrizioni del lavoro, il medico dovrebbe:

  • portare i pazienti in ufficio e condurre consultazioni;
  • assegnare e condurre speciali procedure diagnostiche (ispezione manuale, uso di strumenti), altri esami aggiuntivi;
  • stabilire una diagnosi accurata dopo le misure diagnostiche e lo studio dei dati anamnestici;
  • prescrivere al paziente un trattamento conservativo delle emorroidi (e di altre malattie proctologiche);
  • condurre una varietà di manipolazioni operative, determinare le caratteristiche del periodo di riabilitazione;
  • controllare il decorso della malattia, regolare (se necessario) il decorso terapeutico.

In ogni paziente, il decorso della malattia è caratterizzato da un fattore provocante, dalla gravità dei sintomi e dalla presenza / assenza di controindicazioni. Ecco perché è necessario seguire un approccio individuale.

Responsabilità del chiropratico-coloproctologo

Qualche parola dovrebbe essere detta sul proctologo che svolge i compiti di un chirurgo. Questa è una specializzazione più delicata, ponendo serie richieste al medico.

I pazienti vengono solitamente inviati al reparto chirurgico solo quando i metodi di terapia conservativa non hanno dato i risultati desiderati e il benessere della persona inizia a deteriorarsi rapidamente.

Quindi, alla domanda su quale medico tratta le emorroidi complicate nelle fasi finali del processo patologico, la risposta è una: il chirurgo proctologo. L'esperto valuta obiettivamente le condizioni del paziente e sceglie il metodo operativo più preferito della terapia.

Un chirurgo coloproctologo esegue un intervento chirurgico in una clinica ambulatoriale.

Specialista, data la complessità del caso e lo stadio della malattia emorroidaria, può svolgere le seguenti attività:

  • intervento chirurgico in condizioni ambulatorie. In questo caso, il paziente lascia la struttura medica quasi immediatamente dopo la procedura. Questo di solito si verifica con tecniche di terapia delle emorroidi minimamente invasive;
  • emorroidectomia classica in condizioni stazionarie, quando il paziente ha bisogno di diversi giorni dopo l'operazione di giacere nel reparto per curare un po 'le superfici della ferita;
  • la nomina di farmaci speciali e prescrizioni di medicina non tradizionale che ridurranno la durata del periodo di riabilitazione e accelereranno il recupero del paziente.

Quale altro medico può curare le emorroidi nelle donne e negli uomini?

Molti pazienti che vivono nell'entroterra, è allarmante che non sia sempre possibile riferirsi specificamente al proctologo, dal momento che specialisti così stretti non sono disponibili in ogni clinica.

Il ginecologo incontra regolarmente segni di emorroidi, soprattutto nelle future mamme.

Se le emorroidi si sviluppano, allora quale medico dovresti contattare? Ciò dipenderà dal personale dell'istituto medico specifico. Il paziente può utilizzare i servizi dei seguenti medici:

  • terapeuta. Naturalmente, questo specialista semplicemente non è in grado di condurre un esame medico di alta qualità del canale rettale, tuttavia, in base ai sintomi, può prescrivere farmaci che alleviano la riacutizzazione e alleggeriscono la condizione. Quindi il terapeuta scriverà un rinvio al proctologo;
  • chirurgo. Il medico può effettuare determinate misure diagnostiche (non specifiche), anche determinare lo schema iniziale di terapia e dare la direzione ad una stanza di proctologia specializzata;
  • ginecologo. Il medico "femmina" incontra regolarmente segni di emorroidi, soprattutto nelle donne incinte. Ecco perché la domanda su quale medico tratta le emorroidi nelle donne nella situazione può essere risolta come segue: incluso un ginecologo.

Procedure diagnostiche necessarie

Il ricevimento del paziente dovrebbe iniziare con la raccolta e lo studio dei dati anamnestici.

Negli uomini, l'abuso di alcol può scatenare le emorroidi.

Il coloproctologo o altro specialista ha bisogno di ascoltare i reclami del paziente, capire quando i sintomi iniziali si sono presentati e come la persona ha cercato di eliminare il disturbo prima di andare dal medico.

Inoltre, il medico deve stabilire i fattori che provocano la malattia emorroidaria, per poi, se possibile, escluderli dalla vita del paziente.

Le emorroidi negli uomini e nelle donne di solito procede nello stesso modo, tuttavia i meccanismi di innesco possono essere diversi. Pertanto, è più comune per un uomo abusare di alcool e sollevare pesi, e una donna è minacciata da una malattia quando trasporta un bambino e partorisce.

Quindi il medico esegue un esame visivo, che è particolarmente informativo per la forma esterna di emorroidi. È anche possibile scoprire le formazioni cavernose interne che hanno lasciato fuori.

Ma con le emorroidi interne, i noduli si trovano in profondità nel canale rettale, motivo per cui è impossibile rilevarli in un esame standard, se, naturalmente, non cadono dal retto.

In una situazione del genere, il medico usa il metodo di palpazione. Indossando i guanti, il proctologo sente le pareti del canale rettale. Con gravi emorroidi, i noduli diventano densi, ingranditi, quindi sono facili da rilevare con una scansione delle dita.

Una colonscopia viene utilizzata per esaminare il retto.

Per chiarire la diagnosi (e le vene varicose anali non è l'unica malattia, accompagnata da dolore e sanguinamento dal retto), è necessario uno studio più profondo, strumentale.

Tali metodi di indagine includono:

  • anaskopiyu. Un proctologo, "armato" di un anoscopio, studia la mucosa del canale rettale a una profondità di 10-12 centimetri dall'anello anale;
  • sigmoidoscopia. Questo metodo aiuta a studiare le aree più distanti dell'intestino inferiore (circa 25 centimetri) con l'aiuto di un dispositivo chiamato "rettoscopio";
  • colonscopia per emorroidi. Questo metodo è una variante dell'endoscopia, in cui il medico studia le caratteristiche della parte inferiore del tubo digerente con l'aiuto di una sonda speciale;
  • clisma opaco. In questa versione di raggi X, viene utilizzata una speciale soluzione di contrasto, che consente di scattare foto della mucosa del canale rettale.

Come prepararsi per il ricevimento?

Quindi, ora è chiaro che tipo di medico tratta le emorroidi. Resta da capire cosa portare con te nella sala proctologia.

Alla reception del proctologo devi prendere le copertine degli stivali.

Per prima cosa devi catturare:

  • serie standard di documenti (polizza, tessera sanitaria, certificato);
  • pannolino (deve essere appoggiato su una sedia durante l'ispezione);
  • copri-stivali.

Quando le emorroidi diventano più acute o nell'ultima fase della malattia (all'inizio del processo), dovresti prepararti per l'ospedale. Pertanto, il paziente deve portare con sé cose (vestiti, articoli per l'igiene) che potrebbero essere necessari nel reparto.

È meglio non mangiare nulla prima del ricevimento, perché il medico potrebbe inviarti un esame del sangue.

Determinazione del metodo di terapia

La scelta del regime di trattamento preferito è influenzata da diverse condizioni importanti.

Quindi, il medico sarà guidato da alcuni fattori, tra cui:

  • grado del processo patologico;
  • forma della malattia - acuta o cronica;
  • localizzazione di formazioni cavernose - esterne o interne;
  • la presenza di complicazioni e malattie associate;
  • età del paziente;
  • caratteristiche individuali del corpo (allergie, debolezza, ecc.).

All'inizio della malattia costa solo la terapia conservativa. Lo specialista prescrive agenti venotonici che eliminano la debolezza dei vasi sanguigni, preparazioni locali - supposte rettali, unguenti e creme.

Un medico qualificato non baserà un corso terapeutico su farmaci discutibili che non sono stati concessi in licenza. Inoltre, il medico cercherà di evitare i rinvii per la chirurgia.

Il proctologo consiglia inoltre di escludere i "provocatori": è importante mantenere una dieta e misure igieniche ottimali, aumentare lo sforzo fisico (entro limiti ragionevoli), ridurre il peso corporeo, ecc.

Nel caso di gravi malattie proctologiche, viene prescritta l'emorroidectomia.

Se il trattamento farmacologico non aiuta, il medico prescrive tecniche chirurgiche minimamente invasive, tra cui metodi particolarmente popolari:

In caso di gravi forme di malattia proctologica, vengono prescritte complicanze, operazioni gravi - emorroidectomia aperta o chiusa. Tuttavia, vengono utilizzati sempre meno, in quanto sono caratterizzati da un'elevata invasività.

Perché la malattia non passa?

A volte i pazienti, anche riferendosi al proctologo, non notano alcun miglioramento visibile. La dilatazione varicosa continua a essere preoccupante e cominciano a manifestarsi anche i segni di complicazioni.

Questo può accadere per motivi come:

  • bassa qualifica dello specialista (la terapia non tiene conto del grado di malattia, delle droghe scelte in modo improprio);
  • inosservanza da parte del paziente di istruzioni mediche (ad esempio, il paziente non ha il coraggio di esercitare in alcun modo, non esegue un corso obbligatorio di trattamento);
  • caratteristiche del corpo (l'insufficienza venosa cronica non può eliminare completamente i sintomi negativi).

La domanda, qual è il nome di un medico che aiuta con le emorroidi è davvero rilevante. Un proctologo esperto determinerà il grado e il tipo della malattia, individuerà le complicanze e selezionerà i metodi corretti della terapia.

Posso contattare il chirurgo con emorroidi

A cui il medico si rivolge per le emorroidi

Che tipo di dottore da consultare con le emorroidi è una domanda che è rilevante per molte persone. Se non si inizia a curare la malattia in tempo, progredisce rapidamente e nelle fasi successive è meno probabile che venga trattato. Pertanto, quando compaiono i primi sintomi della malattia, si raccomanda di consultare immediatamente un medico. Uno specialista che cura le malattie del retto è chiamato proctologo. Nelle fasi successive, questo medico può condurre un esame, ma il chirurgo sarà già impegnato nel trattamento.

A cui il medico si rivolge per le emorroidi

Un proctologo o coloproctologo (una specializzazione più ristretta - trattamento del colon e del retto) è il primo medico dopo un medico generico o un medico di famiglia, che dovrebbe essere consultato per risolvere il problema delle emorroidi. Ha anche il diritto di assegnare un appuntamento ad altri specialisti, se è necessaria una consultazione aggiuntiva. Ad esempio, le donne devono visitare un ginecologo.

L'esame da parte di un proctologo è consigliato se si è preoccupati dei seguenti sintomi: dolore, emorragia rettale, sensazione di corpo estraneo nel retto, pesantezza nella regione pelvica o nel retto.

Il proctologo esegue un esame completo, prescrive una terapia conservativa e ne monitora i progressi, correggendoli se necessario. Il dottore di questa specializzazione, di regola, è nello stato di qualsiasi clinica.

Molti pazienti si trovano di fronte a barriere psicologiche, hanno paura o timidezza nel contattare il proctologo. In effetti, la procedura di ispezione è praticamente indolore, anche se viene eseguita una sigmoidoscopia o un altro esame della sonda. Il trattamento chirurgico della patologia avanzata è un processo molto più complicato, pertanto una visita non dovrebbe essere posticipata.

Come prepararsi per il ricevimento al proctologo

Per essere esaminato da un proctologo è necessario prepararsi. È meglio rifiutare la cena la sera prima o mangiare qualcosa di leggero, porridge o brodo. La mattina del giorno di ammissione dovrebbe astenersi dal mangiare. Se non vi è stato alcun movimento intestinale mattutino, si consiglia di prendere un lassativo o utilizzare microclasti. Assicurati di prestare particolare attenzione all'igiene personale.

Nelle fasi successive delle emorroidi, il medico pulirà l'intestino e altre procedure preparatorie.

Il paziente viene indirizzato dal proctologo per la consultazione al chirurgo se il trattamento con agenti farmacologici non ha avuto l'effetto, o se è stato rilevato lo stadio tardivo della malattia durante il trattamento iniziale.

Per non perdere tempo in ufficio, anche prima di visitare il medico, è necessario ricordare tutti i reclami, i sintomi, nonché i periodici e le caratteristiche del loro verificarsi. Se necessario, è meglio registrare questi dati. Prestare attenzione alla necessità di movimenti dolorosi intestinali, colore e consistenza delle feci, altri disagi che, secondo il paziente, possono essere associati alla malattia. Un aiuto alla raccolta della storia medica per il medico è l'apertura del paziente, la sua consapevolezza del corso del processo patologico.

Com'è il ricevimento al proctologo

A seconda della fase delle emorroidi, la diagnosi può variare, ma la tecnica di base consiste nei seguenti punti:

  1. Anamnesi, cioè una storia di una specifica malattia e disturbi. In questa fase, il medico può suggerire una diagnosi preliminare, che sarà poi controllata in laboratorio e strumentalmente.
  2. Ispezione - è divisa in generale e locale. Con un medico generico valuta la condizione e il tipo del paziente nel suo complesso. Più informativo è l'ispezione locale, che il coloproctologo esegue manualmente (esame manuale) o con l'aiuto di strumenti (titolari, specchi). Prima di tutto viene valutato lo stato della mucosa, il grado di sviluppo delle emorroidi, la presenza o l'assenza di una superficie della ferita.
  3. Esami di laboratorio specifici Dopo l'esame, il medico ti invierà un coprogramma (un test delle feci) per un esame del sangue generale e biochimico, e potrebbe anche essere necessario un test delle feci per verificare la presenza di un'infezione batterica.
  4. Esame strumentale Per fare questo, un anoscopio viene inserito nell'ano e l'immagine viene visualizzata sullo schermo. Ora il medico valuta in dettaglio ciò che non ha potuto vedere durante l'esame iniziale.
  5. Alla fine della ricezione, viene emessa una diagnosi presuntiva, che può essere definita definitiva (e anche chiarita o modificata) solo dopo che i risultati del test provengono dalla rectoromanoscopy. Dopo questo trattamento è prescritto.

La pianificazione chirurgica può includere un esame dettagliato e la consultazione di uno specialista di malattie venose di un flebologo. Vedi anche:

Caratteristiche di riferimento a un medico per le emorroidi nelle donne

Nelle donne, l'esame proctologico è lo stesso degli uomini. Ma le caratteristiche del corpo femminile sono tali che spesso sviluppano emorroidi durante la gravidanza e nel periodo postpartum. Inoltre, i processi infiammatori nell'area rettale possono essere associati a malattie infiammatorie o infettive infiammatorie di altri organi pelvici. Pertanto, il ginecologo è anche coinvolto nel monitoraggio di tali pazienti.

Spesso è il ginecologo a diventare il primo medico a cui il paziente si riferisce alle emorroidi, in altri casi le emorroidi possono essere rilevate durante un esame ginecologico di routine. Il dottore rileverà le emorroidi con emorroidi esterne. Le emorroidi interne indicheranno dolore (durante un esame ginecologico bimanuale, la parete del retto può essere irritata, che si trova immediatamente dietro il fornice vaginale posteriore). La presenza di scarico, ragadi anali, un pattern venoso chiaramente marcato nell'area dell'ano, indurimento può portare all'idea di emorroidi.

A volte le emorroidi nel periodo postpartum si sviluppano con le vene varicose nella vagina. Quindi un ginecologo esperto esaminerà necessariamente la donna o lo invierà a un proctologo.

Il ginecologo può anche monitorare l'assunzione di farmaci prescritti per il trattamento delle emorroidi e regolare la terapia al fine di eliminare i farmaci potenzialmente dannosi per la madre e il feto.

A quale medico curare per le emorroidi nelle fasi successive

Il paziente viene indirizzato dal proctologo per la consultazione al chirurgo se il trattamento con agenti farmacologici non ha avuto l'effetto, o se è stato rilevato lo stadio tardivo della malattia durante il trattamento iniziale. Questo può essere uno specialista ristretto: un chirurgo coloproctologo o un chirurgo generale.

L'esame da parte di un proctologo è consigliato se si è preoccupati dei seguenti sintomi: dolore, emorragia rettale, sensazione di corpo estraneo nel retto, pesantezza nella regione pelvica o nel retto.

Esamina il paziente, tenendo conto delle informazioni ricevute dal proctologo. Sulla base dei dati, il chirurgo determina la fattibilità dell'operazione e redige il suo piano.

La pianificazione chirurgica può includere un esame dettagliato e la consultazione di uno specialista di malattie venose di un flebologo. Egli valuta il flusso sanguigno nelle vene del plesso emorroidario, lo stato dei vasi sanguigni e può prescrivere angiografia a contrasto.

Nelle emorroidi, entrambi gli interventi minimamente invasivi vengono eseguiti su base ambulatoriale, dopo di che il paziente sarà presto in grado di tornare a uno stile di vita normale, oltre a massicci interventi chirurgici per motivi di vita. Se possibile, la preferenza è data alla prima categoria, che include:

  • legatura con anelli di lattice - il metodo prevede di indossare uno speciale anello elastico sulla base delle emorroidi. L'anello comprime i vasi, altera il flusso sanguigno nelle vene emorroidali, a causa del quale il nodo respinge in modo indipendente;
  • disarteriizzazione delle emorroidi. Durante questa manipolazione, viene cucita un'arteria che porta sangue alla vena affollata;
  • scleroterapia. Una sostanza che provoca la crescita del tessuto connettivo viene iniettata nei vasi del retto. Quando il lume si chiude, nessun sangue entra nei nodi rigonfiati;
  • foto- e elettrocoagulazione - cauterizzazione delle emorroidi con l'aiuto di una trave di calore o di un arco elettrico. È efficace nell'arrestare il sanguinamento e nel trattamento delle emorroidi degli stadi 2 e 3.

Spesso è il ginecologo a diventare il primo medico a cui il paziente si riferisce alle emorroidi, in altri casi le emorroidi possono essere rilevate durante un esame ginecologico di routine.

I metodi invasivi includono:

  • escissione radicale di emorroidi in Milligan-Morgan. L'intervento chirurgico, che dalla sua invenzione ha acquisito molte modifiche, consiste nella rimozione completa delle emorroidi, seguita dalla coagulazione e dal lampeggio del vaso.
  • Operazione lunga. Questa è una versione meno traumatica dell'operazione precedente, che richiede un dispositivo che funziona secondo il principio di una pinzatrice. Dopo l'escissione dei nodi, la mucosa pendula viene fissata a tutto il tessuto con speciali cinghie e il lume dei vasi si restringe.

Se non c'è uno specialista necessario nella località, un terapeuta locale può condurre un esame e prescrivere un trattamento farmacologico per le emorroidi. Fermare il sanguinamento dalle emorroidi sotto la forza di un medico di emergenza. Ginecologo, proctologo, flebologo, chirurgo - uno di questi medici aiuterà, l'importante è cercare aiuto in modo tempestivo.

Offriamo per la visualizzazione di un video sull'argomento dell'articolo.

A quale medico curare per le emorroidi e come può aiutare?

In realtà, per identificare una malattia come le emorroidi, non è così difficile. Il fatto è che a questo scopo è spesso sufficiente l'esame digitale del retto. Se il processo patologico ha una localizzazione esterna, allora questo non sarà necessario. Di conseguenza, la domanda su quale dottore fare riferimento per le emorroidi non è la risposta così concretamente. Molto dipende da ciò che una persona desidera ricevere dalla sua visita a uno specialista.

Ricevimento dal terapeuta

Questo medico, come tutti gli altri, ha la tecnica di eseguire l'esame digitale rettale. Quindi può rivelare tali emorroidi e un chirurgo. In questo caso, il più delle volte dopo la definizione di una diagnosi preliminare, il terapeuta dirige ancora la persona al chirurgo, in modo che confermi le sue ipotesi. I medici delle specialità terapeutiche non producono il trattamento di questa malattia da soli. Naturalmente, prima di rilasciare il paziente, ti diranno quale medico consultare un emorroidi, identificato dal terapeuta. Il paziente dovrà contattare il registro, dove gli verrà assegnato un appuntamento con lo specialista necessario.

Vale la pena notare che prima di dire a quale dottore fare riferimento per le emorroidi, al paziente verrà chiesto di sottoporsi a diversi studi clinici e di laboratorio, il più importante dei quali è un test delle feci per il sangue occulto.

Ricevimento al chirurgo

Molto spesso, una persona, determinata da quale dottore andare con le emorroidi, preferisce questo specialista. Il fatto è che un medico di questa specializzazione ha l'opportunità non solo di stabilire una diagnosi appropriata, ma anche di prescrivere un corso individuale di trattamento per questa malattia e raccomandare misure che ne rallentino lo sviluppo. Inoltre, il chirurgo determinerà quanto pronunciato il processo patologico al momento del trattamento. Questo è necessario per determinare se una persona ha bisogno di un trattamento chirurgico. Nel caso in cui il paziente non abbia ancora avuto il tempo di sviluppare le emorroidi, il chirurgo prescrive una dieta per una persona con l'aggiunta obbligatoria di cavolo alla dieta, perché può ammorbidire le feci. Inoltre, il paziente deve assumere farmaci che rafforzano la parete vascolare e si dovrebbero usare anche supposte rettali, che includono una grande quantità di oli naturali.

Ricevimento presso il proctologo

Per quanto riguarda le persone con una gravità sufficientemente grande di questa malattia, l'unica risposta razionale per loro alla domanda su chi contattare per le emorroidi è un proctologo. Questo specialista esegue il trattamento chirurgico di questa patologia. La chirurgia per le emorroidi esterne ed interne è un po 'diversa. Il fatto è che nel secondo caso, è necessario utilizzare l'anestesia generale, perché è necessario espandere significativamente il retto, al fine di essere in grado di ottenere gli strumenti per emorroidi patologicamente modificate. Di solito già una settimana dopo l'operazione, il paziente ha l'opportunità di tornare al suo posto di lavoro, a meno che, ovviamente, il suo lavoro non sia associato al sollevamento di pesi o ad altri forti sforzi fisici.

Quindi, prima di decidere la domanda su quale medico consultare le emorroidi, il paziente deve decidere cosa desidera ricevere da una visita a uno o un altro specialista.

Come determinare la malattia? Quale dottore contattare?

Con le nostre emorroidi nel nostro tempo, molti non hanno familiarità facilmente per sentito dire. Secondo le statistiche, colpisce non solo gli anziani, ma anche i giovani e i bambini. La maggior parte degli uomini sopra i 40 anni.

Poiché i sintomi della malattia si manifestano in un posto delicato, non tutti decidono di chiedere aiuto agli specialisti. È imbarazzante per i pazienti parlare di sintomi allarmanti, figuriamoci mostrarli. Molto spesso ciò è dovuto alla mancanza di informazioni sulla malattia stessa e sul medico che la tratta. Ci sono quelli che sono felici di andare da uno specialista, ma non sanno quale. C'è una domanda significativa: "Quale medico tratta le emorroidi?"

Per cominciare vale la pena di definire la malattia.

Il sollevamento pesi e uno stile di vita sedentario svolgono un ruolo significativo nella formazione dei coni. Di conseguenza, la circolazione del sangue nella zona pelvica si arresta, provocando la formazione di emorroidi. Il gruppo di rischio comprende: impiegati, contabili, amministratori di sistema, costruttori, atleti di sollevamento pesi. Dalle emorroidi soffrono le donne che durante il travaglio hanno fatto molti sforzi. Di conseguenza, il sangue ha fortemente stirato i vasi nella zona pelvica.

Per far apparire le emorroidi, hai bisogno di un motivo che un buon specialista possa facilmente identificare. Potrebbe essere:

  • lavoro sedentario;
  • cattive abitudini negli uomini;
  • stile di vita sedentario;
  • vene varicose e vasi sanguigni;
  • predisposizione genetica;
  • difetti congeniti della struttura vascolare.

La malattia non è sempre accompagnata da sanguinamento. Nella fase iniziale potrebbe essere assente. Tuttavia, lo scarico di sangue dall'ano è il primo segno di emorroidi.

Inoltre, la malattia è caratterizzata da:

  • perdita di coni emorroidali;
  • tracce di sangue nelle feci;
  • prurito anale;
  • scarico di pus, muco dall'ano;
  • costipazione e diarrea prolungata e frequente;
  • false sollecitazioni a defecare;
  • sentirsi nel buco posteriore di un corpo estraneo;
  • la comparsa di ragadi anali.

Va notato che l'autodiagnosi è pericolosa perché numerose altre patologie presentano sintomi simili. Altre emorroidi mascherate da altre malattie del retto.

Trattamento della malattia con metodi popolari

Questa è una delle poche malattie in cui l'auto-guarigione è pericolosa. Le protuberanze emorroidali aumentano solo con l'età. Fallimenti nella dieta e costipazione provocano costantemente ricadute che complicano il trattamento. La medicina tradizionale offre molte buone ricette per il trattamento delle emorroidi, ma devono essere utilizzate in combinazione con la medicina tradizionale. Spesso dimentichiamo semplicemente le più semplici regole di igiene, alimentazione, stile di vita sano, ma allo stesso tempo stiamo aspettando una rapida ripresa dopo le prime sedute e le prime procedure. Il corpo ha bisogno di tempo ed energia per recuperare. Ritardando la visita dal medico, il paziente provoca semplicemente il suo corpo al prossimo fallimento. A poco a poco, il sistema immunitario si indebolisce e le cellule sane non sono più in grado di affrontare la malattia, il che porta al progressivo sviluppo della malattia.

L'efficacia dei rimedi popolari non è stata ancora dimostrata dalla ricerca scientifica. Pertanto, quando viene rilevato uno dei sintomi, è necessario andare immediatamente dal medico.

Se vai in clinica in modo tempestivo, ti aiuterà ad ottenere un trattamento adeguato ed evitare l'intervento chirurgico. Adesso la cosa principale, quale medico tratta le emorroidi.

Quale contatto specialistico per l'aiuto

In medicina, c'è una sezione scientifica che studia malattie simili. Coloproctology è specializzata nel trattamento delle malattie del colon. Gli studenti studiano chirurgia, pratica medica, residenza e seguono una formazione professionale. Dopo la laurea, sostengono un esame e ricevono un certificato di qualifica che consente loro di trattare le persone.

Fino al 1997, il medico che curava tutte le malattie del retto, comprese le emorroidi, era chiamato proctologo. Ora l'elenco dei nomi delle specialità è cambiato. Il proctologo iniziò anche a curare le malattie del colon. Pertanto, uno specialista che è impegnato nella diagnosi e nel trattamento delle emorroidi è chiamato coloproctologo.

Quali sono i doveri di un coloproctologist?

Lo specialista che tratta e conduce l'esame, il lavoro è versatile. Dipende da dove funziona.

Se si tratta di una clinica, quindi i doveri del medico includono:

  • prendere, consigliare e condurre un esame completo del paziente;
  • inviare per diagnostica e altri test;
  • dopo aver raccolto tutti i dati, stabilire la diagnosi;
  • prescrivere un trattamento efficace;
  • eseguire procedure chirurgiche per la riabilitazione del paziente;
  • se necessario, regolare il regime di trattamento;
  • controllare il decorso della malattia.

Se il medico lavora in ospedale, allora deve:

  • prendere una persona;
  • esaminare e confermare la diagnosi;
  • prescrivere un trattamento individuale;
  • monitorare in modo indipendente le condizioni del paziente;
  • abilmente e rapidamente venire in aiuto in una situazione critica;
  • considerando i reclami dei pazienti, modificare il piano di trattamento;
  • supervisionare il lavoro del personale medico di livello inferiore.

Se è un coloproctologist del chirurgo. Deve:

  • utilizzare un metodo di trattamento poco conosciuto nel day hospital;
  • essere in grado di condurre interventi chirurgici complessi a casa;
  • prescrivere farmaci.

È questo specialista professionista che condurrà l'esame e programmerà un esame. Quindi, ti dirà esattamente quale trattamento si adatta al particolare paziente. La pratica mostra che tutti i casi sono completamente diversi. Ogni paziente ha alcuni sintomi, malattie croniche. Pertanto, è necessario un approccio individuale.

Dal video imparerai più in dettaglio su ciò che fa il coloproctologo e tratta:

Il trattamento è radicale o conservativo

Le emorroidi della fase iniziale, primo o secondo, vengono prima tentate di essere trattate con farmaci:

  • pillole per costipazione o rafforzamento delle navi;
  • antibiotici;
  • creme, unguenti, gel;
  • supposte rettali.

Gli stessi farmaci sono usati come supplemento. Alleviare l'irritazione ed eliminare il dolore durante l'esecuzione di emorroidi.

Metodi più forti vengono immediatamente applicati al trattamento della malattia della seconda e della terza fase:

  • fotocoagulazione a infrarossi dei coni;
  • rimozione laser delle emorroidi;
  • crioterapia;
  • legatura con anelli di lattice;
  • Resezione di Longo;
  • scleroterapia;
  • dezaterizatsiya.

Se si utilizzano alcuni di questi metodi, i pazienti recuperano il 90% delle volte. Sono riconosciuti come meno traumatici e sicuri. Adatto a chi vuole evitare un intervento chirurgico.

Il loro svantaggio è la ricorrenza della malattia dopo un po 'di tempo e costi elevati. Nonostante ciò, ci sono dei vantaggi:

  • l'operazione dura fino a 30 minuti;
  • indolore;
  • nessuna preparazione preoperatoria;
  • il trattamento avviene a livello ambulatoriale;
  • tempo di recupero minimo;
  • non si osserva emorragia;
  • non c'è rischio di infezione;
  • ferite in miniatura guariscono rapidamente.

Il quarto stadio viene trattato solo chirurgicamente. Poiché la malattia ha causato danni significativi all'organismo, la persona dovrà salvare con urgenza. Dopo l'intervento chirurgico, non ci sono recidive.

Quale medico ti aiuterà se non c'è un proctologo?

A quale medico consultare le emorroidi, se non esiste un profilo stretto specialistico. Puoi consultare altri medici competenti. Il terapeuta, il chirurgo, l'urologo (per gli uomini), il ginecologo daranno buoni consigli alle donne, perché conoscono l'anatomia umana.

Come prepararsi per un esame da un proctologo?

La prima cosa da fare è pulire l'intestino. Sarà sufficiente la sera, al mattino per mettere un clistere. Dovresti avere salviettine umidificate, copriscarpe, asciugamani, involucro monouso, carta per ambulatori, passaporto, polizza assicurativa. Dobbiamo ricordare tutti i sintomi della malattia. In che ordine sono apparsi. Il medico avrà bisogno di informazioni su cattive abitudini, alimentazione, esercizio fisico. È meglio non fare colazione prima di andare dal dottore. Se la malattia è nell'ultima fase, avrai bisogno di cose per il ricovero in ospedale.

Emorroidi - una malattia con la quale è meglio non scherzare. In uno stato di abbandono, dà un risultato letale. Pertanto, in modo tempestivo, chiedendo l'aiuto di uno specialista, puoi dimenticare questo problema e vivere senza disagi e preoccupazioni.

Pubblicazioni Sul Trattamento Delle Vene Varicose

Il tasso di frequenza cardiaca nei bambini per età

La frequenza cardiaca di un bambino è un indicatore luminoso della sua salute fisica. Gli standard determinano gli indicatori accettabili dell'impulso nei bambini per età.

Scleroterapia della vena dell'arto inferiore

Un approccio moderno al trattamento della malattia varicosa degli arti inferiori è sia nell'applicazione delle tecniche tradizionali sia nell'uso di procedure innovative e minimamente invasive che aiutano il paziente non solo a prevenire la progressione della malattia, ma anche a ridurre significativamente il periodo di riabilitazione e degenza ospedaliera.