Come curare le ulcere trofiche piangenti

Le ulcere trofiche piangenti sono una tipica complicazione quando un paziente ha un lungo ciclo di vene varicose. Soprattutto se la malattia non ha risposto alla terapia farmacologica di qualificazione, o il trattamento è stato eseguito in modo non corretto con l'uso di farmaci, il cui utilizzo in questa fase dello sviluppo della patologia vascolare non era rilevante. Con ampie ferite della superficie epiteliale della gamba, il liquido linfatico viene rilasciato dall'ulcera come elemento della reazione difensiva del corpo. Alcuni centri della corteccia cerebrale, dopo aver ricevuto informazioni sulla presenza di una formazione di ulcera con una violazione dell'integrità dell'arto inferiore, danno un segnale per fornire un'area di lesioni cutanee trofiche con un ulteriore afflusso di linfa. Così, il corpo crea una membrana mucosa artificiale dell'area aperta della superficie della ferita e allo stesso tempo la pulisce dalla penetrazione di microrganismi infettivi in ​​profondità nei tessuti della gamba. Questo evita gravi infezioni batteriche con abbondante suppurazione e il rischio di amputazione.

Cause della secrezione linfatica da ulcere trofiche sulla gamba

Oltre alla reazione difensiva del corpo alla violazione dell'integrità della pelle, la fuoriuscita del liquido linfatico dalle ulcere trofiche è possibile se vi sono altri fattori patologici. Ci sono i seguenti motivi per il deflusso costante della linfa dalla superficie di una ferita aperta risultante da una grave forma di malattia vascolare.

Dermatite trofica progressiva

Nella maggior parte dei pazienti che si trovano ad affrontare la comparsa di ulcere con distruzione trofica dell'epitelio negli arti inferiori, viene colpito solo un vaso principale che non prevede il normale deflusso di sangue venoso. In poche parole, una vena che passa in profondità nei tessuti della gamba non affronta la natura assegnatagli dalla funzione di pompare il flusso sanguigno.

Se il paziente ha una vasta patologia vascolare e la malattia colpisce un gran numero di vasi di vario tipo localizzati in un segmento della gamba, si sviluppa la dermatite piangente della pelle, associata alla formazione di diversi focolai di ulcere trofiche. In presenza di un quadro clinico di questo tipo, il rilascio di linfa dalle ferite è inevitabile, poiché l'integrità non solo dell'epidermide, ma anche dei canali linfatici attraverso i quali circola il fluido stesso è rotta. Gli scarichi dagli arti inferiori sono sistematici e non si fermano giorno e notte.

Infezione batterica

Nel 73% dei casi con una cura inadeguata della superficie della ferita dell'ulcera, entra l'infezione secondaria dall'ambiente. In questo caso, la secrezione di linfa è una reazione del corpo, finalizzata a lavare i microbi dalla zona distrutta della pelle irrigandola abbondantemente. Questo metodo di auto-smaltimento della microflora patogena è davvero efficace, ma solo nei primi giorni di infezione batterica. Successivamente, un eccesso di umidità nei tessuti della ferita gioca a beneficio dei patogeni e il processo patologico di suppurazione inizia con un'ulteriore necrosi dell'epitelio circonferenziale. Non appena il paziente prende misure finalizzate al trattamento antibatterico delle ulcere e raggiunge un risultato positivo, l'abbondante flusso di liquido linfatico si ferma immediatamente.

Ulcera trofica profonda

Dovrebbe essere chiaro che la superficie della ferita sul piede tende ad allargare i suoi bordi non solo nella circonferenza diametrica, ma anche in profondità nelle gambe del paziente. Quando il grado di danno è critico e si verifica una violazione significativa dell'integrità delle vene dilatate, inizia la secrezione linfatica cronica, che aumenta solo in volume man mano che la salute del paziente si deteriora.

Tutte queste ragioni, la comparsa di abbondante liquido linfatico fuoriuscito da una ferita aperta sulla gamba, sono associate alla presenza di vene varicose. Solo le circostanze dello sviluppo della malattia e i sintomi del quadro clinico del cambiamento della malattia. Anche un prerequisito per l'inumidimento cronico dell'ulcera con la linfa è il coinvolgimento di grandi canali linfatici nell'arto inferiore nel processo infiammatorio.

sintomi

I segni di una perdita linfatica già esistente o lo stadio iniziale dell'inizio di questo processo hanno la loro particolare caratteristica e la clinica pronunciata, la cui manifestazione è la presenza dei seguenti sintomi in un paziente:

  • contemporaneamente al rilascio di fluido linfatico, prurito e bruciore si verificano nell'area del neoplasma ulcerativo, che si fa sentire in accordo con l'abbondanza di perdite;
  • di notte iniziano a comparire i crampi agli arti inferiori, caratterizzati da uno speciale dolore e da un lungo periodo di spasmi muscolari (dolore così grave che una persona si sveglia dal sonno e non può fare nulla con una gamba angusta);
  • prima dell'inizio dell'accumulo di linfa, i tessuti epiteliali circonferenziali acquisiscono una tonalità di lacca della pelle, diventa marrone scuro;
  • sulla superficie di un'ulcera trofica c'è sempre un liquido limpido senza colore e odore (se non si usa la medicazione sterile, allora la linfa scorre appena lungo la gamba);
  • i tessuti circonferenziali della pelle iniziano a deteriorarsi sempre più intensamente (ciò è dovuto al fatto che una quantità eccessiva di umidità è costantemente presente e vengono create condizioni favorevoli per la riproduzione della microflora batterica).

In assenza di un'adeguata terapia farmacologica, che deve essere applicata con la comparsa dei primi sintomi della malattia, iniziano a comparire tutte le nuove piaghe e il volume di linfa secreta è in costante aumento. Si conclude con il fatto che una persona non può lasciare i confini della sua casa senza una fitta benda di tessuto sulla sua gamba, che assorbirebbe costantemente una grande quantità di fluido biologico.

Come e cosa trattare le ulcere trofiche umide e fermare il fluido?

Il metodo terapeutico, volto a fermare il processo di linfodrenaggio da una ferita aperta sulla gamba, consiste in un intero complesso di misure terapeutiche e l'uso di farmaci speciali che asciugano contemporaneamente le ulcere, migliorano il trofismo del sangue venoso, assorbono l'umidità in eccesso. Al fine di ottenere i risultati più positivi in ​​un breve periodo di tempo, è necessario utilizzare i seguenti tipi di farmaci.

Medicazioni assorbenti

Sono segmenti di tessuto sterili con una struttura densa, che sono impregnati di agenti antibatterici e antinfiammatori. I loro bordi sono dotati di comode pinze che sono attaccate alla superficie del piede e non consentono alla benda di scivolare verso il basso durante il movimento attivo. Inoltre, i componenti del tessuto vengono selezionati dal produttore in un rapporto proporzionale tale che il bendaggio medico agisce sul principio di una spugna e se un paziente ha molto fluido da una ferita, allora lo assorbe perfettamente mantenendo un equilibrio stabile di umidità sulla superficie dell'ulcera. Tali farmaci di questo gruppo come Biaten, Tsetuvit, PAM-T si sono raccomandati nel modo migliore.

Biancheria intima di compressione

Questi sono elementi originali di abbigliamento terapeutico, che vengono presentati sotto forma di calze e golf. Se un paziente ha ulcere trofiche, indossare indumenti intimi a compressione aiuta ad eliminare l'essenza stessa del problema patologico. A causa dell'effetto della compressione non si verifica la stasi della linfa e del sangue venoso. A causa di ciò, la linfostasi dell'ulcera trofica si è stabilizzata e il volume di escrezione del fluido biologico è significativamente ridotto. Il paziente inizia a sentirsi molto meglio e la ferita che diventa costantemente umida si asciuga gradualmente.

Collagene idrogel

È usato per le forme più complicate di lesione trofica della pelle degli arti inferiori, quando la linfa scorre abbondantemente e la maggior parte dei farmaci non ha portato l'effetto terapeutico atteso. L'idrogel viene applicato direttamente sulla superficie della ferita aperta e copre uniformemente l'intera area interessata. Dopo 10-15 minuti, si verifica un blocco completo del flusso libero del fluido linfatico e la rimozione del processo infiammatorio. Nel migliore dei casi, un idrogel a base di collagene chiamato Emalan si è dimostrato efficace.

I farmaci in questa categoria hanno ancora un eccellente effetto curativo.

Se necessario, il medico può utilizzare altri agenti terapeutici che interrompono il flusso del fluido linfatico dal neoplasma trofico e ripristinano la normale circolazione del sangue venoso con la prospettiva di un'ulteriore guarigione della ferita. Assicurati di controllare l'elenco dei migliori unguenti per ulcere trofiche.

Conseguenze e complicazioni in assenza o trattamento sbagliato

Lo sviluppo della malattia in completa assenza della sua terapia, o non adeguatamente fornita assistenza medica, è difficile da prevedere, perché ogni caso clinico è diverso. Ci sono i seguenti effetti negativi, il cui verificarsi è direttamente correlato all'abbondante perdita di linfa:

  • infiammazione acuta dell'ulcera con coinvolgimento nel processo patologico dell'epitelio circonferenziale e del tessuto osseo dell'arto inferiore, che aveva precedentemente mantenuto uno stato sano;
  • suppurazione della superficie della ferita con il suo riempimento completo con essudato purulento, che può essere rimosso solo eseguendo un vero e proprio intervento chirurgico alle ulcere;
  • un forte aumento della popolazione di microflora batterica dovuta alla presenza di un ambiente costantemente umido (questa complicazione comporta sempre lo sviluppo di un processo infiammatorio ancora maggiore);
  • la comparsa di necrosi, danno critico ai tessuti della gamba con la sua successiva amputazione.

In qualunque modo vi sia un deterioramento del benessere del paziente dovuto all'assenza di terapia con ulcera trofica e sollievo dalla perdita linfatica, qualsiasi conseguenza associata a questo processo è estremamente negativa e può portare alla disabilità del paziente.

Ulcera trofica umida

Sullo sfondo delle patologie vascolari, spesso si formano ulcere trofiche umide. La formazione delle ferite ha 3 gradi di gravità. La condizione è accompagnata da erosione, tenerezza e sensazioni spiacevoli sulla pelle delle gambe. Le ulcere sono conseguenze pericolose sotto forma di necrosi dei tessuti, lo sviluppo di osteomielite. Ai primi segni di disagio, si consiglia di consultare immediatamente un medico che prescriverà un trattamento efficace.

Perché si verificano ulcere trofiche?

Negli arti inferiori sani l'uscita di sangue avviene facilmente e sistematicamente. Con le vene varicose nelle valvole venose, il sangue ristagna, non viene eliminato, le sostanze nocive che hanno un effetto negativo sulla pelle del piede sono mescolate con esso. Flusso sanguigno indebolito provoca la fame di ossigeno nei tessuti, a causa della quale le loro cellule vengono distrutte. La comparsa di ulcere trofiche non cicatrizzanti sono i seguenti fattori avversi:

  • vene varicose;
  • diabete;
  • tromboflebite;
  • aterosclerosi;
  • lesioni, accompagnate da una diminuzione dell'innervazione dell'arto;
  • linfostasi;
  • dermatite, trasformandosi in eczema;
  • violazione dell'integrità della pelle a causa di ferite, ustioni, congelamento.
Torna al sommario

Sintomi: come riconoscere la patologia?

Le ulcere della gamba trofica hanno 3 stadi di sviluppo e appaiono come mostrato nella tabella:

Qual è il pericolo di ulcerazione?

Le ferite trofiche possono essere in pericolo di vita perché provocano le seguenti complicazioni:

  • Osteomielite, in cui il midollo osseo è coinvolto nel processo purulento e l'infezione si diffonde in tutto il corpo e può causare sepsi.
  • Ascesso. È caratterizzato da lesioni purulente del tessuto connettivo o del tessuto adiposo.
  • Degenerazione maligna delle cellule della pelle colpite.
  • Insufficienza renale ed epatica come risposta alla sepsi.
  • Infezione di una ferita con batteri mortali - stafilococco, streptococco, bacillo del tetano.
Torna al sommario

Misure diagnostiche

Definisce il flebologo delle ulcere trofiche umide. Se si sospetta la presenza di disturbi primari, si raccomanda la visita di un endocrinologo, un dermatologo, un chirurgo vascolare. Il medico esamina l'arto, determina la temperatura locale, il grado di iperemia della pelle e il grado di lesioni ulcerative. Le seguenti procedure sono raccomandate per la diagnosi:

Per confermare la diagnosi, è necessario sottoporsi a ecografia dei vasi sanguigni con Doppler.

  • Test di Brody-Troyanova-Trendelenburg, che esamina le condizioni delle valvole venose;
  • Studio ecografico Doppler;
  • angiografia duplex dei vasi della gamba;
  • reovasografia, finalizzata all'individuazione di patologie della microcircolazione sanguigna in un arto.
Torna al sommario

Trattamento delle ulcere trofiche piangenti

Terapia farmacologica

Il trattamento delle ferite da pianto deve essere regolare, le mani devono essere lavate accuratamente prima della medicazione e la medicazione deve essere presa in condizioni sterili.

Tutti i farmaci prescritti dal medico, l'automedicazione è pericolosa per la vita. La terapia combinata include i mezzi indicati nella tabella:

Perché prendiamo i piedi doloranti sulle gambe e come trattarli correttamente?

Una ferita inzuppata è chiamata danno alla pelle, che è costantemente idratata. Allo stesso tempo, la quantità di liquido viene rilasciata, come nel mais grattugiato. Il processo infiammatorio e di guarigione procede allo stesso modo delle altre ferite.

Ma la causa principale dell'infiammazione è l'ingresso di batteri sotto la pelle. Capiremo cosa dovrebbe essere, se ci sono piaghe lacrime sulle gambe, trattamento e la ragione del loro aspetto.

cause di

Scienziati moderni affermano che qualsiasi danno alla pelle è accompagnato dall'ingresso di germi. Ma il processo di festeggiamento è un po 'diverso. Il fatto è che ogni organismo è individuale, quindi la soglia di infezione per ogni persona è diversa.

Le ferite iniziano a marcire quando viene superata la soglia individuale accettabile. In questo caso, il corpo inizia a combattere l'infezione in una modalità avanzata. Le caratteristiche del corso di guarigione dipendono dal tipo di batteri.

Le ferite in lacrime compaiono nei seguenti casi:

  • dermatite di diversi tipi;
  • ulcere trofiche;
  • ustioni;
  • vene varicose (non sempre).

In medicina, una ferita viene identificata come danno meccanico ai tessuti molli. Il grado di danno può essere completamente diverso. Ad esempio, grave quando il danno raggiunge anche l'osso. Tuttavia, vi è una distinzione: il danno esterno del tipo meccanico è considerato ferite, mentre l'introduzione di batteri nella parte interna del tessuto viene indicata dai medici come ulcera.

La differenza tra i due tipi di danno può essere vista ad occhio nudo: ispezionare attentamente la pelle danneggiata.

Il danno al tipo umido è caratterizzato dal fatto che la linfa scorre da un'ulcera trofica. Cioè, il filtrato del plasma sanguigno esce dallo strato superiore della lesione.

Le cause più comuni di piaghe umide sono vari tipi di ustioni:

  • scottature;
  • brucia da vapore o acqua bollente;
  • ustioni chimiche;
  • brucia da superfici calde;
  • eczema o diversi tipi di dermatiti;
  • calli o altri tipi di sfregamento;
  • infezione fungina dell'epidermide;
  • flusso sanguigno alterato;
  • irritazione da indumenti scomodi (collant, biancheria intima attillata, ecc.);
  • ustioni causati da procedure cosmetiche;
  • bruciature da elettricità;
  • dermatite da pannolino (spesso si verificano in persone in sovrappeso, così come in donne in gravidanza e in allattamento;
  • dermatite da pannolino nelle persone sottoposte a periodo di riabilitazione (ci sono piaghe da decubito dopo l'intervento chirurgico);
  • ferite aperte che sono state infettate.

Spesso le ferite bagnate e le ulcere trofiche si verificano sulle gambe, specialmente sulle gambe.

Come trattare?

Il processo di escrezione della linfa da un'ulcera ha una duplice base. L'enzima rilasciato dai tessuti danneggiati è costituito da cellule morte di microbi nel corpo. Pertanto, il suo rilascio contribuisce al ritiro di corpi estranei dal corpo. Ma anche un processo simile segna una grave infezione. Il picco di questo tipo di infezione può essere la sua diffusione ai tessuti vicini e anche a tutto il corpo.

Anche se non hai compreso appieno il tipo di danno alla pelle, le prime misure di disinfezione dovrebbero essere ancora prese:

  • applicare una benda sulla zona danneggiata della pelle. Meglio di tutti: un panno sterile, ma in assenza di uno, farà un pezzo di stoffa pulito o bendato strettamente arrotolato;
  • lubrificare le ferite con agente di guarigione antisettico - iodio o verde brillante. Questo disinfetterà l'area interessata e allevia l'infiammazione. Ma è necessario applicare attentamente verde brillante e iodio - è vietato lubrificare tessuti esposti. Questi fondi hanno un effetto di essiccazione, e quindi la linfa rilasciata non uscirà. Se l'enzima non esce, viene assorbito nuovamente nella pelle e questo causa i processi di pus e infiammazione.

Farmaci in grado di trattare e disinfettare ferite fresche indipendentemente dal grado di danno:

I farmaci antisettici meno aggressivi di alcol e iodio, ce ne sono molti. Se la farmacia non ha i farmaci sopra citati, chiedi al tuo farmacista degli analoghi di asciugare la ferita.

Per trattare a casa le ulcere trofiche delle gambe che piangono, lubrificare il piede con i seguenti mezzi:

  • Perossido di idrogeno al 3%. Il vantaggio di questo strumento è che contribuisce alla coagulazione del sangue e pulisce anche i tessuti, sebbene sia inferiore alle proprietà antisettiche di altri farmaci;
  • soluzione preparata di furatsilina - per fermare il sangue o la linfa, dissolvere una compressa della droga in un bicchiere di acqua bollita.

Per asciugare l'ulcera trofica, si consiglia di lubrificare la pelle con una soluzione di acqua bollita e sale in proporzione: un bicchiere d'acqua con mezzo cucchiaino.

Inumidisci la pelle con le stesse preparazioni quando rimuovi la benda. Per non irritare l'ulcera trofica già umida, la medicazione deve essere inumidita con una soluzione antisettica. Successivamente, è necessario rimuovere lo scarico secco dai bordi della ferita.

Per fare questo, prendi una pinzetta pulita e un pezzo di garza (arrotolalo in una palla), inumidisci il tessuto nella soluzione e asciugalo delicatamente. È importante eseguire la procedura in un ambiente sterile: lavarsi le mani e le pinzette e disinfettare con alcol. Non usare cotone idrofilo: lascerà le fibre.

Dopo aver lavato la pelle danneggiata, si raccomanda di cospargere l'ulcera con polvere farmaceutica. È importante ricordare che mentre la ferita del pianto è fresca e la pelle è gonfia sotto la linfa, il trattamento con un unguento curativo non dovrebbe essere applicato - il tuo obiettivo è asciugare, non inumidire. Allo stesso tempo cambia le bende il più spesso possibile.

Il trattamento di una ferita piangente che è stata infettata deve essere effettuato in modo leggermente diverso:

  1. Prima di tutto, sui tessuti molli danneggiati, il processo di infezione deve essere interrotto. Le ferite, specialmente se sono sugli stinchi o sui piedi, vengono regolarmente messe su una polvere essiccante, che è anche un antibiotico locale. Questo aiuterà a prevenire la diffusione dell'infezione e asciugherà la pelle intorno alla zona danneggiata.
  2. Come polvere antisettica per il trattamento delle ulcere trofiche e di altre lesioni, i medici raccomandano il normale streptocid o penicillina. Un'alternativa a questi farmaci sarà il cloramfenicolo e il sulfonamide.
  3. Applicare uno strato di polvere con un batuffolo di cotone, distribuendolo uniformemente sulla superficie, ma senza esagerare.
  4. Copri la medicina applicata con una benda o una garza, ma assicurati di pulirla e legala alla gamba.
  5. Il trattamento delle lesioni cutanee piange è un processo faticoso e lungo. La medicazione deve essere cambiata ogni poche ore. In questo caso, il tessuto della medicazione deve essere inumidito con una soluzione salina per non danneggiare la pelle che è già penetrata.
  6. Per rimuovere pus ed espettorato, il lavaggio orario non è più necessario. Basta cambiare le medicazioni, ma non esagerare: se trascini la gamba, il flusso sanguigno si rompe.
  7. Sulle medicazioni e sul trattamento di flussaggio non finisce. Il medico curante assegna farmaci orali. Se le ferite sono infette, allora devono essere trattate non solo esternamente, ma anche per sopprimere l'infezione all'interno del corpo.

Con il trattamento sistematico e corretto del danno infettivo, è necessario un massimo di 10 giorni.

prevenzione

Poiché questa malattia ha molte cause, non è necessario parlare di prevenzione generale. Tuttavia, si consiglia di lubrificare le zone interessate con unguento da corteccia di quercia e germogli di pioppo, nonché olio di abete.

La prevenzione e il trattamento più efficaci saranno prescritti dal medico curante, a seconda della causa della formazione di ferite in lacrime.

NogiHelp.ru

Il trattamento della maggior parte delle ferite aperte, compreso il pianto, si basa sulla capacità delle cellule del corpo di recuperare. Prima che il tessuto sano nella ferita si ripristini gradualmente, è necessario assicurarsi che non vi siano aree necrotiche lasciate nella cavità. Le abilità riparative dei tessuti iniziano a manifestarsi solo su siti "puliti".

Le ferite da pianto sulle gambe diventano il risultato di disturbi trofici nella malattia varicosa, trombosi e tromboflebiti, erisipela. Il fattore provocante è il diabete. Con la malattia si formano spesso ulcere trofiche sulle gambe.

Ulcera della gamba trofica

Fasi della terapia per le ferite e le ulcere piangenti

Il trattamento delle ferite aperte piangenti sulle gambe è diviso in più fasi, che coincidono con le fasi del processo della ferita. Il corso del processo fisiologico di guarigione di qualsiasi ferita dipende direttamente dalle reazioni biologiche nelle cellule. La moderna scienza chirurgica esamina tre fasi principali del processo della ferita:

  1. Autopulizia primaria della superficie della ferita.
  2. Reazione infiammatoria di siti adiacenti.
  3. La formazione di granulazioni.

Soprattutto spesso queste ferite appaiono sulle gambe. Al primo stadio, si verifica la compressione riflessa dei lumi vascolari. Questo è necessario per la formazione di aggregazione piastrinica, la formazione di un coagulo di sangue, che ostruirà il lume del vaso danneggiato, fermerà l'emorragia.

Quindi il lume del vaso si espande, la regolazione neuroumorale del tono vascolare viene bloccata. Di conseguenza, il flusso sanguigno nell'area ferita rallenta, la permeabilità delle pareti del vaso e l'uscita del fluido dal letto vascolare nei tessuti molli aumentano con la formazione di edema. Il liquido in eccesso inizia a distaccarsi dai tessuti molli, di conseguenza la ferita inizia a bagnarsi. Il processo descritto contribuisce alla purificazione dei siti di pelle morta. Il trattamento principale in questa fase è volto ad eliminare i meccanismi patogenetici e migliorare la pulizia dei tessuti.

Trattamento dell'ulcera trofica

Il secondo stadio del processo della ferita è caratterizzato dallo sviluppo di segni clinici e patogenetici dell'infiammazione. Aumento del gonfiore, con conseguente aumento delle ferite da bagno. L'area interessata diventa iperemica, rossa, calda al tatto. Nei tessuti feriti si verifica un accumulo intensivo di prodotti di decadimento con un ambiente acido, che porta all'acidosi metabolica locale. Per rimuovere le cellule danneggiate dal corpo, un gran numero di leucociti corrono verso la ferita, emettono anticorpi. In questa fase, il focus è sul trattamento anti-infiammatorio.

Il terzo stadio di solito coincide con il secondo. Osservata una maggiore proliferazione di nuove cellule giovani di tessuto di granulazione. Comincia a riempire la cavità della ferita. Quando si forma una ferita che piange, la granulazione procede lentamente e lentamente.

Spesso il pianto nella ferita è causato dall'aggiunta di un processo infettivo e dall'aumento dell'infiammazione. In tal caso, il trattamento primario nella fase di primo soccorso comprende il lavaggio completo della ferita da pus, essudato e contaminazione. Le soluzioni antisettiche stanno diventando il mezzo più efficace per trattare la superficie di una ferita in lacrime. Scegliere una soluzione di perossido di idrogeno, soluzioni acquose di permanganato di potassio o furatsilina, clorexidina. La pelle attorno alla ferita deve essere trattata con una soluzione alcolica di iodio o verde brillante. La ferita viene chiusa con una medicazione sterile, proteggendola da polvere e microrganismi patogeni.

L'ulteriore trattamento dipende dalla pulizia della ferita, la rimozione dell'edema e la rimozione delle particelle necrotiche diventa un principio che assicura un trattamento rapido ed efficace.

Infortunio al piede

Se l'ulcera della gamba è profonda, a volte viene utilizzato un trattamento chirurgico sotto forma di asportazione di aree danneggiate. Il metodo fornisce la pulizia più rapida possibile della ferita dai pezzi di tessuto morto, che, secondo i chirurghi, diventa un componente integrale che accelera il trattamento.

In anestesia generale o anestesia locale, il chirurgo rimuove le particelle di tessuto morto, coaguli di sangue e seziona il tessuto interessato. A volte le suture non vengono applicate immediatamente - la decisione dipende dalla natura e dalle condizioni dei tessuti molli circostanti. In alcuni casi è consigliabile lasciare aperta la ferita. Il prossimo passo sarà l'imposizione di una medicazione asettica sterile.

Le attività descritte possono prevenire complicazioni formidabili: sepsi, tetano o cancrena. Quanto prima viene effettuato il trattamento, tanto più favorevole è il processo nel rispetto prognostico.

La bagnatura delle ferite sulle gambe è spesso causata da un'eccessiva secrezione di fluido essudativo sieroso o fibroso da tessuti molli. Causato da un aumento della pressione nel tessuto interessato, ridotta pressione osmotica nel plasma sanguigno. La ragione del declino è la bassa concentrazione di proteine ​​plasmatiche. Queste secrezioni mostrano un significato fisiologico e sono necessarie affinché il processo di guarigione proceda più velocemente. Tuttavia, un eccesso di essudato può essere dannoso per la ferita e richiede la rimozione.

In una situazione, l'approccio più sensato sarà un frequente cambio di condimenti bagnati. Devono essere sostituiti immediatamente quando si bagnano. Dopo ogni sostituzione della medicazione, la superficie della ferita deve essere trattata con una soluzione antisettica, ad esempio con una soluzione acquosa di Furacilina. Una soluzione alternativa sarebbe Miramistina, Betadina o preparazioni di acqua a base di iodio.

Per ridurre la quantità di essudato, è possibile creare condizioni per lo scarico del fluido lungo il gradiente di pressione osmotica. Con uno scopo simile, applicare su medicazioni a lesione aperta, che vengono inumidite in una soluzione ipertonica.

L'effetto combinato degli ioni nella soluzione porta alla normalizzazione della pressione dei fluidi interstiziali e aiuta a trattare efficacemente l'edema dei tessuti molli. Cambio di medicazione con una soluzione almeno ogni 5 ore.

Per ridurre l'edema e prevenire l'infezione, viene usato il gel di Fuzidin, un unguento a base di streptocidi, Nitatsid. Topicamente accettabile per il trattamento di farmaci sulfa.

Levomekol unguento è considerato uno strumento indispensabile per il trattamento di un'ulcera umida. È popolare tra i chirurghi praticanti, contribuisce perfettamente alla disidratazione dei tessuti e accelera la guarigione. La composizione include una sostanza antibatterica e anabolica, contribuendo ai processi riparativi. L'unguento viene solitamente applicato su tovaglioli o iniettato direttamente nella cavità della ferita.

Per asciugare il liquido in eccesso, viene utilizzato Xeroform o polvere di Baneocin, che ha un effetto antibatterico.

Come curare la ferita purulenta del pianto

Il compito principale, che è rivolto al trattamento delle ferite aperte purulente del pianto, è la creazione di condizioni per un deflusso costante di contenuti purulenti. Se si verifica un accumulo di masse purulente, questo è irto di diffusione dell'infiammazione ai tessuti vicini, formazione di processi purulenti estesi o addirittura sepsi. Sarà più difficile trattare queste condizioni.

Le ferite purulente del pianto necessariamente si espandono e drenano. Lavaggio locale condotto delle cavità della ferita con soluzioni antibatteriche. Ad esempio, diossidina. Poiché l'ulcera può essere estremamente dolorosa, è consentito trattare con anestetici locali: Spray Lidocaina o Xylocaina in forma di aerosol.

Gli enzimi proteolitici sono ampiamente utilizzati per migliorare il rigetto delle masse necrotiche. Le polveri di tripsina o di chemotripsina vengono sciolte in soluzione salina, vengono inumidite con salviettine sterili, quindi applicate alla ferita. Per lesioni profonde, il tovagliolo viene inserito in profondità nella cavità. Un tampone viene sostituito ogni due giorni. Puoi trattare le cavità profonde con enzimi proteolitici in forma secca - vengono versati nella ferita sotto forma di polvere.

Al fine di prevenire la diffusione di microrganismi patogeni e lo sviluppo di infezioni secondarie, un paziente in un ospedale chirurgico riceve antibiotici per via parenterale.

Unguento combinato viene introdotto nella ferita, che contiene sostanze antibatteriche e cicatrizzanti. Ad esempio, Levosin uccide efficacemente i patogeni, elimina il processo infiammatorio, ha un effetto analgesico. Applicare medicazioni occlusive con emulsione Sintomicina o Levomekol. Perché il trattamento delle ferite da pianto aperto sia efficace, i chirurghi consigliano di non applicare la vaselina.

Se la dimensione della lesione è piccola e superficiale, è possibile il trattamento domiciliare. È consentito trattare con un unguento salicilico, applicando un rimedio sulla superficie della ferita, coprendolo con una medicazione sterile in cima. Forse un modo simile per applicare l'unguento di ittiolo. Macinare una pillola di streptocide allo stato polveroso, cospargere la ferita fino a quando non è completamente guarita.

È possibile utilizzare Balsam Rescuer, che contiene vari oli essenziali, cera d'api, vitamine. Va ricordato che il balsamo forma un film protettivo sulla superficie della ferita. Prima dell'applicazione, viene mostrato trattare accuratamente la superficie con perossido di idrogeno.

Può essere utilizzato per il trattamento di ferite aperte piangere sulle gambe unguento Solcoseryl. Ha un ottimo effetto rigenerante, allevia il dolore. Il farmaco appartiene alla stimolazione del gruppo di riparazione.

Un'ulcera trofica è una malattia caratterizzata dalla formazione di difetti nella pelle o nella membrana mucosa, che si verifica dopo il rigetto del tessuto necrotico ed è caratterizzata da un decorso lento, una piccola tendenza alla guarigione e una tendenza alla recidiva.

Di regola, si sviluppano sullo sfondo di varie malattie, si distinguono per un lungo corso persistente e sono difficili da trattare. Il recupero dipende direttamente dal decorso della malattia di base e dalla possibilità di compensare i disturbi che hanno portato alla comparsa della patologia.

Tali ulcere non guariscono per molto tempo - più di 3 mesi. Molto spesso, un'ulcera trofica colpisce gli arti inferiori, quindi il trattamento deve essere iniziato quando i primi segni sono rilevati nella fase iniziale.

L'insufficiente apporto di sangue all'area della pelle porta allo sviluppo di disturbi del microcircolo, mancanza di ossigeno e sostanze nutritive e disturbi metabolici grossolani nei tessuti. L'area della pelle interessata è necrotica, diventa sensibile a qualsiasi agente traumatico e all'adesione dell'infezione.

Per provocare il verificarsi di ulcere trofiche sulla gamba sono in grado di tali fattori di rischio:

  1. Problemi della circolazione venosa: tromboflebiti, vene varicose degli arti inferiori, ecc. (Entrambe le malattie contribuiscono al ristagno di sangue nelle vene, interrompendo la nutrizione del tessuto e causando necrosi) - ulcere compaiono sul terzo inferiore della gamba;
  2. Peggioramento della circolazione arteriosa del sangue (in particolare nell'aterosclerosi, diabete mellito);
  3. Alcune malattie sistemiche (vasculite);
  4. Qualsiasi tipo di danno meccanico alla pelle. Può essere non solo una solita lesione domestica, ma anche una bruciatura, congelamento. La stessa area comprende ulcere che si formano nei tossicodipendenti dopo le iniezioni, così come gli effetti delle radiazioni;
  5. Avvelenamento con sostanze tossiche (cromo, arsenico);
  6. Malattie della pelle, come dermatite cronica, eczema;
  7. Violazione della circolazione del sangue locale durante l'immobilità prolungata a causa di infortuni o malattie (si formano le piaghe da decubito).

Quando si fa una diagnosi, la malattia è molto importante, che ha causato l'istruzione, dal momento che la tattica di trattare le ulcere trofiche delle gambe e la prognosi dipende in gran parte dalla natura della patologia venosa sottostante.

La formazione di ulcere alle gambe, di regola, è preceduta da un complesso complesso di sintomi oggettivi e soggettivi che indicano una progressiva violazione della circolazione venosa negli arti.

I pazienti riferiscono un aumento di gonfiore e pesantezza al polpaccio, aumento dei crampi nei muscoli del polpaccio, specialmente di notte, una sensazione di bruciore, "calore" e talvolta prurito della pelle della parte inferiore della gamba. Durante questo periodo, la rete di vene bluastre morbide di diametro piccolo aumenta nel terzo inferiore della gamba. Sulla pelle compaiono macchie di pigmento viola o porpora che, unendosi, formano un'ampia zona di iperpigmentazione.

Nella fase iniziale, l'ulcera trofica si trova superficialmente, ha una superficie rosso scuro umida coperta da una crosta. In futuro, l'ulcera si espande e si approfondisce.

Ulcere separate possono fondersi l'una con l'altra, formando ampi difetti. Ulcere trofiche multiple in alcuni casi possono formare una singola superficie della ferita attorno all'intera circonferenza della gamba. Il processo si estende non solo in ampiezza, ma anche in profondità.

Un'ulcera trofica è molto pericolosa per le sue complicanze, che sono molto gravi e hanno cattive prospettive. Se non prestiamo attenzione alle ulcere trofiche delle estremità nel tempo e non iniziamo il processo di trattamento, i seguenti processi spiacevoli possono successivamente svilupparsi:

  • erysipelas;
  • linfoadenite, linfangite;
  • sepsi;
  • gangrena del gas;
  • cancro della pelle.

Il trattamento obbligatorio delle ulcere trofiche sulle gambe deve essere condotto sotto la supervisione del medico curante senza alcuna iniziativa, solo in questo caso è possibile ridurre al minimo le conseguenze.

Il principale strumento profilattico per prevenire l'insorgenza di ulcere trofiche è il trattamento immediato delle malattie primarie (disturbi circolatori e flusso linfatico).

È necessario non solo applicare il farmaco all'interno, ma anche applicarlo esternamente. L'esposizione locale aiuterà a fermare i processi patologici, curare un'ulcera esistente e prevenire la successiva distruzione dei tessuti.

Un'ulcera trofica progressiva può, nel tempo, occupare vaste aree di pelle, aumentando la profondità dell'effetto necrotico. Un'infezione piogenica che penetra all'interno può provocare erisipela, linfoadenite, linfangite e complicanze settiche.

In futuro, gli stadi avanzati delle ulcere trofiche possono trasformarsi in gangrena gassosa e questo diventa un'occasione per un intervento chirurgico urgente. Le ferite non cicatrizzanti a lungo termine esposte a sostanze aggressive - acido salicilico, catrame, possono trasformarsi in trasformazioni maligne - cancro della pelle.

In presenza di ulcere trofiche sulla gamba, una delle fasi principali del trattamento è identificare la causa della malattia. A tale scopo, è necessario consultare un medico come un flebologo, un dermatologo, un endocrinologo, un cardiologo, un chirurgo vascolare o un medico generico.

Gli stadi recenti della malattia sono generalmente trattati negli ospedali chirurgici. Tuttavia, oltre a identificare ed eliminare le cause delle ulcere trofiche, è anche necessario non dimenticare la cura quotidiana della zona interessata.

Come trattare l'ulcera trofica degli arti inferiori? Utilizzare diverse opzioni, a seconda della negligenza del processo patologico.

  1. Terapia conservativa, quando ai pazienti vengono prescritti farmaci come flebotonica, antibiotici, agenti antipiastrinici. Aiuteranno a curare la maggior parte dei sintomi della malattia. I seguenti farmaci vengono spesso prescritti ai pazienti: Tocoferolo, Solcoseryl, Actovegil. Solo un medico può prescrivere questo trattamento farmacologico.
  2. Terapia locale, che può essere utilizzata per curare i danni ai tessuti e alla pelle. Nel diabete usare unguenti contenenti antisettici ed enzimi. Questi rimedi curano le ferite e forniscono anestesia locale. Gli unguenti che migliorano la circolazione del sangue è vietato applicare sulla superficie aperta di un'ulcera trofica. Tali unguenti come diossina, levomekol, kuriosina, levosina hanno un effetto curativo della ferita. L'unguento viene applicato all'impacco e se si tratta di medicazioni speciali.
  3. Intervento chirurgico che viene eseguito dopo la guarigione delle ulcere. Durante di esso, il flusso sanguigno nelle vene nella zona interessata viene ripristinato. Tale operazione include shunt e flebectomia.

Per il trattamento delle ferite che usano questi farmaci: clorexidina, diossidina, Eplan. A casa, è possibile utilizzare una soluzione di furatsilina o permanganato di potassio.

Il trattamento chirurgico delle ulcere trofiche degli arti inferiori è indicato per lesioni cutanee estese e gravi.

L'operazione consiste nel rimuovere l'ulcera con i tessuti non vitali circostanti e, chiudendo ulteriormente l'ulcera, nel secondo stadio viene eseguita l'operazione sulle vene.

Esistono diversi metodi chirurgici:

  1. La terapia a vuoto, che consente di rimuovere rapidamente il pus e ridurre il gonfiore, oltre a creare un ambiente umido nella ferita, che ostacolerà notevolmente lo sviluppo dei batteri.
  2. Cateterismo - adatto per ulcere che non guariscono da molto tempo.
  3. Il lampeggio percutaneo è adatto per il trattamento delle ulcere ipertensive. La sua essenza è nella dissociazione delle fistole arteriose venose.
  4. Amputazione virtuale L'osso metatarsale e l'articolazione metatarso-falangea vengono tagliati, ma l'integrità anatomica del piede non viene compromessa, ma i fuochi delle infezioni ossee vengono rimossi, il che rende possibile combattere efficacemente un'ulcera neurotrofica.

Con una dimensione dell'ulcera inferiore a 10 cm², la ferita viene coperta con i suoi stessi tessuti, stringendo la pelle al giorno di 2-3 mm, riunendo gradualmente i bordi e chiudendola in 35-40 giorni. Al posto della ferita rimane una cicatrice, che deve essere protetta da ogni possibile ferita. Se l'area della lesione è più di 10 cm², la plastica della pelle viene applicata usando la pelle sana del paziente.

Il corso del trattamento farmacologico accompagna necessariamente qualsiasi operazione. Il trattamento farmacologico è suddiviso in più fasi, a seconda della fase del processo patologico.

Al primo stadio (stadio dell'ulcera lacrimale) i seguenti farmaci sono inclusi nel corso della terapia farmacologica:

  1. Antibiotici ad ampio spettro;
  2. FANS, che includono ketoprofene, diclofenac, ecc.;
  3. Agenti antipiastrinici per iniezione endovenosa: pentossifillina e reopoglukin;
  4. Farmaci antiallergici: tavegil, suprastin, ecc.

Il trattamento locale in questa fase mira a ripulire l'ulcera dall'epitelio morto e dai patogeni. Include le seguenti procedure:

  1. Lavare la ferita con soluzioni antisettiche: permanganato di potassio, furatsilina, clorexidina, decotto di celidonia, successione o camomilla;
  2. L'uso di medicazioni con unguenti medicinali (dioxycol, levomikol, streptolaven, ecc.) E carbonette (medicazioni speciali per assorbimento).

Nella fase successiva, che è caratterizzata dalla fase iniziale di guarigione e formazione di cicatrici, nel trattamento vengono utilizzate pomate curative per ulcere trofiche - solcoseryl, actevigin, ebermine, ecc., Nonché preparati antiossidanti, come il tolcoferon.

Anche in questa fase, appositamente studiati per questa copertura di ferita, si utilizzano sviderm, geshispon, algimaf, algipor, allevin, ecc.. Il trattamento della superficie espressa viene effettuato dalla curiosina. Nelle fasi finali, le cure mediche mirano ad eliminare la principale malattia che ha provocato l'insorgenza di ulcere trofiche.

Iniziare il trattamento delle ulcere trofiche secondo le ricette popolari, è necessario consultare il proprio medico.

A casa, puoi usare:

  1. Perossido di idrogeno. È necessario rilasciare il perossido sull'ulcera stessa, quindi cospargere di streptocide in questo luogo. Sopra di te devi mettere un tovagliolo, pre-inumidito con cinquanta millilitri di acqua bollita. In questa acqua, aggiungi due cucchiaini di perossido. Quindi copri l'impacco con un pacchetto e legalo con un fazzoletto. Cambia l'impacco più volte al giorno. E lo streptocide versato, quando la ferita sarà inumidita.
  2. Balsamo curativo nel trattamento delle ulcere trofiche nel diabete mellito. Consiste di: 100 g di catrame di ginepro, due tuorli d'uovo, 1 cucchiaio d'olio di rosa, 1 cucchiaino di trementina purificata. Tutto ciò deve essere misto. La trementina scorre in sordina, altrimenti l'uovo si piega. Questo balsamo viene applicato a un'ulcera trofica, quindi coperta con una benda. Questo rimedio popolare è un buon antisettico.
  3. Polvere dalle foglie secche Lavare la ferita con una soluzione di rivanolo. Cospargere con la polvere preparata. Applicare una benda. La mattina dopo, spolverizzate di nuovo la polvere, ma non risciacquate la ferita. Presto l'ulcera inizierà a cicatrizzare.
  4. Le ulcere trofiche possono essere trattate con antisettici: lavare le ferite con acqua calda e sapone da bucato, applicare antisettico e benda. Queste medicazioni si alternano con applicazioni di una soluzione di sale marino o sale da cucina (1 cucchiaio per 1 litro d'acqua). La garza deve essere piegata in 4 strati, inumidita in soluzione salina, leggermente pressata e posta sulla ferita, sopra la carta compressa, tenere per 3 ore. La procedura viene ripetuta due volte al giorno. Tra le applicazioni una pausa di 3-4 ore, in questo momento mantenere aperte le ulcere. Presto inizieranno a diminuire di dimensioni, i bordi diventeranno grigi, il che significa che il processo di guarigione è in corso.
  5. Gli impiastri o le compresse di aglio sono utilizzati per le ulcere aperte. Prendere una garza multistrato o un asciugamano di spugna, immergere l'aglio in un brodo caldo, spremere il liquido in eccesso e applicare immediatamente sul punto dolente. Mettere una medicazione di flanella asciutta e una piastra riscaldante o una bottiglia di acqua calda su un impiastro o comprimerlo per tenerlo caldo più a lungo.
  6. Devi mescolare l'albume al miele in modo che questi ingredienti siano nella stessa proporzione. Batti tutto e applica alle ulcere, comprese le vene che fanno male. Quindi coprire la parte posteriore delle foglie di bardana. Dovrebbero esserci tre livelli. Avvolgere il film di cellophane e il tessuto di lino perebintyuyu. Lascia un impacco per la notte. Devi fare questo trattamento da cinque a otto volte.

Ricordare che, in assenza di una terapia tempestiva e corretta, possono insorgere complicazioni come eczema microbico, erisipela, periostite, piodermite, artrosi dell'articolazione della caviglia, ecc.. Pertanto, non è necessario usare solo rimedi popolari trascurando il trattamento tradizionale.

Per il trattamento di questa malattia, è anche possibile utilizzare una varietà di unguenti, sia naturali che acquistati in farmacia. Guarire efficacemente le ferite e avere effetto anti-infiammatorio di unguento di arnica, consolida e geranio della stanza.

Spesso applicare anche pomata Vishnevsky. Degli unguenti che possono essere acquistati in farmacia, in particolare evidenzia di diossolo, levomekol, così come streptoveno e una serie di analoghi.

Nel mondo, oltre due milioni di persone soffrono dell'aspetto di ulcere trofiche alle gambe (gambe e piedi). Questa è una malattia caratterizzata da un difetto profondo dell'epitelio cutaneo o della membrana basale, accompagnato da un processo infiammatorio. Porta alla perdita di tessuto e le cicatrici rimangono sulla pelle dopo che l'ulcera guarisce. Il trattamento delle ulcere trofiche delle gambe, nonostante lo sviluppo della medicina, rimane uno dei più difficili. Ciò è dovuto a una violazione del processo nutrizionale delle cellule - il trofismo (da cui il nome della malattia). Allo stesso tempo, le funzioni protettive del corpo sono ridotte e l'abilità rigenerativa è parzialmente persa.

Tutti i tipi di ulcere trofiche sono il risultato di malattie associate ad alterazioni del flusso sanguigno nelle gambe, che portano ad una nutrizione insufficiente delle cellule epiteliali e alla loro graduale morte. Dal fatto che è stata la causa principale di questa malattia, esistono diversi tipi di espressioni:

  • Ulcere venose;
  • Ulcere arteriose (aterosclerotiche);
  • Ulcere diabetiche (con diabete mellito);
  • Neurotrofico, associato a lesioni craniocerebrali o lesioni spinali;
  • Ulcera martorell o ipertensiva;
  • Piogena (infettiva).

Ulcerazioni di questo tipo si verificano durante la progressione dell'ischemia dei tessuti molli della parte inferiore della gamba, che è una conseguenza dell'aterosclerosi obliterante, che colpisce le arterie principali. L'aspetto di questo tipo di ulcera è più spesso provocato dall'ipotermia delle gambe; usando scarpe strette; così come il danno all'integrità della pelle. L'ulcera trofica di questo tipo è localizzata sul lato unico ed esterno del piede, il pollice (la sua falange finale), nella zona del tallone. Si tratta di ferite di piccole dimensioni, semicircolari, con bordi strappati e sigillati, piene di contenuti purulenti. L'area della pelle intorno a loro è di un colore giallo pallido. Le ulcere aterosclerotiche spesso colpiscono le persone anziane. Il loro aspetto è preceduto da una piccola "claudicatio intermittente", in cui il paziente è difficile salire le scale. Si congela costantemente e si stanca rapidamente. La gamba è quasi sempre fredda e fa male la notte. Se in questa fase il trattamento non viene avviato, compaiono ulcere che si diffondono gradualmente su tutta la superficie del piede.

Questa varietà di ulcere trofiche si forma principalmente sulla parte inferiore della gamba, nella parte inferiore della sua superficie interna. Sul retro e sui lati esterni sono estremamente rari. Si verificano in violazione del flusso sanguigno venoso degli arti inferiori, inclusa la complicazione delle vene varicose. L'aspetto delle ulcere è preceduto dai seguenti sintomi:

  1. Il vitello si gonfia, c'è una sensazione di pesantezza;
  2. Di notte ci sono delle convulsioni;
  3. La pelle della parte inferiore della gamba inizia a "prudere", una griglia appare su di esso con le vene notevolmente allargate;
  4. Gradualmente, le venature si fondono in chiazze di colore viola, diventando di colore viola, diffondendosi in tutte le grandi aree;
  5. Mentre la malattia progredisce, la pelle si ispessisce, acquisisce una lucentezza e una levigatezza specifiche.

Alla fine della fase iniziale, i morsetti appaiono di colore biancastro, simili a fiocchi di paraffina. Se in questa fase il trattamento non è stato avviato, dopo pochi giorni si formerà una piccola ulcera, il cui sviluppo progredirà. All'inizio colpisce solo la pelle, quindi il tendine di Achille, il muscolo gastrocnemio (nella parte posteriore), il periostio della tibia. Allo stesso tempo, l'ulcera rilascia un pus con un odore sgradevole. Se il trattamento delle ulcere trofiche della parte inferiore della gamba di un'origine venosa viene scelto in modo errato o iniziato in ritardo, possono svilupparsi gravi malattie, come erisipela, linfadenite inguinale, varicotromboflebite purulenta. Spesso porta ad un aumento irreversibile dei vasi linfatici ed elefantiasi della parte inferiore della gamba. Ci sono stati casi in cui è iniziato il trattamento tardivo, è stata la causa della sepsi con esito fatale.

Il diabete mellito è una malattia che dà molte complicazioni, una delle quali è un'ulcera trofica diabetica. Il suo sviluppo inizia con una perdita di sensibilità degli arti inferiori associati alla morte delle singole terminazioni nervose. Questo si avverte quando si tiene la mano sulla gamba (sembra fredda al tatto). Ci sono dolori notturni. I sintomi sono simili all'ulcera arteriosa. Ma c'è una differenza significativa - non esiste una sindrome di claudicatio intermittente. La posizione dell'ulcera - più spesso sui pollici. Spesso le cause del suo verificarsi sono lesioni sulla pianta della pianta. Un'altra differenza dalle ulcere arteriose è una ferita più profonda, di dimensioni maggiori. Un'ulcera diabetica è molto pericolosa in quanto è più frequente di altre forme esposte a varie infezioni che portano alla cancrena e all'amputazione della gamba. Una delle cause più comuni delle ulcere diabetiche è l'angiopatia trascurata delle gambe.

Le cause delle ulcere trofiche di questo tipo sono lesioni della testa o della colonna vertebrale. L'area interessata da loro è la superficie laterale del tallone o parte della suola dal lato del tallone del tallone. Le ulcere hanno la forma di un profondo cratere, il cui fondo è osseo, tendineo o muscolare. Allo stesso tempo, le loro dimensioni esterne sono insignificanti. Pus si accumula in loro. Un odore sgradevole emana dalla ferita. Il tessuto nell'area del foro dell'ulcera perde sensibilità.

Questo tipo di ulcera è considerato raro. Si forma sullo sfondo della pressione alta costante, che causa la ialinosi delle pareti delle piccole navi e il loro spasmo che persiste a lungo. Il più delle volte si verifica nella parte femminile della popolazione della fascia di età più avanzata (dopo 40 anni). L'esordio della malattia è caratterizzato dall'aspetto di una papula o di un'area di colore rosso-bluastro, con un leggero dolore. Con lo sviluppo della malattia, si trasformano in espressioni. Una caratteristica distintiva della forma ipertonica è la simmetria della lesione. Le ulcere si verificano immediatamente su entrambe le gambe, localizzate nella parte centrale della superficie esterna. A differenza di tutte le altre forme, si sviluppano molto lentamente. Allo stesso tempo, sono accompagnati da dolori lancinanti che non si placano, giorno e notte. Hanno un'alta probabilità di infezione batterica.

La causa delle ulcere piogeniche è una diminuzione dell'immunità causata da foruncolosi, follicolite, eczema purulento, ecc. Questa malattia è caratteristica delle persone con bassa cultura sociale. Molto spesso, il loro aspetto è associato alla non osservanza delle norme igieniche. Le ulcere piogeniche si trovano singolarmente o in gruppi sulle gambe, attraverso la sua superficie. Di solito hanno una forma ovale, una piccola profondità.

Il trattamento delle ulcere trofiche degli arti inferiori è strettamente individuale per ogni singolo paziente. Ciò è dovuto alla varietà di ragioni per il loro aspetto. Pertanto, è importante diagnosticare correttamente il tipo di ulcera. A tal fine, sono condotte ricerche citologiche, istologiche, batteriologiche e di altro tipo. Utilizzati anche metodi di diagnostica strumentale. Dopo aver stabilito la diagnosi esatta, procedere alle procedure mediche. È possibile trattare un'ulcera trofica, utilizzando sia metodi chirurgici che medici. Il complesso delle misure terapeutiche include il trattamento locale volto a pulire la ferita dai contenuti purulenti e dai tessuti necrotici, il trattamento con soluzioni antisettiche e l'applicazione di unguenti che promuovono la cicatrizzazione delle ferite e il restauro dell'epitelio. Di grande importanza nel recupero sono le procedure di fisioterapia e la medicina tradizionale.

Metodi chirurgici: si tratta di un intervento chirurgico durante il quale viene eseguita l'escissione del tessuto morto e la rimozione della fonte di infiammazione. Questi includono:

  1. Curettage e vuoto;
  2. VAC-terapia (terapia del vuoto) - trattamento con bassa pressione negativa (-125 mm Hg) utilizzando medicazioni spugnose in poliuretano. Questo metodo consente di rimuovere rapidamente ed efficacemente l'essudato purulento dalla ferita e aiuta a ridurre il gonfiore intorno all'ulcera, la sua profondità e le dimensioni esterne; migliora la microcircolazione del sangue nei tessuti molli degli arti inferiori e attiva il processo di formazione di una nuova granulazione. Questo riduce la probabilità di complicanze. La terapia sottovuoto crea un ambiente umido all'interno della ferita, una barriera insormontabile contro i batteri e le infezioni virali.
  3. Metodo di cateterizzazione per il trattamento di ulcere venose, ipertensive e altre ulcere trofiche non guaritori.
  4. Nel trattamento delle ulcere neurotrofiche, la tecnica dell'amputazione virtuale è ampiamente utilizzata. La sua essenza sta nella resezione dell'articolazione metatarso-falangea e dell'osso metatarsale, senza disturbare l'integrità anatomica del piede. Allo stesso tempo, i problemi con sovrapressione e focolai di infezione ossea vengono eliminati.
  5. Nel trattamento della sindrome di martorell (ulcere ipertensive), la tecnica del lampo percutaneo delle fistole arteriose venose viene utilizzata per separarle. L'operazione viene eseguita ai margini dell'ulcera.

Un corso di trattamento con farmaci necessariamente accompagna qualsiasi operazione chirurgica. Può essere effettuato come terapia indipendente in alcune forme di ulcera trofica, sviluppo moderato e lieve. Il trattamento farmacologico è suddiviso in più fasi, a seconda dello stadio della malattia. Al primo stadio (stadio dell'ulcera lacrimale) i seguenti farmaci sono inclusi nel corso della terapia farmacologica:

  • Antibiotici con una vasta gamma di applicazioni;
  • Farmaci anti-infiammatori (non steroidei), che includono ketoprofene, diclofenac, ecc.;
  • Agenti antipiastrinici per iniezione endovenosa: pentossifillina e reopoglukin;
  • Farmaci antiallergici: tavegil, suprastin, ecc.

Il trattamento locale in questa fase è finalizzato alla pulizia dell'ulcera da epitelio morto e batteri patogeni. Include:

  1. Lavare la ferita con soluzioni antisettiche: permanganato di potassio, furatsilina, clorexidina, decotto di celidonia, successione o camomilla;
  2. Applicazione di medicazioni con unguenti medicinali (diossibol, levomicol, streptolava, ecc.) E carbonette (medicazione speciale per assorbimento).

Inoltre, secondo la situazione, il sangue può essere pulito (emosorbimento). Nella seconda fase, che è caratterizzata dalla fase iniziale di guarigione e formazione di cicatrici, vengono usati unguenti cicatrizzanti per le ulcere trofiche nel trattamento - solcoseryl, atevigin, ebermine, ecc., Così come i preparati antiossidanti, come il tolcoferon. Anche la natura del trattamento locale sta cambiando. In questa fase vengono utilizzati rivestimenti per ferite speciali sviderm, geshispon, algimaf, algipor, allevin, ecc.. Il trattamento della superficie espressa viene effettuato dalla curiosina. Nelle fasi successive, le cure mediche mirano ad eliminare la malattia sottostante, che è la causa delle ulcere trofiche.

In tutte le fasi del trattamento deve essere eseguita la compressione elastica. Il più delle volte si tratta di una benda di diversi strati di bende elastiche di limitata elasticità, che devono essere cambiate ogni giorno. Questo tipo di compressione viene utilizzato per le ulcere aperte di origine venosa. La compressione riduce significativamente il gonfiore e il diametro delle vene, migliora la circolazione sanguigna negli arti inferiori e il sistema di drenaggio linfatico. Uno dei sistemi di compressione progressiva per il trattamento delle ulcere trofiche venose è Saphena Med UCV. Usa un paio di calze elastiche al posto delle bende. Per il trattamento delle ulcere con vene varicose, si raccomanda la compressione elastica permanente utilizzando la maglieria medica "Sigvaris" o "Medi" di classe II o III. Per l'implementazione della compressione intermittente con tipi piogeni, stagnanti e di altro tipo, è possibile utilizzare speciali medicazioni a compressione chiamate "Unna's boot" su base zinco-gelatina o "Air Cast boot".

Per aumentare l'efficacia delle procedure mediche, una delle procedure fisioterapeutiche (hardware) è nominata nella fase di guarigione.

  • Trattamento con pressione negativa locale nella camera di pressione di Kravchenko. È raccomandato per le ulcere aterosclerotiche (arteriose).
  • Cavitazione ultrasonica a bassa frequenza. Migliora l'effetto di antisettici e antibiotici sui microrganismi virali che vivono all'interno dell'ulcera.
  • Laser terapia. È usato per alleviare il dolore doloroso, eliminare il processo infiammatorio, simulando la rigenerazione delle cellule epidermiche a livello biologico.
  • Terapia magnetica È raccomandato come effetto sedativo, antiedemico, analgesico e vasodilatatore.
  • La radiazione ultravioletta è prescritta per aumentare la resistenza del corpo alle varie infezioni.
  • La terapia con ozono e azoto (NO-terapia) - aiuta ad aumentare l'assorbimento di ossigeno da parte delle cellule della pelle e attiva la crescita del tessuto connettivo.
  • Per il pieno recupero, sono raccomandati balneoterapia e fangoterapia.

A volte l'ulcera è localizzata su aree troppo grandi e la terapia medica non dà risultati positivi. La ferita rimane aperta, causando dolore costante al paziente. Molto spesso questo si verifica con insufficienza venosa in una forma pronunciata. In questi casi, l'innesto cutaneo è raccomandato per le ulcere trofiche. È preso dalle natiche o dalle coscie. Le aree trapiantate della pelle, mettendo radici, diventano una specie di stimolatore per ripristinare l'epitelio della pelle attorno alla ferita.

Il trattamento delle ulcere trofiche è molto difficile. Sono molto difficili da eliminare dal contenuto purulento, che impedisce la guarigione della ferita e l'inizio del processo di recupero. Aumenta significativamente l'efficacia della terapia farmacologica delle ulcere trofiche (specialmente nella fase di guarigione), il trattamento con i rimedi popolari. Include il lavaggio del pozzo ulcerato con infusi e decotti di piante medicinali, seguito dal loro trattamento con unguenti fatti in casa. Le proprietà antisettiche più efficaci sono le infusioni di erba celidonia, camomilla, calendula e successione. Non solo eliminano il processo infiammatorio, ma contribuiscono anche alla formazione di un giovane epitelio. Dopo il lavaggio, è possibile utilizzare una delle seguenti ricette:

  1. Pulire la ferita con tintura di alcol propoli o semplice vodka. E poi applicare unguento Vishnevsky, che include il catrame di betulla. È possibile utilizzare l'unguento di ittiolo, che ha proprietà simili.
  2. Per le ulcere cicatrizzanti a lungo termine, utilizzare tamponi di cotone imbevuti di catrame. Impongono sulla ferita per 2-3 giorni, quindi cambiano in fresco. E così via fino al completo recupero.

Di particolare difficoltà è il trattamento delle ulcere trofiche nel diabete. Le seguenti ricette ti aiuteranno in questo:

  • Polvere dalle foglie secche Lavare la ferita con una soluzione di rivanolo. Cospargere con la polvere preparata. Applicare una benda. La mattina dopo, spolverizzate di nuovo la polvere, ma non risciacquate la ferita. Presto l'ulcera inizierà a cicatrizzare.
  • Allo stesso modo, è possibile utilizzare i dischi da bagno imbevuti del succo degli Stati Uniti d'oro o giacere nelle foglie tritate della ferita.
  • Ricotta appena sfornata Ricotta usata, cucinata a casa in qualsiasi modo. In primo luogo, l'ulcera viene lavata con il siero ottenuto durante la rotazione della massa della cagliata. Poi viene deposto un pezzo di ricotta (dovrebbe essere morbido). Top - comprimi la carta o la pergamena e una benda.
  • Unguento al propoli a base di grasso d'oca. Prendi 100 g di grasso d'oca e 30 g di propoli schiacciato. Cuocere a bagnomaria per 15 minuti. Posare l'unguento nel pozzetto espresso. Coprire con carta compressa e avvolgere. Questo unguento può essere preparato con burro o grasso di maiale interno.
  • Frazioni ASD. Questo farmaco deve essere assunto per via orale secondo uno schema specifico e contemporaneamente utilizzato esternamente per il trattamento di un'ulcera.
    1. Per somministrazione orale: diluire 0,5 ml di ASD-2 in mezzo bicchiere (100 mg) di tè o acqua. Prendi 5 giorni. Quindi prenditi una pausa di tre giorni.
    2. Esternamente: viene utilizzata la frazione ASD-3, diluita in olio vegetale (1:20). Prima di applicare la ferita per trattare il perossido di idrogeno. Dopo la comparsa di un film biancastro sulla superficie della ferita, interrompere il lavaggio con perossido.

Ci sono persone che credono nel potere delle parole magiche. Possono usare un complotto per le ulcere trofiche. Per questo è importante eseguire un certo rituale, che consiste nel seguente:

Da un sacchetto di semi di papavero comporre esattamente 77 pips. Devono versare nel palmo e andare a qualsiasi incrocio di due strade. Spanda semi di papavero, in piedi nel vento. Le seguenti parole dovrebbero essere dette: "77 spiriti maligni! Tu voli dappertutto, collezionando tributi da persone peccatrici! E prendimi con le ulcere, portale via! Gettali in un campo vuoto, sulla distesa che è marcia. Lascia che le ulcere rimangano lì e non torneranno più da me. La mia parola è vera, al seme di papavero è appiccicoso. Tutto questo si avvererà, la malattia precipitosa sarà dimenticata! AMEN! "

Anche dopo la completa guarigione delle ulcere trofiche, le sue recidive sono possibili. Pertanto, è importante seguire tutte le raccomandazioni del medico curante. Assicurati di effettuare due volte l'anno un trattamento preventivo. Monitora le condizioni dei vasi sanguigni. Luoghi con ulcere cicatrizzate dovrebbero essere lubrificati di volta in volta con olio infuso con erba di San Giovanni, calendula o camomilla. Hanno la capacità di rigenerare i tessuti. È necessario evitare carichi sulle gambe. Si consiglia di indossare biancheria intima speciale che crea una compressione di lunga durata. Se possibile, utilizzare il trattamento presso le stazioni termali. Contatta la sala di fisioterapia per ottenere una serie di esercizi fisici mirati a migliorare l'elasticità dei vasi sanguigni e ridurre il rischio di nuove ulcere.

Una ferita inzuppata è chiamata danno alla pelle, che è costantemente idratata. Allo stesso tempo, la quantità di liquido viene rilasciata, come nel mais grattugiato. Il processo infiammatorio e di guarigione procede allo stesso modo delle altre ferite.

Ma la causa principale dell'infiammazione è l'ingresso di batteri sotto la pelle. Capiremo cosa dovrebbe essere, se ci sono piaghe lacrime sulle gambe, trattamento e la ragione del loro aspetto.

Scienziati moderni affermano che qualsiasi danno alla pelle è accompagnato dall'ingresso di germi. Ma il processo di festeggiamento è un po 'diverso. Il fatto è che ogni organismo è individuale, quindi la soglia di infezione per ogni persona è diversa.

Le ferite iniziano a marcire quando viene superata la soglia individuale accettabile. In questo caso, il corpo inizia a combattere l'infezione in una modalità avanzata. Le caratteristiche del corso di guarigione dipendono dal tipo di batteri.

Le ferite in lacrime compaiono nei seguenti casi:

  • dermatite di diversi tipi;
  • ulcere trofiche;
  • ustioni;
  • vene varicose (non sempre).

In medicina, una ferita viene identificata come danno meccanico ai tessuti molli. Il grado di danno può essere completamente diverso. Ad esempio, grave quando il danno raggiunge anche l'osso. Tuttavia, vi è una distinzione: il danno esterno del tipo meccanico è considerato ferite, mentre l'introduzione di batteri nella parte interna del tessuto viene indicata dai medici come ulcera.

La differenza tra i due tipi di danno può essere vista ad occhio nudo: ispezionare attentamente la pelle danneggiata.

Il danno al tipo umido è caratterizzato dal fatto che la linfa scorre da un'ulcera trofica. Cioè, il filtrato del plasma sanguigno esce dallo strato superiore della lesione.

Le cause più comuni di piaghe umide sono vari tipi di ustioni:

  • scottature;
  • brucia da vapore o acqua bollente;
  • ustioni chimiche;
  • brucia da superfici calde;
  • eczema o diversi tipi di dermatiti;
  • calli o altri tipi di sfregamento;
  • infezione fungina dell'epidermide;
  • flusso sanguigno alterato;
  • irritazione da indumenti scomodi (collant, biancheria intima attillata, ecc.);
  • ustioni causati da procedure cosmetiche;
  • bruciature da elettricità;
  • dermatite da pannolino (spesso si verificano in persone in sovrappeso, così come in donne in gravidanza e in allattamento;
  • dermatite da pannolino nelle persone sottoposte a periodo di riabilitazione (ci sono piaghe da decubito dopo l'intervento chirurgico);
  • ferite aperte che sono state infettate.

Spesso le ferite bagnate e le ulcere trofiche si verificano sulle gambe, specialmente sulle gambe.

Il processo di escrezione della linfa da un'ulcera ha una duplice base. L'enzima rilasciato dai tessuti danneggiati è costituito da cellule morte di microbi nel corpo. Pertanto, il suo rilascio contribuisce al ritiro di corpi estranei dal corpo. Ma anche un processo simile segna una grave infezione. Il picco di questo tipo di infezione può essere la sua diffusione ai tessuti vicini e anche a tutto il corpo.

Anche se non hai compreso appieno il tipo di danno alla pelle, le prime misure di disinfezione dovrebbero essere ancora prese:

  • applicare una benda sulla zona danneggiata della pelle. Meglio di tutti: un panno sterile, ma in assenza di uno, farà un pezzo di stoffa pulito o bendato strettamente arrotolato;
  • lubrificare le ferite con agente di guarigione antisettico - iodio o verde brillante. Questo disinfetterà l'area interessata e allevia l'infiammazione. Ma è necessario applicare attentamente verde brillante e iodio - è vietato lubrificare tessuti esposti. Questi fondi hanno un effetto di essiccazione, e quindi la linfa rilasciata non uscirà. Se l'enzima non esce, viene assorbito nuovamente nella pelle e questo causa i processi di pus e infiammazione.

Farmaci in grado di trattare e disinfettare ferite fresche indipendentemente dal grado di danno:

I farmaci antisettici meno aggressivi di alcol e iodio, ce ne sono molti. Se la farmacia non ha i farmaci sopra citati, chiedi al tuo farmacista degli analoghi di asciugare la ferita.

Per trattare a casa le ulcere trofiche delle gambe che piangono, lubrificare il piede con i seguenti mezzi:

  • Perossido di idrogeno al 3%. Il vantaggio di questo strumento è che contribuisce alla coagulazione del sangue e pulisce anche i tessuti, sebbene sia inferiore alle proprietà antisettiche di altri farmaci;
  • soluzione preparata di furatsilina - per fermare il sangue o la linfa, dissolvere una compressa della droga in un bicchiere di acqua bollita.

Per asciugare l'ulcera trofica, si consiglia di lubrificare la pelle con una soluzione di acqua bollita e sale in proporzione: un bicchiere d'acqua con mezzo cucchiaino.

Inumidisci la pelle con le stesse preparazioni quando rimuovi la benda. Per non irritare l'ulcera trofica già umida, la medicazione deve essere inumidita con una soluzione antisettica. Successivamente, è necessario rimuovere lo scarico secco dai bordi della ferita.

Per fare questo, prendi una pinzetta pulita e un pezzo di garza (arrotolalo in una palla), inumidisci il tessuto nella soluzione e asciugalo delicatamente. È importante eseguire la procedura in un ambiente sterile: lavarsi le mani e le pinzette e disinfettare con alcol. Non usare cotone idrofilo: lascerà le fibre.

Dopo aver lavato la pelle danneggiata, si raccomanda di cospargere l'ulcera con polvere farmaceutica. È importante ricordare che mentre la ferita del pianto è fresca e la pelle è gonfia sotto la linfa, il trattamento con un unguento curativo non dovrebbe essere applicato - il tuo obiettivo è asciugare, non inumidire. Allo stesso tempo cambia le bende il più spesso possibile.

Il trattamento di una ferita piangente che è stata infettata deve essere effettuato in modo leggermente diverso:

  1. Prima di tutto, sui tessuti molli danneggiati, il processo di infezione deve essere interrotto. Le ferite, specialmente se sono sugli stinchi o sui piedi, vengono regolarmente messe su una polvere essiccante, che è anche un antibiotico locale. Questo aiuterà a prevenire la diffusione dell'infezione e asciugherà la pelle intorno alla zona danneggiata.
  2. Come polvere antisettica per il trattamento delle ulcere trofiche e di altre lesioni, i medici raccomandano il normale streptocid o penicillina. Un'alternativa a questi farmaci sarà il cloramfenicolo e il sulfonamide.
  3. Applicare uno strato di polvere con un batuffolo di cotone, distribuendolo uniformemente sulla superficie, ma senza esagerare.
  4. Copri la medicina applicata con una benda o una garza, ma assicurati di pulirla e legala alla gamba.
  5. Il trattamento delle lesioni cutanee piange è un processo faticoso e lungo. La medicazione deve essere cambiata ogni poche ore. In questo caso, il tessuto della medicazione deve essere inumidito con una soluzione salina per non danneggiare la pelle che è già penetrata.
  6. Per rimuovere pus ed espettorato, il lavaggio orario non è più necessario. Basta cambiare le medicazioni, ma non esagerare: se trascini la gamba, il flusso sanguigno si rompe.
  7. Sulle medicazioni e sul trattamento di flussaggio non finisce. Il medico curante assegna farmaci orali. Se le ferite sono infette, allora devono essere trattate non solo esternamente, ma anche per sopprimere l'infezione all'interno del corpo.

Con il trattamento sistematico e corretto del danno infettivo, è necessario un massimo di 10 giorni.

Poiché questa malattia ha molte cause, non è necessario parlare di prevenzione generale. Tuttavia, si consiglia di lubrificare le zone interessate con unguento da corteccia di quercia e germogli di pioppo, nonché olio di abete.

La prevenzione e il trattamento più efficaci saranno prescritti dal medico curante, a seconda della causa della formazione di ferite in lacrime.

Le ulcere trofiche piangenti sono una tipica complicazione quando un paziente ha un lungo ciclo di vene varicose. Soprattutto se la malattia non ha risposto alla terapia farmacologica di qualificazione, o il trattamento è stato eseguito in modo non corretto con l'uso di farmaci, il cui utilizzo in questa fase dello sviluppo della patologia vascolare non era rilevante. Con ampie ferite della superficie epiteliale della gamba, il liquido linfatico viene rilasciato dall'ulcera come elemento della reazione difensiva del corpo. Alcuni centri della corteccia cerebrale, dopo aver ricevuto informazioni sulla presenza di una formazione di ulcera con una violazione dell'integrità dell'arto inferiore, danno un segnale per fornire un'area di lesioni cutanee trofiche con un ulteriore afflusso di linfa. Così, il corpo crea una membrana mucosa artificiale dell'area aperta della superficie della ferita e allo stesso tempo la pulisce dalla penetrazione di microrganismi infettivi in ​​profondità nei tessuti della gamba. Questo evita gravi infezioni batteriche con abbondante suppurazione e il rischio di amputazione.

Oltre alla reazione difensiva del corpo alla violazione dell'integrità della pelle, la fuoriuscita del liquido linfatico dalle ulcere trofiche è possibile se vi sono altri fattori patologici. Ci sono i seguenti motivi per il deflusso costante della linfa dalla superficie di una ferita aperta risultante da una grave forma di malattia vascolare.

Nella maggior parte dei pazienti che si trovano ad affrontare la comparsa di ulcere con distruzione trofica dell'epitelio negli arti inferiori, viene colpito solo un vaso principale che non prevede il normale deflusso di sangue venoso. In poche parole, una vena che passa in profondità nei tessuti della gamba non affronta la natura assegnatagli dalla funzione di pompare il flusso sanguigno.

Se il paziente ha una vasta patologia vascolare e la malattia colpisce un gran numero di vasi di vario tipo localizzati in un segmento della gamba, si sviluppa la dermatite piangente della pelle, associata alla formazione di diversi focolai di ulcere trofiche. In presenza di un quadro clinico di questo tipo, il rilascio di linfa dalle ferite è inevitabile, poiché l'integrità non solo dell'epidermide, ma anche dei canali linfatici attraverso i quali circola il fluido stesso è rotta. Gli scarichi dagli arti inferiori sono sistematici e non si fermano giorno e notte.

Nel 73% dei casi con una cura inadeguata della superficie della ferita dell'ulcera, entra l'infezione secondaria dall'ambiente. In questo caso, la secrezione di linfa è una reazione del corpo, finalizzata a lavare i microbi dalla zona distrutta della pelle irrigandola abbondantemente. Questo metodo di auto-smaltimento della microflora patogena è davvero efficace, ma solo nei primi giorni di infezione batterica. Successivamente, un eccesso di umidità nei tessuti della ferita gioca a beneficio dei patogeni e il processo patologico di suppurazione inizia con un'ulteriore necrosi dell'epitelio circonferenziale. Non appena il paziente prende misure finalizzate al trattamento antibatterico delle ulcere e raggiunge un risultato positivo, l'abbondante flusso di liquido linfatico si ferma immediatamente.

Dovrebbe essere chiaro che la superficie della ferita sul piede tende ad allargare i suoi bordi non solo nella circonferenza diametrica, ma anche in profondità nelle gambe del paziente. Quando il grado di danno è critico e si verifica una violazione significativa dell'integrità delle vene dilatate, inizia la secrezione linfatica cronica, che aumenta solo in volume man mano che la salute del paziente si deteriora.

Tutte queste ragioni, la comparsa di abbondante liquido linfatico fuoriuscito da una ferita aperta sulla gamba, sono associate alla presenza di vene varicose. Solo le circostanze dello sviluppo della malattia e i sintomi del quadro clinico del cambiamento della malattia. Anche un prerequisito per l'inumidimento cronico dell'ulcera con la linfa è il coinvolgimento di grandi canali linfatici nell'arto inferiore nel processo infiammatorio.

I segni di una perdita linfatica già esistente o lo stadio iniziale dell'inizio di questo processo hanno la loro particolare caratteristica e la clinica pronunciata, la cui manifestazione è la presenza dei seguenti sintomi in un paziente:

  • contemporaneamente al rilascio di fluido linfatico, prurito e bruciore si verificano nell'area del neoplasma ulcerativo, che si fa sentire in accordo con l'abbondanza di perdite;
  • di notte iniziano a comparire i crampi agli arti inferiori, caratterizzati da uno speciale dolore e da un lungo periodo di spasmi muscolari (dolore così grave che una persona si sveglia dal sonno e non può fare nulla con una gamba angusta);
  • prima dell'inizio dell'accumulo di linfa, i tessuti epiteliali circonferenziali acquisiscono una tonalità di lacca della pelle, diventa marrone scuro;
  • sulla superficie di un'ulcera trofica c'è sempre un liquido limpido senza colore e odore (se non si usa la medicazione sterile, allora la linfa scorre appena lungo la gamba);
  • i tessuti circonferenziali della pelle iniziano a deteriorarsi sempre più intensamente (ciò è dovuto al fatto che una quantità eccessiva di umidità è costantemente presente e vengono create condizioni favorevoli per la riproduzione della microflora batterica).

In assenza di un'adeguata terapia farmacologica, che deve essere applicata con la comparsa dei primi sintomi della malattia, iniziano a comparire tutte le nuove piaghe e il volume di linfa secreta è in costante aumento. Si conclude con il fatto che una persona non può lasciare i confini della sua casa senza una fitta benda di tessuto sulla sua gamba, che assorbirebbe costantemente una grande quantità di fluido biologico.

Il metodo terapeutico, volto a fermare il processo di linfodrenaggio da una ferita aperta sulla gamba, consiste in un intero complesso di misure terapeutiche e l'uso di farmaci speciali che asciugano contemporaneamente le ulcere, migliorano il trofismo del sangue venoso, assorbono l'umidità in eccesso. Al fine di ottenere i risultati più positivi in ​​un breve periodo di tempo, è necessario utilizzare i seguenti tipi di farmaci.

Sono segmenti di tessuto sterili con una struttura densa, che sono impregnati di agenti antibatterici e antinfiammatori. I loro bordi sono dotati di comode pinze che sono attaccate alla superficie del piede e non consentono alla benda di scivolare verso il basso durante il movimento attivo. Inoltre, i componenti del tessuto vengono selezionati dal produttore in un rapporto proporzionale tale che il bendaggio medico agisce sul principio di una spugna e se un paziente ha molto fluido da una ferita, allora lo assorbe perfettamente mantenendo un equilibrio stabile di umidità sulla superficie dell'ulcera. Tali farmaci di questo gruppo come Biaten, Tsetuvit, PAM-T si sono raccomandati nel modo migliore.

Questi sono elementi originali di abbigliamento terapeutico, che vengono presentati sotto forma di calze e golf. Se un paziente ha ulcere trofiche, indossare indumenti intimi a compressione aiuta ad eliminare l'essenza stessa del problema patologico. A causa dell'effetto della compressione non si verifica la stasi della linfa e del sangue venoso. A causa di ciò, la linfostasi dell'ulcera trofica si è stabilizzata e il volume di escrezione del fluido biologico è significativamente ridotto. Il paziente inizia a sentirsi molto meglio e la ferita che diventa costantemente umida si asciuga gradualmente.

È usato per le forme più complicate di lesione trofica della pelle degli arti inferiori, quando la linfa scorre abbondantemente e la maggior parte dei farmaci non ha portato l'effetto terapeutico atteso. L'idrogel viene applicato direttamente sulla superficie della ferita aperta e copre uniformemente l'intera area interessata. Dopo 10-15 minuti, si verifica un blocco completo del flusso libero del fluido linfatico e la rimozione del processo infiammatorio. Nel migliore dei casi, un idrogel a base di collagene chiamato Emalan si è dimostrato efficace.

I farmaci in questa categoria hanno ancora un eccellente effetto curativo.

Se necessario, il medico può utilizzare altri agenti terapeutici che interrompono il flusso del fluido linfatico dal neoplasma trofico e ripristinano la normale circolazione del sangue venoso con la prospettiva di un'ulteriore guarigione della ferita. Assicurati di controllare l'elenco dei migliori unguenti per ulcere trofiche.

Lo sviluppo della malattia in completa assenza della sua terapia, o non adeguatamente fornita assistenza medica, è difficile da prevedere, perché ogni caso clinico è diverso. Ci sono i seguenti effetti negativi, il cui verificarsi è direttamente correlato all'abbondante perdita di linfa:

  • infiammazione acuta dell'ulcera con coinvolgimento nel processo patologico dell'epitelio circonferenziale e del tessuto osseo dell'arto inferiore, che aveva precedentemente mantenuto uno stato sano;
  • suppurazione della superficie della ferita con il suo riempimento completo con essudato purulento, che può essere rimosso solo eseguendo un vero e proprio intervento chirurgico alle ulcere;
  • un forte aumento della popolazione di microflora batterica dovuta alla presenza di un ambiente costantemente umido (questa complicazione comporta sempre lo sviluppo di un processo infiammatorio ancora maggiore);
  • la comparsa di necrosi, danno critico ai tessuti della gamba con la sua successiva amputazione.

In qualunque modo vi sia un deterioramento del benessere del paziente dovuto all'assenza di terapia con ulcera trofica e sollievo dalla perdita linfatica, qualsiasi conseguenza associata a questo processo è estremamente negativa e può portare alla disabilità del paziente.

Se hai bisogno di decidere come trattare le ulcere trofiche sulle gambe, prima di tutto devi prestare attenzione ai rimedi popolari. Persino i medici riconoscono che le droghe fatte in casa sono spesso più efficaci delle droghe. Sebbene tutto dipenderà dalle condizioni del paziente. Forse la situazione è così critica che non può essere fatta senza un'operazione. Ma nella maggior parte dei casi, la medicina tradizionale viene in soccorso, una varietà di unguenti e compresse in composizione.

Se si è formata un'ulcera trofica, è prima necessario stabilire la causa.

Il paziente viene inviato per l'esame a:

  • dermatologo;
  • flebologo;
  • endocrinologo;
  • cardiologo;
  • chirurgo vascolare.

Un medico generico può condurre un esame. Alla presenza di uno stadio tardo del paziente è determinato nell'ospedale. I medici prenderanno in considerazione la quantità di patologia in corso.

Di conseguenza, un'ulcera trofica alle gambe può essere trattata con l'aiuto di:

  1. Terapia conservativa Per il recupero, è necessario l'uso di flebotonica, antibiotici, agenti antipiastrinici, che fanno bene con i sintomi esistenti. Spesso, il trattamento è effettuato da Tocopherol, Solcoseryl, Actovegin. E solo il medico deve prescrivere questi fondi.
  2. Terapia locale In questo modo puoi affrontare con successo lesioni tissutali e cutanee. Se la causa delle ulcere si trova nel diabete, il paziente deve usare unguenti con sostanze antisettiche ed enzimi. Tali farmaci contribuiscono alla guarigione delle ferite e allo stesso tempo hanno un effetto analgesico. Da ulcere trophic sono attivamente usati Levomekol, Levosin, Dioksikol. Direttamente alla ferita non può essere applicato unguento, a causa del quale aumenta la circolazione sanguigna.
  3. Intervento chirurgico Fino a quando le ulcere non guariscono, l'operazione è vietata. Grazie alle manipolazioni chirurgiche, il flusso sanguigno viene ripristinato nell'area interessata.

Le ferite devono essere curate. Il trattamento prevede l'uso di diossidina, Eplan, clorexidina. A casa, è possibile utilizzare una soluzione di furatsilina o permanganato di potassio.

È necessario un intervento chirurgico quando sono presenti lesioni cutanee sufficientemente estese e gravi. Le azioni del chirurgo mirano a garantire che l'ulcera trofica sulla gamba venga rimossa insieme ai tessuti che circondano la ferita e non sono vitali. Dopo la rimozione, il difetto dell'ulcera si chiude. Il prossimo stadio è la chirurgia delle vene.

Come richiesto, il medico utilizzerà uno dei metodi chirurgici:

  • Terapia del vuoto, la cui essenza è nell'applicazione della bassa pressione negativa. Inoltre, vengono utilizzate le medicazioni in poliuretano. Il metodo è buono perché l'eliminazione degli accumuli purulenti avviene istantaneamente ed efficacemente, in modo che il gonfiore diminuisca. Si osserva un aumento della microcircolazione. Il rischio di effetti indesiderati è minimo. Questo metodo consente di creare un ambiente umido all'interno dell'area ulcerata, a causa della quale batteri e virus non possono svilupparsi.
  • Per catalizzazione Il metodo è appropriato nei casi in cui il paziente ha ulcere di varia origine, come quelle venose o ipertensive, che non guariscono per un lungo periodo.
  • Lampeggiante percutaneo. Se è presente un'ulcera di origine ipertensiva, le fistole arteriose venose sono separate.
  • Amputazione virtuale Il metodo prevede il taglio dell'osso metatarso, così come l'articolazione metatarso-falangea, mentre la struttura anatomica del piede rimane invariata. Con l'aiuto dell'amputazione virtuale, eliminare i focolai di infezione ossea.

Se la dimensione della ferita è piccola, la pelle viene serrata giornalmente per chiudere l'area operata. Ci vorranno circa 35 giorni affinché la ferita sia completamente stretta. Sfortunatamente, dopo l'operazione si forma una cicatrice. Bisogna fare attenzione a non ferirlo.

Il trapianto di pelle sana sul sito della ferita viene effettuato in presenza di una vasta area di lesione - oltre 10 cm2.

Nessuna operazione può essere eseguita senza un trattamento medico, che può essere prescritto in assenza di un intervento chirurgico.

I farmaci dovrebbero essere selezionati a seconda di quale stadio è la malattia. In che modo i medici trattano le ulcere trofiche sulle gambe nella fase iniziale, quando compare una ferita lacrimale?

In terapia non si può fare a meno:

  1. Agenti antibiotici che hanno un ampio spettro d'azione.
  2. Farmaci con effetti anti-infiammatori, come Diclofenac, Ketoprofen.
  3. Antiagreantov per somministrazione endovenosa (Pentoksifillina, Reopoliglyukina).
  4. Farmaci con azione antiallergica (Tavegila, Suprastin).

Anche nella fase iniziale è necessario pulire le aree interessate del tessuto epiteliale, che ha perso la sua vitalità, e batteri.

  • le ulcere vengono lavate con soluzioni antisettiche (si può prendere il permanganato di potassio, la furatsilina, la clorexidina e la celidonia, la camomilla e una corda sarà utile per i decotti);
  • le medicazioni sono fatte con diossicol, Levomekol, così come una benda con Carbonet.

Quando si presenta la necessità, al paziente viene prescritto l'eremisorbimento, cioè viene eseguita una procedura di purificazione del sangue.

Il secondo stadio è caratterizzato dalla guarigione e dalla formazione di cicatrici. Pertanto, avrete bisogno di unguenti con effetto curativo della ferita e farmaci con azione antiossidante. Nel primo caso, Solkoseril, Actovegin, Ebermin sono attivamente utilizzati, nel secondo - Tocoferolo.

I pazienti che vengono curati per ulcere trofiche agli arti inferiori necessitano anche di coperture delle ferite. Sviderm, Algimaf, Algipor sono popolari tra di loro. Per il trattamento delle ferite applicate Kuriozin.

In futuro, il medico curante prescriverà i mezzi con cui sarà eliminata la malattia che ha causato la comparsa di ulcere sulle gambe.

A qualsiasi stadio della terapia, si ricorre necessariamente alla compressione elastica, cioè le bende elastiche vengono piegate in più strati e viene eseguita una benda.

Ogni giorno le bende dovrebbero essere cambiate. A causa di questo effetto di compressione, il gonfiore e il diametro delle vene diventano più piccoli, la circolazione sanguigna migliora e il funzionamento del sistema di drenaggio linfatico è migliorato.

Con l'aiuto della compressione elastica, le ulcere trofiche per le vene varicose possono essere trattate.

Anche se il trattamento delle ulcere trofiche con i rimedi popolari è spesso molto meglio che con i farmaci, tuttavia, non ci si dovrebbe aspettare un rapido recupero. L'uso di doni della natura elimina virtualmente il verificarsi di complicazioni. La cosa principale è preparare la medicina nelle proporzioni raccomandate dal medico.

I rimedi popolari si distinguono per la presenza di alcuni vantaggi:

  • hanno meno controindicazioni rispetto ai farmaci;
  • sono abbastanza abbordabili in termini di costi;
  • dopo di loro la formazione di cicatrici è praticamente esclusa.

Come trattare le ulcere trofiche a casa? Il paziente può usare unguenti, lozioni, bagni, impacchi, bende. Non c'è niente di difficile nella preparazione di varie composizioni.

In particolare, per sbarazzarsi dello stato di malattia può essere il seguente:

  • Prendono le foglie della mietitrice in una forma secca, schiacciate, setacciate e quindi poste in un contenitore di vetro. Dopo il trattamento con Rivanol, le ferite vengono cosparse con polvere cotta. Viene applicata la fasciatura superiore. Al mattino, l'ulcera deve essere nuovamente in polvere con un legante schiacciato e fasciata. Presto le ferite guariranno.
  • Il latte (0,5 litri) è usato per fare lo yogurt, che deve essere messo in garza e sospeso. Al momento di coricarsi, le aree interessate vengono dapprima spalmate con siero formato, quindi viene applicata la massa di cagliata. Un punto dolente durante la notte è fissato con una benda.
  • Per far fronte al dolore aiuterà la streptomicina in forma di pillola. Dovrebbe essere schiacciato e quindi trattato con ferite asciutte. Se il farmaco viene usato regolarmente, la guarigione arriverà molto presto.
  • Utile per il trattamento delle ceneri di legno. In primo luogo, dovrebbe essere riempito con acqua bollente, e poi lasciato per insistere per diverse ore. Le ferite liquide risultanti. Successivamente, è necessario utilizzare cotone idrofilo sterile per pulire la ferita e l'estratto di calendula per il risciacquo. Dopo che le ferite si sono seccate, viene usata la streptomicina.
  • Se la condizione è trascurata, è possibile utilizzare il perossido di idrogeno. In precedenza, lo strumento è mescolato con lo streptocide, applicato alla zona interessata, un tovagliolo, un polietilene e una sciarpa calda sono posti sulla parte superiore. Il metodo sarà efficace, dopo 10 giorni la ferita si rimarginerà.
  • In caso di ulcerazioni che non guariscono a lungo, i dischi di cotone devono essere impregnati di catrame e messi in un punto dolente per 2-3 giorni. La procedura viene eseguita fino al recupero.
  • Aiuta ad attaccare foglie di cavolo fresche trattate con olio di olivello spinoso.
  • Una soluzione è fatta da mare e sale da cucina. Gli ingredienti dovrebbero essere presi in un cucchiaio. Sono mescolati in 1 litro di acqua. Una garza imbevuta in soluzione viene applicata sul punto dolente e coprire con una medicazione asciutta per 3 ore. Quindi fallo due volte al giorno.
  • Per la produzione di unguento richiede grasso d'oca (circa 100 g), così come propoli in polvere (circa 30 g). I componenti vengono cotti per 15 minuti a bagnomaria. Quando la ferita viene trattata con unguento, posizionare la carta comprimibile sulla parte superiore e fissarla con una benda. Invece di grasso d'oca, è possibile prendere burro o olio di strutto.
  • È necessario risciacquare bene una foglia di baffi d'oro. Poi dovrebbe essere diviso in piccoli pezzi e schiacciare fino a quando non appare il succo. La pianta nella forma impastata si sovrappone al luogo ferito e coperto con una benda. Gli avvolgi sono tenuti ogni giorno.

Per evitare di dover andare al tavolo operatorio, è necessario tempo per impegnarsi in trattamento, soprattutto perché può essere fatto a casa. È importante non dimenticare la prevenzione, perché le ricadute non sono escluse. Gli oli vegetali dovrebbero essere usati per lubrificare le aree cicatrizzate. Il carico sulle gambe è controindicato. Utili saranno gli esercizi speciali scelti dal medico.

Pubblicazioni Sul Trattamento Delle Vene Varicose

Trombosi dei vasi mesenterici: sintomi, diagnosi e trattamento

Autore dell'articolo: Victoria Stoyanova, medico di II categoria, responsabile del laboratorio presso il centro di diagnosi e trattamento (2015-2016).

Cosa fare se scoppiano le emorroidi?

Le emorroidi sono classificate come malattie specifiche che richiedono un trattamento tempestivo. Altrimenti si possono formare emorroidi che, se impropriamente lo stile di vita di una persona, scoppiano.