Metodi diagnostici intestinali

Le malattie del colon e del retto occupano uno dei primi posti nella struttura delle malattie del tratto gastrointestinale. Tuttavia, molte delle patologie si verificano a lungo con sintomi minimi e tendono a progredire rapidamente. A questo proposito, ogni persona dovrebbe sapere come controllare l'intestino e il retto con l'apparizione delle prime manifestazioni cliniche di violazione del loro lavoro.

A tal fine, viene utilizzato un gran numero di procedure diagnostiche: dall'esame delle dita dell'ano alla colonscopia o all'irrigoscopia. La scelta di un metodo specifico di diagnosi è sempre lasciata al medico curante.

Anatomia intestinale

L'intestino è un organo interno della cavità addominale, costituito da due grandi sezioni: l'intestino tenue e crasso.

L'intestino tenue ha una lunghezza di 6-8 metri ed è il luogo di assorbimento della maggior parte dei nutrienti dal cibo, come i carboidrati, gli acidi grassi e gli amminoacidi.

Le malattie con la sua sconfitta sono relativamente rare e, molto spesso, sono infettive.

L'intestino crasso ha una lunghezza minore (1-2 metri), ma con un diametro maggiore. Le principali funzioni del corpo sono le seguenti:

  • formazione di masse fecali;
  • mantenere l'equilibrio idrico ed elettrolitico nel corpo;
  • la formazione di un microbioma normale che svolge un ruolo nel metabolismo di vitamine, grassi e altre funzioni.

Il retto è la parte finale dell'intestino crasso e, avendo una lunghezza di 10-15 cm, può essere il sito di un gran numero di malattie, a partire da lesioni infiammatorie infettive (dissenteria e altre), che si concludono con la crescita di tumori maligni.

I motivi del sondaggio

Le lesioni dell'apparato digerente sono estremamente comuni e sono accompagnate dallo sviluppo di vari sintomi clinici. Allo stesso tempo, i reclami sono deboli e per lo più ignorati dalle persone. A questo proposito, la ricerca precoce di cure mediche è estremamente rara.

Il secondo fattore nel ritardare una visita a un'istituzione medica è una costrizione dal fatto di visitare un proctologo e di passare attraverso vari metodi di esame del retto.

Sfortunatamente, con un approccio simile al trattamento, le malattie hanno il tempo di progredire in modo significativo, il che può causare una diagnosi nella fase degli ultimi stadi del cancro o marcati cambiamenti necrotici nelle emorroidi.

L'esame del retto nelle donne e negli uomini è indicato se sono presenti i seguenti sintomi:

  • dolore o fastidio nell'ano;
  • atti dolorosi di defecazione o presenza di prurito anale;
  • impurità sotto forma di sangue, muco o pus alle masse fecali;
  • formazione di emorroidi;
  • flatulenza e dolore costanti nell'addome;
  • eventuali feci anormali persistenti per lungo tempo (stitichezza, diarrea, tenesmo, ecc.);
  • rapida emaciazione, costante debolezza, mancanza di appetito, ecc.

Se nella famiglia il paziente ha avuto casi di lesioni tumorali dell'intestino crasso, allora tale paziente è ad alto rischio, a causa della presenza di forme di cancro ereditarie di localizzazione simile.

L'ispezione tempestiva dell'intestino attraverso il retto consente di impostare una diagnosi accurata nelle prime fasi dello sviluppo della patologia, che facilita notevolmente il processo di trattamento e fornisce una prognosi positiva di recupero per una persona.

Esame esterno ed esame delle dita

Molti pazienti si pongono delle domande: qual è il nome del medico rettale e qual è il nome dell'esame rettale? Un medico specializzato nelle malattie di questa localizzazione è chiamato proctologo. Il nome delle procedure varia a seconda del loro principio: può essere una colonscopia, un'irrigoscopia, ecc.

Come controllare i due punti senza utilizzare complesse procedure diagnostiche? La fase iniziale dell'esame clinico del paziente è un esame esterno del paziente utilizzando metodi di ispezione standard: auscultazione, palpazione, percussione, ecc.

In questa fase, il proctologo palpa ed esamina la posizione di varie parti dell'intestino, ne determina la mobilità e la consistenza e può anche rivelare lesioni volumetriche nella cavità addominale, che sono spesso tumori.

La prossima fase dello studio del retto è il suo esame digitale. Questo metodo di ricerca consente di valutare le condizioni del canale anale e l'abilità funzionale degli sfinteri dell'organo.

Il medico analizza anche la natura della scarica e della mucosa. Quando lo studio delle dita viene facilmente rilevato, i cambiamenti nelle vene emorroidali e la crescita dei noduli tumorali nel corpo.

Metodi strumentali

I proctologi sanno bene come controllare l'intestino e il retto usando metodi diagnostici endoscopici. A tal fine, ci sono due approcci principali: anoscopia e rectoromanoscopy.

L'anoscopia consiste nella gestione di uno speciale endoscopio di piccolo diametro e lunghezza nel retto. Tale dispositivo consente al medico di valutare visivamente le condizioni della mucosa, di identificare alterazioni patologiche su di esso (ulcere, crescita tumorale, processi infiammatori) e anche di condurre una biopsia dell'area sospetta per il successivo esame istologico.

La rectoromanoscopia viene utilizzata per valutare non solo il retto, ma anche il colon sigmoideo. Questa procedura consente di condurre un esame proctologico completo e di identificare la gamma principale di malattie che interessano questa sezione del tratto gastrointestinale.

È importante notare che in questo studio, il paziente deve prima preparare e spurgare l'intestino con un clistere o un farmaco.

Irrigoscopia e colonscopia

I seguenti due metodi di esame consentono di valutare lo stato del colon per tutta la sua lunghezza, che può essere utile in casi diagnostici difficili.

L'irrigoscopia è un esame a raggi X dell'intestino crasso, consistente nel riempirlo con solfato di bario e quindi condurre raggi X.

Le immagini vengono scattate dopo un certo periodo di tempo, il che consente di valutare le condizioni e la funzione delle sezioni principali dell'intestino. Questo metodo è adatto per rilevare tumori, fistole, diverticoli e altre condizioni patologiche.

Qual è il nome dell'esame endoscopico del retto, che consente di valutare le condizioni di altre parti dell'intestino crasso? Questa è una colonscopia, che è il "gold standard" nella diagnosi delle malattie di questa localizzazione.

La procedura consente di ottenere informazioni affidabili sullo stato degli organi, effettuare una biopsia e una serie di interventi chirurgici microinvasivi (rimozione di un polipo, arresto del sanguinamento intestinale, ecc.).

Uno studio simile viene eseguito utilizzando l'anestesia generale.

conclusione

Il trattamento tempestivo in un istituto medico al medico proctologo all'inizio dei primi sintomi della malattia, consente di scegliere il metodo ottimale di diagnosi e di impostare una diagnosi accurata.

Ciò è necessario per la nomina di un trattamento efficace per far fronte alla malattia in un breve periodo di tempo senza il rischio della sua rapida progressione o dello sviluppo di complicanze.

Esame del retto nelle donne

Il retto svolge un ruolo importante nel funzionamento dell'intero organismo, quindi è necessario monitorare il suo lavoro ininterrotto. Da un punto di vista biologico, il retto è una piccola estremità (12-20 cm) del colon. La sua funzione è quella di rimuovere i prodotti trasformati dal corpo umano. A questo proposito, i medici raccomandano un esame regolare del retto. Questo viene fatto per identificare possibili patologie degli organi interni. Ulteriori informazioni su come ispezionare il retto nelle donne saranno discusse in questo articolo.

Esame del retto nelle donne

I motivi dell'ispezione

Al verificarsi di eventuali disturbi nell'intestino, è necessario visitare immediatamente l'ufficio del proctologo. Questo vale anche per i sintomi sospetti relativi all'addome, all'intestino e all'ano inferiori. Se ti lamenti dei problemi con il lavoro di questi organi, dovresti visitare la clinica per un esame diagnostico.

Proctologo di consultazione. esame rettale digitale

Il proctologo viene spesso indirizzato con le seguenti lamentele:

  • il falso desiderio regolare di andare in bagno;
  • frequente stitichezza;
  • flatulenza o sensazione di tensione nella cavità addominale;
  • purulento, mucoso o sanguinante dall'ano;
  • dolore nell'ano;
  • sensazione costante di rilascio intestinale incompleto.

Conversazione con il proctologo

Suggerimento: Si raccomanda di sottoporsi a esami proctologici per le donne dopo il parto e di età superiore ai 40-45 anni. Ciò consentirà di prevenire o rilevare malattie come emorroidi, polipi o cancro in una fase iniziale di sviluppo. Quando si praticano regolarmente sport duri, oltre a pianificare una gravidanza, le donne devono anche ricevere consigli da uno specialista.

Che cosa sono le emorroidi

Procedure preparatorie

Prima di contattare uno specialista, è necessario prepararsi adeguatamente. Se stai aspettando una consultazione primaria con il proctologo, allora sarà sufficiente usare un microclima speciale per pulire il retto. Se durante l'esame vengono eseguite altre procedure diagnostiche, come l'irrigoscopia o l'anoscopia, sarà necessaria una pulizia più approfondita dell'intestino. Considera i metodi di base per preparare il corpo per l'ispezione.

L'uso di clisteri purificanti sull'acqua

Circa 24 ore prima dell'esame proctologico, è necessario cambiare completamente la dieta. Puoi mangiare solo cibo liquido. È inoltre necessario limitare il numero di alimenti consumati che possono causare flatulenza. Questi includono prodotti a base di farina, cereali, frutta e verdura. Se il medico ha prescritto un'ispezione al mattino o al mattino, quindi la sera prima della procedura, dovresti fare alcuni clisteri d'acqua (2-3) con un volume di 1,5 litri ciascuno. Tra i clisteri è necessario fare una pausa in 40-60 minuti.

Il mattino dopo, fai 2 altri clisteri. Utilizzare solo acqua calda. Se l'esame era programmato per la seconda metà della giornata, quindi una o due ore prima dell'esame, a un proctologo dovrebbero essere somministrati clisteri di pulizia. Assicurati che l'ultimo clistere fatto fosse non più tardi di 2 ore prima dell'ispezione. Questo metodo richiede molto tempo, ma è efficace. I medici lo prescrivono come il metodo principale per pulire il retto.

Microclismi di applicazione

Un modo abbastanza semplice per preparare la diagnosi. Il paziente viene messo microclasma con "Adyulaks" o "Norgalaksom", che porta all'irritazione dei recettori intestinali, a causa della quale il paziente inizia a sentire il bisogno di andare in bagno. Questo metodo di preparazione è molto comodo per il paziente, perché non ha bisogno di seguire una dieta speciale e la procedura stessa è molto veloce.

Ma tenere i microclittori può spingere lo sviluppo di una reazione allergica o processo infiammatorio nel tratto gastrointestinale. Per evitare spiacevoli complicazioni, i pazienti affetti da colite ulcerosa o emorroidi, purtroppo, il metodo di pulizia dell'intestino con i microclismi non è adatto.

Accettazione di preparati farmaceutici

Ci sono preparati speciali usati per pulire l'intestino. Tutti sono fatti sulla base di una sostanza - polietilenglicole, che li rende sicuri per la salute dei pazienti di tutte le categorie di età. Il più spesso con questo scopo è usato "Endofalk", "Fortrans" e altre droghe. Prima dell'uso, il farmaco deve essere sciolto in una certa quantità di acqua calda (le informazioni esatte sono indicate sulla confezione) e bevuto 1-2 ore prima dell'esame da un proctologo. Di norma, la pulizia completa dell'intestino avviene circa un giorno dopo l'assunzione del farmaco.

I medici raccomandano l'uso di questo metodo di preparazione prima di eseguire complesse procedure strumentali, ad esempio l'irrigoscopia, la fibrocolonoscopia. L'uso di tali farmaci per l'esame iniziale non è fornito. Per selezionare uno o un altro metodo di pulizia, è necessario consultare un medico che condurrà un esame. Sa esattamente quale procedura preparatoria è meglio scegliere.

Suggerimento: È vietato eseguire una procedura di pulizia dell'intestino con gravi emorragie nell'area rettale o sensazioni dolorose pronunciate. Altrimenti, puoi danneggiare il corpo e peggiorarlo.

I mezzi devono essere presi sciolti in acqua calda.

Metodi di ricerca

L'ispezione del retto può consistere di diverse fasi. Il primo è una raccolta di anamnesi di una possibile malattia e una conversazione con un proctologo. Il secondo è un'ispezione visuale dell'area anale. Il terzo è quello di condurre alcuni metodi di esame rettale, i principali dei quali sono descritti di seguito.

Tabella. Metodi di ispezione del retto.

Varietà e caratteristiche degli studi del retto

Lo studio del retto, che è soggetto a varie malattie, è finalizzato alla diagnosi tempestiva e alla prevenzione delle malattie di questa parte dell'intestino. Da questo dipende in gran parte su quale trattamento verrà prescritto in futuro. Consideriamo più in dettaglio i tipi di tali studi e le caratteristiche della loro condotta.

Quando fare ricerca

Le malattie del retto differiscono nella diversità dei loro sintomi. Di solito (nelle fasi iniziali) la patologia quasi non si manifesta affatto, quindi, è piuttosto difficile rilevarla da sola.

In una condizione più avanzata, la malattia è caratterizzata da sintomi ricorrenti, tra cui:

  1. Diminuzione dell'appetito
  2. Dolore addominale La natura del dolore può essere diversa (lancinante, bruciante, dolorante, inarcata, ecc.).
  3. Costipazione.
  4. Violazione della frequenza abituale dei movimenti intestinali.
  5. Perdita di emorroidi
  6. Dolore acuto durante la defecazione.
  7. L'aspetto del prurito nell'ano.
  8. Sensazione di pesantezza nello stomaco.
  9. La comparsa di frequenti perdite di sangue nelle feci.
  10. Gonfiore.
  11. Flatulenza.
  12. La diarrea.
  13. Rapida perdita di peso

Se si verificano almeno due dei suddetti sintomi, contattare il proctologo il prima possibile.

Tali gruppi di persone sono più sensibili alle malattie del retto:

  1. Persone che conducono uno stile di vita sedentario (sedentario).
  2. Le persone anziane
  3. I fumatori e coloro che bevono spesso alcolici.
  4. Persone che sono malnutrite

Regole di preparazione per l'esame da un proctologo

Immediatamente prima di visitare il proctologo, la persona deve prepararsi per l'esame. Per fare ciò, è consigliabile eseguire le seguenti procedure:

  1. Per eseguire clisteri di pulizia.
  2. Il giorno prima dell'ispezione, è necessario ridurre l'uso di cereali, prodotti farinacei e prodotti che possono causare flatulenza.

La preparazione prevede anche un microclista, in modo che il retto sia completamente pulito e che il medico possa esaminare meglio le sue pareti e la sua mucosa.

È importante! La diagnosi del retto deve essere effettuata non solo quando inizia a ferire, ma anche per essere esaminata per la prevenzione (almeno una volta all'anno).

Tipi di ricerca

Lo schema generale di diagnosi delle malattie nel retto comprende i seguenti metodi di ricerca:

  1. L'esame digitale o rettale è parte della diagnosi della maggior parte delle malattie di questa parte del tratto gastrointestinale. È fatto con dolore, bruciore e disagio nello stomaco e nell'intestino stesso.

La ricerca tramite dito ti consente di:

  • identificare la prontezza generale dell'intestino per ulteriori ricerche;
  • ispezionare lo stato dei tessuti dell'intestino;
  • controllare le condizioni generali dello strato mucoso della parte inferiore dell'intestino (maggiori informazioni sulla membrana mucosa del retto qui);
  • rilevare se ci sono anomalie nell'intestino;
  • selezionare la posizione appropriata del paziente per ulteriori procedure diagnostiche.

L'esame del rettale viene effettuato mediante esame con le dita, grazie al quale il medico può rilevare la presenza di infiammazione e mobilità della mucosa intestinale interessata.

La tecnica generale per eseguire questa procedura è la seguente:

  • il medico inserisce un dito nel retto della persona che viene esaminata;
  • ulteriore palpazione delle pareti e esame della mucosa;
  • in questo momento, il paziente dovrebbe sdraiarsi e rilassare lo stomaco il più possibile.

Il grande vantaggio di questo studio è che non ci sono controindicazioni ad esso. Per questo motivo, un esame rettale viene effettuato alla prima malattia rettale sospetta.

  1. L'anoscopia è un metodo di indagine abbastanza popolare. Questa procedura è inclusa nell'elenco delle principali misure diagnostiche per le lesioni della parte inferiore del tratto gastrointestinale.

L'anoscopia viene eseguita utilizzando un dispositivo speciale: anoscopio. Viene somministrato al paziente nella cavità del retto.

Il vantaggio dell'anoscopia è che consente al proctologo di ispezionare il retto per la presenza di emorroidi fino a una profondità di 10 cm. Inoltre, il medico può apprendere le emorroidi e altre malattie che hanno causato disfunzione di questa parte del tubo digerente.

È importante! Durante la gravidanza, il dolore al retto può indicare una varietà di disturbi, quindi si raccomanda alla donna di correggere la sua dieta e, in ogni caso, di diagnosticare l'intestino.

Le indicazioni per questa procedura sono:

  • la comparsa di sanguinamento;
  • dolore cronico durante le feci;
  • sospetto di varie malattie del retto;
  • costipazione cronica;
  • disagio nell'ano.

La tecnica di eseguire l'anoscopia include quanto segue:

  • il paziente giace sulla schiena;
  • un anoscopio è inserito nel suo ano;
  • successivamente, i lembi del dispositivo si allargano, il che rende possibile migliorare la visibilità dell'intestino.

Controindicazioni all'anoscopia sono dolore intestinale acuto e problemi con le feci.

  1. La rectoromanoscopia è un esame endoscopico. Ad oggi, questa tecnica è considerata una delle più accurate, quindi è obbligatoria per l'esame diagnostico o semplicemente preventivo.

Questa procedura offre l'opportunità di vedere le condizioni generali del retto con una profondità di 10-30 cm. A causa del fatto che può causare disagio in una persona, questo tipo di ricerca utilizzando l'anestesia può essere effettuata.

Le indicazioni per la rectoromanoscopy sono:

  • grave dolore rettale;
  • la comparsa di spiacevoli secrezioni dall'ano.

La tecnica di ricerca è la seguente:

  • il paziente sta sul divano, appoggiandosi sui gomiti e sulle ginocchia (questa posizione faciliterà il passaggio del rettoscopio attraverso l'intestino);
  • Inoltre, il proctoscopio è imbrattato con gelatina di petrolio e iniettato lungo il canale anale lungo l'intestino di 5 cm;
  • inoltre il tubo viene inserito nel lume intestinale.

Questa procedura non ha controindicazioni dirette per il trattamento, tuttavia, questo studio può essere difficile da fare con l'infiammazione acuta della cavità addominale e il sanguinamento dal canale anale.

  1. L'irrigoscopia è un metodo a raggi X per la diagnosi del retto. Viene eseguito durante il riempimento con la soluzione di bario, che viene introdotta attraverso l'ano.

Le immagini sono prese quando il paziente è posizionato lateralmente. Questa procedura è prescritta per sospetta fistola o patologia del cancro.

  1. La risonanza magnetica è il metodo diagnostico più efficace per il sospetto cancro del retto. La procedura è completamente indolore e consente di rilevare con precisione la formazione visibile, la sua posizione e le dimensioni. Questo, a sua volta, aiuterà a scegliere il metodo di trattamento ottimale e decidere se è necessario eseguire un intervento chirurgico.

Controindicazioni dirette per la risonanza magnetica sono:

  • la presenza di un pacemaker installato;
  • la presenza nel corpo di protesi metalliche;
  • la presenza di clip emostatiche nei vasi del cervello.

Ulteriori controindicazioni sono:

  • gravidanza e allattamento al seno;
  • malattie cardiache;
  • claustrofobia;
  • la presenza di tatuaggi, che sono realizzati con l'aiuto di coloranti con contenuto metallico.
  1. Gli ultrasuoni sono un modo molto prezioso per diagnosticare. Con esso, è possibile identificare i cambiamenti nell'intestino malato e la presenza di formazioni in esso.

La tecnica generale di questa procedura implica quanto segue:

  • il paziente giace sul lato sinistro con le ginocchia tirate sul petto;
  • poi il medico fa l'anestesia della zona dell'ano e inserisce un dispositivo speciale nel retto;
  • lentamente va oltre attraverso la cavità dell'intestino (lo aiuta con il flusso d'aria fornito);
  • Sullo schermo, il medico vede tutti i cambiamenti e le violazioni delle pareti intestinali.

Per evitare spiacevoli sensazioni, durante l'esame ecografico, il paziente deve seguire tutte le raccomandazioni mediche. Inoltre, una persona può essere disturbata dalla voglia di andare in bagno, ma devono solo sopportare.

Durante l'esame, il paziente può provare disagio e persino dolore. Dopo la procedura, il paziente è desiderabile sdraiarsi per diverse ore.

È importante! Diagnostica tempestiva aumenta significativamente la possibilità di una cura rapida.

Esperienza lavorativa oltre 7 anni.

Capacità professionali: diagnosi e cura delle malattie del tratto gastrointestinale e delle vie biliari.

Quali sono i modi per testare il retto?

Buon pomeriggio, mi chiamo Tatiana, 27 anni. Già da un paio di settimane ho un basso addome. E ieri c'era qualcosa come un attacco: un dolore acuto nell'addome e un incessante bisogno di defecare. Mi sono seduto in bagno fino al mattino, come se la diarrea fosse finita, ma mi fa male lo stomaco. In ginecologia, tutto è in ordine, un medico un mese fa. Capisco che è necessario andare dal proctologo, ma come presenterò questo orrore... Dimmi, per favore, quali metodi usa il dottore per controllare il retto?


Ciao, Tatiana! Dovresti scartare la paura e fissare urgentemente un appuntamento con uno specialista qualificato. A disposizione della proctologia moderna esiste una vasta gamma di metodi mediante i quali la diagnosi di tutte le parti dell'intestino crasso, compreso il retto, è rapida e praticamente indolore. In primo luogo, il medico condurrà una consultazione primaria, compreso un esame generale, un esame delle dita e un'anoscopia. Forse la diagnosi verrà fatta già in questa fase. Se necessario, il proctologo può prescrivere ulteriori test diagnostici, come una sigmoidoscopia, una radiografia intestinale (irrigoscopia) o una colonscopia.

Motivi per contattare il proctologo

La malattia intestinale è caratterizzata da una varietà di manifestazioni cliniche. Nella fase iniziale, alcune malattie, di regola, non hanno una sintomatologia pronunciata. Spesso sono difficili da notare e quasi impossibili da associare a un disturbo particolare. Inoltre, molte persone che soffrono di malattie intestinali considerano la visita di un proctologo come qualcosa di "scomodo" e "imbarazzante" e ignorano i sintomi preoccupanti quando vanno da un dottore quando la malattia sta già causando molti problemi e sta progredendo attivamente. Sfortunatamente, questo approccio è gravido di gravi problemi per il paziente: il trattamento delle malattie intestinali nelle fasi avanzate è un processo molto lungo, sgradevole e finanziariamente costoso. Inoltre, i problemi intestinali cronici possono portare al cancro. Quindi, la consultazione con un proctologo e un esame approfondito del retto sono necessari se è presente almeno uno dei seguenti sintomi:

  • disagio o dolore che appaiono nell'ano;
  • dolore con o senza feci o prurito anale;
  • scarico sanguinante, mucoso o purulento dall'ano;
  • emorroidi cadute;
  • cambiare nel solito ritmo dei movimenti intestinali;
  • foche dolenti (protuberanze) nella regione perianale
  • tirando sensazioni nel perineo;
  • distensione addominale e dolore;
  • costipazione, diarrea, difficoltà a urinare, flatulenza;
  • perdita di peso immotivata, aumento della debolezza generale, mancanza o perdita di appetito.

Le persone con una storia ereditaria e familiare negativa, così come i pazienti anziani sono in un gruppo a rischio speciale. Uno dei sintomi più minacciosi, nel qual caso si dovrebbe vedere immediatamente un appuntamento con il proctologo, sono dolori acuti, falso desiderio di svuotare l'intestino, costipazione alternata a diarrea, sanguinamento giornaliero o pus dall'ano, rapida perdita di peso e debolezza generale. La cosa più importante nella diagnosi coloproctologica è quella di non perdere un tumore maligno!

Preparazione per l'esame proctologico

Prima di visitare uno specialista, il paziente deve essere adeguatamente preparato per l'esame. Alla consultazione iniziale, è sufficiente cancellare le sezioni finali del retto dei contenuti con un micro-clistere. Se una consultazione con un proctologo coinvolge, oltre a un esame generale e un esame rettale digitale, altri esami, come l'anoscopia, la rectoromanoscopy e l'irrigoscopia, allora l'intestino dovrebbe essere pulito più a fondo. Esistono diversi modi per preparare gli intestini per l'ispezione.

  1. Clisteri di pulizia dell'acqua. Il giorno prima dell'ispezione dovrebbe mangiare cibo liquido, ridurre la quantità di verdure nella dieta, frutta, cereali, prodotti di farina, così come tutti i prodotti che provocano la flatulenza. Se l'appuntamento è programmato per la mattina, poi la sera prima devi fare da 2 a 3 clisteri con acqua a temperatura ambiente di 1,5-2 litri con un intervallo tra l'impostazione di clisteri da 30 minuti a 1 ora. Al mattino dovresti mettere un altro 2 o 3 di questi clisteri. Se l'esame viene effettuato nel pomeriggio, i clisteri di pulizia dovrebbero essere somministrati poche ore prima della visita. In questo caso, l'ultimo clistere deve essere consegnato entro e non oltre 2 ore prima dell'appuntamento del medico. Questo metodo, anche se richiede tempo, è più efficace per la completa pulizia dell'intestino.
  2. Microclismi speciali. Il paziente o il medico inietta il microclima (norgalax, normakol, adyulak, ecc.) Nel retto. Una parte della soluzione del microclima irrita i recettori del retto e causa la necessità di defecare. Dopo aver messo in scena questi microclittori, il paziente si riprende da solo (circa 2 volte con una pausa da 10 a 20 minuti). Questa tecnica è abbastanza comoda per il paziente: eseguita rapidamente; non richiede cambiamenti precedenti nella dieta. Tuttavia, i microclittori possono causare reazioni allergiche e infiammatorie nel retto, quindi se si sospetta la malattia di Crohn o la colite ulcerosa, questa pulizia del retto con microclasti non è auspicabile.
  3. Farmaci per la pulizia degli intestini a base di polietilenglicole, come Fortrans, Fleet-phosphosoda, endofalk, ecc. I preparati devono essere sciolti in una grande quantità di acqua (1-4 l) secondo le istruzioni e bere un po 'di tempo prima dell'esame. Di solito, dopo aver preso una tale soluzione, completa la pulizia del retto entro mezza giornata. Questo metodo viene spesso utilizzato per la diagnostica strumentale complessa, come la fibrocolonoscopia, l'irrigoscopia. Per l'esame iniziale del retto, questi farmaci di solito non vengono utilizzati.

La scelta dei metodi di pulizia intestinale dovrebbe essere negoziata preliminarmente con il proctologo, che condurrà lo studio proctologico.

Se la causa del ricorso al proctologo è un dolore pronunciato nel retto o un sanguinamento grave, allora l'auto-pulizia dell'intestino non può essere eseguita.

Esame generale del paziente proctologico

Con l'esame, il medico può determinare il gonfiore generale dell'addome o le sue singole aree, l'intensità della perturbazione, palpabile sulla parete addominale anteriore della neoplasia, aperture esterne delle fistole intestinali, ecc. Con la palpazione, il proctologo può determinare le contrazioni spastiche delle anse intestinali, stabilire la tensione dei muscoli addominali, determinare la dimensione, posizione, mobilità e coerenza di tumori intestinali, ascite e altre patologie. Dopo che il dottore procede all'esame dell'area perianale e interglaciale, così come il perineo e (se necessario) gli organi genitali. Il focus è sulla condizione dell'ano, sulla presenza di pigmentazione e depigmentazione, infiltrazione e ipercheratosi della pelle. Inoltre, il proctologo rileva la presenza di polipi perianali e protrusioni tumorali (frangia, emorroidi esterne) e svolge anche un controllo del reflusso anale. Le fasi successive dell'esame sono un esame rettale digitale del retto, del retto o dell'anoscopia.

Esame rettale digitale

L'esame digitale rettale è una procedura obbligatoria per la diagnosi delle malattie proctologiche. Condotto con i reclami del paziente di dolore addominale, disturbi nell'attività degli intestini e le funzioni del bacino. Solo dopo questo studio, vengono prescritte e eseguite anoscopia e rectoromanoscopy.

L'esame manuale del lume rettale offre al medico l'opportunità di:

  • valutare la condizione di vari tessuti del canale anale, la funzione di chiusura dello sfintere e gli organi che circondano il retto;
  • determinare il grado di preparazione del retto per gli esami endoscopici;
  • controllare la mucosa rettale;
  • identificare la presenza di processi patologici nell'intestino;
  • valutare la natura dello scarico dall'ano;
  • scegliere la posizione ottimale del paziente per gli esami diagnostici principali.

Il canale anale viene esaminato dalla successiva palpazione delle sue pareti, a seguito della quale vengono determinate mobilità, elasticità e piegamento della membrana mucosa, nonché possibili cambiamenti nelle pareti dell'ano. Il processo di ispezione del retto può essere effettuato (in base alla storia medica) in varie posizioni del paziente: nel gomito, disteso su un fianco con le gambe piegate; sul retro in una sedia ginecologica.

Tecnica: il medico, indossando un guanto di gomma, inserisce delicatamente e delicatamente l'indice nell'ano ed esegue una palpazione sequenziale in sequenza di tutte le pareti del retto. In questo caso, il paziente deve essere più stretto, come quando svuota l'intestino e durante lo studio per rilassare lo stomaco. La ricerca delle dita viene effettuata con l'uso di uno spray anestetico o unguento, senza aumentare il dolore e senza provocare sensazioni spiacevoli. Non ci sono praticamente controindicazioni per questo studio.

anoscopy

L'anoscopia è un metodo strumentale di esame del retto inferiore e dell'ano ed è inclusa nell'elenco dei metodi obbligatori di diagnosi primaria per le lesioni organiche della regione gastrointestinale finale. L'anoscopia viene eseguita prima dei successivi esami endoscopici - rectoromanoscopy e colonscopia. Lo studio viene eseguito dopo la procedura di un esame rettale digitale e viene effettuato utilizzando un dispositivo anoscopio, che viene inserito attraverso l'ano. L'anoscopia consente al proctologo di esaminare il canale anale e il retto con emorroidi interne profonde 8-10 cm.

Indicazioni per l'anoscopia: dolore cronico o acuto nell'ano; scarico regolare di sangue o muco; costipazione o diarrea regolari; sospetta malattia rettale. Con questa procedura, il proctologo può chiarire il corso delle emorroidi, identificare piccoli tumori e malattie infiammatorie del retto, e anche prendere una biopsia e uno striscio, se necessario.

Tecnica di prestazione: l'anoscopia, di regola, è eseguita nella posizione del paziente sul dorso. L'anoscopio viene inserito nell'ano senza sforzo con un movimento circolare. Dopo l'inserimento, le alette degli anoscopi si espandono, aprendo il lume per l'ispezione. La procedura di anoscopia è assolutamente sicura per il paziente e le relative controindicazioni per la sua attuazione sono: infiammazione acuta nell'area perianale; grave restringimento del lume del canale anale; fresche ustioni termiche e chimiche; tumori stenotici.

sigmoidoscopia

Rectoromanoscopy (rettoscopia) è un metodo endoscopico popolare per l'esame del retto, così come la parte inferiore del colon sigmoide. Questa procedura è la più informativa e accurata, quindi è spesso un elemento integrante di un esame proctologico a tutti gli effetti. La rectoromanoscopia consente di effettuare una valutazione dello stato del retto ad una profondità di 20-35 cm. La procedura, sebbene non molto comoda, è piuttosto indolore, pertanto richiede l'anestesia solo in casi particolari. Prima di condurre uno studio, è necessario pulire a fondo l'intestino con un clistere. La rectoromanoscopia può essere eseguita solo dopo l'esame rettale digitale del retto.

Indicazioni per la rettoscopia: dolore all'ano; scarico di sangue, muco e pus; disturbi regolari delle feci; sospetta malattia sigmoidea. Inoltre, questo tipo di diagnosi viene utilizzato nell'esame di routine delle persone del gruppo di età avanzata per escludere neoplasie maligne almeno una volta all'anno.

Tecnica della performance: il paziente si toglie la biancheria intima e si mette a quattro zampe in posizione di ginocchio-gomito. In tale posizione, la parete addominale cade un po ', il che facilita la transizione del tubo rigido del rettoscopio dal retto al sigmoide. Dopo che un tubo è stato lubrificato, il rectoscope viene iniettato con vaselina lungo l'asse longitudinale del canale anale nell'ano di 4-5 cm. Dopo che il tubo è tenuto in profondità in modo che i suoi bordi non si attecchino contro le pareti e il dispositivo si muova solo lungo il lume dell'intestino l'aria viene costantemente pompata). Da questo punto in poi, tutte le ulteriori ricerche avvengono solo sotto il controllo visivo di un medico.

La rectoromanoscopia non ha praticamente controindicazioni, ma la sua attuazione può essere posticipata per qualche tempo in casi come sanguinamento abbondante, malattia infiammatoria acuta della cavità addominale e del canale anale, ragade anale acuta.

irrigoscopy

L'irrigoscopia è un metodo a raggi X per esaminare il colon quando viene riempito con una sospensione di bario introdotta attraverso l'ano. È effettuato da un proctologo nella sala di radiologia. Le immagini sono prese in una proporzione diretta e laterale. L'irrigoscopia viene utilizzata per chiarire o produrre malattie come la diverticolosi, le fistole, le neoplasie, la colite cronica, il restringimento del tessuto cicatriziale e altri.

Vengono utilizzati i raggi X del colon: un riempimento stretto dell'intestino con una sospensione di bario, uno studio del rilievo della mucosa dopo che gli intestini sono stati rilasciati dal contrasto e anche il doppio contrasto. Il riempimento denso dell'intestino con il contrasto ci consente di ottenere informazioni sulla forma e sulla posizione dell'organo, sulla lunghezza dell'intestino e delle sue parti, sull'estensibilità e sull'elasticità delle pareti intestinali, nonché sul rilevamento di gravi cambiamenti patologici. Il grado di svuotamento determina la natura della funzionalità di diverse parti dell'intestino. Il metodo più informativo per identificare polipi e tumori del colon è doppio contrasto. Una controindicazione per l'irrigoscopia è la perforazione del muro di qualsiasi parte dell'intestino, così come le complicate condizioni del paziente.

colonscopia

La colonscopia è uno studio diagnostico effettuato con uno speciale dispositivo endoscopico: un colonscopio, che consente di esaminare l'intestino crasso dal cieco al diretto. Durante la procedura, l'endoscopista valuta visivamente la condizione della mucosa intestinale. Inoltre, con la colonscopia, è possibile eseguire misure terapeutiche, come la rimozione di tumori benigni, l'estrazione di corpi estranei, l'arresto di sanguinamento, ecc. Questo metodo è considerato uno dei più istruttivi per la diagnosi primaria di tumori benigni e maligni nell'intestino, nonché malattie come UCR, morbo di Crohn e altri. La colonscopia è obbligatoria in pazienti che sono stati precedentemente rimossi polipi, così come dopo un trattamento conservativo della colite ulcerosa o chirurgia per cancro dell'intestino.

Le indicazioni per la colonscopia sono: sospetto tumore; malattie infiammatorie del colon; ostruzione intestinale; sanguinamento intestinale. Controindicazioni: violazione del sistema di coagulazione del sangue; insufficienza cardiaca e polmonare; malattie infettive acute; forme gravi di colite, sia ischemica che ulcerativa.

Tecnica: il paziente si trova sul lettino sul lato sinistro e tira le ginocchia al petto. Dopo anestesia locale della regione dell'ano, un colonoscopio viene inserito nel retto e lentamente si sposta in avanti lungo l'intestino con una piccola riserva d'aria per espandere il lume intestinale. Per evitare spiacevoli sensazioni con questa procedura piuttosto complicata, il paziente deve seguire con precisione tutte le istruzioni dell'endoscopista. Durante la colonscopia, il paziente può essere disturbato da falsi impulsi di avere un movimento intestinale conseguente al sovraffollamento dell'intestino con l'aria. Inoltre, quando si superano le pieghe dei cappi intestinali con un endoscopio, il paziente può avvertire dolore a breve termine. A volte, per chiarire la diagnosi, viene eseguita una biopsia delle aree interessate della mucosa, che porta ad un aumento della durata dello studio di un paio di minuti. Alla fine della diagnosi, l'aria dall'intestino viene aspirata attraverso il tubo dell'endoscopio. Dopo una colonscopia, si consiglia al paziente di sdraiarsi a pancia in giù per diverse ore.

conclusione

Ad oggi, la proctologia ha un vasto arsenale di tecniche di ricerca, grazie alle quali è possibile effettuare un'accurata diagnosi di eventuali patologie del colon e del retto, del canale anale e del perineo. La cosa principale è consultare prontamente un medico che sceglie la ricerca più appropriata, basata sui reclami del paziente e sulla storia della malattia.

Lo studio del retto come viene chiamato

Nella sezione Malattie, Medicinali alla domanda Qual è la procedura per il controllo del retto proposta dall'autore Anna Schönbel? La migliore risposta è ANOSCOPIA - un metodo di esame strumentale del retto esaminando la sua superficie interna con uno strumento speciale - un anoscopio inserito attraverso l'ano ad una profondità di 12-14 vedi RECTOROMANOSCOPY (RECTOSCOPY) - il metodo più accurato e affidabile per esaminare il retto e la parte inferiore del colon sigmoideo esaminando la loro superficie interna con l'aiuto del rettore Osprey inserito attraverso l'ano ad una profondità di 20-35 cm.

Risposta da 2 risposta [guru] Ciao! Ecco una selezione di argomenti con le risposte alla tua domanda: Qual è la procedura per controllare il retto? Risposta da Merry Dimon [guru] Retroanoscopia, cosa si deve fare? Risposta da Irina Fedorova [guru] Rectoromanoscopy RRS. La colonscopia è un intestino pieno, incluso il retto. Batkovna [newcomer] sigmoidoscopyReply from Ѐ canal [guru] Anale ОResponse da Kappas Sakenov [esperto] Rectomanoscopia - quando solo un retto è visto con un rettoscopio. Colonoscopy - Colon Colon. Colon. Risposta da 2 risposta [guru] Ciao! Qui ci sono più argomenti con le risposte giuste:

I principali metodi di esame del retto e l'importanza del sondaggio

I metodi prescritti allo scopo di esaminare il retto sono usati per diagnosticare le emorroidi e altre patologie dell'ano, per valutare le condizioni della ghiandola prostatica, delle ovaie o dell'utero. L'esame è anche necessario per determinare il tono muscolare dell'area anale, se si sospetta un tumore o un polipo di cancro e per identificare altre malattie. Questo articolo discute i metodi di base per condurre un sondaggio di questo tipo.

La gamma di metodi nella diagnosi delle malattie del retto

Attualmente, la medicina ufficiale ha una varietà di metodi per l'esame del retto, tra i quali dovrebbe essere evidenziato:

  • anoscopy;
  • Risonanza magnetica del retto;
  • fibrocolonoscopy;
  • colonscopia del colon;
  • sigmoidoscopia.

Tuttavia, tali studi sono quasi sempre preceduti dal consueto esame delle dita, dall'esame delle feci per la presenza di dysbacteriosis e analisi del sangue biochimiche e cliniche.

Metodi come la fibrocolonoscopia e l'irrigoscopia sono anche prescritti per esaminare le pareti del colon.

Studio delle dita

Questo metodo di esame è considerato la procedura più semplice e obbligatoria nella diagnosi di quasi tutte le malattie del retto, compreso il cancro o le crescite benigne dei tessuti. Le indicazioni per la sua condotta sono le seguenti:

  • reclami di dolore addominale;
  • disfunzione del lavoro pelvico e intestinale.

Il metodo aiuta a valutare la condizione dei muscoli ano, identifica le patologie delle parti rettale e anale e consente di determinare il grado della malattia.

Durante un esame digitale, una persona prende una postura del gomito del ginocchio, o si sdraia su un fianco, piegando le ginocchia e stringendo le gambe in se stesso, o si trova su una sedia ginecologica. La posizione del paziente durante l'esame è selezionata a seconda delle sue condizioni. L'esame manuale nella zona rettale è inaccettabile in caso di dolore nel canale anale e con un restringimento acuto del canale anale.

anoscopy

Per questo esame, uno strumento speciale è inserito nell'ano. L'anoscopia è prescritta nei seguenti casi:

  • sanguinamento anale;
  • dolore nell'area anale;
  • costipazione o diarrea regolari;
  • scarico di pus o muco dall'ano.

I nostri lettori raccomandano! Per un trattamento efficace delle emorroidi, i nostri lettori consigliano Proctolex. Questo rimedio naturale, che elimina rapidamente dolore e prurito, favorisce la guarigione delle ragadi anali e delle emorroidi. La composizione del farmaco include solo ingredienti naturali con la massima efficienza. Lo strumento non ha controindicazioni, l'efficacia e la sicurezza del farmaco sono dimostrate da studi clinici presso l'Istituto di ricerca di Proctologia. Ulteriori informazioni... "

Inoltre, il metodo è mostrato in caso di sospetto di qualsiasi patologia del reparto retto. L'anoscopia è considerata come un supplemento per l'esame delle dita e prima che siano necessarie le procedure di esame per pulire il retto. Molti video sul web parlano dei dettagli della preparazione e della conduzione dell'anoscopia.

sigmoidoscopia

Gli esperti considerano questo metodo uno dei più affidabili, quindi viene utilizzato abbastanza spesso. L'essenza della procedura è che un rectoromanoscope è inserito a una profondità di circa 30 cm dall'ano, che fornisce visibilità delle pareti del retto.

Tale esame è solitamente indolore, ma se durante l'esame c'è dolore, dovresti informare immediatamente il medico. I video su Internet mostrano le caratteristiche di tale sondaggio.

Indicazioni per la sigmoidoscopia: il rilascio di sangue, pus o muco dall'ano, problemi con feci regolari, sospetti di patologia del colon sigmoideo.

Il metodo rileva in modo affidabile la presenza di un tumore maligno agli stadi più precoci, pertanto si consiglia di effettuare un tale esame a scopo profilattico, in particolare per uomini e donne che hanno superato la soglia di età di 40 anni. La preparazione per la procedura include un'accurata pulizia dell'intestino.

colonscopia

L'essenza dell'esame è che il medico inserisce nel retto un colonscopio (strumento con una piccola camera), pompando gradualmente aria (è necessario raddrizzare la parete intestinale) e spingendola ulteriormente. L'immagine visiva del tessuto viene visualizzata sul video.

Questo metodo di esame fornisce informazioni affidabili sullo stato dei tessuti ed è considerato piuttosto informativo in termini di identificazione dei tumori, sia maligni che benigni. Pertanto, il sospetto di cancro è la prima indicazione per una colonscopia.

Inoltre, questa ispezione è prescritta per sanguinamento grave, così come l'ostruzione e la presenza di corpi estranei. La colonscopia non viene eseguita in caso di insufficienza cardiaca o polmonare, colite ischemica acuta e ulcerosa e presenza di patologie infettive. A proposito dello studio può essere trovato sul web.

Risonanza magnetica del retto

La terapia di risonanza magnetica è un metodo di esame indispensabile nella definizione di un tumore nel retto. È particolarmente utile identificare l'estensione del processo tumorale, i confini dei tessuti coinvolti nel processo patologico e, quindi, fare la scelta giusta del trattamento e decidere la fattibilità dell'intervento chirurgico. Inoltre, la risonanza magnetica viene utilizzata per capire quanto sia stata efficace la chemioterapia del cancro.

Diagnosi per cancro sospetto

Per identificare la presenza e l'estensione di un tumore rettale, il paziente viene esaminato, includendo un numero di procedure:

In conclusione, offriamo la visione di un video sul metodo di esame del retto - colonscopia.

Come viene eseguito l'esame rettale, quali sono i metodi?

Oggi, la proctologia moderna ha diversi metodi per diagnosticare l'intestino. L'esame del retto consente di riconoscere molte malattie in qualsiasi momento e iniziare il trattamento in modo tempestivo, evitando gravi complicazioni. Le malattie del retto differiscono nei loro sintomi e nelle fasi iniziali potrebbero non apparire affatto. Ecco perché è necessario sottoporsi ad un esame per disagio, dolore, spasmi nel canale anale e nel retto.

La falsa vergogna di fronte a un proctologo può causare riluttanza a consultare un medico e farsi esaminare. Tuttavia, la malattia si sviluppa ulteriormente e il dolore e il disagio nella zona anale possono aumentare, innescando la comparsa di sanguinamento. È importante cercare aiuto da un medico in tempo e passare attraverso tutti i metodi di diagnosi prescritti al fine di chiarire la diagnosi e iniziare il trattamento corretto. La diagnosi è necessaria per passare nei casi in cui il muco, il pus è secreto dal canale anale, e vi è un sanguinamento dall'ano durante i movimenti intestinali. La necessità di una defecazione falsa dovrebbe anche essere una ragione immediata per cercare assistenza medica. Il principio fondamentale della ricerca è prevenire lo sviluppo di un tumore.

Vari metodi di diagnosi proctologica includono un metodo rettale non strumentale e vari metodi strumentali per esaminare l'intestino. Qualsiasi esame del paziente inizia, prima di tutto, con l'individuazione dei reclami e con l'esame iniziale dell'area rettale alla reception. Il compito del proctologo è raccogliere informazioni sullo stato degli intestini e stabilire una diagnosi accurata. Quindi, come è l'esame?

Esame rettale digitale

Prima di assumere un medico, è necessario un po 'di preparazione per l'esame da parte di un proctologo. Dopo la consultazione, di regola, viene eseguito un esame digitale del retto. Per la sua implementazione, la divisione del retto (la sua divisione inferiore) deve essere pulita. A casa, è indispensabile pulire l'intestino in modo indipendente, questo può essere fatto con un clistere che pulisce l'acqua.

Direttamente all'esame del tessuto, il medico determina le condizioni generali dell'organo (retto), l'intensità della peristalsi, la presenza di formazioni sulle pareti. Uno studio con le dita del retto da parte di un medico consente di rilevare e valutare le contrazioni esistenti delle anse intestinali, il grado di tensione della muscolatura liscia, per determinare la presenza e la posizione delle formazioni. Tale esame è obbligatorio, viene sempre eseguito con le denunce di dolore del paziente e vari disturbi nell'attività dell'organo.

L'esame consente di valutare le condizioni generali di tutti i tessuti del canale anale, nonché lo stato degli organi adiacenti all'intestino, la chiusura dello sfintere. Il medico rileva i processi patologici che si verificano nell'intestino stesso. E valuta anche la condizione generale del corpo dalla mucosa. E, naturalmente, il medico stabilisce le cause della dimissione dall'ano.

Il canale anale è esaminato dal metodo di palpazione. Il medico determina l'elasticità delle pareti, la mobilità, esamina le pieghe della mucosa. La palpazione può rivelare vari cambiamenti nell'ano e direttamente nelle pareti del canale anale. Nell'ambulatorio del medico, il paziente viene esaminato in varie posizioni comode - nella sedia ginecologica (sul retro), nella consueta posizione del gomito del ginocchio, e anche nella posizione del paziente disteso sul fianco (gli arti inferiori devono essere piegati).

La tecnica della palpazione è semplice: il medico indossa un guanto di gomma sterile e inserisce delicatamente il dito direttamente nell'ano del paziente. Pertanto, la palpazione sequenziale consente al medico di esaminare tutte le pareti del canale anale e l'intero retto. Va notato che questo metodo di diagnosi da parte di un medico può essere effettuato con l'uso di qualsiasi antidolorifico moderno che non provochi sensazioni spiacevoli e dolorose.

anoscopy

Uno dei metodi diagnostici strumentali è il metodo di anoscopia. Questa procedura di esame rettale nelle cliniche viene solitamente eseguita utilizzando uno strumento medico anoscopio. L'anoscopia è uno dei metodi diagnostici obbligatori per varie malattie intestinali. Di solito, questa procedura segue necessariamente il piano dopo un esame digitale e prima di altri metodi di diagnosi rettale.

Quando si utilizza l'anoscopia, il dispositivo anoscopio viene inserito nell'intestino attraverso l'ano. In questo caso, utilizzando il dispositivo, il proctologo esamina il canale anale e l'intestino del paziente. Di norma, è l'anoscopia che determina la presenza di emorroidi e altre strutture all'interno delle pareti intestinali.

Secondo i medici, le indicazioni per questo studio sono:

Tale diagnosi consente di determinare e chiarire la posizione di emorroidi, polipi, la presenza di infiammazione, le cause di ostruzione intestinale. Con l'anoscopia, il medico prende uno striscio e un fazzoletto per una biopsia. Il metodo consente di ispezionare le parti inferiori del retto da dieci a quindici centimetri di profondità.

La tecnica della procedura non richiede molto tempo. L'anoscopio è inserito nell'ano in posizione supina. Il medico inserisce il dispositivo in movimenti circolari accurati. Dopo che lo strumento è nel canale anale, le pareti si espandono, aprendo il lume al medico per l'esame. La procedura in sé non è pericolosa e dolorosa, ma ci sono alcune controindicazioni a questo metodo. L'anoscopia è vietata per eseguire con infiammazione acuta della zona perinatale, con ustioni chimiche termiche o peggio, così come con un restringimento significativo dell'intero canale anale.

sigmoidoscopia

L'esame rettale del retto è impossibile senza la sigmoidoscopia. Il metodo è anche chiamato rettoscopia. Oggi è l'esame endoscopico più usato e ampiamente utilizzato, che ha un'alta precisione dei risultati ed è particolarmente informativo. La rectoromanoscopia consente di esaminare la parte inferiore dell'intestino sigmoideo e del retto ad una profondità di 35 cm.

La diagnosi può portare a sensazioni sgradevoli, ma l'anestesia viene utilizzata solo in alcuni casi. Prima di eseguire la rettoscopia, è necessario pulire completamente l'intestino con clisteri d'acqua. Il metodo è prescritto dal medico solo dopo un esame intestinale del dito.

Le indicazioni per questo metodo di diagnosi sono forti manifestazioni dolorose nel canale anale e nel retto, varie mucose, sangue, secrezione purulenta dall'ano, sospetto di grave malattia intestinale. La rettoscopia viene spesso utilizzata per gli esami profilattici per escludere completamente possibili neoplasie maligne.

Eseguita rettoscopia nella posizione del ginocchio-gomito della persona esaminata. In una posizione simile, la parete peritoneale è abbassata, il che rende possibile inserire con precisione il tubo del dispositivo del rectoscope. Dal retto, il tubo dello strumento è avanzato nella regione sigmoidea. Prima dell'inserimento nell'ano, il tubo di uno strumento medico viene lubrificato con vaselina. I bordi del dispositivo non si appoggiano alle pareti dell'intestino, il che rende possibile spostare il tubo attraverso il lume del retto. Accessori speciali pompano aria nell'intestino. Tutte le ricerche sono condotte sotto controllo medico visivo.

Il metodo diagnostico non ha praticamente restrizioni. La rettoscopia non è prescritta per sanguinamento acuto e infiammazione nella cavità addominale.

irrigoscopy

Una radiografia intestinale che utilizza un agente colorante (miscela di bario) viene chiamata irrigoscopia. Un esame rettale simile viene eseguito per rilevare fistole, polipi, stenosi cicatriziale, nella colite cronica. Attraverso l'ano, l'intestino viene riempito con una miscela di bario, seguita da una radiografia. La tintura riempie completamente l'intestino, che consente di identificare con precisione il rilievo della mucosa.

I raggi X danno un'idea della posizione degli intestini e delle varie patologie nel corpo. L'irrigoscopia consente di rilevare tumori, patologie grossolane, polipi e di ottenere informazioni sull'elasticità delle pareti intestinali e sulla lunghezza dell'intestino. La principale controindicazione alla diagnosi: perforazione dell'area intestinale e condizioni critiche del paziente.

colonscopia

Un metodo diagnostico efficace di indagine è la colonscopia che usa un dispositivo speciale colonscopio. Questo dispositivo endoscopico consente di esaminare completamente l'intero intestino. Durante la procedura, il medico può stabilire le condizioni generali della mucosa intestinale. Con la procedura stessa, è possibile rimuovere alcuni tumori, smettere di sanguinare e rimuovere un corpo estraneo dall'intestino. Il metodo è considerato il più efficace e informativo, dando un quadro completo del medico sullo stato di tutto il corpo.

La colonscopia viene prescritta durante la diagnosi iniziale di varie neoplasie, nei casi di morbo di Crohn, dopo la rimozione di emorroidi e polipi, nel periodo postoperatorio per rimuovere i tumori cancerosi. Inoltre, il metodo è efficace per gli studi nella colite ulcerosa.

Le indicazioni per la procedura sono le malattie del colon, la presenza di tumori e il sospetto di un tumore, l'ostruzione intestinale, il sanguinamento, le forme acute di colite e le malattie infettive dell'intestino.

Durante la diagnosi viene prescritta l'anestesia locale, dopo la quale viene inserito un colonoscopio attraverso l'ano. Lo studio è condotto quando il paziente è sdraiato su un fianco con le ginocchia piegate. Dopo l'inserimento, il tubo del dispositivo si sposta nell'intestino. La fornitura di aria all'intestino consente di espandere lo spazio tra le pareti.

La procedura può causare l'impulso di defecare, perché l'intestino è pieno d'aria. Ci possono anche essere alcuni dolori durante il passaggio delle fratture intestinali del colonoscopio. Per chiarire completamente la diagnosi, un medico può prendere le aree del tessuto interessato per la biopsia. Dopo il completamento della diagnosi, l'aria dall'intestino viene aspirata da un endoscopio.

Istruzioni speciali

Va ricordato che solo i moderni metodi di diagnostica dell'intestino possono identificare la malattia e chiarire la diagnosi. In nessun caso non può rifiutarsi di condurre una diagnosi rettale per vari sintomi di malessere nell'area anale. Con l'aiuto di strumenti medici diagnostici, un medico può rimuovere i polipi presenti nell'intestino, cauterizzare le emorroidi, prendere i tessuti dell'intestino per i test necessari e coagulare i vasi.

Per vari metodi di diagnosi utilizzati vari dispositivi medici - morbidi e duri. La diagnosi viene effettuata sotto stretto controllo medico. I metodi diagnostici rettali non sono prescritti per ragadi anali acute, emorragia acuta dall'intestino, per disturbi mentali, per lo stato critico del paziente, per infiammazione acuta nella cavità addominale, per restringimento del lume intestinale. Inoltre, la procedura è controindicata nell'insufficienza cardiaca e polmonare.

Prima della diagnosi è necessario preparare gli intestini. Per fare questo, con l'aiuto di clisteri di pulizia dell'acqua, gli intestini sono completamente sgomberati dalle feci. Una settimana prima dello studio programmato, è necessario modificare la dieta, mangiando solo alimenti facilmente digeribili. Immediatamente prima della procedura prescritta, i prodotti che possono aumentare la formazione di gas nell'intestino (legumi, cereali, frutta) sono esclusi dalla dieta.

Durante questo periodo non dovresti mangiare dolciumi, carne grassa e pesce grasso, alcool, bevande gassate. Il menu dovrebbe essere composto da carne magra e pesce, bevande a base di latte fermentato, cracker, riso e semolino. Tale dieta consente di preparare gli intestini per la pulizia con clisteri e diagnosi rettale.

A volte un esame rettale viene eseguito utilizzando anestetici. L'uso dell'anestesia locale rende la diagnosi meno fastidiosa e dolorosa. Tuttavia, gli antidolorifici sono prescritti da un medico solo in casi speciali. Una preparazione di alta qualità dell'intestino per la diagnosi, la corretta postura durante la procedura, un addome rilassato aiuta ad evitare sensazioni sgradevoli e conduce uno studio dell'intestino con il minimo disagio.

Quando non fare a meno della colonscopia

La medicina non è una scienza esatta: i sintomi di una malattia potrebbero essere simili a quelli di un'altra, più pericolosa. E dietro i sintomi delle emorroidi può essere nascosto e pericoloso la sua forma complicata, e altre malattie e persino il cancro del retto. Pertanto, al fine di diagnosticare con precisione, è necessario condurre un esame rettale per visualizzare accuratamente il sito con i nodi emorroidali. Questo metodo diagnostico è chiamato colonscopia, a volte viene erroneamente chiamato "kaloscopy".

La fibrocolonoscopia si riferisce allo studio del colon dall'ano alla sua connessione con l'intestino tenue. Tale diagnosi viene effettuata utilizzando un tubo flessibile con un diametro di circa 1 cm, fatto di fibra. Questo dispositivo ha una grande lunghezza, è usato per visualizzare la patologia dell'intero intestino crasso, così come qualsiasi parte di esso, ad esempio il retto. La lunghezza dell'introduzione del colonscopio è regolata da un endoscopista dal medico sotto il controllo della vista. Per facilitare la penetrazione dell'apparato nell'intestino e per prevenire la sua traumatizzazione aggiuntiva, questo organo cavo viene gonfiato con aria o gas.

Una colonscopia può essere eseguita senza anestesia o in anestesia generale. L'immagine ottenuta con l'aiuto dell'endoscopio può essere visualizzata sia in tempo reale - sullo schermo del monitor o direttamente nella finestra del dispositivo, e il video può essere registrato, che può essere presentato al gastroenterologo, proctologo o oncologo.

Durante una colonscopia, se si sospetta un processo oncologico di un retto o di un'altra parte del colon, è possibile eseguire immediatamente una biopsia.

Indicazioni per la diagnosi

L'esame endoscopico video, vale a dire la colonscopia, è mostrato in questi casi:

  • l'aspetto di sangue rosso scarlatto o rosso scarico nelle feci o biancheria intima;
  • dolore durante le feci;
  • per una diagnosi accurata delle emorroidi;
  • se una scansione a raggi X o TC degli organi addominali rivelasse una formazione poco chiara dal punto di vista diagnostico nella regione di questa sezione intestinale;
  • differenziare i polipi del retto e delle emorroidi;
  • scarico di pus o contenuti incomprensibili dal retto;
  • incontinenza fecale;
  • come studio di screening di quelle persone i cui parenti hanno sofferto di cancro o poliposi intestinale, così come nel caso in cui abbiano lamentele da questi organi.

La colonscopia è l'unico metodo per visualizzare accuratamente la struttura interna del retto. Né l'ecografia, né i metodi radiologici (compresa la tomografia computerizzata), né la risonanza magnetica nucleare possono dire esattamente quale patologia esiste nell'organo.

La struttura del retto

Il retto è una piccola porzione terminale dell'intestino crasso che si apre all'ambiente esterno attraverso l'ano. La lunghezza dell'intestino è di circa 15-16 cm. Condizionata è divisa in tre sezioni:

  1. reparto nadampularny;
  2. ampolla;
  3. canale anale.

La parete del corpo è composta da tre strati:

  1. La membrana mucosa. Ha pieghe che vanno longitudinalmente. Sono mobili nell'area della fiala e fissati nel canale anale.
  2. Strato submucoso Ha una struttura allentata nella regione ampollare, a causa della quale la membrana mucosa può scivolare fuori.
  3. Il guscio muscolare è ben sviluppato, costituito da fibre circolari. Ci sono 2 sfintere:
  • la muscolatura liscia, che non può essere controllata, si apre quando si riempie l'ampolla del retto;
  • inferiore, formato da muscoli striati. Normalmente è completamente controllato dalla coscienza umana.

Con l'incontinenza fecale durante la colonscopia, è possibile condurre uno studio speciale e tracciare al video come vengono ridotti questi due impulsi circolari del muscolo.

La parte superiore della parte più finale dell'intestino - l'ano - è ricoperta da una membrana mucosa con pieghe verticali, gli spazi tra i quali sono chiamati cripte. Se le feci vengono trattenute in esse, la loro infiammazione purulenta può svilupparsi - criptite. Può essere complicato dall'infiammazione della fibra situata intorno al retto.

La colonscopia ti permette di vedere sia il plesso emorroidario. Sono descritti sul quadrante. La posizione di una persona è considerata come sdraiata sulla sua schiena, e l'ano stesso è preso come il centro di un tale quadrante.

Preparazione per lo studio

La colonscopia è uno studio che richiede una preparazione molto seria. Altrimenti, è possibile non solo sprecare denaro, ma anche subire un disagio inutile, in conseguenza del quale non si sarà in grado di fare una diagnosi accurata, e sarà necessario ripetere la procedura.

dieta

Inizia 2 giorni prima del test.

  • frutta: albicocche, pesche, mele, arance, uva, banane, datteri;
  • verdure fresche: cavolo, ravanello, rapa, ravanello, cipolla, aglio, carota, barbabietola;
  • verdi: acetosa, spinaci;
  • alcuni cereali: miglio, orzo, farina d'avena;
  • pane nero;
  • semi di girasole;
  • noci;
  • funghi;
  • fagioli;
  • bevande gassate;
  • kvass;
  • il latte.
  • pesce e carne bolliti - varietà a basso contenuto di grassi;
  • prodotti a base di latte fermentato;
  • gelatina;
  • tè;
  • bevande senza gas;
  • biscotti galetny.

I nostri lettori raccomandano! Per un trattamento efficace delle emorroidi, i nostri lettori consigliano Proctolex. Questo rimedio naturale, che elimina rapidamente dolore e prurito, favorisce la guarigione delle ragadi anali e delle emorroidi. La composizione del farmaco include solo ingredienti naturali con la massima efficienza. Lo strumento non ha controindicazioni, l'efficacia e la sicurezza del farmaco sono dimostrate da studi clinici presso l'Istituto di ricerca di Proctologia. Ulteriori informazioni... "

Il giorno prima della diagnosi, è necessario passare all'uso di soli prodotti liquidi. Per 2 giorni è necessario smettere di bere ferro, bismuto, carbone attivo. Eliminare anche bisogno di farmaci per curare l'artrite, Aspirina, Warfarin, Clexane e altri fluidificanti del sangue.

Pulizia dell'intestino

Questo punto di preparazione è iniziato la sera prima dello studio. Ripeti la procedura anche al mattino. Questo può essere fatto usando diversi metodi:

  1. Clisteri detergenti - con acqua fresca.
  2. Farmaci che causano la pulizia dell'intestino (provocano diarrea indotta da farmaci): "Moviprep", "Fortrans". Hanno bisogno di un paio di borse, prese secondo le istruzioni.

Tecnica di ricerca

Una colonscopia eseguita con o senza registrazione video ha lo stesso aspetto.

Il paziente si spoglia nuda, si infila una speciale vestaglia e viene scortato fino al divano, dove giace sul lato sinistro, tirando le ginocchia al petto. L'anestesia può essere locale - nell'ano, con l'aiuto di gel speciali, in rari casi si possono usare sedazione endovenosa e anestesia generale.

L'aria è forzata nel retto in modo che l'endoscopio non possa ferirlo. Questo è notato dal paziente come una forte spinta a svuotare l'intestino. Se diventa necessario tenere il dispositivo sopra il retto, la procedura diventa più dolorosa, poiché l'intestino risponde all'introduzione di un corpo estraneo in esso con spasmi. Se un video viene registrato, un fibrocolonoscopio può ritardare un po 'più a lungo nella cavità intestinale.

Dopo aver esaminato l'organo, l'aria dall'intestino viene aspirata con un dispositivo speciale, l'endoscopio viene rimosso. Questo momento è anche abbastanza doloroso.

Cosa fare dopo lo studio

La colonscopia si riflette nel benessere. Alcuni giorni dopo questa diagnosi, una persona avrà la sensazione di un intestino decomposto, i gas saranno rilasciati attivamente. In questo caso, si consiglia l'uso di assorbenti: Smekta, carbone attivo, Atoxyl. Puoi anche prendere preparazioni di simeticone (Espumizan, Kuplaton).

Inoltre, dopo aver eseguito questa endoscopia con il video, si può notare dolore addominale, sul quale, se diventano abbastanza intensi, è necessario consultare i medici che hanno condotto la diagnosi.

Qualsiasi dieta speciale dopo lo studio non è necessaria per osservare. Puoi continuare a prendere integratori di ferro immediatamente dopo la procedura. Per informazioni su quando sarà possibile riprendere l'assunzione di farmaci che fluidificano il sangue, consultare un endoscopista.

Colonscopia virtuale

Questo studio non utilizza la fibra, ma usa la RMN o la tomografia computerizzata. Anche se è anche necessario inserire un tubo nel retto e attraverso di esso - aria o una sostanza radiopaca, non è richiesta l'anestesia per questo metodo di esame.

La preparazione per tale procedura non differisce dalla preparazione per la fibrocolonoscopia. Questa procedura non consente la biopsia e può "saltare" polipi inferiori a 1 cm.

Diagnosi strumentale di emorroidi

In ogni caso è necessario eseguire una colonscopia per le emorroidi. È questo studio:

  • aiuterà a diagnosticare con precisione;
  • determinare le complicanze delle emorroidi (trombosi, infezione dei nodi);
  • consente di eseguire una biopsia di un'area sospetta o di sottoporsi a una raschiatura per la ricerca microbiologica dal sito delle emorroidi interne sotto controllo visivo.

Quindi, solo con un tale sondaggio con il video, emorroidi visibili. Altrimenti, il quadro clinico della malattia può essere confuso con:

  • ragade anale;
  • cancro del retto;
  • infezione dell'ictus coccigeo;
  • fistola anale;
  • ascesso vicino all'ano;
  • il rilascio di grandi quantità di liquido dal retto, che è associato a un aumento della sudorazione, diabete mellito o insufficienza epatica.

Queste malattie possono accompagnare le emorroidi e la colonscopia, accompagnata da un video, permetterà di differenziare queste patologie.

Complicazioni del sondaggio

  1. Infezione del retto
  2. Sanguinamento da un polipo rimosso o dal sito da cui è stata prelevata la biopsia.
  3. Perforazione della parete intestinale.
  4. Nausea e vomito se è stata eseguita l'anestesia generale.

Quindi, la colonscopia è un metodo molto istruttivo per esaminare il retto. È effettuato solo dopo una certa preparazione e solo secondo indicazioni. Un corretto trattamento delle emorroidi è possibile solo dopo aver ricevuto i risultati di una colonscopia.

Quando dovrei contattare il proctologo?

La maggior parte delle malattie del retto ha sintomi simili. Il pronto intervento medico aiuterà ad evitare complicazioni molto gravi. La consultazione con un medico e un esame dell'intestino sono necessarie quando si verificano i seguenti sintomi:

  • disagio all'ano: prurito, bruciore, irritazione;
  • dolore nel retto o nell'ano, che si alza durante i movimenti intestinali o non associato ad esso. Allo stesso tempo, l'intensità della sindrome del dolore non ha importanza. Dolori dolorosi frequenti possono anche essere un sintomo di una grave malattia intestinale;
  • feci con coaguli di sangue o muco, così come il rilascio di muco, sangue o pus dall'ano, indipendentemente dall'atto di defecazione;
  • nodi, sigilli nel perineo o nell'ano;
  • violazioni nella solita modalità dei movimenti intestinali, tra cui frequenti costipazione o diarrea, o loro alternanza;
  • flatulenza, specialmente se combinata con bruciore di stomaco o eruttazione;
  • cambiamenti nello stato fisiologico generale (perdita di peso, scarso appetito, affaticamento), combinato con defecazione di difficoltà, dolore nel retto o scarico insolito dall'ano.
Il disagio nell'ano è una delle ragioni per andare dal proctologo.

A rischio particolare sono le persone i cui parenti hanno sofferto di gravi malattie intestinali, così come i pazienti anziani. Si raccomanda di sottoporsi a esami preventivi ogni 6 mesi, anche se non ci sono segni caratteristici di malattie intestinali o rettali.

Come prepararsi per l'esame proctologico?

Durante la prima visita dal medico, raccoglie accuratamente l'anamnesi (registra i sintomi e le lamentele del paziente) e conduce anche un esame visivo, in alcuni casi, digitale del retto. Pertanto, prima di visitare il proctologo, è necessario preparare con cura l'esame del proctologo.

Per la visita iniziale, è sufficiente pulire solo la sezione finale dell'intestino crasso (retto) dalle feci. Questo è facile da fare con i microcleari. Se è necessario eseguire un esame endoscopico dell'intestino (anoscopia, rectoromanoscopia, colonscopia, ecc.), È necessaria una pulizia più accurata dell'organo dai gas e dalle feci accumulati. Ci sono diversi modi:

  1. Clisteri di purificazione dell'acqua - sono fatti alla vigilia dell'ispezione, di sera (il primo è fatto alle 18 in punto). Nel retto iniettato 1,5-2 litri di acqua calda (è preferibile usare la tazza Esmarch). Un secondo clistere viene fatto un'ora dopo, usando una quantità simile di acqua. Se necessario, fai un terzo clistere dopo, 1,5-2 ore dopo il secondo. Al mattino, aggiungere altri due clisteri, calcolando il tempo in modo che quest'ultimo sia stato eseguito non più tardi di 2 ore prima dell'ispezione.
  2. Microclismi Norgalaks, Mikrolaks, Normakol, ecc. I principi attivi contenuti nei preparati aiutano a pulire rapidamente l'intestino prima dell'esame endoscopico. I microcitrammi irritano i recettori intestinali e causano un atto di defecazione. Prima dell'esame si consiglia di fare due clisteri con un intervallo tra di loro in 20-30 minuti. Va tenuto presente che le sostanze contenute nei preparati possono avere una serie di controindicazioni.
  3. Farmaci lassativi per la pulizia dell'intestino - Fortrans, Endofalk, Flit Phospho-Soda. I farmaci vengono sciolti in acqua e iniziano a prendere il giorno prima dell'esame programmato. Questo metodo di pulizia dell'intestino è consigliabile applicare prima di una complessa diagnosi strumentale - colonscopia, irrigoscopia.

È meglio coordinare la scelta del metodo di pulizia intestinale con il proctologo, poiché con un dolore molto grave nel retto, con emorragia interna, se si sospetta un'ostruzione parziale o completa, è vietato eseguire procedure per pulirlo.

Ispezione generale

Un esame generale del paziente è necessario perché consente di identificare eventuali anomalie nelle condizioni fisiologiche generali del paziente. È noto che una malattia così pericolosa come il cancro intestinale provoca cambiamenti nelle condizioni generali del paziente (pallore e pelle secca, esaurimento).

Successivamente, il proctologo conduce necessariamente la palpazione dell'addome. Questo metodo di ispezione consente di identificare l'intensità della contrazione delle pareti intestinali, indurimento (tumori, fistole), spostamento degli organi, posizione dei cicli intestinali, ecc.

Dopo la palpazione, il medico procede ad un esame visivo della regione anorettale: valuta le condizioni dell'ano e della pelle circostante. Nel processo di esame da parte di uno specialista, possono essere rilevate varie anomalie: gonfiore cutaneo, arrossamento, pigmentazione, presenza di polipi o frange anali, emorroidi, ecc.

Esame rettale digitale

L'esame del dito rettale è una fase obbligatoria di qualsiasi esame proctologico. In alcune malattie, la diagnosi può essere fatta da un medico subito dopo. Durante un esame rettale, il proctologo può:

  • valutare la funzione di chiusura dei muscoli dello sfintere e lo stato dei tessuti della regione anale;
  • controlla la mucosa del retto per cicatrici, polipi o tumori;
  • valuta la possibilità di esame endoscopico.

anoscopy

L'anoscopia è un metodo di diagnostica strumentale del canale anale e della parte inferiore del retto. Condotto quando si sospetta una lesione intestinale organica. Inoltre, l'anoscopia viene spesso prescritta come procedura diagnostica preliminare prima della rectoromanoscopy o della colonscopia.

L'anoscopia è un metodo di diagnostica strumentale del canale anale e della parte inferiore del retto.

Per l'esame, viene utilizzato un anoscopio, con l'aiuto del quale viene esaminata la condizione del canale anale e la parte inferiore del retto e valutata ad una profondità di circa 10 cm dall'ano.

Indicazioni per l'anoscopia:

  • dolori persistenti o acuti localizzati nel retto;
  • scarica frequente di sangue o muco dall'ano;
  • stitichezza frequente o diarrea;
  • sospetto di emorroidi interne.

Se necessario, durante l'anoscopia, il medico può prelevare materiale biologico per la biopsia.

L'anoscopia non viene effettuata in caso di grave infiammazione nella regione perianale nella fase acuta, nei tumori metastatici e nella stenosi del retto.

sigmoidoscopia

La rectoromanoscopia è un metodo diagnostico comune che consente di controllare la mucosa rettale e il segmento inferiore del colon sigmoideo.

Indicazioni per l'esame:

  • scarico sanguinante o mucoso;
  • sgabello sconvolto;
  • defecazione difficile;
  • dolori di diversa natura e intensità, localizzati nella regione perianale o anorettale;
  • come diagnosi differenziale per sospetta formazione di tumori maligni nell'intestino.
La rectoromanoscopia è un metodo diagnostico comune che consente di controllare la mucosa rettale e il segmento inferiore del colon sigmoideo.

La rectoromanoscopia è una procedura indolore e sicura che non causa complicanze. Controindicazioni relative possono essere sanguinamento abbondante, processo infiammatorio acuto, così come ragadi anali croniche.

irrigoscopy

L'irrigoscopia è un metodo per diagnosticare l'intestino crasso, in cui il dotto intestinale è riempito con un mezzo di contrasto (sospensione di bario) e radiazioni a raggi X.

Indicazioni per l'irrigoscopia:

  • specificazione della diagnosi a diverticolosi o fistola;
  • sospetta colite cronica;
  • aderenze nell'intestino.

Durante la diagnostica, il riempimento del colon con un mezzo di contrasto viene utilizzato per ottenere dati sulla forma dell'intestino, sulla posizione dei suoi ricci nella cavità addominale, sulla lunghezza dell'intestino e sulle sue sezioni, nonché sulla conformità con lo standard di elasticità ed elasticità delle pareti intestinali.

La fase successiva dello studio è la rimozione di una soluzione di contrasto dall'intestino. In questo caso, il medico valuta la funzionalità di varie parti del colon e, dopo un ritiro completo della sostanza, ne valuta il rilievo.

Il doppio contrasto (l'intestino è riempito di contrasto, quindi l'aria viene pompata in esso sotto pressione) è usato per identificare tumori e polipi.

L'irrigoscopia è controindicata nella perforazione di qualsiasi sezione intestinale.

L'irrigoscopia è un metodo per diagnosticare l'intestino crasso, in cui il dotto intestinale è riempito con un mezzo di contrasto (sospensione di bario) e radiazioni a raggi X.

colonscopia

La colonscopia è un metodo diagnostico in cui viene esaminata una grande sezione intestinale. Con esso, è possibile controllare l'intestino per la presenza di tumori, prendere un biomateriale per determinare la natura di queste formazioni (maligne o benigne). Tra tutti i possibili metodi diagnostici, la colonscopia è la più informativa.

Se vengono trovati polipi, uno specialista può rimuovere piccoli diametri, formazioni singole direttamente durante la procedura. Successivamente, le formazioni remote vengono inviate ad un laboratorio per l'esame istologico per identificare le cellule tumorali.

Dopo la rimozione di polipi o tumori, la colonscopia viene eseguita diverse volte per controllare l'aspetto di nuove formazioni e per valutare lo stato delle mucose dopo la loro escissione.

In altri casi, è indicata una colonscopia per:

  • ostruzione intestinale o sospettata;
  • sanguinamento intestinale di eziologia sconosciuta.

La diagnostica con un colonscopio non è possibile con insufficiente coagulazione del sangue, insufficienza cardiaca o polmonare, nonché con malattie infettive nella fase acuta, comprese forme gravi di colite.

Nella medicina moderna ci sono molte opportunità e attrezzature innovative che consentono una diagnosi accurata di eventuali malattie proctologiche. La diagnosi precoce delle patologie intestinali consente di ottenere dinamiche di trattamento positive in breve tempo, prevenendo possibili complicazioni e aumentando le possibilità di un completo recupero di malattie gravi come il cancro dell'intestino.

Quando fare ricerca

Le malattie del retto differiscono nella diversità dei loro sintomi. Di solito (nelle fasi iniziali) la patologia quasi non si manifesta affatto, quindi, è piuttosto difficile rilevarla da sola.

In una condizione più avanzata, la malattia è caratterizzata da sintomi ricorrenti, tra cui:

  1. Diminuzione dell'appetito
  2. Dolore addominale La natura del dolore può essere diversa (lancinante, bruciante, dolorante, inarcata, ecc.).
  3. Costipazione.
  4. Violazione della frequenza abituale dei movimenti intestinali.
  5. Perdita di emorroidi
  6. Dolore acuto durante la defecazione.
  7. L'aspetto del prurito nell'ano.
  8. Sensazione di pesantezza nello stomaco.
  9. La comparsa di frequenti perdite di sangue nelle feci.
  10. Gonfiore.
  11. Flatulenza.
  12. La diarrea.
  13. Rapida perdita di peso

Se si verificano almeno due dei suddetti sintomi, contattare il proctologo il prima possibile.

Tali gruppi di persone sono più sensibili alle malattie del retto:

  1. Persone che conducono uno stile di vita sedentario (sedentario).
  2. Le persone anziane
  3. I fumatori e coloro che bevono spesso alcolici.
  4. Persone che sono malnutrite

Regole di preparazione per l'esame da un proctologo

Immediatamente prima di visitare il proctologo, la persona deve prepararsi per l'esame. Per fare ciò, è consigliabile eseguire le seguenti procedure:

  1. Per eseguire clisteri di pulizia.
  2. Il giorno prima dell'ispezione, è necessario ridurre l'uso di cereali, prodotti farinacei e prodotti che possono causare flatulenza.

La preparazione prevede anche un microclista, in modo che il retto sia completamente pulito e che il medico possa esaminare meglio le sue pareti e la sua mucosa.

È importante! La diagnosi del retto deve essere effettuata non solo quando inizia a ferire, ma anche per essere esaminata per la prevenzione (almeno una volta all'anno).

Regole generali per la preparazione

L'esame del retto viene eseguito con diversi metodi, che differiscono nel metodo di esecuzione, l'attrezzatura utilizzata con il materiale diagnostico. Ma tutti implicano l'implementazione di regole generali di preparazione per la procedura. Alla vigilia dello studio del retto, il paziente deve pulire completamente l'intestino. La preparazione viene effettuata in diversi modi affidabili:

  1. Clisteri di acqua. Per aumentare l'efficacia delle misure preparatorie, si raccomanda di mangiare pasti liquidi il giorno prima dello studio, scartare cereali ipercalorici e nutrienti, muffin e verdure con frutta, alimenti che causano gas nell'intestino. In 8-10 ore, 2-3 clisteri sono fatti con 1,5-2 litri di acqua calda. Gli intervalli tra le fasi del trattamento intestinale sono 30-60 minuti. Un paio d'ore prima dell'esame hanno aggiunto 2-3 clisteri.
  2. I microcherpi, come "Norgalaks", "Normakol", "Adyulaks", vengono introdotti nel retto per irritare i recettori che causano la necessità di defecare. Basta due volte a intervalli di 15 minuti. Il metodo non richiede una dieta, è veloce, comodo. Ma le allergie sono possibili, come risposta all'infiammazione nel retto, quindi i microtestori non sono raccomandati per le ulcere interne, il morbo di Crohn.
  3. Farmaci con glicole polietilenico, ad esempio "Fortrans", "Fleet-phosphosod", "Endofalk". La sostanza selezionata viene sciolta in 1-4 l di acqua, secondo le istruzioni. Una parte del farmaco viene bevuta un paio d'ore prima dell'esame. La pulizia completa dell'intestino avviene in 12 ore. Adatto per fibrocolonoscopia, irrigoscopia.

Torna al sommario

Esame del dito rettale

Usato prima quando si effettua una diagnosi. La procedura viene eseguita quando il paziente lamenta dolore, disfunzione intestinale. Esame rettale rettale digitale applicato:

  • determinare lo stato dei tessuti del muscolo anale;
  • valutare la gravità del danno a tutte le parti del retto;
  • classificazione del processo patologico.

Il retto viene esaminato quando il paziente si trova in posizioni diverse: sdraiato sulla schiena o sul fianco, nella posizione del ginocchio-gomito. Il metodo è controindicato nei casi di spasmo dello sfintere, grave restringimento del canale anale, dolore al taglio nell'ano.

Prima della palpazione rettale, il medico esamina in dettaglio lo stato della zona prenatale. L'esame esterno della condizione consente di identificare fistole, emorroidi esterne e trombosi, per determinare il grado di danno alla pelle attorno all'ano e la forza di chiusura dei suoi bordi. Ma la fistolografia o la profilometria forniscono una valutazione più accurata della condizione.

La palpazione viene eseguita con il dito indice in un guanto medico. Per ridurre la sensazione di disagio, il dito viene cosparso di vaselina, l'ano viene trattato con gel anestetico. L'esame si svolge in due fasi: con i muscoli dello sfintere tesi e rilassati. Non sono necessarie azioni preparatorie speciali. Abbastanza movimento intestinale naturale.

Torna al sommario

anoscopy

Il proctologo è coinvolto nell'esame con l'aiuto di un anoscopio. Il dispositivo è inserito nell'ano per condurre ulteriori ricerche sull'estensione del danno causato dalla malattia. La tecnica è usata se c'è:

  • dolore nel canale anale;
  • tracce di sangue, muco, pus;
  • stitichezza alternata con diarrea;
  • sospetta infiammazione

Con l'anoscopia, il medico esamina l'ano, il canale anale, il retto con i nodi emorroidali situati all'interno. L'ispezione è soggetta alla sezione dell'intestino profonda 80-100 mm. Allo stesso modo, viene eseguita la profilometria.

La procedura viene eseguita dopo la palpazione del retto, ma prima dell'uso di sigmoidoscopia e colonscopia. La tecnica si basa sulla graduale introduzione dell'anoscopio in un movimento circolare in posizione supina. Dopo aver raggiunto la profondità richiesta del lembo del dispositivo, il lume intestinale viene espanso prima dell'ispezione.

L'endoscopia di questo tipo è indolore, sicura ed efficace, a differenza della gastroscopia. Non è possibile utilizzare l'anoscopia per l'infiammazione acuta dell'ano, il restringimento grave del lume del canale anale, ustioni e tumori stenotici.

Torna al sommario

sigmoidoscopia

Questo metodo comune consente un esame rettale informativo con dati affidabili sullo stato dell'intestino. Per condurre sigmoidoscopio usato, che viene inserito ad una profondità di 35 cm dall'ano. Il metodo è un tipo separato di endoscopia.

Oltre al dolore all'ano, alla fuoriuscita di pus, al muco dal sangue, alle feci irregolari, la procedura determina la natura della patologia del colon sigmoideo. Utilizzato efficacemente per rilevare le prime fasi del cancro nel retto.

L'essenza della tecnica: l'introduzione del dispositivo ad una profondità predeterminata nella posizione del ginocchio-gomito. Per aumentare il lume dell'intestino, l'aria viene introdotta durante la spinta attraverso il sigmoidoscopio. Se si verifica un dolore improvviso, è necessario informare il medico su di esso, in modo che sia convinto che non vi siano danni. Alla vigilia dell'indagine deve essere preparato con cura.

Torna al sommario

irrigoscopy

Il metodo si riferisce a studi a raggi X che utilizzano il contrasto di solfato di bario, che viene introdotto nel retto. Durante l'esame puoi:

  • determinare la dimensione, la posizione, la forma del lume intestinale;
  • ispezionare le pareti del corpo con la definizione di elasticità con l'elasticità dei loro tessuti;
  • determinare la condizione di tutte le parti dell'intestino.

L'irrigoscopia controlla la funzionalità della valvola intestinale tra l'ileo e il colon. Con un funzionamento stabile, il contenuto intestinale passa da sezioni sottili a sezioni spesse. Con la disfunzione, il processo è invertito, che può essere visto dal movimento del contrasto. Viene anche valutato il rilievo dell'epitelio mucoso, la cui condizione consente di verificare la presenza o l'assenza di ulcere, diverticolosi, fistole, cancro o altre strutture, patologie dello sviluppo congenito, contrazioni cicatrizzate. Il metodo è più efficace se combinato con la fistulografia.

L'irrigoscopia è sicura, indolore, non traumatica. Il massimo contenuto informativo è dotato di un doppio metodo di contrasto, che rivela polipi e altre masse tumorali. Controindicazioni al metodo - perforazione del muro e condizioni gravi del paziente.

Torna al sommario

colonscopia

Si riferisce ai metodi altamente informativi di identificazione delle formazioni benigne e maligne. Indicazioni per:

  • sospetta formazione del tumore;
  • sanguinamento grave;
  • ostruzione;
  • sensazione di un corpo estraneo.

La colonscopia utilizza un colonoscopio inserito attraverso l'ano nel retto fino alla profondità desiderata. Il paziente si distende sul lato sinistro. Il dispositivo viene gradualmente spinto in avanti con un periodico pompaggio d'aria. Per aumentare la visibilità, il retto viene preventivamente pompato con aria, che, dopo il completamento della diagnosi, viene pompato attraverso l'endoscopio. Il paziente può provare disagio e falsa necessità di defecare a causa di trabocco del retto con l'aria. Con il passaggio di anse intestinali può essere il dolore a breve termine, che è meno pronunciato, se si seguono le istruzioni del medico.

Il metodo non è raccomandato per le infezioni gravi, l'insufficienza del sistema polmonare e / o cardiaco, le forme acute di lesioni ulcerative, l'insufficiente apporto di sangue all'intestino.

Torna al sommario

Altri metodi di indagine

  • test di disbatteriosi fecale generale;
  • test clinici e biochimica del sangue utilizzati per determinare il processo infiammatorio e il grado della sua progressione;
  • caprogramma e analisi del sangue occulto nelle feci, quando si controllano le impurità e le inclusioni indesiderate nelle feci, per identificare l'infiammazione;
  • biopsia, che consente di diagnosticare la patologia diffusa a livello intestinale, morbo di Crohn, tubercolosi, natura e tipo di tumori;
  • Ultrasuono, che aiuta a identificare un gran numero di malattie del retto;
  • fibrocolonoscopia, che consente di valutare la condizione dell'epitelio mucoso con la possibilità di prelevare materiale da biopsia;
  • La risonanza magnetica e la tomografia computerizzata utilizzate per rilevare il cancro del colon-retto, la sua forma, la prevalenza, le tattiche di trattamento e la chirurgia, valutano l'efficacia del ciclo di terapia scelto;
  • profilometria, che consente di valutare il grado di danneggiamento del retto da parte dei nodi emorroidali;
  • la fistolografia, come esame radiografico, viene utilizzata per valutare la condizione, la struttura, l'estensione, la connessione della fistola con altri organi introducendo il contrasto nell'intestino, seguita dalla fluoroscopia.

Altri tipi di studi endoscopici, uno dei quali è chiamato fibrogastroduodenoscopia o gastroscopia, sono utilizzati per determinare la malattia, effettuare una biopsia dai tessuti interessati e valutare l'efficacia della terapia applicata con un fibroscopio flessibile. EGD consente di valutare contemporaneamente l'esofago, lo stomaco, il processo 12 duodenale. FGDS utilizzato per la diagnosi e il trattamento. EGD non è usato per febbre, vomito, diarrea nera, sindrome del dolore nella zona addominale. L'utilizzo di FGD o gastroscopia non solo diagnostica le malattie, ma rimuove anche polipi, corpi estranei, smette di sanguinare, fa una biopsia.

Pubblicazioni Sul Trattamento Delle Vene Varicose

Come rimuovere i capillari sul viso a casa

Perfettamente pulito, liscio e il viso "porcellana" è sempre stato, è e sarà l'ideale a cui aspirano tutte le donne. Tuttavia, questo ideale non è sempre realizzabile.

Disturbi circolatori degli arti inferiori

Sintomi di disturbi circolatori degli arti inferioriUna scarsa circolazione negli arti inferiori significa una diminuzione del flusso sanguigno agli arti a causa di costrizione o blocco delle arterie.