Cause di escrezione del sangue durante e dopo le feci

Uno dei sintomi più fastidiosi della malattia intestinale è il sangue durante i movimenti intestinali. Anche una piccola quantità di sangue può segnalare seri problemi di salute, quindi non trascurare la visita allo specialista.

Uno dei sintomi più fastidiosi della malattia intestinale è il sangue durante i movimenti intestinali.

Caratteristiche del sanguinamento dal retto

Il colore della scarica e il suo carattere possono essere un fattore decisivo nel determinare molte malattie. Dalla natura del sanguinamento durante la defecazione può essere diviso in:

  • sangue nelle feci;
  • sgabelli sanguinolenti.
Il sanguinamento rettale è indicativo di problemi con il colon o il retto.

Il sangue nelle feci può essere visibile o nascosto, rosso vivo, bordeaux o nero. Le cause del sanguinamento anale sono diverse, a cominciare da innocue irritazioni del tratto gastrointestinale, che si concludono con gravi patologie come le emorroidi o il cancro del colon-retto.

A volte il sangue nelle feci può essere invisibile ad occhio nudo - sanguinamento latente. È possibile rilevarlo solo quando si esegue un esame del sangue occulto nelle feci.

Feci sanguinolente - sangue rosso vivo dall'ano, mescolato con feci o coaguli di sangue. Emorragia rettale indica problemi con il colon o il retto, ano.

Il colore del sangue dipende dalla fonte del sanguinamento: più vicino è all'ano, più luminosa è l'ombra del sangue. Pertanto, quando la membrana mucosa del sigma o del retto è danneggiata, si osserva un rosso vivo, quello trasversale è rosso scuro.

A volte c'è sangue con un movimento intestinale nero che ha un odore sgradevole. Nero, maleodorante, calorie di catrame chiamate melena. Si manifesta nei casi in cui il sangue è nel colon per lungo tempo e i batteri in esso contenuti si sono decomposti in sostanze chimiche (ematina) di colore nero.

Melena - sanguinamento dal tratto gastrointestinale superiore, può segnalare la presenza di un'ulcera allo stomaco o 12 ulcera duodenale, o la presenza di un'ulcera dell'intestino tenue.

  • tumori maligni o benigni del tratto gastrointestinale;
  • colite ulcerosa;
  • enterite granulomatosa (morbo di Crohn);
  • diverticoli intestinali.

Quando è il momento migliore per andare al bagno: al mattino o alla sera? E qual è la ragione?

Malattie che causano sanguinamento

Molti uomini e donne si lamentano dei ricevimenti del proctologo: "Vado in bagno a causa del sangue, quale può essere la ragione?". In effetti, è molto importante determinare la natura dell'emorragia, perché è l'unico modo per liberarsene per sempre.

Il sangue rosso vivo quando si va in bagno è un segno caratteristico delle emorroidi.

Il sangue dall'ano può indicare la presenza di malattie del tratto gastrointestinale, organi interni o essere un segno della presenza di un processo infettivo.

Ragade anale

Malattia molto dolorosa, il cui sintomo principale sono i dolori acuti durante la defecazione, la perdita di sangue, lo spasmo dello sfintere anale.

Forte dolore acuto si verifica all'inizio dell'atto di defecazione, spesso accompagnato da sanguinamento, continua per un lungo periodo dopo un movimento intestinale. In assenza di una terapia adeguata, la ragade anale diventa cronica - il tessuto cicatriziale si forma ai bordi della fessura.

Nel decorso cronico della malattia, il dolore si verifica meno frequentemente, tuttavia persistono sanguinamento e spasmo. Questi sintomi possono essere uniti da prurito nell'ano.

emorroidi

Se noti che dopo il bagno c'è molto sangue sulla carta igienica, si consiglia di sottoporsi a una diagnosi per rilevare le emorroidi. Due segni inerenti a questa malattia:

Le emorroidi si verificano a causa del ristagno nelle vene localizzate nella regione pelvica, deterioramento dell'approvvigionamento di ossigeno delle pareti venose. Le vene, piene di sangue per lungo tempo, si allungano, aumentano le emorroidi, che successivamente diventano più sottili, piccole ferite, erosione, rotture si formano. Sono loro a causare un sintomo come il sangue durante un movimento intestinale.

Le emorroidi si verificano a causa del ristagno nelle vene localizzate nella regione pelvica, deterioramento dell'approvvigionamento di ossigeno delle pareti venose.

Una caratteristica distintiva del sanguinamento emorroidario è che il sangue viene rilasciato solo durante o immediatamente dopo un movimento intestinale. Questi possono essere scarse gocce su carta igienica dopo un movimento intestinale, o sanguinamento molto intenso, profuso, che porta allo sviluppo di anemia da carenza di ferro.

Altri segni di emorroidi sono:

  • disagio nell'ano;
  • dolore nel periodo di esacerbazione;
  • bruciore e prurito nella zona anorettale.

Posso andare in bagno per le emorroidi senza dolore? Leggi di più qui.

polipi

I polipi sono chiamati la formazione della membrana mucosa del colon, che sovrasta il suo livello. Esternamente, sembrano tubercoli rossastri o giallastri, la cui superficie è ricoperta di muco.

I polipi sono chiamati la formazione della membrana mucosa del colon, che sovrasta il suo livello.

In realtà, i polipi sono una malattia precancerosa, dal momento che la loro esistenza a lungo termine nell'intestino è piena di sviluppo di tumori maligni.

Il problema è che i polipi in molti casi sono asintomatici e vengono rilevati abbastanza per caso. La sintomatologia è osservata principalmente quando l'infiammazione è attaccata o l'integrità del polipo è danneggiata. In questo caso, la diarrea è caratteristica, con scarico di sangue e muco. L'esaurimento e l'anemia si sviluppano gradualmente.

Se i polipi si trovano nel segmento iniziale dell'intestino, durante un movimento intestinale, possono cadere, strangolare e sanguinare.

diverticolite

Diverticoli - formazione sacciforme della parete intestinale, localizzata nel colon o nell'intestino tenue. Sono asintomatici, tuttavia sono pieni di serie complicazioni, tra cui:

  1. Sanguinamento intestinale - il sangue appare dopo feci, scarlatto o sotto forma di coaguli. Nello stesso momento c'è una debolezza generale, il pallore, l'ipotensione è annotata. Insieme a sanguinamento, dolore addominale, stitichezza o diarrea sono noti.
  2. Ostruzione dell'intestino - è il risultato di una violazione della pervietà delle feci attraverso l'intestino nella posizione del diverticolo.
  3. Peritonite (infiammazione purulenta del peritoneo) - si sviluppa a causa della penetrazione del contenuto intestinale nella cavità addominale attraverso il foro nella parete del diverticolo.
Diverticoli - formazione sacciforme della parete intestinale, localizzata nel colon o nell'intestino tenue.

Ulcera peptica

Accompagnato dai seguenti sintomi:

  • dolore nella parte superiore dell'addome. C'è dolore con la sensazione di fame e dopo aver mangiato scompare, è penetrante, dolorante nella natura;
  • aumento della fame;
  • nausea;
  • gonfiore, flatulenza;
  • bruciore di stomaco, eruttazione.

In assenza di terapia, si verifica vomito cronico di sangue, così come il sangue durante la defecazione - segni di sanguinamento interno che sono pericolosi per la vita umana.

Colite ulcerosa non specifica, enterite granulomatosa

Queste malattie infiammatorie intestinali hanno sintomi simili, tra cui;

  • dolore all'addome destro o sinistro;
  • toilette con sangue, sanguinamento anorettale;
  • l'artrite;
  • anchilosante;
  • eruzioni cutanee;
  • perdita di peso;
  • stato febbrile

In assenza di trattamento di queste malattie, sono caratteristiche le complicanze dell'occhio, del fegato, del cuore e trombolitiche.

Flebektaziya

Questo disturbo si verifica principalmente sullo sfondo di malattie del fegato, trombosi o compressione della vena porta, che causa ipertensione portale, cioè aumento della pressione nella vena porta. A causa della difficoltà del flusso sanguigno, le vene dell'esofago si allungano, si allargano, si contorcono, formano nodi varicosi e micro-rotture, accompagnate da sanguinamento.

Secondo le statistiche, negli uomini la malattia si verifica due volte più spesso delle donne. Altri sintomi includono:

  • eruttazione;
  • bruciori di stomaco;
  • disagio e pesantezza al petto;
  • difficoltà a deglutire il cibo;
  • palpitazioni cardiache.
Le palpitazioni cardiache sono uno dei segni della flebectasia.

Malattie oncologiche

Il sangue durante la defecazione può indicare la presenza di una neoplasia maligna nell'intestino crasso. Soprattutto dovrebbe essere prudente, se il sanguinamento è accompagnato da sintomi come:

  • disturbi delle feci: diarrea e stitichezza;
  • doloroso dolore addominale;
  • l'aspetto di feci simili a nastri;
  • flatulenza;
  • altri segni caratteristici dell'oncopatologia: affaticamento, perdita di peso, mancanza di respiro.

Altri motivi

Il sanguinamento durante i movimenti intestinali può avere altre cause:

  1. Nelle donne, può essere causato da endometriosi del colon.
  2. Il sangue nelle feci in un adulto può essere il risultato di angiodisplasia - compromissione della crescita e aumento della fragilità dei vasi sanguigni a causa dell'invecchiamento del corpo.
  3. Infestazioni da verme - spesso il sanguinamento è accompagnato da prurito nel foro posteriore.
  4. Malattie del sangue - leucemia, trombosi del mesentere.
  5. La colite ischemica è una patologia che si sviluppa a causa di un afflusso di sangue disturbato nella parete intestinale.
  6. Spesso la causa del sanguinamento rettale sono le infezioni: shigellosi (dissenteria), dissenteria amebica, balantidiasi.
Il sangue nelle feci nei bambini e negli adolescenti ha le stesse ragioni degli adulti.

Il sangue nelle feci nei bambini e negli adolescenti ha le stesse ragioni degli adulti. Nei neonati dei primi anni di vita, la presenza di sangue nelle feci può indicare:

  • deficit di lattasi;
  • reazione allergica alle proteine ​​del latte;
  • anomalie intestinali (malattia di Hirschsprung);
  • costipazione prolungata.

Cosa fare

L'escrezione di sangue durante e dopo un movimento intestinale è sempre un sintomo allarmante che richiede la partecipazione di uno specialista competente. Senza un esame diagnostico, è impossibile identificare la causa alla radice di questo fenomeno e, di conseguenza, condurre un trattamento adeguato.

Contattare immediatamente uno specialista se:

  • non è la prima volta che noti il ​​sangue dopo un movimento intestinale e non hai ancora visitato un medico, indipendentemente dalla natura e dalla profusione di sanguinamento;
  • hai un'emorragia intensa, che non passa per 15-30 minuti;
  • hai una scarsa ereditarietà (ci sono casi nella storia della poliposi ereditaria, del cancro del colon-retto, ecc.);
  • Oltre al sanguinamento, si osservano sintomi come dolore addominale, capogiri, febbre, vomito, debolezza;

Quale medico può aiutare con il sanguinamento dall'ano? Il proctologo affronta tali problemi, tuttavia, in molti casi i pazienti hanno bisogno di consigli e altri specialisti: terapeuta, chirurgo, endocrinologo.

Per la diagnosi può richiedere i seguenti tipi di diagnosi:

  • esame visivo da parte di un medico;
  • diagnostica strumentale: rettoscopia, anoscopia, colonscopia, irrigoscopia, gastroduodenoscopia;
  • test di laboratorio: un esame del sangue, feci, tra cui un test per il sangue nascosto per rilevare l'emorragia interna.

Il metodo di trattamento dipende dalla diagnosi finale e dalle condizioni generali del paziente. Questa può essere una terapia conservativa o radicale.

Molte persone pensano erroneamente che il sangue durante la defecazione, specialmente senza dolore, sia un sintomo frivolo che non richiede un immediato parere di esperti. Tuttavia, dovrebbe essere chiaro che può indicare la presenza di malattie precancerose e oncologiche. È meglio essere esaminati in tempo e assicurarsi di non avere una patologia seria.

Perché il sangue dall'ano dopo un movimento intestinale?

Dolore e sangue durante i movimenti intestinali, o emorragia indipendente - un segno incondizionato della presenza di anomalie patologiche nel colon o nel retto. Se una persona trova in sé una scarica di sangue da un'apertura rettale, è necessario consultarsi immediatamente con un proctologo.

Solo un'ispezione e una diagnosi professionali aiuteranno a determinare la causa esatta di questa grave anomalia.

Cosa significa emorragia dal retto?

Il deflusso di sangue dall'ano non è una malattia indipendente, ma un segnale che indica la possibile presenza di varie malattie, comprese quelle gravi.

Anche nel caso in cui l'emorragia si fermasse da sola e non si ripresentasse, non dovresti ignorare il fatto della sua precedente presenza, poiché ciò non indica che la malattia sia scomparsa da sola. Molto probabilmente il rischio che la malattia sia nascosta, e dopo un po 'si farà sentire più grave.

Per stabilire la causa esatta del sanguinamento dall'area rettale, il medico dovrebbe sapere:

  1. Intensità di sanguinamento.
  2. Colore.
  3. Come viene secreto il sangue esattamente?
  4. La presenza di diarrea / costipazione.
  5. La presenza di dolore addominale.
  6. Altri problemi dolorosi nel paziente.

Solo dopo aver ricevuto le risposte a queste domande, è possibile determinare che cosa ha causato esattamente il sanguinamento. Quindi, perché il sangue appare durante i movimenti intestinali?

emorroidi

Sangue scarlatto durante la defecazione, o dopo di esso, così come su lenzuola e asciugamani - emorroidi o crepe rettali. Di norma, il sangue nelle emorroidi scorre senza dolore e può avere sia una goccia che un getto, tuttavia, quando viene trascurato, viene rilasciato con uno spray.

È necessario sottolineare che quando il sangue viene rilasciato durante un movimento intestinale senza dolore, una persona è in grado di perdere da 100 a 200 ml di liquidi sanguigni al giorno, che è irto di sviluppo di anemia da carenza di ferro.

Trombosi emorroidaria

Sanguinamento spontaneo del colore naturale, così come la presenza di sangue sulla carta dopo un movimento intestinale, mentre il suo aspetto era preceduto da dolore nella zona anale o vicino ad esso - un chiaro segno di trombosi emorroidaria, ma esattamente lo stesso quadro sintomatico è caratteristico della paraproteit acuta.

Ragadi anali

Quando le ragadi anali sanguinano scarseggia e quando pulisce l'ano sulla carta igienica, il sangue appare sotto forma di strisce o strisci. Caratterizzato anche dalla presenza di fastidio doloroso o sensazione di bruciore nell'apertura posteriore. Sanguinamento con crepe nella regione anale si verifica a causa di movimenti intestinali difficili, quando le feci solide feriscono le mucose del retto.

I proctologi dicono che il sanguinamento con ragadi anali non è mai abbondante.

Colite ulcerosa

Sanguinamento sistematico ed eccessivo, che non ha alcuna connessione con l'atto di defecazione, indica la formazione di colite ulcerosa, in cui le feci hanno un forte odore fetido con presenza di sangue, secrezione purulenta e mucosa.

Batteri intestinali

Feci di colore nero e resinoso - un segno di sanguinamento dal tratto GI superiore. Gli agenti patogeni reagiscono con l'emoglobina presente nel sangue e la convertono in ematina, che conferisce alle feci un colore nero. Tuttavia, durante le mestruazioni è possibile osservare la presenza di sangue scuro dopo la defecazione nelle donne con lo sviluppo di endometriosi perianale o intestinale.

Tumori maligni

La presenza di sangue nelle feci sotto forma di coaguli o striature è un segno caratteristico dello sviluppo di tumori maligni nel colon, così come con diverticolosi e polipi. Più profondo nell'intestino si trova la fonte di sanguinamento, le sostanze più omogenee e sanguinanti e più scuro il loro colore.

Per esempio, se c'è un danno nell'ascendente o nel cieco, quindi sotto l'influenza degli enzimi, il sangue acquisisce un caratteristico colore nero. Il colore simile al catrame del liquido sanguigno indica sanguinamento gastrico, sia dal duodeno che dall'intestino tenue.

Se il retto è sanguinoso nelle feci e il sangue è presente nelle feci, sui vestiti inferiori, questo può indicare una formazione maligna, sia nel retto che nel colon. In caso di progressione del tumore, il sanguinamento è caratterizzato da una manifestazione indipendente e non solo al momento dello svuotamento intestinale.

Polipi del colon

I polipi sono delle escrescenze benigne che si formano nel colon, il che può portare a sanguinamento sia latente che apparente, che è pericoloso per la salute umana. Nei polipi, c'è uno scarico di sangue rosso accompagnato da dolore addominale.

Oltre alle caratteristiche di sanguinamento di cui sopra, è necessario concentrarsi anche sulle seguenti caratteristiche:

  1. Il colore scuro (ciliegia) è un processo patologico nel colon.
  2. Sanguinamento con diarrea - sindrome dell'intestino irritabile o disbiosi.
  3. Sangue con particelle di muco e pus - emorroidi interne o protrusione del retto.
  4. Scolo abbondante di sangue con presenza di muco - colite, oncologia rettale o proctite.

Sanguinare dal passaggio anale è una grave anomalia che non può in alcun modo essere ignorata, perché potrebbe indicare lo sviluppo del cancro nel colon o nel retto.

Quali malattie possono portare alla comparsa di sangue

Di norma, la causa principale e frequente della scarica sanguinosa è emorroidi. Tuttavia, per affermare che questo disturbo è l'unico fattore nel sanguinamento patologico non è corretto. Ci sono molte altre malattie che possono portare alla comparsa di sangue dall'ano. Le cause più comuni di sanguinamento durante i movimenti intestinali, oltre a queste malattie, sono:

  1. Gastrite erosiva
  2. Un'ulcera allo stomaco
  3. Tubercolosi intestinale
  4. Espansione dei vasi venosi dell'esofago.
  5. Colite ulcerosa non specifica
  6. Patologia Crohn.
  7. Stitichezza cronica e feci dure.
  8. Febbre tifoidea.
  9. Dissenteria.
  10. Infestazione da worm
  11. Malattie sessualmente trasmissibili.
  12. Salmonellosi.
  13. Gli enterovirus.
  14. Rotavirus.
  15. Patologia del sistema circolatorio

Le feci liquide con sangue indicano un'infezione nel tratto digestivo.

Il sangue durante la defecazione negli uomini, di regola, indica le emorroidi, ma altri processi patologici possono causare il suo aspetto, ad esempio:

  1. Cirrosi epatica.
  2. Danni alle pareti del retto.
  3. Crepe nella zona anale.
  4. Lo sviluppo dell'oncologia.

Nelle donne, la causa del sangue dopo le feci senza dolore è principalmente dovuta alla presenza di emorroidi. Tuttavia, ci possono essere altri fattori dolorosi, ad esempio, anomalie nel tratto gastrointestinale, che si formano nell'ultimo trimestre di gravidanza e dopo il parto. In questo caso, il sanguinamento non è pericoloso, ma è causato dalla rottura dello sfintere anale o dal suo danno.

Va sottolineato che la presenza di sangue nelle feci può essere causata dall'assunzione di alcuni farmaci che possono provocare un'ulcera intestinale. Come risultato di un tale effetto farmaco, ci sono scariche sanguinolente.

Cosa fare quando si perde sangue da anale

Anche una piccola presenza di sangue nelle feci è un motivo per visitare immediatamente il coloproctologist o il terapeuta. Squadra di ambulanza chiamata di emergenza per sanguinamento è mostrato in tali situazioni:

  1. Sanguinamento lungo e pesante.
  2. L'aspetto del sangue dal retro del foro è accompagnato da vomito sanguinante.
  3. Il sanguinamento anale è accompagnato da sangue dal naso e auto-educazione degli ematomi sul corpo.
  4. Il benessere generale del paziente sta rapidamente peggiorando.
  5. Grave dolore addominale e febbre.

Per stabilire la fonte di sanguinamento, è assegnato:

  1. Rettoscopia.
  2. Colonscopia.
  3. Clisma opaco.
  4. Gastroduodenoscopia.
  5. Laparoscopia.

Inoltre, gli esperti spesso insistono sulla consegna dell'analisi delle feci per la presenza nascosta di sangue.

Ciò è dovuto al fatto che il sanguinamento visibile può non essere osservato, ma le particelle microscopiche del liquido sanguigno sono annotate nelle feci.

In caso di conferma di un'anomalia nascosta, il medico prescrive quanto sopra, e altri metodi di esame per una determinazione più accurata della patologia, e quindi, sulla base dei risultati ottenuti, determina le misure terapeutiche.

Misure preventive

Per eliminare il rischio di sanguinamento dalla zona rettale, è necessario seguire regole semplici, e anche fare tutto il possibile per prevenire tutte le malattie che possono attivare il sanguinamento, in particolare:

  1. Mantenere regolarmente l'igiene personale.
  2. Aderire a una dieta corretta.
  3. Evitare la stitichezza
  4. Non farti prendere dai clisteri e dai lassativi.
  5. Controlla il tuo peso.
  6. Ogni sera, fai dieci minuti di bagni freschi per l'area rettale.
  7. Non sollevare pesi.
  8. Evita jeans e pantaloni troppo aderenti.
  9. Rimuovi i piatti fritti e speziati, le carni affumicate dal menu.
  10. Smetti di fumare e beve alcolici.
  11. Esercitare regolarmente, ginnastica.
  12. Evitare la posizione seduta lunga.
  13. Condurre uno stile di vita attivo

conclusione

In conclusione, vorrei sottolineare che molto spesso l'aspetto del sangue dal retto non sempre indica lo sviluppo di una malattia grave. Tuttavia, se il sanguinamento è già apparso, allora questa è una ragione assoluta per visitare immediatamente il proctologo. Non devi posticipare la visita a uno specialista, mettendo così in pericolo la tua salute.

Solo un medico è in grado di stabilire la causa esatta di questa deviazione anomala, e solo dopo un'accurata analisi della storia e l'esame, viene prescritto un trattamento.

Perché il sangue è osservato durante i movimenti intestinali e come diagnosticare la causa?

Il sangue durante la defecazione è il principale segno di sanguinamento dal tratto gastrointestinale inferiore. La causa del loro verificarsi, nella maggior parte dei casi, sono malattie dell'intestino crasso e della regione anorettale. In rari casi, tale sanguinamento si verifica con la sconfitta del tratto gastrointestinale superiore, malattia vascolare e malattie del sangue.

motivi

Le cause più comuni di sanguinamento anale includono:

  • emorroidi;
  • ragade anale;
  • proctite;
  • neoplasie del colon benigno (polipi);
  • cancro del colon-retto;
  • malattia diverticolare;
  • colite ulcerosa;
  • Morbo di Crohn;
  • infezioni intestinali (dissenteria, amebiasi);
  • danno traumatico all'ano e al retto (corpi estranei, sesso anale);
  • ulcera gastrica e duodenale (con emorragia massiccia);
  • endometriosi extragenitale;
  • effetti collaterali di alcuni farmaci.

Caratteristiche di sanguinamento

Già dalla comparsa del sangue, dal suo colore, dalle caratteristiche del contenuto delle feci, dal tempo di scarico, è possibile presumibilmente determinare il livello del danno intestinale.

  • sangue scarlatto fresco su biancheria intima e / o carta igienica - ragade anale, stadio iniziale delle emorroidi, danno all'ano con costipazione;
  • sangue rosso fresco, non mescolato con le feci, sotto forma di gocce, spray, strisce, pozzanghere - emorroidi, ragade anale, polipi, cancro del retto;
  • sangue scuro mescolato con le feci sotto forma di grumi, strisce - polipi, cancro del colon discendente, colon sigmoideo, diverticolite;
  • diarrea mista a sangue, grandi quantità di muco, pus - malattia infiammatoria intestinale, infezioni intestinali;
  • feci sotto forma di "gelatina di lamponi" - cancro del cieco, colon ascendente, dissenteria, danni all'intestino tenue;
  • sangue nero nelle feci, feci di tarry (melena) - sanguinamento nello stomaco o duodeno.

Meno sangue viene cambiato e meno mescolato con le feci, minore è la fonte di sanguinamento.

Cause comuni

emorroidi

Circa il 10% delle persone di mezza età soffre di emorroidi, mentre gli uomini hanno 4 volte più probabilità di ammalarsi.

Uno stile di vita sedentario, un duro lavoro fisico e una gravidanza contribuiscono al suo sviluppo.

All'inizio della malattia, il disagio e la sensazione di corpo estraneo nell'area dell'ano sono preoccupanti. Poi ci sono ricorrenti emorragie rettali. Si presentano durante la defecazione o immediatamente dopo. Il sangue allo stesso tempo ha un colore rosso vivo, non si mescola con le feci, ma lo copre dall'alto. Tracce di sangue possono essere marcate su carta igienica e biancheria intima. Il volume di sangue selezionato varia da poche gocce a una pozzanghera. Il sanguinamento intenso frequente porta all'anemia.

Quando si uniscono all'infiammazione, si preoccupa del dolore che si verifica durante la defecazione e dura un po 'di tempo dopo di esso.

La scarica mucosa irrita la pelle intorno all'ano, causando prurito e contribuisce allo sviluppo di eczema.

Ragade anale

È un'ulcera lineare situata nella parte inferiore del canale anale.

I suoi sintomi principali sono il sanguinamento e il dolore che si alza al momento della defecazione. Il dolore è abbastanza intenso, brucia, accoltella la natura, cede nell'inguine, l'osso sacro, nel retto. Dura da alcuni minuti a diverse ore.

Il sanguinamento è di solito minore. Il sangue si trova sulla superficie delle feci sotto forma di strisce e non si mescola con esso. A volte il sangue viene rilasciato da gocce alla fine di un movimento intestinale, lasciando segni su carta o biancheria intima.

Poliposi del colon

I polipi sono neoplasie benigne di natura epiteliale. Possono essere singoli o multipli, localizzati in qualsiasi parte del colon, soggetti a degenerazione in tumori maligni.

Le principali lamentele dei pazienti con poliposi sono:

  • disagio;
  • dolore addominale che non ha una localizzazione chiara;
  • violazione della sedia sotto forma di stitichezza alternata con diarrea;
  • sgabello mescolato con muco e sangue.

Il sanguinamento con poliposi non è intenso. Il sangue è scuro, mescolato con muco e feci, tuttavia, più il polipo è vicino all'ano, più il sangue è luminoso. Il sanguinamento può anche essere nascosto e porta rapidamente alla anemizzazione del paziente.

Cancro colorettale

I tumori dell'intestino crasso iniziano a manifestarsi solo 1,5-2 anni dal momento del loro verificarsi. Le emorragie sono un sintomo in ritardo e si sviluppano ettari di disintegrazione del tumore.

I primi segni di cancro del reparto rettosigmoideo sono costipazione spastica, le feci diventano simili a nastro e più tardi muco e sangue appaiono sulla sua superficie. Spesso, il cancro intestinale sviluppa emorroidi, che sono estremamente difficili da trattare. Il dolore non è tipico per questa localizzazione e appare solo con lo sviluppo dell'ostruzione intestinale. La palpazione del tumore non può essere determinata nemmeno nelle fasi successive della malattia.

Se il colon destro è affetto da un tumore, i primi sintomi appaiono molto tardi e non specifici. Segni di intossicazione (febbre, ESR accelerata) sono in aumento, mancanza di appetito, rapida perdita di peso corporeo. Le impurità patologiche compaiono nelle feci: muco, sangue (spesso nascosto), pus, a volte le feci assumono la forma di "gelatina di lamponi". Più tardi ci sono dolori nella metà destra dell'addome, spesso un tumore è determinato dalla palpazione.

Per il cancro del colon-retto caratterizzato da dolore lancinante nel retto, frequente desiderio di defecare, seguito dal rilascio di muco dal sangue. Il sangue non si mescola con le feci, ma, a differenza delle emorroidi, viene rilasciato all'inizio del movimento intestinale. Le masse di feci possono includere pus, prodotti di degradazione del tumore.

Malattia diverticolare

La diverticolosi nella maggior parte dei casi colpisce l'intestino crasso, principalmente le sue sezioni di sinistra. L'incidenza della malattia aumenta con l'età, colpisce oltre il 60% della popolazione dopo 70 anni.

Il diverticolosi del colon senza complicazioni è solitamente asintomatico. L'infiammazione del diverticolo si manifesta:

  • dolore principalmente nell'addome sinistro;
  • sedia instabile;
  • diminuzione dell'appetito;
  • nausea;
  • aumento della temperatura;
  • leucocitosi.

La diverticolite è complicata da sanguinamento nel 3-5% dei pazienti. Spesso è profuso e si sviluppa all'improvviso. Segni di perdita di sangue acuta sono in aumento (debolezza, pallore della pelle, vertigini, tachicardia), poco sangue modificato appare nelle feci.

Colite ulcerosa e malattia di Crohn

Malattia infiammatoria intestinale con manifestazioni intestinali simili. Caratterizzato da un andamento ondulatorio con periodi di esacerbazione e remissione.

I principali sintomi della malattia sono:

  • diarrea sanguinolenta;
  • dolore addominale;
  • febbre con esacerbazioni.

Con la colite ulcerosa non specifica, la diarrea con il sangue può essere l'unico sintomo della malattia per un lungo periodo. Nella malattia di Crohn, il sanguinamento si verifica meno frequentemente e, a seconda del livello di danno, il sangue nelle feci può essere trovato sotto forma di grumi scuri o vene rosso vivo.

Oltre alle lesioni intestinali, ci sono sintomi sistemici (eritema nodoso, artrite, danni alla pelle e agli occhi, colangite sclerosante, ecc.)

Intestinale e altre infezioni

Il sanguinamento anale è a volte un sintomo di alcune malattie infettive (dissenteria, febbre tifoide, amebiasi, febbri emorragiche).

Per le malattie infettive è tipico:

  • esordio acuto;
  • febbre febbrile;
  • la debolezza;
  • mal di testa, dolori muscolari;
  • e altre manifestazioni di intossicazione: vomito, diarrea, forte dolore addominale.

Allo stesso tempo, il dolore addominale precede sempre il sanguinamento. Il sangue è solitamente scuro, mescolato con feci e muco.

Colite pseudomembranosa

Una delle complicazioni pericolose della terapia antibiotica. Più spesso si sviluppa sullo sfondo di sulfonamidi, clindamicina, ampicillina, lincomicina e preparazioni di cefalosporine.

La malattia si manifesta con dolori addominali crampi, sindrome da intossicazione, grave diarrea. La sedia è abbondante, acquosa, con forme severe - assume la forma di "brodo di riso". Nelle feci ci sono impurità patologiche: muco, sangue.

diagnostica

  • Esame rettale digitale Già nella fase di esame preliminare della zona perineale e dell'ano, è possibile diagnosticare la ragade anale e le emorroidi. Lo studio delle dita consente di valutare la mobilità della parete rettale, lo stato dei linfonodi.
  • Anoscopia e rectoromanoscopy. Permette di condurre uno studio visivo del retto e del colon sigmoideo distale. Utilizzando questi metodi, viene determinata la presenza di neoplasie della mucosa, erosioni, ulcere, ragadi, segni di infiammazione. Questi metodi consentono anche la biopsia dei tessuti seguita dalla coagulazione dell'area sanguinante.
  • Colonscopia. Il metodo più informativo che consente di ispezionare l'intestino crasso per tutta la sua lunghezza. Grazie alla sua alta risoluzione, utilizzando colonscopia grado di rilevare variazioni patologiche nell'intestino nelle primissime fasi, per condurre multiplo tessuto bioptico, eseguire la rimozione di polipi, coagulare sanguinamento vaso.
  • Clisma opaco. Studio a raggi X del colon. Utilizzando questo metodo, è impossibile determinare la fonte di sanguinamento, tuttavia, è possibile ottenere dati sulla malattia di base (diverticoli, neoplasie), che probabilmente ha causato il sanguinamento.

Quando devo consultare urgentemente un medico?

Il sangue normale nelle feci non dovrebbe essere. Qualsiasi, anche un sanguinamento minore dall'ano è un motivo per cercare cure mediche ed esami.

Tuttavia, ci sono un certo numero di situazioni in cui le cure mediche devono essere fornite immediatamente:

  • il sanguinamento è molto abbondante e non si ferma;
  • il sanguinamento dall'ano è accompagnato da vomito con sangue;
  • il sanguinamento è accompagnato da un netto peggioramento delle condizioni generali: pallore, grave debolezza, diminuzione della pressione sanguigna, vertigini, perdita di coscienza;
  • il sanguinamento è accompagnato da un aumento del dolore e della febbre.

Per sottoporsi ad un esame pianificato per il sanguinamento anale, prima di tutto, dovresti consultare un medico generico o un coloproctologo. Anche se la diagnosi sembra ovvia e innocua (ragade anale, emorroidi), è necessario condurre un esame completo dell'intestino per escludere una patologia più grave.

Il sangue dall'ano durante i movimenti intestinali è una causa seria di eccitazione!

Il sangue che viene rilasciato durante o dopo un movimento intestinale è un sintomo di molte malattie proctologiche, ed è più spesso notato dai pazienti.

Se il sangue appare una volta e in piccole quantità, allora raramente provoca ansia in una persona, ma invano!

Sangue come sintomo di malattie proctologiche

Molto spesso, il sangue durante e dopo il movimento intestinale si verifica a causa di alcune malattie proctologiche, che includono:

Le ragioni per il sanguinamento dall'ano durante un movimento intestinale, nel caso di queste malattie, sono le seguenti:

  1. Emorroidi derivano da vene varicose del retto. Il segno principale del verificarsi di questa malattia è il sangue scarlatto dopo la defecazione su carta. Ciò deriva dal fatto che le masse fecali danneggiano i coni emorroidali. Il paziente non sente sempre dolore durante lo scarico di sangue.
  2. La diverticolosi è una condizione patologica caratterizzata dalla presenza di piccole protrusioni sulle pareti intestinali. Con l'infiammazione delle protrusioni, c'è un rilascio di sangue dall'ano e un forte dolore nel paziente.
  3. I polipi sono neoplasie benigne. Se questa patologia non viene trattata tempestivamente, i polipi si trasformeranno in un tumore canceroso. Il sanguinamento si osserva quando i polipi sono danneggiati.
  4. Il tumore più comune nei pazienti è il cancro del colon. Con il suo sviluppo, c'è un rilascio di sangue dall'ano. Questa è una malattia molto pericolosa, che è accompagnata da dolore nell'addome.

Caratteristiche salienti

La natura del flusso sanguigno può variare a seconda delle caratteristiche della malattia:

  1. Se il paziente ha ragadi anali, il flusso sanguigno viene eseguito in piccole porzioni. Allo stesso tempo nell'ano, ci sono forti dolori. La mescolanza di sangue e feci non è osservata. In presenza di questa patologia, dopo un movimento intestinale, si osservano gocce di sangue sulla carta.
  2. Se il sangue del paziente viene osservato a causa della proctite, allora nelle feci ci sono strisce non solo di sangue, ma anche di muco.
  3. Se un paziente ha polipi, porta a uno sgabello con sangue. La quantità e la quantità di sangue prodotto sono direttamente influenzate dalla natura e dalla dimensione dei polipi. In tutti i casi, c'è mescolanza di sangue con le feci. La stessa perdita di sangue nei pazienti è anche osservata in oncopatologia.
  4. La colite è una malattia specifica in cui si formano ulcere sulla membrana mucosa del retto. Con lo sviluppo della patologia nell'uomo, ci sono feci liquide con sangue.
  5. Se un paziente ha una malattia da ulcera peptica, ha un grave sanguinamento anale.
  6. Con lo sviluppo della diverticolosi, il contenuto intestinale è mescolato con il sangue.

La natura del sanguinamento dipende direttamente dal decorso specifico di una particolare malattia in un paziente.

Ecco perché quando si effettua una diagnosi, i medici prestano necessariamente attenzione alle caratteristiche dell'assegnazione del sangue dei pazienti.

Sui fattori provocatori

Ci sono molte ragioni per cui il sangue viene prodotto durante e dopo un movimento intestinale.

Le cause principali di questa condizione patologica sono le malattie del tratto gastrointestinale o della malattia, che sono di natura infettiva.

L'aspetto del sangue nelle feci è influenzato da:

  • crepe nell'ano;
  • Morbo di Crohn;
  • emorroidi;
  • colite ulcerosa;
  • polipi intestinali;
  • ulcera duodenale o gastrica;
  • vene varicose nell'esofago;
  • tumori del tratto gastrointestinale;
  • tubercolosi intestinale.

Se il paziente ha uno sgabello con sangue, ma nessuna delle malattie elencate è stata identificata, cos'altro può essere:

  • febbre tifoide;
  • dissenteria;
  • salmonellosi;
  • febbre emorragica;
  • infezioni da rotavirus e enterovirus;
  • gonorrea;
  • la sifilide;
  • herpes;
  • granuloma venerea;
  • gonorrea rettale.

La causa del sangue nelle feci sono le invasioni elmintiche. Molto spesso questa condizione patologica si verifica a causa di schistosoma, amebiasi.

Se le pareti del tratto gastrointestinale sono ferite, allora porta anche alla comparsa di sangue nelle feci durante e dopo la defecazione.

Ad oggi, ci sono un numero enorme di malattie che portano alla comparsa di sanguinamento nelle feci.

Sedia con sangue in un uomo adulto

Molto spesso, il sangue durante la defecazione è osservato negli uomini, il più delle volte nei rappresentanti del sesso più forte, la perdita di sangue si verifica a causa dello sviluppo di emorroidi, cirrosi epatica, ulcera peptica, malattie oncologiche, malattie infettive, diverticoli intestinali, ecc.

Se un uomo prende ormoni per un periodo piuttosto lungo, allora questo porta allo sviluppo di questa condizione patologica.

Una causa abbastanza comune di una tale violazione può essere una predisposizione genetica. Con una maggiore acidità dello stomaco di un rappresentante maschile, ha anche sangue alle feci e dopo.

Anche le donne non sono facili

Il sangue scarlatto dall'ano durante la defecazione nelle donne è un problema abbastanza comune.

Si verifica durante lo sviluppo di polipi femminili, diverticolosi, emorroidi, ragadi rettali, polipi, cancro del colon.

Questa condizione patologica è molto spesso osservata nelle donne che si trovano in una posizione interessante. Questo perché il feto mette sotto pressione il tratto digestivo. Nella maggior parte dei casi, il sangue smette di essere rilasciato dopo la nascita del bambino.

Liquido, sanguinante e malato

Le feci liquide con sangue si verificano molto raramente. Questa patologia può verificarsi a seguito della reazione del corpo agli effetti delle sostanze tossiche.

Se lo sviluppo di microrganismi patogeni è osservato nel tratto gastrointestinale, questo porta al rilascio di sangue nel periodo di defecazione. Molto spesso si osservano feci molli con:

  • infezione da rotovirus;
  • dissenteria;
  • salmonellosi;
  • colite;
  • gastroenterite.

Se una persona mangia prodotti scadenti, allora questo causa la diarrea con il sangue. Il trattamento della patologia è diretto all'eliminazione dei suoi sintomi.

Ostruzione sanguinosa

La stitichezza con il sangue è molto comune negli uomini e nelle donne. La patologia si verifica a causa di danni alla mucosa delle masse fecali del colon.

La ragione per la comparsa di una tale condizione patologica può essere la scarsa nutrizione di un paziente. Se un paziente sviluppa disturbi neuro-regolatori o malattie intestinali, questo provoca stitichezza.

Uno stile di vita sedentario è anche la causa principale della patologia. Per il trattamento della stitichezza, il paziente deve solo condurre uno stile di vita sano.

Come essere che il momento da non perdere?

Il primo obiettivo nel trattamento di pazienti che hanno una perdita di sangue dopo un movimento intestinale è quello di diagnosticare correttamente.

A tal fine, il paziente viene sottoposto a uno studio da un gastroenterologo, supera le feci e le analisi del sangue. Se necessario, può essere indirizzato all'ecografia o alla risonanza magnetica.

Il trattamento della patologia più spesso consiste nell'eliminare le cause della sua insorgenza.

Ad esempio, se lo scarico di sangue appare a seguito di gastrite, allora questa particolare malattia viene trattata. La terapia farmacologica è più comunemente utilizzata per il trattamento. Ci sono casi in cui è necessario un intervento chirurgico.

Se non si esegue una cura tempestiva della patologia, questo può portare a determinate complicazioni.

Ad esempio, quando si possono osservare rotture nel retto dopo un certo tempo, le sue rotture.

Misure preventive

Al fine di evitare la comparsa di sangue durante le feci, è necessario osservare alcune misure preventive.

A tal fine, il paziente deve mangiare correttamente. Dovrebbe mangiare verdure, frutta e una varietà di prodotti, che includono fibre in piccole quantità.

Ciò contribuirà alla normale digestione e alla consistenza delle feci, che non irriterà le mucose del tratto gastrointestinale.

Inoltre, una persona deve mantenere uno stile di vita corretto. Deve muoversi molto, fare sport. Tutte queste misure preventive limiteranno la possibilità di violazioni e, di conseguenza, la possibilità di comparsa di sangue dopo la defecazione.

Il sangue nelle feci durante o dopo un atto di defecazione è una condizione patologica molto grave, che indica la presenza di un tratto gastrointestinale sconvolto.

Se noti i primi segni di patologia, allora dovrai cercare l'aiuto di un proctologo, che diagnostichi e prescriverà correttamente un trattamento razionale.

Defecazione del sangue: determinazione della causa del colore della perdita di sangue

Assicurati di prestare attenzione all'intensità e al colore dell'emorragia, alla presenza del dolore. C'è una grande differenza: si tratta di tracce di sangue sulla carta igienica, nella tazza del water, coaguli di sangue o forti emorragie dall'ano.

motivi

Le cause della perdita di sangue dall'ano sono molte. Questi possono essere ragadi anali o patologie gravi, ad esempio il cancro del colon. Una sedia con sangue in un bambino o un adulto è un motivo per andare in ospedale.

Cause di sanguinamento dall'ano:

  • sanguinamento dal retto o dal colon;
  • emorroidi;
  • sanguinamento da diverse parti del tubo digerente;
  • tumori maligni dell'intestino inferiore e dell'esofago;
  • ragadi anali;
  • cancro allo stomaco o all'intestino;
  • colite ulcerosa;
  • Morbo di Crohn;
  • gozzo;
  • infezioni intestinali;
  • tubercolosi intestinale;
  • infezione da parassita.

L'aspetto del sangue durante i movimenti intestinali può essere associato all'assunzione di farmaci. In questo caso, è necessario abbandonare questi farmaci. A volte il verificarsi di sangue durante i movimenti intestinali è associato a malattie virali.
Con la colite ulcerosa, il morbo di Crohn o la disbiosi, i coaguli di sangue rosso scuro compaiono nelle feci. Dolore assente.

La comparsa di sangue scarlatto alla fine dell'atto di defecazione su carta igienica con stitichezza è la norma. Questo succede quando l'ano è rotto.

Lo spotting con emorroidi, ragadi anali e cancro può essere visto non solo nelle feci, ma anche su carta igienica e biancheria intima. I coaguli di sangue nell'ano sono sempre accompagnati da forti dolori e sanguinamento dall'ano.

Se le feci molli con sangue sono accompagnate da dolore addominale e frustrazione, l'infezione intestinale è molto probabilmente la causa. Le probabilità di dissenteria e salmonellosi sono alte.

L'escrezione di sangue dall'ano nelle donne e negli uomini può essere scatenata da un trauma al retto. Il dolore e il sangue durante i movimenti intestinali si verificano non solo con costipazione, ragadi anali ed emorroidi. Coaguli scuri dall'ano, che causano forti dolori, possono essere il risultato di un diverticolo nell'intestino crasso.

Il sintomo più pericoloso è il sangue nascosto senza dolore. Questo è un segno di gravi malattie del tratto gastrointestinale, come il cancro al colon, lesioni parassitarie, tumori maligni dello stomaco, dell'esofago o del retto.

Alcune medicine e alimenti possono macchiare le feci, conferendole una tonalità rosso scuro o bordeaux. Per non preoccuparsi invano, è necessario escludere dalla dieta barbabietole, mirtilli, altre bacche rosse e verdure, così come carbone attivo e preparazioni di ferro per 2-3 giorni. Se le feci rimangono rosse, devi andare all'ospedale.

Se durante la defecazione nelle donne senza sangue, il sangue scorre, può essere una conseguenza dell'anemia sideropenica.

Nei neonati, la comparsa di sangue durante un movimento intestinale può essere associata a stitichezza, ragadi anali, disbiosi, dermatite atopica, infezioni intestinali, processi infiammatori e polipi nell'intestino ed elmintiasi.

Per la stitichezza cronica nei bambini è necessario andare dal medico.

Cosa significa il colore del sangue?

La posizione dell'emorragia può essere determinata dal colore del sangue durante un movimento intestinale: in quale parte del tratto gastrointestinale si trova la perdita di sangue.

Se la fonte di sanguinamento è nell'ano, c'è sempre sangue rosso. Più vicino è il luogo della perdita di sangue, più luminosa è la scarica sanguinante. Funzionalità per tipo e colore:

  • Con la sconfitta del tratto GI inferiore (retto e colon sigmoideo, ano) c'è sangue rosso vivo.
  • Scolo rosso scuro o bordeaux appare quando sanguina nel colon e nell'intestino trasversale.
  • Il sangue nero o di catrame (melena) dall'ano senza dolore indica una perdita di sangue nel tratto gastrointestinale superiore, ad esempio in ulcera gastrica o ulcera duodenale.
  • L'aspetto del sangue scarlatto sulle feci, non mescolato con le feci indica ragadi anali o sanguinamento da emorroidi. La persona sente anche prurito e bruciore nell'ano. Il sangue può gocciolare separatamente dopo l'atto fecale o rimanere sulla carta igienica. Il colore scarlatto può anche indicare il cancro del retto.

Autotest

Per valutare in modo indipendente la gravità della condizione, è necessario determinare il tipo e il colore delle secrezioni ematiche, la loro intensità. Dopo ciò, sarà chiaro in quale dipartimento si è verificato il sanguinamento.

Successivamente, dovresti valutare la salute generale. Se c'è debolezza, nausea, vomito, mal di testa, disturbi addominali, vertigini o un aumento della temperatura corporea, allora è meglio andare in ospedale. Può essere un'infezione intestinale, uno stomaco o un'ulcera duodenale o una neoplasia maligna del tratto gastrointestinale. Il paziente ha bisogno di una terapia farmacologica speciale.

Negli uomini, il sanguinamento delle feci può verificarsi nel carcinoma della prostata, nelle donne con vene varicose del perineo e nell'endometriosi intestinale.


Qualsiasi sanguinamento, anche minore, dovrebbe essere trattato.

Quale dottore dovrei consultare se c'è sangue durante un movimento intestinale?

Con l'aspetto del sangue nelle feci, non importa in uomini o donne, è necessario visitare un terapeuta e proctologo. In futuro, potrebbe essere necessario l'aiuto di un gastroenterologo. Se il bambino ha delle feci ematiche, il bambino deve essere immediatamente mostrato al pediatra.

Metodi diagnostici

Prima di trattare il sanguinamento dall'ano, è necessario scoprirne la causa. Dopo essere andato in ospedale, il medico ordinerà un esame.

Include:

  • analisi del sangue occulto nelle feci;
  • coprogram;
  • analisi delle feci sulle uova dei vermi;
  • sigmoidoscopia: esame dell'intestino crasso a una distanza massima di 40 cm;
  • esame rettale del retto inferiore;
  • ispezione visiva dell'ano.

Per chiarire la diagnosi possono essere necessari metodi strumentali di diagnosi - ecografia dell'intestino crasso, tratto gastrointestinale a raggi X e colonscopia.

Il sanguinamento nascosto viene rilevato dalla reazione di Gregersen. 3 giorni prima del test, non puoi mangiare carne, pesce, preparazioni di ferro e lavarti i denti. Il risultato è positivo se dopo il trattamento con acido acetico, le feci diventano blu o verdi.

Se il sanguinamento dal tratto gastrointestinale superiore, quindi la diagnosi è un gastroenterologo. All'esame, il medico palpa l'addome, l'ecografia dello stomaco e dell'intestino tenue. Inoltre, potrebbe essere necessaria la gastroscopia o la fibrogastroduodenoscopia.

Quando è necessario l'aiuto di emergenza?

Le feci con sangue dovrebbero essere la ragione per andare in ospedale in questi casi:

  • Scarico abbondante di sangue o coaguli scarlatti.
  • Lieve ma prolungato sanguinamento dall'ano. Le gocce di sangue non rimangono solo sulla carta igienica dopo un movimento intestinale, ma anche sulla biancheria intima. Durata della defecazione con sangue per più di una settimana.
  • Simultaneamente con sanguinamento, si verifica un'emorragia e il benessere del paziente si deteriora.
  • Le feci di sangue sono associate alla febbre. Questo è sempre un segno di infezione o infiammazione.

Una ragade anale può causare così tanto sanguinamento che il paziente avrà bisogno di cure mediche.

Con la comparsa di sanguinamento nelle feci, è necessario visitare un proctologo. Il sanguinamento causato da malattie gastrointestinali è sempre accompagnato da ulteriori sintomi sotto forma di nausea, vomito e dolore addominale.

Pubblicazioni Sul Trattamento Delle Vene Varicose

Bendaggio del piede con bendaggio elastico dopo l'intervento chirurgico

Prima di rispondere alla domanda su quanto può essere indossata una benda elastica, vediamo di cosa si tratta e perché è applicata.

Dolore e pesantezza alle gambe

Molto spesso, il dolore e la pesantezza delle gambe si verificano a causa della fatica banale. In tal caso, se i sintomi compaiono di tanto in tanto, specialmente entro la fine della giornata, non dovresti preoccuparti di alcuna malattia.