Gonfiore delle gambe durante la gravidanza

L'edema periferico è un sintomo di varie condizioni, manifestato da un aumento del volume dei tessuti dovuto all'accumulo di liquido in eccesso in essi.

Il meccanismo dell'edema può essere descritto come sudorazione della porzione liquida di sangue (plasma) dai piccoli vasi nei tessuti circostanti. Anche qui la forza di gravità è importante, quindi, prima di tutto, l'edema appare sui piedi, quindi si diffonde lungo gli stinchi dal basso verso l'alto. Con edema diffuso, le mani, il viso e la parete addominale anteriore sono incluse nel processo.

Secondo il meccanismo del gonfiore sono:

1) Idrostatico (si verifica quando c'è difficoltà nel deflusso del sangue, come le malattie cardiache)
2) Neurogenico (violazione dell'innervazione dei vasi sanguigni, motivo per cui svolgono la loro funzione in modo incompleto)
3) Ipoproteinemica (riduzione del contenuto proteico nel sangue, per cui il sangue diventa più fluido e più facile da sudare attraverso la parete vascolare)
4) Membranogenic (violazione dell'integrità della parete vascolare)
5) Infiammatorio (tutti i tipi di infiammazione, comprese le reazioni allergiche, possono essere accompagnati da edema)

Più spesso, l'edema è solo un sintomo di una particolare condizione e la causa stessa è raccomandata per essere trattata. Ma nel caso di gonfiore delle gambe durante la gravidanza, la situazione non è così chiara. Consideriamo le cause più comuni di edema delle gambe in una donna incinta. Tutte le malattie di cui parleremo hanno uno dei meccanismi sopra elencati.

Cause di edema delle gambe in una donna incinta:

1. Primaria (non correlata alla gravidanza)

- tromboflebite (trombosi con infiammazione della parete venosa e formazione di un coagulo di sangue che copre il lume venoso)

- flebotrombosi (una malattia delle vene, che è caratterizzata dalla formazione di masse trombotiche, fino ad una completa sovrapposizione del lume della vena)

Sia la tromboflebite che la flebotrombosi sono lesioni il più spesso unilaterali e rappresentano un motivo urgente per contattare un chirurgo (se possibile immediatamente un chirurgo vascolare) o un flebologo. Queste condizioni possono essere causate da patologie della vena e disturbi emorragici (una tendenza all'ispessimento del sangue), oppure possono essere innescati dalla gravidanza (se c'era una predisposizione ereditaria, ma prima non c'erano condizioni acute).

- reazione allergica (può verificarsi in modo acuto e può seguire un corso recidivante)

- gonfiore dopo ferite (fratture, lussazioni e distorsioni)

- vene varicose degli arti inferiori (questa è la causa più comune di edema delle gambe nelle donne e, in particolare, nelle donne in gravidanza; l'edema è "molle", diminuisce in posizione orizzontale e aumenta di sera)

- malattia renale (pielonefrite, glomerulonefrite e altri danni ai reni, accompagnata da sintomi di insufficienza renale)

- malattie cardiache (malattie cardiache con la formazione di insufficienza cardiaca: difetti cardiaci, distrofia miocardica, ipertensione arteriosa prolungata e altri)

- edema linfatico (più denso dell'edema venoso, non dipende dal carico statico e non diminuisce dopo il riposo, è più spesso unilaterale, si sviluppa a causa dell'accumulo di liquido ad alto contenuto proteico nei tessuti)

- ipotiroidismo (insufficiente funzione ormonale della ghiandola tiroidea è accompagnata dallo sviluppo di gonfiore delle gambe e del viso, letargia, sonnolenza, secchezza e desquamazione della pelle, in particolare i gomiti, e influenza anche lo sviluppo fisico e mentale del feto)

- piedi piatti (carico irregolare costante sui muscoli delle gambe interferisce con la normale circolazione sanguigna, l'output è scarpe ortopediche)

1.3 gonfiore dovuto a cause esterne

- da tempo seduto in una poltrona profonda, in una posizione da una gamba all'altra, con le gambe incrociate o piegato una gamba sotto di sé

- consumo eccessivo di cibi salati e in salamoia, cibi grassi e liquidi

- carico di posizione prolungato (in piedi prolungato sulle gambe, camminando eccessivamente lungo)

- scarpe sbagliate (il tallone è considerato ottimale per 2-6 cm, il tacco alto aumenta il carico sulla colonna vertebrale e le articolazioni del ginocchio e contribuisce al loro invecchiamento precoce, le scarpe senza tacchi violano più spesso la postura)

2. Secondario (causato dalla gravidanza)

2.1 Edema gravida, non accompagnata da ipertensione arteriosa e proteinuria (aumento delle proteine ​​nelle urine)

Gli edemi causati dalla gravidanza sono evidenziati nell'apposita sezione della Classificazione internazionale delle malattie (ICD) e hanno il codice O12.

2.2 Preeclampsia (codice O 11)

Cause di edema in una donna incinta (O 12):

- cambiamento nel metabolismo del sale marino
- cambiamento della struttura della parete vascolare

Il progesterone (un ormone che preserva la gravidanza) è progettato per supportare costantemente l'utero in uno stato rilassato (rimuove il tono). Ma allo stesso tempo, il tono di molte altre strutture muscolari, in particolare la parete venosa, diminuisce.

Le vene diventano meno elastiche e si allungano facilmente, il sangue si deposita in esse e la pressione intravascolare aumenta, la parte liquida del sangue viene sudata nel tessuto. Il progesterone contribuisce anche alla ritenzione di sali e fluidi, che è importante per lo stesso tono normale dell'utero e la preparazione delle ghiandole mammarie per l'allattamento.

Pertanto, la gravidanza è un potente fattore provocatorio per la comparsa di edema delle gambe, anche se altrimenti si è completamente sani.

- difficoltà meccanica nel deflusso di sangue e linfa dagli arti inferiori (l'utero gravido comprime i vasi e previene in tal modo il pieno deflusso di sangue e linfa dagli arti inferiori)

- un aumento del peso corporeo aumenta il carico sul sistema urinario e su altri sistemi corporei.

Diagnosi di edema durante la gravidanza

Indipendentemente, è possibile verificare la presenza di edema in questo modo: si dovrebbe fare clic sulla parte inferiore della gamba nella parte anteriore, dove è più facile sondare l'osso fibulare. Quando viene premuto, il foro rimane, che non si riprende in pochi minuti? Quindi c'è gonfiore. Sui piedi, il gonfiore può essere sentito sulla schiena e dai lati.

Inoltre, quando tracce di edema di calze o scarpe, le solite scarpe diventano piccole.

Prima di tutto, è necessario assicurarsi che oltre all'edema non ci siano altri sintomi patologici. Per fare ciò, effettuare un minimo diagnostico:

- emocromo completo (KLA). Nel KLA, possiamo osservare l'ispessimento del sangue dovuto al fatto che la parte liquida del sangue entra nel tessuto, manifestazioni di infiammazione (conta dei leucociti elevati e ESR).

- analisi delle urine (OAM). In OAM, siamo interessati principalmente alle proteine, normalmente non ci sono proteine, l'indicatore 0,033 0,0 richiede il controllo OAM e visite più frequenti all'ostetrico-ginecologo locale, tassi più alti sono un segno di edema della donna incinta a un'altra patologia (la preeclampsia sarà discussa di seguito).

- analisi del sangue biochimica (BAC). Nel LHC, è necessario controllare la proteina totale e le sue frazioni, ALT, ASAT, bilirubina, urea, zucchero. Questo è il numero minimo di indicatori che aiutano a diagnosticare / escludere violazioni più gravi.

- proteinuria giornaliera. Questa misurazione della quantità di proteine ​​perse dal corpo nelle urine al giorno aiuta ad orientare gli specialisti a un esame più approfondito.

- Monitoraggio della pressione arteriosa nelle 24 ore (monitoraggio ABPM o Holter). Questo studio consiste nell'installare un apparecchio per misurare la pressione sanguigna e un dispositivo di registrazione ad esso collegato per un giorno. Il paziente deve condurre una vita normale e svolgere anche diversi test diagnostici entro un giorno (sdraiarsi per un certo tempo sul retro, sul lato e così via, salire le scale). Tutti gli eventi sono registrati nel diario, in modo che in seguito uno specialista della diagnostica funzionale possa abbinare gli aumenti della pressione sanguigna e delle pulsazioni con periodi di esercizio o riposo.

- se necessario, ulteriore consultazione del terapeuta e dell'oculista (con una visita del giorno dell'occhio, che riflette i cambiamenti ipertonici).

Trattamento dell'edema durante la gravidanza

Trattamento di edema gravida, non accompagnata da proteinuria e ipertensione arteriosa.

- esercizio razionale

Non esiste un numero chiaro di metri da superare. Devi iniziare dalla tua forma fisica e dal tuo benessere.

- la restrizione del liquido a 1200-1500 ml, a volte meno (il peso del paziente è anche preso in considerazione), minestre e frutta-verdura dovrebbero essere inclusi nel conteggio dei liquidi.

I cibi piccanti, affumicati, dolci e salati causano sete e più acqua viene consumata. Dovresti anche sapere che la sete è arricchita da cibi secchi, come uova sode, ricotta secca, carne bollita, ecc. Questi cibi sani dovrebbero essere consumati con sughi e salse.

Se il trattamento con aminofillina è inteso, allora è necessario abbandonare il caffè e altri prodotti contenenti caffeina.

- terapia posizionale o terapia posizionale

La terapia consiste nel prendere la posizione del ginocchio-gomito per 3-15 minuti fino a 6 volte al giorno a causa del benessere. L'effetto si ottiene riducendo la compressione delle vie urinarie e dei vasi sanguigni dei reni dell'utero gravido, la minzione accelera e il liquido in eccesso viene escreto dai reni. Nonostante l'apparente primitività della raccomandazione, è piuttosto un mezzo efficace di esposizione con un uso regolare.

Questa posizione deve essere usata con cautela nelle donne la cui gravidanza procede con i fenomeni di terminazione minacciata, falsi combattimenti.

- diuretici a base di erbe

Canephron, 2 compresse 3 volte al giorno (una soluzione alcolica dello stesso farmaco non è raccomandata durante la gravidanza poiché è una somministrazione a lungo termine) viene applicata secondo diversi regimi, da 10-14 giorni a una dose permanente (10 giorni di assunzione, 10 giorni di interruzione e così via). La scelta del regime viene effettuata da un medico (medico generico o ostetrico che conduce la gravidanza), tenendo conto dei risultati dei test, l'effetto ottenuto.

Brusniver su 1 pacchetto di filtri 3-4 volte al giorno per un lungo periodo di tempo, nel tempo, la dose può essere ridotta a 1-2 volte al giorno, specialmente se può essere combinata con altri farmaci diuretici. Il regime è determinato dal medico.

In precedenza, eufillin è stato utilizzato attivamente per il trattamento dell'edema (150 mg 1-3 volte al giorno per non più di 3 giorni), ora è usato molto meno frequentemente, poiché ci sono effetti collaterali (tachicardia nella madre e nel feto, aritmia, vertigini) e in caso di inefficienza di altri farmaci.

È effettuato nelle condizioni del giorno o all'ospedale 24 ore su 24, il medico calcola la dose di solfato di magnesio.

Infine, il gonfiore si ferma solo dopo la nascita del bambino. Il nostro compito è prevenire edemi pronunciati e generalizzati e prevenire lo sviluppo di condizioni più gravi, come la preeclampsia.

preeclampsia

La preeclampsia è una condizione patologica unica per le donne incinte.

- aumento della pressione sanguigna da 140/90 mm.rt.st. fino a 159/89 mm.rt.st.
- lieve gonfiore
- proteinuria moderata

- aumento della pressione sanguigna a 160/90 mm.rt.st. e sopra
- edema generalizzato
- proteinuria
- mal di testa nella regione temporale-temporale
- dolore e pesantezza nell'ipocondrio destro e nell'epigastrio (area "sotto il cucchiaio")
- disabilità visiva (lampi di "mosche prima degli occhi", bagliori di luce, visione offuscata e offuscata)

Qualsiasi manifestazione di grave pre-eclampsia richiede cure mediche immediate e sono un pretesto per chiamare una brigata di ambulanza.

L'esame è lo stesso di edema. Proprio al fine di rilevare lo sviluppo della preeclampsia il più presto possibile, le donne in gravidanza sottoposti a esami del sangue e delle urine così spesso. A volte lo sviluppo del processo patologico avviene inosservato e il paziente si sente bene fisicamente.

Trattamento preeclampsia

Se esiste una combinazione di edema e moderata proteinuria o una combinazione di ipertensione moderata e trattabile con edema delle gambe, il trattamento può essere iniziato in regime ambulatoriale e in day hospital. Le manifestazioni patologiche più pronunciate sono soggette a ricovero in ospedale ostetrico nel dipartimento di patologia della gravidanza.

- esercizio razionale e nutrizione
- terapia posizionale
- farmaci diuretici

I farmaci vengono utilizzati allo stesso modo, ad eccezione dell'amminofillina, che in questo caso può provocare improvvisi cali di pressione sanguigna, fino al collasso e alla sincope.

- terapia antipertensiva

1. Il farmaco della prima linea: la metildopa (dopegit) è un farmaco sicuro da assumere durante la gravidanza. Dopegit 250 mg viene usato da 1 compressa 2-3 volte al giorno a 2 compresse 4 volte al giorno. La dose è determinata dal medico in base alla tollerabilità e all'effetto.

2. Preparazioni della seconda linea: beta-bloccanti (metoprololo) e bloccanti del calcio lento (nifedipina). Usato come farmaco aggiuntivo con l'inefficacia della metildopa nella dose massima consentita. La decisione di iniziare a prendere questi farmaci e la dose sarà determinata dal medico, poiché ci sono effetti collaterali per la madre e il feto.

3. Altri: i diuretici tiazidici (idroclorotiazide), utilizzati in caso di inefficacia delle preparazioni di cui sopra, aumento persistente della pressione arteriosa, sono usati meno frequentemente.

- terapia di magnesia

Il solfato di magnesio in questo caso è usato come anticonvulsivo, prevenendo il passaggio della preeclampsia all'eclampsia (convulsioni), oltre ad avere l'effetto diuretico necessario.

Quindi, l'edema di una donna incinta è uno stato molto ambiguo, da un edema posizionale relativamente "innocuo" allo sviluppo della pre-eclampsia grave. Prevenire lo sviluppo di tali condizioni è impossibile al 100%, specialmente durante la prima gravidanza. Nessuno può sapere come il corpo di questa donna reagirà a un nuovo stato: la gravidanza. Per poter trasportare in sicurezza il bambino, per mantenere la salute della madre e del bambino, è necessario essere controllati regolarmente dall'ostetrico-ginecologo, monitorare la dieta e il peso, chiedere informazioni su tutti i problemi eccitanti, non nascondere i reclami e seguire sempre le istruzioni degli specialisti. Abbi cura di te e sii sano!

Perché le gambe si gonfiano durante la gravidanza e come prevenirlo

Più di un terzo delle donne in gravidanza ha edema, che può essere localizzato sul viso o sulle mani, ma la maggior parte soffre di edema alle gambe. Le donne prendono raramente questo problema sul serio, vedendolo come normale. Tuttavia, questo può indicare malattie che minacciano il normale corso della gravidanza e, a volte, la salute materna e fetale. Questo è il motivo per cui è necessario essere in grado di distinguere il gonfiore fisiologico delle gambe durante la gravidanza da patologico.

Come rilevare il gonfiore

Inizialmente, l'edema appare sulle caviglie, poi cadendo ai piedi, nei casi gravi, si estende sopra - ai polpacci e alle ginocchia. Non è sempre possibile rilevarli immediatamente sullo sfondo del guadagno di peso complessivo. Ci sono diversi segni con cui un problema può essere riconosciuto nel tempo:

  1. Le scarpe abituali diventano strette. Il punto non è nel chilogrammo guadagnato, perché i piedi sono una parte del corpo che è raramente soggetta ad accumulo di grasso. Ma l'accumulo di liquidi è in grado di realizzare piccoli stivali o scarpe che si adattano solo ieri.
  2. La comparsa di ammaccature non assorbibili nel luogo di pressione. Se premi lo stinco, puoi vedere come si forma la fossa. In condizioni normali, passa in un secondo. Se il buco rimane a lungo, stiamo parlando di edema. Possono essere riconosciuti dal modo in cui rimane l'impronta di un elastico, che non passa da molto tempo.
  3. Pelle pallida e tesa. Allungandosi sotto l'azione del fluido accumulato, la pelle diventa sottile e appare lucida.
  4. Guadagno di peso veloce Alzandosi ancora una volta sulla bilancia, la donna incinta è sorpresa dei chili che ha guadagnato, mentre la dieta è aggiustata.
  5. La quantità di liquido rilasciato è inferiore a quella consumata. Se durante la gravidanza viene bevuto il litro e mezzo d'acqua prescritti al giorno, e molto meno viene escreto, questo indica il suo ritardo nel corpo. Per assicurarsi che le ipotesi siano corrette, è sufficiente calcolare l'assunzione giornaliera di liquidi (che include bevande, brodi, sughi, ecc.) E la diuresi giornaliera.

Nella maggior parte dei casi, l'edema può essere curato, ma per questo è necessario identificare la causa che li ha causati.

Cause di edema

Le gambe si gonfiano durante la gravidanza abbastanza spesso, poiché sono loro che trasportano un carico pesante. L'edema, di norma, causa una grande quantità di liquido accumulato nei tessuti del corpo. Spesso questa condizione è associata a cambiamenti fisiologici durante la gravidanza. Nella maggior parte dei casi, l'edema si verifica dopo 28-30 settimane, è durante questo periodo che si verifica lo sviluppo intensivo del feto. L'utero allargato mette sotto pressione la grande vena cava e le vene pelviche, che distruggono il flusso sanguigno dalle gambe alla parte superiore del corpo e al cuore.

Ci sono altri motivi causati dallo stile di vita o da fattori esterni:

  • lungo movimento;
  • scarpe scomode;
  • alte temperature;
  • essere in una stanza soffocante;
  • nutrizione scorretta.

La nicotina è anche in grado di provocare la formazione di edema, perché colpisce estremamente negativamente i vasi sanguigni. Pertanto, è meglio sbarazzarsi di una cattiva abitudine non appena una donna scopre la gravidanza.

Video: ostetrico-ginecologo sulle cause e la prevenzione dell'edema durante la gravidanza

Condizioni pericolose

Se tutti i fattori vengono eliminati, ma la donna incinta continua a essere disturbata dall'eccessivo accumulo di liquidi, vale la pena visitare un medico che ordinerà un esame per verificare il funzionamento di tutti gli organi e sistemi:

  1. Nella maggior parte dei casi, l'edema delle gambe durante la gravidanza è causato dal lavoro anormale dei reni che subiscono un doppio carico durante questo periodo: svolgendo le stesse funzioni, sono anche responsabili della rimozione dei prodotti di scarto del feto.
  2. La rottura del flusso sanguigno causata dalla compressione di grandi vasi, porta alla distruzione del sistema cardiovascolare, che è anche irto della comparsa di forti gonfiori.
  3. Se il gonfiore appare su una gamba, allora ci sono sensazioni dolorose, l'arrossamento è molto probabilmente la causa del blocco della nave o della trombosi.

Queste condizioni durante la gravidanza comportano un rischio per la salute, quindi quando compaiono i primi sintomi, la donna viene posta in un ospedale per l'osservazione.

Quando vale la pena suonare l'allarme

L'edema non è sempre una preoccupazione. Se compaiono dopo una lunga permanenza in piedi in una stanza soffocante o dopo che una grande quantità di liquidi sono passati, passano dopo averli riposati, mentre la loro salute rimane normale, quindi non devi andare nel panico. Basta regolare la modalità di riposo e cibo, in modo che tutto ritorni alla normalità.

In caso di edema prolungato e presenza di altri sintomi allarmanti, non si deve effettuare una visita dal medico: il gonfiore può essere non solo esterno. Non trovando uscita, il fluido comincia ad accumularsi nei muscoli degli organi interni, inclusi i muscoli dell'utero, il che porta a difficoltà nel somministrare ossigeno al feto.

Il gonfiore delle gambe durante la gravidanza spesso indica l'insorgenza di una malattia così grave come la preeclampsia o la tossicosi tardiva. Questa condizione porta ad un aumento della pressione sanguigna, che provoca una violazione del flusso di sangue placentare e ipossia. Quando preeclampsia, non solo si gonfiano le gambe, anche le mani e il viso si gonfiano, le proteine ​​appaiono nelle urine. La gestosi nelle sue manifestazioni gravi è un'indicazione per il trattamento delle donne incinte in ospedale.

Video: segni, prevenzione e trattamento della preeclampsia

Come prevenire la comparsa di edema durante la gravidanza

Quando si tratta di preeclampsia, non bisogna automedicare, poiché le conseguenze possono essere piuttosto tristi. L'edema fisiologico può essere prevenuto.

La nutrizione durante la gravidanza gioca un ruolo enorme: è questo che non consente di ottenere quei chili in più che aggravano la pressione sugli arti inferiori. Inoltre, una corretta alimentazione è in grado di stabilire il lavoro del sistema urinario. La dieta dovrebbe includere alimenti con sufficiente contenuto di vitamina C, verdura e frutta, tra cui la preferenza è data alle arance e limoni, verdure - sedano e prezzemolo, cipolle verdi. Il menu include aglio, ha un effetto positivo sul sistema circolatorio. Ma dal grasso, dal piccante, dal dolce e dal salato è meglio rifiutare: tali prodotti trattengono il liquido.

Una volta alla settimana, si consiglia alle donne incinte di organizzare una giornata di digiuno. La dieta facoltativa dirà al medico. Si nota che in un giorno di digiuno il corpo è in grado di portare fino a due litri di liquido indesiderato.

Particolare attenzione è rivolta al regime di bere. Molte donne incinte che soffrono di edema cercano di ridurre il consumo di acqua. E questo è un grave errore. Il fatto è che il corpo è sotto stress da una mancanza di fluido, iniziando a conservarlo per il futuro, il che porta alla formazione di edema ancora maggiore. Si consiglia alle donne incinte di bere almeno 1,5 litri di liquidi al giorno, ed è meglio se si tratta di acqua depurata senza gas.

Non dobbiamo dimenticare complessi vitaminici speciali che rafforzano le pareti dei vasi sanguigni e migliorano la microcircolazione. Questi sono farmaci, quindi è necessario assumerli solo dopo aver consultato il medico. Inoltre, i medici raccomandano di indossare calze a compressione. Essi facilitano notevolmente lo stato durante la gravidanza, rimuovendo parte del carico dalle gambe, riducendo così il gonfiore.

Rimedi popolari per l'edema delle gambe

Non meno efficaci rimedi popolari contro il gonfiore delle gambe durante la gravidanza. Spesso, anche i medici li raccomandano alle donne:

1. La foglia di cavolo ha un'azione anti-edema ed anti-infiammatoria eccellente. I fogli superiori, verde scuro, sono ben raffreddati, leggermente battuti, in modo che il succo appaia e si impongano sul luogo gonfio. Quando il foglio viene riscaldato, viene sostituito con un altro, più raffreddato.

2. I preparati a base di erbe raccomandati durante la gravidanza hanno un lieve effetto diuretico e consentono di rimuovere il liquido in eccesso. Non è possibile utilizzare droghe sintetiche con un pronunciato effetto diuretico: poiché insieme con l'urina dagli elementi traccia del corpo, in particolare di potassio e magnesio, è necessario che il cuore funzioni. La mancanza di queste o altre sostanze può influire negativamente sullo sviluppo del feto.

3. L'infusione di albicocche secche non solo compenserà la mancanza di vitamine, ma rimuoverà anche il liquido in eccesso. Per la sua preparazione, una manciata di frutta secca viene versata con mezzo litro di acqua calda bollita (non acqua bollente, in modo che le vitamine contenute nel prodotto non si dissolvano) e insistono per 2-3 ore. Successivamente, l'infusione è suddivisa in 4 dosi e bevande al giorno.

4. Massaggiare le gambe con olio di pesca aiuterà a stabilire la circolazione sanguigna. Gli oli essenziali sono meglio non usare, poiché un forte odore può causare gravi allergie, anche se tale reazione non è stata osservata prima della gravidanza. Il massaggio migliora la circolazione sanguigna e allevia la tensione.

Posa raccomandata durante la gravidanza

Durante la gravidanza, le gambe si gonfiano e dalla posizione scomoda. È inaccettabile gettare le gambe, poiché questa disposizione impedisce la normale circolazione del sangue nel bacino e nelle gambe.

Al contrario, la corretta posizione del corpo non può solo alleviare la fatica, rilassare i muscoli tesi, ma anche ripristinare il deflusso del fluido dagli arti inferiori. Dopo una lunga camminata, è consigliabile sollevare le gambe in modo che i piedi si trovino sopra il livello dei fianchi. Puoi sdraiarti sul letto e mettere un cuscino per il volume.

La cosiddetta postura del gomito del ginocchio aiuta. Per fare questo, devi stare a quattro zampe, appoggiando le braccia piegate ai gomiti e le gambe piegate alle ginocchia. Si consiglia di stare in piedi per 10-15 minuti diverse volte al giorno. In questa posizione, una donna incinta offre riposo ai reni, che vengono liberati dalla gravità del feto, la loro circolazione sanguigna e il lavoro sono migliorati.

Dormire in tarda gravidanza è consentito solo sul lato per alleviare la vena cava inferiore. Lo schienale non è molto indesiderabile: dal momento che il feto pizzica ancora di più le grandi arterie.

Il gonfiore delle gambe durante la gravidanza offre molte esperienze alla futura mamma, specialmente se non passano mentre osservano tutte le raccomandazioni. Dopo la nascita, il lavoro dei reni, altri organi e sistemi viene ripristinato, e l'edema, di regola, non dà più fastidio.

Edema in gravidanza: 7 importanti raccomandazioni del medico

Edema durante la gravidanza - una condizione che si verifica nella maggior parte delle donne. Secondo le statistiche, solo il 20% delle donne incinte non le incontra. Spesso, l'edema non influenza il corpo della futura madre e del suo bambino, ma a volte può accompagnare condizioni piuttosto pericolose che richiedono esame e trattamento. Quali sono i gonfiori durante la gravidanza ed è necessario trattare una qualsiasi delle loro manifestazioni?

Isabella Charchyan
Ostetrico-ginecologo, Mosca

L'edema è un eccessivo accumulo di liquido nello spazio interstiziale di qualsiasi parte del corpo. Durante la gravidanza, la quantità di fluido che circola nel corpo di una donna quasi raddoppia, come è contenuta nel liquido amniotico, la placenta, ed è anche necessaria per il bambino in crescita e il suo sistema circolatorio. Allo stesso tempo, i cambiamenti del metabolismo del sale dell'acqua (il sodio si accumula nei vasi, che ritarda l'escrezione del liquido) e l'utero in crescita esercitano una pressione sui vasi e sugli organi, che rallenta la circolazione sanguigna e promuove la ritenzione di liquidi. Oltre a tutto questo, un cambiamento nei livelli ormonali durante questo periodo provoca una sensazione di sete, che porta anche all'edema.

L'edema come una sindrome accompagna molte malattie di vari organi e sistemi corporei: endocrino, cardiovascolare, renale e altri processi infiammatori.

Gli edemi (soprattutto quelli di grandi dimensioni) non sono solo un sintomo che sembra sgradevole e causa disagio. Possono essere abbastanza pericolosi. A causa del forte gonfiore della madre, il bambino può sperimentare ipossia (mancanza di ossigeno) e la stessa madre in attesa può soffrire di edema degli organi interni e, di conseguenza, di interrompere il proprio lavoro. L'edema può anche essere uno dei sintomi della preeclampsia - una condizione in cui un grado grave può persino essere una questione di parto precoce. Pertanto, l'aspetto (e anche la loro possibile apparizione) è importante da tracciare in una fase molto precoce.

Tuttavia, a volte anche un edema grave non infastidisce una donna incinta e il suo benessere rimane soddisfacente. Anche in una situazione del genere, è meglio consultare un medico, poiché in oltre il 90% di questi casi la condizione peggiora (la proteina appare nelle urine, aumenta la pressione) e si trasforma in preeclampsia.

Di norma, l'edema inizia a disturbare la donna incinta dalla 30a settimana (e con la gestosi - dalla 20a settimana) della gravidanza.

Edema grave può accompagnare le donne in gravidanza che si aspettano gemelli o semplicemente portando un grande feto.

Gonfiore nascosto durante la gravidanza - che cos'è?

Sembra che il gonfiore sia sempre un problema ovvio. Tuttavia, non è così. Oltre all'edema evidente, ci sono i cosiddetti "nascosti" (edema di organi interni e tessuti). L'ostetrico-ginecologo che ti sta osservando può aiutarti a trovarli, avendo effettuato diverse ispezioni:

  1. Pesatura regolare. Molto spesso, aumento di peso eccessivo: oltre 300 g a settimana indicano edema nascosto.
  2. Misura regolare della circonferenza della gamba. L'edema nascosto complicato è indicato da un aumento delle dimensioni della circonferenza della tibia di 1 cm o più (le misurazioni vengono effettuate una volta alla settimana).
  3. Ricerca di indicatori di diuresi quotidiana. La diuresi è il volume di urina formatosi in un determinato periodo di tempo. Confronta la quantità di liquido che è stato bevuto con la quantità di urina escreta. Normalmente, 3-4 di tutto il fluido che si beve viene emesso (questo include acqua, altre bevande, frutta e zuppe).

Di norma, se una donna è incline all'edema, il medico può scoprirlo già nelle prime settimane di gravidanza. Ottiene dati su questo da un esame del paziente, uno studio della sua costituzione, ereditarietà, una storia di malattie e anche da un esame del sangue per la biochimica. Prima si sa se si può avere edema, prima si possono prendere misure per prevenirli.

Fisiologia e patologia dell'edema durante la gravidanza

L'edema può essere fisiologico e patologico. L'edema fisiologico di solito non causa complicanze e dà alla donna incinta solo una sensazione di dispiacere per il suo aspetto. La loro origine è dovuta al fatto che l'utero in crescita comprime i vasi sanguigni - questo impedisce il normale deflusso di sangue. L'utero preme sugli ureteri, che causano ritenzione di liquidi durante la gravidanza e, di conseguenza, gonfiore. Gli edemi fisiologici possono anche essere associati con la costituzione della donna incinta stessa - compaiono più spesso donne di bassa statura e con una maggiore massa corporea.

L'edema patologico è solitamente accompagnato da preeclampsia (tossicosi tardiva) - una complicanza della gravidanza che può verificarsi nel terzo trimestre. I suoi sintomi sono l'ipertensione, l'escrezione di proteine ​​urinarie (normalmente assente), nausea, vomito, mal di testa, convulsioni (eclampsia), febbre, sonnolenza o, al contrario, grave eccitazione, oltre a edema grave. Tuttavia, la preeclampsia potrebbe non essere accompagnata da edema e tale preeclampsia "secca" è considerata un caso più grave. Inoltre, la preeclampsia non è necessariamente accompagnata da tutti i sintomi di cui sopra. Il più pericoloso è la presenza di convulsioni. In ogni caso, la preeclampsia richiede quasi sempre l'aiuto di un medico e di trovare una donna incinta in ospedale. Prima cominci a trattarlo, meno è probabile che si trasformi in una forma grave.

Gonfiore delle gambe durante la gravidanza

Il gonfiore delle gambe durante la gravidanza è il tipo più comune di edema. Sono particolarmente preoccupati per coloro che trascorrono molto tempo in piedi o semplicemente dopo una lunga camminata. L'edema è solitamente visibile sui piedi e sulle caviglie. Le scarpe preferite allo stesso tempo diventano piccole o fortemente premute. È importante sceglierne uno che non causi disagio ai materiali ben stirati, in modo che sia comodo da indossare nel pomeriggio. Inoltre è necessario abbandonare i tacchi alti, preferendo basso e stabile. Se sei preoccupato per il gonfiore delle gambe durante la gravidanza, cerca di evitare lunghe passeggiate, non stare in piedi sulle gambe per molto tempo, prendere una posizione sdraiata a casa e sollevare le gambe, e anche massaggiare regolarmente i piedi.

Gonfiore della mano durante la gravidanza

Il gonfiore delle mani durante la gravidanza, di regola, si verifica in quelle donne che lavorano al computer, fanno lavori manuali e qualsiasi altro lavoro monotono - la stagnazione del fluido si forma a causa di movimenti monotoni. In questo caso, devi fare regolarmente esercizi per le dita. Inoltre, a partire dalla seconda metà della gravidanza, i medici consigliano di non indossare anelli sulle loro mani. Se non li rimuovi in ​​tempo, puoi aspettare un grado di gonfiore, in cui sarà molto difficile o impossibile rimuoverli.

Gonfiore del viso durante la gravidanza

Il gonfiore del viso durante la gravidanza è facile da notare - il viso diventa tondo e gonfio. Il disagio delle palpebre dà un particolare disagio, le borse appaiono sotto gli occhi. Ciò è dovuto alle caratteristiche anatomiche specifiche delle palpebre: in quest'area vi è una fibra sciolta, un fluido altamente assorbente. È possibile ridurre il gonfiore sul viso, osservando le regole generali per la prevenzione del gonfiore del corpo.

Gonfiore del naso durante la gravidanza

Il naso può gonfiarsi a causa del gonfiore generale del viso, nonché a causa di possibili reazioni allergiche, che sono notevolmente esacerbate durante il periodo di attesa del bambino. Si consiglia di non consentire la congestione nasale e gonfiore, perché a causa di problemi respiratori l'accesso di ossigeno al bambino è ostacolato. È possibile eliminare il gonfiore con l'aiuto di gocce, ma non dimenticare che alle donne incinte è vietato l'uso di un certo numero di farmaci usuali, quindi è meglio se il medicinale è prescritto da un medico che sa esattamente quali rimedi sono consentiti.

Prevenzione e trattamento dell'edema durante la gravidanza

Le donne in gravidanza con edema ricevono maggiore attenzione nella fase di gestione nella clinica prenatale. La futura madre viene regolarmente pesata, viene misurata la pressione sanguigna e i reni vengono monitorati mediante test delle urine. Tutto è finalizzato alla prevenzione (prevenzione) delle complicanze. Suggerimenti che i medici danno:

  1. Regola la potenza. Escludere fritto e affumicato (cibo preparato in questi modi, cattivo per le navi), cucinare carne e verdure, cucinare per una coppia, cuocere. Il cibo dovrebbe contenere abbastanza proteine ​​(per evitare la sua carenza, che può verificarsi durante la gestosi). È anche meglio non mangiare cibi grassi, speziati, sottaceti, dolci, cottura al forno. Ma i brodi a basso contenuto di grassi, cereali, frutta e verdura dovrebbero essere mangiati regolarmente. Per la prevenzione dell'edema, è utile passare giorni di digiuno, ma, senza essere portato via, non più di una volta alla settimana e sempre dopo aver consultato il medico.
  2. Limitare l'assunzione di sale (idealmente a 1-1,5 g al giorno). Contiene sodio, grazie al quale trattiene il fluido nel corpo. È importante non solo accorciare (o non salare affatto) il cibo durante la cottura, ma anche rimuovere sottaceti, crauti, aringhe, patatine, cracker, salsicce e salsicce, cibi in scatola dalla dieta.
  3. Bevi di più. Una quantità sufficiente di liquido accelererà il metabolismo del sale e dell'acqua nel tuo corpo. Se bevi un po ', puoi portare il corpo alla disidratazione, che non è meno pericoloso. Dovresti bere fino a 1,5 litri di acqua al giorno (senza contare le zuppe, le composte) e bere la maggior parte del liquido prima di pranzo, lasciando meno per la sera. È meglio bere non in bicchieri grandi, ma a piccoli sorsi, spesso, ma gradualmente. Tuttavia, non si dovrebbe abusare del liquido - è irto di comparsa di edema ancora maggiore. Puoi bere non solo acqua, ma anche succhi (preferibilmente non zuccherati e appena spremuti), bevande alla frutta, tè con latte. In questo caso, il tè nero e il caffè è meglio non farsi coinvolgere, possono influenzare i vasi sanguigni e la pressione. Il tè verde non è altrettanto utile come molti credono: contiene una grande quantità di caffeina e può anche agire sullo stato dei vasi sanguigni. Il giorno in cui non puoi bere più di due tazze. Dimentica la soda, più dolce. Oltre alla ritenzione idrica, provoca anche il bruciore di stomaco. Se stai per iniziare a bere i cosiddetti tè diuretici, assicurati di consultare il medico - non tutte queste bevande possono essere utili, e devi prenderle molto attentamente.
  4. Spostati e fai un po 'di ginnastica. Con i movimenti attivi, il rischio di edema si riduce della metà. Fai ginnastica speciale per donne incinte, yoga, visita la piscina. La cosa principale è non esagerare e fare il più possibile. Il carico deve essere uniforme e misurato.
  5. Riposiamo i piedi Cerca di non stare fermo o camminare troppo a lungo. Se ti siedi, metti le gambe su un supporto speciale o uno sgabello. In questo caso, non puoi assolutamente sederti, gettando una gamba sull'altra. Con una lunga seduta circa una volta all'ora, fai una fermata di ginnastica - girali in direzioni diverse. Alzati alternativamente sui talloni e sulle mezze dita. Non sedersi a lungo nella stessa posa. Mentendo, metti un rullo sotto i tuoi piedi. Fai dei pediluvi freddi e massaggia.
  6. Cerca di non rimanere a lungo nel caldo o nelle stanze soffocanti.
  7. Sotto la raccomandazione del medico, indossare indumenti speciali a compressione. Il gonfiore delle gambe può essere accompagnato da vene varicose. Un flebologo dovrebbe occuparsi di questo problema, inoltre ti assegnerà un bucato con il grado di compressione necessario. La cosa principale è sceglierla in dimensioni, non dovrebbe schiacciare.

L'edema è un sintomo associato a quasi ogni gravidanza. Il piccolo gonfiore è quasi inevitabile, ma non c'è nulla di pericoloso. Pertanto, non c'è bisogno di preoccuparsi. La cosa principale è mostrare la responsabilità nel tempo e non dimenticare le regole della loro prevenzione, per non portare a gravi conseguenze. Allo stesso tempo, dopo il parto, l'edema scompare rapidamente, perché il corpo di una donna lascia circa 8 litri di liquido in eccesso. E ti dimenticherai presto di questo problema.

Segni di edema: quando vedere un medico

Il modo più semplice per determinare se hai gonfiore o no è quello di premere il dito sulla pelle. Se non c'è edema, non ci sarà traccia sulla pelle, se c'è, vedrete un buco che si livellerà piuttosto lentamente, e la pelle stessa diventa edematosa e tesa durante l'edema.

Un piccolo gonfiore non nuoce a una donna incinta, ma ci sono segni, notando che è meglio non esitare a consultare un medico:

  • Guadagno di peso netto. Se guadagni più di 300 grammi a settimana, questo indica un forte edema e una grande quantità di liquido in eccesso nel corpo.
  • La manifestazione di edema al mattino. Di regola, il gonfiore è temporaneo e aumenta di sera, e al mattino non ci sono tracce di esso. Se ti ha infastidito la mattina, allora può andare in una pericolosa laurea.
  • Bruciore, puntura delle dita e delle mani, intorpidimento. Ciò è dovuto alla compressione dei nervi. Con edema forte, possono anche manifestarsi difficoltà nella flessione delle dita, ed è doloroso calpestare le gambe.
  • Le scarpe si scuotono e diventano anguste, gli anelli sono appena rimossi dalle dita o non vengono rimossi affatto.
  • Forte arrotondamento del viso, gonfiore del naso e delle labbra.
  • Palpitazioni cardiache, mancanza di respiro, aumento della pressione.

Gonfiore delle gambe durante la gravidanza avanzata: quanto sono pericolosi e come trattare

Gli ultimi mesi di gravidanza creano presto una sensazione di felicità, ma uno stato d'animo elevato dagli ormoni può essere messo in ombra da un problema serio. Il gonfiore delle gambe nelle donne incinte nei periodi successivi non è un fenomeno così raro. Un feto in crescita richiede più spazio nell'addome e sposta gli organi interni, causando il gonfiore di varie parti del corpo. Possono essere la norma fisiologica o, al contrario, sono pericolosi per il bambino e richiedono un trattamento.

contenuto

  • Perché compaiono edemi
  • Attenzione! estate
  • Come rimuovere il gonfiore nel calore
  • Cosa può gonfiarsi nelle donne in gravidanza
  • effetti
  • Gonfiore delle mani
  • Gonfiore alle gambe
  • Gonfiore del viso
  • Genitali di pastos
  • Modalità di consumo
  • trattamento
  • Terapia locale: gel, creme per edema durante la gravidanza
  • Trattamento stazionario
  • Dieta medica e menu di esempio
  • Esercizi e ginnastica per casa
  • Trattamento di rimedi e ricette popolari
  • diagnostica

Cause di edema, cosa c'è di sbagliato in un corpo in stato di gravidanza

Il gonfiore si verifica a causa di un forte aumento dell'utero: l'acqua si accumula nel corpo, gli organi interni, i nervi e i vasi sanguigni si comprimono, il passaggio dell'ossigeno alle estremità viene bloccato, il flusso delle urine viene disturbato e vi è ristagno nel sangue.

La maggior parte degli edemi si verifica nelle donne che trasportano un bambino per la prima volta, ma il primo figlio non è la causa principale della patologia.

I livelli di progesterone aumentano durante la gestazione. Il suo effetto principale è il rilassamento dei muscoli della muscolatura liscia. E questo tipo di tessuto muscolare è presente nella maggior parte degli organi interni:

  • nella parete vascolare delle vene e delle arterie;
  • nell'esofago, nell'intestino, nello stomaco, nella cistifellea, nelle vie biliari;
  • utero;
  • negli ureteri e nella vescica

Il progesterone è la causa principale dell'edema. Tutti gli altri minori o dipendenti dall'influenza di questo ormone. È per questo che bruciore di stomaco, stitichezza ed edema si verificano durante la gravidanza.

Altre cause di edema nelle donne in gravidanza:

  • Malattie croniche: sistema cardiovascolare (aumento del carico), endocrino, urogenitale, dal lato dei vasi - vene varicose o trombosi venosa profonda.
  • Mangiando cibi salati incontrollati.
  • Vestiti stretti e scarpe scomode: leggings, tacchi a spillo.
  • Carenza proteica (ereditaria o dovuta a malnutrizione o perdita proteica sullo sfondo della nefropatia gestazionale).
  • Gestosi nei periodi tardivi - tossicosi nelle donne in gravidanza. Oltre all'edema, appaiono ipertensione (aumento della pressione sanguigna) e proteinuria (proteine ​​nelle urine). Nel gruppo a rischio sono donne adulte: (da 40 anni), gravide di gemelli o terzine, fumatori, affette da convulsioni episodiche o con malattie croniche del sistema cardiovascolare.

L'accumulo di liquido avviene dal basso verso l'alto, quindi il primo gonfiore appare nelle gambe. Il pastoncino sembra ispessimento della pelle, gonfiore dello strato di grasso sottocutaneo. È facilmente distinguibile, poiché le vene sporgenti sulla gamba sono completamente chiuse, si possono formare delle pieghe. Di solito il gonfiore appare come nella foto.

Per verificare se c'è una congestione di plasma sudato sugli arti inferiori, è necessario premere il tessuto molle con il pollice sulla tibia. Questo osso si trova sulla superficie anteriore della tibia. Se dopo aver premuto per 3-5 secondi rimane una fossetta, è edema. Inoltre, il grado di gonfiore è più alto, maggiore è la pressione rimane fossa.

La gestosi è pericolosa perché causa gonfiore degli organi interni, tra cui la placenta, che sono carichi di alterato scambio di ossigeno tra la madre e il feto. La gestazione tardiva è una condizione minacciosa per entrambi. Pertanto, una donna e un ostetrico-ginecologo dovrebbero stare all'erta in sua presenza. Se la condizione è confermata nei casi gravi, la donna incinta viene ricoverata in ospedale e viene prescritto un trattamento intensivo.

Attenzione: estate e caldo

Parlando delle ragioni dello sviluppo della sindrome dell'edema in una donna incinta, è necessario menzionare il periodo dell'anno. In estate, specialmente nel calore, il gonfiore si sviluppa più velocemente, più forte e più difficile da rimuovere. Ciò è dovuto all'effetto fisico del calore, che ha un effetto rilassante sulle navi:

  • il flusso sanguigno rallenta;
  • la pressione di perfusione in aumenti di navi;
  • più fluido sta sudando nello spazio extracellulare.

Pertanto, se il 3 ° trimestre di gravidanza cade nella stagione calda, le azioni devono essere inviate in anticipo per prevenire la comparsa di edema.

Cosa si può fare in estate per alleviare la condizione

È possibile rimuovere o alleviare il gonfiore con l'aiuto di una doccia di contrasto per le gambe. La differenza di temperatura consentirà di "sintonizzare" i vasi e tornare al tono. Tali esercizi - indurimento - il modo migliore per prevenire l'edema degli arti inferiori nel terzo trimestre.

Cosa può gonfiarsi nelle donne in gravidanza?

Oltre ai piedi, le mani e le dita delle mani, il viso, le mucose del naso, della bocca, dei genitali sono soggetti a gonfiore. Il più pericoloso durante la gravidanza edema nascosto. Si distinguono per l'assenza di sintomi esterni: il corpo non si stanca, i muscoli non fanno male, l'ispessimento della pelle è impercettibile, ma il peso sta rapidamente guadagnando. Pertanto, nella clinica prenatale, dove si viene monitorati, è necessario un controllo del peso prima di una visita dall'ostetrico-ginecologo.

Poiché il fluido edematoso si accumula nello spazio intercellulare degli organi interni, è possibile determinare da una malattia cronica quale parte del corpo è maggiormente a rischio. Nelle madri con malattie cardiovascolari, le gambe, la parte bassa della schiena e i piedi hanno maggiori probabilità di gonfiarsi. Nelle donne con malattie renali, qualsiasi organo, incluso il viso e le mani, può essere colpito.

La durata media dell'edema durante la gravidanza è di 36 settimane. Ma più tardi edema a 37, 38 e anche 41 settimane è possibile. E presto - da 21 settimane.

Quali sono i gonfiori pericolosi nella tarda gravidanza?

L'edema nell'ultimo mese di gravidanza associato a malattie croniche provoca un rapido aumento di peso (circa 300-400 g alla settimana) ed è pericoloso a causa della rapida diffusione in tutto il corpo. Gli organi gonfi comprimono i vasi sanguigni, il metabolismo del sodio e dell'ossigeno è disturbato, il bambino non riceve nutrienti e può nascere prematuramente. Per escludere tali conseguenze le donne in gravidanza sono costantemente monitorate in ospedale.

Rischi significativi per il feto si verificano solo quando una donna non segnala edema e consente loro di progredire.

Gonfiore delle gambe durante la gravidanza

La localizzazione più comune di edema durante la gravidanza è le gambe. Il liquido si accumula nel corpo e sotto l'azione della gravità scende fino alle caviglie.

Di notte, quando una donna giace in posizione orizzontale, il liquido si muove più in alto nelle gambe e il gonfiore può diminuire di mattina. Questa condizione è normale per le donne in gravidanza. Forse un leggero formicolio e intorpidimento a breve termine degli arti. Dai pastori del mattino aiuta il bagno caldo e l'esercizio fisico.

Puoi ridurre te stesso l'edema debole. Durante il sonno, si consiglia di sollevare le gambe - adagiarle su un cuscino extra.

Devi essere meno eretto senza muoverti, indossare scarpe comode (soprattutto se i piedi piatti sono diagnosticati in qualsiasi misura), fare massaggio ai piedi o ginnastica, indossare calze a compressione e bere 1,5 litri di liquidi al giorno in piccole porzioni.

È un errore presumere che le donne in gravidanza con edema dovrebbero ridurre la quantità di liquido che bevono. Tali azioni avranno l'effetto opposto: il corpo "immagazzinerà" più acqua per il futuro.

Se il gonfiore rimane lo stesso al mattino o altre parti del corpo iniziano a gonfiarsi, è necessario informare il ginecologo. L'edema delle gambe durante la gravidanza può essere un segno indiretto di polidramnios.

Gonfiore delle mani nelle donne in gravidanza

Per determinare se c'è gonfiore delle mani durante la gravidanza o meno in due modi:

  • al mattino mettete un anello sul dito, con gonfiore alla sera, forme rigonfie attorno all'anello, e la decorazione stessa sarà più difficile da rimuovere;
  • prendi una gomma da masticare e mettila sul tuo braccio, con l'edema dopo pochi minuti che la pelle sotto l'elastico viene premuta, e dopo averla rimossa è visibile per un po '.

Le mani gonfie di solito non causano disagio. Le dita fanno male se si digita sulla tastiera per un lungo periodo di tempo. Per evitare gonfiori quando si lavora al computer, è sufficiente appoggiare i gomiti su una superficie piana, è consigliabile mettere un cuscino morbido e lasciare riposare le mani ogni 10-15 minuti.

Il gonfiore simultaneo di braccia e gambe è un segno che il sistema cardiovascolare, insieme al sistema linfatico, non può farcela. Nelle fasi successive della gravidanza, il cuore subisce un aumento del carico e il sangue venoso non viene "pompato" male dagli arti al cuore. A causa dell'alta pressione, le pareti delle vene si espandono e si formano piccoli fori, attraverso i quali il fluido suda lo spazio intercellulare. Allo stesso tempo la tromboflebite diventa acuta. L'infiammazione della vena può essere sospettata se una gamba è gonfia più dell'altra.

Se il gonfiore delle dita non passa da solo, il medico imposta una dieta rigida e il controllo del fluido che entra nel corpo. Nei casi avanzati, i farmaci sono specificamente prescritti per aumentare il flusso di sangue nei reni e vitamine B, E e A.

Gonfiore del viso

Gonfiore della faccia compaiono più tardi di tutti, a volte prima del parto. Al mattino c'è un leggero gonfiore delle palpebre. Nei casi più gravi, l'area sotto gli occhi si gonfia costantemente e il contorno del viso cambia.

Nelle prime fasi si sviluppa un naso che cola o una congestione nasale, che a volte accompagna una donna incinta fino alla nascita. La faccia si gonfia frequentemente con l'aumento del carico salino durante la notte. È necessario escludere l'uso di piatti piccanti salati.

Il gonfiore del viso è combattuto allo stesso modo del gonfiore delle braccia e delle gambe: una dieta severa, un controllo fluido, bagni, esercizio moderato.

Gonfiore delle labbra

Il gonfiore dei genitali a 9 mesi non è sempre pericoloso, più spesso aumenta il tessuto adiposo per facilitare il passaggio del bambino attraverso il canale del parto. Ma un tale aumento delle labbra non è accompagnato da una costante sensazione di disagio.

Se, insieme con l'edema, la vagina prurisce costantemente o lo scarico diventa verde, giallo, allora possiamo parlare di infezione e il rischio di acqua bassa. In questo caso, individualmente prescritto ulteriori metodi di diagnosi strumentale e di laboratorio, quindi farmaci prescritti.

Se l'edema provoca disagio, ma la dimissione è normale, vengono prescritti una dieta generale, un regime alimentare e un bagno caldo.

Modalità di bere per gonfiore

Nel terzo trimestre, la circolazione sanguigna sale di circa il 40%, a causa della quale il corpo ha bisogno di più fluido - circa 1,5 litri al giorno, tenendo conto di primi piatti, frutta succosa e verdure. E durante un pasto completo, è importante ridurre la quantità di sale a 1,5 g, ha la proprietà di trattenere il liquido. Al mattino e alla sera dovresti bere un bicchiere di kefir o latte. Invece di tè e caffè è meglio bere l'infusione di biancospino o la raccolta di reni. Se è difficile aderire al regime di bere, e il corpo richiede costantemente più acqua - è necessario berlo, non si dovrebbe avere sete durante la gravidanza.

Devi sapere che il liquido nel corpo trattiene non solo il sale ma anche lo zucchero. Pertanto, la dieta prevede l'esclusione di piatti dolci. Ma soprattutto sulla formazione di edema nelle donne incinte colpisce il complesso "zucchero - sale". Questi due prodotti si potenziano l'un l'altro nello sviluppo della sindrome dell'edema.

Per eliminare l'edema durante la gravidanza, i diuretici (diuretici) non dovrebbero essere presi da soli. Se viene scelto un farmaco errato durante la gravidanza, il corpo inizierà a rilasciare nutrienti, privando i macronutrienti sia del bambino che della madre. Per nominare un diuretico può essere solo un medico sulla base di test.

Trattamento: farmaci e regole di somministrazione

Durante la gravidanza, è permesso assumere i seguenti farmaci sotto la supervisione di un medico:

  1. Triampur (per malattie del cuore, fegato e reni) - 2 tab. / Giorno. mattina e sera per 20 giorni;
  2. Canephron - 1 compressa 2 volte al giorno prima dei pasti per 15 giorni;
  3. Eufillina: 0,15 g 2 volte al giorno;
  4. Hofitol (prodotto biologico a base di carciofo) - 3 tab. / Giorno. prima di mangiare;
  5. Furosemide - 1-2 compresse / giorno.

L'eccesso di farmaci nel 3 ° trimestre colpisce il bambino. Il dosaggio esatto può essere prescritto solo in ospedale. Alcuni dei farmaci integrano i prodotti diuretici: succo di limone, zenzero, farina d'avena, melanzane, sedano o anguria. Nei casi più gravi, solo i farmaci aiutano.

Farmaci locali per sbarazzarsi di edema

I rimedi locali, come gel e creme a base di eparina, aiutano a combattere la sindrome edematosa. Migliora le proprietà reologiche del sangue, previene la formazione di coaguli di sangue e ripristina la parete vascolare, contribuendo così ad evitare l'edema nelle donne in gravidanza sulle gambe, le mani e sotto gli occhi del viso.

È vietato il trattamento di edema a fine gravidanza con creme e gel senza il consenso del medico!

Trattamento dell'edema durante la gravidanza in ospedale

In caso di sindrome da edema grave, si può raccomandare l'ospedalizzazione di una donna in gravidanza in un ospedale permanente o in un day hospital.

In ospedale, se necessario, prescrivere farmaci vascolari e iniettarli con un contagocce. In questo modo viene trattata Pentoxifylline, Eufillin. In breve, questi farmaci aiuteranno i reni a filtrare l'eccesso di liquido accumulato nel corpo della futura madre e ad affrontare l'edema.

In precedenza, il magnesio solfato di droga (magnesia) era prescritto per questo scopo, ma progressivamente gli specialisti "lo lasciano". L'effetto di esso è insignificante e discutibile in termini di salute fetale.

dieta

La tabella mostra i pasti consentiti per ogni pasto, la dieta si basa sulle preferenze della donna incinta.

Pubblicazioni Sul Trattamento Delle Vene Varicose

Perché si verificano crampi alle gambe e cosa fare in questo caso?

I crampi alle gambe si verificano a qualsiasi età, ma la maggior parte sono infastiditi da persone di età superiore ai 50 anni. Gli spasmi sono contrazioni involontarie dei muscoli delle gambe striati, che possono essere causati da vari motivi.

Come trattare il prolasso rettale?

Il prolasso prolasso (altrimenti noto come prolasso rettale) è una malattia caratterizzata da una presenza parziale o completa del retto all'esterno dell'ano. La malattia è accompagnata da sanguinamento, dolore.