Caratteristiche del trattamento delle vene varicose in gravidanza: è possibile determinare di più ed evitare complicazioni?

Il 60% delle donne è esposto ad un aumento delle dimensioni delle vene safene durante la gravidanza e il problema si sviluppa in vene varicose nel 15%.

È importante osservare questo processo, perché le vene varicose non sono solo un brutto tipo di gambe, ma anche gravi problemi di salute.

Il processo di gravidanza provoca la formazione di dilatazione varicosa dei vasi sanguigni nelle gambe, poiché il volume del sangue nel corpo aumenta in modo drammatico, i cambiamenti ormonali e chimici si verificano a causa di un eccesso di estrogeni.

Durante i cambiamenti interni, le manifestazioni esterne sono inevitabili. I cambiamenti ormonali influenzano l'elasticità e la struttura delle vene, che possono interferire con il deflusso del sangue e causare insufficienza venosa. Nella tarda gravidanza, la ritenzione di liquidi del corpo, un aumento dell'utero e del feto portano alla compressione delle vene nelle gambe e ad un aumento della pressione venosa.

Oggi l'argomento del nostro articolo sono le vene varicose sulle gambe: sintomi e trattamento durante la gravidanza.

Cosa sono le vene varicose pericolose sulle gambe durante la gravidanza?

Da un punto di vista medico, oltre all'edema e al dolore causato dall'espansione delle varici, potrebbero esserci problemi ancora più gravi.

L'immobilità delle arterie del sangue nodale e l'inevitabile crescita dell'utero possono portare alla formazione di coaguli di sangue, che aumenta il rischio di formazione di coaguli di sangue per via endovenosa.

I luoghi in cui si sono formati i coaguli di sangue diventano rossi e duri, è doloroso toccarli, anche un leggero tocco di abbigliamento può causare dolore insopportabile. Nel caso di coaguli di sangue, le iniezioni vengono assegnate per assottigliare il sangue. Di solito dopo tali iniezioni e l'uso di unguenti, i coaguli di sangue si dissolvono entro due settimane.

In che modo la malattia influenza la madre e il bambino?

Il cuore della madre lavora più velocemente del solito, poiché dovrebbe fornire al feto un flusso di sangue sufficiente che si accumula principalmente nelle gambe. Questo può portare a vertigini e svenimento.

Gli studi dimostrano che il volume delle dimensioni dei vasi sanguigni con un dito, può influenzare il cambiamento nella posizione del bambino nel grembo materno. Dopo il parto, molte delle vene dilatate scompaiono, ma può rimanere una scarsa coagulazione del sangue.

Tipi di vene varicose sulle gambe

Angiomi simili a ragni, telangiectasie. Vene varicose sotto forma di ragnatele o asterischi, vene, di dimensioni inferiori a 1 mm. Non sentito al tatto, è blu o rosso. Può coprire l'intera gamba.

Net. Dimensione inferiore a 4 mm, è blu, viola, sentita al tatto.

Surface. Facilmente visibile, sentito al tatto, con dimensioni superiori a 4 mm.

Vene varicose Formazione di palle di piccole o medie dimensioni in grandi vene, di solito verdastre.

Vene varicose profonde. Questa espansione è formata da un sistema endovenoso profondo.

Gruppi di rischio

  1. La presenza nella famiglia di malattie vascolari o vene varicose.
  2. La presenza di vasi varicosi prima della gravidanza.
  3. Gravidanza ripetuta
  4. Professioni associate a un lungo passatempo in piedi.
  5. Gli ultimi mesi di gravidanza cadono in estate.

Come appaiono le vene varicose sulle gambe durante la gravidanza, la foto qui sotto:

Le cause della malattia

  1. Cambiamenti ormonali nel corpo di una donna incinta.
  2. Crescita fetale che colpisce il flusso sanguigno insufficiente dal bacino al cuore.
  3. L'aumento del volume del sangue e del fluido nel corpo di una donna incinta, che è particolarmente evidente sulle gambe.
  4. Curvatura spinale causata dalla gravidanza.
  5. Gravidanza multipla
  6. Obesità, aumento di peso.
  7. La mancanza di misure preventive per prevenire i vasi varicosi degli arti inferiori.

sintomi

Pain. Dolore sordo, specialmente nell'area poplitea. Di solito il dolore dà alle gambe una sensazione di pesantezza. Il dolore aumenta con un lungo passatempo sulle gambe, diminuisce con l'innalzamento delle gambe.

Prurito. Prurito alle gambe. Una sensazione pulsante di bruciore può essere avvertita in punti in cui le vene sono dilatate e le caviglie possono anche provocare prurito.

Gonfiore alla caviglia Soprattutto di sera può comparire gonfiore delle caviglie da lieve a moderato.

La pelle cambia alle caviglie. Possono comparire eczema, pigmentazione, ulcere.

Crampi notturni Sensazione di stanchezza, tensione nelle gambe.

Come prevenire la comparsa di vene varicose?

  1. Cura le vene varicose disponibili prima di pianificare una gravidanza.
  2. Evita da lungo tempo o seduto.
  3. Non rimanere a lungo senza movimento.
  4. Evitare di sedersi su sgabelli bassi.
  5. Evita calci su spigoli vivi di tavoli, pollici.
  6. Nuota regolarmente, cammina a passo moderato all'aria aperta.
  7. Se hai bisogno di stare seduto a lungo (la lunga strada in macchina) devi cambiare costantemente la posa e impastare le gambe.
  8. Non fare un bagno caldo.
  9. Non stare al sole per molto tempo.
  10. Quando fa caldo e dopo uno sforzo fisico, innaffia i piedi con acqua fredda, iniziando dai piedi.
  11. Durante il sonno e il riposo, posizionare i piedi sopra il livello del cuore posizionando dei cuscini.
  12. Il medico ha prescritto di usare collant contro le vene varicose.
  13. Evita la posa "da gamba a gamba", questa posizione blocca il deflusso.
  14. Bevi più liquidi.
  15. Evitare il sale
  16. Evitare di indossare indumenti stretti.
  17. Evitare di indossare scarpe con i tacchi.
  18. Non sollevare pesi.

diagnostica

La medicina moderna può facilmente determinare il grado e il tipo di vene varicose. L'ultrasuono fornisce la scansione fronte-retro, la visualizzazione a colori del flusso sanguigno.

Se necessario, il medico può prescrivere una risonanza magnetica, venografia o fotopletismografia, un metodo diagnostico che consente di ottenere informazioni complete sul flusso di sangue.

Il trattamento delle vene varicose nelle donne in gravidanza viene effettuato se non è scomparso entro due mesi dopo il parto. Il trattamento inizia tre mesi dopo il parto.

Metodi per il trattamento delle vene varicose in donne in gravidanza

Collant contro le vene varicose. Quando i capillari sottili o le vene appaiono leggermente più grandi, non sarà richiesto nessun collant. Inoltre, con tali formazioni minori, non ci sono farmaci per uso interno, né durante la gravidanza né durante l'allattamento.

Certo, indossare questi collant non è molto comodo e comodo, soprattutto d'estate, ma ne vale la pena, perché allevia tutti i sintomi. Evitando l'uso di collant prescritti dal medico, le conseguenze possono essere gravi e intrattabili.

Funzionamento classico (stripping / ligation). Ad oggi, questo metodo è usato raramente, ad eccezione di quei casi in cui la dilatazione delle varici è trascurata e l'aspetto cosmetico non importa molto. Dopo tale operazione, escono dall'ospedale lo stesso giorno e ritornano alla normalità dopo 3-4 giorni.

Terapia a radiofrequenza Questo metodo è simile al metodo di trattamento laser endovascolare in quanto un catetere viene inserito nella vena femorale. Tuttavia, al posto del laser, l'energia a radiofrequenza viene iniettata nel catetere, il che aiuta a chiudere il vaso espanso.

Flebectomia ambulatoriale. Viene utilizzato durante la rimozione dei nodi mediante un'incisione di 3-5 mm. Viene eseguito in anestesia locale. Il paziente viene dimesso 2-3 ore dopo l'intervento.

Scleroterapia. Il metodo di bruciare le estensioni varicose a forma di ragno delle arterie del sangue di medie dimensioni. Si esegue iniettando una preparazione speciale con l'ago più sottile direttamente nella vena. Il trattamento dura 15-30 minuti.

La terapia laser ha varietà:

  1. Exo Laser (Exo Laser). È usato per rimuovere le piccole formazioni aracnide. Non lascia segni.
  2. Laser endovascolare. È usato per rimuovere formazioni grandi e percepite. Un catetere viene inserito in una posizione specifica in cui è diretto il fascio. Le contusioni rimangono per 2 settimane dopo l'intervento chirurgico.
  3. Endolazer. Un laser a fibra viene inserito nel vaso danneggiato per eliminare l'espansione. Nessuna cicatrice, ma lividi per 10 giorni.

Le vene varicose sono una malattia comune, ma possono peggiorare durante la gravidanza. Questa malattia viene facilmente trattata con metodi moderni, ma per questo è necessario attendere fino alla fine dell'allattamento al seno, in modo da non causare danni al bambino.

Le donne incinte non dovrebbero essere arrabbiate a causa del tipo di gambe - questo passaggio se si notano i sintomi in tempo e consultare un medico. In tali casi, è necessario sottoporsi ad un esame ecografico duplex per identificare il grado di patologia. Per prevenire questa brutta malattia, è necessario seguire tutte le istruzioni e i consigli del medico curante.

Video utile

Cosa fare se le vene si gonfiano durante la gravidanza sulle gambe. Qual è il modo migliore per usare la biancheria intima da compressione:

Come trattare le vene varicose durante la gravidanza

Le vene varicose durante la gravidanza sono molto comuni, specialmente tra coloro che hanno già sofferto di questa malattia o hanno parenti con malattie simili. Le manifestazioni esterne di patologia durante il trasporto di un bambino non sono diverse dagli altri casi. Sull'esempio degli arti inferiori: la malattia assomiglia ad aree con un pattern evidente di capillari sulla pelle, le cosiddette vene a ragno, o come vermi viola o bluastri convessi. Quest'ultima è una manifestazione dell'espansione delle vene principali più spesse, che stanno iniziando ad avvicinarsi all'endotelio. La concezione di un bambino è, ovviamente, un miracolo, ma provoca molti cambiamenti nel corpo della donna, poiché le capacità fisiche e lo stato di salute di ognuno sono differenti.

Le vene varicose - una malattia che può diffondersi in diverse parti del corpo: gambe, mani, pelle del corpo e del viso e anche gli organi interni, inclusi l'utero, la vagina, il retto, ecc.

Le donne nella posizione di non meno spesso di fronte alle emorroidi, e questa è una manifestazione di varici rettali. Le ulcere trofiche, il sanguinamento e la tromboflebite sono una lista incompleta di complicazioni pericolose della malattia.

Perché la malattia varicosa si manifesta durante la gravidanza

Mentre l'embrione cresce nel corpo della madre, la quantità di sangue circolante aumenta, più vicino alla nascita, il volume si raddoppia. Un aumento graduale del peso corporeo, una maggiore pressione sulle vene indebolisce le pareti dei vasi sanguigni. Inoltre, l'aggiustamento ormonale porta al rilassamento muscolare, che influisce negativamente sul tono delle vene. In questo contesto, l'utero, pesante di ogni mese, preme sempre più sugli organi pelvici, provocando il serraggio delle vene cave degli arti inferiori. Le donne incinte nel terzo trimestre si trovano di fronte al fatto che qualsiasi posizione che hanno preso corpo diventa scomoda in 15-20 minuti, qualcosa di intorpidito e insensibile. Di conseguenza, manifestazioni di ristagno di sangue sono espresse sotto forma di vene dilatate e vene varicose.

Nel periodo iniziale della malattia, c'è una leggera deformazione delle navi. Verso sera, i polpacci diventano duri, come se fossero versati, e si sentono stanchezza e pesantezza nelle gambe. Un po 'più tardi, ci sono i crampi notturni, anche se non si svegliano sempre da loro. Con il peggioramento della condizione, le gambe iniziano a gonfiarsi non solo, ma anche a ferirsi dopo pranzo, e il prurito appare sulla pelle, aggravato di notte.

Nella fase successiva della malattia si verifica una grave deformità delle vene. Sotto la pelle spiccano i tubercoli o intere aree di vene convesse e riccamente curve. Questo non è sempre accompagnato da sensazioni dolorose, ma in nessun caso dovremmo ignorare la malattia in questa fase, specialmente se ci troviamo nella posizione. Dopo tutto, vedi solo manifestazioni esterne. E cosa succede alle vene sugli organi interni? L'emorragia iniziata, ma in ritardo scoperta può concludersi fatalmente per la madre e il suo bambino.

Fattori provocatori

Lontano da tutto il gentil sesso, prima o durante la gravidanza, hanno manifestazioni di vene varicose. Questo è buono, ma è comunque importante sapere quali fattori provocano questa malattia:

  • predisposizione genetica;
  • sovrappeso prima o troppo veloce aumento di peso durante la gravidanza;
  • lunga permanenza al sole;
  • gravidanze ripetute e multiple;
  • malattie ginecologiche, come l'endometriosi;
  • aumento della produzione di estrogeni;
  • uso di contraccettivi ormonali in precedenza;
  • lavoro associato a lunghe sedute o in piedi;
  • stile di vita sedentario.

Avendo trovato almeno uno dei fattori citati, la futura gestante dovrebbe intraprendere da vicino misure preventive per prevenire lo sviluppo o l'aggravamento delle vene varicose.

La malattia è divisa in diverse fasi:

  1. Le vene si trovano nella parte inferiore e non superano i 7 mm di diametro. Sulla pelle sporgono le vene del ragno.
  2. I vasi sono piegati e raggiungono già gli 8 mm. I pazienti si lamentano di gonfiore e dolore durante l'esercizio, che scompaiono dopo un periodo di riposo.
  3. Le vene che hanno raggiunto 13 mm sono riunite in conglomerati di nodi, i pazienti mostrano dolore costante, gonfiore dei piedi e delle gambe. Eczema e ulcere trofiche che sono soggette a sanguinamento possono apparire sulla pelle.

Mezzi per pulire le navi e ridurre la pressione, che è raccomandato dai medici Leggi di più >>>

Prevenzione delle vene varicose in donne in gravidanza

La futura mamma si preoccupa prima di tutto della salute del suo bambino, quindi è importante conoscere il pericolo della malattia. Le vene varicose uterine complicate durante la gravidanza possono causare insufficienza della placenta, aborto spontaneo o parto prematuro. La mancanza di nutrizione per molto tempo porta alla patologia dello sviluppo fetale.

Le vene varicose uterine possono essere diagnosticate già dopo il primo esame ecografico Doppler. Tuttavia, non fatevi prendere dal panico, la malattia può e deve essere tenuta sotto controllo. Naturalmente, dovresti dire al tuo ginecologo i fattori che hai per predisposizione alle vene varicose. Il medico dovrebbe indirizzarti per ulteriori consultazioni con un flebologo: puoi osservare l'intera gravidanza durante le vene varicose con lui.

L'assenza visiva o la dilatazione iniziale delle vene durante la gravidanza richiede semplici misure preventive:

Collant a compressione

  1. Per ridurre il carico sulle gambe, dare la preferenza a comode scarpe morbide su zeppe basse e senza tacchi.
  2. Non indossare calze, calze e calzini con elastici stretti. Più comodo da indossare durante questo periodo sono i collant a compressione terapeutica profilattica 70 den.
  3. Buono per la salute dei vasi sanguigni e per tutto il corpo, fa il bagno e nuota.
  4. Per ridurre la pressione venosa agli arti inferiori, si consiglia di dormire sul lato sinistro, mettendo i cuscini bassi sotto lo stomaco e il ginocchio.
  5. Cerca di trovare una via di mezzo nella distribuzione della tua attività motoria in modo che il tempo trascorso in posizione eretta, seduto e sdraiato all'incirca coincida e si alternino.
  6. Prendi l'abitudine di sederti sul bordo del tavolo per pizzicare il più possibile le vene cave delle gambe.
  7. Non sedersi con le gambe incrociate - questo è un modo diretto per esacerbare le vene varicose nelle donne in gravidanza.
  8. Per prevenire la stitichezza, osserva la dieta e l'assunzione di liquidi. Ogni giorno, si consiglia di bere almeno 1,5-2 litri di liquido: acqua pura o minerale, tè verde, succo di frutta, ecc. Inoltre, è importante utilizzare crusca, farina d'avena, nonché frutta e verdura che contengono grandi quantità di fibre per normalizzare lo sgabello : cavoli, carote, mele, ecc.

Esercizi complessi per le vene varicose

Cosa succede se le vene varicose progrediscono durante la gravidanza? Iniziare ad addestrare le navi. Ecco alcuni semplici esercizi disponibili per tutti:

Esercizi per le vene varicose per le donne incinte

  1. Sedersi su una sedia, piegare le ginocchia, le braccia lungo il corpo. Sull'inalazione alzati, siediti sull'espirazione.
  2. Stai con i piedi alla larghezza delle spalle. Piegando il corpo di lato, inizia a piegare alternativamente le ginocchia, senza sollevare i piedi dal pavimento.
  3. Posizione di partenza - in piedi, con le braccia tese, piedi nella larghezza del piede. Durante l'inspirazione, alza le mani, espira, abbassa, poi metti il ​​piede sinistro in avanti e poggia il piede destro su di esso. Ripeti lo stesso con il piede destro.
  4. Posizione di partenza - seduto su una sedia. Fai movimenti circolari con i piedi, senza togliere i talloni dal pavimento.
  5. Stare dritti, poi alzarti sulle punte, restare in piedi per 10 secondi e abbassarti sui talloni.
  6. Cammina attraverso l'appartamento a pochi metri in punta di piedi. In alternativa, muoviti sui talloni, all'esterno e all'interno dei piedi.
  7. Sedersi su una sedia, le ginocchia unite, i piedi sul pavimento. Metti i piedi sui talloni e poi rimettili a terra.
  8. Sedendosi su una sedia, fai l'esercizio opposto: solleva i piedi sulle punte dei piedi, sollevando i talloni dal pavimento.
  9. Posizione di partenza - in piedi. Mentre inspiri, alza le braccia e mettiti sulle punte. Insieme con l'espirazione, abbassa le braccia e premi i piedi sul pavimento, piegando leggermente le gambe alle ginocchia.
  10. In piedi o sdraiati sulla schiena (come è più comodo), allungare una gamba in avanti e ruotare prima con il piede, e poi con la gamba e l'intero arto.
  11. Per un effetto tonico generale e l'elevazione dell'umore, almeno una volta al giorno, balla musica piacevole per te.

Ripeti una serie di esercizi per 5-15 volte al giorno.

Le vene varicose nelle donne in gravidanza non sono una frase, si dovrebbe trattare la malattia come una delle caratteristiche dell'organismo durante questo periodo. Osserva le manifestazioni della malattia, consulta un flebologo e segui le sue raccomandazioni. Se la patologia inizia a peggiorare, il medico raccomanderà ulteriori misure per combattere le vene varicose.

Trattamento della malattia

Come trattare le vene varicose durante la gravidanza? Le donne che hanno a lungo familiarizzato con questo problema, è chiaro che il trasporto di un bambino influisce negativamente sullo stato dei vasi sanguigni. Il trattamento delle vene varicose durante la gravidanza è possibile, ma quando si sceglie un farmaco il medico deve tenere conto della situazione. Insieme all'assunzione di farmaci, devi:

  1. Monitorare costantemente l'aumento di peso per evitare salti irregolari. Compra una buona bilancia da casa, saranno utili non solo per te, è conveniente seguire con loro quanto velocemente il tuo bambino guadagna peso.
  2. Evitare di trasportare pesi: non sollevare i bambini più grandi, non trasportare borse pesanti di generi alimentari, ecc.
  3. Dal secondo trimestre di gravidanza indossare una speciale fasciatura prenatale. Aiuta a distribuire il carico e allevia leggermente la pressione sugli organi pelvici.
  4. Fare il bagno in un bagno caldo, ma non per niente caldo.
  5. Se possibile, ogni 3 ore durante il giorno, sdraiarsi e tenere le gambe sollevate sui cuscini. Se sei a tuo agio, prova a sollevare il lato piedi del letto di 10-15 cm.
  6. Insieme al flebologo, selezionate calze e collant a compressione terapeutici speciali con densità di 100, 140 o 280 den. Questa biancheria intima crea una pressione diversa sulle aree degli arti inferiori. Il massimo è osservato dai piedi al centro del polpaccio. Inoltre, diminuisce e già sopra le ginocchia diventa pari al 40%. Premendo sulle vene, l'indumento a compressione favorisce il normale flusso sanguigno, prevenendo il suo ristagno. È importante indossare la mattina, prima di alzarsi dal letto, e decollare subito prima di andare a dormire. Solo in questo caso, tale biancheria sarà veramente efficace. È possibile che inizialmente sia insolito, ma dovresti essere rassicurato sul fatto che il disagio non è nulla in confronto al ridotto rischio di coaguli di sangue. A proposito, usato per usare bende elastiche, ma sono chiaramente visibili anche sotto tight tight. Anche se la scelta è tua. Se la condizione delle vene varicose durante la gravidanza è peggiorata, è possibile concordare con il medico che non si rimuovano le bende elastiche durante il parto.

Per curare la malattia nelle fasi 2-3 senza farmaci non può essere. Per alleviare la condizione e rallentare lo sviluppo della patologia, il medico può prescrivere un corso di terapia complessa utilizzando:

detraleks

  1. Flebotonica compressa (Detraleks, Ginkor-forte, Escusan, Phlebodia 600).
  2. Gel locali a base di troxerutina (Troxevasin, Troxegel, Troxerutin) ed eparina (unguento eparina, Lioton-1000, Hepatrombin, Trombless, Viatrombus, Venolife).
  3. Disaggregante (Curantil).
  4. Speciale compressione golf e collant.

Dopo la nascita, la condizione delle vene potrebbe peggiorare. Molte donne che allattano devono affrontare non solo le vene varicose sulle gambe, ma anche le emorroidi, che è un sintomo della stessa malattia, solo sulle vene del retto. Il periodo dopo la nascita del bambino e l'allattamento al seno sono anche accompagnati da cambiamenti ormonali nel corpo. Per questo motivo, non dovresti accettare immediatamente un trattamento chirurgico. Aspetta alcuni mesi e, sotto la supervisione del medico, continua con la terapia farmacologica conservativa. Se dopo 6-8 mesi lo stato di salute non si normalizza, si dovrebbe pensare all'operazione.

Le vene varicose e la gravidanza con l'aiuto qualificato di dottori sono abbastanza compatibili. Certo, alcuni farmaci non possono essere assunti da madri incinte, ma puoi anche migliorare il tuo benessere con i medicinali a loro disposizione.

Ma se un paziente con vene varicose sente un forte dolore, ha debolezza, febbre, palpitazioni cardiache o mancanza di respiro, allora dovresti chiamare immediatamente un'ambulanza.

Vene varicose durante la gravidanza

Il momento migliore - la gravidanza - può provocare una malattia molto sgradevole - malattia varicosa (insufficienza venosa cronica). Secondo le statistiche, il 20-30% delle donne dopo la prima gravidanza compaiono nelle vene varicose. Con gravidanze successive, questa percentuale cresce inesorabilmente e raggiunge il 40-60% durante la seconda gravidanza e fino all'80% con la terza. Di norma, le vene varicose dovute alla gravidanza si verificano più spesso nelle persone predisposte alla malattia. In molte donne, le prime manifestazioni delle vene varicose sono visibili anche prima dell'inizio della "posizione interessante".

Visivamente, i problemi con le vene possono apparire come "vene del ragno" e "vermi". Nel primo caso parliamo di piccoli vasi traslucidi, simili alla ragnatela. Hanno un colore blu o viola, ma non salgono sopra la superficie della pelle. "Vermi" è, al contrario, un'estensione delle vene principali. Di regola, mentre sono osservati, sporgenti. Tali vene, a volte con il diametro di un dito, hanno un colore blu-verde. Ma le vene varicose non sono solo un difetto estetico. Questa malattia, che è estremamente pericolosa per le sue complicanze. Tra questi sono i più comuni: tromboflebiti, ulcere trofiche, sanguinamento. Il più pericoloso è la formazione di un grumo di sangue, che può staccarsi e creare una minaccia immediata per la vita della madre e del bambino.

Che cosa sono le vene varicose? Sintomi della malattia

Il meccanismo di formazione delle vene varicose durante la gravidanza è il seguente: il sangue lungo il canale delle arterie viene "pompato" negli arti inferiori, ma viene trattenuto lì, poiché le vene sono parzialmente schiacciate e non possono fornire un'emorragia sufficiente. Ciò provoca il ristagno del sangue venoso, che diffonde le vene dall'interno.

Gli stadi iniziali delle vene varicose sono quasi asintomatici per la donna - esteriormente viene rilevata solo una leggera deformità delle vene. In questo caso, entro la fine della giornata, possono comparire edemi che scompaiono completamente al mattino. Di regola, l'edema è accompagnato da una sensazione di pesantezza, gambe "nalitoste", stanchezza.

In uno stato più trascurato, possono verificarsi spasmi gastrocnemici. Fondamentalmente, disturbano le donne incinte di notte. Inoltre, la malattia è aggravata da forti dolori alle gambe e prurito della pelle, anche aggravato durante la notte.

La fase successiva nello sviluppo delle vene varicose è una significativa deformità delle vene. In questo caso, le vene sporgono al di sopra della pelle, sono dilatate, a volte piegate in modo fantasioso. Vale la pena notare che in alcuni casi (anche con una grave deformazione delle vene) una donna può non avere sensazioni spiacevoli o dolorose. Allo stesso tempo, i sottili cambiamenti negli occhi possono spesso essere combinati con sintomi di dolore gravi.

Di norma, le cause dell'insorgenza o peggioramento di questa malattia durante la gravidanza sono: alterazione ormonale del corpo (che porta ad un indebolimento della parete venosa), aumento del volume del sangue nelle vene (a seguito del quale aumenta significativamente il carico sulle vene), pressione dell'utero e del feto in crescita, aumento di peso donna incinta Inoltre, anche le caratteristiche individuali del corpo della donna, in particolare l'elasticità delle pareti del vaso, il sottosviluppo o anche la completa assenza di valvole venose, hanno un effetto.

Spesso durante la gravidanza non ci sono solo vene varicose degli arti inferiori, ma anche vene varicose delle grandi labbra, della vulva o dell'ano (emorroidi). Se non trattate in tempo, le ampie vene varicose vulvare possono portare a una rottura della vena, provocando così un sanguinamento fatale.

Vene varicose durante la gravidanza: cosa fare

Le vene varicose sono una patologia dei vasi venosi, in cui il funzionamento delle valvole della vena è disturbato e il sangue penetra verso il basso. La congestione si verifica, il flusso sanguigno è disturbato, la parete venosa perde la sua elasticità. Le vene ingrandite diventano visibili ad occhio nudo. Esternamente attraverso la pelle, assomigliano a vermi grassi densi con una sfumatura bluastra. Nella fase iniziale, si formano le "vene del ragno".

Vene varicose durante la gravidanza Cos'è?

Durante la gravidanza, il peso progredisce a causa della crescita del feto. Di conseguenza, l'aumento del peso corporeo "preme" sulle gambe, portando all'espansione delle pareti venose.

Il difetto estetico degli arti inferiori può trasformarsi in un enorme problema con le conseguenze più gravi.

L'espansione delle pareti venose nel periodo gestazionale richiede il trattamento e l'osservanza delle misure preventive per combattere la malattia.

Lo stadio di formazione delle vene varicose:

  • All'inizio dello sviluppo della malattia non ci sono segni clinici della malattia. Gonfiore degli arti può apparire. All'esame esterno appare una ragnatela da piccole navi.
  • Nella fase successiva, si verifica la deformazione della parete venosa: perdita di elasticità, compattazione e rallentamento della circolazione sanguigna. Appare dolore e aumento della fatica dei muscoli gastrocnemio.

Il processo è esacerbato dall'influenza dell'utero, aumentando di dimensioni.

L'espansione delle vene durante la gravidanza è osservata agli arti inferiori, le labbra, nell'ano.

Le cause delle vene varicose nelle donne in gravidanza

La causa principale della patologia è un aumento del peso corporeo.

Tuttavia, la maggior parte delle donne in gravidanza ingrassa. Ma questo non significa che a tutti venga diagnosticata una malattia venosa.

Per lo sviluppo del processo sono necessarie cause e fattori più importanti.

Questi includono:

  • Vene varicose nel parente più prossimo (fattore ereditario);
  • Adattamento ormonale e squilibrio;
  • Anomalie congenite del sistema venoso;
  • Lesioni di vene e arterie;
  • Epatopatia cronica;
  • Cambiamenti nella consistenza e densità del fluido biologico;
  • Interruzione del sistema emostatico.

La dilatazione venosa si trova non solo sulle gambe, ma anche nell'inguine e nella pelvi.

Fattori che provocano la malattia alle gambe

  • Malattie intestinali con tendenza alla formazione di defecazione ostruita (stitichezza);
  • Peso corporeo in eccesso consentito (anche in una "posizione interessante");
  • Stile di vita sedentario;
  • Lavoro legato alla costante seduta alla scrivania.

Piccola pelvi

  • Tenendo contemporaneamente diversi frutti o un grande peso del nascituro;
  • endometritis;
  • Numerose gravidanze;
  • tromboflebite;
  • Infiammazione delle appendici;
  • Trombosi di vasi uterini;
  • Neoplasie negli organi riproduttivi.

All'inguine

  • Patologia ginecologica nel complesso;
  • Terapia ormonale prolungata;
  • Un numero significativo di gravidanze nella storia;
  • Pochi aborti in breve tempo;
  • Aumento dell'estrogeno;
  • Attività professionale "seduta".

Tipi e sintomi delle vene varicose durante la gravidanza

La specie di infiammazione associata al luogo della sua manifestazione.

Distingua l'espansione dei vasi sanguigni della circolazione sistemica:

  • Sulle gambe - si verifica nell'80% dei casi ed è principalmente associato a un cambiamento di gravità durante la gestazione;
  • Nella piccola pelvi - è 8-10%. Spesso si verifica in pazienti non gravide, e con l'esordio di "situazione interessante" è aggravato.
  • Area inguinale - la dilatazione vascolare è comune, compaiono le vene del ragno.

Sintomi di patologia

Il quadro clinico delle vene varicose differisce al posto della sua localizzazione e la gravità dell'infiammazione.

Segni generali dello sviluppo della patologia:

  • Stanchezza generale;
  • Pesantezza nelle gambe;
  • L'aspetto di piccoli rami vascolari visibili attraverso la copertura della pelle;
  • Lieve bruciore nel corso della nave.

Sintomi nel sito della malattia:

  • gonfiore;
  • Aumento della sudorazione e dell'odore;
  • Crampi durante la notte;
  • Sensazione frequente di "pelle d'oca in corsa";
  • Gambe stanche;
  • Dolore nei piedi;
  • Vincolo nel movimento dell'arto colpito.
  • Dolore nel perineo;
  • Tirando i dolori nell'addome inferiore;
  • Cambiamenti nella natura delle secrezioni vaginali;
  • Vene dilatate nelle labbra o all'ingresso della vagina;
  • Indolenzimento durante i rapporti sessuali;
  • Tono uterino
  • Sensazione di scoppio e bruciore all'inguine;
  • Lieve ipertermia;
  • Rete vascolare;
  • Inondazioni delle vene;
  • Prurito.

Cosa sono le vene varicose pericolose durante la gravidanza

Le patologie venose identificate durante il periodo gestazionale possono portare a complicazioni durante la gestazione e al momento dell'attività lavorativa.

Il pericolo di fenomeni di sangue stagnante è un aumentato rischio di trombosi e lo sviluppo di tromboembolia al momento del parto.

La patologia causa insufficienza venosa, che non può influenzare la salute della donna incinta e la salute del feto.

Le vene varicose sono un precursore della trombosi, che può "bloccare" l'accesso dell'ossigeno nella circolazione uterina. Questa patologia porta alla morte prenatale del nascituro.

Una forma lieve di patologia non influisce negativamente sul feto, ma richiede un monitoraggio obbligatorio da parte dei medici.

L'espansione delle vene con pressione costante porta allo sviluppo di tromboflebiti, ulcere trofiche e trombosi di vasi profondi.

Diagnosi delle vene varicose in donne in gravidanza

La patologia sospetta può essere in due casi:

  • Noti visivamente un aumento o una protrusione dei vasi sanguigni;
  • Valutare i sintomi

In entrambi i casi, sono necessari diagnostici specializzati.

Durante un esame di routine, il ginecologo prende in considerazione i reclami del paziente e, se necessario, la invia per un ulteriore esame.

È importante prestare attenzione al fatto che dalla 20a settimana di gestazione e fino al momento della nascita, la stanchezza alle gambe è inerente a ogni seconda donna incinta. Ma questo non è un sintomo della diffusione della patologia vascolare.

Le manipolazioni diagnostiche confermeranno o smentiranno i sospetti di una paziente incinta.

I principali metodi diagnostici vengono eseguiti solo da un veterinario "esperto" - un flebologo. I metodi hardware vengono utilizzati per identificare la causa:

  • Scansione vene duplex;
  • Ultrasuoni dei vasi sanguigni;
  • In casi gravi - flebografia a contrasto.

Inoltre, uno specialista raccoglierà l'anamnesi, terrà conto dei reclami e raccomanderà di superare i test necessari.

Trattamento della malattia durante la gravidanza

La terapia applicata ha lo scopo di eliminare i principali sintomi della patologia e ripristinare la normale circolazione sanguigna.

La tattica del trattamento dovrebbe essere ben ponderata per minimizzare il possibile impatto negativo sul bambino.

Terapia di compressione

Indossare calze terapeutiche con una funzione di compressione è il trattamento principale per le vene varicose delle pazienti gravide.

Calze e collant supportano perfettamente la pressione nei vasi, impedendo la loro sporgenza. Lo speciale tessuto della biancheria è traspirante, quindi le gambe non sudano.

La maglieria medica ripristina il sistema circolatorio e previene lo sviluppo di trombosi.

I prodotti a compressione attenuano l'infiammazione e la stanchezza alle gambe.

Trattamento farmacologico

Eliminare la patologia usata farmaci di azione locale. Questa crema, unguento e sfregamenti speciali. Le preparazioni a base di castagne sono popolari. Rimedi popolari per le vene varicose:

  • Venarus;
  • Fastum gel;
  • Lioton-gel;
  • Diclofenac sotto forma di gel.

La terapia orale consiste nel prendere anticoagulanti a base di eparina per mantenere il sistema emostatico.

I farmaci eparina riducono il rischio di coaguli di sangue riducendo il sangue alla consistenza desiderata.

Raccomandazioni per la prevenzione delle vene varicose in donne in gravidanza

Al fine di minimizzare la comparsa di patologia nel periodo gestazionale, è necessario osservare le misure preventive:

  1. Seguire la dieta delle donne incinte, controllando il peso corporeo;
  2. Preferisci scarpe comode;
  3. Ridurre il consumo di prodotti nocivi;
  4. Fai passeggiate quotidiane con una pausa di quindici minuti;
  5. Segui la dieta per eliminare la stitichezza;
  6. Non indossare jeans o pantaloni troppo stretti;
  7. Per prevenire il rigonfiamento delle pareti vascolari con predisposizione ereditaria all'usura della biancheria intima da compressione;
  8. Condurre uno stile di vita sano senza fumare e bere forti bevande alcoliche.

Gravidanza e vene varicose

Le vene varicose sono una delle malattie che possono apparire o progredire durante la gravidanza. Per questo motivo, le donne si ammalano 4 volte più spesso degli uomini.

Le vene varicose (vene varicose) sono un'espansione persistente e irreversibile derivante da alterazioni patologiche delle pareti e delle valvole delle vene. Il più delle volte sono le vene superficiali nelle gambe, perché quando stanno in piedi e camminano hanno aumentato la pressione. Le vene varicose sono una delle malattie che possono apparire o progredire durante la gravidanza. Per questo motivo, le donne si ammalano 4 volte più spesso degli uomini.

Il sistema venoso degli arti inferiori è rappresentato da tre sistemi:

1. Il sistema venoso superficiale - grandi e piccole vene safeniche. Queste vene si trovano direttamente sotto la pelle, con la pelle sottile che possono mostrare e sono chiaramente visibili anche in condizioni normali.

La grande vena safena inizia dalla parte posteriore del piede, quindi passa lungo la superficie interna della gamba e della coscia. La piccola vena safena passa attraverso la superficie esterna del piede, quindi lungo la superficie esterna posteriore della tibia, quindi entra nella fossa poplitea sotto i muscoli. La vena più grande safena subisce più spesso l'espansione varicosa.

2. Il sistema delle vene profonde. Le vene profonde si trovano tra i muscoli delle gambe o sotto di loro, non sono visibili dall'esterno.

3. Vene comunicative che collegano vene superficiali e profonde.

Normalmente, il sangue attraverso le vene nelle gambe va dal basso verso l'alto, dalle vene superficiali attraverso le vene comunicanti, viene scaricato nelle vene profonde, raccolte nelle vene iliache, quindi va alla vena cava inferiore, che scorre nel cuore. Il flusso di sangue inverso è impedito dalle valvole situate sulle pareti delle vene. Il flusso sanguigno attraverso le vene profonde aiuta i muscoli, che, contraendosi nel camminare, schiacciano le vene e spingono il sangue attraverso di loro (pompa venosa muscolare).

Il flusso sanguigno principale è attraverso le vene profonde. Quando le vene profonde non si adattano, o la funzione delle vene comunicative (connettenti) è compromessa, il riempimento di sangue delle vene superficiali aumenta, si verifica il ristagno venoso in esse.

Al verificarsi del ristagno venoso, la pressione venosa aumenta, le pareti delle vene si allungano. Ma le vere varicose (irreversibili) appaiono quando le vene non si allungano, ma nella loro struttura si verificano cambiamenti irreversibili. Diventa meno le cellule muscolari lisce e più tessuto connettivo, a causa di ciò che il tono del muro venoso diminuisce costantemente, diventa non denso, la vena assomiglia a una borsa. La causa più comune di tali cambiamenti è l'allungamento prolungato della parete venosa durante la stasi venosa. Anche la funzione delle valvole è compromessa, non si chiudono completamente e un flusso inverso di sangue dall'alto verso il basso è possibile, mentre le pareti delle vene si allungano ancora di più. Inoltre, in violazione della funzione delle valvole delle vene comunicative, il sangue passa nelle vene superficiali e profonde, che normalmente non dovrebbero essere.

Di grande importanza è la predisposizione genetica. Se inizialmente dalla nascita delle valvole delle vene sono deboli, inferiori e la parete venosa è debole, allora il sangue ristagna negli arti inferiori e si manifestano vene varicose, anche in assenza di altri fattori.

Durante la gravidanza, le seguenti cause contribuiscono alle vene varicose:

- Perdita di sangue alterata dalle vene degli arti inferiori. Questo perché l'utero in crescita esercita una pressione sulla vena cava inferiore - una grande vena della cavità addominale, che raccoglie il sangue dalla metà inferiore del corpo e le estremità inferiori.

- Durante la gravidanza, il sangue è più vischioso, scorre più lentamente, contribuisce anche alla stasi venosa.

- Un aumento del peso corporeo durante la gravidanza aumenta il carico sulle gambe.

Lo sviluppo delle vene varicose contribuisce a indossare scarpe con tacchi alti, lavoro lungo in posizione eretta, sollevamento pesi, sovrappeso.

sintomi

Il primo sintomo è l'allargamento visibile delle vene degli arti inferiori. Le venature di colore blu o viola, contorte, sporgono sopra la superficie della pelle, possono essere di forma serpentina o nodosa (nodulare). Nella fase iniziale della malattia, la donna è interessata solo a un difetto estetico.

Ulteriori altre lamentele si uniscono. Ci sono gonfiore, aumentando di sera e diminuendo o completamente passando dopo il riposo e il sonno notturno. Di notte, le convulsioni possono disturbare. Quando si cammina, si osserva stanchezza, può esserci una sensazione di distensione e dolore.

Nella fase avanzata della malattia, il gonfiore non scompare, il dolore si intensifica. C'è iperpigmentazione della pelle, ispessimento del grasso sottocutaneo.

Complicazioni della malattia possono essere tromboflebiti delle vene superficiali (una malattia che è caratterizzata dalla formazione di un coagulo di sangue - un coagulo di sangue - nel lume della vena ed è accompagnata da fenomeni infiammatori - dolore e arrossamento), trombosi venosa profonda (quando un coagulo sanguigno blocca completamente il lume venoso e blocca il flusso sanguigno), sanguinamento da vene varicose, ulcere trofiche alle gambe, erisipela frequente.

Con la tromboflebite, la vena superficiale interessata diventa densa, dolente al tatto. Quando si verifica una trombosi, dolore alla gamba (in quello in cui si è verificata la trombosi), gonfiore di una delle gambe, a seguito del quale una gamba diventa più spessa rispetto all'altra, la pelle della gamba malata è calda.

La dilatazione delle vene degli arti inferiori è osservata nel 50% delle donne in gravidanza, ma non tutte presentano vere vene varicose quando appaiono cambiamenti irreversibili nella parete venosa. Nella maggioranza, le vene varicose sono di natura funzionale, cioè è temporanea e dopo il parto, quando i fattori che impediscono il normale deflusso venoso vengono eliminati, le vene tornano alla normalità. Questo di solito si verifica durante tutto l'anno.

Lo sviluppo inverso non si verifica se c'è una predisposizione alle vene varicose indipendentemente dalla gravidanza. In questo caso, di solito ci sono vene varicose in parenti stretti, o la donna stessa ha avuto alcuni sintomi prima della gravidanza.

Flebografia, quando il contrasto viene iniettato nelle vene e viene eseguita una radiografia, non viene eseguita durante la gravidanza. Se necessario, può essere eseguita un'ecografia delle vene.

trattamento

Trattamento delle vere vene varicose - chirurgiche. Con la chirurgia, vengono rimosse le vene varicose dilatate. Durante la gravidanza, il trattamento chirurgico non viene eseguito.

Un moderno metodo di trattamento è la scleroterapia, quando una sostanza chimica viene iniettata nel lume di una vena, che porta all'indurimento della vena e alla chiusura del suo lume. Questo metodo può essere un'alternativa al trattamento chirurgico. Ma solo durante le fasi iniziali della malattia. Tuttavia, durante la gravidanza e l'allattamento, questo metodo è anche controindicato.

Tutti gli altri metodi sono mirati solo a prevenire lo sviluppo della malattia e a ridurre temporaneamente i sintomi.

Il più delle volte usati vari unguenti e gel, che vengono applicati all'arto interessato. Ad esempio, l'unguento con eparina riduce la coagulazione del sangue e previene la formazione di coaguli di sangue. Troxevasin e venorutone (permesso solo dal secondo trimestre di gravidanza) hanno effetti anti-edema e anti-infiammatori e rafforzano le pareti delle vene.

La tromboflebite viene trattata applicando ai gel della pelle e agli unguenti contenenti sostanze antinfiammatorie e riducenti la viscosità del sangue. Durante la gravidanza, è possibile utilizzare l'unguento con eparina.

Con la trombosi vengono prescritti farmaci che riducono la coagulazione del sangue, i farmaci antinfiammatori e gli antibiotici. Il trattamento viene eseguito in ospedale.

prevenzione

In gravidanza, si raccomanda di indossare collant e calze a compressione speciale (anti varicose). Dovrebbero essere indossati stando sdraiati, sollevando leggermente la gamba. Esistono 4 classi di compressione (grado di pressione):

4. più di 49 mm Hg.

Quando si raccomanda la gravidanza usare 1-2 lezioni di compressione. La terza classe di maglieria a compressione è utilizzata nella fase avanzata delle vene varicose, la quarta classe - solo per gravi anomalie congenite del sistema venoso.

I collant dovrebbero essere specialmente per le donne incinte, in modo che non esercitino pressione sulla pancia in crescita, ma la sostengano.

Dopo 20 settimane devi indossare una benda. Supporta l'utero e riduce la pressione sui grandi vasi della cavità addominale, migliorando così il flusso sanguigno dalla metà inferiore del corpo.

Intimo e fasciatura da compressione devono essere acquistati nelle farmacie, è importante selezionarli correttamente.

Si raccomanda di frequentare la ginnastica per donne in gravidanza o fare esercizi a casa. Particolarmente buona prevenzione delle vene varicose sono le classi in piscina. Le attività sportive rafforzano le pareti dei vasi sanguigni e migliorano il flusso sanguigno. Inoltre, la ginnastica è la prevenzione del sovrappeso.

Utile doccia di contrasto sui muscoli del polpaccio.

Se pensi di avere una predisposizione per le vene varicose, dovresti evitare saune e trattamenti termici.

Il più spesso possibile, cerca di dare alle gambe una posizione elevata. Non stare seduto a lungo con le gambe incrociate.

Indossare scarpe comode con un tacco piccolo.

È possibile utilizzare creme per le donne incinte "per alleviare la stanchezza dalle gambe", tali creme di solito contengono sostanze vegetali che, con l'uso regolare, rafforzano le pareti delle vene superficiali.

Vene varicose durante la gravidanza: un problema serio o un effetto collaterale?

La varicità si riferisce ai disturbi, la cui tendenza è trasmessa geneticamente, e, maschio, questo vale anche per la femmina.

Tuttavia, tra i pazienti affetti da vene varicose, il 70% sono donne in età fertile. E, nella maggior parte dei casi, per la prima volta l'espansione della rete venosa si rivela durante la gravidanza.

Che cosa sono le vene varicose

La malattia delle vene varicose è un processo irreversibile che colpisce i vasi venosi, attraverso i quali il sangue scorre dagli arti inferiori al cuore. C'è un cambiamento patologico nella loro forma (allungamento, espansione), assottigliamento delle pareti dei vasi, formazione di noduli venosi.

Le vene varicose non sono solo un difetto estetico. Il suo pericolo è che a causa della deformazione della struttura anatomica dei vasi venosi, la loro capacità di trasmissione sia disturbata, il sangue ristagna nei loci della lesione con le vene varicose. La pressione del sangue nelle vene nelle aree interessate aumenta più volte, compaiono nuovi frammenti varicosi.

Nei casi avanzati, la disfunzione del sistema venoso porta a complicazioni associate alla formazione di coaguli di sangue nei vasi sanguigni, alterazione della coagulazione del sangue.

La formazione di coaguli di sangue, a sua volta, può essere la causa di situazioni potenzialmente letali per un paziente con rischio di morte.

Cause delle vene varicose durante la gravidanza

Più della metà delle donne che soffrono di manifestazioni di vene varicose, ha ricevuto questa diagnosi per la prima volta durante il periodo di gestazione. Ci sono diversi motivi per questo:

  • eredità sfavorevole, vale a dire: violazione genetica dell'elasticità del tessuto connettivo, compresa la componente delle pareti venose, debolezza delle valvole venose;
  • la sintesi degli ormoni "gravidanza", che influenza il tono dei muscoli della muscolatura liscia degli organi interni, compreso il tono rilassante delle pareti venose;
  • il volume crescente di sangue circolante durante la gravidanza, che aumenta la pressione nel letto venoso e causa lo stiramento delle sue pareti;
  • il rapido aumento di peso della futura mamma in un breve periodo di tempo, che crea un insolito carico eccessivo sulla parte inferiore del corpo, specialmente sulle gambe e, di conseguenza, sulle vene
  • il deterioramento del deflusso di sangue dalla parte inferiore del corpo a causa della compressione delle vene femorali, cave inferiori e iliache da parte dell'utero in crescita;
  • aumento fisiologico della coagulazione del sangue nelle donne in gravidanza, per ridurre la perdita di sangue durante il parto, che crea i prerequisiti per la formazione di coaguli di sangue, ecc.
  • limitazione dell'attività motoria di una donna durante la gravidanza per propria volontà o forzatamente, su raccomandazione di un medico o per lavoro "sedentario", che influenza la velocità del flusso sanguigno.

sintomi

La gravità dei segni di dilatazione della vena patologica dipende dal grado della malattia.

In un primo momento, i sintomi della malattia non causano molto disagio al paziente, tuttavia, nel tempo, le manifestazioni delle lesioni venose diventano sempre più vividi e dolorose.

Sintomi iniziali delle vene varicose:

  • l'apparizione di un motivo circoscritto vascolare luminoso sulla zona interessata (più spesso, sul polpaccio, sotto le ginocchia, sulla superficie esterna delle cosce), che non provoca sensazioni dolorose durante la palpazione;
  • pesantezza nella parte del corpo interessata dopo uno sforzo, una posizione prolungata, seduta, che, tuttavia, passa dopo il riposo;
  • crampi episodici durante la notte.

Nelle seguenti fasi della malattia iscriviti:

  • gonfiore delle parti del corpo interessate;
  • cambiamento visivo del pattern venoso, protrusione delle vene, comparsa di "nodi" venosi evidenti;
  • cambiamenti nella condizione della pelle nella zona interessata: segni esterni di invecchiamento appaiono, prurito, pigmentazione, ingorgo, ecc.;
  • dolore, sensazione di "diffusione" in aree di formazioni venose patologiche in qualsiasi posizione del corpo;
  • la comparsa di ulcere trofiche, ecc.

Tali segni ci permettono di stabilire le vene varicose, senza ulteriori esami.

L'uso di metodi diagnostici diagnostici approfonditi può essere necessario per determinare la natura della malattia, il suo grado e nelle prime fasi delle vene varicose, per escludere alcune altre patologie con sintomi simili.

Dove si verificano le vene varicose più spesso?

La violazione del flusso di sangue attraverso i canali della rete venosa quasi sempre, prima di tutto, colpisce gli arti inferiori, causando cambiamenti nel pattern venoso sulle gambe.

Durante la gravidanza, la malattia varicosa delle gambe è spesso associata a una lesione delle vene degli organi pelvici, delle labbra, degli organi genitali interni, ecc.

Vene varicose degli arti inferiori

I cambiamenti nel corpo di una donna, nel periodo di attesa del bambino, nel complesso, influenzano negativamente lo stato dell'intero sistema venoso.

A causa delle caratteristiche anatomiche della sua struttura, il sistema dei canali venosi nelle gambe reagisce alla ristrutturazione che avviene più acutamente. Soprattutto se ci sono stati segni di insufficienza venosa prima dell'inizio della gravidanza.

In questo caso, una malattia varicosa degli arti inferiori può progredire con lo sviluppo della gravidanza, assumendo forme pericolose di patologia venosa.

Le vene varicose, di norma, precedono le patologie delle vene degli organi pelvici e delle labbra, che sono anche soggette a stress speciale durante la gravidanza. Questa relazione facilita la diagnosi della malattia e, con i reclami appropriati da parte del paziente, consente di scegliere una direzione per ulteriori ricerche: ultrasuoni, Doppler, scansione duplex, ecc.

Vene varicose del bacino

Le vene varicose del bacino sono difficili da differenziare dalle malattie ginecologiche di natura infiammatoria e da altre patologie con sintomi simili, vale a dire: dolore nella regione addominale, forte scarico dalla vagina, disagio durante l'intimità con un partner e dopo, difficoltà a urinare, ecc..

Il fatto è che le manifestazioni esterne della patologia delle vene degli organi pelvici, ad esempio, durante la deformazione del pattern venoso delle ovaie, delle vene varicose, della vagina, possono essere osservate da un medico solo su un esame ginecologico o utilizzando metodi diagnostici hardware.

Solo a volte le manifestazioni cosmetiche delle vene varicose pelviche sotto forma di "rete" vascolare, "noduli" possono essere evidenti nella zona dei glutei, del perineo, delle cosce.

Pertanto, la malattia può procedere in modo latente per un lungo periodo e, di conseguenza, assumere forme complicate.

I cambiamenti patologici progressivi nel sistema venoso pelvico portano allo sviluppo di tali effetti come il sanguinamento uterino, l'infiammazione degli organi interni, la trombosi, ecc.

Labbra varicose

L'inguine varicoso nell'inguine o sulle labbra genitali nelle donne in gravidanza non è raro. Inoltre, con ogni successiva gravidanza, aumenta il rischio di vene varicose.

Molto spesso, dopo il parto, le vene tornano visivamente alla normalità in breve tempo. Tuttavia, se i sintomi della malattia sono stati rilevati una volta durante il periodo di gestazione, quindi, la volta successiva, le sue manifestazioni, di regola, progrediscono notevolmente.

Col passare del tempo, le vene dilatate si gonfiano bruscamente, pendono giù, si uniscono prurito, secchezza, gonfiore delle labbra, dolore, sensazione di "gonfiore".

Sensazioni spiacevoli durante la minzione, la defecazione, dopo il rapporto sessuale, dopo una prolungata seduta continua, quando si cammina, sono particolarmente pronunciate con le vene varicose perineali.

Cosa fare con le vene varicose o le direzioni principali del trattamento

Nel periodo del trasporto di un bambino, i metodi radicali per trattare le vene varicose sono estremamente indesiderabili, vengono utilizzati solo per motivi vitali. Pertanto, per combattere le vene varicose in questo periodo, vengono prese misure per alleviare i sintomi della malattia, migliorare il flusso sanguigno e fermare la progressione delle vene varicose, per così dire, "vivi per partorire".

Il complesso di misure terapeutiche per una donna incinta con patologia venosa è determinato da un flebologo, tenendo conto della gravità dei sintomi, della storia e dell'età gestazionale.

Stili di vita per le vene varicose

La condizione delle vene e la velocità del flusso sanguigno sono fortemente influenzate dallo stile di vita della futura mamma. Pertanto, per le vene varicose, al paziente verranno fornite raccomandazioni sull'organizzazione delle sue attività quotidiane e dieta:

  • aderenza ad un adeguato esercizio fisico: nuoto, camminando ad un ritmo confortevole, esecuzione di esercizi terapeutici;
  • indossare biancheria intima, calze e calze da calze a compressione;
  • assegnazione obbligatoria nella routine giornaliera di tempo per il riposo giornaliero nella posizione "sdraiata", è opportuno posizionare le gambe sopra la testiera;
  • rifiuto di fare bagni caldi, visitare bagni, saune, ecc.;
  • restrizione di cibi fritti, grassi, salati, cibi affumicati, ecc., che causano ritenzione di liquidi nel corpo;
  • controllo rigoroso della conformità con l'aumento di peso durante la gravidanza.

Medicina tradizionale

Nelle fasi iniziali delle vene varicose durante la gravidanza, l'uso di farmaci antivaricosi basati sui doni della natura può fornire un aiuto concreto nella lotta contro le manifestazioni della malattia:

  • avvolgere il cono del luppolo

Preparare 1 cucchiaio grande di materie prime con 1 tazza di acqua bollente, cuocere a vapore in un bagno d'acqua per 20 minuti. 3 cucchiai. l. decotto e 500 ml. mescolare il latte acido, mettere un tessuto o una garza vuota, mettere sulla zona interessata, avvolgere in carta, fissare per 20 minuti.

  • un impacco a base di fiori o foglie di ippocastano.

Preparati come descritto sopra, indossa la notte.

  • vassoi con l'aggiunta di decotti e infusi di coni di luppolo e ippocastano;
  • unguenti olio a base di ippocastano, fiori di calendula, camomilla, ecc.

Trattamento farmacologico

Se le vene varicose nella futura madre acquisissero stadi avanzati, i cambiamenti nei principi dell'attività vitale e l'uso di rimedi erboristici potrebbero non essere sufficienti.

Poi c'è la necessità del trattamento della malattia varicosa permessa dalle medicine farmaceutiche in gravidanza - venotonikami (flebotonica).

La scelta di un gruppo specifico di fondi per il paziente, a seconda del grado della malattia e della durata della gravidanza, rimane per il dottore-flebologo. In genere, questo è:

  • Rimedi per le vene varicose per esposizione locale: unguenti, gel, creme, supposte (rettale), come, ad esempio, Venoruton, Troxevasin, Lioton,

Unguento eparina, ecc. La scelta di tali prodotti è preferibile fino alla dodicesima settimana di gravidanza, quando gli effetti sistemici sul corpo dei farmaci sono indesiderabili.

  • Preparati di azione generale: compresse, capsule, pillole e altri mezzi presi per via orale.

I farmaci a base di Dosmin (Diosmin, Phlebodia, ecc.), Hesredredin (Detralex, Venarus, ecc.), Troxerutina (Troxerutina, Troxevasin, ecc.) Sono considerati efficaci. ).

In caso di necessità urgente, per motivi medici (ad esempio, con lo sviluppo di tromboflebiti, ecc.) Fino alla 30a settimana di gravidanza, è possibile il trattamento chirurgico delle vene varicose.

Nascite con vene varicose

La scelta delle tattiche di consegna per le vene varicose dipende dalla posizione delle aree venose interessate, dallo stadio della malattia, dalla gravità dei sintomi e dalle condizioni della donna al momento del ricovero in ospedale.

All'ammissione al reparto maternità, una donna con diagnosi di "varici" dovrebbe essere in mutande a compressione, per le vene varicose degli arti inferiori, sono necessarie calze speciali o l'imposizione di bende elastiche sulle gambe.

Se una donna incinta ha ipercoagulabilità del sangue a causa delle vene varicose, prima del travaglio vengono prescritti anticoagulanti e agenti antipiastrinici (disaggregati) per la prevenzione della trombosi. La terapia disaggregata iniziata nel travaglio viene mantenuta nel periodo postpartum.

Dopo il parto, le donne in travaglio con vene varicose si raccomandano di alzarsi presto, anche dopo taglio cesareo, per il rapido recupero e il miglioramento della circolazione sanguigna.

prevenzione

Poiché le vene varicose sono ragionevolmente considerate essere principalmente una malattia femminile, semplici misure preventive raccomandate da tutte le potenziali madri ridurranno significativamente il rischio di sviluppare questa malattia durante la gravidanza:

  • Sforzarsi per l'attività motoria, come una via di salvezza dalle vene varicose.

Qualsiasi esercizio regolare di tutto il corpo a un ritmo confortevole migliora la circolazione sanguigna. Le mamme in grande aspettativa mostrano passeggiate lente, nuoto in qualsiasi momento, ginnastica per donne incinte.

Nelle scarpe con i tacchi alti (sopra i 5 cm), le gambe subiscono un carico non fisiologico e la circolazione sanguigna è disturbata. Pertanto, è consigliabile indossare scarpe comode durante la settimana, che forniscono un leggero rialzo del piede.

  • Evitare posti a sedere prolungati.

La permanenza statica a lungo termine in posizione seduta o in piedi porta a una cattiva circolazione, specialmente nelle gambe e negli organi del bacino, edema. Pertanto, con il lavoro "sedentario", lunghi viaggi nel trasporto, voli, è necessario migliorare la circolazione del sangue ogni 45 minuti, riscaldamento di cinque minuti.

  • Indossare vestiti per adattarsi.

Quando si sceglie un guardaroba, anche all'inizio della gravidanza, si dovrebbe evitare abiti stretti e stretti e biancheria intima, tagliare la gomma nella pelle e così via.

  • Controllare l'aumento di peso.

Un peso eccessivo crea uno stress eccessivo su tutti gli organi, inclusa una maggiore pressione sui vasi venosi. Pertanto, le mamme in attesa, in particolare con una predisposizione alla malattia varicosa, devono limitare l'aumento di peso nel range normale, sia al di fuori della gravidanza che durante la gestazione.

  • Alle prime violazioni "a campana" del flusso venoso (gambe "pesanti", edema degli arti inferiori, comparsa di "stelle" vascolari, ecc.), Una donna dovrebbe visitare un flebologo per consigli sull'uso di medicinali, rimedi popolari.

L'esecuzione di appuntamenti medici aiuterà a fermare la progressione della malattia.

Le vene varicose gravi riducono significativamente la qualità della vita e durante la gravidanza possono causare lo sviluppo di complicazioni e il verificarsi di situazioni critiche per la vita della madre e del bambino.

Pertanto, se la gestante ha una predisposizione ereditaria alla malattia delle vene o se i sintomi delle vene varicose sono già apparsi, questo dovrebbe essere portato all'attenzione del medico e le raccomandazioni a loro assegnate dovrebbero essere seguite attentamente.

Pubblicazioni Sul Trattamento Delle Vene Varicose

Consigli utili: come prepararsi per una visita al proctologo

Proctologia è specializzata in malattie e patologie dell'intestino crasso. Sfortunatamente, le persone con vari problemi e malattie del colon non amano visitare il proctologo e spesso rimandano una visita a lui fino all'ultimo, preferendo nascondere i loro problemi.

Kinesio Tape Adhesive

Le articolazioni e i legamenti feriti nello sport o nella vita di tutti i giorni richiedono supporto. Può essere ottenuto utilizzando il nastro Kinesio. Nastro Kinesio - cerotto per parti del corpo ferite