Malattie autoimmuni

Prima di procedere alla storia dell'origine delle malattie autoimmuni, capiamo cos'è l'immunità. Probabilmente tutti sanno che la parola "dottori" chiama la nostra capacità di difenderci dalle malattie. Ma come funziona questa protezione?

Nel midollo osseo umano vengono prodotte cellule speciali - i linfociti. Immediatamente dopo essere entrati nel sangue sono considerati immaturi. E la maturazione dei linfociti avviene in due punti: il timo e i linfonodi. La ghiandola del timo (ghiandola del timo) si trova nella parte superiore del torace, proprio dietro lo sterno (mediastino superiore) ei linfonodi si trovano in diverse parti del nostro corpo: nel collo, sotto le ascelle, nell'inguine.

Quei linfociti che hanno superato la maturazione nel timo ricevono il nome corrispondente - T-linfociti. E quelli che sono maturati nei linfonodi sono chiamati linfociti B, dal latino "bursa" (sacchetto). Entrambi i tipi di cellule sono necessari per creare anticorpi: armi contro infezioni e tessuti estranei. L'anticorpo risponde rigorosamente al suo antigene corrispondente. Ecco perché, dopo aver avuto il morbillo, il bambino non riceverà l'immunità dalla parotite e viceversa.

Il punto di vaccinazione è proprio quello di "familiarizzare" la nostra immunità con la malattia introducendo una piccola dose dell'agente patogeno, in modo che successivamente, durante un attacco massiccio, il flusso di anticorpi distrugga gli antigeni. Ma perché allora, di anno in anno, abbiamo avuto un raffreddore, non abbiamo una forte immunità per questo, chiedi. Perché l'infezione si modifica costantemente. E questo non è l'unico pericolo per la nostra salute - a volte i linfociti stessi iniziano a comportarsi come un'infezione e attaccano il loro stesso corpo. Riguardo al perché questo accada, e se sia possibile farcela, sarà discusso oggi.

Cos'è la malattia autoimmune?

Come suggerisce il nome, le malattie autoimmuni sono malattie innescate dalla nostra stessa immunità. Per qualche motivo, i globuli bianchi iniziano a considerare un particolare tipo di cellula nel nostro corpo aliena e pericolosa. Ecco perché le malattie autoimmuni sono complesse o sistemiche. Immediatamente, un intero organo o gruppo di organi è interessato. Il corpo umano inizia, in senso figurato, un programma di autodistruzione. Perché sta succedendo questo, ed è possibile proteggersi da questo problema?

Cause di malattie autoimmuni

Tra i linfociti c'è una speciale "casta" di cellule ordinate: sono sintonizzate sulla proteina dei tessuti del corpo, e se alcune delle nostre cellule cambiano pericolosamente, si ammalano o muoiono, gli inservienti dovranno distruggere questa immondizia inutile. A prima vista, è una funzione molto utile, soprattutto considerando che i linfociti speciali sono sotto stretto controllo del corpo. Ma ahimè, la situazione a volte si sviluppa, come se secondo lo scenario di un film d'azione pieno di azione: tutto ciò che è in grado di sfuggire al controllo, esce da sotto e prende le armi.

Le cause della riproduzione incontrollata e dell'aggressione degli ordinanti dei linfociti possono essere suddivise in due tipi: interno ed esterno.

Mutazioni geniche di tipo I, quando i linfociti cessano di identificare un certo tipo di cellula, l'organismo. Avendo ereditato un tale bagaglio genetico dai loro antenati, una persona rischia di ammalarsi con la stessa autoimmunità di cui i suoi parenti più stretti erano malati. E poiché la mutazione riguarda le cellule di un particolare organo o sistema di organi, questo sarà, per esempio, un gozzo tossico o una tiroidite;

Mutazioni di tipo II, quando i linfociti ordinati si moltiplicano in modo incontrollabile e causano una malattia autoimmune sistemica, come il lupus o la sclerosi multipla. Queste malattie sono quasi sempre ereditarie.

Malattie infettive molto gravi e prolungate, dopo le quali le cellule immunitarie iniziano a comportarsi in modo inadeguato;

Impatto fisico dannoso proveniente dall'ambiente, come radiazioni o radiazioni solari;

Le "astuzie" delle cellule patogene che fingono di essere molto simili alle nostre, solo cellule malate. Gli ordinanti dei linfociti non riescono a capire chi è chi e sono in armi contro entrambi.

Sintomi di malattie autoimmuni

Poiché le malattie autoimmuni sono molto diverse, è estremamente difficile per loro identificare i sintomi comuni. Ma tutte le malattie di questo tipo si sviluppano gradualmente e perseguono una persona per tutta la vita. Molto spesso, i medici sono in perdita e non possono fare una diagnosi, perché i sintomi sembrano cancellati o sono caratteristici di molte altre malattie ben note e diffuse. Ma il successo del trattamento o anche il salvataggio della vita di un paziente dipende da una diagnosi tempestiva: i disturbi autoimmuni possono essere molto pericolosi.

Considera i sintomi di alcuni di loro:

L'artrite reumatoide colpisce le articolazioni, in particolare le piccole - sulle mani. Si manifesta non solo per il dolore, ma anche per gonfiore, intorpidimento, febbre alta, sensazione di pressione al petto e debolezza muscolare generale;

La sclerosi multipla è una malattia delle cellule nervose, a seguito della quale una persona inizia a sperimentare strane sensazioni tattili, a perdere sensibilità, a vedere di peggio. La sclerosi è accompagnata da spasmi muscolari e intorpidimento, oltre a problemi di memoria;

Il diabete di tipo 1 rende una persona dipendente per tutta la vita dall'insulina. E i suoi primi sintomi sono minzione frequente, sete costante e appetito da lupo;

La vasculite è la malattia autoimmune più pericolosa che colpisce il sistema circolatorio. I vasi diventano fragili, gli organi e i tessuti vengono distrutti e sanguinano dall'interno. La prognosi, purtroppo, è sfavorevole e i sintomi sono pronunciati, quindi la diagnosi raramente causa difficoltà;

Il lupus eritematoso è chiamato sistemico, perché danneggia quasi tutti gli organi. Il paziente ha dolore al cuore, non può respirare normalmente, è costantemente stanco. Macchie rosse arrotondate sporgenti di forma irregolare appaiono sulla pelle, che prude e si incrostano;

Pemfigo - una terribile malattia autoimmune, i cui sintomi sono enormi vesciche sulla superficie della pelle, piene di linfa;

La tiroidite di Hashimoto è una malattia autoimmune della tiroide. I suoi sintomi: sonnolenza, gonfiore della pelle, forte aumento di peso, paura del freddo;

L'anemia emolitica è una malattia autoimmune in cui i globuli bianchi si scontrano con quelli rossi. La mancanza di globuli rossi porta ad un aumento della fatica, letargia, sonnolenza, svenimento;

La malattia di Graves è l'antipode della tiroide di Hashimoto. Con esso, la ghiandola tiroide comincia a produrre troppo dell'ormone tiroxina, quindi i sintomi sono opposti: perdita di peso, intolleranza al calore, aumento dell'irritabilità nervosa;

La miastenia colpisce il tessuto muscolare. Di conseguenza, una persona è costantemente tormentata dalla debolezza. I muscoli oculari sono particolarmente stanchi. Con i sintomi della miastenia può essere affrontato con l'aiuto di farmaci speciali che aumentano il tono muscolare;

Lo scleroderma è una malattia dei tessuti connettivi e poiché tali tessuti esistono quasi ovunque nel nostro corpo, la malattia è chiamata sistemica, come il lupus. I sintomi sono molto diversi: si verificano cambiamenti degenerativi nelle articolazioni, nella pelle, nei vasi sanguigni e negli organi interni.

Importante sapere! Se una persona peggiora con vitamine, macro e microelementi, aminoacidi, così come l'uso di adattogeni (ginseng, eleuterococco, olivello spinoso e altri) - questo è il primo segno di processi autoimmuni nel corpo!

Elenco delle malattie autoimmuni

Un lungo e triste elenco di malattie autoimmuni difficilmente si adatterebbe nel nostro articolo completamente. Chiameremo il più comune e noto di loro. Per tipo di lesione, le malattie autoimmuni sono suddivise in:

Le malattie autoimmuni sistemiche includono:

Che cosa sono le malattie autoimmuni in parole semplici e un elenco di malattie

Le malattie autoimmuni sono patologie che si verificano quando un fallimento delle difese del corpo. Le donne hanno maggiori probabilità di affrontare queste malattie rispetto agli uomini.

Che cos'è e le ragioni dello sviluppo

Le patologie autoimmuni derivano da anomalie nel corpo che possono essere innescate da una serie di fattori. Il più spesso basato su predisposizione ereditaria. Le cellule immunitarie, invece di agenti esterni, iniziano ad attaccare i tessuti di vari organi. Spesso questo processo patologico si verifica nella ghiandola tiroidea e nelle articolazioni.

Le sostanze necessarie non hanno il tempo di reintegrare le perdite risultanti dagli effetti dannosi del loro stesso sistema immunitario. Per provocare tali disturbi nel corpo può:

  • condizioni di lavoro dannose;
  • infezioni virali e batteriche;
  • mutazioni genetiche durante lo sviluppo fetale.

Sintomi principali

I processi autoimmuni nel corpo appaiono come:

  • perdita di capelli;
  • infiammazione delle articolazioni, dell'apparato digerente e della tiroide;
  • trombosi arteriosa;
  • numerosi aborti;
  • dolore articolare;
  • la debolezza;
  • prurito;
  • ingrandimento dell'organo colpito;
  • disturbi mestruali;
  • dolore allo stomaco;
  • disturbi digestivi;
  • deterioramento della condizione generale;
  • cambiamenti di peso;
  • disturbi della minzione;
  • ulcere trofiche;
  • aumento dell'appetito;
  • cambiamenti di umore;
  • disturbi mentali;
  • crampi e tremori degli arti.

I disordini autoimmuni provocano pallore, reazioni allergiche al freddo e malattie cardiovascolari.

Elenco delle malattie

Le più comuni malattie autoimmuni, le cui cause sono simili:

  1. Alopecia areata - la calvizie si verifica quando il sistema immunitario attacca i follicoli piliferi.
  2. Epatite autoimmune - si verifica un'infiammazione del fegato, poiché le sue cellule cadono sotto l'influenza aggressiva dei linfociti T. C'è un cambiamento nel colore della pelle in giallo, l'organo causale aumenta di dimensioni.
  3. Celiachia - intolleranza al glutine. Allo stesso tempo, il corpo risponde all'uso di cereali da una reazione violenta sotto forma di nausea, vomito, diarrea, flatulenza e dolori allo stomaco.
  4. Diabete di tipo 1 - il sistema immunitario infetta le cellule che producono insulina. Con lo sviluppo di questa malattia, una persona è costantemente accompagnata da sete, affaticamento, visione offuscata, ecc.
  5. Malattia di Graves - accompagnata da un aumento della produzione di ormoni da parte della tiroide. Allo stesso tempo, si verificano sintomi come instabilità emotiva, tremori della mano, insonnia e interruzioni del ciclo mestruale. Ci può essere un aumento della temperatura corporea e perdita di peso.
  6. Malattia di Hashimoto - si sviluppa a seguito di una diminuzione della produzione ormonale da parte della ghiandola tiroidea. Allo stesso tempo, la persona è accompagnata da costante affaticamento, stitichezza, sensibilità alle basse temperature, ecc.
  7. Sindrome di Julian-Barre - manifestata come lesione del fascio nervoso che collega il midollo spinale e il cervello. Con il progredire della malattia, la paralisi può svilupparsi.
  8. Anemia emolitica - il sistema immunitario distrugge i globuli rossi, provocando l'ipossia dei tessuti.
  9. Porpora idiopatica - si verifica la distruzione delle piastrine, con conseguente capacità di coagulazione del sangue. Vi è un aumentato rischio di sanguinamento, prolungamento e mestruazioni pesanti ed ematomi.
  10. La malattia infiammatoria intestinale è la malattia di Crohn o la colite ulcerosa. Le cellule immunitarie infettano la mucosa, provocando la comparsa di un'ulcera che si verifica con sanguinamento, dolore, perdita di peso e altri disturbi.
  11. Miopatia infiammatoria - si verifica una lesione del sistema muscolare. La persona sperimenta debolezza e si sente insoddisfacente.
  12. Sclerosi multipla - le sue stesse cellule immunitarie influenzano la guaina del nervo. Allo stesso tempo, la coordinazione dei movimenti è disturbata, possono verificarsi problemi di linguaggio.
  13. Cirrosi biliare - il fegato e i dotti biliari sono distrutti. Appare il tono della pelle, il prurito, la nausea e altri disturbi digestivi.
  14. Miastenia - nella zona interessata comprende nervi e muscoli. La persona sente costantemente debolezza, ogni movimento è dato con difficoltà.
  15. La psoriasi - la distruzione delle cellule della pelle si verifica, di conseguenza, gli strati dell'epidermide non sono distribuiti correttamente.
  16. L'artrite reumatoide è una malattia autoimmune sistemica. Le difese del corpo attaccano il guscio delle articolazioni. La malattia è accompagnata da disagio durante il movimento, processi infiammatori.
  17. Scleroderma - si verifica una crescita patologica del tessuto connettivo.
  18. Vitiligine - le cellule che producono melanina vengono distrutte. In questo caso, la pelle è dipinta in modo non uniforme.
  19. Lupus eritematoso sistemico - articolazioni, cuore, polmoni, pelle e reni sono inclusi nella zona interessata. La malattia è estremamente difficile.
  20. Sindrome di Sjogren - le ghiandole salivari e lacrimali sono colpite dal sistema immunitario.
  21. Sindrome antifosfolipidica - guscio danneggiato di vasi sanguigni, vene e arterie.

Quale medico può fare una diagnosi

Un immunologo è un medico specializzato nel trattamento di tali patologie. Lo specialista prende in considerazione l'esame del sangue del paziente, che conferma o confuta la presunta diagnosi. Inoltre, potrebbe essere necessario consultare:

  • urologo;
  • terapeuta;
  • reumatologo;
  • endocrinologo;
  • dermatologo;
  • un neurologo;
  • un ematologo;
  • gastroenterologo.

I principali metodi di trattamento

Il trattamento delle patologie autoimmuni ha lo scopo di alleviare i sintomi delle malattie. Per questo, spesso vengono prescritti farmaci antidolorifici quali: Ibuprofene, Analgin, Spazmalgon, ecc. Ad esempio, in caso di diabete mellito, vengono prescritte iniezioni di insulina e, con una diminuzione della funzione tiroidea, gli ormoni corrispondenti.

La cosa principale nel trattamento di questi tipi di malattie è la soppressione dell'attività del sistema immunitario. Ciò è necessario affinché le cellule di difesa non distruggano completamente i tessuti dell'organo e non provocano complicazioni potenzialmente letali. In questo caso, gli immunosoppressori inibiscono la produzione di anticorpi. Tali preparazioni sono prescritte solo da un medico, poiché se non vengono prese correttamente, possono essere provocate numerose conseguenze pericolose, inclusa l'aggiunta di un'infezione.

prevenzione

Al fine di ridurre il rischio di malattie autoimmuni, è necessario condurre uno stile di vita sano, abbandonando le cattive abitudini. È importante non assumere farmaci potenti senza prescrizione medica. È necessario ridurre la quantità di stress, più spesso rilassarsi e stare all'aria aperta.

La nutrizione come prevenzione svolge un ruolo cruciale. Si consiglia di utilizzare più frutta e verdura fresca, cereali e prodotti caseari. È necessario abbandonare agenti cancerogeni, grassi e OGM.

Un ruolo importante è svolto dal trattamento tempestivo delle patologie infettive e virali. Non è consigliabile eseguire la malattia e auto-medicare. Dovrebbe muoversi di più ed evitare l'ipodynamia. Se esiste una predisposizione genetica alle malattie autoimmuni, è importante visitare un immunologo una volta all'anno e monitorare le condizioni del corpo.

Malattie autoimmuni

Le malattie autoimmuni sono un gruppo di malattie in cui vi è distruzione non solo dei tessuti, ma anche degli organi. La distruzione avviene sotto l'azione del proprio sistema immunitario.

Prima di parlare delle più comuni malattie autoimmuni, devi sapere che cos'è il sistema immunitario. Quindi, il sistema immunitario protegge il nostro corpo da danni esterni.

Non appena gli elementi estranei penetrano nel corpo umano, che sono chiamati antigeni nella pratica medica, il sistema immunitario dà una reazione difensiva.

Va notato che la tolleranza alle proprie molecole non era originariamente incorporata nel corpo. L'immunità inizia a formarsi durante lo sviluppo fetale e nel processo di maturazione, viene rafforzata.

Se una cellula aliena è penetrata nel corpo prima della nascita, allora la percepisce come propria. Nel sangue umano tra miliardi di linfociti, possono apparire "traditori". Tali cellule sono chiamate autoimmuni, il secondo nome è autoreattivo. Di norma, vengono rapidamente neutralizzati e distrutti.

Cos'è una malattia autoimmune?

Hai già una piccola idea delle malattie autoimmuni. La ragione principale di quasi tutte queste malattie si basa sul fatto che il corpo inizia a percepire i globuli bianchi come cellule estranee.

Pertanto, le malattie autoimmuni sono complesse o sistemiche.

Ogni persona dovrebbe capire che con tali malattie uno o più organi possono essere colpiti contemporaneamente.

cause di

Separare condizionalmente i motivi in ​​due tipi. Il primo tipo include cause interne e il secondo tipo è esterno. Le cause interne includono le mutazioni di tipo I. In questo caso, le cellule del sistema immunitario (linfociti) cessano di essere identificate.

La seconda ragione interna: include mutazioni genetiche, tipo II stesso. In questo caso, inizia la moltiplicazione incontrollata degli ordinanti dei linfociti. In questo contesto, possono verificarsi malattie autoimmuni. Ad esempio, ad esempio:

  • malattia cronica - sclerosi multipla;
  • il lupus eritematoso sistemico si sviluppa spesso.

Di regola, tali malattie sono più spesso ereditarie.

Cause esterne di malattie autoimmuni:

  • malattie infettive protratte;
  • gravi malattie infettive;
  • impatto negativo sul corpo dall'ambiente, ad esempio: esposizione al sole o alle radiazioni del corpo.

È necessario notare un'altra causa importante che può portare a malattie autoimmuni. Le cellule sono gli agenti causali di una particolare malattia, possono essere simili alle loro stesse cellule. Pertanto, i linfociti ordinati non possono riconoscerli.

Elenco delle malattie autoimmuni

Esiste una classificazione definitiva di tutte le malattie autoimmuni.

· Malattia di sclerodermia cronica acquisita.

· Malattie del tratto gastrointestinale;

· Malattie del sistema circolatorio.

Malattie organo-specifiche includono anche malattie polmonari e della pelle. Il più comune: psoriasi, allopatia, miocardite, febbre reumatica.

Quadro clinico - sintomi

Ci sono molte malattie autoimmuni, ogni malattia ha le sue caratteristiche nel quadro clinico, quindi è difficile determinare i sintomi generali.

Le malattie elencate sopra si sviluppano gradualmente e, di regola, perseguono una persona per tutta la vita.

Le più comuni malattie autoimmuni:

  1. Nell'artrite reumatoide, il paziente colpisce le piccole articolazioni. Con il progredire della malattia, vi è un forte dolore, gonfiore, febbre e debolezza muscolare generale.
  2. La seconda malattia autoimmune altrettanto comune è la sclerosi multipla. Il secondo nome è una malattia delle terminazioni nervose. Nella sclerosi multipla, il paziente inizia a provare strane sensazioni tattili, perdendo nettamente il peso corporeo. Oltre a questi segni, anche in questa malattia si osserva uno spasmo muscolare e anche la memoria è disturbata.
  3. Con il diabete mellito, c'è una minzione frequente, una persona vuole costantemente bere. Nel primo tipo di diabete, una persona per tutta la sua vita dipende dall'insulina.
  4. Una delle malattie autoimmuni più pericolose è la vasculite. Con questa malattia, il sistema circolatorio è danneggiato. La nave colpita diventa fragile man mano che la malattia progredisce, quindi sanguinano dall'interno. Di norma, la prognosi per la vasculite è sfavorevole.
  5. Le malattie sistemiche includono anche il lupus eritematoso. Questa malattia danneggia tutto il corpo. Quadro clinico: dolore al cuore, macchie rosse irregolari sulla pelle, prurito.
  6. Quando un paziente appare una vescica enorme sulla superficie della pelle, allora questa malattia si chiama pemfigo. Le bolle stesse sono piene di linfa, la malattia è accompagnata da un quadro clinico pronunciato.
  7. Malattia autoimmune Tiroidite Hashimoto, in cui vi è una sconfitta della ghiandola tiroidea. Il paziente ha sonnolenza, la pelle è grossa, c'è un aumento nel peso corporeo.
  8. La malattia di tomba colpisce anche la ghiandola tiroidea. Il principale meccanismo per lo sviluppo di una malattia autoimmune è che la tiroide inizia a produrre attivamente un ormone, in particolare la tiroxina. Pertanto, per distinguere questa malattia da tiroidite Hashimoto, può essere sulla base. Nella malattia di Graves, si perde una diminuzione del peso corporeo e si verifica un'irritabilità nervosa.

Spesso le malattie autoimmuni includono lo scleroderma, una malattia cronica del tessuto connettivo. Quadro clinico: i cambiamenti degenerativi si osservano non solo dalle articolazioni e dalla pelle, ma anche i cambiamenti influiscono sugli organi interni.

diagnostica

Nella fase iniziale, viene prescritto un esame fisico del paziente e viene anche raccolta una storia familiare.

Diagnosi di laboratorio: esame del sangue (generale), esame del sangue per autoanticorpi.

Diagnosi generale: biopsia, un campione di tessuto viene prelevato dall'area interessata.

La diagnostica strumentale include radiografia e tomografia.

Quale medico è impegnato nel trattamento

L'elenco dei medici è abbastanza esteso, poiché tutte le malattie autoimmuni rientrano in diverse categorie.

Se un paziente ha una forma sistemica o di miscelazione di una malattia autoimmune nel corso di un esame diagnostico, allora è necessario sottoporsi a ulteriore esame da specialisti stretti.

Ad esempio: cardiologo, ematologo, neurologo, dermatologo, endocrinologo, gastroenterologo e pneumologo.

Trattamento dietetico delle malattie autoimmuni

Questo metodo di trattamento aiuta ad eliminare la causa della malattia. Di norma, il metodo nutrizionale è assegnato a quei pazienti in cui la permeabilità delle membrane nelle cellule è disturbata. Ad esempio: in malattie come: Hashimoto, diabete di tipo I, malattia di Alzheimer o encefalite.

Qual è il significato del metodo nutrizionale? L'obiettivo principale di questo trattamento è ripristinare le membrane cellulari "danneggiate" il più rapidamente possibile.

Va notato che le membrane possono essere colpite a causa delle radiazioni, quindi l'immunità umana inizia a riconoscere tali cellule come patogene, nonostante siano sani.

Pertanto, se le membrane vengono ripristinate in modo tempestivo, il processo autoimmune si interrompe automaticamente.

L'integratore alimentare Ginkgo Biloba può essere utilizzato per ripristinare la membrana e includere grassi sani nella dieta.

I supplementi devono essere assunti a stomaco vuoto, quindi mangiare grassi sani. Ad esempio:

  • lecitina;
  • olio di pesce;
  • oli (olio di lino, canapa o oliva);
  • uova di pesce

È importante! Se si prende correttamente l'integratore alimentare Ginkgo Biloba, il processo di accelerazione è più veloce del semplice appiccicarsi alla corretta alimentazione.

Il dosaggio di Ginkgo Biloba puro è di 100 mg al giorno. Se hai acquistato un integratore alimentare non pulito in una farmacia, allora in questo caso dovresti consultare un medico per trovare la dose ottimale per il tuo problema. Il corso di trattamento per le malattie autoimmuni da 3 settimane a 8 mesi, tutto dipende dalla gravità della malattia.

Trattamento farmacologico

Prima di prescrivere il farmaco, il medico valuta le condizioni generali del paziente e il tipo di malattia.

Regime di trattamento:

  1. Prescrivere farmaci per pulire l'intestino, il sangue, i vasi sanguigni e il fegato.
  2. Terapia ossidante, che comprende: iodoterapia o ozonoterapia.
  3. Terapia antiossidante (includere i succhi di frutta appena spremuti nella dieta, assumere le vitamine del gruppo E, C e A).
  4. Recupero metabolico del fegato.
  5. Assegna acidi grassi insaturi (Omega 3-6-9). I preparati aiutano a ripristinare rapidamente la membrana cellulare.
  6. Accettazione di elementi in traccia.
  7. Terapia antiparassitaria prescritta.
  8. La disintossicazione viene effettuata Il più delle volte nel trattamento con il farmaco Reosorbilat o Heptral.
  9. Ripristina il pH del sangue.
  10. Disintossicazione Yogi con arricchimento di ossigeno.

Nelle malattie autoimmuni, possono essere prescritti Prednisolone o Ciclofosfamide. Il primo farmaco appartiene al gruppo di corticosteroidi. Il farmaco ormonale è destinato all'uso locale e sistemico.

La ciclofosfamide si riferisce ai farmaci antitumorali citostatici. I componenti attivi del farmaco hanno uno spettro di azione alchilante piuttosto forte.

È importante! Il prednisolone e la ciclofosfamide hanno controindicazioni. Per evitare gravi reazioni avverse, è necessario scegliere il giusto dosaggio, il medico curante ti aiuterà con questo.

Se i farmaci non portano un risultato positivo, allora l'azatioprina o il metotrexato possono essere usati come trattamento per le malattie autoimmuni. Il primo farmaco ha uno spettro d'azione immunosoppressivo, non assumere se sei ipersensibile all'azatioprina.

Il metotrexato, il componente principale del metotrexato, contiene 2,5 mg per compressa. Il farmaco appartiene al gruppo degli antimetaboliti - antagonisti dell'acido folico.

Come trattamento, a un paziente possono essere prescritti farmaci immunomodulatori di origine naturale. I preparati dovrebbero essere composti da timina, un componente derivato dalla ghiandola del timo degli animali, così come il cordyceps, che è ottenuto dal micelio del fungo cardiops. Con l'aiuto di tali strumenti, è possibile ripristinare rapidamente l'equilibrio tra linfociti T-helper e T-soppressori, che a loro volta stimolano l'immunità umorale e cellulare.

Se necessario, i medici prescrivono farmaci antimalarici al paziente, ad esempio il chinino. Il farmaco ha uno spettro di azione sedativo, antiaritmico e antipiretico. Assegnare il dosaggio di 1-1,2 grammi al giorno. Con un decorso complicato della malattia, il dosaggio può arrivare fino a 1,5 grammi. Prendi il chinino per tutta la settimana.

Metodi tradizionali di trattamento

Le ricette popolari possono essere utilizzate solo previa consultazione con il medico.

Quando il gozzo tossico diffuso, i medici possono prescrivere un decotto a base di liquirizia bianca, morena rossa.

Per uso esterno a casa, è necessario preparare un unguento. Per preparare l'unguento, avrete bisogno di: grasso animale naturale, una miscela di rizomi di Kalgan e assenzio.

In caso di diabete mellito di tipo I, un decotto può essere usato come trattamento. Ingredienti: erba asciutta, foglie di mirtillo e semi di lino.

prevenzione

Le malattie autoimmuni non sono solo ereditate, ma possono anche manifestarsi in una persona perfettamente sana.

Per quanto riguarda le regole di prevenzione, è necessario contrassegnare separatamente i farmaci.

Ora dallo schermo TV pubblicizzano una varietà di farmaci con iodio, che può ripristinare il tuo corpo e risolvere molti problemi. In effetti, i farmaci con iodio devono essere usati con cautela, poiché l'uso a lungo termine e inappropriato può innescare processi autoimmuni.

Pertanto, prima di assumere farmaci e vitamine contenenti iodio, come per rafforzare il corpo, è necessario prima passare un'analisi che aiuterà a determinare se il tuo corpo ha bisogno di iodio e altri componenti utili o meno.

Malattie autoimmuni: che cos'è?

Il sistema immunitario del nostro corpo è una complessa rete di organi e cellule speciali che proteggono il nostro corpo dagli agenti stranieri. Il nucleo del sistema immunitario è la capacità di distinguere il "suo" da "alieno". A volte il corpo fallisce, rendendo impossibile riconoscere i marcatori delle "proprie" cellule, e gli anticorpi cominciano a essere prodotti, che attaccano erroneamente certe cellule del loro stesso organismo.

Quanto spesso sono le malattie autoimmuni?

Sfortunatamente, sono ampiamente distribuiti. Soffrono più di 23,5 milioni di persone solo nel nostro paese e questa è una delle principali cause di morte e disabilità. Ci sono malattie rare, ma ci sono anche quelle con cui molte persone soffrono, per esempio la malattia di Hashimoto.

Guarda come funziona il sistema immunitario umano, guarda il video:

Chi può ammalarsi?

Una malattia autoimmune può colpire chiunque. Tuttavia, ci sono gruppi di persone con il più alto rischio:

  • Donne in età fertile. Le donne hanno più probabilità rispetto agli uomini di soffrire di malattie autoimmuni che iniziano nell'età riproduttiva.
  • Coloro che hanno avuto tali malattie in famiglia. Alcune malattie autoimmuni sono di natura genetica (ad esempio la sclerosi multipla). Spesso, diversi tipi di malattie autoimmuni si sviluppano in diversi membri della stessa famiglia. La predisposizione ereditaria gioca un ruolo, ma altri fattori possono essere l'inizio della malattia.
  • La presenza di determinate sostanze nell'ambiente. Alcune situazioni o effetti dannosi dell'ambiente possono causare alcune malattie autoimmuni o esacerbarne una esistente. Tra questi: sole attivo, sostanze chimiche, infezioni virali e batteriche.
  • Persone di una certa razza o etnia. Ad esempio, il diabete di tipo 1 colpisce principalmente i bianchi. Il lupus eritematoso sistemico è più grave negli afroamericani e negli spagnoli.

Quali malattie autoimmuni colpiscono le donne e quali sono i loro sintomi?

Le malattie elencate qui sono più comuni nelle donne che negli uomini.

Sebbene ogni caso sia unico, ci sono alcuni sintomi di marcatori comuni: debolezza, capogiri e febbre di basso grado. Molte malattie autoimmuni sono caratterizzate da sintomi transitori, la cui gravità può anche variare. Quando i sintomi scompaiono per un po ', questo è chiamato remissione. Si alternano con una manifestazione inaspettata e profonda di sintomi - focolai o esacerbazioni.

Tipi di malattie autoimmuni e loro sintomi

  • Aree senza capelli sulla testa, sul viso e in altre parti del corpo.
  • Coaguli di sangue nelle arterie o nelle vene
  • Aborti spontanei multipli
  • Eruzione cutanea alle ginocchia e ai polsi
  • debolezza
  • Fegato ingrandito
  • Pelle gialla e sclera
  • pizzicore
  • Dolore alle articolazioni
  • Dolore addominale o indigestione
  • Gonfiore e dolore
  • Diarrea o stitichezza
  • Aumento di peso o perdita di peso
  • debolezza
  • Disturbi mestruali
  • Prurito e eruzioni cutanee
  • Infertilità o aborto
  • Sete costante
  • Minzione frequente
  • Sensazione di fame e stanchezza
  • Perdita di peso involontaria
  • Ulcere cicatrizzanti
  • Pelle secca, prurito
  • Perdita di sensibilità alle gambe o sensazione di formicolio
  • Cambio di visione: l'immagine percepita appare sfocata
  • insonnia
  • irritabilità
  • Perdita di peso
  • Ipersensibilità al calore
  • Sudorazione eccessiva
  • Capelli spaccati
  • Debolezza muscolare
  • Minore delle mestruazioni
  • Occhi sporgenti
  • Stringere la mano
  • A volte - forma asintomatica
  • Debolezza o formicolio alle gambe, può diffondersi nel corpo
  • Nei casi più gravi, paralisi
  • debolezza
  • affaticabilità
  • Aumento di peso
  • Sensibilità al freddo
  • Dolori muscolari e rigidità articolare
  • Gonfiore del viso
  • costipazione
  • affaticabilità
  • Insufficienza respiratoria
  • vertigini
  • mal di testa
  • Mani e piedi freddi
  • pallore
  • Pelle gialla e sclera
  • Problemi cardiaci, incluso insufficienza cardiaca
  • Mestruazioni molto pesanti
  • Piccole macchie viola o rosse sulla pelle che possono apparire come un'eruzione cutanea
  • angiostaxis
  • Sanguinamento nasale o orale
  • Dolore addominale
  • Diarrea, a volte con sangue
  • Sanguinamento rettale
  • febbre
  • Perdita di peso
  • affaticabilità
  • Ulcere alla bocca (con morbo di Crohn)
  • Motilità intestinale dolorosa o ostruita (con colite ulcerosa)
  • Debolezza muscolare progressivamente progressiva, inizia con i muscoli più vicini alla spina dorsale (di solito le regioni lombare e sacrale)

Inoltre si può notare:

  • Affaticamento quando si cammina o si sta in piedi
  • Cade e sviene
  • Dolore muscolare
  • Difficoltà a deglutire e respirare
  • Debolezza e problemi di coordinazione, equilibrio, parola e cammino
  • paralisi
  • tremito
  • Intorpidimento e formicolio degli arti
  • Dividere l'immagine percepita, i problemi con il mantenimento dello sguardo, le palpebre cadenti
  • Deglutizione difficile, sbadiglio frequente o soffocamento
  • Debolezza o paralisi
  • Testa caduta
  • Gradini di salita difficili e oggetti di sollevamento
  • Problemi di linguaggio
  • affaticabilità
  • pizzicore
  • Bocca secca
  • Occhi asciutti
  • Pelle gialla e sclera
  • Le squame rosse grossolane ricoperte di squame appaiono solitamente sulla testa, sui gomiti e sulle ginocchia
  • Prurito e dolore che impediscono il sonno, camminano liberamente e si prendono cura di se stessi
  • Meno comune è una forma specifica di artrite che colpisce le articolazioni sulla punta delle dita delle mani e dei piedi. Mal di schiena se è coinvolto il sacro
  • Articolazioni dolorose, rigide, gonfie e deformate
  • Restrizioni di movimenti e funzioni. Può anche essere notato:
  • affaticabilità
  • febbre
  • Perdita di peso
  • Infiammazione agli occhi
  • Malattie polmonari
  • Lesioni pineale sottocutanee, spesso gomiti
  • anemia
  • Il colore delle dita cambia (bianco, rosso, blu) a seconda che sia caldo o freddo
  • Dolore, mobilità limitata, gonfiore delle articolazioni delle dita
  • Ispessimento della pelle
  • La pelle brilla sulle mani e sugli avambracci.
  • La pelle del viso sembra una maschera
  • Difficoltà a deglutire
  • Perdita di peso
  • Diarrea o stitichezza
  • Respiro corto
  • Gli occhi sono secchi o prurito.
  • Secchezza delle fauci, fino alle ulcere
  • Difficoltà a deglutire
  • Perdita di sensibilità al gusto
  • Molteplici carie nei denti
  • Voce rauca
  • fatica
  • Gonfiore o dolore alle articolazioni
  • Ghiandole gonfie
  • febbre
  • Perdita di peso
  • Perdita di capelli
  • Ulcere alla bocca
  • affaticabilità
  • Una eruzione di farfalla intorno al naso sugli zigomi
  • Eruzione cutanea su altre parti del corpo
  • Dolore e gonfiore delle articolazioni, dolori muscolari
  • Sensibilità al sole
  • Dolori al petto
  • Mal di testa, vertigini, svenimenti, disturbi della memoria, cambiamenti nel comportamento
  • Macchie bianche sulle aree della pelle esposte alla luce solare, nonché sugli avambracci, nella zona inguinale
  • All'inizio ingrigimento
  • Decolorazione orale

La sindrome da stanchezza cronica e le malattie autoimmuni della fibromialgia?

La sindrome da stanchezza cronica e la fibromialgia non sono malattie autoimmuni. Ma spesso hanno sintomi di malattie autoimmuni, come una costante sensazione di stanchezza e dolore.

  • La sindrome da stanchezza cronica può causare una costante sensazione di affaticamento, compromissione della concentrazione, debolezza, dolore muscolare. I sintomi vanno e vengono. Le cause della sindrome da stanchezza cronica sono ancora sconosciute.
  • La fibromialgia è un disturbo in cui il dolore o l'ipersensibilità possono verificarsi in diverse parti del corpo. Questi "punti di sensibilità" si trovano sul collo, sulle spalle, sulla schiena, sulle braccia, sulle gambe e dolorosi quando li si preme. Altri sintomi includono affaticamento, disturbi del sonno, rigidità mattutina. La fibromialgia inizia improvvisamente nelle donne in età fertile. Tuttavia, anche i bambini, le donne anziane e gli uomini a volte si ammalano. Le ragioni non sono chiare.

Come può essere riconosciuta la malattia autoimmune?

La diagnosi è un processo abbastanza lungo e difficile. Sebbene ogni malattia sia unica, ci sono una serie di sintomi simili ad altre malattie. Per il medico fare una diagnosi accurata è un compito piuttosto difficile e dispendioso in termini di tempo. Ma se hai sintomi che sono inquietanti o allarmanti, la loro causa deve essere chiarita. Non importa se nella prima fase ci sono più domande che risposte.

Puoi seguire i seguenti passaggi per scoprire la natura dei tuoi sintomi:

  • Scrivi una cronologia completa della famiglia che include tutti i membri della famiglia e mostra al medico.
  • Registrare tutti i sintomi, anche se sembrano insignificanti, e riferire al proprio medico.
  • Prendi un appuntamento con uno specialista che si occupa di malattie caratterizzate dai tuoi sintomi principali. Ad esempio, se si hanno sintomi di malattia infiammatoria intestinale, è necessario visitare un gastroenterologo. Se il medico di famiglia raccomanda un controllo preliminare, assicurati di farlo, questo renderà più facile allo specialista fare una diagnosi accurata e una prescrizione di trattamento.
  • Ascolta le opinioni di diversi medici. Se il medico ti dice che i tuoi sintomi sono minori, o che tutto è dovuto allo stress, o che sono solo nella tua testa, non sei obbligato ad accettare, contatta un altro medico.

Quali esperti sono impegnati nel trattamento delle malattie autoimmuni?

Può essere problematico per diversi medici trattare vari sintomi della malattia. Ma gli specialisti, a supporto del tuo medico primario, a volte sono necessari. Se avete intenzione di visitare qualcuno dagli specialisti, assicuratevi di informare il vostro medico su questo e chiedere un estratto della storia medica con i risultati dei test. Ecco i principali specialisti che sono impegnati nel trattamento delle malattie autoimmuni:

  • Urologo. Un medico che si occupa di problemi renali, come l'infiammazione nel lupus eritematoso sistemico. I reni purificano il sangue e producono urina.
  • Reumatologo. Un medico che cura l'artrite e altre malattie reumatiche, come. come lo scleroderma e il lupus eritematoso sistemico.
  • Endocrinologo. Un medico che si occupa di problemi ormonali e di malattie delle ghiandole ormonali, come il diabete e le malattie della tiroide.
  • Neurologo. Un medico che cura le malattie nervose, come la sclerosi multipla e la miastenia grave.
  • Hematologist. Si tratta di malattie del sangue, ad esempio, varie forme di anemia.
  • Gastroenterologo. Problemi del sistema digerente come la malattia infiammatoria intestinale.
  • Dermatologo. Malattie della pelle, dei capelli e delle unghie, come la psoriasi e il lupus.
  • Il dottore è uno specialista in terapia fisica. Questo medico utilizza vari tipi di attività fisica per aiutare i pazienti con rigidità, debolezza o mobilità limitata.
  • Adaptolog medica. Potrebbe trovare dei modi per rendere più semplici le tue attività quotidiane, dato il tuo dolore e altri problemi di salute. Questo può essere un nuovo modo di fare business, l'uso di speciali dispositivi di assistenza, suggerimenti per la sistemazione ottimale di casa e posto di lavoro.
  • Phoniatrician. Aiuta le persone che hanno problemi di parola, ad esempio nella sclerosi multipla.
  • Audiologo. Si occupa di problemi di udito, incluso il danno all'orecchio medio causato da malattie autoimmuni.
  • Specialista in formazione professionale. Offre formazione professionale per le persone che non possono svolgere i loro compiti attuali a causa di malattia. Ha una lista di specialità disponibili specificamente per la tua forma di malattia, i tuoi sintomi. Può essere trovato attraverso le agenzie governative.
  • Psicologo. Ti aiuterà a trovare i modi per far fronte alla tua malattia. Puoi lavorare su sentimenti di rabbia, paura, negazione e frustrazione.

Esistono farmaci per il trattamento di malattie autoimmuni?

Esistono molti tipi di farmaci usati per trattare le malattie autoimmuni. La scelta dipende da quale sia la tua diagnosi, da quanto è grave, da quali sono i tuoi sintomi. Il trattamento può essere il seguente:

  • Alleviare i sintomi Alcune persone possono usare i rimedi OTC per i sintomi lievi, come l'aspirina e l'ibuprofene per il dolore lieve. Altri pazienti con sintomi più gravi possono aver bisogno di farmaci con prescrizione medica per alleviare sintomi come dolore, gonfiore, depressione, ansia, disturbi del sonno, stanchezza o eruzioni cutanee. Ci sono quelli che hanno mostrato un trattamento chirurgico.
  • Terapia sostitutiva L'introduzione di quelle sostanze che il corpo non può più produrre indipendentemente. Alcune malattie autoimmuni, come il diabete e la malattia della tiroide, possono influenzare la capacità del corpo di produrre le sostanze necessarie. Nel diabete, le iniezioni di insulina sono necessarie per regolare i livelli di zucchero nel sangue. I farmaci specializzati ripristinano il livello degli ormoni tiroidei nelle persone con ipotiroidismo.
  • Inibizione del sistema immunitario. Alcuni farmaci possono sopprimere l'attività del sistema immunitario. Questi farmaci aiutano a controllare il processo della malattia e preservare la funzione dell'organo. Ad esempio, tali farmaci sono utilizzati per controllare l'infiammazione del rene interessato nelle persone con lupus, che consente loro di funzionare al livello adeguato. I farmaci usati per sopprimere l'infiammazione comprendono la chemioterapia a dosi più basse rispetto a quelle per il trattamento del cancro e i farmaci utilizzati nei pazienti sottoposti a trapianto di organi per proteggersi dal rigetto. Una classe di farmaci chiamati anti-TNF blocca l'infiammazione in alcune forme di artrite autoimmune e psoriasi.

La ricerca di nuovi farmaci per il trattamento delle malattie autoimmuni continua costantemente.

Esistono efficaci terapie alternative?

Molte persone ad un certo punto della loro vita provano diversi metodi di medicina alternativa. Alcuni di loro sono prodotti a base di erbe, chiropratica, agopuntura e ipnosi. Se si soffre di una malattia autoimmune, alcuni trattamenti non convenzionali possono ridurre il dolore e la gravità della malattia. È difficile da spiegare. La ricerca nel campo della terapia alternativa non è sufficiente.

Ma tieni presente che alcuni rimedi omeopatici possono causare problemi di salute o quando si interagisce con i farmaci per provocare un effetto inaspettato. Se vuoi provare questo trattamento, assicurati di discuterne con il tuo medico. Potrà parlarvi dei possibili benefici e rischi.

Se voglio dare alla luce un bambino, la malattia autoimmune mi impedirà?

Le donne con malattie autoimmuni sono in grado di procreare. Ma ci possono essere alcuni rischi per la madre o il bambino, a seconda del tipo e della gravità della malattia. Pertanto, le donne con lupus hanno un aumentato rischio di parto pretermine e di nati morti. Le donne incinte con miastenia grave hanno difficoltà a respirare durante la gravidanza. In un certo numero di donne, i sintomi della malattia diminuiscono durante la gravidanza e in alcune donne tendono a peggiorare. Anche durante la gravidanza, è pericoloso prendere alcuni farmaci per il trattamento delle malattie autoimmuni.

Se vuoi avere un bambino, discutine con il tuo medico di famiglia e il ginecologo prima del concepimento. Possono consigliarti di attendere la remissione della malattia o cambiare alcuni farmaci per quelli più sicuri. E poi dovrai registrarti con uno specialista che supervisiona le donne in gravidanza con un rischio maggiore.

Alcune donne hanno problemi a concepire. Non è sempre causato da una malattia autoimmune, spesso causata da ragioni molto diverse. Certi trattamenti dovrebbero aiutare le donne con malattie autoimmuni a rimanere incinte e sopportare il bambino.

Come organizzo la mia vita dopo aver diagnosticato una malattia autoimmune?

Sebbene la maggior parte delle malattie autoimmuni non scompaiano completamente, puoi prendere un trattamento sintomatico per controllare la malattia e continuare a goderti la vita! I tuoi obiettivi di vita non dovrebbero cambiare. È molto importante visitare uno specialista per questo tipo di malattia, seguire un piano di trattamento e condurre uno stile di vita sano.

Come affrontare le esacerbazioni (attacchi)?

Le esacerbazioni sono una manifestazione improvvisa e grave dei sintomi. Potresti notare alcuni "fattori scatenanti" - stress, ipotermia, esposizione al sole, che aumentano i sintomi della malattia. Conoscendo questi fattori e seguendo il piano di trattamento, insieme al vostro medico, potete prevenire le riacutizzazioni o ridurre la loro gravità. Se senti un attacco in arrivo, chiama il tuo dottore. Non cercare di gestire te stesso, seguendo i consigli di amici o parenti.

Cosa fare per sentirsi meglio?

Se hai una malattia autoimmune, segui costantemente alcune semplici regole, fallo ogni giorno e il tuo benessere sarà stabile:

  • La nutrizione deve tenere conto della natura della malattia. Assicurati di mangiare abbastanza frutta, verdura, cereali integrali, latticini a basso contenuto di grassi o magri e proteine ​​vegetali. Limitare i grassi saturi, i grassi trans, il colesterolo, il sale e lo zucchero in eccesso. Se segui i principi della sana alimentazione, riceverai tutte le sostanze necessarie dal cibo.
  • Esercitare regolarmente con un livello medio di sport. Parlate con il vostro medico di quale attività fisica vi viene mostrata. Un programma di esercizi graduali e miti funziona bene per le persone con dolori muscolari e articolari prolungati. Alcuni tipi di yoga e tai-chi possono aiutare.
  • Resto abbastanza. Il riposo consente il recupero di tessuti e articolazioni. Il sonno è il modo migliore per rilassarsi per il corpo e il cervello. Se non dormi abbastanza, aumentano i livelli di stress e la gravità dei sintomi. Quando sei ben riposato, risolvi efficacemente i tuoi problemi e riduci il rischio di malattie. La maggior parte delle persone si riposano dalle 7 alle 9 ore di sonno ogni giorno.
  • Evita lo stress frequente. Lo stress e l'ansia possono causare esacerbazioni in alcune malattie autoimmuni. Pertanto, è necessario cercare i modi per ottimizzare la vita al fine di far fronte allo stress quotidiano e migliorare la condizione. Meditazione, autoipnosi, visualizzazione, semplici tecniche di rilassamento aiuteranno ad alleviare lo stress, ridurre il dolore, affrontare altri aspetti della tua vita con la malattia. Puoi impararlo attraverso tutorial, video o con l'aiuto di un istruttore. Unisciti a un gruppo di supporto o parla con uno psicologo, sarai aiutato a ridurre i livelli di stress e gestire la tua malattia.

Hai il potere di ridurre il dolore! Prova a utilizzare queste immagini per 15 minuti, due o tre volte al giorno:

  1. Accendi la tua musica rilassante preferita.
  2. Siediti nella tua poltrona o divano preferito. Se sei al lavoro, puoi rilassarti e rilassarti sulla sedia.
  3. Chiudi gli occhi
  4. Immagina il tuo dolore o disagio.
  5. Immagina ciò che si oppone a questo dolore e vedi come il tuo dolore è "distrutto".

Quale dottore contattare

Se uno o più di questi sintomi compaiono, è più appropriato contattare un medico generico o un medico di famiglia. Dopo l'esame e la diagnosi iniziale, il paziente viene indirizzato a uno specialista specializzato, a seconda degli organi e dei sistemi interessati. Questo può essere un dermatologo, un tricologo, un ematologo, un reumatologo, un epatologo, un gastroenterologo, un endocrinologo, un neurologo, un ginecologo (per aborto spontaneo). Ulteriore aiuto sarà fornito da un nutrizionista, uno psicologo, uno psicoterapeuta. La consultazione genetica è spesso necessaria, specialmente quando si pianifica una gravidanza.

Malattia autoimmune Come sbarazzarsi di?

Cos'è una malattia autoimmune? Questa è una patologia in cui il principale difensore del corpo - il sistema immunitario - inizia a distruggere erroneamente le proprie cellule sane invece che quelle di qualcun altro - quelle che causano la malattia.

Perché il sistema immunitario è così fatalmente sbagliato e qual è il prezzo di questi errori? Non ti sembra strano che la medicina moderna non ponga questa domanda PERCHÉ? Nella pratica medica reale, tutto il trattamento di una malattia autoimmune si riduce all'eliminazione dei sintomi. Ma la naturopatia si avvicina a questo in un modo completamente diverso, cercando di raggiungere un accordo con il "sistema immunitario" impazzito attraverso la pulizia del corpo, cambiando stile di vita, ripristinando i processi di disintossicazione e regolazione nervosa.

Da questo articolo imparerai quali sono le forme di malattie autoimmuni, in modo che se vuoi approfondire ulteriormente i passi specifici che possono essere intrapresi se non vuoi semplicemente aspettare il loro ulteriore sviluppo. La ricezione di rimedi naturali non cancella "la medicina in generale". Nella fase iniziale, è possibile combinarli con farmaci e solo quando il medico è fiducioso di un miglioramento reale della condizione, allora può essere presa una decisione sull'aggiustamento della terapia farmacologica.

Il meccanismo dello sviluppo delle malattie autoimmuni

Più chiaramente, l'essenza del meccanismo per lo sviluppo delle malattie autoimmuni è stata espressa da Paul Ehrlich, un medico e immunologo tedesco, che descrive tutto ciò che accade nell'organismo colpito come l'orrore dell'avvelenamento.

Cosa significa questa metafora luminosa? Significa che in un primo momento deprimiamo la nostra immunità, e poi inizia a deprimerci, distruggendo gradualmente tessuti e organi assolutamente sani e vitali.

Come funziona l'immunità normalmente?

L'immunità data a noi per la protezione contro le malattie viene posta nella fase prenatale, e poi migliorata nel corso della vita respingendo gli attacchi di varie infezioni. Quindi, ogni persona ha immunità innata e acquisita.

Allo stesso tempo, l'immunità non è affatto un'astrazione alla moda che esiste nella comprensione delle persone: questa è la risposta data dagli organi e dai tessuti che entrano nel sistema immunitario all'attacco della flora aliena.

Il sistema immunitario comprende midollo osseo, timo (ghiandola del timo), milza e linfonodi, così come le tonsille nasofaringee, placche intestinali linfoidi, noduli linfoidi contenuti nel tratto gastrointestinale, nel tratto respiratorio e negli organi urinari.

Una tipica risposta del sistema immunitario all'attacco di microrganismi patogeni e condizionatamente patogeni è l'infiammazione in quei luoghi in cui l'infezione agisce in modo più aggressivo. Qui, linfociti, fagociti e granulociti "combattono" specifiche cellule immunitarie di diverse varietà, che formano la risposta immunitaria, portando infine alla completa guarigione di una persona, oltre a creare una protezione permanente da ripetute "espansioni" di alcune infezioni.

Ma - questo è come dovrebbe essere idealmente. Il nostro modo di vivere e l'atteggiamento nei confronti della nostra salute, insieme agli eventi che ci circondano, apportano le proprie modifiche al sistema di protezione del corpo umano che si è evoluto in migliaia di anni di evoluzione.

Nutrendosi di alimenti chimici e monotoni, distruggiamo i tessuti del nostro stomaco e dell'intestino, danneggiando fegato e reni. Fabbrica di inalazione, odore di automobile e tabacco, non lasciamo una possibilità ai nostri bronchi e ai polmoni. Ricordiamo ancora una volta - è in questi organi che si concentrano i tessuti linfoidi, che producono le principali cellule protettive. I processi infiammatori cronici distruggono effettivamente i tessuti nel passato di organi sani, e con essi - la capacità di proteggere completamente il corpo.

Lo stress cronico innesca una complessa catena di disturbi nervosi, metabolici ed endocrini: il sistema nervoso simpatico comincia a prevalere sul parasimpatico, il movimento del sangue nel corpo cambia patologicamente, ci sono grossi cambiamenti nel metabolismo e nella produzione di alcuni tipi di ormoni. Tutto ciò alla fine porta all'inibizione dell'immunità e alla formazione di stati di immunodeficienza.

In alcune persone, anche un sistema immunitario gravemente indebolito viene completamente ripristinato dopo la correzione dello stile di vita e dell'alimentazione, la completa riabilitazione dei focolai di infezioni croniche, un buon riposo. Per gli altri, il sistema immunitario è "cieco" al punto che smette di distinguere tra il suo e quelli degli altri, iniziando ad attaccare le cellule del suo stesso organismo, che è stato progettato per proteggere.

Il risultato è lo sviluppo di malattie infiammatorie autoimmuni. Non sono più infettivi, ma di natura allergica, quindi non sono trattati con farmaci antivirali o antibatterici: la loro terapia implica l'inibizione dell'attività eccessiva del sistema immunitario e la sua correzione.

Le più comuni malattie autoimmuni

Nel mondo delle malattie autoimmuni, poche persone sono malate - circa il cinque percento. Anche se il cosiddetto. paesi civilizzati, il loro numero aumenta di anno in anno. Tra la varietà di patologie scoperte e studiate, si distinguono alcune delle più comuni:

La glomerulonefrite cronica (CGN) è un'infiammazione autoimmune dell'apparato glomerulare dei reni (glomeruli), caratterizzata da una grande variabilità di sintomi e tipi di corso. Tra i sintomi principali vi sono la comparsa di sangue e proteine ​​nelle urine, ipertensione, sintomi di intossicazione - debolezza, letargia. Il decorso può essere benigno con sintomi minimamente espressi o maligni - con forme subacute della malattia. In ogni caso, CGN prima o poi termina con lo sviluppo di insufficienza renale cronica a causa della massiccia morte di nefrone e restringimento dei reni.

Il lupus eritematoso sistemico (LES) è una malattia sistemica del tessuto connettivo in cui è presente una lesione multipla di piccoli vasi. Si presenta con una serie di sintomi specifici e non specifici: una "farfalla" eritematosa sul viso, un'eruzione discoidale, febbre, debolezza. Lento gradualmente colpisce articolazioni, cuore, reni, provoca cambiamenti nella psiche.

La tiroidite di Hashimoto è un'infiammazione autoimmune della tiroide che porta a una diminuzione della sua funzione. I pazienti presentano tutti i segni specifici dell'ipotiroidismo: debolezza, tendenza allo svenimento, intolleranza al freddo, perdita di intelligenza, aumento di peso, stitichezza, pelle secca, fragilità e assottigliamento dei capelli. La stessa ghiandola tiroidea è palpabile.

Il diabete mellito giovanile (diabete di tipo I) è una lesione del pancreas che si verifica solo nei bambini e nei giovani. È caratterizzato da una diminuzione della produzione di insulina e un aumento della quantità di glucosio nel sangue. I sintomi possono essere assenti per lungo tempo o manifestati da un aumento dell'appetito e della sete, un'acuta e acuta dimagrimento, sonnolenza, svenimenti improvvisi.

L'artrite reumatoide (RA) è un'infiammazione autoimmune dei tessuti delle articolazioni, che porta alla loro deformazione e alla perdita della capacità dei pazienti di muoversi. È caratterizzato da dolore alle articolazioni, gonfiore e febbre intorno a loro. Si osservano anche cambiamenti nel lavoro del cuore, dei polmoni e dei reni. Maggiori informazioni sul "Sistema Sokolinsky"

La sclerosi multipla è un danno autoimmune alle membrane delle fibre nervose sia del midollo spinale che del cervello. I sintomi tipici includono scarsa coordinazione dei movimenti, vertigini, agitazione delle mani, debolezza muscolare, disturbi della sensibilità degli arti e del volto, paresi parziale. Maggiori informazioni sul "Sistema Sokolinsky"


Le vere cause delle malattie autoimmuni

Per riassumere tutto quanto sopra e aggiungere un po 'di informazioni puramente scientifiche, le cause delle malattie autoimmuni sono le seguenti:

Immunodeficienza prolungata derivante da ecologia nociva, cattiva alimentazione, cattive abitudini e infezioni croniche
Lo squilibrio nell'interazione dei sistemi immunitario, nervoso ed endocrino
Anomalie congenite e acquisite di cellule staminali, geni, organi del sistema immunitario, così come altri organi e gruppi di cellule
Reazioni incrociate del sistema immunitario sullo sfondo di immunodeficienza.

È noto che nei paesi "arretrati", dove le persone mangiano male e in prevalenza alimenti vegetali, le malattie autoimmuni sono scarsamente sviluppate. Oggigiorno è noto che un eccesso di cibo chimico, grasso, proteico e lo stress cronico creano disturbi mostruosi dell'immunità.

Pertanto, il sistema Sokolinsky inizia sempre con la pulizia del corpo e il sostegno del sistema nervoso, e anche in questo contesto, si può provare a lenire il sistema immunitario.

Le malattie autoimmuni rimangono tuttora uno dei problemi più importanti e ancora irrisolti della moderna immunologia, microbiologia e medicina, quindi il loro trattamento è solo di natura sintomatica. Una cosa è se la causa di una malattia grave diventa un errore della natura, ed è tutt'altra cosa quando una persona che non si cura della sua salute crea i presupposti per il suo sviluppo. Prenditi cura di te: il tuo sistema immunitario è tanto vendicativo quanto paziente.

Pubblicazioni Sul Trattamento Delle Vene Varicose

Unguento ferita d'argento

L'unguento d'argento è una categoria efficace di farmaci che ha un effetto curativo efficace. Questi farmaci contengono nella loro composizione i derivati ​​dell'argento, che ha un'azione cicatrizzante e battericida.

Vene varicose: come trattare?

I medici dicono che le vene varicose si verificano in circa il 30% della popolazione adulta del pianeta, e più spesso nelle donne (20%) rispetto agli uomini (11%). Molto spesso, le vene varicose colpiscono le vene degli arti inferiori, il retto.