Arteriosclerosi degli arti inferiori: tre cause, sintomi e trattamento insidiosi

L'autore dell'articolo: Nivelichuk Taras, capo del dipartimento di anestesiologia e terapia intensiva, esperienza lavorativa di 8 anni. Istruzione superiore nella specialità "Medicina generale".

Da questo articolo imparerai: l'essenza della malattia è l'aterosclerosi dei vasi degli arti inferiori, perché si verifica la patologia. Chi è il più delle volte malato, come puoi diagnosticare e curare il disturbo.

Nell'aterosclerosi dei vasi degli arti inferiori, le placche di colesterolo si formano sulle pareti arteriose delle gambe di questi vasi, che restringono il loro lume. Le persone sopra i 40 anni sono malate, più spesso uomini.

Le fasi iniziali della malattia disturbano leggermente la persona, manifestando solo dolore alle gambe con uno sforzo grave. Più dura è l'aterosclerosi, più pronunciato è il dolore che si preoccupa anche a riposo. Le forme di corsa finiscono con la cancrena dell'arto e la sua amputazione a livello della coscia.

Completamente guarito dall'aterosclerosi è impossibile. Ma la moderna terapia medica e chirurgica ripristina la pervietà delle arterie colpite e mantiene la circolazione sanguigna negli arti inferiori al livello adeguato.

Il più ampiamente trattato con questo problema è il chirurgo vascolare. Inizialmente, puoi contattare il chirurgo generale.

Caratteristico della malattia

I vasi arteriosi delle gambe forniscono tutti i tessuti degli arti inferiori con sostanze nutritive ricche di ossigeno e sangue. Responsabile di questa è l'aorta finale nell'area della spaccatura, iliaca, femorale, popliteo, arterie delle gambe e dei piedi.

Clicca sulla foto per ingrandirla

Se i depositi di colesterolo si accumulano sulle superfici interne dei vasi sanguigni di uno qualsiasi dei segmenti di questo letto arterioso, nel tempo questi depositi aumentano e diventano placche aterosclerotiche dense. Restringendo il lume delle arterie, impediscono il libero flusso del sangue e disturbano la circolazione sanguigna delle gambe. Questa malattia è chiamata aterosclerosi degli arti inferiori.

Come cambiano le navi

Le caratteristiche principali di questa patologia:

  1. Le arterie perdono la loro elasticità e si comprimono a causa dell'infiammazione e dei depositi di calcio.
  2. Man mano che le placche crescono, restringono il lume interno dei vasi.
  3. Quando la placca raggiunge una grande dimensione, si rompe con danni allo strato interno delle arterie.
  4. I coaguli di sangue si formano nel sito di lesione, che restringe ulteriormente il lume vascolare.

Un altro nome per questa patologia sta cancellando l'aterosclerosi degli arti inferiori. Il termine obliterante significa restringimento, sovrapposizione, che riflette più pienamente l'essenza della malattia.

Qual è il pericolo del cambiamento

Colpite da placche aterosclerotiche, le arterie non sono in grado di fornire i tessuti degli arti inferiori con la quantità di sangue richiesta. C'è una violazione della circolazione del sangue nelle gambe - insufficienza arteriosa. Il suo pericolo è che la carenza di ossigeno dei tessuti modifichi negativamente il metabolismo in essi, viola la struttura e le capacità funzionali. La pelle, i muscoli, le ossa e le articolazioni delle gambe si atrofizzano (diminuiscono, diventano più sottili), il che viola la capacità di camminare. Disturbi circolatori critici - disturbi trofici sotto forma di ulcere, ferite, necrosi (cancrena) delle dita, dei piedi o dell'intero arto.

Tre principali cause di patologia

L'aterosclerosi dei vasi degli arti inferiori ha solo tre ragioni principali:

  1. Aumento prolungato (per anni) dei livelli di colesterolo nel sangue (lipoproteine ​​totali e a bassa densità).
  2. Predisposizione genetica (se la malattia era in parenti stretti).
  3. Disturbi metabolici (principalmente grassi).

Chi è malato più spesso

Molto spesso la malattia si verifica nelle persone a rischio. Include le persone:

  • obeso;
  • soffre di diabete;
  • soffre di ipertensione;
  • abusare di cibi grassi e caffè forte;
  • il fumo;
  • piedi superraffreddanti costanti;
  • soffre di processi infiammatori nelle arterie delle gambe (arterite);
  • uomini dopo i 40 anni.

Astuzia delle manifestazioni

Di per sé, l'aterosclerosi dei vasi degli arti inferiori non si manifesta in alcun modo fino a quando non provoca una costrizione più o meno pronunciata delle arterie che interrompono la circolazione sanguigna nei tessuti. Questa è l'astuzia della malattia. L'aterosclerosi dei vasi della gamba è quindi chiamata aterosclerosi obliterante, se il paziente ha già sintomi caratteristici, questo indica la presenza di una riduzione o una sovrapposizione completa del lume delle arterie.

Un altro momento di astuzia della malattia è l'incapacità di prevedere il decorso e i sintomi. Circa il 20% dei pazienti di età superiore ai 65 anni con placche aterosclerotiche abbastanza pronunciate non mostra alcun reclamo che indicherebbe l'aterosclerosi. Allo stesso tempo, nel 25-30% la malattia si manifesta immediatamente con complicazioni acute che minacciano la cancrena (necrosi) dell'arto.

La gravità dei sintomi dipende dalla presenza di collaterali - nuovi vasi che si formano in risposta a insufficiente apporto di sangue. Sebbene siano piccoli, sono in grado di soddisfare le esigenze dei tessuti per i nutrienti in condizioni di fame di ossigeno. I collaterali meglio sviluppati, meno evidente l'aterosclerosi trascurata.

Nelle persone che sono state ammalate da anni, i disturbi circolatori sono meno pronunciati rispetto ai pazienti con un processo aterosclerotico in rapida progressione, poiché hanno il tempo di formare un flusso sanguigno collaterale. A questo proposito, la sconfitta delle grandi arterie è meno pericolosa di quelle piccole. Nel secondo caso, i collaterali non possono semplicemente formarsi.

Tre sintomi principali

I sintomi possono essere sospettati di lesioni aterosclerotiche degli arti inferiori:

  1. dolore e sensazione di freddezza alle gambe,
  2. claudicatio intermittente e debolezza delle gambe,
  3. disturbi trofici.

1. Dolore e altre sensazioni

Tipica localizzazione del dolore nei disturbi circolatori negli arti inferiori causati da aterosclerosi sono i muscoli del polpaccio delle gambe. Ciò è dovuto al fatto che hanno il carico maggiore e il numero di arterie è minimo. Pertanto, il blocco di qualsiasi imbarcazione causa dolore alle gambe. Nelle fasi iniziali, appare solo sotto carichi pesanti (corsa, lunga camminata), accompagnato da una sensazione di freddo, raffreddando i piedi.

Quando l'aterosclerosi raggiunge la distribuzione critica, non solo le gambe, ma anche i piedi iniziano a dolere. Tali dolori sono costanti, sono così forti in natura che non vengono nemmeno rimossi dagli antidolorifici. La loro presenza è caratteristica non solo sotto carico, ma anche a riposo.

2. Claudicazione intermittente

Criterio obbligatorio per l'aterosclerosi degli arti inferiori - claudicatio intermittente. Questo sintomo riflette il grado di compromissione delle capacità funzionali dei muscoli delle gambe - i pazienti riportano una grave debolezza delle gambe, accompagnata da dolore quando si cammina a distanze diverse (da 1 km a 20-30 m). Dopo una certa distanza, una persona è costretta a fermarsi e riposare per qualche minuto mentre i muscoli riposano. Dopo di ciò, continua a camminare fino al prossimo attacco di gambe deboli. Questo fenomeno è chiamato claudicatio intermittente.

3. disturbi trofici

Danni alla struttura dei tessuti delle gambe a causa di aterosclerosi e insufficienza arteriosa sono chiamati disturbi trofici. Si applicano a:

  1. pelle delle gambe - diventa pallida, fredda, la crescita dei peli peggiora;
  2. muscoli delle gambe e delle cosce - diventano sottili, riducono il volume e la massa (hypotrophied);
  3. complessi tissutali della pelle, tessuto sottocutaneo, fascia, ossa - ulcere trofiche (ferite non cicatrizzanti) di varie dimensioni (da 1 cm a difetti circolari su tutta la gamba), oscuramento, morte (gangrena) delle dita dei piedi, parte o tutto il piede, nonché le gambe e intero arto.

Grado di aterosclerosi

La divisione dell'aterosclerosi degli arti inferiori nel grado riflette la gravità dei cambiamenti patologici nei tessuti. Più alto è il livello, più difficili sono i sintomi.

Come riconoscere e trattare l'aterosclerosi delle gambe

L'aterosclerosi degli arti inferiori è un grave problema del tempo presente. Soprattutto questa malattia riguarda donne di qualsiasi età e fisico. Le cause della grande varietà, tuttavia, i metodi di trattamento sono migliorati ogni anno.

cause di

L'arteriosclerosi agli arti inferiori si verifica a causa della mancanza di nutrizione e circolazione sanguigna nei vasi sanguigni, durante i quali il sangue si addensa e forma placche di grasso (colesterolo) sulle loro pareti. Può essere preceduto da molti fattori che provocano una spiacevole malattia.

Le cause principali dell'aterosclerosi degli arti inferiori possono essere:

  • cattive abitudini come il fumo e l'alcolismo. Sotto la loro azione vi è uno spasmo dei vasi sanguigni, che altera il flusso sanguigno e provoca lo sviluppo di aterosclerosi;
  • eredità genetica;
  • eccesso di peso corporeo;
  • instabilità allo stress;
  • malattie croniche come ipertensione, diabete;
  • età sopra la media;
  • mancanza di attività fisica.

Sintomi di aterosclerosi degli arti inferiori

Nelle malattie delle vene e dei disturbi vascolari, il paziente può presentare sintomi quali:

  • intorpidimento delle gambe;
  • claudicatio intermittente;
  • una sensazione di costrizione, gonfiore delle gambe;
  • sensazione di pelle d'oca;
  • sentirsi freddo nei piedi e nelle gambe;
  • dolore alle gambe;
  • la comparsa di ferite e ulcere sulle gambe.

Dolore alle gambe

Il sintomo più comune è il dolore agli arti inferiori, si verifica a causa del deterioramento del flusso sanguigno alle gambe attraverso i vasi ispessiti. Il paziente può sentire pesantezza e disagio dopo lo sforzo fisico e sollievo dopo il riposo.

Disturbi trofici

Il disturbo si manifesta in connessione con il restringimento patologico del vaso, dovuto all'adesione dello strato lipidico (colesterolo) alle pareti delle vene e delle arterie. Pertanto, a causa della mancanza di ossigeno, i tessuti non ricevono un'alimentazione adeguata, rispettivamente, si verificano processi irreversibili di morte cellulare. Spesso con questo disturbo si possono osservare ulcere trofiche nella parte inferiore delle gambe. Si manifestano sotto forma di bolle con liquido, che provocano sensazioni dolorose. Se si elimina un'ulcera tale può rallentare il processo di guarigione con il rilascio di pus.

Claudicatio intermittente

Si verifica a causa della mancanza di apporto di ossigeno alle navi. Con una ridotta circolazione del sangue nelle gambe, il paziente avverte spasmi e crampi nei muscoli della gamba e della coscia. Questi dolori provocano zoppie mentre si cammina. Spesso è sufficiente che una persona riposi per cinque minuti per eliminare i sintomi, ma se la malattia progredisce, il dolore può persistere a riposo e anche di notte durante il sonno.

Il grado di aterosclerosi dei vasi degli arti inferiori

Ci sono quattro gradi di gravità di questa patologia:

  1. Più spesso asintomatico. È caratterizzato da dolore e pesantezza alle gambe durante lunghe passeggiate o estenuanti sforzi fisici. In questa fase è difficile notare la patologia, dal momento che non ci sono lamentele da parte del paziente.
  2. Porta le prime manifestazioni sotto forma di dolore e pesantezza alle gambe quando si cammina per 500 metri. In questa fase, il lume della nave può essere bloccato del 50%.
  3. Un grado grave in cui il dolore e altri sintomi sono chiaramente caratterizzati. I fenomeni sgradevoli si verificano con un leggero carico o camminando più di 50 metri.
  4. Il grado di massimo danno ai vasi sanguigni delle gambe, in cui ci sono ulcere sulle gambe, morte tessutale. La conseguenza più terribile potrebbe essere la cancrena. Il dolore può manifestarsi anche a riposo, specialmente di notte.

Quale dottore per chiedere aiuto

Avendo trovato i primi sintomi di aterosclerosi in se stessi o nei propri cari, prima di tutto è necessario rivolgersi a un medico generico che prescriverà i test e li indirizzerà a un flebologo o un chirurgo vascolare. Sono impegnati nel trattamento dei cambiamenti trofici nei vasi.

Metodi diagnostici

I metodi di laboratorio sono usati per diagnosticare l'aterosclerosi, che include un esame del sangue biochimico per lipoproteine, trigliceridi e colesterolo. Per chiarire il quadro e identificare la localizzazione dell'area interessata sono stati utilizzati metodi strumentali di diagnosi. Questi includono l'ecografia dei vasi sanguigni con Doppler, la risonanza magnetica mediante sostanze radiopaco, l'angiografia dei vasi sanguigni e i raggi X.

Metodi di trattamento

Per la prevenzione e il trattamento dell'aterosclerosi degli arti inferiori a vari livelli usando un trattamento appropriato.

Trattamento farmacologico

La base del trattamento è l'uso di farmaci per migliorare il trofismo e la nutrizione dei vasi sanguigni e dei muscoli. Per questo vengono usati i farmaci:

Per prevenire la trombosi utilizzando agenti antipiastrinici e anticoagulanti. Il meccanismo della loro azione si basa sull'ostruzione dell'incollaggio delle cellule del sangue. Farmaci noti di questo gruppo:

  • acido acetilsalicilico;
  • dipiridamolo;
  • clopidogrel;
  • warfarin.

Un gruppo noto di farmaci per il trattamento dell'aterosclerosi sono le statine, che hanno un effetto ipocolesterolemizzante. Il meccanismo della loro azione si basa sulla soppressione dei lipidi nel corpo. Tra questi farmaci, il più comunemente prescritto:

Trattamento chirurgico

Questo metodo di trattamento viene utilizzato se la malattia ha raggiunto il picco o la terapia farmacologica non ha avuto l'effetto desiderato.

L'endarterectomia è un tipo di intervento chirurgico sull'arteria interessata. Viene eseguito su pazienti le cui arterie non sono ristrette in modo ristretto o che le aree interessate presentano una lunghezza ridotta. Consiste nel pulire le pareti della nave da placche e coaguli di sangue tagliando e cucendo.

Protesi - usata per la nave gravemente colpita. Durante l'operazione, viene rimossa parte della zona interessata della vena, al posto della quale è installata una protesi simile.

Lo smistamento è un metodo di funzionamento dei pazienti, in cui viene utilizzato uno shunt aggiuntivo, che viene installato come un vaso simile, consentendo al sangue di circolare senza un'area bloccata. Come materiale per uno shunt, viene utilizzata una protesi sotto forma di un tubo cavo o parte di una vena sana.

Trattamento popolare

Il metodo più comune ed efficace nella lotta contro l'aterosclerosi sono gli acidi grassi, come Omega 3, 6, 9. Questi componenti si trovano in lino, olio d'oliva, olio di pesce. Prendendo questi fondi in forma liquida è sufficiente un cucchiaino dopo un pasto.

Nella lotta contro l'aterosclerosi, le infusioni e i decotti di erbe, come il trifoglio, il biancospino, le patate, il convolvolo di campo, l'ippocastano, si sono raccomandati bene. Possono essere raccolti da soli o acquistati in farmacia sotto forma di materie prime o prodotti finiti.

Il ricevimento del supplemento dietetico contenente larice aiuta a migliorare le condizioni delle navi. La quercetina contenuta nella composizione aiuta a rafforzare le pareti dei capillari, rendendoli elastici.

Lo sfregamento con oli e creme contenenti sostanze biologicamente attive e componenti vegetali dà un effetto positivo a breve termine. Tuttavia, questo metodo non è una panacea e viene utilizzato nella prevenzione e nelle fasi iniziali dell'aterosclerosi.

Previsioni di specialisti

Secondo un sondaggio di medici, flebologi e chirurghi vascolari, è stato stabilito che la malattia nella fase iniziale non accorcia la vita del paziente, se segue la prevenzione e la dieta.

Si consiglia alle persone di età superiore ai 40 anni di condurre approfonditi esami ed esami medici, poiché il rischio di patologie vascolari aumenta con l'età.

Tra quelli con grave aterosclerosi, la prognosi è meno positiva, tuttavia, con il trattamento chirurgico e il mantenimento del corpo nel periodo postoperatorio, le possibilità di morte prematura dalla malattia sono ridotte al minimo.

Le persone che hanno il diabete mellito nella loro storia sono avvisate di monitorare i loro livelli di zucchero, quindi, è possibile prevenire i cambiamenti trofici prematuri negli arti inferiori, quindi le proiezioni per la lunga vita saranno positive.

Secondo le statistiche dei pazienti negli ultimi 5 anni dopo l'intervento, il 90% dei pazienti vive bene senza ricadute ripetute e deterioramento.

Prevenzione dell'aterosclerosi degli arti inferiori

Nella prevenzione dell'aterosclerosi, soprattutto, non essere pigro. Che si tratti di allenarsi in palestra, nuotare in piscina o pilates, la procedura deve essere ripetuta sistematicamente. Non dovresti fare grandi sforzi in palestra o bilancieri. Basta condurre uno stile di vita attivo, camminare di più o usare la bici. Se non c'è tempo o denaro, si consiglia di eseguire un minimo di esercizio quotidiano a casa. Per fare questo, è sufficiente acquisire un nastro fitness in gomma, una corda o un expander.

Un buon massaggio per la microcircolazione della pelle ha un ipplicatore Kuznetsova. Trascorrendolo per 5-10 minuti al giorno, si dimentica l'aterosclerosi e molte altre malattie.

La nutrizione svolge un ruolo importante nella prevenzione dell'aterosclerosi. Rivedi la tua dieta. Rimuovere da esso tutti i prodotti indesiderati, fast food, piatti fritti e affumicati. Prendi una regola per prendere un litro e mezzo di acqua al giorno, quindi il tuo sangue sarà meno viscoso e più fluido. I nutrizionisti consigliano di mangiare più verdure verdi come peperoni, cetrioli, lattuga e verdure.

Per preservare la salute dei vasi sanguigni, l'alcol e il fumo sono severamente proibiti. Questi fattori contribuiscono allo spasmo e al restringimento del lume del vaso, il che è altamente indesiderabile per una malattia come l'aterosclerosi.

L'aterosclerosi degli arti inferiori non è una frase. Questa patologia è trattata con successo in Russia. La cosa principale è ascoltare il tuo corpo e non perdere le prime campane del tuo corpo, segnalando aiuto.

Aterosclerosi dei vasi degli arti inferiori: sintomi, trattamento

L'aterosclerosi dei vasi degli arti inferiori è un insieme di alterazioni patologiche, in conseguenza delle quali lo sviluppo delle placche aterosclerotiche riduce o blocca completamente il flusso sanguigno nelle arterie degli arti inferiori, causando il disturbo dell'erogazione di sangue ottimale ai tessuti circostanti.

Perché sta succedendo questo?

Quando i vasi sanguigni sono sani, il sangue circola liberamente e i tessuti ricevono abbastanza nutrienti e ossigeno. Il restringimento del lume porta ad una carenza di nutrizione necessaria, che causa l'ischemia, e quindi - la graduale morte dei tessuti nella zona che l'arteria interessata fornisce con il sangue.

La ragione principale per il restringimento del lume dei vasi sanguigni - la formazione di placche di colesterolo sulla superficie interna dei vasi. Successivamente, le placche possono bloccare completamente il flusso sanguigno e provocare una serie di complicazioni gravi (ad esempio, cancrena), irto di amputazione degli arti.

Ecco perché è importante ai primi sintomi spiacevoli contattare uno specialista il più presto possibile, che farà una diagnosi accurata e aiuterà a migliorare il flusso di sangue nei tessuti colpiti.

Ricorda: è possibile mantenere la vitalità dei tessuti nell'aterosclerosi degli arti inferiori senza chirurgia, se questa malattia viene diagnosticata in tempo e viene eseguito un trattamento adeguato.

Aterosclerosi dei vasi degli arti inferiori: sintomi

L'aterosclerosi dei vasi degli arti inferiori si manifesta con sintomi molto specifici, tra cui:

  • Prurito, pelle d'oca e increspature nelle gambe
    I sentimenti sono simili a quelli che sorgono quando, ad esempio, ti sei fermato la gamba. Solo con l'aterosclerosi dei vasi degli arti inferiori compaiono da soli. Ad esempio, mentre si cammina.
  • Sensazione di freddo alle gambe
    Non c'è motivo. Compreso quando sei al sole in una calda giornata estiva.
  • Pelle pallida dei piedi
    Sviluppato come conseguenza del fatto che i tessuti sono carenti di afflusso di sangue.
  • Riduzione del grasso e degli strati muscolari di cosce, gambe e piedi
    Come accennato in precedenza, la mancanza di nutrienti e ossigeno interrompe il metabolismo, con conseguente riduzione del tessuto adiposo e muscolare in volume.
  • Perdita parziale o totale dei peli sulle caviglie e sulle gambe senza successivo recupero
    Con la carenza di ossigeno nei tessuti, anche la pelle e le sue appendici (follicoli piliferi e ghiandole sudoripare) soffre. Questo è accompagnato da perdita di capelli, secchezza e scolorimento della pelle.
  • Dolore alle gambe
    Appari prima quando cammini. Questa condizione è chiamata "claudicatio intermittente". Con il progredire del processo, la distanza percorsa senza dolore viene significativamente ridotta. In futuro, il dolore alle gambe si verifica anche a riposo (soprattutto in posizione prona).
  • Rossore o scurimento della pelle della gamba, dei piedi e dei piedi
    A causa della dilatazione del riflesso vascolare, la pelle diventa rosso scuro. Questo sintomo indica già l'inizio di una complicanza pericolosa: la morte del tessuto.
  • Ulcere alle gambe
    Tali ulcere sono chiamate "trofiche". Appaiono su aree cutanee con ischemia critica.
  • Gangrena (necrosi, morte tessutale)
    Manifestato negli ultimi stadi della malattia, quando il processo patologico diventa irreversibile. In questo caso, l'amputazione è inevitabile.

Come puoi vedere tu stesso, l'aterosclerosi degli arti inferiori è una malattia pericolosa che può renderti disabile o portare a morte prematura.

Se avverte sensazioni spiacevoli alle gambe (formicolio, pelle d'oca, prurito, freddo) o, peggio, al dolore che si verifica anche a riposo e aumenta quando si cammina o si fa esercizio fisico, non visitare il medico.

Ricorda: puoi fare a meno delle operazioni, se identifichi la malattia in tempo. Dovrei ritardare?

Prendi un appuntamento adesso.

Fissare un appuntamento

Aterosclerosi obliterante degli arti inferiori

L'eliminazione dell'aterosclerosi degli arti inferiori è una delle forme più comuni di aterosclerosi (3-5% dei casi). La malattia si sviluppa gradualmente, passando da uno stadio all'altro:

  • Fase I - il dolore alle gambe appare dopo aver superato grandi distanze.
  • Stadio II - il dolore si verifica dopo aver camminato fino a 200 m
  • Stadio III: il dolore si avverte dopo aver superato una piccola distanza inferiore a 50 me talvolta a riposo
  • Stadio IV - le gambe quasi sempre fanno male in uno stato di riposo, quando il dolore aumenta significativamente, appaiono ulcere e cancrena

Per trovare un trattamento adeguato, è importante condurre una diagnosi approfondita: capire e capire come viene trascurata la malattia.

Aterosclerosi dei vasi degli arti inferiori: cause

Le cause e i fattori che possono innescare lo sviluppo di aterosclerosi dei vasi degli arti inferiori sono numerosi. Parliamo dei principali:

  • Paul
    Secondo le statistiche, gli uomini soffrono di aterosclerosi dei vasi degli arti inferiori molto più spesso rispetto alle donne. Perché questo sta accadendo fino a che non è completamente chiaro, ma c'è una versione che specifici ormoni sessuali femminili - gli estrogeni - impediscono la formazione di placche di colesterolo sulle pareti dei vasi sanguigni.
  • età
    Dopo 50 anni, il numero di uomini e donne che soffrono di aterosclerosi dei vasi degli arti inferiori è relativamente uguale, perché con l'inizio della menopausa, il livello degli ormoni sessuali, gli estrogeni, che gli scienziati assumono, hanno un effetto benefico sui vasi sanguigni, diminuiscono significativamente.
  • Colesterolo elevato
    Questa è la ragione principale per la formazione di placche sulle pareti dei vasi sanguigni, che restringono il loro lume e per il quale si forma la trombosi delle arterie con completa cessazione del flusso sanguigno.
  • ipertensione
    L'aumento della pressione sanguigna contribuisce al fatto che le navi si consumano nel tempo: perdono elasticità e diventano fragili, con il risultato che la deposizione di colesterolo sulle pareti e la formazione di placche di colesterolo procede molto più intensamente
  • genetica
    L'aterosclerosi dei vasi degli arti inferiori è sempre il risultato di una combinazione di diverse cause, una delle quali può essere ereditaria. Siamo trasferiti dai nostri genitori le caratteristiche del metabolismo lipidico, del background ormonale e del sistema immunitario, da cui dipende la velocità dello sviluppo dell'aterosclerosi. Ricorda: sei a rischio se la tua famiglia è malata o ha aterosclerosi
  • Cattive abitudini
    La nicotina, soprattutto in grandi quantità, colpisce il metabolismo e provoca uno spasmo delle arterie. Le droghe agiscono quasi allo stesso modo, ma le conseguenze sono molte volte più difficili. L'alcol contribuisce all'espansione dei vasi sanguigni, ma il suo effetto negativo sul sangue e sugli organi interni nel suo insieme è molto più forte dell'effetto terapeutico minimo che viene solitamente attribuito ad esso.
  • Malattie e patologie concomitanti
    Per esempio, il diabete mellito, in cui il metabolismo dei grassi è significativamente disturbato, e nella grande maggioranza delle persone con questa malattia si sviluppa l'aterosclerosi degli arti inferiori, che è molto più aggressivo
  • Mancanza di ormoni tiroidei
    Il metabolismo peggiora, a causa del quale il rischio di aterosclerosi degli arti inferiori aumenta del 35-40%
  • sollecitazioni
    Particolarmente dannoso per le condizioni delle navi e il lavoro del cuore, se lo stress si verifica spesso e dura a lungo.
  • obesità
    L'obesità - una condizione fisicamente difficile di per sé - provoca non solo l'aterosclerosi, ma anche una serie di altre patologie, tra cui l'ipertensione arteriosa e il diabete, aumentando significativamente la gravità dell'aterosclerosi

Aterosclerosi dei vasi degli arti inferiori: diagnosi

Di regola, i sintomi appaiono anche quando l'aterosclerosi dei vasi degli arti inferiori progredisce attivamente. Ma se non ci sono segni esterni dello sviluppo della malattia, ciò non significa che le tue navi siano in buona salute.

Solo specialisti esperti possono condurre un esame approfondito e identificare la malattia nelle fasi iniziali, il che è particolarmente importante: la diagnosi e il trattamento tempestivi aiuteranno ad evitare lo sviluppo di gravi complicazioni potenzialmente letali.

Prendi subito un appuntamento per evitare possibili rischi.

Fissare un appuntamento

La diagnosi di aterosclerosi degli arti inferiori comprende:

  • Anamnesi e esame obiettivo
  • Ispezione oggettiva e test funzionali
  • Vasi ad ultrasuoni (USDG) degli arti inferiori
  • Altri metodi di ricerca

Anamnesi e esame obiettivo

La diagnostica inizia con una raccolta dettagliata di informazioni, che il medico terrà al ricevimento iniziale per tenere conto di tutti i possibili fattori:

  • Età (particolarmente importante se hai più di 40 anni)
  • Esperienza di fumare (se fumavi o fumavi una volta)
  • l'eccesso di peso
  • L'assenza o la presenza di allergie
  • Le tue lamentele di dolore e disagio alle gambe
  • Gambe color pelle
  • Pulse su grandi arterie
  • La presenza o l'assenza di rumore estraneo durante l'ascolto delle aree interessate
  • Malattie concomitanti (ad es. Ipertensione o diabete)
  • La presenza o l'assenza di parenti con aterosclerosi dei vasi degli arti inferiori e altre malattie cardiovascolari

In caso di necessità, il medico eseguirà ulteriori test funzionali che aiuteranno a confermare o smentire i sospetti di aterosclerosi degli arti inferiori:

  • Test funzionale Burdenko
    Il medico ti chiederà di piegare il ginocchio. Se un modello vascolare caratteristico appare sul piede o sulla sua suola, allora il sangue scorre male dall'arto e la faccia in un processo stagnante, che è molto caratteristico nell'aterosclerosi.
  • Test iperemico di Shamov / Sitenko
    Per identificare i disturbi circolatori nei tessuti caratteristici dell'aterosclerosi, il medico metterà un bracciale speciale sulla coscia o sulla spalla, che, schiacciando il tessuto, disturba il normale flusso di sangue. Dopo alcuni minuti (di solito 3-5), il medico rimuoverà il bracciale. Se le navi sono in ordine, la pelle ripristinerà il suo colore naturale in 25-35 secondi. Se c'è l'aterosclerosi, il ripristino dell'afflusso di sangue nei tessuti richiederà 1-1,5 minuti o anche più - tutto dipende da quanto gravemente le navi sono colpite.
  • Test funzionale di Moshkovich
    Menti sul divano, sollevi le gambe verticalmente senza piegarti alle ginocchia e tenerle in questa posizione per 2-3 minuti. Allora alzati. Se i vasi sono sani, il colore naturale della pelle delle gambe si ripristina rapidamente - in 5-10 secondi. Se l'aterosclerosi è compromessa, il pallore persisterà per 20-30 secondi o anche più a lungo.

Ultrasuoni (USDG)

L'ecografia aiuta a valutare in dettaglio le condizioni delle navi, la velocità del flusso sanguigno e la presenza di placche.

Altri metodi di ricerca

Se necessario, il medico prescriverà altri test diagnostici che potrebbero includere:

  • Test di laboratorio aiuteranno a identificare o eliminare le maggiori concentrazioni di colesterolo totale, nonché a determinare il rapporto tra colesterolo "buono" e "cattivo" (indice aterogenico) e altre patologie degli organi interni
  • La ricerca sui radioisotopi contribuirà a valutare la mancanza di afflusso di sangue ai tessuti e a determinare con precisione il grado di ischemia
  • La risonanza magnetica con contrasto aiuterà, se necessario, a identificare i luoghi e le dimensioni esatte del restringimento del lume dei vasi sanguigni

È importante sapere: non è sempre facile diagnosticare con precisione l'aterosclerosi dei vasi degli arti inferiori, poiché il nostro corpo si adatta a questa malattia man mano che si sviluppa: nuovi vasi si formano e si espandono, alimentando i tessuti che mancano di sangue. Per uno specialista inesperto, questo può essere fuorviante.

Per quanto ci riguarda, ricordate: i nostri specialisti sono professionisti di alta classe con molti anni di esperienza nella diagnosi e nel trattamento dell'aterosclerosi delle imbarcazioni con arti inferiori, che capiranno a fondo la vostra situazione e determineranno esattamente quanto siano sane le vostre navi.

Inizia visitando un medico. Prendi un appuntamento adesso.

Fissare un appuntamento

Aterosclerosi dei vasi degli arti inferiori: trattamento

Come trattare l'aterosclerosi degli arti inferiori? Tutto dipende dal grado della malattia, dalle comorbidità, dalla tua età, dalle condizioni generali del corpo e da una serie di altri fattori che i nostri specialisti terranno in considerazione in modo che il trattamento sia efficace e sicuro per la tua salute.

  • Terapia farmacologica
  • fisioterapia

Terapia farmacologica

La cosa più importante è ripristinare il normale flusso sanguigno. Per questo, di regola, vengono prescritti farmaci che alleviano gli spasmi dei vasi sanguigni e impediscono il restringimento, espandono il lume, bloccano la trombosi, aumentano il flusso sanguigno.

Presta attenzione: per ottenere il risultato più efficace in sicurezza per la tua salute, i nostri specialisti selezioneranno tutti i farmaci singolarmente, tenendo conto di tutti i fattori necessari - dalla gravità della malattia al tuo stato generale al momento del trattamento.

fisioterapia

Al fine di rendere il trattamento il più produttivo possibile, insieme alle cure mediche, i nostri specialisti selezioneranno per voi le procedure fisioterapiche che aiuteranno a ripristinare le condizioni e il funzionamento delle navi colpite.

Nota: trattamento farmacologico, fisioterapia e una dieta speciale, che descriviamo di seguito - misure che sono efficaci nella fase iniziale dell'aterosclerosi degli arti inferiori. Se la malattia viene trascurata e le navi sono significativamente colpite, solo la chirurgia può aiutare.

Trattamento chirurgico

Tra i metodi di intervento chirurgico nell'aterosclerosi dei vasi degli arti inferiori, i più efficaci sono:

  • Protesi vascolari
  • angioplastica

Durante l'operazione, l'area interessata della nave viene rimossa, invece viene installata una protesi speciale. Poiché le arti artificiali moderne sono ad alta tecnologia, possono facilmente mettere radici e svolgere perfettamente la loro funzione, con il risultato che puoi vivere una vita assolutamente appagante.

Non sempre l'area interessata viene rimossa. Quando la nave può essere salvata, usare l'angioplastica. Attraverso una piccola puntura nell'arteria femorale sotto il controllo di una speciale radiografia, lo specialista fa avanzare il catetere fino al punto di restringimento, usando strumenti speciali, espande o rimuove le formazioni che interferiscono con il flusso sanguigno. In alcuni casi, l'operazione termina con l'installazione dello stent.

Prestare attenzione: quanta chirurgia è necessaria per te e quale metodo sarà più preferibile per te, i nostri specialisti decideranno sui risultati della diagnostica e del trattamento conservativo.

Prevenzione dell'aterosclerosi degli arti inferiori

La dieta per l'aterosclerosi degli arti inferiori è una delle condizioni chiave per un trattamento efficace. Per raggiungere il risultato, è importante osservarlo costantemente. Forse la prima volta ti sentirai a disagio ad abbandonare le abitudini alimentari a cui sei abituato, ma dopo un po 'di tempo, il tuo corpo sarà ricostruito e percepirai la dieta come uno stile di vita nuovo e piacevole, pieno di cibi leggeri e non meno gustosi. Inoltre, i prodotti che consigliamo di rifiutare, un po '.

Prodotti che consigliamo:

  • Carne magra e pollame (ad es. Tacchino)
  • Pesce (incluso grasso)
  • Frutta fresca, verdura, bacche
  • Latticini (compresi grassi)
  • Uova sode, omelette
  • Olio di oliva e di girasole
  • cereali
  • Pasta integrale
  • pane
  • Tè verde
  • Frutta a guscio (soprattutto noce e mandorle utili)
  • Lenticchie, fagioli, piselli
  • Formaggio (contenuto di grassi inferiore al 30%)

Cosa è importante da escludere:

  • Margarina, diffusione e altri prodotti sintetici ricchi di grassi trans
  • Frattaglie (reni, fegato, cervello), così come i prodotti da loro
  • Prodotti di salsiccia
  • Maionese, ketchup e altre salse industriali
  • patate arrosto
  • Fast food

Inoltre, condurre uno stile di vita attivo, praticare sport (come il nuoto), essere spesso in onda, camminare e non essere nervoso per le sciocchezze.

Ricorda: l'aterosclerosi degli arti inferiori è una malattia che può essere curata nelle prime fasi senza intervento chirurgico e può prevenire lo sviluppo di complicazioni potenzialmente letali che possono causare disabilità e morte prematura nel tempo.

Pertanto, non ritardare la visita. Prendi un appuntamento con i nostri specialisti in questo momento.

Trattamento dell'aterosclerosi dei vasi della gamba

Periodicamente, ognuno di noi sente un leggero dolore alle gambe, ma, di regola, non ci prestiamo attenzione. E lo facciamo invano, perché non possiamo parlare della fatica o della solita indisposizione, ma di una grave malattia. Uno di questi è l'aterosclerosi dei vasi degli arti inferiori, la patologia più comune che si sviluppa nell'età adulta - di circa 65-70 anni.

Cosa è nascosto sotto questa malattia?

Sotto l'aterosclerosi delle gambe si intende una malattia in cui avvengono numerosi cambiamenti: una violazione del passaggio del sangue attraverso i vasi periferici, l'emergere del trofismo tissutale, ecc. Molto spesso l'aterosclerosi colpisce le grandi arterie delle cavità addominale e toracica. Questo è ciò che porta a cambiamenti patologici nelle arterie poplitea, tibiale e femorale, il cui lume diminuisce di oltre il 50-55%.

Lo sviluppo della malattia può richiedere più di dieci anni, durante i quali si siederà tranquillamente all'interno.

Fasi di aterosclerosi

Gli esperti identificano diverse fasi di sviluppo della patologia dei vasi sanguigni delle gambe. Il primo - preclinico - è accompagnato da una pronunciata violazione del metabolismo lipidico (lipoidosi). Ci sono dolori agli arti inferiori, ma si verificano solo dopo aver camminato su lunghe distanze e un intenso sforzo fisico.

Navi normali e sensibili

Al secondo stadio, i primi segni di aterosclerosi iniziano a farsi sentire - le gambe si fanno male dopo aver superato i 250-1000 m. Il terzo periodo (ischemia critica) è caratterizzato da sintomi pronunciati della malattia. La sindrome del dolore appare dopo 50 m a piedi. Bene, all'ultimo stadio (quarto), la pelle delle gambe è affetta da ulcere trofiche, necrosi (pelle annerita) e cancrena, e grave disagio alle gambe si verifica anche in uno stato di calma, anche di notte.

È importante Se l'aterosclerosi degli arti inferiori non inizia il trattamento anche in questa fase, il caso può finire con la cancrena con l'amputazione delle gambe.

Cause di radice

I fattori che provocano lo sviluppo di questa malattia possono essere molto diversi. Siamo riusciti a mettere insieme le ragioni principali:

  • Il fumo è la causa principale dell'aterosclerosi. La nicotina contenuta nel tabacco porta a spasmi di arterie e impedisce al sangue di passare attraverso i vasi. Questo è un percorso diretto verso la tromboflebite e l'aterosclerosi;
  • sovrappeso;
  • Mangiare frequentemente cibi ricchi di grassi animali e innalzare i livelli di colesterolo;
  • Problemi di salute - diabete, riduzione dell'ormone e produzione di ormoni tiroidei, ipertensione arteriosa e altri;
  • Predisposizione genetica;
  • Esperienza di stress cronico;
  • Alta pressione sanguigna
  • età;
  • Affiliazione di genere - spesso uomini con aterosclerosi delle gambe;
  • Attività motoria ridotta;
  • Grande stress psico-emotivo;

Quanto manifesto

Come abbiamo detto, l'aterosclerosi dei vasi degli arti inferiori non si manifesta per molto tempo, e poi immediatamente compaiono alcuni gravi problemi. Non c'è davvero un solo segno che permetterebbe di riconoscere una malattia incipiente nel tempo? Certo che c'è. Tutti loro sono davanti a te:

  • Intorpidimento dei piedi;
  • Claudicatio intermittente;
  • Raramente - embolia o trombosi acuta;
  • Costante freddezza e sensazione di freddo interiore;
  • Cianosi e pallore della pelle;
  • Crampi - soprattutto tormenti di notte;
  • Sensazioni di dolore - da debole a molto forte;
  • Nessuna increspatura sulla caviglia, nella fossa poplitea e sulla coscia;
  • Fenomeni trofici che si manifestano pelando le unghie e l'aspetto delle ulcere sulle dita dei piedi e dei talloni, così come la caduta dei capelli sulle gambe;
  • Dolore agli arti, peggio durante il cammino;
  • Cianosi (lupus) della pelle.

Come diagnosticare

Una diagnosi tempestiva e corretta nell'aterosclerosi dei vasi degli arti inferiori gioca un ruolo importante, perché con il suo aiuto è possibile conoscere le cause della malattia e prescrivere il trattamento corretto. All'ospedale, dovresti assolutamente avere le seguenti consultazioni e procedure:

  • Angiografia MR;
  • MSCT angiografia;
  • Misurazione della pressione con calcolo dell'indice brachiale della caviglia;
  • Arteriografia periferica;
  • Scansione duplex (USDG) delle arterie periferiche;
  • Pulsazione delle arterie degli arti;
  • Consultazione di un chirurgo vascolare.

Inoltre, i medici notano la presenza o l'assenza di disturbi trofici sulle gambe, stabiliscono la permeabilità vascolare usando DS e USDG e ascoltano il soffio sistolico sulle arterie stenotiche.

Non sarebbe superfluo condurre un'altra piccola prova. Il paziente ha bisogno di alzare le gambe in posizione prona di 45 gradi. Le ginocchia allo stesso tempo non possono piegarsi. Durante la procedura, si nota la velocità di comparsa del pallore sulla pianta dei piedi e l'affaticamento generale delle gambe.

trattamento

Il trattamento di questa malattia grave e pericolosa dipende dalla gravità e dalla complessità dei suoi sintomi. Può essere sia folk che tradizionale. Discutiamo tutti i dettagli di ciascuno di essi.

Terapia generale

Se si desidera ottenere cambiamenti positivi nella lotta contro l'aterosclerosi dei vasi della gamba, prepararsi a una rigorosa applicazione delle raccomandazioni degli esperti:

  • Seguire una dieta a basso contenuto di colesterolo. Non puoi assolutamente mangiare lardo, paté, margarina, burro, carni grasse, salsicce, latticini con un'alta percentuale di grassi, frattaglie, patatine fritte, alcol, farina, maionese;
  • Regola il tuo peso;
  • Smettere di fumare e alcol;
  • Vai per scarpe comode e spaziose;
  • Fai molta attenzione quando tagli le unghie;
  • Non dimenticare di gestire attentamente tutte le lesioni minori di gambe e piedi;
  • Evitare l'ipotermia;
  • Utilizzare l'esercizio dosato - camminare a passo moderato per almeno mezz'ora al giorno, nuotare, fare esercizio sulla cyclette;
  • Cure malattie concomitanti - ipertensione, diabete, ecc.

Approccio alla terapia farmacologica

Il trattamento dell'aterosclerosi degli arti inferiori comprende una gamma di farmaci e procedure. Solo un medico qualificato può prescriverli, quindi assicurati di visitare l'ospedale.

Cosa può curare questa malattia?

  • Farmaci antipiastrinici (ad esempio, Aspirina e Reopolyglukine) - prevengono il verificarsi di coaguli di sangue e fungono da migliore prevenzione di infarti e ictus;
  • Farmaci che aumentano l'attività fisica del paziente. Grazie alla pentossifillina e al cilostazolo, camminare è praticamente indolore e il flusso sanguigno generale negli arti inferiori è molto migliore;
  • Farmaci con effetto antipiastrinico - hanno un effetto positivo sul sistema circolatorio e riducono i livelli di colesterolo nel sangue;
  • Anticoagulanti (warfarin, eparina) - non consentono al sangue di coagulare nei vasi, prevengono lo sviluppo di coaguli di sangue;
  • Antispastici (Drotaverin) - alleviare gli spasmi e alleviare il dolore;
  • Gli unguenti antibiotici (Oflokain, Delaskin, Levomekol, Dimexide) sono utilizzati in presenza di ulcere trofiche;
  • Farmaci che migliorano la nutrizione dei tessuti (Zincteral);
  • Vasodilatatori (Vazonit, Agapurin, Vazaprostan, Pentoxifylline, Pentillin, Trenal);
  • vitamine;
  • Procedure di fisioterapia - darsonvalizzazione, elettroforesi con novocaina, ossigenazione iperbarica.

Trattamenti chirurgici

Chirurgia - l'ultima misura nel trattamento dell'aterosclerosi degli arti inferiori. Di norma, la chirurgia è prescritta per ischemia pronunciata e l'insorgenza di complicanze molto forti.

In questo caso discuteremo le seguenti procedure:

  • Shunting - creando un percorso aggiuntivo per il flusso di sangue intorno al sito di restringimento dell'arteria;
  • Angioplastica a palloncino - introduzione nella cavità di una nave del palloncino, espandendo il lume arterioso;
  • Stenting delle arterie - un puntone tubolare è posto nel vaso interessato, che mantiene il diametro dell'arteria al livello desiderato;
  • Endarterectomia: rimozione dell'area colpita della nave insieme alla placca aterosclerotica;
  • Autodermoplastika - usato per il trattamento di ulcere trofiche che sono scarsamente suscettibili alla terapia locale;
  • Protesi - sostituzione con un vaso autoveno o sintetico della parte interessata dell'arteria;
  • Amputazione del reparto necrotizzato della gamba con la successiva installazione della protesi.

Metodi tradizionali di trattamento

Si verifica un approccio non convenzionale al trattamento dell'aterosclerosi dei vasi degli arti inferiori, ma in questo caso è necessario il consiglio di uno specialista esperto. Per quanto riguarda le ricette, prima di te le opzioni più efficaci e popolari.

Ricetta numero 1 - tintura

  • Ippocastano (frutto) - 20 g;
  • Hop ordinario - 45 g;
  • Bighead a forma di cartamo - 35 g;
  • Acqua - al ritmo di 200 g di liquido per 2 g di miscela.
  1. Unire miscela di erbe.
  2. Riempirlo solo con acqua bollente.
  3. Insistere per tre ore.
  4. Prendiamo un giorno per ½ tazza.

Ricetta numero 2 - decotto

  • Camomilla (fiori) - 1 cucchiaino;
  • Rezeda - 1 cucchiaino;
  • Piantaggine - 1 cucchiaino;
  • Erba di San Giovanni - 1 cucchiaino;
  • Acqua - 200 ml;
  • Salvia - 1 cucchiaino.

Se lo si desidera, la composizione può essere leggermente modificata:

  • Salvia - 1 cucchiaino;
  • Piantaggine - 1 cucchiaino;
  • Erba di San Giovanni - 1 cucchiaino;
  • Churn - 1 cucchiaino;
  • Camomilla (fiori) - 1 cucchiaino;
  • Acqua - 200 ml.
  1. Colleghiamo tutti i componenti.
  2. Riempi la composizione (1 cucchiaino di cucchiaio) con acqua bollente.
  3. Insisti per un giorno in un armadio buio.
  4. Usiamo per le applicazioni per le gambe al mattino e prima di coricarsi. I piedi dovrebbero essere lavati accuratamente prima della procedura.

Ricetta numero 3 - sfregamento

  • Olio d'oliva - 1 cucchiaio. cucchiaio;
  • Olio di olivello spinoso - 1 cucchiaio. un cucchiaio
  1. Mescolare entrambi gli oli
  2. Strofiniamo la miscela sulla pelle colpita come una crema.
  3. Usiamo per tre settimane.

Numero di ricetta 4

  • Semi di aneto (schiacciati) - 1 cucchiaio. cucchiaio;
  • Acqua bollente - 200 ml.
  1. Riempi l'aneto solo con acqua bollita.
  2. Diamo il tempo di insistere.
  3. Beviamo quattro cucchiaini quattro volte al giorno.

Ricetta numero 5

  • La radice di elecampane (a secco) - 20 g;
  • Tintura di propoli (20%) - 100 ml;
  • Alcool - 100 ml.
  1. Maciniamo la radice dell'enula campana e la versiamo in una bottiglia di vetro scuro.
  2. Insisti 20 giorni in un armadio buio.
  3. Aggiungi la tintura di propoli.
  4. Assunto 3 volte al giorno per 25-30 gocce.

Numero di ricetta 6

  • Rowan Bark - 400 g;
  • Acqua - 1 l.
  1. Riempire la corteccia di cenere di montagna con 1 litro di acqua bollita.
  2. Cuocere per 2 ore in un fuoco silenzioso.
  3. Dare fresco e filtrare attraverso una garza, piegato in diversi strati.
  4. Beviamo prima dei pasti.

L'aterosclerosi dei vasi della gamba è una malattia grave e molto pericolosa che necessita di misure urgenti e qualificate. Solo in questo caso possiamo sperare, se non per una ripresa assoluta, almeno per un miglioramento significativo della salute.

Aterosclerosi dei vasi degli arti inferiori: sintomi e trattamento

L'aterosclerosi può colpire tutti i grandi vasi del corpo umano, compresi quelli situati negli arti inferiori. In questo tipo, i patologi attaccano prima i vasi della cavità addominale, e quindi i depositi di colesterolo si diffondono alle arterie tibiale, femorale e poplitea. Lo sviluppo dell'aterosclerosi degli arti inferiori avviene lentamente: dall'inizio delle modifiche all'aspetto dei sintomi primari, occorrono almeno 10-15 anni. La specificità dell'aterosclerosi delle arterie delle gambe non consente di diagnosticare questa malattia solo sulla base delle lamentele del paziente. Inoltre, l'accesso a un medico nella maggior parte dei casi si verifica con cambiamenti irreversibili che non sono quasi suscettibili di trattamento conservativo.

Caratteristiche della malattia motivi

Per la formazione di placche aterosclerotiche nei vasi, è necessaria una combinazione di due processi: distruzione localizzata della superficie interna della parete dell'arteria (intima) e livelli elevati di lipidi pesanti nel sangue. Il verificarsi di lesioni sull'intima provoca una reazione di difesa naturale, durante la quale si forma una macchia di lipoproteina a bassa densità (LDL) nel sito di danno.

Se questo si verifica sullo sfondo di un aumento del livello di LDL nel corpo, la formazione di placca non si ferma. Cresce e copre la maggior parte del lume delle arterie. L'intero processo richiede diversi anni, quindi nella maggior parte dei casi la diagnosi di aterosclerosi degli arti inferiori avviene nella vecchiaia.

Flebologi e cardiologi nominano almeno dieci fattori che influenzano lo stato della parete vascolare e il livello di lipoproteine ​​nel sangue tra le principali cause di aterosclerosi degli arti inferiori. Questi includono:

  • disturbi sistemici endocrini e metabolici che influenzano il tono vascolare, la loro resistenza alla distruzione - diabete mellito, disfunzioni delle ghiandole sessuali e della tiroide, ipertensione;
  • cattive abitudini che portano a frequenti fluttuazioni nel tono delle pareti vascolari - fumo, alcolismo;
  • assunzione di cibo di grassi animali solidi in quantità superiore alle esigenze del corpo;
  • disfunzioni del fegato, in cui sintetizza una maggiore quantità di colesterolo;
  • obesità, che porta ad una diminuzione del tono vascolare e disturbi ormonali, che può anche portare ad un aumento dei livelli di colesterolo.

Gli esperti notano che le manifestazioni nelle donne di arteriosclerosi delle arterie degli arti inferiori sono molto meno comuni che negli uomini. Ciò è dovuto alla specificità del corpo femminile, dal momento che gli estrogeni inibiscono l'attività delle lipoproteine ​​a bassa densità.

I medici non escludono l'influenza sullo sviluppo dell'aterosclerosi delle gambe di fattori indipendenti da una persona: caratteristiche genetiche, anomalie congenite e altre caratteristiche dell'organismo. Tuttavia, i cambiamenti legati all'età hanno l'effetto maggiore: il periodo di insorgenza dei sintomi di aterosclerosi dei vasi delle estremità inferiori e il trattamento della malattia cadono sempre in età avanzata.

Sintomi e fasi della malattia


Nella versione classica, i sintomi dell'aterosclerosi degli arti inferiori hanno un carattere crescente: aumenta con il passaggio della malattia da uno stadio all'altro. Se all'inizio del processo patologico il paziente praticamente non sente i cambiamenti, allora nella fase finale è preoccupato per tutta una serie di sintomi dolorosi.

Quali sintomi ha l'aterosclerosi con complicazioni aterosclerotiche con vari gradi di lesioni alle arterie delle gambe?

  1. Fase preclinica Non ci sono segni premonitori dell'aterosclerosi degli arti inferiori in questa fase dello sviluppo della malattia. I cambiamenti patologici possono essere rilevati solo durante l'esame strumentale dei vasi di questa parte del corpo e durante le analisi del sangue di laboratorio, che indicano una violazione del metabolismo lipidico.
  2. Il secondo stadio, che in medicina è chiamato aterosclerosi non stenotica delle arterie degli arti inferiori. Il lume vascolare è ristretto, ma non critico. Il disagio sotto forma di dolore acuto o rottura alle gambe si verifica dopo una lunga camminata fino a una distanza di circa un chilometro. Dopo una breve pausa, il dolore scompare. Inoltre, si possono osservare scottature e intorpidimento dei piedi con un carico maggiore sulle gambe, crampi notturni.
  3. Ischemico o terzo stadio è caratterizzato da sintomi gravi, quando il dolore si verifica dopo aver attraversato brevi distanze (50-100 m). Spesso la malattia acquisisce caratteristiche più minacciose se le arterie delle gambe sono stenoticizzate, cioè si contraggono fortemente in una piccola area. Questa forma della malattia è accompagnata da pallore delle gambe durante l'esercizio fisico, aumento della sensibilità al freddo, cambiamenti nella pelle: diventa secca, traballante, pallida.
  4. Il quarto stadio dell'aterosclerosi delle arterie degli arti inferiori è accompagnato dai segnali di avvertimento più pronunciati. Il dolore persiste costantemente, aggravato dal minimo sforzo. Andatura paziente strascicata. Ci sono anche cambiamenti esterni: la pelle e le unghie diventano più sottili, fragili e squamose, ulcere trofiche, aree di necrosi (pelle annerita) appaiono sulla caviglia e sul piede. La ragione di tale deterioramento è la stenosi delle arterie delle gambe con blocco completo dei vasi sanguigni con placche aterosclerotiche.

Se non si applica il trattamento dell'aterosclerosi stenosante delle arterie degli arti inferiori nelle fasi 3 e 4, c'è un'alta probabilità di sviluppare la cancrena, seguita dall'amputazione delle gambe.

Poiché la malattia tende ad aumentare gradualmente i sintomi, i pazienti, fino a quando non trovano difficoltà a muoversi anche all'interno delle proprie case, rimandano una visita dal medico. Questo perché la maggior parte dei pazienti è sicura che il dolore alle gambe è una conseguenza della naturale usura del sistema muscolo-scheletrico e non è un segno di un serio problema con i vasi.

Per differenziare la malattia da sola, basta prestare attenzione alla seguente peculiarità: nell'aterosclerosi il dolore proviene da muscoli privi di ossigeno e sostanze nutritive. L'insufficienza vascolare può essere determinata dall'indebolimento dell'impulso sotto il ginocchio. Non si sente affatto, o si sente troppo debole.

Come controllare i vasi delle gambe per l'aterosclerosi? diagnostica

Per diagnosticare l'aterosclerosi delle gambe, vengono utilizzati diversi metodi, tra cui l'assunzione di anamnesi, test di laboratorio di fluidi biologici (sangue) e esami strumentali. All'appuntamento principale, è importante che il medico trovi le informazioni massime sulle condizioni del paziente: età, dieta approssimativa, tempo di comparsa di sintomi sgradevoli, comorbidità. Dopo che l'anamnesi è stata compilata, il medico riferisce il paziente a un esame completo, che include:

  • MRI di arterie che usano una soluzione di contrasto - angiografia MR;
  • esame delle arterie delle gambe su un tomografo multispirale (MSCT) con una soluzione di contrasto;
  • Scansione ad ultrasuoni o duplex delle arterie;
  • misurazione della pressione e dell'impulso nelle arterie periferiche utilizzando attrezzature speciali.

Per chiarire la diagnosi degli arti inferiori, la diagnosi può includere test fisici, durante i quali il medico sarà in grado di valutare il lavoro delle arterie durante l'esercizio. In questo caso, il medico può registrare il cambiamento nella forza della pulsazione sopra e sotto l'articolazione del ginocchio, il grado di cambiamento del colore della pelle sui piedi, così come la durata dei carichi, dopo di che affaticamento e dolore compaiono nelle parti inferiori delle gambe. Questi dati aiutano a valutare oggettivamente le condizioni del paziente e a chiarire il grado di cambiamenti vascolari.

Metodi di trattamento

I pazienti con qualsiasi stadio della malattia sono interessati all'unica domanda: è possibile guarire dall'aterosclerosi degli arti inferiori per sempre o dovranno affrontare sintomi spiacevoli per il resto della tua vita? Gli esperti dicono che il trattamento di questa malattia comporta solo la riduzione dei sintomi e il rallentamento della progressione della malattia attraverso la normalizzazione del metabolismo dei lipidi.

Se il paziente non sa quale medico sta curando l'aterosclerosi, potrebbe lamentarsi con il terapeuta. Dopo l'esame e la diagnosi, la storia medica sarà trasferita al chirurgo vascolare o al neurologo.

Terapia conservativa - Farmaci

Il trattamento più comune per l'aterosclerosi degli arti inferiori è conservativo. Da lui inizia a combattere i depositi di colesterolo. I metodi conservativi sono usati in tutte le fasi:

  • nella fase iniziale, per rallentare la progressione della patologia;
  • allo stadio ischemico, per eliminare i sintomi e rallentare i progressi, così come per prepararsi all'intervento chirurgico;
  • nella fase finale - per alleviare i sintomi e ripristinare il trofismo tissutale.

Per il trattamento dell'aterosclerosi vascolare, i farmaci sono selezionati in base ai cambiamenti esistenti e al quadro clinico:

  • con dolori marcati e una diminuzione della resistenza fisica durante la deambulazione, vengono prescritti derivati ​​purinici che hanno proprietà antipiastriniche, vasodilatatorie e angioprotettive - "pentossifillina", "trental", "cilostazolo" e loro analoghi;
  • con la frequente comparsa di spasmi muscolari, crampi notturni, vengono prescritti spasmolitici - "No-Shpa", "Drotaverina" in pillole o iniezioni;
  • in caso di marcati cambiamenti trofici, comprese le ulcere, i medici raccomandano l'uso di preparati locali per migliorare la nutrizione dei tessuti (Zincteral e suoi analoghi), nonché unguenti contenenti antibiotici e analgesici - Levomekol, Dimeksid, Ofloakin e altri.

Inoltre, gli esperti prescrivono un complesso di farmaci la cui azione è volta a ridurre il rischio di trombosi e migliorare il flusso sanguigno: farmaci anti-trombosi (aspirina, Aspirina-Cardio, Tromboass), anticoagulanti (Warfarin, Eparina in forma orale ed esterna) complessi vitaminici e minerali.

Per la regolazione del metabolismo lipidico e la normalizzazione del colesterolo nel sangue vengono prescritti farmaci con effetti ipolipemizzanti:

  • sequestranti degli acidi biliari - farmaci che regolano l'attività degli enzimi digestivi che aiutano a rallentare la sintesi del colesterolo da parte delle cellule del fegato ("Holysteramin", "Colestipol" e altri);
  • statine per ridurre l'assorbimento di colesterolo dal cibo e dissolvere le placche sulle pareti dei vasi sanguigni ("Atorvastatina", "Fluvastatina" e altri);
  • i fibrati sono farmaci che regolano il metabolismo dei lipidi (Clofibrato e suoi analoghi).

Quasi tutti i farmaci elencati sono incompatibili con l'alcol! Pertanto, durante il loro ricevimento non è raccomandato l'uso di tinture alcoliche, soprattutto se sono destinate alla somministrazione orale.

Trattamento chirurgico

Poiché non è sempre possibile trattare l'aterosclerosi delle arterie degli arti inferiori negli stadi avanzati con metodi conservativi, i metodi chirurgici e minimamente invasivi sono usati per i pazienti con malattia avanzata. La chirurgia endoscopica a basso impatto più comunemente usata:

  • angioplastica a palloncino, durante la quale un dispositivo a forma di palloncino viene introdotto nel lume del vaso e gonfiato;
  • installazione nel lume dell'arteria dello stent - molla tubolare, che trattiene la nave in uno stato espanso;
  • microproteica delle arterie colpite con parti artificialmente create dei vasi;
  • endarterectomia, che è la rimozione della parte interessata della nave, seguita da cucitura ai bordi.

L'angioplastica con stent e palloncino viene eseguita in anestesia generale o anestesia locale a seconda delle condizioni del paziente. Le manipolazioni vengono eseguite sotto il controllo di attrezzature speciali e videocamere in miniatura, che vengono inserite nell'arteria dell'arto inferiore attraverso una puntura e sono avanzate ai fuochi dell'aterosclerosi.

Non meno popolare è lo smistamento delle navi degli arti inferiori. Il metodo è utilizzato per la stenosi vascolare con aterosclerosi. Rappresenta la creazione di un canale artificiale per bypassare la parte più ristretta della nave. Per l'intervento con uno shunt, l'operazione viene eseguita in anestesia generale utilizzando attrezzature speciali.

Metodi innovativi come il trattamento laser per l'aterosclerosi degli arti inferiori sono utilizzati in diversi modi:

  • nella fase iniziale viene eseguita la coagulazione laser delle vene degli arti inferiori, in cui si formano tasche e trombi, complicando il corso dell'aterosclerosi;
  • durante la formazione delle ulcere trofiche, il laser viene utilizzato per rimuovere i tessuti necrotici, nonché per stimolare la rigenerazione;
  • Quando compare un sito di necrosi sui piedi e sui piedi, la terapia laser viene utilizzata per ripristinare la circolazione sanguigna e asportare i tessuti morti.

Nei casi gravi, quando la necrosi tissutale nell'aterosclerosi degli arti inferiori è complicata dalla cancrena, la gamba viene amputata. Questo metodo viene utilizzato solo negli stadi finali della malattia, quando altri metodi non sono efficaci.

prevenzione

Il ruolo della profilassi nell'aterosclerosi degli arti inferiori non è meno significativo del trattamento completo tempestivo con i farmaci. Con il suo aiuto, è possibile frenare la progressione della malattia e prevenire le complicanze. Le misure preventive obbligatorie includono i seguenti punti:

  1. Cambiamento nella dieta. Poiché l'aterosclerosi nella maggior parte dei casi si sviluppa sullo sfondo dei disturbi del metabolismo lipidico e un eccesso di lipoproteine ​​ad alta densità, si raccomanda di escludere dal menu alimenti con un alto contenuto di grassi solidi. Questi includono carni grasse, strutto, burro e margarina, varie salse a base di maionese. Anche il consumo di salsicce, sottoprodotti e paté dovrebbe essere ridotto. Il menu dovrebbe essere dominato da varietà alimentari di carne e pesce, verdure fresche e bollite, frutta e bacche, pane integrale e cereali. Anche i latticini a basso contenuto di grassi saranno utili.
  2. Rifiuto di cattive abitudini. Il fumo e l'alcolismo gettano le basi per la formazione di depositi di colesterolo, influenzano negativamente lo stato dei vasi sanguigni e i processi metabolici. Pertanto, dovrebbero essere prima abbandonati.
  3. Attività moderata Nonostante il disagio alle gambe, il movimento dovrebbe diventare una parte indispensabile della vita del paziente. Al fine di non provocare l'ipossia acuta dei tessuti, è necessario impegnarsi in dosaggio, e quando appare la fatica, riposare. Particolarmente utile per le classi di aterosclerosi in piscina.
  4. Trattamento di malattie concomitanti comuni negli anziani: diabete, ipertensione e altri. Queste patologie influenzano in modo estremamente negativo i vasi degli arti inferiori e possono complicare ulteriormente il decorso dell'aterosclerosi. La terapia complessa e il rispetto di tutte le raccomandazioni del medico curante contribuiranno a prevenire complicazioni potenzialmente letali.

Ridurre il rischio di complicazioni nell'aterosclerosi delle gambe aiuterà un'igiene accurata delle gambe, l'osservanza di cure speciali durante il taglio delle unghie. È importante ricordare che anche una piccola ferita può essere una fonte di infezione. I tessuti che non hanno ossigeno e sostanze nutritive non possono resistere completamente agli agenti patogeni, quindi è importante aiutarli:

  • lavare accuratamente il piede almeno 2 volte al giorno;
  • elaborare lo spazio tra le dita con antisettici;
  • tagliare le unghie con uno strumento sterile;
  • elaborare i piedi dopo il pedicure con soluzioni antisettiche.

Inoltre, le scarpe leggere e larghe dovrebbero essere selezionate in modo che non si strofini i piedi mentre cammina, ed eviti anche ferite lievi agli arti inferiori.

complicazioni

La complicanza più comune della malattia è l'occlusione (blocco, trombosi) dei vasi delle gambe. Questa condizione è irta di conseguenze ancora più pericolose: cancrena, embolia dell'arteria polmonare. Nel primo caso, il paziente deve affrontare l'amputazione della gamba malata. Nel caso di embolia polmonare, esiste una possibilità di morte improvvisa a causa di edema polmonare. Pertanto, è importante riconoscere i segni di un blocco completo nel tempo:

  • intenso dolore alla gamba sullo sfondo del suo pallore atipico (come se il piede fosse fatto di cera);
  • mancanza di polso nella gamba;
  • la paralisi, l'incapacità di controllare l'arto inferiore, si basano su di esso;
  • perdita della sensazione della gamba nella posizione sotto la posizione del trombo.

Con la comparsa di tali sintomi, è necessario consegnare urgentemente il paziente alla clinica più vicina, assicurando il riposo dell'arto inferiore. Esistono due metodi per eliminare l'occlusione: conservativa (somministrando disaggregati per via endovenosa, fibrinolitici e trombolitici) o chirurgica (endoarterectomia, trombectomia e altri metodi).

Se, a causa dell'occlusione acuta o dell'aterosclerosi stenosante pigra, si è sviluppata la cancrena, il medico in molti casi decide di amputare l'arto interessato per prevenire la sepsi (il cosiddetto avvelenamento del sangue con veleni necrotici).
n
Quasi tutte le complicazioni elencate sono le conseguenze di non trattare l'aterosclerosi degli arti inferiori o di ignorare le raccomandazioni del medico curante. Al fine di prevenire il loro verificarsi, è sufficiente seguire una dieta e assumere farmaci prescritti da uno specialista, oltre a sottoporsi periodicamente a esami, che aiuteranno a identificare i processi che predispongono a complicazioni e in tempo per eliminarli.

Pubblicazioni Sul Trattamento Delle Vene Varicose

Eparina pomata - che cosa aiuta, istruzioni e recensioni

Per la cura della pelle, le procedure cosmetiche e il trattamento di varie malattie, sono disponibili una varietà di prodotti. Uno dei ben noto e poco costoso - eparina unguento.

Antistax - analoghi e sostituti

Nella tabella sono elencati tutti i farmaci generici Antistax di diverse forme di rilascio, nonché il costo medio in farmacia.Detraleks - più costosi 720 rubli.Venarus - CHEAPER 480 rub.