Uso di aspirina per malattie cardiovascolari

Lo studio degli effetti dell'Aspirina (acido acetilsalicilico) è dedicato a numerosi studi cardiologici in tutto il mondo. L'unicità di questo farmaco sta nel fatto che riduce significativamente la mortalità da infarto miocardico (fino al 70%) tra i pazienti con malattie cardiovascolari. L'uso a lungo termine dell'acido acetilsalicilico ha dimostrato di migliorare la prognosi a lungo termine per la vita del paziente.

L'aspirina è uno strumento rivoluzionario riconosciuto dai cardiologi leader a livello mondiale come farmaco di scelta nel trattamento e nella prevenzione di varie patologie del sistema cardiovascolare.

Recentemente ho letto un articolo che racconta la droga Holedol per la pulizia delle navi e per sbarazzarsi di colesterolo. Questo farmaco migliora le condizioni generali del corpo, normalizza il tono delle vene, previene la deposizione di placche di colesterolo, purifica il sangue e la linfa e protegge anche da ipertensione, ictus e attacchi di cuore.

Non ero abituato a fidarmi di alcuna informazione, ma ho deciso di controllare e ordinare la confezione. Ho notato i cambiamenti una settimana dopo: dolori costanti nel cuore, pesantezza, picchi di pressione che mi tormentavano prima - si ritirarono, e dopo 2 settimane scomparvero completamente. Prova e tu, e se qualcuno è interessato, quindi il link all'articolo qui sotto.

Benefici e danni dell'acido acetilsalicilico

L'aspirina è un efficace agente antinfiammatorio e anti-infiammatorio non steroideo (NSAID). Il principio attivo di questo farmaco - acido acetilsalicilico - appartiene al gruppo di inibitori dell'enzima cicloossigenasi (COX). Questo enzima è coinvolto nello sviluppo di biocomposti attivi nel corpo umano (trombossano, prostaglandine, prostaciclina).

La COX delle piastrine contribuisce alla sintesi del trombossano, che aumenta la loro "viscosità" (aggregazione) e avvia il processo di trombosi. Il COX nelle cellule delle pareti vascolari è coinvolto nella biosintesi delle prostacicline, che dilatano i vasi. L'acido acetilsalicilico a piccole dosi sopprime la COX delle piastrine, ma non influenza questo enzima nelle cellule delle pareti dei vasi sanguigni, migliorando così la microcircolazione sanguigna.

Oltre alle proprietà antipiastriniche, il farmaco inibisce la biosintesi delle prostaglandine nel corpo, fornendo così le seguenti azioni:

  • antipiretico (caldo);
  • anti-infiammatori;
  • antidolorifico.

L'indicazione principale per la prescrizione di Aspirina sono varie malattie cardiovascolari in cui viene assunto come mono-agente o come parte di un trattamento completo. Ma una vasta gamma di effetti di questo farmaco consente di assumere il farmaco in altre patologie e condizioni.

Indicazioni per il suo appuntamento sono:

  • patologie cardiovascolari (cardiopatia ischemica (CHD), disturbi del flusso ematico cerebrale, trombosi, tromboflebiti, prevenzione delle complicanze dopo chirurgia cardiaca, prima di lunghi interventi chirurgici, voli);
  • condizioni dopo ictus cerebrale e infarto miocardico acuto;
  • sindromi dolorose (nevralgia, emicrania, dolori muscolari, articolari, dentali e mestruali);
  • condizioni febbrili e malattie accompagnate da ipertermia (reumatismi, sinusiti, tonsilliti, altri processi infettivi e infiammatori).

Insieme alle proprietà terapeutiche, l'uso del farmaco ha una serie di effetti collaterali, che ne limitano l'uso. In caso di uso prolungato senza un'adeguata supervisione medica, possono verificarsi ulcere gastriche e sanguinamento gastrico. La loro presenza è spiegata da:

  • inibizione del processo di trombosi;
  • effetto irritante sulla mucosa gastrointestinale;
  • soppressione della biosintesi delle prostaglandine, che hanno un effetto curativo sui microtraumi della mucosa dello stomaco e del duodeno.

Dato questo effetto collaterale del farmaco, le controindicazioni assolute per il suo uso sono:

  • processi ulcerosi nello stomaco o nel duodeno nella storia;
  • emofilia, trombocitopenia;
  • disturbi del sangue con carenza di fattori di coagulazione;
  • sindrome da ipertensione portale o congestione venosa nella circolazione principale.

L'acido acetilsalicilico può causare reazioni allergiche (angioedema, reazioni cutanee - rash, prurito, orticaria). I pazienti con asma bronchiale hanno bisogno di bere questo farmaco secondo regimi speciali desensibilizzanti (con dosi crescenti).

L'aspirina viene escreta nelle urine, quindi per i pazienti con compromissione della funzionalità escretoria renale è controindicato. L'uso prolungato di acido acetilsalicilico può inibire la formazione del sangue, che è irto di anemia. È anche vietato bere questo farmaco alle donne in gravidanza, specialmente nel primo trimestre, a causa del suo effetto teratogeno.

I bambini di età inferiore ai 12 anni prendono questo rimedio per le infezioni virali, che è pericoloso a causa del rischio della sindrome di Reye - una malattia pericolosa che si verifica con il rapido sviluppo della degenerazione grassa del fegato e dell'encefalopatia epatica.

Regole e regimi

L'aspirina per la prevenzione della trombosi vascolare è indicata per l'uso nelle donne di età superiore a 40 anni e negli uomini di età superiore ai 45 anni. Allo stesso tempo, la sua dose profilattica giornaliera è di circa 75-100 mg.

L'aspirina per il diradamento del sangue viene prescritta a pazienti con malattie cardiovascolari. Il dosaggio varia da 50 a 320 mg al giorno. Quanto e in quale dosaggio è indicato per prendere questo rimedio è determinato dal medico individualmente per ogni paziente. Quindi per esempio:

Per pulire VASCULAS, prevenire la formazione di coaguli di sangue e liberarsi del colesterolo, i nostri lettori utilizzano un nuovo prodotto naturale consigliato da Elena Malysheva. La preparazione comprende succo di mirtillo, fiori di trifoglio, concentrato di aglio nativo, olio di pietra e succo di aglio selvatico.

  • in caso di cardiosclerosi post-infarto, l'Aspirina viene prescritta 125-250 mg due volte a settimana per la fluidificante del sangue due volte a settimana per almeno 1 mese;
  • per migliorare la prognosi a lungo termine dopo infarto miocardico acuto, l'Aspirina viene prescritta per almeno 6 mesi alla dose di 160-325 mg al giorno.

L'aspirina è inclusa in molti regimi di malattie cardiovascolari standard. Ad esempio, l'uso di Aspirina alla dose di 325 mg 2 volte al giorno è indicato per l'angina instabile dopo la sospensione di eparina al fine di prevenire lo sviluppo della sindrome da astinenza.

Dato il gran numero di controindicazioni ed effetti collaterali, è vietato l'uso indipendente di Aspirina. Prima della sua nomina è richiesta la consultazione del medico e, se necessario, ulteriori metodi di ricerca (analisi del sangue, gastroscopia). Con i farmaci a lungo termine, è necessario monitorare l'emostasi ed esaminare le feci per il sangue nascosto.

Mentre si assume Aspirina con altri farmaci, si deve tenere presente che ha la capacità di rafforzare o indebolire gli effetti di alcuni farmaci:

  • indebolisce l'azione:
    1. diuretici (furosemide, spironolattone);
    2. agenti anti-gottosi (Probenecid, Sulfinpirazone);
  • migliora l'azione:
    1. anticoagulanti (eparina, cumarina);
    2. corticosteroidi (Prednisolone, Kenaloga, Idrocortisone);
    3. farmaci ipoglicemici (Maninil, Diabetona, Amaril);
    4. FANS (ibuprofene, paracetamolo).

Con la contemporanea nomina di Aspirina e citostatici (Metotrexato), c'è un aumento degli effetti collaterali di quest'ultimo.

Se i pazienti hanno controindicazioni o effetti collaterali, si raccomanda di sostituire Aspirina con Ticlopidina.

Aspirina per la prevenzione della trombosi

Kabardino-Balkarian State University. HM Berbekova, Facoltà di Medicina (KBSU)

Livello di istruzione - Specialista

Istituto educativo statale "Istituto di studi medici avanzati" del Ministero della salute e dello sviluppo sociale di Chuvashia

L'aspirina per la prevenzione della trombosi viene utilizzata non solo nel nostro paese, ma anche in molti paesi europei. Non è un segreto che la trombosi sia uno dei principali fattori che portano a infarto e infarto del miocardio. Si scopre che l'aspirina è un rimedio efficace per la prevenzione di un intero gruppo di malattie del sistema cardiovascolare. Ma è tutto così semplice come sembra a prima vista? Tratteremo questo problema in modo più dettagliato.

L'opportunità di usare l'aspirina come profilassi

Inizialmente, l'aspirina era considerata un antipiretico e analgesico per il raffreddore. Ma negli anni '70. il secolo scorso, la portata di questa droga si è espansa. In particolare, l'aspirina è stata utilizzata per prevenire la trombosi e molte altre malattie cardiache.

La trombosi porta al fatto che il sangue umano inizia a ispessirsi, il che rappresenta di per sé un grande pericolo per il cuore. Molte persone di età compresa tra 40 e 50 anni iniziano a pensare di assumere medicinali che potrebbero prevenire la formazione di questa malattia, così come molte altre malattie cardiache.

Uno di questi farmaci è spesso l'aspirina, il cui effetto positivo è dimostrato a livello di laboratorio. Tuttavia, nel 2014, è stato condotto uno studio su larga scala su questo argomento, che ha aggiunto agli avversari l'uso dell'aspirina nella prevenzione delle malattie del sistema cardiovascolare e della trombosi, in particolare.

Se per descrivere brevemente, circa 14,5 mila persone hanno preso parte allo studio, tra cui rappresentanti di entrambi i sessi di età compresa tra 60 e 85 anni. Queste persone combinavano fattori simili: diabete, ipertensione e livelli elevati di colesterolo nel sangue. Inoltre, tutti i soggetti non avevano cardiopatia ischemica.

Tutte queste persone erano divise in due gruppi uguali. Le persone del primo gruppo hanno assunto 100 mg di aspirina al giorno e le persone del secondo gruppo sono state trattate con l'effetto "placebo", vale a dire hanno preso compresse senza il contenuto di elementi chimici attivi, vale a dire "Dummy". Non solo le persone stesse sapevano quale gruppo stava assumendo queste o altre pillole, ma anche quegli specialisti che davano la droga alle persone.

I risultati dello studio hanno colpito molti, perché il tasso di mortalità per ictus e infarto è stato registrato in un uguale numero di persone provenienti da due gruppi - 56 persone ciascuna. Questo suggerisce che l'uso quotidiano di Aspirina non ha assolutamente giocato peso nel ridurre il rischio di malattie cardiache, se confrontato con le pillole placebo. Anche durante lo studio è stato registrato che le persone che assumevano l'aspirina, quasi il doppio delle volte ricoverate in ospedale con sanguinamento gastrico. In altre parole, lo studio ha dimostrato che l'uso dell'Aspirina nella prevenzione delle malattie cardiache ha più punti negativi dei potenziali benefici.

Tuttavia, questo studio non significa che l'uso dell'aspirina per la profilassi non sia appropriato in tutti i casi. L'unica conclusione che può essere fatta per certo è che solo il medico curante dovrebbe nominare l'acido acetilsalicilico, basato su indicatori di salute individuali.

Indicazioni e controindicazioni per l'uso

A causa del fatto che l'uso dell'Aspirina su base regolare può essere il rischio di sanguinamento gastrico, questo farmaco non è prescritto in tutti i casi. Ecco le principali controindicazioni:

  • Le persone che non hanno fattori di rischio per la catastrofe cardiovascolare.
  • Anche l'età è importante. L'uso quotidiano di Aspirina è controindicato negli uomini sotto i 45 anni e nelle donne sotto i 55 anni. In questo caso, anche i fattori di rischio evidenti per lo sviluppo di malattie cardiache non vengono presi in considerazione.
  • L'assenza di aterosclerosi nel paziente. Se ha arterie chiare che alimentano il cervello, allora anche in presenza di diabete e ipertensione, l'aspirina non è prescritta.

Consideriamo ora i casi in cui l'uso quotidiano dell'acido acetilsalicilico è un importante strumento di prevenzione nella trombosi e in altre malattie cardiache:

  • In precedenza ha subito un ictus o infarto del miocardio.
  • Come risultato della diagnosi, al paziente è stata diagnosticata angina, malattia coronarica, asma, gastrite, ulcera e diatesi.
  • L'arteria carotidea affetta da aterosclerosi, diagnosticata con ultrasuoni.
  • Intervento chirurgico al cuore - shunt, stenting, ecc.
  • Malattie del fegato e dei reni.
  • Il periodo di gestazione e allattamento.

Tutti questi fattori portano all'emergenza di un processo di trombosi, quindi l'aspirina può essere utilizzata a scopo profilattico, se questo è appropriato secondo il parere dello specialista.

Come prendere l'aspirina?

È dimostrato che l'effetto positivo dell'Aspirina sul corpo può avere una natura diversa, a seconda del dosaggio del farmaco. Ad esempio, se una grande dose di acido acetilsalicilico può ridurre la temperatura del corpo di una persona, una piccola dose aiuta a ridurre la densità del sangue.

Se questo farmaco è prescritto per la prevenzione della trombosi, allora assume la sua ricezione per tutto il resto della vita di giorno in giorno. Di norma, viene prescritto un piccolo dosaggio - da 75 a 100 mg al giorno. Dovrebbe essere assunto per via orale durante la notte. di conseguenza, è di notte che il numero di piastrine sta crescendo, il che può portare all'intasamento dei vasi sanguigni.

Se il farmaco viene utilizzato a scopo terapeutico, il suo dosaggio aumenta significativamente - fino a circa 300 mg. Tuttavia, la decisione di aumentare la dose è presa dal medico curante, perché solo lui può valutare la fattibilità di tali azioni.

Una normale compressa di aspirina è abbastanza grande, quindi devi dividerla in metà o in quarti. Ci sono altri farmaci disponibili in gusci solubili: Aspirina Cardio, Trombone Culo, ecc. Non ha senso pagare più del dovuto per loro, perché rappresentano essenzialmente lo stesso acido acetilsalicilico con tutti i suoi effetti collaterali.

L'assunzione giornaliera di aspirina per la profilassi è prescritta solo da un medico, pertanto la decisione di interrompere l'assunzione deve essere presa da uno specialista. I medici avvertono che un rifiuto indipendente di assumere il farmaco può portare alle conseguenze più disastrose: trombosi, ictus o infarto.

Ecco le regole di base per l'assunzione di acido acetilsalicilico:

  • È necessario osservare strettamente il dosaggio del farmaco, che è stato prescritto dal medico curante.
  • L'aspirina non deve essere assunta al mattino prima dei pasti, perché potrebbero esserci problemi di stomaco. Idealmente, dovrebbe prendere circa mezz'ora dopo l'ultimo pasto, dopo di che si può prendere il farmaco.
  • Non è consigliabile bere alcolici durante l'assunzione di aspirina. Tuttavia, con il rischio di malattie cardiache, questo è uno dei principali consigli.
  • L'aspirina non è combinata con altri farmaci anti-infiammatori non steroidei. Ad esempio, l'assunzione congiunta di aspirina e ibuprofene può essere il risultato di sanguinamento nello stomaco.

Interazione con altri farmaci

Abbiamo già detto che l'Aspirina non dovrebbe essere assunta con altri farmaci anti-infiammatori non steroidei, perché questo potrebbe essere il risultato di problemi al tratto gastrointestinale. Vale anche la pena notare che l'assunzione di Aspirina può aumentare o diminuire gli effetti di altri farmaci.

Quindi, l'acido acetilsalicilico riduce l'effetto positivo dei seguenti gruppi di farmaci:

  • Diuretici - Furosemide, ecc.
  • Rimedi per la gotta - Sulfinpyrazon, Probenecid e altri.

E qui c'è una lista di farmaci, il cui effetto è migliorato se preso insieme all'aspirina:

  • Eparina e altri anticoagulanti.
  • Corticosteroidi - Prednisolone, Kenalog, ecc.
  • Farmaci che riducono il livello di zucchero

Inoltre, se un paziente assume citostatici, come il Metotrexato, quando viene usato insieme all'Aspirina, c'è un grande rischio di aumentare gli effetti avversi del farmaco.

Come possiamo vedere, l'aspirina è una droga abbastanza specifica, la cui azione non è così innocua come potrebbe sembrare a prima vista. Ecco perché, al fine di evitare tutti i possibili eventi avversi, l'assunzione di aspirina per la prevenzione della trombosi dovrebbe essere solo se ciò non contraddice l'opinione del medico curante. Dopotutto, solo lui conosce il tuo stato di salute, quindi è in grado di valutare tutti i possibili rischi e conseguenze.

Aspirina per il cuore e i vasi sanguigni - perché il farmaco è necessario e come prenderlo correttamente

Le informazioni statistiche affermano che le patologie che colpiscono il sistema cardiovascolare nei paesi sviluppati del mondo rimangono la causa di morte più frequente per i pazienti di età superiore ai 40 anni. Queste malattie hanno una chiara tendenza al "ringiovanimento", quindi i giovani devono affrontare infarti e ictus.

Tali cambiamenti nel corpo dei nostri contemporanei portano spesso alla disabilità, a causa della quale si perde l'opportunità di lavorare nella specialità, la qualità della vita e la sua durata si deteriorano. Il trattamento delle complicanze che sono sorte richiede costi materiali sostanziali, ed è abbastanza semplice prevenirne lo sviluppo - a questo scopo, i medici prescrivono l'aspirina per il cuore e i vasi sanguigni ai loro pazienti.

Il principio principale di tale terapia è l'assunzione regolare di piccole dosi del farmaco, che aiuta a prevenire una catastrofe vascolare, ridurre il rischio di progressione della malattia e prolungare la vita dei pazienti.

È importante ricordare che per la maggior parte dei pazienti la prescrizione di farmaci che riducono la probabilità di complicanze trombotiche durerà per tutta la vita.

I requisiti elevati sono posti sulla sicurezza e sulla disponibilità di tale farmaco e l'acido acetilsalicilico, se le istruzioni per l'uso sono soddisfatte, soddisfa questi criteri.

Usare in medicina

L'aspirina (acido acetilsalicilico) è stata utilizzata in vari rami della medicina negli ultimi 120 anni e molte persone sono state salvate con questo medicinale. Lo scopo del farmaco, originariamente creato come medicina per la temperatura, è notevolmente aumentato.

  • la capacità di abbassare la temperatura corporea;
  • la capacità di sopprimere l'infiammazione delle articolazioni e dei tessuti periarticolari;
  • effetto sul metabolismo delle singole sostanze nel corpo (acido urico);
  • impatto sui processi di coagulazione del sangue.

Negli ultimi anni, nella letteratura medica sono apparse informazioni sulla possibilità di usare questo farmaco nel trattamento delle neoplasie maligne e dei cambiamenti legati all'età nel sistema nervoso (morbo di Alzheimer). L'aspirina è prodotta da varie aziende farmaceutiche, quindi il medico sarà in grado di scegliere un farmaco con un rapporto qualità-prezzo ottimale per il paziente.

Meccanismo di azione

Nonostante il fatto che siano state create forme di acido acetilsalicilico, destinate alla somministrazione per iniezione, nella maggior parte dei casi questo medicinale viene somministrato per via orale. Con questo metodo di somministrazione, il farmaco viene rapidamente assorbito dal tratto digestivo, entra nella circolazione sistemica e ha l'effetto atteso sul paziente.

La conversione dell'agente in forme inattive avviene nel fegato e viene espulsa dal corpo principalmente con le feci (oltre il 70% della dose ricevuta) e l'urina.

L'effetto dell'aspirina sulle navi spiega:

  • proprietà antitrombotiche - sotto l'influenza di piccole dosi del farmaco, diminuisce la probabilità di "attaccare" le cellule del sangue separate (piastrine e globuli rossi);
  • effetti anti-sclerotici - lo strumento previene la formazione di una placca aterosclerotica sulla parete vascolare ad alto livello di colesterolo sierico;
  • effetto antinfiammatorio del farmaco - nel corpo, l'aspirina interferisce con la reazione che si verifica nel sito di danno al rivestimento interno del vaso durante lo sviluppo di aterosclerosi, a seguito della quale la produzione di prostaglandine viene ridotta e lo spasmo delle arterie di diverso calibro diminuisce, che si verifica quando si forma un coagulo di sangue.

Gli effetti di un farmaco sono praticamente indipendenti dal farmaco specifico che è stato prescritto, ma l'uso di un farmaco che ha un rivestimento denso che impedisce alle compresse di dissolversi nello stomaco riduce significativamente il rischio di reazioni avverse dal tratto digestivo.

Indicazioni per l'uso

Studiando il rapporto tra "aspirina e vasi sanguigni", gli scienziati hanno scoperto che lo scopo di questo farmaco ha le sue indicazioni e controindicazioni rigorose e non è necessario assumere questo farmaco per tutti i pazienti che hanno raggiunto il quarantesimo anno. L'acido acetilsalicilico è prescritto a scopo profilattico - tali misure preventive possono essere primarie e secondarie.

Prevenzione primaria

Nonostante il fatto che l'aterosclerosi vascolare e le manifestazioni associate che indicano interesse in una particolare area del letto vascolare (cardiopatia ischemica e infarto miocardico, danno alle arterie cerebrali e vasi divergenti dall'aorta discendente) rimangono le più comuni malattie non congenite del sistema cardiovascolare. Ecco perché viene determinato un elenco chiaro di condizioni che predispongono allo sviluppo di questa patologia.

Tali cambiamenti che richiedono la nomina di aspirina prima dello sviluppo di una "catastrofe vascolare" includono:

  • predisposizione genetica - se casi di "catastrofi vascolari" sono stati rilevati in parenti stretti in un'età relativamente giovane nella famiglia del paziente;
  • cattive abitudini - il fumo e l'abuso di alcol provocano vari disturbi metabolici;
  • disturbi endocrini - il diabete, come pure la ridotta tolleranza al glucosio, i livelli ridotti dell'ormone tiroideo, la menopausa nelle donne aumentano il rischio di aterosclerosi;
  • ipertensione, indipendentemente dalla causa della pressione alta;
  • alta concentrazione di colesterolo nel siero;
  • obesità e sindrome metabolica;
  • età del paziente - si nota che il rischio di complicanze vascolari aumenta nelle donne dopo 55 anni, negli uomini - oltre i 45 anni;
  • malattie croniche che aumentano la probabilità di lesioni vascolari.

L'uso tempestivo di aspirina in tali situazioni riduce la probabilità di complicanze critiche e aumenta la sopravvivenza dei pazienti quando si verificano. Se non ci sono condizioni che aumentano il rischio di complicanze vascolari, la somministrazione del farmaco non è appropriata, in quanto può causare complicazioni potenzialmente letali.

Prevenzione secondaria

L'aspirina per vasi cerebrali, arti, cuore è necessaria in situazioni in cui il paziente ha già sviluppato incidenti vascolari (infarto del miocardio, ictus ischemico, tromboangiite dei vasi degli arti inferiori). Con tali patologie, l'uso di compresse riduce la probabilità di ricorrenza delle complicanze aterosclerotiche e migliora la prognosi per il paziente.

Importante: come prevenzione secondaria, il medico prescrive non solo acido acetilsalicilico, ma anche farmaci che normalizzano il profilo di colesterolo e lipidi nel siero del sangue, farmaci antipertensivi, farmaci che normalizzano il ritmo cardiaco (se necessario).

Sia la profilassi primaria che quella secondaria sono raccomandate per il paziente a vita e il paziente deve assumere tutti i farmaci - non è possibile aumentare o diminuire arbitrariamente la dose, annullare e persino sostituire il farmaco senza il consenso del medico. Quando si sceglie un particolare farmaco, sono necessariamente prese in considerazione eventuali controindicazioni all'uso e si raccomandano misure che riducano la probabilità di effetti collaterali.

Possibili controindicazioni

L'aspirina è raccomandata con cautela nelle seguenti situazioni:

  • con intolleranza individuale ai farmaci;
  • se il paziente ha una bassa coagulazione del sangue o ha una predisposizione per la trombofilia;
  • sullo sfondo di un sintomo di diatesi emorragico - con emorragie sottocutanee, lividi, infiltrazioni di sangue nella cavità delle articolazioni;
  • durante il parto e l'allattamento al seno;
  • se il paziente ha l'asma;
  • nel periodo di aggravamento della patologia dell'apparato digerente - gastrite, duodenite, colite;
  • quando vengono rilevati sintomi di insufficienza renale acuta;
  • con gotta e urolitiasi, in particolare con la formazione di calcoli di urato in un paziente.

Se viene rilevata una di queste condizioni, il medico non prescriverà l'aspirina al suo paziente e sostituirà questo farmaco con un altro agente antitrombotico di un altro gruppo clinico, o raccomanderà misure che ridurranno il rischio di possibili complicanze.

Effetti collaterali e interventi che aiutano a prevenire il loro sviluppo

L'aspirina agisce sui processi di coagulazione del sangue: lo strumento previene l'adesione (adesione reciproca) delle piastrine. Sotto l'influenza della droga rallenta la formazione di un coagulo di sangue che aiuta a fermare il sangue, che può causare sanguinamento.

La loro localizzazione più probabile è il tratto digerente superiore (esofago e stomaco), così come il cervello, dove può svilupparsi l'ictus emorragico. In questo caso, la perdita di sangue può essere abbastanza grande, perché i sintomi delle violazioni si sviluppano gradualmente, e l'emorragia cerebrale diventa fatale, anche con un piccolo volume.

Negli infortuni che sono accompagnati da danni alla pelle, il tempo di sanguinamento aumenta in modo significativo, ma tale perdita di sangue non è pericolosa, perché è difficile non notare, pertanto, il trattamento è prescritto in modo tempestivo.

Per ridurre la probabilità di sanguinamento, il medico le dirà come prendere l'aspirina dai vasi sanguigni e dal cuore e consiglierà opzioni che contengano la quantità ottimale del principio attivo - per prevenire complicazioni trombotiche, è sufficiente assumere 100 mg di farmaco al giorno.

La membrana densa sulle compresse di aspirina a forma di cuore, che si dissolve solo sotto l'azione degli enzimi contenuti nell'intestino, aiuta a ridurre il rischio di complicazioni dal tratto digestivo.

Regole del farmaco

Ai pazienti viene spesso chiesto come bere correttamente l'aspirina per le navi e il cuore e se esiste una dieta speciale che riduce la probabilità di complicanze.

Le regole per l'assunzione di farmaci sono facili da fare:

  1. È importante assumere le pillole regolarmente - con un flusso costante del farmaco nel flusso sanguigno, si ottiene un equilibrio del sistema di coagulazione e anticoagulante del sangue.
  2. Si consiglia di bere il farmaco allo stesso tempo, una volta al giorno - di solito il farmaco viene assunto dopo cena.
  3. Per ridurre l'irritazione dello stomaco, prendi le pillole subito dopo un pasto.
  4. Assicurati di lavare le pillole - per questo, i medici raccomandano l'uso di acqua minerale alcalina non gassata.
  5. Non masticare la pillola - se l'integrità del guscio non si rompe, la cardioaspirina sarà dissolta e assorbita nell'intestino.
  6. Non c'è bisogno di bere l'aspirina con latte o latticini.

Il video in questo articolo ti spiegherà perché hai bisogno di aspirina e come assumere il farmaco.

analoghi

Oggi, sui banchi delle farmacie, ogni paziente può scegliere un farmaco per sé, il cui prezzo sarà per lui accessibile - in questo segmento vengono presentati farmaci di produzione sia nazionale che importata.

  • Aspirina Cardio;
  • cardiomagnil;
  • Aspekard;
  • Lospirin;
  • Golosal;
  • Trombo-ass;
  • Polokard.

Quando si sceglie un farmaco, è importante assicurarsi che la compressa contenga 100 mg di acido acetilsalicilico - questa è esattamente la dose giornaliera di farmaco necessaria per prevenire gli incidenti vascolari.

Una piccola dose di aspirina, se il farmaco viene prescritto tenendo conto delle indicazioni e delle possibili controindicazioni, aiuterà ad evitare gravi complicazioni che minacciano la vita del paziente e riduce il rischio di invalidità nei pazienti di età giovane e lavorativa. Allo stesso tempo, sono necessarie consultazioni tempestive di specialisti, che aiutano a rivelare l'effetto collaterale del medicinale, l'aderenza alla dieta raccomandata e il regime di esercizio.

Aspirina per i vasi pro e contro

L'aspirina sta crescendo in popolarità ogni anno come mezzo per prevenire le malattie cardiovascolari. Riduce significativamente le morti per ictus, infarto, migliora la prognosi della vita del paziente. Questo articolo ti spiegherà come prendere l'aspirina per i vasi sanguigni e se c'è qualche danno nel prenderlo.

Effetto benefico sui vasi sanguigni

Molte persone hanno una domanda, l'aspirina dilata o restringe i vasi sanguigni. L'uso di questo farmaco ha un effetto di espansione, non consente l'incollaggio delle piastrine, cioè non consente al coagulo di formarsi nei vasi e bloccare il flusso sanguigno in essi. Pertanto, l'Aspirina protegge i pazienti da ictus, infarto.

L'acido acetilsalicilico elimina l'attività piastrinica per non più di una settimana. Tuttavia, i medici raccomandano l'assunzione giornaliera del farmaco. Ciò è dovuto al fatto che le piastrine vengono prodotte dal midollo osseo ogni giorno e al mattino. L'aspirina non è in grado di influenzare una porzione fresca di piastrine. Ha un effetto solo sulla vecchia produzione. Pertanto, i medici propongono raccomandazioni per l'assunzione giornaliera del farmaco, preferibilmente al mattino.

È importante! L'aspirina non influisce sulla viscosità del sangue, previene la formazione di coaguli di sangue.

Il regime di dosaggio

È noto che il farmaco Aspirina dilata i vasi sanguigni ed è ampiamente usato come prevenzione per le persone con malattie cardiache oltre 45 anni. Inoltre, la sua dose giornaliera non deve superare i 100 mg. Se il paziente ha bisogno di diradamento del sangue, l'assunzione giornaliera può variare da 50 a 320 mg.

Il dosaggio esatto prescritto dal medico, basato sulla condizione umana. Ad esempio, in presenza di cardiosclerosi, l'aspirina viene assunta 2 volte a settimana per 200 mg. per un mese. Per migliorare la condizione dopo un infarto, la durata del trattamento viene aumentata a sei mesi, mentre il dosaggio dell'acido acetilsalicilico varia da 160 a 320 mg. per il giorno. Di solito, i medici prescrivono l'aspirina per assumere ¼ compresse al mattino.

Consiglio: per evitare che l'Aspirina irriti lo stomaco, è meglio bere molto latte.

Interazione con altri farmaci

Nonostante gli effetti benefici dell'aspirina sui vasi sanguigni, questo farmaco può non solo essere utile, ma anche dannoso. Pertanto, non è necessario prescriverlo da soli, è necessario un consiglio dal proprio medico. Se hai bisogno di una pillola a lungo termine, che dura più di un anno, allora devi monitorare regolarmente sangue e feci. Inoltre, è importante tenere conto delle peculiarità dell'interazione dell'aspirina con altri farmaci.

L'aspirina con uso a lungo termine può indebolire l'effetto dei farmaci usati per curare la gotta e i diuretici. È stato osservato che migliora l'azione di ormoni, farmaci anti-iperglicemici, anticoagulanti, farmaci anti-infiammatori. Se l'aspirina viene contemporaneamente assunta con citostatici, aumenta gli effetti collaterali di quest'ultimo e può causare sanguinamento gastrico.

Controindicazioni per ricevere l'aspirina

L'aspirina non può essere assunta alle seguenti condizioni:

  • con malattie del tratto gastrointestinale;
  • emofilia;
  • bassa coagulazione del sangue;
  • insufficienza renale;
  • ipersensibilità;
  • La sindrome di Reye;
  • asma bronchiale.

Inoltre, l'assunzione giornaliera di Aspirina non è raccomandata come profilassi della trombosi vascolare per gli individui:

  • sotto i 45 anni di età con fattori di rischio;
  • oltre 45 anni senza fattori di rischio;
  • soffre di diabete, ipertensione con vasi senza aterosclerosi.

Con una corretta ricezione e una regolare consultazione con un medico, con l'aiuto di Aspirina, si può evitare un fenomeno spiacevole come la trombosi vascolare.

fonti:

Vidal: https://www.vidal.ru/drugs/aspirin__1962
GRLS: https://grls.rosminzdrav.ru/Grls_View_v2.aspx?routingGuid=712d0942-5c3e-4391-96b3-08f47af0de08t=

Trovato un errore? Selezionalo e premi Ctrl + Invio

Aspirina per la prevenzione delle malattie cardiovascolari

L'aspirina per la prevenzione delle malattie cardiovascolari è inclusa in tutte le raccomandazioni internazionali. Ciò è dovuto alla comprovata efficacia del farmaco a basse dosi.

L'aterotrombosi è la ragione principale per prescrivere l'Aspirina

L'aterotrombosi è una patologia in cui si forma una placca ateromatosa in un paziente, coperto da un trombo. Tale educazione è diagnosticata nella maggior parte dei pazienti con patologie vascolari.

Il processo di trombosi sulla superficie dell'ateroma è il risultato dell'attivazione delle piastrine e della sequenza della reazione di coagulazione. Nella fase iniziale, l'adesione delle piastrine inizia nella parte danneggiata della nave, cioè il processo di incollaggio nel luogo in cui la nave è danneggiata e priva di epitelio. Nella fase successiva di aggregazione, le piastrine sono incollate insieme, il tubo primario è formato. Tali coaguli di sangue non sono strettamente collegati e, con il flusso sanguigno, di solito si diffondono in tutto il corpo, bloccando i piccoli vasi. Coaguli di sangue più grandi possono provocare gravi malattie cardiache, persino la morte.

Meccanismo d'azione Aspirina

L'aspirina è il primo farmaco antipiastrinico che viene utilizzato con successo nella pratica medica. Grazie alle sue capacità, è diventato la base per la prevenzione e il trattamento dell'aterotrombosi e previene attivamente lo sviluppo di complicanze associate alla patologia vascolare.

Il principio attivo dell'Aspirina è l'acido acetilsalicilico. L'effetto antiaggregante del farmaco è dose-dipendente, cioè l'effetto atteso non si verifica a nessuna concentrazione della sostanza. Nel corso della ricerca, è stato rilevato che piccole concentrazioni di una sostanza sono sufficienti per ottenere un risultato antiaggregante.

Oltre a bloccare la trombosi, l'acido ha i seguenti effetti:

  • colpisce la lisina nella molecola del fibrinogeno;
  • allenta i fili di fibrina;
  • inibisce le citochine pro-infiammatorie;
  • normalizza il livello della proteina C-reattiva.

Chi Aspirina è controindicato

L'Aspirina per la prevenzione delle patologie cardiovascolari è raccomandata ai pazienti al fine di eliminare il rischio di trombosi vascolare, ictus ischemico e infarto miocardico. Nella maggior parte dei casi di anomalie cardiache, i rischi per la vita di un paziente sono causati da un blocco dei vasi sanguigni con un coagulo di sangue. Al fine di evitare la necessità di assumere una piccola dose giornaliera del farmaco. Non è consigliabile assumere l'aspirina per la prevenzione delle malattie cardiovascolari in qualsiasi dosaggio:

  • persone senza prerequisiti per l'insorgenza di malattie cardiovascolari;
  • gli uomini sotto i quarantacinque anni e le donne sotto i cinquantacinque anni;
  • pazienti ipertesi o diabetici, se i vasi del paziente non presentano segni di aterosclerosi.

L'aspirina è prescritta per la prevenzione delle malattie cardiovascolari con estrema cautela nei pazienti con le seguenti malattie:

  • in caso di ipersensibilità al componente principale - acido acetilsalicilico;
  • se il paziente è stato diagnosticato con emofilia, perché il farmaco può assottigliare il sangue;
  • quando diagnostichi una diatesi hemorrhagic in una persona malata;
  • nel periodo di ulcera gastrica acuta o gastrite;
  • È controindicato nei pazienti con urolitiasi, con insufficienza renale acuta;
  • durante la gravidanza o durante l'allattamento.

Tuttavia, l'aspirina per la prevenzione delle malattie cardiovascolari è raccomandata per i pazienti in tutti i casi clinici, se i benefici della sua azione superano di gran lunga i rischi del tratto gastrointestinale. L'acido acetilsalicilico può causare reazioni collaterali:

  • rischio di sanguinamento gastrico;
  • bruciori di stomaco;
  • dolore epigastrico;
  • reazioni allergiche.

Recentemente, i medici hanno sviluppato cardioaspirina - una droga speciale che si divide non nello stomaco, ma nel duodeno. Il suo assorbimento è molto più lento - il farmaco raggiunge la massima concentrazione nel sangue in tre o quattro ore. Pertanto, le forme enterico-solubili causano meno danni alla membrana mucosa sensibile dello stomaco, il che significa che possono essere utilizzate quasi senza paura. Un'altra differenza vantaggiosa rispetto ad altri farmaci è che contiene il dosaggio ottimale di aspirina per la prevenzione delle malattie cardiache.

A chi viene mostrata l'assunzione di aspirina

L'assunzione di acido acetilsalicilico è appropriata per le seguenti categorie di pazienti:

  • per coloro che sono stati precedentemente diagnosticati con infarto del miocardio;
  • in pazienti con ictus ischemico;
  • in presenza di pazienti con attacchi transitori ischemici (microstrati);
  • se a una persona viene diagnosticata una cardiopatia ischemica, angina pectoris;
  • se sospetti lo sviluppo di un infarto miocardico paziente;
  • per la prevenzione del tromboembolismo, quando una persona è in chirurgia;
  • pazienti dopo l'intervento chirurgico di bypass coronarico.

Se una persona ha almeno un elemento, il medico prescrive l'acido acetilsalicilico, includendolo nel regime di trattamento con farmaci per sostenere il lavoro del cuore e dei vasi sanguigni.

Come prendere l'aspirina come profilassi

I medici raccomandano come prendere l'aspirina cardiaca per la prevenzione:

  • La dose non deve superare i 160 mg al giorno. Questo è il limite anche per le patologie più complesse.
  • Raccomandare il dosaggio da 75 a 120 mg al giorno.

Aspirina Cardio è disponibile in un dosaggio di 100 o 300 mg, vale a dire una compressa è sufficiente per fornire la dose giornaliera necessaria. L'ACC trombotico contiene 75 mg di acido acetilsalicilico, che è il limite più basso per soddisfare il bisogno di acido del paziente. Nella fase iniziale, su indicazione di un medico, i pazienti iniziano precisamente con tali dosaggi, aumentandoli se necessario.

Gli analoghi di Aspirin Cardio sono:

  • Atzokor Cardio (100 mg di principio attivo in una compressa);
  • Godasal (100 mg);
  • Cardio Thrombolec (100 mg);
  • Acard (75 o 150 mg);
  • Cardiomagnyl (75 mg);
  • Cardiomagnyl Forte (150 mg);
  • Cardisave (75 o 150 mg);
  • Lospirin (75 mg);
  • Magnicore (75 mg).

I pazienti assumono solitamente Aspirina Cardio o Trombone. Va notato che tali farmaci sono efficaci e svolgono pienamente il compito. Non ha senso acquisire un equivalente costoso, che avrà lo stesso effetto.

Fai attenzione! Non assumere il farmaco allo stesso tempo con bevande alcoliche. Per evitare reazioni avverse, non bere compresse a stomaco vuoto - usare il farmaco con il cibo o immediatamente dopo. Non dividere o masticare la pillola, ingoiare tutto. Lavare con abbondante acqua. Puoi entrare per via endovenosa o intramuscolare per evitare il passaggio del farmaco attraverso il tratto gastrointestinale.

In rari casi, i pazienti sviluppano un'overdose di aspirina:

  • la temperatura aumenta;
  • ci sono problemi con la respirazione;
  • c'è un colpo di tosse;
  • pelle pallida;
  • diminuisce la minzione;
  • c'è uno stato di stupore o iperstimolazione;
  • dolore nel cuore;
  • accelera il polso.

La fase più pericolosa dell'avvelenamento è la comparsa di edema polmonare, che viene rapidamente aggravato. Quando la schiuma dalla bocca di questi pazienti riesce raramente a salvare. I decessi si verificano a causa di insufficienza renale ed epatica, edema polmonare, paralisi dei centri vitali del cervello. Quando compaiono segni di avvelenamento da aspirina, inducono il vomito o danno al paziente carbone attivo.

Se il paziente finisce di assumere l'aspirina per la prevenzione delle malattie cardiovascolari, la dose non viene bruscamente abolita - questo provoca l'effetto "rimbalzo", cioè causa gli stessi effetti da cui il farmaco è stato originariamente assunto. Pertanto, uscire dalla fine della terapia è uno schema separato, firmato da un medico, che deve essere rigorosamente seguito.

Aspirina dispensata dalle farmacie senza prescrizione medica. I bambini non prescrivono l'aspirina al cuore. I farmaci separati possono essere utilizzati negli adolescenti dai 15 anni di età, ad esempio, Cardiomagnyl, a partire dai 16 anni, è consentito l'uso di Aspirin Cardio e l'ACC di trombone è autorizzato a partire da 18 anni

Interazione dell'aspirina con altre sostanze medicinali

Mentre assume Aspirina con altri farmaci, ne influenza il loro effetto. Le seguenti reazioni sono stabilite:

  • Se prendi l'aspirina insieme agli anticoagulanti, il farmaco aumenta la loro azione e provoca un aumento del sanguinamento;
  • L'aspirina può migliorare l'effetto terapeutico dei farmaci anti-infiammatori non steroidei e dei loro effetti collaterali;
  • mentre prende l'aspirina e il metotrexato, l'effetto negativo dell'ultimo farmaco è migliorato;
  • L'aspirina è in grado di potenziare l'effetto ipoglicemico della sulfonilurea;
  • prendere l'aspirina con corticosteroidi aumenta la probabilità di sanguinamento gastrointestinale;
  • il farmaco è in grado di indebolire l'effetto della furosemide, dello spirinolattone e di alcuni farmaci antipertensivi;
  • se si usa Aspirina per più di 3 g, mentre allo stesso tempo si assumono farmaci antiacidi negli esseri umani, il livello di salicilati diminuisce nel sangue.

Con l'uso corretto dell'acido acetilsalicilico nelle dosi raccomandate e nelle forme sicure, la sostanza può diventare la base della prevenzione primaria e secondaria delle malattie cardiovascolari in pazienti ad alto rischio di sviluppare cardiopatie o diagnosi esistenti.

Aspirina per il cuore e i vasi sanguigni: i benefici e i danni

Che tipo di medicina è l'aspirina del cuore?

È scientificamente provato che l'uso regolare di Aspirina in piccole dosi è indicato per proteggere il corpo da ictus e infarto. Il componente Aspirina - acido acetilsalicilico - è lo strumento migliore per la prevenzione primaria di queste gravi patologie cardiache.

La profilassi secondaria (quando il paziente ha già avuto un attacco di cuore e altre patologie) può essere eseguita anche con un farmaco economico ed efficace.

L'acido acetilsalicilico è un anticoagulante, agente antipiastrinico - riduce i coaguli di sangue, aiuta a dissolvere i coaguli di sangue esistenti. È la base del farmaco Aspirina-Cardio, che è disponibile sotto forma di compresse 100-300 mg.

La differenza tra l'Aspirina ordinaria e quanto sopra è che quest'ultimo ha uno speciale rivestimento enterico resistente agli acidi.

Come tutti i FANS, l'aspirina influisce negativamente sullo stato del tratto gastrointestinale. È il rivestimento protettivo delle compresse che impedisce la comparsa di effetti indesiderati o li minimizza. Pertanto, il farmaco contrassegnato "cardio" può essere utilizzato per un lungo corso.

Azione Aspirina-cardio e suoi analoghi

La base del farmaco è l'acido acetilsalicilico, quindi è possibile scegliere analoghi per il componente corrente. Qualsiasi forma di "aspirina cardiaca" ha l'effetto desiderato - inibisce la formazione di enzimi specifici che aumentano l'infiammazione sulle pareti dei vasi sanguigni.

L'aspirina dilata anche i vasi sanguigni e inibisce la sintesi di sostanze che causano l'adesione piastrinica. Di conseguenza, non è consentita la formazione di coaguli di sangue nei vasi, che si staccano e causano un ictus, un attacco di cuore. Le pillole regolari alleviano il dolore, normalizzano la pressione sanguigna, riducono il rischio di sviluppare oncologia.

Quale droga è meglio comprare? Ecco una lista di analoghi efficaci:

Per alcuni pazienti, invece di preparati di acido acetilsalicilico, è raccomandato l'uso di farmaci a base del più potente agente antipiastrinico - clopidogrel (Zilt, Lopirel, Plavix). Sono ubriachi solo sotto severe indicazioni con regolari esami del sangue! Inoltre, non sostituire le medicine dal tavolo con Aspirina, Citramon, poiché il loro uso a lungo termine danneggerà l'intestino e lo stomaco.

Indicazioni per il trattamento con Aspirina

Poiché il farmaco appartiene alla categoria degli agenti fluidificanti del sangue, le indicazioni principali sono condizioni che sono pericolose a causa della comparsa di coaguli di sangue. L'aspirina cardio è particolarmente usata per le malattie del miocardio e delle coronarie, cerebrali e vascolari. Principali indicazioni:

  1. Prevenzione dell'attacco cardiaco in condizioni pericolose minacciose. Questi includono grave ipertensione arteriosa, iperlipidemia, aterosclerosi e diabete.
  2. Prevenzione dell'ipossia delle cellule del miocardio nello scompenso cardiaco e prevenzione dell'ischemia cerebrale.
  3. Prevenzione di ictus, attacchi transitori, micro-ictus.
  4. Trattamento dell'angina stabile e instabile, in particolare con dolore persistente e attacchi di cuore.

Trattamento con il farmaco e per la prevenzione della trombosi e del tromboembolismo durante la posizione supina prolungata del paziente, con paralisi delle estremità. Per le donne sopra i 45 anni, le pillole aiuteranno a prevenire l'ispessimento del sangue dei contraccettivi orali.

L'aspirina cardio viene prescritta dopo molte operazioni, anche sulle navi, per prevenire la formazione di coaguli di sangue.

Il più delle volte, l'Aspirina è raccomandata per l'uso regolare in pazienti con malattia coronarica, ipertensione, aterosclerosi, vene varicose, tromboflebite.

Controindicazioni ed effetti collaterali

Ci sono parecchi divieti sul trattamento. È vietato assumere il rimedio per reazioni allergiche al principio attivo, bambini, adolescenti fino a 18 anni. Già sofferto di ictus emorragico e rischio di sviluppo, eventuali sanguinamenti (stomaco, uterina) sono anche controindicazioni. Altre restrizioni si applicano a:

  • asma bronchiale;
  • erosioni, ulcere allo stomaco, intestini;
  • gastrite;
  • insufficienza renale, epatica;
  • trattamento della chemioterapia.

Durante la gravidanza (1 trimestre) durante il trattamento con Aspirina, il feto può sviluppare difetti dello sviluppo - il farmaco ha un effetto teratogeno. Nel 2 ° trimestre, la terapia viene eseguita con cautela, se è vitale per la madre, il dosaggio non supera i 150 mg / die. 3 trimestre è una controindicazione per il trattamento, in particolare, prima del parto a causa del rischio di sanguinamento nella madre e di emorragia cerebrale nel feto.

Durante il trattamento, alcuni periodicamente avvertono dolore addominale, dispepsia, bruciore di stomaco, esacerbazione di malattie gastriche, manifestazioni allergiche, anemia, emorragie ed ematomi.

Durante l'allattamento è possibile una singola dose di Aspirina. Con un trattamento regolare dovrà interrompere urgentemente l'allattamento.

Come funziona

Questo farmaco è altamente efficace grazie alla sua capacità di assottigliare il sangue. È una grande quantità di colesterolo dannoso che è la causa principale dei coaguli di sangue. Quando il colesterolo si deposita sulle pareti dei vasi sanguigni, vengono attaccate delle piastrine che provocano la formazione di un coagulo di sangue. Di conseguenza, un trombo può non solo arrestare la pervietà della nave, ma anche causare la sua rottura. Il risultato: lo sviluppo di ictus o infarto. L'acido acetilsalicilico previene l'adesione delle piastrine, rendendo la nave transitabile per il sangue.

Come prendere

Prendi l'aspirina, quando il cuore fa male, non dovresti, a sua discrezione, è meglio cercare l'aiuto di un dottore. Non dimenticare che l'acido acetilsalicilico nella dose sbagliata può essere dannoso, provocando una serie di effetti collaterali. L'effetto positivo di prendere questo farmaco si verifica solo quando il dosaggio è correttamente selezionato.

Le principali raccomandazioni per l'ammissione:

  • La dose ammissibile per ictus ischemico o attacco cardiaco è da 162 a 325 mg di acido acetilsalicilico. In poche parole, questa quantità di farmaco è la metà della compressa standard da 500 mg;
  • Se l'aspirina per il cuore è disponibile in forma cardiologica di compressa da 100 ml, allora è consentito bere 2 compresse;
  • Se le compresse vengono rilasciate in forma enterica, devono essere masticate o frantumate in un mortaio prima di prenderle;
  • Assicurati di prendere in considerazione il volume di 1 compressa, in quanto vi sono produttori che producono il farmaco in 50 mg. Queste informazioni ti servono per osservare le istruzioni.

Per il trattamento del dolore cardiaco con Aspirina, il paziente deve avere le raccomandazioni appropriate di un cardiologo, in quanto vi è un'alta probabilità di effetti collaterali.

Composizione e forma di rilascio

L'acido acetilsalicilico è un farmaco antinfiammatorio non steroideo che è un inibitore di un enzima coinvolto nella sintesi di prostaglandine e trombossani. Allevato dalla corteccia dei rami di salice bianco e sintetizzato in una forma adatta al consumo nel 19 ° secolo. Il nome commerciale Aspirina è stato ottenuto aggiungendo un prefisso al nome latino della pianta. Per oltre 100 anni, è stato usato come antipiretico, anti-infiammatorio e anestetico.

Alla fine del 20 ° secolo, la scienza ha scoperto un nuovo aspetto dell'azione - la sostanza non consente ai coaguli di sangue di aderire, che è servita come base per il suo uso come farmaco per il cuore. L'Aspirina Cardiaca differisce dalla solita quantità di sostanza attiva e dalla forma di rilascio.

  • Aspirina Cardio;
  • Thromboth ACC;
  • Cardiomagnil.

La principale differenza di Aspirina per il cuore da Aspirina tradizionale è che invece di 500 mg di acido acetilsalicilico, fino a 300 mg è incluso nel cuore. Per scopi profilattici, si consiglia di assumere fino a 100 mg al giorno.

Al fine di eliminare gli effetti nocivi sullo stomaco con l'uso quotidiano, le compresse hanno un rivestimento enterico. L'assorbimento e la dissoluzione del farmaco avviene nell'intestino, che protegge lo stomaco dagli effetti nocivi.

Proprietà farmacologiche

Farmacodinamica - il principio del farmaco nel corpo umano è quello di sopprimere la sintesi dell'enzima cicloossigenasi, prostaglandine e trombossano, a causa della quale si verifica:

  • eliminazione del dolore e sindromi infiammatorie;
  • abbassare la pressione sanguigna;
  • rompere le piastrine aderenti;
  • abbassando la temperatura, l'eliminazione delle sindromi dolorose.

L'azione farmacologica principale dell'aspirina cardiaca consiste nel prevenire la formazione di coaguli di sangue che penetrano nel cuore e nel cervello e intasare i vasi sanguigni. C'è un ostacolo al verificarsi di ischemia, la necrosi delle aree bloccate e la prevenzione di infarto e ictus.

Farmacocinetica - il percorso attraverso il corpo che segue:

  1. Dopo somministrazione orale, il principio attivo viene assorbito e assorbito nel flusso sanguigno. Viene creato un prodotto di trattamento intermedio, acido salicilico.
  2. Il metabolismo viene effettuato nel duodeno, perché lo stomaco è protetto dalla membrana che copre la compressa. Il contenuto dei metaboliti nel sangue viene rilevato mezz'ora dopo la somministrazione.
  3. L'assorbimento nell'intervallo di tempo avviene entro 6 ore. I prodotti di emivita sono completamente eliminati dai reni entro 48 ore.

Una caratteristica distintiva è l'assenza di accumulo del prodotto del metabolismo (acido salicilico) nel plasma sanguigno con uso sistematico.

Indicazioni e procedura per l'ammissione

L'aspirina cardiaca è un agente antinfiammatorio non steroideo che agisce efficacemente per fluidificare il sangue e prevenire i coaguli di sangue, che determina le indicazioni per l'uso:

  1. Prevenzione di infarto miocardico e ictus cerebrale in presenza di fattori minacciosi.
  2. Prevenzione della trombosi e tromboembolia (blocco vascolare) dell'arteria polmonare, che è probabile con l'uso a lungo termine di contraccettivi, mentre in uno stato di immobilità.
  3. Prevenzione dei coaguli di sangue dopo l'intervento chirurgico: stenting, chirurgia di bypass, angioplastica coronarica.
  4. Evitare ictus o infarti ricorrenti eliminando l'interruzione dell'afflusso di sangue alle cellule cerebrali e cardiache.

Il farmaco viene assunto per tutta la vita, l'assunzione giornaliera è importante allo stesso tempo. Non è raccomandato bere la medicina a stomaco vuoto. Il ricevimento per la notte ridurrà il rischio di infarto o ictus in un sogno.

Dosaggi specifici dipendono dalla prescrizione del medico. La dose giornaliera di acido acetilsalicilico varia da 50 mg a 100 mg. Si osserva un effetto di diluizione a 30 mg.

Controindicazioni ed effetti collaterali

Qualsiasi farmaco assunto in dosi incoerenti con i medici o intolleranza individuale può essere dannoso per la salute.

La terapia farmacologica richiede la considerazione e l'analisi delle controindicazioni, che sono le seguenti nell'aspirina cardiaca:

  • reazione allergica all'acido acetilsalicilico e prodotti metabolici;
  • malattie dell'apparato digerente;
  • disfunzione epatica;
  • insufficienza renale;
  • 1 ° e 3 ° trimestre di gravidanza e periodo di allattamento al seno;
  • aumento della tendenza del corpo a sanguinare ed emorragia;
  • ictus emorragico;
  • età inferiore a 18 anni;
  • uso simultaneo con farmaci antinfiammatori non steroidei e alcol;
  • fallimento cronico della funzione del muscolo cardiaco.

Quando si assume il farmaco in presenza di controindicazioni, sovradosaggio, possono esserci effetti negativi sotto forma di effetti collaterali.

Principali effetti collaterali:

  1. Dolore addominale acuto, accompagnato da nausea e vomito. La sindrome del dolore indica la formazione di ulcere sulle pareti dello stomaco, del duodeno e dell'intestino sotto l'influenza dell'acido acetilsalicilico.
  2. Emorragia gastrointestinale e urogenitale. Saranno visivamente espressi dal verificarsi di vomito sanguinante, feci nere e presenza di sangue nelle urine.
  3. Una diminuzione dell'emoglobina, che porta a uno stato di anemia acuta o cronica. Si verifica a seguito di sanguinamento nascosto.
  4. Reazione allergica sotto forma di prurito, eruzioni cutanee, gonfiore, broncospasmo, rinite allergica. Una possibile causa è l'intolleranza individuale o il sovradosaggio. In rari casi, la condizione raggiunge uno shock anafilattico.
  5. Emorragie nel cervello, innescate da fattori che contribuiscono: aumento sistematico della pressione sanguigna, incompatibilità con i farmaci assunti. Potrebbero esserci micro-ictus che non sono fisicamente rilevati, rivelati su foto strato per strato mediante tomografia computerizzata.

In un processo infettivo acuto nel corpo, accompagnato da un'elevata temperatura corporea, l'aspirina cardiaca può causare la distruzione dei globuli rossi e dell'anemia emolitica. Pertanto, in caso di malattia, è importante consultare il proprio medico circa l'ulteriore assunzione del farmaco.

Precauzioni di sicurezza

Ci sono una serie di fattori, la cui presenza richiede l'osservanza di ulteriori precauzioni per l'uso di Aspirina cardiaca:

  1. Lo strumento appartiene al gruppo di farmaci antipiastrinici - agenti antipiastrinici. La trombolitica e gli anticoagulanti hanno un effetto simile. L'uso comune con eparina, warfarina, fenilina può provocare emorragie interne.
  2. L'uso in ipertensione arteriosa incontrollata può causare ictus emorragico. Pertanto, è importante monitorare sistematicamente gli indicatori del tonometro, utilizzare beta-bloccanti e ACE-inibitori.
  3. L'Aspirina Cardiaca appartiene al gruppo di farmaci non steroidei, pertanto l'uso simultaneo con farmaci appartenenti a questo gruppo è vietato. Se l'ibuprofene o il nurafen sono usati come anestetico, sposteranno l'aspirina da alcuni degli enzimi nelle piastrine, in modo che non si formino coaguli di sangue. Pertanto, il paracetamolo è raccomandato come agente antipiretico e analgesico.
  4. Dopo l'intervento chirurgico, la sepsi, il sanguinamento, il farmaco aumenta il rischio di insufficienza renale.
  5. L'uso simultaneo con bevande alcoliche aumenta il rischio di violazione dell'integrità delle membrane mucose degli organi dell'apparato digerente, che è irto di emorragia interna.
  6. L'Aspirina Cardiaca riduce l'efficacia dei diuretici, pertanto, se usati insieme, è necessaria una correzione del dosaggio diuretico.
  7. In caso di diabete di tipo 1 insulino-dipendente, viene assunta l'aspirina, l'aumento dell'esposizione all'insulina nel corpo, a seguito del quale la dose di insulina deve essere regolata verso il basso.
  8. Lo strumento sopprime la formazione di prostaglandine, che influisce negativamente sullo sviluppo del feto nel 1 ° trimestre di gravidanza. L'assunzione del farmaco nel 3 ° trimestre può causare sanguinamento durante il parto. Durante l'allattamento, l'uso di farmaci è proibito, poiché l'acido acetilsalicilico e i suoi metaboliti passano nel latte materno.

Assumere il farmaco senza prendere precauzioni può aggravare i problemi di salute, quindi è severamente vietato l'automedicazione. Il medico può annullare il pre-appuntamento o regolare il dosaggio.

Prezzi e analoghi

I medicinali dispensati dalle farmacie in modo non soggetto a prescrizione medica devono essere conservati a una temperatura non superiore a 25 gradi, la durata di conservazione è di cinque anni. I prezzi per Aspirina Cardio, Trombone ASS e Cardiomagnile sono da 130 rub. in Russia.

Aspirina cardiaca ha un numero di analoghi:

  1. Upsarin Upsa è un farmaco complesso che contiene vitamina C insieme a acido acetilsalicilico Dosaggio e forma di rilascio - compresse effervescenti che forniscono velocità. Grazie alla vitamina C, oltre alla prevenzione dei coaguli di sangue, sono regolati il ​​metabolismo dei carboidrati e la sintesi di varie sostanze.
  2. Magnicore è un agente contenente acido acetilsalicilico e idrossido di magnesio, che agisce come un antiacido e protegge le mucose dello stomaco e dell'intestino.
  3. Aspenorm è un farmaco con un principio attivo identico, somministrato per via orale mezz'ora prima dei pasti.
  4. Aspekard - un agente a base di acido acetilsalicilico, valido per l'uso da 1 mese a 2 anni, viene assunto dopo i pasti. Si raccomanda di bere latte al fine di eliminare l'effetto negativo sugli organi dell'apparato digerente.
  5. Zilt - agente con il principio attivo Clopidogrel. Progettato per prevenire la formazione di aterosclerosi, la durata di uso continuo fino ad un anno.

Gli analoghi dell'aspirina cardiaca hanno un effetto simile sul corpo a causa della stessa sostanza attiva o di un meccanismo d'azione simile, ma di un'altra sostanza attiva.

Modulo di rilascio

L'aspirina per il cuore è disponibile in diverse forme:

  • compresse rivestite;
  • capsule;
  • compresse effervescenti;
  • compresse masticabili;
  • compresse e capsule con rilascio lento della sostanza attiva.

La composizione del farmaco

Il principale ingrediente attivo di Aspirin Cardio è l'acido acetilsalicilico. Sostanze aggiuntive incluse nel tablet e nella shell:

  • acido metacrilico;
  • polisorbato;
  • talco;
  • sodio lauril solfato;
  • copolimero di etile acrilato;
  • trietilcitrato;
  • amido di mais;
  • polvere di cellulosa.

Come funziona

L'aspirina inibisce la sintesi di alcune sostanze e inibisce l'azione degli enzimi, che porta all'espansione dei vasi sanguigni, all'effetto analgesico, al miglioramento delle proprietà del flusso sanguigno. Pertanto, l'acido acetilsalicilico non consente ai globuli rossi di combinarsi, previene la formazione di coaguli di sangue e quindi riduce la probabilità di ictus e infarti.

Inoltre, dopo aver assunto l'aspirina, le terminazioni nervose diventano meno sensibili, il che si manifesta con una diminuzione del dolore. L'acido acetilsalicilico colpisce i centri di termoregolazione, riducendo la temperatura corporea.

Aspirina Cardio agisce più delicatamente rispetto all'aspirina normale.

Viene rivestita una compressa di aspirina cardiaca, quindi il principio attivo viene rilasciato solo nel duodeno, non nello stomaco. Ma questo non nega gli effetti nocivi dell'aspirina cardio sulla mucosa gastrica e dovrebbe essere usato con cautela e secondo le indicazioni.

testimonianza

Aspirina Cardio appartiene agli agenti antipiastrinici, previene la rapida coagulazione del sangue e la formazione di coaguli di sangue. A questo proposito, è nominato:

  • Con il rischio di infarto. Questo vale per le persone con ipertensione, colesterolo alto nel sangue, con aterosclerosi dei vasi coronarici, con angina, o con pazienti che hanno già avuto un infarto.
  • Per prevenire ictus in pazienti che hanno precedentemente avuto un ictus o un attacco ischemico transistor.
  • Con l'uso a lungo termine di contraccettivi orali per ridurre il rischio di trombosi.
  • Prevenzione del tromboembolismo dopo interventi chirurgici sui vasi (chirurgia di bypass delle arterie coronarie, posizionamento di stent, angioplastica coronarica, angioplastica carotidea, endoarterectomia).

Controindicazioni

Il farmaco ha molte controindicazioni:

Si consiglia di leggere: Istruzioni per l'aspirina per assottigliare il sangue

  • Allergia ai FANS.
  • Asma bronchiale.
  • Età inferiore a 18 anni.
  • Diatesi emorragica.
  • Erosione delle mucose degli organi digestivi.
  • Ictus emorragico.
  • Un'ulcera allo stomaco
  • Grave patologia del fegato e dei reni.
  • Malattie del miocardio croniche.
  • Ricezione simultanea con alcuni farmaci.

Effetti collaterali

Il farmaco può causare vari effetti collaterali, tra cui:

  • La sedia è nera.
  • Dolore e disagio (bruciore, crampi) nell'addome.
  • Dolore al petto
  • Urina torbida
  • Stitichezza o, al contrario, diarrea.
  • Minzione rara, riduzione delle urine.
  • Vertigini.
  • Febbre.
  • Tachicardia.
  • Bruciore di stomaco, eruttazione, nausea, perdita di appetito.
  • Bocca secca
  • Eruzione cutanea
  • Funzione respiratoria compromessa.

Con alcuni effetti collaterali, non è necessario andare da un medico e passeranno da soli mentre il corpo si abitua alla medicina.

Ma in alcuni casi, quando gli effetti collaterali sono pronunciati e non vanno via per un lungo periodo, è necessario visitare un medico. Di regola, i seguenti sono sintomi allarmanti:

  • Dolore o disagio nell'addome.
  • Bocca secca e eruttazione.
  • Vertigini.
  • Debolezza, stanchezza, sonnolenza.
  • Irritabilità.
  • Disturbi del sonno

In questo caso, il medico aggiusterà il dosaggio o prescriverà un altro regime di trattamento.

Combinazione con altri farmaci e sostanze

Aspirin Cardio non è raccomandato per essere assunto con alcuni farmaci a causa della comparsa di effetti collaterali. Ma in alcuni casi, quando questo farmaco è indispensabile, l'uso simultaneo è ancora possibile e la frequenza delle dosi e del dosaggio di uno o di entrambi i farmaci può essere ridotta.

L'elenco di questi farmaci è molto ampio, eccone alcuni:

  • amitriptilina;
  • ketoprofene;
  • doxepin;
  • tianeptine;
  • reviparina;
  • eparina;
  • ginkgo;
  • Tsiklosposrin;
  • piroxicam;
  • dipiridamolo;
  • atenololo;
  • captopril;
  • cortisone;
  • prednisolone;
  • metipred;
  • timololo;
  • verapamil;
  • clorpropamide;
  • desametasone
  • Warfarin e altri.

Non è possibile assumere l'acido acetilsalicilico con bevande alcoliche a causa dell'elevato rischio di effetti collaterali.

I divieti di ammissione con Aspirin Cardio sono considerati FANS, come l'Ibuprofen.

Se c'è bisogno di farmaci anti-infiammatori non steroidei per dolori articolari, mal di testa o febbre, è meglio sostituirlo con un analogo che non sia FANS, ma con un effetto simile, ad esempio il paracetamolo.

Ma se devi ancora bere i FANS contemporaneamente all'aspirina, devi ricordare:

  • Dopo aver assunto i FANS, l'acido acetilsalicilico può essere assunto non prima che dopo 8 ore.
  • Bere farmaci anti-infiammatori non steroidei dopo l'aspirina può essere non prima di mezz'ora.

Cosa considerare

Particolarmente prudente deve essere presa quando si porta il farmaco alle seguenti categorie di persone:

  • malati di allergia;
  • bambini;
  • donne in gravidanza e in allattamento;
  • le persone anziane;
  • pazienti che si preparano per la chirurgia.

Assicurati di dire al tuo medico di reazioni allergiche ad altri farmaci, cibo, polline di piante, animali e così via. L'aspirina cardiaca può causare broncospasmo e un attacco di allergia.


Durante la gravidanza, l'aspirina cardiaca è vietata nel primo trimestre e alla fine del trimestre.

All'inizio della gravidanza, è un pericolo per il nascituro, alla fine può causare sanguinamento durante il parto. Altre volte, portando, di regola, cercano di non prescriverlo a causa del possibile rischio per il feto. Il farmaco può essere prescritto solo in dosi singole e solo se i suoi benefici superano significativamente i rischi per malattie gravi e pericolose per una donna.

Per quanto riguarda il ricevimento durante l'allattamento, non è stata effettuata alcuna ricerca sugli effetti di questo sul bambino, quindi con il trattamento a lungo termine l'allattamento al seno viene interrotto, con una singola dose, non è necessario interrompere l'HB.

Non ci sono inoltre dati sull'efficacia e la sicurezza di Aspirin Cardio nel trattamento di bambini di età diverse, e ai bambini non è prescritto.

In base ai risultati delle analisi dell'aspirina cardiaca in relazione agli anziani, non sono state identificate controindicazioni specifiche.

È necessario rifiutare il farmaco alla vigilia della prossima operazione, altrimenti potrebbe causare sanguinamento.

Non deve essere trattato con Aspirin Cardio Infarction. Quando un attacco di cuore viene solitamente prescritto l'azione rapida dell'aspirina.

Come prendere

È importante ricordare che il medico determina il dosaggio e la durata del trattamento e che per i diversi pazienti lo schema sarà diverso. Il decorso della terapia e il numero di dosi giornaliere dipendono dalla malattia e dalla sua gravità.

In media, un paziente adulto ha bisogno di circa 160 mg di aspirina al giorno per la prevenzione di infarti e ictus.

Se il farmaco non è riuscito a bere in tempo, è necessario attendere la dose successiva, ma non assumere una dose doppia.

Definizione e composizione

L'aspirina cardiaca (qui di seguito - SA) è il nome di un gruppo di farmaci con lo stesso principio attivo - acido acetilsalicilico - in una dose bassa. L'acido acetilsalicilico in una dose elevata viene utilizzato come anestetico e agente anti-infiammatorio.

Uno dei prodotti più popolari di questo gruppo è la droga tedesca Aspirin Cardio e Aspirin Protect 100, il cui produttore è l'azienda farmaceutica Bayer. Questo strumento viene utilizzato per prevenire la formazione di coaguli di sangue, in quanto tende a assottigliare il sangue. SA includono nel trattamento complesso generale delle malattie del sistema cardiovascolare.

"Aspirina Cardio" si riferisce al gruppo farmacologico di agenti antipiastrinici (prevenire la formazione di coaguli di sangue, fluidificare il sangue). Ulteriori componenti in questa preparazione sono:

  • amido di mais, polvere di cellulosa (compressa);
  • talco, acido metacrilico, sodio lauril solfato, etil acrilato copolimero, polisorbato (guscio).

Altri farmaci per l'aspirina cardiaca:

L'aspirina è disponibile in compresse con dosaggi di 75, 80, 100, 150 e 300 mg. Le compresse possono essere rivestite con un rivestimento protettivo che si dissolve nell'intestino.

Come funziona il farmaco: l'acido acetilsalicilico è in grado di sopprimere l'azione dell'enzima cicloossigenasi. Pertanto, questo componente della SA allevia il dolore, arresta il processo infiammatorio e inibisce anche la sintesi del trombossano, una sostanza che provoca un aumento della pressione sanguigna, provocando l'adesione piastrinica e la formazione di coaguli di sangue, portando a un restringimento dei vasi sanguigni.

La SA viene spesso sostituita con farmaci basati su un altro principio attivo più forte, il clopidogrel. La lista di tali include: Zilt, Plavix, Plagril, Lopirel.

Indicazioni per l'uso

Poiché la SA ha la proprietà di prevenire la trombosi, questo farmaco viene utilizzato attivamente per il trattamento e la prevenzione di varie malattie del cuore, vasi sanguigni:

  • L'aspirina a basso dosaggio viene prescritta a pazienti ad alto rischio di infarto miocardico (fattori causali: colesterolo elevato, diabete mellito, tendenza a salti di pressione sanguigna, eccessivi lipidi nel sangue);
  • l'indicazione all'uso di SA è una violazione della circolazione coronarica, insufficiente apporto di sangue ossigenato al cuore e alle cellule cerebrali;
  • angina pectoris;
  • prevenzione dell'ictus, trombosi seguita da tromboembolismo;
  • SA è usato per prevenire lo sviluppo di trombosi dei vasi dopo intervento chirurgico di bypass delle arterie coronarie, angioplastica o stenting delle arterie, ecc.

Come prendere la medicina

Il regime di trattamento (dosaggio) dipende dall'indicazione medica per la quale è stata prescritta l'aspirina al paziente. Quindi, per il diradamento del sangue, come misura preventiva, le SA assumono 1 compressa di 75-150 mg al giorno alla volta, con una grande quantità di liquidi (i cardiologi consigliano di bere almeno un bicchiere di acqua tiepida).

Con lo sviluppo dell'infarto miocardico, la prima dose di aspirina è di 300 mg sotto forma di farmaco senza rivestimento enterico.

Importante: se per qualche motivo il paziente non ha preso la pillola, il trattamento continua nella modalità prescritta. Non bere immediatamente la medicina, se si sta già avvicinando al momento dell'amministrazione pianificata di SA, poiché è possibile un sovradosaggio.

I risultati di studi medici mostrano che è meglio assumere l'aspirina in una dose giornaliera di 75-150 mg. I pazienti che soffrono di ipertensione arteriosa devono assumere CA in un dosaggio ridotto. Con disturbi funzionali del fegato o dei reni, la dose del farmaco viene ridotta e l'intervallo di tempo tra l'assunzione delle pillole aumenta.

Azione farmacologica

  • Non appena la SA entra nel corpo, i suoi componenti attivi vengono immediatamente assorbiti e assorbiti nel sangue e l'acido salicilico viene sintetizzato dall'azione degli enzimi.
    Il contenuto massimo di metaboliti nel plasma è determinato dopo 25 minuti dal momento in cui si assume la compressa di CA.
  • Il principio attivo del farmaco viene assorbito, in media, per 6 ore. In assenza di problemi metabolici, l'85-100% di aspirina viene eliminato dal corpo entro tre giorni.
  • Se usato in piccole dosi di SA, la sua emivita è da 3 (a basse dosi) a 14 (ad alte dosi) ore.

Importante: anche con l'uso ripetuto, l'acido salicilico non si accumula nel siero - questo è ciò che distingue questa sostanza dagli altri salicilati.

Precauzioni di sicurezza

Se il dosaggio e il regime posologico non vengono seguiti, l'acido acetilsalicilico può causare broncospasmo, provocare attacchi di asma e portare a allergie cutanee e respiratorie. L'effetto dell'aspirina sulla densità del sangue persiste per diversi giorni dopo la fine dell'assunzione delle pillole, quindi c'è il rischio di emorragia interna durante interventi chirurgici effettuati in un dato periodo di tempo. La durata di conservazione della SA è fino a 5 anni, le letture della temperatura raccomandate sono fino a 25 gradi.

Controindicazioni

  • intolleranza individuale all'acido salicilico e ai suoi derivati;
  • età fino a 18 anni;
  • periodi di gravidanza, allattamento al seno nelle donne;
  • asma bronchiale cronico;
  • erosione, ulcerazione delle membrane mucose del tubo digerente (intestino, stomaco, esofago);
  • diatesi emorragica;
  • insufficienza renale;
  • malattia epatica cronica;
  • insufficienza cardiaca grave.

Possibili effetti collaterali dovuti a sovradosaggio

  • bruciore di stomaco acuto, dolore addominale, nausea;
  • ulcera gastrica o duodenale;
  • sanguinamento gastrointestinale;
  • disfunzione epatica;
  • la comparsa di ematomi, sanguinamento durante o dopo l'intervento chirurgico a causa dell'inibizione dell'aggregazione piastrinica da parte dell'acido acetilsalicilico;
  • manifestazioni allergiche (broncospasmo, prurito, rash, gonfiore, rinite, a volte - shock anafilattico);
  • sviluppo di anemia da carenza di ferro (acuta, cronica) sullo sfondo di sanguinamento;
  • mucose secche;
  • colorazione delle feci nere;
  • dolori al petto;
  • feci molli o, al contrario, stitichezza;
  • condizioni febbrili;
  • l'urina diventa torbida;
  • diminuzione dell'appetito;
  • disfunzione respiratoria.

La ragione per cercare aiuto immediato da un medico quando si assume SA è i seguenti sintomi allarmanti:

  1. Disagio permanente, dolore addominale
  2. Eruttazione, bocca secca.
  3. Attacchi di vertigini, debolezza, diminuzione dell'abilità lavorativa, sonnolenza o, al contrario, insonnia.
  4. Irritabilità irragionevole.

In presenza di queste manifestazioni, il medico regola il regime di aspirina, cancella il farmaco o seleziona un analogo adatto.

Istruzioni aggiuntive

  1. L'aspirina cardiaca è un agente che fluidifica il sangue, pertanto si raccomanda di combinarla con l'assunzione di farmaci analoghi da gruppi medicinali di anticoagulanti, trombolitici, agenti antipiastrinici, solo dopo aver consultato uno specialista.
  2. Nei pazienti con gotta (una malattia cronica delle articolazioni associata a disturbi metabolici, un'alta concentrazione di acido urico nel sangue), l'assunzione di CA può provocare una esacerbazione della malattia.
  3. I pazienti con ipertensione arteriosa che assumono l'aspirina sono a rischio di sviluppare ictus emorragico.

Importante: durante l'assunzione di CA, è meglio rifiutare tè e caffè forti: si tratta di bevande toniche che aumentano la pressione sanguigna.

I pazienti che assumono farmaci che riducono lo zucchero e i diabetici insulino-dipendenti durante il trattamento con CA dovrebbero abbassare il dosaggio degli agenti ipoglicemizzanti, poiché l'aspirina aumenta i loro effetti sul corpo.

All'inizio della gravidanza, SA può influenzare negativamente lo sviluppo fetale nel grembo materno, e alla fine del termine causare sanguinamento durante il parto. In generale, i medici preferiscono non usare SA per il trattamento di malattie del sistema cardiovascolare nelle donne incinte.

Aspirina e allattamento: con un trattamento a lungo termine, l'allattamento al seno viene interrotto, una singola ammissione di SA non è un'indicazione per l'interruzione della lattazione

Pubblicazioni Sul Trattamento Delle Vene Varicose

Proktozan and Relief: che è meglio?

Emorroidi - una malattia caratterizzata da vene varicose del retto. Per il trattamento della patologia utilizzando vari metodi - l'uso di rimedi medicinali e popolari, massaggi, fisioterapia.

NAVI DOPPELHERTZ ACTIVE OMEGA-3 PULITE (PENTOLE PULITE DOPPELHERZ AKTIV OMEGA-3)

Queisser Pharma GmbH Co. KG

Integratori alimentari per normalizzare il metabolismo dei lipidiCOMPOSIZIONE E FORMA DI EMISSIONE: