Aterosclerosi delle arterie degli arti inferiori e suo trattamento

Con i cambiamenti aterosclerotici nella parete dei vasi sanguigni si deposita il colesterolo. Cresce poi con il tessuto connettivo e una placca che restringe il lume dell'arteria e interferisce con l'afflusso di sangue all'organo o al tessuto. Nella struttura di tutti gli organi bersaglio, questo processo patologico è più spesso formato nei vasi del cuore, il secondo posto appartiene ai vasi del collo e del cervello. L'aterosclerosi delle arterie degli arti inferiori occupa un onorevole terzo posto, sia in termini di frequenza che di significato.

Fattori di rischio

Poiché l'aterosclerosi è una malattia sistemica, le cause del danno a varie arterie, inclusi gli arti inferiori, sono simili. Includono:

  • il fumo;
  • obesità e iperlipidemia;
  • fattore ereditario;
  • tensione nervosa;
  • disturbi ormonali (menopausa);
  • diabete;
  • ipertensione.

Un prerequisito per la formazione della placca è una combinazione di fattori di rischio e cambiamenti locali nella parete dell'arteria, oltre alla sensibilità del recettore. L'aterosclerosi dei vasi degli arti inferiori si sviluppa un po 'più spesso sullo sfondo delle patologie locali (stato dopo congelamento, trauma, chirurgia).

classificazione

  1. La classificazione dell'aterosclerosi delle arterie degli arti inferiori si basa sul grado di alterazione del flusso sanguigno e sulle manifestazioni di ischemia. Ci sono quattro fasi della malattia:
  2. Nella fase iniziale, il dolore alle gambe è provocato solo da un forte dolore fisico e al secondo grado di alterazione del flusso sanguigno, il dolore si verifica quando si cammina per circa 200 metri.
  3. Alla terza fase del processo patologico, il paziente è costretto a fermarsi ogni 50 metri.
  4. Lo stadio terminale è caratterizzato dalla comparsa di cambiamenti trofici nei tessuti (pelle, muscoli), fino alla cancrena delle gambe.

La natura della lesione può essere stenotica quando la placca copre solo il lume, o occlusiva, se l'arteria è completamente chiusa. Quest'ultimo tipo di solito si sviluppa nella trombosi acuta della superficie della placca danneggiata. In questo caso, lo sviluppo della cancrena è più probabile.

manifestazioni

Il sintomo principale delle lesioni dei vasi sanguigni delle gambe è il dolore nei muscoli del polpaccio, che si verifica durante l'esercizio o a riposo.
In un altro modo, questo sintomo è chiamato claudicatio intermittente ed è associato all'ischemia del tessuto muscolare. Nell'aterosclerosi dell'aorta nella sua parte terminale, i sintomi sono integrati da sensazioni dolorose nei muscoli delle natiche, delle cosce e persino dei lombi. In metà dei pazienti con sindrome di Leriche, c'è una violazione delle funzioni pelviche, inclusa l'impotenza.

Molto spesso nelle fasi iniziali della malattia è asintomatico. In alcuni casi, potrebbe esserci una violazione dell'afflusso di sangue ai tessuti superficiali, che consiste nel raffreddare la pelle e cambiarne il colore (pallore). Anche le parestesie sono caratteristiche: brividi, brividi e altre sensazioni associate all'ipossia delle fibre nervose.

Mentre la malattia progredisce, la nutrizione dei tessuti degli arti inferiori si deteriora e appaiono ulcere trofiche non cicatrizzanti, che sono precursori della cancrena.

Con l'occlusione acuta delle arterie, c'è un'intensa sindrome del dolore, l'arto colpito diventa più freddo e più sano. In questo caso, lo scompenso dell'afflusso di sangue e la necrosi del tessuto si verificano piuttosto rapidamente. Tali differenze nel tasso di insorgenza dei sintomi sono dovute al fatto che durante un processo cronico si formano collaterali che mantengono l'afflusso di sangue ad un livello accettabile. A causa loro, a volte con occlusione dell'arteria, i segni della malattia sono leggermente espressi.

Metodi diagnostici

Durante un esame di routine di un paziente, si può sospettare una violazione dell'afflusso di sangue, che si manifesta raffreddando l'arto interessato, cambiando il suo colore (prima diventa pallido, poi diventa viola). Al di sotto del punto di costrizione, la pulsazione è notevolmente indebolita o completamente assente. Nella fase terminale del processo compaiono cambiamenti trofici della pelle e della cancrena.

Quando la diagnosi strumentale di aterosclerosi, il metodo più informativo è l'angiografia. Durante di esso, un agente di contrasto viene iniettato nell'arteria femorale, e quindi un'immagine viene presa sotto il controllo dei raggi X. Grazie all'angiografia, si possono vedere chiaramente tutte le costrizioni nei vasi e la presenza di collaterali. Questa manipolazione è invasiva ed è controindicata nei pazienti con insufficienza renale grave e allergia allo iodio.

L'ecografia Doppler è il metodo di diagnosi più semplice e più informativo, che consente di determinare la percentuale di restringimento dell'arteria nel 95% dei casi. Durante questo studio, puoi condurre un test antidroga. Dopo l'introduzione della nitroglicerina, lo spasmo della nave diventa più piccolo, il che consente di determinare la riserva funzionale.

Un ulteriore metodo diagnostico è la tomografia con contrasto e determinazione dell'indice caviglia-brachiale. Quest'ultimo è calcolato sulla base dei dati di pressione sull'arteria brachiale e sui vasi inferiori della gamba. Dal grado di riduzione di questo indicatore, si può quasi sempre giudicare la gravità della lesione.

trattamento

Il trattamento dell'aterosclerosi degli arti inferiori diventa molto più efficace se è possibile convincere il paziente della necessità di abbandonare le cattive abitudini, in particolare il fumo. In questo caso, è auspicabile mantenere uno stile di vita sano e cercare di ridurre l'impatto di altri fattori di rischio. L'importante ruolo svolto dall'osservanza di una dieta speciale progettata per i pazienti con aterosclerosi. La nutrizione dovrebbe essere completa ed equilibrata, ma dovrebbe essere limitata al consumo di grassi animali e cibi fritti.

terapeutico

Tra i farmaci utilizzati nell'aterosclerosi dei vasi della gamba, i più importanti sono:

  1. Disaggregati (aspirina) che impediscono la formazione di coaguli di sangue sulla superficie dell'endotelio o della placca danneggiata.
  2. Farmaci che migliorano le proprietà reologiche del sangue. Questi includono reopolyglukine e pentossifillina. Con ischemia scompensata, vengono somministrati per via endovenosa, passando poi all'uso delle compresse.
  3. Antispasmodici (no-shpa), che riducono il restringimento delle arterie e quindi migliorano la circolazione sanguigna.
  4. Gli anticoagulanti (eparina) sono prescritti durante il decompensation o durante la trombosi acuta.
  5. In alcuni casi, vengono utilizzati trombolitici (streptochinasi, actilis), ma il loro uso è limitato a causa del possibile sviluppo di sanguinamento e mancanza di efficacia.

Ulteriori metodi di trattamento terapeutico sono l'ossigenazione iperbarica, che aumenta la saturazione di ossigeno nel sangue, la fisioterapia e l'ozono terapia.

chirurgia

Nell'aterosclerosi dei vasi degli arti inferiori, accompagnata da una grave malnutrizione dei tessuti, il trattamento chirurgico è il più efficace.

Con un intervento minimamente invasivo, le manipolazioni vengono eseguite attraverso una puntura nella nave. Un pallone speciale viene gonfiato nel punto di costrizione, e quindi il risultato viene fissato impostando lo stent metallico. È inoltre possibile eseguire la rimozione dei coaguli di sangue, la loro pre-macinazione.

Con le operazioni aperte, il rivestimento interno del vaso viene rimosso insieme a sovrapposizioni aterosclerotiche e trombectomia. Nel caso di una lesione estesa, gli shunt di bypass vengono applicati utilizzando le proprie navi o protesi artificiali. Molto spesso, tali operazioni vengono eseguite in caso di restringimento grave delle arterie dell'aorta o femorale terminale. L'operazione in questo caso è chiamata protesi aorto-femorale.

I trattamenti palliativi possono in qualche modo ridurre le manifestazioni della malattia e migliorare la circolazione collaterale. Questi includono perforazione laser, rivascolarizzazione osteotrepanation, simpatectomia lombare e alcuni altri.

Quando la cancrena si sviluppa, l'arto viene amputato all'interno del tessuto sano.

Metodi popolari

I seguenti metodi di trattamento popolare di questa patologia sono i più comuni:

  • decotti di varie erbe (luppolo comune, ippocastano), che devono essere assunti oralmente per migliorare il flusso sanguigno;
  • phytoparum, che consiste in menta, dente di leone, motherwort e viburnum;
  • i bagni di ortica migliorano la microcircolazione e riducono i sintomi dell'aterosclerosi.

Va ricordato che questi metodi ausiliari e non sostituiscono, ma integrano solo il trattamento tradizionale.

L'aterosclerosi stenosante è una manifestazione della formazione sistemica di placche di colesterolo, caratterizzata da alterazioni del flusso sanguigno attraverso le arterie degli arti inferiori. La malattia è irreversibile e costantemente progressiva, quindi non esiste una cura. Con l'aiuto della dieta ed eliminando i fattori di rischio per l'aterosclerosi, il processo può essere rallentato e, a causa dell'imposizione di shunt di bypass, la comparsa di cambiamenti trofici nei tessuti può essere ritardata. La prognosi della malattia è determinata dal grado di concomitante lesione aterosclerotica del cuore e dei vasi cerebrali.

Arteriosclerosi degli arti inferiori: tre cause, sintomi e trattamento insidiosi

L'autore dell'articolo: Nivelichuk Taras, capo del dipartimento di anestesiologia e terapia intensiva, esperienza lavorativa di 8 anni. Istruzione superiore nella specialità "Medicina generale".

Da questo articolo imparerai: l'essenza della malattia è l'aterosclerosi dei vasi degli arti inferiori, perché si verifica la patologia. Chi è il più delle volte malato, come puoi diagnosticare e curare il disturbo.

Nell'aterosclerosi dei vasi degli arti inferiori, le placche di colesterolo si formano sulle pareti arteriose delle gambe di questi vasi, che restringono il loro lume. Le persone sopra i 40 anni sono malate, più spesso uomini.

Le fasi iniziali della malattia disturbano leggermente la persona, manifestando solo dolore alle gambe con uno sforzo grave. Più dura è l'aterosclerosi, più pronunciato è il dolore che si preoccupa anche a riposo. Le forme di corsa finiscono con la cancrena dell'arto e la sua amputazione a livello della coscia.

Completamente guarito dall'aterosclerosi è impossibile. Ma la moderna terapia medica e chirurgica ripristina la pervietà delle arterie colpite e mantiene la circolazione sanguigna negli arti inferiori al livello adeguato.

Il più ampiamente trattato con questo problema è il chirurgo vascolare. Inizialmente, puoi contattare il chirurgo generale.

Caratteristico della malattia

I vasi arteriosi delle gambe forniscono tutti i tessuti degli arti inferiori con sostanze nutritive ricche di ossigeno e sangue. Responsabile di questa è l'aorta finale nell'area della spaccatura, iliaca, femorale, popliteo, arterie delle gambe e dei piedi.

Clicca sulla foto per ingrandirla

Se i depositi di colesterolo si accumulano sulle superfici interne dei vasi sanguigni di uno qualsiasi dei segmenti di questo letto arterioso, nel tempo questi depositi aumentano e diventano placche aterosclerotiche dense. Restringendo il lume delle arterie, impediscono il libero flusso del sangue e disturbano la circolazione sanguigna delle gambe. Questa malattia è chiamata aterosclerosi degli arti inferiori.

Come cambiano le navi

Le caratteristiche principali di questa patologia:

  1. Le arterie perdono la loro elasticità e si comprimono a causa dell'infiammazione e dei depositi di calcio.
  2. Man mano che le placche crescono, restringono il lume interno dei vasi.
  3. Quando la placca raggiunge una grande dimensione, si rompe con danni allo strato interno delle arterie.
  4. I coaguli di sangue si formano nel sito di lesione, che restringe ulteriormente il lume vascolare.

Un altro nome per questa patologia sta cancellando l'aterosclerosi degli arti inferiori. Il termine obliterante significa restringimento, sovrapposizione, che riflette più pienamente l'essenza della malattia.

Qual è il pericolo del cambiamento

Colpite da placche aterosclerotiche, le arterie non sono in grado di fornire i tessuti degli arti inferiori con la quantità di sangue richiesta. C'è una violazione della circolazione del sangue nelle gambe - insufficienza arteriosa. Il suo pericolo è che la carenza di ossigeno dei tessuti modifichi negativamente il metabolismo in essi, viola la struttura e le capacità funzionali. La pelle, i muscoli, le ossa e le articolazioni delle gambe si atrofizzano (diminuiscono, diventano più sottili), il che viola la capacità di camminare. Disturbi circolatori critici - disturbi trofici sotto forma di ulcere, ferite, necrosi (cancrena) delle dita, dei piedi o dell'intero arto.

Tre principali cause di patologia

L'aterosclerosi dei vasi degli arti inferiori ha solo tre ragioni principali:

  1. Aumento prolungato (per anni) dei livelli di colesterolo nel sangue (lipoproteine ​​totali e a bassa densità).
  2. Predisposizione genetica (se la malattia era in parenti stretti).
  3. Disturbi metabolici (principalmente grassi).

Chi è malato più spesso

Molto spesso la malattia si verifica nelle persone a rischio. Include le persone:

  • obeso;
  • soffre di diabete;
  • soffre di ipertensione;
  • abusare di cibi grassi e caffè forte;
  • il fumo;
  • piedi superraffreddanti costanti;
  • soffre di processi infiammatori nelle arterie delle gambe (arterite);
  • uomini dopo i 40 anni.

Astuzia delle manifestazioni

Di per sé, l'aterosclerosi dei vasi degli arti inferiori non si manifesta in alcun modo fino a quando non provoca una costrizione più o meno pronunciata delle arterie che interrompono la circolazione sanguigna nei tessuti. Questa è l'astuzia della malattia. L'aterosclerosi dei vasi della gamba è quindi chiamata aterosclerosi obliterante, se il paziente ha già sintomi caratteristici, questo indica la presenza di una riduzione o una sovrapposizione completa del lume delle arterie.

Un altro momento di astuzia della malattia è l'incapacità di prevedere il decorso e i sintomi. Circa il 20% dei pazienti di età superiore ai 65 anni con placche aterosclerotiche abbastanza pronunciate non mostra alcun reclamo che indicherebbe l'aterosclerosi. Allo stesso tempo, nel 25-30% la malattia si manifesta immediatamente con complicazioni acute che minacciano la cancrena (necrosi) dell'arto.

La gravità dei sintomi dipende dalla presenza di collaterali - nuovi vasi che si formano in risposta a insufficiente apporto di sangue. Sebbene siano piccoli, sono in grado di soddisfare le esigenze dei tessuti per i nutrienti in condizioni di fame di ossigeno. I collaterali meglio sviluppati, meno evidente l'aterosclerosi trascurata.

Nelle persone che sono state ammalate da anni, i disturbi circolatori sono meno pronunciati rispetto ai pazienti con un processo aterosclerotico in rapida progressione, poiché hanno il tempo di formare un flusso sanguigno collaterale. A questo proposito, la sconfitta delle grandi arterie è meno pericolosa di quelle piccole. Nel secondo caso, i collaterali non possono semplicemente formarsi.

Tre sintomi principali

I sintomi possono essere sospettati di lesioni aterosclerotiche degli arti inferiori:

  1. dolore e sensazione di freddezza alle gambe,
  2. claudicatio intermittente e debolezza delle gambe,
  3. disturbi trofici.

1. Dolore e altre sensazioni

Tipica localizzazione del dolore nei disturbi circolatori negli arti inferiori causati da aterosclerosi sono i muscoli del polpaccio delle gambe. Ciò è dovuto al fatto che hanno il carico maggiore e il numero di arterie è minimo. Pertanto, il blocco di qualsiasi imbarcazione causa dolore alle gambe. Nelle fasi iniziali, appare solo sotto carichi pesanti (corsa, lunga camminata), accompagnato da una sensazione di freddo, raffreddando i piedi.

Quando l'aterosclerosi raggiunge la distribuzione critica, non solo le gambe, ma anche i piedi iniziano a dolere. Tali dolori sono costanti, sono così forti in natura che non vengono nemmeno rimossi dagli antidolorifici. La loro presenza è caratteristica non solo sotto carico, ma anche a riposo.

2. Claudicazione intermittente

Criterio obbligatorio per l'aterosclerosi degli arti inferiori - claudicatio intermittente. Questo sintomo riflette il grado di compromissione delle capacità funzionali dei muscoli delle gambe - i pazienti riportano una grave debolezza delle gambe, accompagnata da dolore quando si cammina a distanze diverse (da 1 km a 20-30 m). Dopo una certa distanza, una persona è costretta a fermarsi e riposare per qualche minuto mentre i muscoli riposano. Dopo di ciò, continua a camminare fino al prossimo attacco di gambe deboli. Questo fenomeno è chiamato claudicatio intermittente.

3. disturbi trofici

Danni alla struttura dei tessuti delle gambe a causa di aterosclerosi e insufficienza arteriosa sono chiamati disturbi trofici. Si applicano a:

  1. pelle delle gambe - diventa pallida, fredda, la crescita dei peli peggiora;
  2. muscoli delle gambe e delle cosce - diventano sottili, riducono il volume e la massa (hypotrophied);
  3. complessi tissutali della pelle, tessuto sottocutaneo, fascia, ossa - ulcere trofiche (ferite non cicatrizzanti) di varie dimensioni (da 1 cm a difetti circolari su tutta la gamba), oscuramento, morte (gangrena) delle dita dei piedi, parte o tutto il piede, nonché le gambe e intero arto.

Grado di aterosclerosi

La divisione dell'aterosclerosi degli arti inferiori nel grado riflette la gravità dei cambiamenti patologici nei tessuti. Più alto è il livello, più difficili sono i sintomi.

Aterosclerosi dei vasi degli arti inferiori: sintomi e trattamento

L'aterosclerosi può colpire tutti i grandi vasi del corpo umano, compresi quelli situati negli arti inferiori. In questo tipo, i patologi attaccano prima i vasi della cavità addominale, e quindi i depositi di colesterolo si diffondono alle arterie tibiale, femorale e poplitea. Lo sviluppo dell'aterosclerosi degli arti inferiori avviene lentamente: dall'inizio delle modifiche all'aspetto dei sintomi primari, occorrono almeno 10-15 anni. La specificità dell'aterosclerosi delle arterie delle gambe non consente di diagnosticare questa malattia solo sulla base delle lamentele del paziente. Inoltre, l'accesso a un medico nella maggior parte dei casi si verifica con cambiamenti irreversibili che non sono quasi suscettibili di trattamento conservativo.

Caratteristiche della malattia motivi

Per la formazione di placche aterosclerotiche nei vasi, è necessaria una combinazione di due processi: distruzione localizzata della superficie interna della parete dell'arteria (intima) e livelli elevati di lipidi pesanti nel sangue. Il verificarsi di lesioni sull'intima provoca una reazione di difesa naturale, durante la quale si forma una macchia di lipoproteina a bassa densità (LDL) nel sito di danno.

Se questo si verifica sullo sfondo di un aumento del livello di LDL nel corpo, la formazione di placca non si ferma. Cresce e copre la maggior parte del lume delle arterie. L'intero processo richiede diversi anni, quindi nella maggior parte dei casi la diagnosi di aterosclerosi degli arti inferiori avviene nella vecchiaia.

Flebologi e cardiologi nominano almeno dieci fattori che influenzano lo stato della parete vascolare e il livello di lipoproteine ​​nel sangue tra le principali cause di aterosclerosi degli arti inferiori. Questi includono:

  • disturbi sistemici endocrini e metabolici che influenzano il tono vascolare, la loro resistenza alla distruzione - diabete mellito, disfunzioni delle ghiandole sessuali e della tiroide, ipertensione;
  • cattive abitudini che portano a frequenti fluttuazioni nel tono delle pareti vascolari - fumo, alcolismo;
  • assunzione di cibo di grassi animali solidi in quantità superiore alle esigenze del corpo;
  • disfunzioni del fegato, in cui sintetizza una maggiore quantità di colesterolo;
  • obesità, che porta ad una diminuzione del tono vascolare e disturbi ormonali, che può anche portare ad un aumento dei livelli di colesterolo.

Gli esperti notano che le manifestazioni nelle donne di arteriosclerosi delle arterie degli arti inferiori sono molto meno comuni che negli uomini. Ciò è dovuto alla specificità del corpo femminile, dal momento che gli estrogeni inibiscono l'attività delle lipoproteine ​​a bassa densità.

I medici non escludono l'influenza sullo sviluppo dell'aterosclerosi delle gambe di fattori indipendenti da una persona: caratteristiche genetiche, anomalie congenite e altre caratteristiche dell'organismo. Tuttavia, i cambiamenti legati all'età hanno l'effetto maggiore: il periodo di insorgenza dei sintomi di aterosclerosi dei vasi delle estremità inferiori e il trattamento della malattia cadono sempre in età avanzata.

Sintomi e fasi della malattia


Nella versione classica, i sintomi dell'aterosclerosi degli arti inferiori hanno un carattere crescente: aumenta con il passaggio della malattia da uno stadio all'altro. Se all'inizio del processo patologico il paziente praticamente non sente i cambiamenti, allora nella fase finale è preoccupato per tutta una serie di sintomi dolorosi.

Quali sintomi ha l'aterosclerosi con complicazioni aterosclerotiche con vari gradi di lesioni alle arterie delle gambe?

  1. Fase preclinica Non ci sono segni premonitori dell'aterosclerosi degli arti inferiori in questa fase dello sviluppo della malattia. I cambiamenti patologici possono essere rilevati solo durante l'esame strumentale dei vasi di questa parte del corpo e durante le analisi del sangue di laboratorio, che indicano una violazione del metabolismo lipidico.
  2. Il secondo stadio, che in medicina è chiamato aterosclerosi non stenotica delle arterie degli arti inferiori. Il lume vascolare è ristretto, ma non critico. Il disagio sotto forma di dolore acuto o rottura alle gambe si verifica dopo una lunga camminata fino a una distanza di circa un chilometro. Dopo una breve pausa, il dolore scompare. Inoltre, si possono osservare scottature e intorpidimento dei piedi con un carico maggiore sulle gambe, crampi notturni.
  3. Ischemico o terzo stadio è caratterizzato da sintomi gravi, quando il dolore si verifica dopo aver attraversato brevi distanze (50-100 m). Spesso la malattia acquisisce caratteristiche più minacciose se le arterie delle gambe sono stenoticizzate, cioè si contraggono fortemente in una piccola area. Questa forma della malattia è accompagnata da pallore delle gambe durante l'esercizio fisico, aumento della sensibilità al freddo, cambiamenti nella pelle: diventa secca, traballante, pallida.
  4. Il quarto stadio dell'aterosclerosi delle arterie degli arti inferiori è accompagnato dai segnali di avvertimento più pronunciati. Il dolore persiste costantemente, aggravato dal minimo sforzo. Andatura paziente strascicata. Ci sono anche cambiamenti esterni: la pelle e le unghie diventano più sottili, fragili e squamose, ulcere trofiche, aree di necrosi (pelle annerita) appaiono sulla caviglia e sul piede. La ragione di tale deterioramento è la stenosi delle arterie delle gambe con blocco completo dei vasi sanguigni con placche aterosclerotiche.

Se non si applica il trattamento dell'aterosclerosi stenosante delle arterie degli arti inferiori nelle fasi 3 e 4, c'è un'alta probabilità di sviluppare la cancrena, seguita dall'amputazione delle gambe.

Poiché la malattia tende ad aumentare gradualmente i sintomi, i pazienti, fino a quando non trovano difficoltà a muoversi anche all'interno delle proprie case, rimandano una visita dal medico. Questo perché la maggior parte dei pazienti è sicura che il dolore alle gambe è una conseguenza della naturale usura del sistema muscolo-scheletrico e non è un segno di un serio problema con i vasi.

Per differenziare la malattia da sola, basta prestare attenzione alla seguente peculiarità: nell'aterosclerosi il dolore proviene da muscoli privi di ossigeno e sostanze nutritive. L'insufficienza vascolare può essere determinata dall'indebolimento dell'impulso sotto il ginocchio. Non si sente affatto, o si sente troppo debole.

Come controllare i vasi delle gambe per l'aterosclerosi? diagnostica

Per diagnosticare l'aterosclerosi delle gambe, vengono utilizzati diversi metodi, tra cui l'assunzione di anamnesi, test di laboratorio di fluidi biologici (sangue) e esami strumentali. All'appuntamento principale, è importante che il medico trovi le informazioni massime sulle condizioni del paziente: età, dieta approssimativa, tempo di comparsa di sintomi sgradevoli, comorbidità. Dopo che l'anamnesi è stata compilata, il medico riferisce il paziente a un esame completo, che include:

  • MRI di arterie che usano una soluzione di contrasto - angiografia MR;
  • esame delle arterie delle gambe su un tomografo multispirale (MSCT) con una soluzione di contrasto;
  • Scansione ad ultrasuoni o duplex delle arterie;
  • misurazione della pressione e dell'impulso nelle arterie periferiche utilizzando attrezzature speciali.

Per chiarire la diagnosi degli arti inferiori, la diagnosi può includere test fisici, durante i quali il medico sarà in grado di valutare il lavoro delle arterie durante l'esercizio. In questo caso, il medico può registrare il cambiamento nella forza della pulsazione sopra e sotto l'articolazione del ginocchio, il grado di cambiamento del colore della pelle sui piedi, così come la durata dei carichi, dopo di che affaticamento e dolore compaiono nelle parti inferiori delle gambe. Questi dati aiutano a valutare oggettivamente le condizioni del paziente e a chiarire il grado di cambiamenti vascolari.

Metodi di trattamento

I pazienti con qualsiasi stadio della malattia sono interessati all'unica domanda: è possibile guarire dall'aterosclerosi degli arti inferiori per sempre o dovranno affrontare sintomi spiacevoli per il resto della tua vita? Gli esperti dicono che il trattamento di questa malattia comporta solo la riduzione dei sintomi e il rallentamento della progressione della malattia attraverso la normalizzazione del metabolismo dei lipidi.

Se il paziente non sa quale medico sta curando l'aterosclerosi, potrebbe lamentarsi con il terapeuta. Dopo l'esame e la diagnosi, la storia medica sarà trasferita al chirurgo vascolare o al neurologo.

Terapia conservativa - Farmaci

Il trattamento più comune per l'aterosclerosi degli arti inferiori è conservativo. Da lui inizia a combattere i depositi di colesterolo. I metodi conservativi sono usati in tutte le fasi:

  • nella fase iniziale, per rallentare la progressione della patologia;
  • allo stadio ischemico, per eliminare i sintomi e rallentare i progressi, così come per prepararsi all'intervento chirurgico;
  • nella fase finale - per alleviare i sintomi e ripristinare il trofismo tissutale.

Per il trattamento dell'aterosclerosi vascolare, i farmaci sono selezionati in base ai cambiamenti esistenti e al quadro clinico:

  • con dolori marcati e una diminuzione della resistenza fisica durante la deambulazione, vengono prescritti derivati ​​purinici che hanno proprietà antipiastriniche, vasodilatatorie e angioprotettive - "pentossifillina", "trental", "cilostazolo" e loro analoghi;
  • con la frequente comparsa di spasmi muscolari, crampi notturni, vengono prescritti spasmolitici - "No-Shpa", "Drotaverina" in pillole o iniezioni;
  • in caso di marcati cambiamenti trofici, comprese le ulcere, i medici raccomandano l'uso di preparati locali per migliorare la nutrizione dei tessuti (Zincteral e suoi analoghi), nonché unguenti contenenti antibiotici e analgesici - Levomekol, Dimeksid, Ofloakin e altri.

Inoltre, gli esperti prescrivono un complesso di farmaci la cui azione è volta a ridurre il rischio di trombosi e migliorare il flusso sanguigno: farmaci anti-trombosi (aspirina, Aspirina-Cardio, Tromboass), anticoagulanti (Warfarin, Eparina in forma orale ed esterna) complessi vitaminici e minerali.

Per la regolazione del metabolismo lipidico e la normalizzazione del colesterolo nel sangue vengono prescritti farmaci con effetti ipolipemizzanti:

  • sequestranti degli acidi biliari - farmaci che regolano l'attività degli enzimi digestivi che aiutano a rallentare la sintesi del colesterolo da parte delle cellule del fegato ("Holysteramin", "Colestipol" e altri);
  • statine per ridurre l'assorbimento di colesterolo dal cibo e dissolvere le placche sulle pareti dei vasi sanguigni ("Atorvastatina", "Fluvastatina" e altri);
  • i fibrati sono farmaci che regolano il metabolismo dei lipidi (Clofibrato e suoi analoghi).

Quasi tutti i farmaci elencati sono incompatibili con l'alcol! Pertanto, durante il loro ricevimento non è raccomandato l'uso di tinture alcoliche, soprattutto se sono destinate alla somministrazione orale.

Trattamento chirurgico

Poiché non è sempre possibile trattare l'aterosclerosi delle arterie degli arti inferiori negli stadi avanzati con metodi conservativi, i metodi chirurgici e minimamente invasivi sono usati per i pazienti con malattia avanzata. La chirurgia endoscopica a basso impatto più comunemente usata:

  • angioplastica a palloncino, durante la quale un dispositivo a forma di palloncino viene introdotto nel lume del vaso e gonfiato;
  • installazione nel lume dell'arteria dello stent - molla tubolare, che trattiene la nave in uno stato espanso;
  • microproteica delle arterie colpite con parti artificialmente create dei vasi;
  • endarterectomia, che è la rimozione della parte interessata della nave, seguita da cucitura ai bordi.

L'angioplastica con stent e palloncino viene eseguita in anestesia generale o anestesia locale a seconda delle condizioni del paziente. Le manipolazioni vengono eseguite sotto il controllo di attrezzature speciali e videocamere in miniatura, che vengono inserite nell'arteria dell'arto inferiore attraverso una puntura e sono avanzate ai fuochi dell'aterosclerosi.

Non meno popolare è lo smistamento delle navi degli arti inferiori. Il metodo è utilizzato per la stenosi vascolare con aterosclerosi. Rappresenta la creazione di un canale artificiale per bypassare la parte più ristretta della nave. Per l'intervento con uno shunt, l'operazione viene eseguita in anestesia generale utilizzando attrezzature speciali.

Metodi innovativi come il trattamento laser per l'aterosclerosi degli arti inferiori sono utilizzati in diversi modi:

  • nella fase iniziale viene eseguita la coagulazione laser delle vene degli arti inferiori, in cui si formano tasche e trombi, complicando il corso dell'aterosclerosi;
  • durante la formazione delle ulcere trofiche, il laser viene utilizzato per rimuovere i tessuti necrotici, nonché per stimolare la rigenerazione;
  • Quando compare un sito di necrosi sui piedi e sui piedi, la terapia laser viene utilizzata per ripristinare la circolazione sanguigna e asportare i tessuti morti.

Nei casi gravi, quando la necrosi tissutale nell'aterosclerosi degli arti inferiori è complicata dalla cancrena, la gamba viene amputata. Questo metodo viene utilizzato solo negli stadi finali della malattia, quando altri metodi non sono efficaci.

prevenzione

Il ruolo della profilassi nell'aterosclerosi degli arti inferiori non è meno significativo del trattamento completo tempestivo con i farmaci. Con il suo aiuto, è possibile frenare la progressione della malattia e prevenire le complicanze. Le misure preventive obbligatorie includono i seguenti punti:

  1. Cambiamento nella dieta. Poiché l'aterosclerosi nella maggior parte dei casi si sviluppa sullo sfondo dei disturbi del metabolismo lipidico e un eccesso di lipoproteine ​​ad alta densità, si raccomanda di escludere dal menu alimenti con un alto contenuto di grassi solidi. Questi includono carni grasse, strutto, burro e margarina, varie salse a base di maionese. Anche il consumo di salsicce, sottoprodotti e paté dovrebbe essere ridotto. Il menu dovrebbe essere dominato da varietà alimentari di carne e pesce, verdure fresche e bollite, frutta e bacche, pane integrale e cereali. Anche i latticini a basso contenuto di grassi saranno utili.
  2. Rifiuto di cattive abitudini. Il fumo e l'alcolismo gettano le basi per la formazione di depositi di colesterolo, influenzano negativamente lo stato dei vasi sanguigni e i processi metabolici. Pertanto, dovrebbero essere prima abbandonati.
  3. Attività moderata Nonostante il disagio alle gambe, il movimento dovrebbe diventare una parte indispensabile della vita del paziente. Al fine di non provocare l'ipossia acuta dei tessuti, è necessario impegnarsi in dosaggio, e quando appare la fatica, riposare. Particolarmente utile per le classi di aterosclerosi in piscina.
  4. Trattamento di malattie concomitanti comuni negli anziani: diabete, ipertensione e altri. Queste patologie influenzano in modo estremamente negativo i vasi degli arti inferiori e possono complicare ulteriormente il decorso dell'aterosclerosi. La terapia complessa e il rispetto di tutte le raccomandazioni del medico curante contribuiranno a prevenire complicazioni potenzialmente letali.

Ridurre il rischio di complicazioni nell'aterosclerosi delle gambe aiuterà un'igiene accurata delle gambe, l'osservanza di cure speciali durante il taglio delle unghie. È importante ricordare che anche una piccola ferita può essere una fonte di infezione. I tessuti che non hanno ossigeno e sostanze nutritive non possono resistere completamente agli agenti patogeni, quindi è importante aiutarli:

  • lavare accuratamente il piede almeno 2 volte al giorno;
  • elaborare lo spazio tra le dita con antisettici;
  • tagliare le unghie con uno strumento sterile;
  • elaborare i piedi dopo il pedicure con soluzioni antisettiche.

Inoltre, le scarpe leggere e larghe dovrebbero essere selezionate in modo che non si strofini i piedi mentre cammina, ed eviti anche ferite lievi agli arti inferiori.

complicazioni

La complicanza più comune della malattia è l'occlusione (blocco, trombosi) dei vasi delle gambe. Questa condizione è irta di conseguenze ancora più pericolose: cancrena, embolia dell'arteria polmonare. Nel primo caso, il paziente deve affrontare l'amputazione della gamba malata. Nel caso di embolia polmonare, esiste una possibilità di morte improvvisa a causa di edema polmonare. Pertanto, è importante riconoscere i segni di un blocco completo nel tempo:

  • intenso dolore alla gamba sullo sfondo del suo pallore atipico (come se il piede fosse fatto di cera);
  • mancanza di polso nella gamba;
  • la paralisi, l'incapacità di controllare l'arto inferiore, si basano su di esso;
  • perdita della sensazione della gamba nella posizione sotto la posizione del trombo.

Con la comparsa di tali sintomi, è necessario consegnare urgentemente il paziente alla clinica più vicina, assicurando il riposo dell'arto inferiore. Esistono due metodi per eliminare l'occlusione: conservativa (somministrando disaggregati per via endovenosa, fibrinolitici e trombolitici) o chirurgica (endoarterectomia, trombectomia e altri metodi).

Se, a causa dell'occlusione acuta o dell'aterosclerosi stenosante pigra, si è sviluppata la cancrena, il medico in molti casi decide di amputare l'arto interessato per prevenire la sepsi (il cosiddetto avvelenamento del sangue con veleni necrotici).
n
Quasi tutte le complicazioni elencate sono le conseguenze di non trattare l'aterosclerosi degli arti inferiori o di ignorare le raccomandazioni del medico curante. Al fine di prevenire il loro verificarsi, è sufficiente seguire una dieta e assumere farmaci prescritti da uno specialista, oltre a sottoporsi periodicamente a esami, che aiuteranno a identificare i processi che predispongono a complicazioni e in tempo per eliminarli.

Aterosclerosi delle arterie degli arti inferiori - cause, diagnosi e trattamento

L'aterosclerosi delle arterie degli arti inferiori è una pericolosa patologia vascolare che si sviluppa prevalentemente nella vecchiaia. Nella fase iniziale, la malattia non mostra sintomi caratteristici, nei casi avanzati l'amputazione degli arti può essere necessaria per prevenire gravi complicanze.

Un esame tempestivo ai primi segni di aterosclerosi delle arterie consentirà al medico di prescrivere un efficace ciclo conservativo di terapia per il paziente.

Cos'è l'arteriosclerosi?

Le arterie invariate di qualsiasi parte del corpo hanno un tale lume che assicura il libero movimento del sangue e, di conseguenza, l'approvvigionamento di tessuto.

Il restringimento aterosclerotico delle arterie principali delle estremità è una conseguenza dell'accumulo di grassi sulle pareti interne. Le placche formate vengono dapprima fissate nello spazio intercellulare, questo stadio di sviluppo della patologia viene solitamente indicato con il termine "punto grasso".

I cambiamenti che si verificano in questa fase possono ancora essere fermati, ma tali placche sono spesso rilevate per caso durante l'esame delle navi.

A poco a poco, le placche aterosclerotiche diventano più grandi, e questo porta al fatto che il diametro dei vasi diventa più piccolo e, di conseguenza, l'afflusso di sangue fisiologico è disturbato. La mancanza di ossigeno e sostanze nutritive provoca una diminuzione dell'elasticità delle navi colpite, la loro maggiore fragilità e cambiamenti nei tessuti adiacenti.

A poco a poco, il calcio si accumula all'interno della piastra grassa, diventa difficile. L'aterocalcinosi riduce in modo significativo l'apporto di sangue, a causa dell'ipossia, si verifica la necrosi del tessuto. C'è anche il pericolo di un possibile sfondamento dalle sezioni terminali della placca di un coagulo di sangue, che può ostruire una grande arteria e causare cambiamenti irreversibili.

L'aterosclerosi stenosante delle arterie degli arti inferiori è più comune tra i pazienti anziani di età superiore a 60 anni, ma la malattia viene raramente diagnosticata nei giovani sotto i 40 anni di età. Gli uomini sono ammalati quasi 8 volte più spesso delle donne e il fumo a lungo termine svolge un ruolo importante nel restringimento dei vasi sanguigni e nella deposizione delle placche nelle arterie.

Cause di malattia

L'aterosclerosi stenosante delle arterie principali degli arti inferiori si verifica sotto l'influenza di vari fattori che provocano la malattia.

La probabilità di sviluppare patologia aumenta nelle persone:

  1. Con predisposizione ereditaria. Insieme ai geni, vengono trasmesse le caratteristiche del metabolismo lipidico nel corpo, gli ormoni, la struttura delle pareti arteriose, la specificità dell'immunità, che influenza il tasso di aterosclerosi.
  2. Con cattive abitudini La sigaretta nicotina è dotata di un effetto aterogenico, ma in aggiunta, il fumo porta allo spasmo dei vasi sanguigni, e questo è ciò che peggiora il flusso sanguigno e fa sì che il colesterolo povero rimanga nelle arterie. L'alcol in grandi quantità e le droghe non sono meno dannose per il corpo, cambiano anche molto rapidamente il normale funzionamento della parete vascolare. D'altra parte, l'uso di alcol di alta qualità nella quantità più piccola è considerato la prevenzione della deposizione di placca all'interno delle navi.
  3. Con malattie concomitanti. L'aterosclerosi degli arti inferiori è difficile per il diabete mellito, i pazienti con questa diagnosi di placche di colesterolo si formano molto rapidamente. Il gruppo di rischio comprende quelli che sono ammalati da molto tempo con ipertensione arteriosa e ipotiroidismo della tiroide.
  4. L'obesità.
  5. Con insufficiente attività fisica. L'ipodynamia contribuisce al ristagno del sangue negli arti inferiori, cioè, vengono create condizioni idonee per il posticipo del colesterolo.
  6. Con lo stress psico-emotivo protratto o spesso ricorrente.
  7. Nei processi infiammatori nelle grandi arterie.

Il rischio di aterosclerosi aumenta con l'età, e più i fattori provocatori agiscono sul corpo umano, maggiore è la probabilità di danno vascolare.

Si nota che l'aterosclerosi delle arterie degli arti spesso inizia a svilupparsi dopo un intenso congelamento, gravi lesioni, interventi addominali.

Le principali manifestazioni della malattia

Con un'attenta attenzione alla loro salute, anche i sintomi iniziali dell'aterosclerosi delle estremità possono essere sospettati da soli.

Si consiglia di analizzare il sondaggio in breve tempo se vengono registrate le seguenti modifiche:

  • Prurito e periodici pelle d'oca nelle gambe. Spesso, i pazienti determinano la somiglianza di questi sintomi con quelli che appaiono dopo prolungata estrusione dell'arto. Ma il disagio alle gambe durante l'aterosclerosi avviene senza cause concomitanti.
  • Sensazione di freddo nell'arto colpito. Questa caratteristica è stata osservata nelle stagioni calde dell'anno.
  • Pallore della pelle.
  • Riduzione di grasso e muscoli nelle gambe, nelle cosce, nei piedi. La degenerazione del tessuto è associata ad una mancanza di nutrienti e ossigeno.
  • Peeling della pelle, crepe nelle gambe, decolorazione delle unghie. Sullo sfondo dell'aterosclerosi, spesso si sviluppano malattie fungine.
  • Perdita di capelli sulle gambe senza successiva ricrescita dei capelli. Questo cambiamento è anche associato a processi degenerativi nella pelle.
  • Pain. All'inizio, le sensazioni dolorose compaiono durante lo sforzo fisico, nella fase iniziale appare una "claudicatio intermittente". Nei casi avanzati, il dolore può essere a riposo.
  • L'aspetto di una tintura color borgogna della pelle dei piedi e delle gambe. L'oscuramento indica la trombosi ed è un precursore della necrosi.
  • Ulcere trofiche e non cicatrizzate sulle gambe, più spesso si formano nella zona del piede.
  • Cancrena. La necrosi tissutale si verifica nell'ultimo stadio di aterosclerosi e una complicazione più rapida si verifica nelle persone con diabete e in una serie di altre patologie concomitanti.

Classificazione della patologia

Classificare la malattia in base ai cambiamenti nelle arterie e nei sintomi della malattia.

Ci sono 4 stadi di patologia:

  • Il primo stadio è preclinico. In questa fase si verifica la lipoidosi, un cambiamento totale nel metabolismo del grasso, che si manifesta con la comparsa di una zona grassa nelle arterie. Il dolore alle gambe si verifica solo dopo aver camminato per una distanza considerevole o dopo un serio esercizio fisico, con particolare attenzione agli arti inferiori. Dopo il riposo il dolore passa.
  • Nella seconda fase della patologia, il dolore agli arti appare dopo aver superato la distanza di 250-1000 metri a piedi.
  • Nella terza fase, l'ischemia raggiunge un valore critico. Il dolore agli arti si alza dopo aver superato i 50-100 metri.
  • Il quarto stadio è la fase di comparsa di ulcere e necrosi con possibile cancrena successiva. Una persona avverte un forte dolore e fastidio alle gambe anche durante la notte durante il riposo.

diagnostica

Un medico esperto può già sospettare una lesione nelle arterie degli arti inferiori durante l'esame di un paziente. L'attenzione è rivolta alla colorazione della pelle, atrofia tissutale e pulsazione delle arterie.

Per una diagnosi accurata prescritta:

  • Angiografia. Questo è il metodo strumentale più accurato per lo studio dei cambiamenti nei vasi sanguigni. In primo luogo, un agente di contrasto viene iniettato nell'arteria della coscia e quindi viene presa una radiografia dell'arto. L'angiografia consente di determinare tutti i punti di vasocostrizione e la presenza di una rete arteriosa di bypass. Poiché questa procedura è invasiva, non viene eseguita in caso di grave malattia renale e in caso di intolleranza ad un agente di contrasto (iodio).
  • Ecografia Doppler - una tecnica in grado di rilevare la posizione dei restringimenti nel 95% dei casi.
  • Tomografia computerizzata
  • Esami del sangue per la determinazione del colesterolo cattivo e del tempo di coagulazione.

La diagnosi e il grado di lesione aterosclerotica vengono stabiliti solo dopo la valutazione di tutti i dati dell'indagine. Il trattamento è selezionato in base alle patologie identificate.

trattamento

Se il paziente è fortunato e la patologia viene stabilita nella fase iniziale di sviluppo, quindi per prevenire ulteriori cambiamenti e per neutralizzare i disturbi esistenti, potrebbe essere necessario escludere l'influenza di fattori provocatori sul corpo.

  • Prima di tutto, smetti di fumare;
  • Mangia in modo che il corpo diventi il ​​più piccolo grasso animale possibile, che è una fonte di colesterolo dannoso;
  • Per perdere peso, se ci sono chili in più;
  • Non permettere un aumento della pressione sanguigna superiore a 140 mm Hg. Articolo;
  • Rafforza l'attività fisica. Le imbarcazioni a piedi sono utili per camminare, andare in bicicletta, nuotare, a casa possono essere praticate su una cyclette;
  • Per il trattamento di malattie croniche. Se c'è il diabete, è necessario mantenere costantemente un livello normale di glucosio nel sangue.

Il trattamento dell'aterosclerosi stenosante delle arterie degli arti inferiori nella seconda e nelle successive fasi della patologia è suddiviso in conservativo, minimamente invasivo e chirurgico.

Principi del trattamento conservativo

I metodi di trattamento conservativi includono farmaci e fisioterapia. I corsi per l'assunzione di farmaci appositamente selezionati in base ai cambiamenti identificati sono progettati per 1,5-2 mesi, devono essere ripetuti fino a 4 volte l'anno.

Dei farmaci utilizzati principalmente:

  • Disaggregants, cioè i mezzi che impediscono la formazione di coaguli di sangue. Il disaggregante più famoso è l'aspirina.
  • Farmaci che migliorano le proprietà fluide del sangue. È reopoliglyukin (somministrato per via endovenosa in ospedale) e pentossifillina.
  • Antispastici. L'azione di questi farmaci mira a ridurre il restringimento dei vasi sanguigni, che migliora il flusso sanguigno.
  • Gli anticoagulanti sono prescritti per il decompensation.

Viene mostrato lo scopo delle statine per la normalizzazione del colesterolo nel sangue. Quando l'aterosclerosi viene spesso utilizzata e preparazioni enzimatiche, come la malattia nella maggior parte dei casi accompagnata da cambiamenti nel pancreas.

Alcuni farmaci devono essere bevuti una volta, altri vengono usati periodicamente, in alcuni casi i farmaci devono essere presi per tutta la vita. Le caratteristiche della selezione dei regimi di trattamento dipendono dallo stadio della patologia e delle malattie correlate.

Tecniche di trattamento minimamente invasive

Metodi innovativi di trattamento dei pazienti con aterosclerosi degli arti inferiori - dilatazione del palloncino, angioplastica, stenirazione delle arterie colpite. Queste procedure minimamente invasive ripristinano il flusso sanguigno senza un intervento chirurgico esteso.

Esse vengono eseguite con l'ausilio di attrezzature speciali, il periodo di riabilitazione richiede poco tempo e il paziente può riprendersi a casa.

Trattamento chirurgico

Non sempre è possibile applicare tecniche minimamente invasive. Se le aree bloccate dei vasi sono grandi, è necessario un intervento chirurgico per ripristinare la circolazione sanguigna. Al paziente viene offerto un tipo di operazione:

  • Protesi di una porzione modificata della nave con un materiale sintetico.
  • Lo smistamento è la creazione di un canale artificiale che permetterà al sangue di circolare attraverso il percorso del circuito, se necessario.
  • Trombendarterectomia: eliminazione delle placche aterosclerotiche nei vasi.

Nei casi in cui viene diagnosticata la cancrena e non ci sono condizioni per il ripristino della circolazione sanguigna, è necessaria l'amputazione degli arti. Questa operazione è assegnata per salvare la vita del paziente.

Usando metodi popolari

Le ricette della medicina tradizionale sono inutili per l'aterosclerosi, se non si usano medicine prescritte da un medico. Ma vari decotti di erbe, bagni speciali, tinture aiutano a migliorare le condizioni dei vasi sanguigni e della composizione del sangue e ad aumentare la resistenza generale del corpo.

  • Brodi di ippocastano, luppolo ordinario. Queste erbe aumentano la circolazione sanguigna.
  • Bagni di ortica Il loro uso migliora la microcircolazione e aiuta a ridurre il disagio durante l'aterosclerosi.
  • Droga da aglio. 10 spicchi d'aglio devono essere puliti, pestati e versare un bicchiere di olio vegetale non raffinato. Infondere la miscela dovrebbe essere un giorno, dopo di che può essere trattato. Per trattare un cucchiaino di olio d'aglio mescolato con un cucchiaio di succo di limone appena spremuto, bere il farmaco tre volte al giorno.

Assicurati di seguire una dieta. Si raccomanda di mangiare più frutta e verdura, pompelmo, melone, viburno, noci, formaggio, pesce grasso sono utili nell'aterosclerosi. Va sempre ricordato che il consumo di burro, carne grassa, salsicce, torte, sottoprodotti, muffin, maionese grasso nell'aterosclerosi dovrebbe essere quasi completamente eliminato.

Il rispetto della dieta non solo restituirà l'elasticità dei vasi, ma avrà anche un effetto positivo sullo stato dell'intero organismo. È necessario e bere di più, l'uso di acqua pura, composte, tè verde o tè con limone, decotti di alcuni rimedi a base di erbe è utile.

Sintomi e trattamento dell'aterosclerosi degli arti inferiori

L'aterosclerosi degli arti inferiori è una malattia comune, piuttosto insidiosa e molto pericolosa. I segni principali che caratterizzano l'aterosclerosi delle gambe cominciano ad apparire già nella fase di mancanza di flusso sanguigno. È quindi estremamente importante rispondere alla domanda su come trattare l'aterosclerosi dei vasi degli arti inferiori. Inoltre, è necessario capire che l'identificazione delle cause e la determinazione dei sintomi della malattia possono spingere per un trattamento tempestivo.

Cause della malattia

Il normale funzionamento di tutti gli organi e tessuti del corpo è assicurato grazie al costante apporto di sangue. I vasi sono collegati a tutti i tessuti. Se il lume di questi vasi è pulito e non contaminato, gli organi ricevono una quantità sufficiente di ossigeno e sostanze nutritive per funzionare.

Ma con l'aterosclerosi, il colesterolo si accumula sulle pareti dei vasi sanguigni, a cui appare l'infiammazione.

Se questo viene ripetuto sistematicamente, le placche aterosclerotiche appaiono su questo sito, che vengono inviate al lume dei vasi. Se la placca si rompe, appare un trombo, che rallenta in modo significativo il flusso sanguigno. Dopo un po 'di tempo, le placche iniziano ad acquisire pietrosità a causa dei sali di calcio. Pertanto, le arterie non sono più elastiche e non possono più compensare il flusso sanguigno a causa del restringimento del lume.

In base ai suddetti processi, le conseguenze potrebbero essere le seguenti:

  • restringimento del lume delle arterie, che comporta un blocco completo di loro;
  • livello insufficiente di flusso di sangue agli arti inferiori;
  • ridotta funzionalità delle gambe;
  • il verificarsi di gangrena e morte dei tessuti a seguito di una violazione dei processi trofici nei tessuti.

Vale la pena notare che il corpo è sempre compensato per la mancanza di flusso di sangue attraverso la formazione di piccoli vasi nelle arterie principali. Ma ciò accade solo con il lento sviluppo delle lesioni aterosclerotiche delle arterie degli arti inferiori. Se la malattia progredisce rapidamente, allora il corpo non ha il tempo di produrre nuovi vasi.

Nella maggior parte dei casi, la malattia colpisce i rappresentanti del sesso più forte. Un ruolo importante qui è giocato da fattori di ereditarietà e predisposizione genetica.

Per quanto riguarda la differenziazione dell'età, si può notare che con l'età il rischio della malattia aumenta solo.

Fino a 40 anni di arteriosclerosi delle arterie degli arti inferiori è un fenomeno abbastanza raro. I fattori di rischio includono:

  • il fumo;
  • frequenti casi di ipotermia;
  • disordini metabolici;
  • mangiare cibi che contengono un'alta percentuale di colesterolo e grassi facilmente digeribili;
  • diabete;
  • l'alcolismo;
  • ipertensione;
  • uso frequente di caffè o tè forti.

I suddetti fattori aumentano solo il rischio della malattia, la cui manifestazione può manifestarsi nella fase iniziale. E prima è stato trovato, più efficace sarà il trattamento.

Segni di malattia

I sintomi di aterosclerosi vascolare segnalano se stessi anche nella fase iniziale. È necessario identificarli correttamente solo per trovare il trattamento giusto. Pertanto, i segni di aterosclerosi sono:

  • sensazione di freddezza alle gambe e ai piedi;
  • costante sensazione di freddo;
  • pallore della pelle degli arti inferiori;
  • pelle d'oca, intorpidimento delle estremità;
  • volume della gamba inferiore;
  • riduzione dei peli sulle gambe, aumento della crescita dei capelli in generale;
  • la presenza di dolore alle gambe come quando si cammina e si riposa;
  • la comparsa di arrossamento con gonfiore e scurimento delle dita degli arti inferiori;
  • la comparsa di ferite alle gambe;
  • cancrena.

Nell'aterosclerosi degli arti inferiori, molte persone trovano i sintomi in sé stessi, ma solo il medico curante può interpretare correttamente questi segni.

E anche questo ha le sue sfumature. Il fatto è che l'aterosclerosi delle arterie degli arti inferiori ha una natura persistente dei sintomi che si presentano. Diventano più forti con il tempo. Ma se i segni cominciano ad accumularsi, allora questo può essere un serio motivo di preoccupazione e chiedere aiuto a un'istituzione medica.

Fasi dello sviluppo della malattia

La classificazione della malattia si basa sulla localizzazione del processo infiammatorio nei vasi. In base al livello di danno alle arterie principali, ci sono tali fasi:

  1. Occlusione di alto livello che colpisce l'aorta, le arterie femorali e iliache.
  2. L'occlusione è media, che è legata alle arterie del vitello e popliteo.
  3. Occlusione di basso livello, che si riferisce alle arterie del piede e della parte inferiore della gamba.

Se, tuttavia, l'aterosclerosi viene classificata in base al grado di insorgenza delle violazioni, è possibile distinguere:

  • dolore che si verifica quando si cammina a una distanza superiore a 1 km;
  • debolezza alle gambe e dolore che si verifica durante lo sforzo, che fa sì che una persona si fermi per eliminare una sensazione spiacevole;
  • dolore a riposo;
  • oscuramento delle dita degli arti inferiori e cancrena dei tessuti.

Gli ultimi 2 stadi sono spesso chiamati ischemia critica. In queste fasi, è comunque possibile prendere una serie di misure per salvare gli arti inferiori. Tuttavia, questo dovrebbe essere fatto il più rapidamente possibile.

Metodi di trattamento

Prima di iniziare il trattamento, è necessario diagnosticare. Questo viene effettuato al minimo sospetto del possibile sviluppo della malattia. Il sondaggio comprende i seguenti passaggi:

  • palpazione del polso negli arti inferiori;
  • duplex angioscanning e dopplerography (ultrasuoni);
  • esame angiografico e reovasografia;
  • analisi biochimica del sangue per la presenza di lipidi in esso;
  • capillaroscopia;
  • studi delle caratteristiche delle proprietà di coagulazione del sangue.

Nell'aterosclerosi delle arterie degli arti inferiori, il trattamento deve iniziare il più presto possibile. Allo stesso tempo, dovrebbe essere basato sull'uso di metodi medici, interventi chirurgici e normalizzazione dello stile di vita. È molto importante aderire a tutti e tre i punti per affrontare efficacemente la malattia e i sintomi progressivi. Questo è l'unico modo per evitare il ripetersi della malattia e il suo ulteriore sviluppo. Il trattamento completo dell'aterosclerosi degli arti inferiori deve contenere:

  • evitare le cattive abitudini (bere e fumare, abusare di caffè forte);
  • limitando l'effetto del freddo sulle gambe;
  • normalizzazione della dieta, perché è necessario escludere da essa prodotti ricchi di grassi animali (il cibo deve essere cotto a vapore e la dieta deve essere reintegrata con prodotti vegetali);
  • assumere farmaci che non consentono al colesterolo di accumularsi sulle pareti dei vasi sanguigni (ad esempio, Atoris e Atorvastatina);
  • uso regolare di farmaci che fluidificano il sangue (Aspirina, Cardiomagnile, Warfarin);
  • Procedure permanenti per infusioni endovenose, compresi i preparati vascolari, tra cui l'eparina occupa un posto speciale;
  • chirurgia, che implica la rimozione delle placche aterosclerotiche, l'espansione dei vasi ristretti dall'area e la loro completa sostituzione con quelli artificiali.

È possibile curare l'aterosclerosi dei vasi della gamba se tutte le istruzioni del medico sono seguite.

Metodi tradizionali di trattamento

Particolare attenzione tra i metodi di cura della malattia deve essere data ai rimedi popolari, poiché è su di loro che fanno affidamento le persone comuni. Nell'aterosclerosi degli arti inferiori, il trattamento con i farmaci non è sempre efficace e accettabile per i pazienti, poiché i prezzi dei farmaci potrebbero essere troppo alti. Pertanto, preparazioni popolari a prova di tempo vengono in soccorso. Ricette tramandate di generazione in generazione.

Una delle ricette consiste dei seguenti componenti:

  • 20 g di ippocastano;
  • Luppolo ordinario di 45 g;
  • 35 g di granchio di cartamo;
  • acqua (nella proporzione di 200 g di liquido per 2 g di miscela).

Per preparare la tintura è necessario combinare tutte le erbe insieme. Quindi versare l'acqua bollente sul composto. Quindi, insistere per 3 ore. Prendi una tintura di mezza tazza una volta al giorno.

Per preparare il seguente decotto, è necessario preparare i seguenti ingredienti:

  • 1 cucchiaino fiori di camomilla;
  • 1 cucchiaino Mignonette;
  • 1 cucchiaino piantaggine;
  • 1 cucchiaino erba di San Giovanni;
  • 1 bicchiere d'acqua;
  • 1 cucchiaino salvia.

Per cucinare, è necessario combinare tutti gli ingredienti. Successivamente, versare il composto con acqua calda. Insistere durante il giorno in un luogo buio. Il brodo viene utilizzato per le applicazioni degli arti inferiori al mattino e alla sera. Lavare accuratamente i piedi prima di eseguire la procedura.

Per la terza ricetta richiederà 1 cucchiaio. l. oliva e 1 cucchiaio. l. olio di olivello spinoso. Entrambi i componenti devono essere miscelati e quindi sfregati nella pelle. Usare mezzi tra 3 settimane.

I rimedi popolari attirano le persone non solo per la loro efficacia, ma anche per la semplicità degli ingredienti che vengono utilizzati. Ad esempio, una ricetta a base di semi di aneto è popolare. Per questo, 1 cucchiaio. l. l'aneto dovrebbe versare acqua bollente. Insistere per diverse ore. Quindi, prendi un decotto di semi 4 volte al giorno per 1 cucchiaino.

C'è anche una ricetta che contiene 20 g di devyasila radice, 100 ml di propoli e la stessa quantità di alcol. La radice dell'Elecampan deve essere schiacciata e posta in una bottiglia con vetro scuro. Successivamente, riponi il contenitore in un luogo buio per 20 giorni. Successivamente, aggiungere la tintura di propoli. Prendi il prodotto finito 30 gocce 3 volte al giorno.

Se c'è una corteccia di cenere di montagna, puoi preparare un rimedio piuttosto efficace nella lotta contro l'aterosclerosi degli arti inferiori. Per fare questo, prendere 400 g di corteccia e versare 1 litro di acqua bollita. Quindi, cuocere per 2 ore. Dopo lo sforzo, utilizzare una garza e raffreddare. Per trattare l'aterosclerosi degli arti inferiori, prendendo un decotto prima di mangiare.

Vale la pena notare che tutte le ricette di cui sopra sono le più popolari ed efficaci, provate dalle persone. Ma un approccio non convenzionale al trattamento dell'aterosclerosi delle gambe dovrebbe essere coordinato con il medico, in quanto alcuni ingredienti potrebbero influire negativamente sulla salute.

Pubblicazioni Sul Trattamento Delle Vene Varicose

Gemo platino (soluzione per le emorroidi) - istruzioni per l'uso, composizione e recensioni del farmaco

Oggi il mercato farmaceutico offre una vasta selezione di vari farmaci che sono abbastanza efficaci nel trattamento delle emorroidi.

Cosa non può essere con la tromboflebite?

Il trattamento della trombosi viene eseguito in modo completo. I farmaci sono prescritti, la chirurgia viene eseguita. Grande attenzione durante il trattamento viene data alla regolazione della nutrizione.