Che cos'è l'ipotensione, le sue cause, i sintomi e il trattamento

Bassa pressione sanguigna, che i medici chiamano ipotensione, può essere un sintomo che accompagna varie malattie. Anche questa condizione può essere considerata come una patologia indipendente provocata da alcuni fattori. Di seguito consideriamo quale sia l'ipotensione arteriosa, le cause del suo sviluppo, i sintomi principali, il trattamento e le possibili complicanze.

Il concetto di ipotensione arteriosa

L'ipotensione è una condizione patologica comune che si manifesta come una misura regolare e persistente del tonometro inferiore a 100/60 mm. Hg. Art. Questa malattia può svilupparsi in persone di diverse età, dai bambini agli anziani. Nell'ICD-10 di questa patologia, viene assegnato il codice I 95.

Importante: gli specialisti si riferiscono all'ipotensione arteriosa alla categoria delle malattie polietiologiche. Ciò significa che una pressione ridotta può svilupparsi sotto l'influenza simultanea di vari fattori (fisiologici, patologici).

La sintomatologia della patologia in esame è piuttosto specifica. Per la maggior parte delle persone, questa condizione è accompagnata da forti capogiri, alterata acuità visiva, svenimento, costante sonnolenza. Per una diagnosi accurata, è necessario condurre un monitoraggio giornaliero della pressione arteriosa.

Classificazione e forme

La malattia può manifestarsi in tali forme:

  • affilato. Questa forma di patologia è pericolosa e si sviluppa a causa di una reazione anafilattica, avvelenamento, rottura del cuore, improvvisa perdita di sangue. Lo sviluppo di questo stato si verifica in pochi minuti, ore, è accompagnato da una violazione del flusso sanguigno;
  • cronica. Lo sviluppo di questa forma è graduale, tutti i sistemi del corpo non reagiscono bruscamente a una diminuzione della pressione. Durante il lungo periodo della malattia, si sono già adattati alla costante diminuzione della pressione sanguigna. Il più delle volte l'ipotensione cronica si verifica in persone che vivono in condizioni climatiche avverse (nord, tropici). I medici diagnosticano anche questa forma della malattia negli atleti. Ciò è dovuto al fatto che a causa di carichi pesanti, il corpo viene ristrutturato (il muscolo cardiaco si restringe meno frequentemente, che è la causa dell'ipotensione).

Tenendo conto del fattore eziologico, è comune distinguere tali forme di ipotensione:

  • fisiologica;
  • primaria;
  • secondario (sintomatico).

La forma fisiologica è la presenza della predisposizione genetica di un paziente, gli sport professionali. È anche osservato nei residenti di subtropicali, altopiani.

L'ipotensione primaria è considerata una malattia indipendente. Secondo gli esperti, in quasi tutti i casi, il paziente ha distonia neurocircolatoria (VVD). Questo tipo di malattia si sviluppa a causa di grave stress, costante affaticamento, mancanza di sonno, traumi psicologici, shock e uso di medicinali.

L'ipotensione secondaria agisce come un sintomo di un'altra patologia. Gli specialisti hanno fornito un elenco di malattie per le quali è possibile osservare la bassa pressione sanguigna:

  • ulcera gastrica;
  • insufficienza cardiaca;
  • neoplasie;
  • infezione;
  • osteocondrosi del rachide cervicale;
  • disturbi della ghiandola tiroidea.

Un elenco più completo è riportato nella sezione sulle cause della bassa pressione.

Come un tipo distinto di ipotensione, i medici considerano l'ipertensione ortostatica (posturale), che si verifica quando una persona cambia improvvisamente la sua posizione, quando si sposta in una posizione verticale da una orizzontale. Di solito ha una gravità moderata e non dura a lungo.

motivi

Una bassa pressione può verificarsi sotto l'azione simultanea di diversi fattori. Per provocare l'ipotensione può:

  • distonia neurocircolatoria (vegetativa-vascolare) (questa condizione in quasi l'80% dei casi porta ad una diminuzione della pressione sanguigna);
  • dieta rigorosa, completo rifiuto di mangiare;
  • trauma psicologico;
  • ipovitaminosi (il più delle volte una diminuzione della pressione provoca una mancanza di vitamine C, B, E).

Gli elenchi separati dovrebbero considerare le cause patologiche e non patologiche della bassa pressione.

Le ragioni patologiche considerano:

  • infezione;
  • malattie cardiache;
  • sanguinamento;
  • malattie neurologiche;
  • prendendo alcuni farmaci (antidolorifici, antidepressivi).

Le ragioni non patologiche per la pressione bassa includono:

  • età;
  • la presenza di febbre;
  • osservanza del riposo a letto per lungo tempo;
  • fare sport;
  • la gravidanza;
  • passaggio da una posizione prona a una posizione eretta.

Le cause dell'ipotensione arteriosa secondaria sono molto maggiori. Sono rappresentati da tali condizioni patologiche:

  • l'anemia;
  • sindrome di dumping;
  • massiccia perdita di sangue;
  • ulcera allo stomaco;
  • patologie cardiovascolari (cardiomiopatia, aritmia, miocardite);
  • ipotiroidismo;
  • diabete;
  • cirrosi, epatite cronica;
  • osteocondrosi del rachide cervicale;
  • malattie del pancreas;
  • lesione del midollo spinale;
  • neoplasie maligne e benigne;
  • reazioni allergiche;
  • malattie metaboliche;
  • sepsi;
  • disidratazione, avvelenamento acuto;
  • Sindrome di Guillain-Barre, morbo di Parkinson;
  • porpora trombocitopenica;
  • shock anafilattico;
  • emorragia interna.

Sintomi di ipotensione arteriosa

L'ipotensione arteriosa può avere un quadro clinico piuttosto diversificato, a seconda della natura del decorso della malattia. L'ipotensione di una specie fisiologica procede spesso senza segni marcati. Il paziente non prova quasi disagio.

Se si sviluppa la forma acuta di ipotensione, il paziente presenta i seguenti sintomi:

  • pallore della pelle;
  • andatura sconcertante;
  • forti capogiri (frequenti convulsioni);
  • ansia;
  • svenimento;
  • irritabilità;
  • aumento della sensibilità meteorologica;
  • violazione dell'acuità visiva (cortometraggio minore).

Nella forma cronica di ipotensione arteriosa, il paziente presenta i seguenti sintomi:

  • deterioramento della memoria;
  • debolezza, stanchezza;
  • instabilità emotiva;
  • disturbo da termoregolazione;
  • frequenti mal di testa (il dolore si fa sentire nella regione fronto-parietale, fronto-temporale);
  • sonnolenza costante;
  • sudorazione eccessiva (particolarmente evidente nei palmi delle mani, piedi);
  • impotenza temporanea;
  • dolore nel cuore;
  • violazione del ciclo mestruale;
  • aumento della suscettibilità al rumore, luce.

I seguenti segni indicano lo sviluppo di una forma ortostatica di ipotensione arteriosa:

  • svenimento (acufeni, pelle d'oca davanti agli occhi, grave debolezza può verificarsi prima perdita di coscienza);
  • cambiamento della frequenza cardiaca;
  • mancanza di respiro;
  • periodi di nausea, compagnia;
  • mancanza di energia;
  • forte dolore all'addome;
  • tendenza alla chinetosi nei trasporti;
  • aumento della sudorazione;
  • sbadigli frequenti;
  • formazione di gas profusa;
  • eruttazione dell'aria;
  • stato debole

Caratteristiche della malattia nei bambini e nelle donne in gravidanza

I medici ritengono che la predisposizione alla malattia si formi nel feto con determinati disturbi durante la gravidanza. Di solito si osservano segni di ipotensione nei bambini durante l'adolescenza a causa di:

  • stanchezza costante a scuola;
  • infezioni passate;
  • cambiamenti ormonali;
  • malnutrizione, disturbi alimentari;
  • bassa attività fisica.

I bambini con ipotensione possono lamentare mal di testa, nausea, vertigini. Alleviare le condizioni aiuterà:

  • sonno extra;
  • camminare all'aria aperta;
  • irrompere nel carico.

I bambini hanno spesso ipotensione ortostatica. Le vertigini si osservano dopo un brusco aumento. Ridurre la pressione contribuisce a certi cambiamenti nella natura del bambino. Diventa distratto, triste, offeso, sospettoso, il rendimento scolastico può diminuire. Gli studenti delle scuole superiori hanno dolori lancinanti nel cuore, affaticamento nelle lezioni di educazione fisica.

Un'attenzione particolare dovrebbe essere prestata all'ipotensione nelle donne in gravidanza. Se la patologia si sviluppa prima della gravidanza, si riferisce alla mente primaria. Quando l'ipotensione si verifica durante la gravidanza, viene indicata come mente secondaria.

Oltre al meccanismo principale dello sviluppo della patologia vengono aggiunti:

  • il rilascio di ormoni placenta che riducono gli spasmi vascolari;
  • aumentare il carico sul cuore;
  • ulteriore circolazione placentare.

Le donne lamentano stanchezza, pianto, debolezza, stitichezza, nausea, perdita di appetito, irritabilità e mal di testa, dolore lancinante nell'area del cuore.

diagnostica

Per fare una diagnosi accurata, stabilire la causa della bassa pressione sanguigna, il medico dovrà eseguire una serie di misure diagnostiche.

La diagnosi primaria da parte di un cardiologo è finalizzata a:

  • lo studio della storia del paziente, i suoi parenti. Questo è necessario per confermare / eliminare l'effetto della predisposizione genetica sullo sviluppo dell'ipotensione;
  • indagine paziente. Aiuta il medico a fare un quadro sintomatico del paziente, a determinare la gravità della malattia, a stabilire la causa patologica radice dell'ipotensione;
  • esame fisico (misura tripla del tono del sangue a cui mantengono un intervallo di 5 minuti, monitoraggio giornaliero della pressione sanguigna, ascolto del paziente attraverso uno stetoscopio).

Un ruolo speciale nello studio è la diagnostica strumentale:

  • ecografia vascolare doppler;
  • Ultrasuoni del cuore, cavità addominale;
  • ecocardiogramma;
  • cardiointervalography;
  • elettroencefalografia;
  • ECG (a riposo, con un carico).

Dai metodi di ricerca di laboratorio utilizzare:

  • biochimica del sangue;
  • analisi del sangue clinico generale;
  • analisi generale di urina;
  • test ortostatico.

Se tutti i metodi diagnostici utilizzati non consentono al cardiologo di determinare con precisione il fattore che predispone alla malattia, il paziente dovrà essere esaminato da medici strettamente specializzati:

  • oculista;
  • pediatra;
  • ostetrico-ginecologo;
  • un neurologo;
  • un gastroenterologo;
  • endocrinologo.

Trattamento dell'ipertensione

Importante: se un bambino, un adulto, una donna incinta ha i sintomi sopra menzionati, è preferibile richiedere assistenza qualificata. Quando il paziente perde conoscenza, ha bisogno di primo soccorso.

Le cure d'emergenza per la perdita della coscienza ipotonica sono le seguenti azioni:

  1. Chiama un'ambulanza a casa.
  2. Fornire al paziente aria fresca.
  3. Allentare gli indumenti stretti.
  4. La posizione corretta per il paziente (le gambe devono essere sopra la parte superiore del corpo);
  5. Fornire bere (l'acqua fredda viene data quando una persona riacquista i sensi).

I medici iniziano il trattamento dopo aver determinato la causa esatta della bassa pressione sanguigna. Se viene stabilita un'ipotensione secondaria, gli specialisti iniziano la terapia finalizzata all'eliminazione della malattia provocatrice.

Con il tipo fisiologico di ipotensione arteriosa, non è necessario un trattamento specifico, perché questa condizione non è considerata patologia. Quando viene rilevata una forma ortostatica primaria della malattia, il medico prescrive il trattamento con farmaci, metodi non farmacologici.

Terapia non farmacologica

Per eliminare l'ipotensione, i medici possono prescrivere questi metodi di trattamento non farmacologico:

  • massaggio aromaterapico;
  • psicoterapia;
  • esercizi terapeutici;
  • agopuntura;
  • idromassaggio, diverse forme di idroterapia;
  • aromaterapia;
  • docce;
  • massaggio terapeutico del collo e del collo;
  • procedure fisioterapiche (elettroforesi, elettrosleep).

Terapia farmacologica

Il trattamento dell'ipotensione viene spesso eseguito con l'uso di droghe. Di solito, i medici prescrivono:

  • antidepressivi, tranquillanti;
  • anticolinergici;
  • cerebroprotectors;
  • agenti ipertensivi;
  • adattogeni vegetali;
  • sostanze nootropiche;
  • antiossidanti;
  • vitamine.

Se un paziente ha una forma acuta di ipotensione, gli viene prescritta la somministrazione endovenosa dei seguenti rimedi:

  • vasocostrittori;
  • glucocorticoidi;
  • sale, soluzioni colloidali;
  • cardiotonici.

Medicina popolare

Oltre alla terapia farmacologica, non farmacologica dell'ipotensione, è possibile utilizzare anche la medicina tradizionale. Ma applicare i metodi di terapia alternativa è possibile solo dopo aver consultato il medico. I metodi di trattamento popolare molto efficaci sono:

  • serie + melissa;
  • liquirizia + radice di valeriana;
  • motherwort + biancospino;
  • succo di melograno + cioccolato;
  • origano + panacea;
  • rosmarino + cardo mariano;
  • achillea + coni di luppolo;
  • assenzio + fiori di immortelle;
  • foglie di fragola + vischio bianco.

Possibili complicazioni

Se un paziente per lungo tempo ignora i sintomi dell'ipotensione, non si sottopone a diagnosi e non inizia una terapia adeguata, possono insorgere complicazioni.

Le complicanze più comuni dell'ipotensione sono:

  • attacco di cuore;
  • fame di ossigeno del feto;
  • sepsi;
  • l'anemia;
  • coma;
  • ictus;
  • shock anafilattico;
  • shock cardiogeno.

prevenzione

Per non soffrire di spiacevoli sintomi di bassa pressione sanguigna, è meglio prevenire lo sviluppo della malattia. Per fare ciò, seguire le raccomandazioni degli esperti:

  1. Riposo completo
  2. Dieta corretta ed equilibrata
  3. Utilizzare solo i farmaci prescritti dal medico curante.
  4. Passando un esame preventivo completo dai medici più volte all'anno.
  5. Eliminazione di sovraccarico emotivo e fisico.
  6. Stile di vita sano

Per quanto riguarda l'ipotensione primaria, ortostatica, fisiologica, queste patologie portano a un completo recupero del paziente. Ma dopo il recupero, è necessario sottoporsi periodicamente all'esame di un cardiologo.

Se un paziente ha una malattia ipotonica secondaria, la prognosi dipenderà dal momento della diagnosi, dall'adeguatezza della terapia, dalla gravità della malattia di base.

Sintomi e trattamento dell'ipotensione arteriosa

Le influenze esterne e interne avverse provocano un calo del tono vascolare. L'ipotensione è accompagnata da un complesso di sintomi che rovinano la vita del paziente e possono portare a conseguenze pericolose in assenza di misure terapeutiche. La terapia nella maggior parte dei casi è cambiare le abitudini quotidiane. Usato anche fisioterapia e, se necessario, farmaci.

Cause e patogenesi dell'ipotensione

La pressione sanguigna permanentemente ridotta è una conseguenza di un tono vascolare indebolito. Quando l'ipotensione arteriosa, a causa di fattori eziologici, i vasi si dilatano, la contrattilità del loro strato muscolare si indebolisce. La pressione sistolica scende a 100-90 e gli indicatori diastolici - 50-60 mm Hg. Art. Questa condizione può essere sia fisiologica che definita come normotensione e patologica. Contribuire allo sviluppo della malattia stile di vita sedentario, ereditarietà, sovraccarico di mente e corpo, stress, mancanza di sonno, cattiva alimentazione e dieta. L'ipotensione nei bambini e negli adolescenti è registrata con cambiamenti ormonali, superlavoro a scuola, mancanza di attività fisica, malattie congenite. Cause della pressione arteriosa persistentemente ridotta negli adulti:

  • distonia neurocircolatoria;
  • l'anemia;
  • osteocondrosi del rachide cervicale;
  • farmaci a lungo termine;
  • patologie del sistema endocrino;
  • infezione;
  • insufficienza cardiaca;
  • danno a fegato, pancreas, rene;
  • vene varicose;
  • lesioni alla testa e al midollo spinale;
  • disfunzione metabolica.

La bassa pressione sanguigna nelle persone con composizione corporea astenica, lavoro sedentario, abitanti delle montagne, atleti, donne incinte è definita come normotensione, a condizione che non vi siano sintomi di disagio.

Varietà di disturbo

La malattia è divisa in tipi, tenendo conto dell'eziologia, della gravità del corso e delle caratteristiche del quadro clinico. Determinare il tipo di ipotensione aiuta a scegliere le tattiche terapeutiche efficaci, per evitare possibili complicazioni. L'ipotensione è divisa in fisiologica e patologica. Anche quest'ultimo ha delle differenze, ma la patogenesi in tutte le forme è simile. Tipi di ipotensione arteriosa sono presentati nella tabella.

Sintomi di bassa pressione sanguigna

Le manifestazioni cliniche della malattia sono determinate dalla sua forma. L'ipotonia della natura fisiologica non influisce sul benessere di una persona e non viola la sua prestazione. L'ipotensione posturale dà al paziente un notevole disagio e si manifesta con l'apparizione di "mosche" davanti agli occhi, vertigini, nausea e vomito, svenimento quando si cambia la posizione del corpo. L'ipotensione cronica sistolica e diastolica ha le seguenti caratteristiche:

  • arcuati o dolori palpitanti che si manifestano spesso nella zona parietale o temporale;
  • letargia, sonnolenza, stanchezza;
  • vertigini;
  • arti freddi;
  • dolore nel cuore;
  • sentirsi a corto di fiato;
  • piedi e palme sudati;
  • nausea;
  • memoria compromessa;
  • sensibilità ai cambiamenti climatici;
  • cinetosi nei trasporti;
  • impulso rapido;
  • scarsa tolleranza al soffocamento, al freddo;
  • disturbi della sfera sessuale.
Torna al sommario

Complicazioni durante la malattia

Se non c'è terapia per un lungo periodo, l'ipotensione porta a gravi conseguenze. La pressione costantemente ridotta e il tono vascolare debole provocano l'ipossia di organi e tessuti, incluso il cervello, che minaccia un ictus, un infarto. Ritardo prolungato dei prodotti metabolici nel sangue è la causa di frequenti attacchi di nausea. Svenire con ipotensione ortostatica può causare lesioni da cadute. Tra le pericolose complicazioni ci sono anche shock e coma. L'ipotensione nelle donne in gravidanza provoca una mancanza di ossigeno per il feto.

Come è la diagnosi?

L'ipotensione in qualsiasi forma influisce sulla qualità della vita di una persona e, nella maggior parte dei casi, costringe a visitare un medico. Per identificare le cause della pressione patologicamente bassa, si raccoglie l'anamnesi, si scoprono le peculiarità del lavoro e dello stile di vita del paziente, la presenza del carico ereditario. Durante l'ispezione, ascoltato il cuore, gli indicatori della frequenza cardiaca. La diagnostica include tali esami:

  • esami del sangue clinici e biochimici;
  • test ortostatico;
  • analisi delle urine;
  • doplerografia vascolare;
  • Ultrasuoni degli organi addominali e del cuore;
  • ECG;
  • EEG;
  • monitoraggio della pressione sanguigna durante il giorno.
Torna al sommario

Primo soccorso per esacerbazione

Una crisi ipotonica è spesso accompagnata da un forte calo di pressione prima dello svenimento. In questo stato, il primo soccorso può salvare la vita di una persona. Il paziente deve essere sistemato e le sue gambe sollevate, il pulsante superiore slacciato, allentare il colletto o la cravatta, fornire aria fresca, bagnare leggermente il viso con acqua fredda. Puoi riportare in vita una persona strofinandoti i lobi delle orecchie, accarezzandogli leggermente le guance, o dovresti lasciargli odorare l'ammoniaca. Se ipotensivo allo stato debole, è necessario parlare con lui, chiedergli di respirare profondamente.

Anche dopo che una persona è tornata in sé, è necessario chiamare un'ambulanza e informare i parenti, poiché un attacco di ipotensione può essere accompagnato da svenimenti ripetuti.

Trattamento dell'ipotensione arteriosa

Le misure terapeutiche che il medico seleziona dopo la diagnosi e determinano il tipo di patologia. La normalizzazione della condizione in forme lievi può essere ottenuta rivedendo lo stile di vita, e se questa tecnica non funziona, vengono usati i farmaci. Hypotonic ha bisogno di regolare la modalità del giorno, abbastanza da dormire e mangiare in tempo. Si consiglia di iniziare la mattina con una doccia a contrasto e caricare. È necessario trascorrere più tempo all'aria aperta, evitare forti tensioni fisiche o emotive e rinunciare alle bevande alcoliche e al fumo. L'ipotensione è eliminata usando i seguenti metodi:

Prognosi e prevenzione

Con forme lievi di ipotensione arteriosa, la prognosi è favorevole, è possibile ottenere una normalizzazione stabile delle condizioni del paziente, il suo ritorno al vigore e l'efficienza, correggendo correttamente il regime. In caso di malattie trascurate, la qualità della vita di una persona si deteriora in modo significativo e vi è il rischio di sviluppare complicanze critiche per il paziente. Per evitare la formazione di ipotensione arteriosa, è necessario mantenere il tono vascolare con l'aiuto di attività fisica regolare, procedure idriche. È anche necessario prevenire la sovratensione e rilassarsi completamente. Un ruolo importante nella prevenzione dei disturbi vascolari gioca una dieta equilibrata, eliminando le cattive abitudini, il trattamento tempestivo dei disturbi cronici.

ipotensione

L'ipotensione arteriosa è una patologia abbastanza comune, caratterizzata da presenza persistente o regolare in una persona di letture del tonometro inferiori a 100-60 millimetri di mercurio. La malattia può verificarsi a qualsiasi età, motivo per cui viene diagnosticata anche nei neonati e nelle donne durante la gravidanza.

Questa malattia appartiene alla categoria dell'eziologia, il che significa che diversi fattori, sia fisiologici che patologici, influenzano il suo sviluppo allo stesso tempo.

La malattia ha sintomi abbastanza specifici. Nella stragrande maggioranza dei casi, porta alla comparsa di forti capogiri, periodi di ridotta acuità visiva, costante sonnolenza e svenimento.

È possibile fare una diagnosi corretta a causa di una tale procedura come il monitoraggio quotidiano della pressione sanguigna. Oltre a ciò, sono necessarie altre manipolazioni di laboratorio e strumentali.

Nel trattamento della malattia ipotonica vengono utilizzati metodi non farmacologici, la cui essenza risiede nelle procedure fisioterapeutiche e nelle tecniche mediche.

Secondo la classificazione internazionale delle malattie della decima revisione, questa patologia ha un codice separato. Il codice per ICD-10 è I 95.

eziologia

Ipotensione - è una sindrome di riduzione del tono del sangue, che consiste in una diminuzione costante o regolare del livello di pressione sistolica inferiore a 100 millimetri di mercurio. Art., E diastolica - meno di 60 mm Hg. Art.

È interessante notare che la malattia in alcune situazioni può svilupparsi in una persona perfettamente sana, ma spesso fattori fisiologici e patologici influenzano il suo verificarsi. Poiché la malattia può essere primaria e secondaria, le ragioni della sua formazione saranno diverse.

I fattori predisponenti più comuni dell'ipotensione primaria sono:

  • distonia neurocircolatoria - questa condizione funge da provocatore nell'80% delle situazioni;
  • trauma psicologico;
  • esaurimento cronico fisico o emotivo;
  • modalità di sonno irrazionale, ovvero la mancanza di sonno nella vita di una persona;
  • stati depressivi frequenti;
  • ipovitaminosi: il più delle volte una diminuzione della pressione arteriosa è influenzata da una carenza di vitamine del gruppo B, C ed E;
  • rispetto di una dieta eccessivamente rigida o di un lungo rifiuto di mangiare;
  • uso irrazionale di medicinali, anche per il trattamento dell'ipertensione arteriosa.

Una gamma più ampia di fonti ha ipotensione arteriosa secondaria, tra le quali vale la pena evidenziare:

  • massiccia perdita di sangue;
  • l'anemia;
  • lesioni ulcerative dello stomaco;
  • disfunzione del sistema endocrino, in particolare, ipotiroidismo della tiroide;
  • sindrome di dumping;
  • patologie cardiovascolari - queste includono aritmie di qualsiasi natura e tipo, cardiomiopatia, miocardite e altri disturbi;
  • osteocondrosi con localizzazione nella colonna cervicale;
  • neoplasie maligne e benigne indipendentemente dalla loro concentrazione;
  • il corso del diabete;
  • lesione del midollo spinale;
  • varie patologie di origine infettiva;
  • insufficienza cardiaca;
  • cirrosi epatica o epatite cronica;
  • malattie del pancreas;
  • Sindrome di Guillain-Barre e morbo di Parkinson;
  • shock anafilattico;
  • insufficienza renale cronica;
  • malattie metaboliche;
  • emorragia interna;
  • porpora trombocitopenica;
  • sepsi e reazioni allergiche;
  • disidratazione e avvelenamento acuto del corpo.

Inoltre, ci sono diverse situazioni in cui l'ipotensione è considerata un sintomo completamente normale. Questo è possibile solo con:

  • ereditarietà gravata;
  • attività sportive professionali;
  • brusco cambiamento climatico.

Separatamente, è necessario parlare di ipotensione arteriosa nelle donne in gravidanza - in questi casi, questa condizione può anche essere normale, il che indica cambiamenti nei livelli ormonali che si verificano nel corpo femminile durante questo periodo vitale. Tuttavia, ciò non esclude il fatto che la malattia possa essere formata sullo sfondo dei suddetti fattori patologici.

Per quanto riguarda i bambini, spesso hanno una malattia ipotonica dovuta a:

  • stress emotivo cronico - queste possono essere spesso situazioni stressanti ricorrenti a scuola o in una famiglia;
  • aggiustamento ormonale;
  • mancanza di attività fisica;
  • stanchezza mentale;
  • il corso di processi infettivi cronici.

È estremamente raro che una diminuzione della pressione arteriosa possa modificare improvvisamente la posizione del corpo.

classificazione

A seconda del fattore eziologico, l'ipotensione nei bambini e negli adulti può essere:

  • fisiologico - è considerato tale solo nel caso di predisposizione genetica e sport professionali, così come per le persone che vivono in alta montagna o subtropicali;
  • primario - è una malattia indipendente, scatenata da una violazione del neurocircolazione;
  • secondaria - in tali situazioni, la malattia agisce come un segno clinico o una complicanza di una malattia, motivo per cui viene chiamata ipotensione arteriosa sintomatica.

Un tipo distinto di questo disturbo è considerato ipotensione ortostatica, che è una conseguenza di un sovradosaggio di farmaci che porta allo sviluppo di un tale effetto collaterale come una diminuzione persistente o regolare degli indicatori del tonometro.

Secondo la variante del decorso della malattia esiste in diverse forme:

  • ipotensione acuta - caratterizzata da un forte calo della pressione sanguigna. Una tale variante del decorso della malattia è considerata molto pericolosa, poiché spesso causa lo sviluppo di complicazioni potenzialmente letali. Ne consegue che tale condizione richiede cure mediche immediate;
  • ipotensione cronica - per una tale varietà, le persone sono caratterizzate da una costante diminuzione del tono del sangue. Il più grande pericolo è per gli anziani.

sintomatologia

Il quadro clinico può differire leggermente a seconda della natura del decorso della malattia. Ad esempio, l'ipotensione fisiologica si verifica molto spesso senza l'espressione di alcun segno, quindi non fornisce disagio alla persona.

Nei casi di ipotensione arteriosa acuta, i sintomi includono:

  • periodi di forti capogiri;
  • violazioni minori a breve termine dell'acuità visiva;
  • cambio di andatura - diventa traballante;
  • pelle pallida;
  • aumento della sensibilità meteorologica;
  • ansia e irritabilità;
  • svenimento.

Per la forma cronica della malattia è caratteristica:

  • debolezza e stanchezza;
  • sonnolenza costante;
  • frequenti mal di testa che si inarcano o pulsano. Il più spesso, il dolore include la regione frontale-temporale o fronto-parietal;
  • instabilità emotiva;
  • sudorazione eccessiva, specialmente dei piedi e dei palmi;
  • deterioramento della memoria;
  • dolore nella zona del cuore;
  • disturbo da termoregolazione;
  • alta suscettibilità a suoni leggeri e rumorosi;
  • violazione del ciclo mestruale nella femmina;
  • impotenza temporanea - negli uomini.

I sintomi dell'ipotensione ortostatica sono presentati:

  • cambiamento della frequenza cardiaca;
  • vertigini e acufeni, grave debolezza e la comparsa di "pelle d'oca" davanti agli occhi possono essere precursori di svenimento;
  • forte dolore addominale;
  • periodi di nausea e vomito;
  • difficoltà a respirare;
  • aumento della sudorazione;
  • eruttazione dell'aria;
  • formazione di gas profusa;
  • vertigini;
  • sbadigli frequenti;
  • mancanza di energia;
  • inclinazione alla cinetosi durante il trasporto.

Va anche tenuto presente che quando un tale disturbo si forma sullo sfondo di un'altra malattia, i segni clinici saranno completati dalle manifestazioni esterne più caratteristiche della malattia del provocatore.

Nei casi dei suddetti sintomi in un adulto, un bambino e una donna incinta, dovresti cercare aiuto qualificato appena possibile, e se perdi conoscenza, fornisci le procedure di primo soccorso:

  • chiamare immediatamente l'equipe medica a casa;
  • fornire aria fresca nella stanza in cui si trova il paziente;
  • salvare una persona da indumenti stretti e angusti;
  • correttamente piegato - gli arti inferiori dovrebbero essere sopra la metà superiore del corpo;
  • di tanto in tanto dare da bere acqua fredda purificata senza gas.

In nessun caso la persona interessata deve ricevere alcun farmaco prima dell'arrivo dei medici.

diagnostica

Il complesso delle misure diagnostiche è mirato non solo a fare la diagnosi corretta, ma anche a stabilire le cause dell'ipotensione arteriosa e determinare il tipo della sua insorgenza.

Le manipolazioni della diagnosi primaria vengono eseguite da un cardiologo e suggeriscono:

  • studio della storia della malattia, non solo del paziente, ma anche della sua famiglia immediata, per accertare l'insorgenza di ipotensione sintomatica o il suo sviluppo sullo sfondo della predisposizione genetica;
  • la raccolta e l'analisi della storia di vita di una persona indicherà il decorso dell'ipotensione fisiologica e primaria, nonché i cambiamenti dei valori del tonometro causati dall'ortostasi;
  • condurre un esame fisico approfondito del paziente - questo dovrebbe includere una triplice misurazione del tono del sangue con un intervallo di 5 minuti. Inoltre, sarà richiesto anche il monitoraggio quotidiano della pressione arteriosa e l'ascolto del paziente con un fonendoscopio;
  • Intervista paziente dettagliata - per il medico di elaborare un quadro sintomatico completo, che indicherà la gravità della malattia, nonché una possibile causa patologica di bassa pressione.

I test di laboratorio si basano sulle seguenti procedure:

  • analisi del sangue clinico generale;
  • test ortostatico;
  • biochimica del sangue;
  • analisi generale di urina.

La diagnosi strumentale prevede l'implementazione di:

  • Ultrasuoni del cuore e dell'addome;
  • doplerografia vascolare;
  • ECG sia a riposo che con prove di stress;
  • ecocardiogramma;
  • elettroencefalografia;
  • cardiointervalography.

Se, dopo aver eseguito le suddette misure diagnostiche, il medico non è stato in grado di determinare il fattore predisponente, il paziente può essere sottoposto a ulteriore esame per:

  • pediatra;
  • ostetrico-ginecologo;
  • optometrista;
  • endocrinologo;
  • un gastroenterologo;
  • al neurologo

trattamento

Gli esperti procedono alla terapia solo dopo aver stabilito la fonte della formazione di grave ipotensione arteriosa. Con lo sviluppo dell'ipotensione secondaria, in primo luogo dovresti sbarazzarti della malattia provocatrice. Il tipo fisiologico del disturbo non richiede alcuna terapia specifica, poiché tale condizione non è una patologia. Il corso primario e quello ortostatico vengono eliminati con metodi non farmacologici e farmacologici.

La prima categoria di misure terapeutiche volte a:

  • psicoterapia;
  • passando un corso di massaggio terapeutico del collo e del collo;
  • idromassaggi e altre forme di idroterapia;
  • massaggio aromaterapico;
  • agopuntura;
  • procedure fisioterapiche, in particolare elettrosleep ed elettroforesi;
  • aromaterapia;
  • Esercizi di ginnastica.

Il trattamento dell'ipotensione arteriosa con l'aiuto di farmaci comprende:

  • anticolinergici;
  • antidepressivi e tranquillanti;
  • agenti antipertensivi;
  • antiossidanti;
  • sostanze nootropiche;
  • agenti cerebroprotettivi;
  • adattogeni vegetali;
  • complessi vitaminici.

I pazienti con ipotensione acuta, somministrazione endovenosa sono indicati:

  • glucocorticoidi;
  • cardiotonici;
  • vasocostrittori;
  • soluzioni saline e colloidali.

Per il trattamento della malattia ipotonica si usa anche la medicina tradizionale, ma possono essere utilizzati solo con il permesso del medico curante. I più efficaci sono:

  • radice di liquirizia e valeriana;
  • origano e panacea;
  • una successione e una melissa;
  • coni di achillea e luppolo;
  • motherwort e biancospino;
  • foglie di fragola e vischio bianco;
  • assenzio e fiori di immortelle;
  • rosmarino e cardo mariano;
  • succo di melograno e cioccolato.

Possibili complicazioni

Se i sintomi della malattia vengono ignorati e il trattamento dell'ipotensione arteriosa è completamente assente, vi è un'alta probabilità di sviluppare complicanze, tra le quali vale la pena evidenziare:

  • fame di ossigeno del feto;
  • ictus;
  • l'anemia;
  • shock cardiogeno;
  • attacco di cuore;
  • sepsi;
  • shock anafilattico;
  • coma.

Prevenzione e prognosi

Per prevenire lo sviluppo di ipotensione arteriosa, è necessario seguire queste raccomandazioni preventive:

  • mangiare giusto ed equilibrato;
  • rilassati completamente;
  • quando possibile, evitare un sovraccarico fisico ed emotivo;
  • prendere solo i farmaci che il medico emetterà;
  • condurre uno stile di vita sano e moderatamente attivo;
  • più volte all'anno per sottoporsi a un esame preventivo completo nella clinica - per la diagnosi precoce dei disturbi, che nel loro quadro clinico hanno indicatori della pressione sanguigna più bassi.

L'ipotensione fisiologica, ortostatica e primaria spesso procede favorevolmente e termina in completa guarigione, ma in tali casi i pazienti devono essere regolarmente esaminati da un cardiologo. Nella malattia ipotonica secondaria, la prognosi sarà dettata dal momento della diagnosi, dall'adeguatezza del trattamento e dalla gravità della patologia sottostante.

ipotensione

L'ipotensione è un sintomo caratteristico che riflette il grado originale di diminuzione della pressione sanguigna. Nelle persone sotto i trent'anni, la presenza di ipotensione arteriosa è determinata dagli indicatori della pressione arteriosa in mm Hg. L'arte sotto 100/60, dopo i trenta - sotto 105/65, e nella fascia di età più avanzata dei bambini - la pressione sistolica può essere inferiore a ottanta. Di norma, tutti questi limiti condizionali possono essere osservati in persone praticamente sane, in atleti, così come in coloro che sono impegnati nel lavoro fisico. Pertanto, questa categoria di persone rientra nel gruppo di ipotensione arteriosa, che si sviluppa come risultato di fattori eziologici fisiologici, e tutti gli altri appartengono a disturbi patologici dell'emodinamica, che causano una diminuzione della pressione nel sistema arterioso.

Nella pratica medica, ci sono due tipi di flusso di ipotensione arteriosa. In primo luogo, può manifestarsi in forma acuta o avere un decorso patologico cronico.

L'ipotensione acuta è caratterizzata dallo sviluppo del collasso (una forte diminuzione della pressione) a seguito di condizioni critiche sullo sfondo di perdita acuta di sangue o plasma, insufficienza cardiaca, infezioni gravi, avvelenamento da veleno, shock, ictus caldo, assunzione inappropriata di alcuni farmaci che sono coinvolti nella riduzione pressione.

Ma la forma cronica può manifestarsi come ipotensione arteriosa primaria, oltre che secondaria (sintomatica). Nel primo caso si osservano disturbi funzionali dell'emodinamica del CNR. Alcuni esperti considerano questa forma di ipotensione arteriosa come una condizione patologica indipendente, come la malattia ipotonica. Tuttavia, nella pratica della medicina, la diagnosi di ipotensione arteriosa primaria non viene praticamente utilizzata e viene interpretata principalmente come distonia neurocircolatoria di tipo ipotensivo. Per la forma cronica secondaria è caratterizzata dallo sviluppo come risultato di patologie organiche del SSC, del sistema endocrino e / o nervoso, intossicazioni di origine infettiva, non infettiva e indotta da farmaci, nonché a seguito di irradiazione. Questo sottogruppo può includere ipotensione arteriosa, che si sviluppa come conseguenza della nevrosi durante la disfunzione del sistema vegeto-vascolare.

Cause di ipotensione arteriosa

Questa è una condizione multifattoriale caratterizzata da una diminuzione simultanea della pressione sistolica e diastolica inferiore alla norma. Di regola, l'ipotensione arteriosa è classificata secondo NS Molchanov fisiologico e patologico, il secondo è diviso in primario (essenziale), secondario (sintomatico) e ortostatico.

Con ipotensione arteriosa fisiologica, la pressione arteriosa diminuisce con varianti quali l'individualità dell'organismo, l'aumento della forma fisica degli atleti, l'adattamento dell'organismo nel processo di vita in alta montagna, tropici e subtropicali.

L'ipotensione arteriosa patologica primitiva è una malattia funzionale. come risultato della primaria disregolazione del tono vascolare del sistema neuroendocrino, ed è caratterizzato da una diminuzione della pressione sanguigna al di sotto della norma, che è espressa da una sindrome astenica, segni cardiaci di genesi soggettiva e HF congestizia.

I principali fattori predisponenti ed eziologici dell'ipotensione arteriosa inizialmente sviluppata comprendono l'inferiorità ereditaria e costituzionale dei centri vasomotori di più alto livello; una specie di costituzione vascolare astenica, che è ereditata; varie tensioni di origine psico-emozionale e psicosociale; impulso mentale di lunga durata; lesioni cerebrali e craniche.

Inoltre, l'infezione nel rinofaringe, che è spesso esacerbata durante l'infanzia, ha un effetto tossico costante sul cervello e aiuta a ridurre la pressione. Inoltre, l'ipotensione può essere causata da gravi malattie infettive, malnutrizione, l'influenza di fattori come rumore intenso, vibrazioni, surriscaldamento, radiazioni ionizzanti, oltre a sovratensione fisica e sovraccarico negli sport. Pertanto, nell'80% dell'ipotensione arteriosa primaria è causata dalla distonia neurocircolatoria, così come dalla depressione, dalla mancanza di sonno e dall'affaticamento costante.

Lo sviluppo dell'ipotensione arteriosa secondaria è influenzato da varie malattie esistenti. Tra queste patologie si possono notare anemia, ulcera gastrica, ipotiroidismo, aritmie, scompenso cardiaco, malattie infettive, neuropatia diabetica, miocardite, neoplasie, osteocondrosi, ecc.

Il risultato del flusso acuto di questa condizione patologica rivela una massiccia perdita di sangue a stadio singolo, forti disturbi nell'attività del cuore, shock anafilattico, traumi, disidratazione. Allo stesso tempo, la pressione diminuisce nel più breve tempo ed è una conseguenza di disturbi pronunciati nel rifornimento di sangue agli organi somatici.

La forma cronica dell'ipotensione arteriosa è caratterizzata da un lungo decorso in cui il corpo si adatta a tassi bassi, quindi non vi è praticamente alcuna sintomatologia pronunciata della circolazione sanguigna compromessa.

La pressione può diminuire a causa della mancanza di vitamine B, E, C nel corpo; seguendo una dieta rigorosa; farmaci per overdose.

Sintomi di ipotensione

Tale condizione patologica, come l'ipotensione arteriosa, si sviluppa principalmente nei bambini e nelle giovani generazioni fino a 25 anni. In questo caso, i pazienti presentano molti reclami. Di regola, sviluppano debolezza, diminuiscono le loro prestazioni mentali e fisiche, la loro tolleranza allo stress intellettuale diminuisce in modo significativo, cioè queste persone non sono in grado di concentrarsi, concentrarsi rapidamente, trovano difficile assorbire nuovo materiale educativo e la memoria si deteriora.

Durante l'ipotensione arteriosa primaria, una persona si stanca rapidamente, diventa irritabile, emotivamente labili con segni di depressione. Inoltre, tali pazienti dormono male la notte e si svegliano duramente al mattino, e durante il giorno si sentono completamente distrutti e sonnolenti. Più vicini all'una, si comportano in qualche modo attivamente, ma dalle 16 alle 17 l'attività fisica ed emotiva diminuisce di nuovo e in questo momento i pazienti sono pigri, assonnati e hanno bisogno di riposo urgente.

Una caratteristica dell'ipotensione arteriosa è il mal di testa, che si verifica nel 95% dei pazienti con diversa localizzazione, intensità e durata. Fondamentalmente, è di natura costante, intensa, opprimente o pulsante con localizzazione nella parte posteriore della testa, abbastanza spesso sulla fronte e sulle tempie.

La maggior parte dei pazienti ha una gravità costante nella testa. In alcuni casi, il dolore appare al mattino, poi aumenta lentamente, a mezzogiorno, un po 'più debole con un aumento ripetuto nel pomeriggio, verso sera. La ragione di questo dolore è considerata come una perdita di sangue venoso dal cervello a causa del basso tono delle vene cerebrali. A volte i dolori sono come emicrania con nausea e vomito.

Inoltre, il 30% dei pazienti lamenta mal di testa con dolore caratteristico. Le vertigini si verificano principalmente al mattino dopo essersi alzati improvvisamente dal letto o sollevare bruscamente la testa. Ma durante il giorno, la testa può ruotare a causa di una lunga durata, di uno sforzo fisico, di un trasporto, mentre scendendo nella metropolitana, sullo sfondo di una respirazione rapida, in una stanza soffocante, nella sauna e a lungo termine che non mangiano. Allo stesso tempo c'è un rumore nelle orecchie, può scurirsi negli occhi, comincia a sentirsi male e può strappare.

Un altro sintomo caratteristico dell'ipotensione primaria è il dolore al cuore. È osservato in quasi la metà dei pazienti a causa di una diminuzione della pressione nei vasi coronarici e può anche essere di natura nevrotica. Di norma, questi dolori sono dolorosi, lancinanti e meno spesso compressivi in ​​natura, mentre disturbano i pazienti per la maggior parte della giornata con localizzazione all'apice del cuore. A volte il dolore si irradia alla mano sinistra e alla scapola.

Nella maggior parte dei pazienti con ipotensione arteriosa, si nota il battito cardiaco e ci sono alcune interruzioni in quest'area sullo sfondo dello stress emotivo e fisico. Inoltre, tali pazienti non hanno abbastanza aria in questo momento, specialmente con certe attività fisiche o quando si sta in una stanza scarsamente ventilata; le mani e i piedi sono freddi al tatto e insensibili; spesso iniziano a ferire i muscoli e le articolazioni. Inoltre, ci può essere un disturbo delle feci, e negli uomini l'erezione viene disturbata e l'eiaculazione viene annotata in anticipo.

L'ipotensione si manifesta anche a svenimento. Durante l'esame in tali pazienti si osserva iperidrosi, palme e piedi sono bagnati e freddi al tatto, può essere presente leggera acrocianosi, appaiono segni caratteristici rossi sul petto e sul collo, cioè si esprime il dermografismo.

Nello studio di C.S.C. rivelare impulsi labili con bradicardia caratteristica, aritmia respiratoria e talvolta con aritmia extrasistolica. Normalmente, i confini cardiaci sono determinati e i toni sono chiari, anche se a volte c'è un suono morbido di sistole all'apice del cuore o alla base. Abbastanza spesso, si sente l'aritmia e nel 7% la tachicardia parossistica. INFERNO ridotto drasticamente.

Molto raramente, disfunzioni del tratto gastrointestinale e della cistifellea possono verificarsi sotto forma di dolore epigastrico, flatulenza, dolore al momento della palpazione dell'ipocondrio destro, della colecisti e del colon. Questo è tutto associato a discinesia del tratto gastrointestinale e della cistifellea. Ma l'epatomegalia e lo splenomegaliya non sono osservati.

Abbastanza spesso, con ipotensione arteriosa primaria, la nefroptosi del primo e del secondo grado appare a destra, specialmente con il tipo di corpo astenico. E dopo l'esame del sistema nervoso, vengono rilevati i riflessi tendinei, la sindrome da debolezza irritabile, l'ansia dovuta all'incurabilità di questa malattia.

Inoltre, quasi il 20% dei pazienti con ipotensione arteriosa sviluppa complicanze sotto forma di stati di svenimento e crisi ipotensive. Durante lo svenimento, il paziente diventa pallido, gocce di sudore compaiono sulla fronte, si scurisce negli occhi, può fare rumore nelle orecchie, indebolire bruscamente i muscoli delle gambe, che di conseguenza può portare alla perdita di coscienza con un'ulteriore diminuzione della pressione sanguigna. Lo svenimento può durare da venti secondi a diversi minuti con una sincope profonda.

Un processo aggravante della malattia è caratteristico della crisi ipotensiva, che è associata a effetti psico-emotivi negativi, intenso sforzo, dolore acuto, mancanza di sonno e altri., dolore al cuore, disturbi dispeptici, diminuzione della pressione sanguigna. Inoltre, l'insulina può essere significativamente rilasciata nel flusso sanguigno e sintomaticamente questo si manifesta con sudorazione, sensazione di fame, talvolta contrazioni transitorie dei singoli muscoli, intorpidimento della lingua e delle labbra.

L'immagine sintomatica dell'ipotensione arteriosa nei bambini è caratterizzata da sintomi variabili e diversi. Allo stesso tempo, i bambini spesso lamentano sintomi caratteristici che riflettono cambiamenti nel sistema nervoso centrale, SS.C. e tratto gastrointestinale. In alcuni casi, i bambini non possono tollerare viaggi in trasporto, è possibile alzare la temperatura a numeri subfebrilny, sviluppare attacchi di mancanza d'aria, mialgia e artralgia. Le denunce più frequenti di bambini nel 90% sono cefalea, il 70% sono debolezza e affaticamento e la labilità emotiva rappresenta il 72%.

Trattamento ipotensione

Nel trattamento dell'ipotensione arteriosa, vengono utilizzati metodi di trattamento non farmacologici e con l'uso di droghe. Nel primo caso, la base del trattamento include la normalizzazione del regime giornaliero, la fisioterapia, la dieta, il massaggio, le erbe diuretiche, uno sport dinamico e l'uso di metodi psicologici di trattamento.

Di norma, il sonno di qualsiasi persona, in particolare di coloro che soffrono di ipotensione arteriosa, dovrebbe durare almeno nove ore e, per la formazione di ammine pressorie, è necessario fornire una testata rialzata. Dovrebbe essere giornaliero all'aria aperta fino a due ore. È importante non fare bagni caldi, evitare l'iperventilazione e non stare al sole per molto tempo. Assicurati di fare esercizi mattutini, seguito da un contrasto e una doccia a ventaglio al mattino. Anche questi pazienti sono consigliati pattinaggio, sci e ciclismo. Puoi correre lentamente, giocare a tennis, nuotare, ballare, fare ginnastica ritmica e camminare velocemente.

Inoltre, un effetto positivo ha un massaggio di tutto il corpo o di alcune aree, come l'area del collo, le mani, i muscoli del polpaccio, i piedi con l'aiuto di spazzole per capelli. Naturalmente, nella dieta dovrebbero essere incluse bevande toniche sotto forma di caffè o tè, erbe diuretiche (boccioli di betulla, uva ursina, foglia di mirtillo rosso). Buoni risultati mostrano mezzi come la fisioterapia, le procedure con un effetto stimolante, l'elettroforesi con bromuro di sodio, la caffeina, la caffeina di bromo, la fenilefrina; electrosleep, agopuntura, bagno con sale, aghi di pino, salvia, radon e doccia di Charcot.

I metodi psicologici per il trattamento dell'ipotensione arteriosa comprendono la determinazione obbligatoria delle cause dello stress psicologico ed emotivo con la capacità di indicare i modi per eliminare le situazioni di conflitto a scuola e in famiglia.

Il principale fattore patogenetico nello sviluppo di malattie è C.C.C. La tensione cronica, sia mentale che emotiva, è considerata. L'uso della psicoterapia aiuta ad eliminare o ridurre la gravità di questa tensione, che di conseguenza migliora lo stato dei sistemi vegetativo e umorale.

In tal caso, se non è possibile ottenere una dinamica positiva con metodi di trattamento non farmacologici, viene indicata la terapia di base, a seconda delle manifestazioni sintomatiche caratteristiche.

Farmaci per ipotensione arteriosa

Per il trattamento di questa condizione patologica utilizzando un numero di farmaci. Il primo viene prescritto adattogeni di origine vegetale, che stimolano delicatamente il sistema nervoso centrale. Tra questi ci sono l'infusione di citronella cinese, Ginseng, Zamanihu, Eleutherococcus spinoso. Tutti eccitano il sistema nervoso centrale, stimolano il CCS, aiutano ad eliminare l'affaticamento mentale e fisico, aumentano la sonnolenza, aumentando così la pressione sanguigna. Il dosaggio di questi farmaci viene effettuato nel calcolo: una goccia del farmaco per anno di vita al mattino e alla sera, prima dei pasti.

Indicazioni per la nomina di farmaci nootropici e sostanze GABA-ergiche con ipotensione arteriosa possono essere l'insufficienza cerebrale, l'immaturità delle strutture cerebrali in base ai risultati dell'elettroencefalogramma e la perdita di memoria. I preparati di azione nootropica attivano direttamente i meccanismi del cervello, aiutano a resistere ai vari effetti di natura aggressiva, migliorano le proprietà comunicative cortico-sottocorticali.

In questo caso, viene prescritto Piracetam, che è molto simile nella struttura chimica all'acido Gamma-amminobutirrico. Ha un effetto positivo sui processi di metabolismo e afflusso di sangue al cervello, mentre stimola i processi ossidativi e riducenti, migliorando l'utilizzazione del glucosio, migliorando il flusso sanguigno nelle regioni del cervello ischemico. Il potenziale energetico del corpo aumenta a causa del turnover accelerato dell'ATP, dell'aumento dell'attività dell'adenilato ciclasi. Piracetam aiuta a migliorare il lavoro integrativo del cervello, aiuta a rafforzare la memoria e facilita anche i processi di apprendimento.

L'acido gamma-aminobutirrico è prescritto per attivare i processi energetici, aumentare l'attività respiratoria del cervello, migliorare il pensiero, la memoria, indebolire i disturbi vestibolari, fornendo un lieve effetto stimolante sulla psiche. Un effetto positivo si ottiene in presenza di depressioni endogene, dove predominano i fenomeni asenoipochondriali.

L'uso di acido amminofenilbutirrico aiuta ad alleviare la tensione, l'ansia, la paura e, con l'azione di un tranquillante, il farmaco migliora i processi del sonno. Di norma, questo medicinale viene utilizzato per l'ipotensione arteriosa grave sullo sfondo di manifestazioni nevrotiche.

Il piritinolo, utilizzato per il trattamento della bassa pressione sanguigna, attiva i processi metabolici nel sistema nervoso centrale, e in caso di eccessiva formazione di acido lattico lo riduce e aiuta anche il cervello a resistere all'ipossia. Fondamentalmente, questo farmaco è usato per trattare depressioni superficiali, condizioni asteniche, emicrania e disturbi simili alla nevrosi. Tuttavia, eccita la psiche e le capacità motorie di una persona, sconvolge il sonno, provoca la comparsa di irritabilità ed è controindicato nelle convulsioni.

Per migliorare i processi metabolici, viene prescritta la Cerebrolysina, che ha effetti neuroprotettivi, previene la distruzione dei neuroni durante l'ipossia, ha un effetto positivo con cambiamenti nelle funzioni cognitive, migliora l'attenzione, la memorizzazione, la riproduzione delle informazioni, l'umore, il lavoro mentale.

Gli anticolinergici e gli stimolanti delle proprietà biogeniche sono anche farmaci per il trattamento dell'ipotensione arteriosa. Nella prima variante, si tratta di Bellataminal, che riduce l'eccitazione del sistema nervoso centrale e nella periferia, così come Bellaspon con azioni farmacologiche simili. L'aloe in combinazione con la tiamina è uno stimolante biogenico.

Per il trattamento dei disturbi ortostatici e della sincope, sono prescritti alfa-adrenomimetici. Tra questi sono ampiamente utilizzati Midodrin, che ha un effetto simpaticomimetico diretto. Questo farmaco aumenta il tono vascolare, la pressione sanguigna e previene il ristagno di sangue nelle vene sullo sfondo di disturbi ortostatici. Questo è ciò che mantiene il BCC e il BP allo stesso livello, aumenta l'erogazione di ossigeno ai tessuti e agli organi, eliminando così la debolezza del mattino, la sonnolenza costante e la rotazione della testa. Midodrin non influisce sul lavoro del cuore nel suo insieme, ma può ridurre la frequenza cardiaca in modo riflessivo. Inoltre, non eccita il sistema nervoso.

Indicazioni per la nomina di tranquillanti per ipotensione arteriosa sono sintomi pronunciati di origine nevrotica, intensità emotiva, ipocondria, paura, ansia. La più grande preferenza è data a Tofizopam e Triosazin. Nel primo caso, il farmaco ha un effetto ansiolitico senza pronunciato sedativo miorilassante e azioni anticonvulsivanti. Tofizopam regola il sistema psico-vegetativo e lo stimola moderatamente. Il trioxazin è prescritto in presenza di disturbi nevrotici, in cui prevalgono le manifestazioni ipostene.

Anche per il trattamento dell'ipotensione vengono prescritti farmaci che migliorano l'emodinamica del cervello e la sua microcircolazione. Questo Vincamine, che migliora la circolazione sanguigna nei vasi del cervello, aumenta il flusso sanguigno e utilizza l'ossigeno nel cervello, riduce e stabilizza la resistenza dei vasi sanguigni, migliorando le prestazioni e migliorando la memoria.

Pertanto, la prognosi dell'ipotensione arteriosa dipenderà dallo scopo della terapia combinata e dal regime quotidiano. Inoltre, questo sintomo patologico durante l'intera vita può essere osservato come un confine tra la norma e la malattia.

Pubblicazioni Sul Trattamento Delle Vene Varicose

Balsamo di crema corpo capillare

Contenuto [nascondi]Kapilar crema-balsamo è una droga con un effetto tonico e rassodante, che mira a ripristinare l'elasticità e la funzionalità dei vasi sanguigni. Lo strumento attiva il ripristino della circolazione sanguigna nei capillari, aiuta a rafforzare i vasi sanguigni e migliorare la qualità del sangue.

Candele rettali dell'olivello spinoso 500 mg, 10 pz.

Disponibilità nelle farmacie di Mosca

Istruzioni per l'uso

1 supposta contiene olio di olivello spinoso 0,5 g.Mezzi di origine vegetale, stimola i processi riparativi nella pelle e nelle mucose, accelera la guarigione dei tessuti danneggiati.