Anticoagulanti: una lista di farmaci

Varie malattie vascolari causano la formazione di coaguli di sangue. Ciò porta a conseguenze molto pericolose, poiché, ad esempio, possono verificarsi un infarto o ictus. Per assottigliare il sangue, il medico può prescrivere farmaci per ridurre la coagulazione del sangue. Sono chiamati anticoagulanti e sono usati per prevenire la formazione di coaguli di sangue nel corpo. Aiutano a bloccare la formazione di fibrina. Il più delle volte vengono utilizzati in situazioni in cui il corpo ha aumentato la coagulazione del sangue.

Potrebbe verificarsi a causa di problemi quali:

  • Vene varicose o flebiti;
  • Trombo della vena cava inferiore;
  • Trombi di vena emorroidaria;
  • ictus;
  • Infarto miocardico;
  • Lesione dell'arteria in presenza di aterosclerosi;
  • tromboembolismo;
  • Shock, lesioni o sepsi possono anche portare alla formazione di coaguli di sangue.

Per migliorare la coagulazione del sangue e usato anticoagulanti. Se prima si utilizzava l'aspirina, ora i medici sono passati da una tale tecnica, perché ci sono farmaci molto più efficaci.

Cos'è anticoagulanti, fattoria. effetto

Gli anticoagulanti sono fluidificanti del sangue e riducono il rischio di altre trombosi che possono verificarsi in seguito. Esistono anticoagulanti di azione diretta e indiretta.

Per liberarsi rapidamente delle vene varicose, i nostri lettori raccomandano il Gel SANO. Vene varicose - femmina "peste del XXI secolo". Il 57% dei pazienti muore entro 10 anni da trombi e cancro! Le complicazioni potenzialmente letali sono: TROMBOPHLEBIT (coaguli di sangue nelle vene hanno il 75-80% delle vene varicose), ULCERE TROFICHE (marciume dei tessuti) e, naturalmente, ONCOLOGIA! Se hai vene varicose, devi agire con urgenza. Nella maggior parte dei casi, puoi fare a meno dell'intervento chirurgico e di altri interventi pesanti, con il tuo aiuto.

Anticoagulanti diretti e indiretti

Esistono anticoagulanti diretti e indiretti. Il primo rapidamente assottiglia il sangue e viene eliminato dal corpo entro poche ore. Questi ultimi si accumulano gradualmente, fornendo un effetto terapeutico in una forma prolungata.

Poiché questi farmaci riducono la coagulazione del sangue, è impossibile abbassare o aumentare il dosaggio indipendentemente, così come ridurre il tempo di ammissione. Le medicine sono applicate secondo il regime prescritto dal medico.

Anticoagulanti ad azione diretta

Gli anticoagulanti ad azione diretta riducono la sintesi della trombina. Inoltre, inibiscono la formazione di fibrina. Gli anticoagulanti sono diretti al lavoro del fegato e inibiscono la formazione della coagulazione del sangue.

Gli anticoagulanti diretti sono ben noti a tutti. Questi sono eparina topica per somministrazione sottocutanea o endovenosa.In un altro articolo troverete ancora più informazioni sugli unguenti eparinici.

Ad esempio, azione locale:

Questi farmaci sono utilizzati nella trombosi degli arti inferiori per il trattamento e la prevenzione delle malattie.

Hanno un più alto grado di penetrazione, ma hanno meno effetto degli agenti endovenosi.

Eparina per somministrazione:

Di solito gli anticoagulanti sono selezionati per la soluzione di determinati compiti. Ad esempio, Clivarin e Troparin sono usati per la prevenzione di emboli e trombosi. Clexane e Fragmin - per angina, infarto, trombosi venosa e altri problemi.

Fragmin è usato per l'emodialisi. Gli anticoagulanti sono usati a rischio di coaguli di sangue in qualsiasi vaso, sia nelle arterie che nelle vene. L'attività della droga persiste tutto il giorno.

Anticoagulanti indiretti

Gli anticoagulanti indiretti sono così denominati perché influenzano la creazione di protrombina nel fegato e non influenzano direttamente la coagulazione stessa. Questo processo è lungo, ma l'effetto dovuto a ciò è prolungato.

Sono divisi in 3 gruppi:

  • Monokumariny. Questi includono: Warfarin, Sinkumar, Mrakumar;
  • Dicoumarins sono Dicoumarin e Tromexane;
  • Le indilioni sono fenilina, omefin, dipaxina.

Più spesso, i medici prescrivono il warfarin. Questi farmaci sono prescritti in due casi: con fibrillazione atriale e valvole cardiache artificiali.

Spesso i pazienti chiedono, qual è la differenza tra Aspirina Cardio e Warfarin, ed è possibile sostituire un farmaco con un altro?

Gli esperti dicono che l'Aspirina Cardio è prescritta se il rischio di ictus non è elevato.

Il warfarin è molto più efficace dell'aspirina, tranne che è meglio prenderlo per diversi mesi e anche per tutta la vita.

L'aspirina corrode la mucosa gastrica ed è più tossica per il fegato.

Gli anticoagulanti indiretti riducono la produzione di sostanze che influiscono sulla coagulazione, riducono anche la produzione di protrombina nel fegato e sono antagonisti della vitamina K.

Gli anticoagulanti indiretti includono antagonisti della vitamina K:

La vitamina K è coinvolta nel processo di coagulazione del sangue e, sotto l'azione di warfarin, le sue funzioni sono compromesse. Aiuta a prevenire la separazione dei coaguli di sangue e il blocco dei vasi sanguigni. Questo farmaco viene spesso prescritto dopo infarto miocardico.

Esistono inibitori diretti e selettivi della trombina:

diretta:

selettivo:

Qualsiasi anticoagulante diretto e indiretto è prescritto solo da un medico, altrimenti c'è un alto rischio di sanguinamento. Gli anticoagulanti indiretti si accumulano nel corpo gradualmente.

Applicale solo per via orale. È impossibile interrompere immediatamente il trattamento, è necessario ridurre gradualmente la dose del farmaco. Il ritiro brusco del farmaco può causare trombosi. In caso di sovradosaggio di questo gruppo, può iniziare il sanguinamento.

Uso di anticoagulanti

L'uso clinico degli anticoagulanti è raccomandato per le seguenti malattie:

  • Infarto polmonare e del miocardio;
  • Ictus embolico e trombotico (tranne emorragico);
  • Flebotrombosi e tromboflebiti;
  • Embolia di vasi di vari organi interni.

Come profilassi si può usare per:

  • Aterosclerosi delle arterie coronarie, vasi cerebrali e arterie periferiche;
  • Difetti cardiaci mitrale reumatico;
  • flebotromboz;
  • Il periodo postoperatorio per prevenire la formazione di coaguli di sangue.

Anticoagulanti naturali

Grazie al processo di coagulazione del sangue, il corpo stesso ha curato che il coagulo di sangue non si estendesse oltre la nave interessata. Un millilitro di sangue può contribuire alla coagulazione di tutto il fibrinogeno nel corpo.

A causa del suo movimento, il sangue mantiene uno stato liquido, nonché a causa di coagulanti naturali. I coagulanti naturali sono prodotti nei tessuti e quindi fluiscono nel flusso sanguigno, dove impediscono l'attivazione della coagulazione del sangue.

Questi anticoagulanti includono:

  • eparina;
  • Antitrombina III;
  • Macroglobulina Alpha-2.

Anticoagulanti - Elenco

Gli anticoagulanti dell'azione diretta vengono assorbiti rapidamente e la loro durata d'azione non è superiore a un giorno prima della reintroduzione o dell'applicazione.

Gli anticoagulanti indiretti si accumulano nel sangue, creando un effetto cumulativo.

Non possono essere cancellati immediatamente, poiché ciò potrebbe contribuire alla trombosi. A ricevimento a loro gradualmente riducono un dosaggio.

Gli anticoagulanti dirigono l'azione locale:

  • Eparina pomata;
  • Gel di Lioton;
  • Gepatrombin;
  • Trombless

Anticoagulanti per la somministrazione endovenosa o intradermica:

Anticoagulanti indiretti:

  • hirugen;
  • Hirulog;
  • argatroban;
  • Scheda Warfarin Nycomed.;
  • Fenilin in tab.

Controindicazioni

Ci sono alcune controindicazioni all'uso di anticoagulanti, quindi assicuratevi di controllare con il vostro medico circa l'opportunità di prendere i fondi.

Non può essere usato con:

  • IBC;
  • Ulcera peptica;
  • Malattie parenchimali del fegato e dei reni;
  • Endocardite settica;
  • Aumento della permeabilità vascolare;
  • Con aumento della pressione nell'infarto del miocardio;
  • Malattie oncologiche;
  • leucemie;
  • Aneurisma acuto del cuore;
  • Malattie allergiche;
  • Diatesi emorragica;
  • fibromi;
  • Gravidanza.

Con cautela durante le mestruazioni nelle donne. Non raccomandare madri che allattano.

Effetti collaterali

In caso di sovradosaggio di farmaci di effetto indiretto, può iniziare il sanguinamento.

Quando la co-somministrazione di warfarin con aspirina o altri farmaci antinfiammatori della serie non steroidea (simvastina, eparina, ecc.), L'effetto anti-coagulativo è migliorato.

E la vitamina K, i lassativi o il paracetamolo indeboliscono l'effetto del warfarin.

Effetti collaterali durante l'assunzione di:

  • le allergie;
  • Febbre, mal di testa;
  • la debolezza;
  • Necrosi cutanea;
  • Funzione renale compromessa;
  • Nausea, diarrea, vomito;
  • Prurito, dolore addominale;
  • Calvizie.

Elenco di anticoagulanti: azione diretta e indiretta

Nella terapia farmacologica, gli anticoagulanti sono usati come mezzo per prevenire la coagulazione del sangue. Per le malattie direttamente o indirettamente associate alla trombosi, possono essere considerate vitali. L'elenco degli anticoagulanti comprende farmaci di azione diretta e indiretta.

Prescritto nel trattamento di:

  • Trombosi venosa e arteriosa acuta.
  • Patologie associate al rilascio dai tessuti di un gran numero di sostanze tromboplastiche.
  • Dopo le precedenti operazioni per prevenire la formazione di coaguli di sangue.
  • Come misura preventiva in presenza di malattie cardiache.

Quali farmaci appartengono agli anticoagulanti? Questi farmaci hanno la capacità di assottigliare il sangue, sono anche chiamati anticoagulanti. Diviso in due gruppi: azione diretta e indiretta.

Elenco di farmaci anticoagulanti diretti

Questo gruppo comprende farmaci antitrombolici che riducono il fattore di coagulazione (trombina) nel sangue.

1. Eparini per uso locale (esternamente).

Questi farmaci sono correlati agli anticoagulanti prescritti per l'infiammazione interna delle vene con la formazione nel loro coagulo di sangue nella cavità.

Fermare il processo infiammatorio. La formazione di aggregato di tromociti e l'attività della trombina sono ridotti. Rimuovere il gonfiore. Attiva la respirazione dei tessuti. Contribuire alla dissoluzione dei coaguli di sangue gradualmente ripristinare il lume delle vene. Debole sensazioni dolorose.

L'elenco include anticoagulanti diretti della produzione russa:

1. Unguento eparina 25 g - 50 rubli.
2. Heparin-Akrikhin 1000 gel 30 g - 224 rubli.
3. Gel trombless da 30 g - 249 rubli.
4. Venolife 40 grammi - 330 p.
5. Laventum 50 g - 290 rubli.

Per somministrazione sottocutanea e endovenosa

Farmaci anticoagulanti pr sono indicati nel trattamento della trombosi venosa profonda, trombolia polmonare, angina pectoris. Sono bloccanti della trombina. Interferire con la formazione di fibrina proteica non globulare e piastrine di incollaggio.

Come terapia terapeutica, il medico prescrive:

1. Clexane (Francia). Il principale componente attivo di enoxaparina sodica impedisce l'intasamento dei vasi sanguigni e la formazione di coaguli di sangue.

  • Siringhe 0,2 ml 10 pz. - 1700 rubli.

2. Fraxiparin (Francia). Il principio attivo nadroparina calcio ha un'alta attività del fattore X. È usato per assottigliare il sangue quando c'è il rischio di coaguli di sangue.

  • Siringhe 2850 ME 0,3 ml 10 pz. - 2150 sfregamenti.

3. Fragmin (Stati Uniti). È prescritto a pazienti in emodialisi o emofiltrazione. Un antico farmaco anticoagulante del sangue. Il principio attivo della soluzione con alteparina sodica ha un effetto anticoagulante. Diminuisce la velocità delle reazioni chimiche del fattore di coagulazione e della trombina.

  • Una soluzione di 2500 anti-Xa ME / 0,2 ml 10 pezzi. - 2100 rubli.

Anticoagulanti indiretti

I principi attivi dei farmaci appartenenti a questo gruppo violano la sintesi della protrombina nel fegato e rallentano il processo di coagulazione del sangue. La protrombina è il precursore dell'enzima trombina. Si riferisce a complesse proteine ​​plasmatiche. Partecipa alla coagulazione del sangue con la partecipazione della vitamina K.

Un elenco di compresse farmaci anticoagulanti

1. Vapfapin (Russia). Il farmaco più popolare dalla lista degli anticoagulanti indiretti per il trattamento della trombosi venosa. Riduce la probabilità di complicanze tromboemboliche.

Con una dieta, il monitoraggio costante del sangue all'INR e il dosaggio, la terapia porta a risultati positivi. Il prezzo accessibile è un altro farmaco più significativo.

  • Tab. 2,5 mg 50 pezzi. - 86 rubli.

2. Fenilin (Russia). Un altro farmaco anticoagulante indiretto efficace sotto forma di compresse. Il principio attivo Phenindione ha proprietà anticoagulanti.

Nominato per bloccare le pareti delle vene, i vasi sanguigni degli arti inferiori e il cervello. È usato come misura preventiva dopo interventi chirurgici.

  • Scheda di imballaggio. 20 mg 30 pezzi. - 120 p.

3. Sincumar (Russia). Lo strumento è incluso nell'elenco dei preparati cumarinici degli anticoagulanti. Previene la sintesi della vitamina K nella sua forma attiva, a seguito della quale viene disturbato il processo di coagulazione (formazione di coaguli di sangue). Sopprime la sintesi dei fattori di coagulazione del sangue.

  • Scheda di imballaggio. 2 mg 50 pezzi. - 470 rubli.

Anticoagulanti di nuova generazione

Una caratteristica dei farmaci è la capacità di non produrre un monitoraggio continuo dell'indice di coagulazione del sangue (INR). A giudicare da questa proprietà, i nuovi farmaci sono superiori a Warfarin per facilità d'uso. Tuttavia, l'alto prezzo dei farmaci limita la loro disponibilità, il che rappresenta un notevole inconveniente.

L'elenco dei farmaci anticoagulanti di nuova generazione include:

1. Xarelto (Germania). Il principio attivo nel farmaco è rivaroxaban. Gli studi clinici hanno dimostrato un'elevata efficacia di questo strumento. Facile da usare Non lega i pazienti a test continui.

  • Il costo di tab.15 mg 28 pz. - 2700 sfregamenti.

2. Eliquis (USA). Il principio attivo principale apixaban ripristina la pervietà delle vene. È usato per prevenire ictus cardioembolico. Non richiede il controllo sistematico dell'emostasi.

  • Il prezzo delle compresse 5 mg 60 pezzi - 2400 p.

3. Pradaksa (Austria). Il componente principale del farmaco è dabigatran etexilato. È prescritto per il tromboembolismo venoso e sistemico, inclusa la lesione dell'arteria polmonare dopo gravi lesioni e operazioni complesse.

Ben tollerato Durante la terapia farmacologica, i professionisti osservano un basso rischio di sanguinamento.

  • Capsule da 110 mg 30 pezzi. - 1750 rubli.

Anticoagulanti: una lista di farmaci

Gli anticoagulanti sono farmaci mirati a sopprimere l'attività del sistema sanguigno responsabile della sua coagulazione. Gli anticoagulanti contribuiscono al fatto che la fibrina sarà prodotta in piccole quantità, impedendo così la formazione di coaguli di sangue. Gli anticoagulanti inibiscono i processi di coagulazione del sangue, cambiando la sua viscosità.

I preparati relativi agli anticoagulanti sono prescritti sia a fini terapeutici che profilattici. Sono disponibili sotto forma di compresse, unguenti e soluzioni per la somministrazione endovenosa e intramuscolare. Il medico prescrive anticoagulanti, selezionando il dosaggio necessario per il paziente. Se lo schema terapeutico è sbagliato, allora si può seriamente danneggiare il corpo. Le conseguenze sono molto pesanti, persino fatali.

Le malattie cardiovascolari sono in primo luogo tra le cause patologiche che portano alla morte tra la popolazione umana. Spesso, coaguli di sangue portano alla morte di una persona che soffre di patologia cardiaca. Praticamente ogni seconda persona nel corso di un'autopsia ha un coagulo di sangue nei vasi. Inoltre, il tromboembolismo polmonare e la trombosi venosa possono portare a seri problemi di salute e rendere le persone disabili. Pertanto, dopo che una particolare patologia del sistema cardiovascolare è stata scoperta in una persona, i medici prescrivono anticoagulanti per i pazienti. Se inizi a sottoporsi alla terapia in modo tempestivo, sarai in grado di prevenire la formazione di masse trombotiche nei vasi, i loro blocchi e altre gravi complicazioni della malattia.

L'Hirudin è un anticoagulante naturale noto a molte persone. Questa sostanza è contenuta nella saliva della sanguisuga. È valido per 2 ore. La moderna farmacologia offre ai pazienti anticoagulanti sintetici, che al momento ci sono più di 100 articoli. Una così vasta gamma di farmaci ti consente di scegliere il farmaco più efficace ed efficace in ogni caso.

Molto spesso, gli anticoagulanti hanno un effetto non sul coagulo sanguigno stesso, ma sul sistema di coagulazione del sangue, riducendone l'attività, che consente di sopprimere i fattori plasmatici del sangue che ne causano il collasso e impedisce anche la produzione di trombina. Senza questo enzima, i fili di fibrina che formano un coagulo di sangue non possono crescere. Quindi è possibile rallentare la formazione di un coagulo di sangue.

Come funzionano gli anticoagulanti?

A seconda del meccanismo d'azione, gli anticoagulanti sono suddivisi in diretti e indiretti:

Gli anticoagulanti diretti riducono l'attività della trombina stessa, disattivando la protrombina, interferendo così con la formazione di coaguli di sangue. Tuttavia, la loro ricezione è carica del rischio di emorragia interna, quindi è necessario monitorare gli indicatori della coagulazione del sangue. Gli anticoagulanti diretti sono ben assorbiti nell'intestino, attraverso il sangue raggiungono il fegato, si diffondono attraverso il corpo e poi vengono espulsi dai reni.

Gli anticoagulanti indiretti influenzano gli enzimi responsabili dei processi di coagulazione del sangue. Eliminano completamente la trombina e non inibiscono la sua attività. Inoltre, questi farmaci migliorano il lavoro del miocardio, promuovono il rilassamento della muscolatura liscia, consentono di rimuovere gli urati e il colesterolo in eccesso dal corpo. In relazione a tali effetti terapeutici, gli anticoagulanti indiretti sono prescritti non solo per il trattamento della trombosi, ma anche per la loro prevenzione. Questi farmaci sono indicati per essere presi per via orale. Con un netto rifiuto del loro uso, si osserva un aumento del livello di trombina, che provoca la trombosi.

Ci sono anche farmaci che influenzano l'abilità di coagulazione del sangue, ma funzionano in modo leggermente diverso. Tali farmaci includono acido acetilsalicilico, ecc.

Anticoagulanti diretti

Eparina. Questo farmaco è l'anticoagulante ad azione diretta più comune. Non meno popolari sono le medicine basate su di esso. L'eparina impedisce alle piastrine di attaccarsi l'una all'altra, aumenta il flusso di sangue ai reni e al muscolo cardiaco. Tuttavia, non si dovrebbe escludere la possibilità di formazione di coaguli di sangue nei pazienti che ricevono eparina, in quanto interagisce con proteine ​​plasmatiche e macrofagi.

Il farmaco consente di ridurre la pressione sanguigna, ha effetto anti-sclerotico, aumenta la permeabilità della parete vascolare, non consente alle cellule della muscolatura liscia di svolgere processi proliferativi. L'eparina ha anche un effetto depressivo sul sistema immunitario, contribuisce ad aumentare la diuresi e lo sviluppo dell'osteoporosi. Per la prima volta questa sostanza è stata ottenuta dal fegato, che deriva dal suo nome.

Se il farmaco viene utilizzato per prevenire la trombosi, allora viene somministrato per via sottocutanea. In caso di emergenza, l'eparina viene somministrata per via endovenosa. Puoi anche usare gel e unguenti, che includono l'eparina. Hanno un effetto antitrombotico, aiutano a ridurre la risposta infiammatoria. Si applica sulla pelle con uno strato sottile, strofinando delicatamente.

Lioton, Hepatrombin, eparina pomata - questi sono i tre farmaci principali che vengono utilizzati per il trattamento locale di trombosi e tromboflebiti.

Tuttavia, durante l'uso di farmaci a base di eparina, si deve tenere presente che il rischio di sanguinamento aumenta, poiché il processo di formazione di trombi viene inibito e aumenta la permeabilità della parete vascolare.

Eparina a basso peso molecolare. I farmaci, che sono chiamati eparina a basso peso molecolare, si distinguono per l'elevata biodisponibilità e l'attività sufficiente contro i coaguli di sangue. Durano più a lungo delle eparine regolari e il rischio di sanguinamento è più basso.

Le eparine a basso peso molecolare vengono rapidamente assorbite e conservate nel sangue per lungo tempo. Impediscono la produzione di trombina, ma non rendono la parete vascolare troppo permeabile. L'uso di farmaci in questo gruppo consente di migliorare la fluidità del sangue, aumentare l'afflusso di sangue agli organi interni e normalizzare le loro prestazioni.

L'uso di eparine a basso peso molecolare non è associato ad un alto rischio di sviluppare complicanze, pertanto, sostituiscono l'eparina comune dalla moderna pratica medica. I farmaci vengono iniettati sotto la pelle nella superficie laterale della parete addominale.

I rappresentanti di eparina a basso peso molecolare sono:

Fragmin. Il farmaco è disponibile sotto forma di una soluzione, che ha scarso effetto sull'emostasi primaria e sul processo di incollaggio delle piastrine. Il farmaco viene somministrato solo per via endovenosa, l'uso intramuscolare è vietato. Viene prescritto ai pazienti nel primo periodo postoperatorio, a condizione che vi sia un rischio di sanguinamento o che manifestino una pronunciata disfunzione delle piastrine.

Klivarin. Questo è un farmaco che è un anticoagulante diretto. Non consente al sangue di coagularsi, prevenendo in tal modo lo sviluppo del tromboembolismo.

Clexane. Questo farmaco previene la formazione di coaguli di sangue e contribuisce anche alla rimozione della risposta infiammatoria. Non è combinato con altri farmaci che influenzano l'emostasi.

Fraxiparine. Questo farmaco non consente al sangue di coagulare e promuove il riassorbimento dei coaguli di sangue. Dopo la sua introduzione, lividi e noduli si formano nel sito di iniezione. Alcuni giorni dopo si dissolvono da soli. Se nella fase iniziale della terapia, al paziente è stata iniettata una dose troppo grande, questo può provocare lo sviluppo di sanguinamento e trombocitopenia, ma in seguito questi effetti indesiderati scompariranno.

Vesel Doue F. Questo farmaco ha una base naturale, poiché è ottenuto dalla mucosa intestinale degli animali. Applicarlo per ridurre il livello di fibrinogeno nel sangue, per il riassorbimento delle masse trombotiche. Per scopi profilattici, è usato quando c'è il rischio di coaguli di sangue nelle vene e nelle arterie.

I farmaci a base di eparina a basso peso molecolare richiedono una stretta osservanza delle istruzioni. La loro nomina e il loro uso indipendenti sono inaccettabili.

Inibitori della trombina. Gli inibitori della trombina includono l'Hirudin. Contiene un componente che è presente nella saliva della sanguisuga. Il farmaco inizia ad agire nel sangue, sopprimendo direttamente la produzione di trombina.

Ci sono anche farmaci che contengono proteine ​​sintetiche, simili a quelle che erano isolate dalla saliva della sanguisuga. Questi farmaci sono chiamati Girugen e Girulog. Questi sono nuovi farmaci che hanno diversi vantaggi rispetto agli eparina. Agiscono più a lungo, quindi gli scienziati oggi sono impegnati nella creazione di questi medicinali sotto forma di compresse. In pratica, Girugen è usato raramente, dal momento che il farmaco ha un costo elevato.

La lepirudina è un farmaco usato per prevenire la trombosi e il tromboembolismo. Sopprime la produzione di trombina, si riferisce agli anticoagulanti diretti. Grazie a Lepirudin, è possibile ridurre il rischio di infarto miocardico e rifiutare l'intervento chirurgico in pazienti con angina da sforzo.

Anticoagulanti indiretti

Gli anticoagulanti indiretti includono farmaci come:

Fenilin. Questo farmaco è ben assorbito e distribuito nel corpo, penetra rapidamente attraverso tutte le barriere istoematogeniche e si concentra nel posto giusto. La fenilina è considerata uno dei farmaci più efficaci dal gruppo di anticoagulanti indiretti. La sua ricezione consente di migliorare le proprietà reologiche del sangue, per normalizzare la sua capacità di coagularsi. Il trattamento con fenilina consente di eliminare i crampi, migliorare il benessere generale del paziente. Tuttavia, il farmaco è raramente prescritto, perché la sua ricezione è associata al rischio di molteplici effetti collaterali.

Neodikumarin. Questo farmaco interferisce con la formazione di coaguli di sangue. L'effetto terapeutico si sviluppa quando il farmaco si accumula nel corpo. La sua ricezione consente di ridurre la coagulazione del sangue, aumentare la permeabilità della parete vascolare. Prendere il farmaco deve essere rigorosamente in un determinato momento senza interrompere il regime di dosaggio.

Warfarin. Questo è l'anticoagulante più comunemente usato, che impedisce lo sviluppo di fattori di coagulazione del sangue nel fegato, prevenendo così la riduzione delle piastrine. Il warfarin ha un effetto curativo veloce. Quando il farmaco è completato, i suoi effetti collaterali saranno anche rapidamente fermati.

Quando vengono prescritti gli anticoagulanti?

Gli anticoagulanti sono prescritti nei seguenti casi:

Ictus sullo sfondo di embolia o occlusione vascolare con masse trombotiche.

Cosa sono gli anticoagulanti, che di loro appartengono alle droghe dell'azione diretta e indiretta

Per evitare il verificarsi di coaguli di sangue come coaguli di sangue pericolosi, la classificazione dei farmaci ha un gruppo farmacologico chiamato anticoagulanti - una lista di farmaci è presentata in qualsiasi libro di riferimento medico. Tali farmaci forniscono il controllo della viscosità del sangue, prevengono un certo numero di processi patologici, trattano con successo alcune malattie del sistema ematopoietico. Affinché il recupero sia definitivo, il primo passo è identificare e rimuovere i fattori di coagulazione del sangue.

Cosa sono gli anticoagulanti?

Questi sono rappresentanti di un gruppo farmacologico separato, prodotto sotto forma di compresse e iniezioni, che hanno lo scopo di abbassare l'indice di viscosità del sangue, prevenire la trombosi, prevenire l'ictus, nella terapia complessa dell'infarto del miocardio. Tali farmaci non solo riducono la coagulazione del flusso sanguigno sistemico, ma mantengono anche l'elasticità delle pareti vascolari. Con un aumento dell'attività piastrinica, gli anticoagulanti bloccano la formazione di fibrina, che è appropriata per il trattamento efficace della trombosi.

Indicazioni per l'uso

Gli anticoagulanti sono utilizzati non solo per la prevenzione efficace del tromboembolismo, tale nomina è adatta per l'aumento dell'attività della trombina e la potenziale minaccia della formazione di coaguli di sangue nelle pareti vascolari che sono pericolosi per il flusso sanguigno sistemico. La concentrazione delle piastrine diminuisce gradualmente, il sangue acquisisce un tasso accettabile di flusso, la malattia si ritira. L'elenco dei farmaci approvati è ampio e sono prescritti da specialisti quando:

  • aterosclerosi;
  • malattia del fegato;
  • trombosi venosa;
  • malattie vascolari;
  • trombosi della vena cava inferiore;
  • tromboembolismo;
  • coaguli di sangue delle vene emorroidali;
  • flebiti;
  • lesioni di diversa eziologia;
  • vene varicose.

classificazione

L'ovvio vantaggio degli anticoagulanti naturali, che sono sintetizzati dal corpo e predominano in una concentrazione sufficiente a controllare la viscosità del sangue. Tuttavia, gli inibitori naturali della coagulazione possono essere soggetti a numerosi processi patologici, pertanto è necessario introdurre anticoagulanti sintetici nel complesso regime di trattamento. Prima di determinare l'elenco dei farmaci, il paziente è tenuto a contattare il medico responsabile, per eliminare potenziali complicazioni di salute.

Anticoagulanti ad azione diretta

L'elenco di tali farmaci è progettato per sopprimere l'attività della trombina, diminuire la sintesi della fibrina e la normale funzionalità epatica. Si tratta di eparine localizzate, sottocutanee o endovenose che sono necessarie per il trattamento delle vene varicose degli arti inferiori. I principi attivi sono assorbiti in modo produttivo nella circolazione sistemica, agiscono durante il giorno, più efficaci se somministrati per via sottocutanea che per somministrazione orale. Tra le eparine a basso peso molecolare, i medici distinguono il seguente elenco di farmaci destinati alla somministrazione di eparina topica, per via endovenosa o orale:

  • fraxiparine;
  • Gel di Lioton;
  • Clexane;
  • Eparina pomata;
  • Fragmin;
  • Gepatrombin;
  • Idrocarburo di sodio (eparina somministrata per via endovenosa);
  • Klivarin.

Anticoagulanti indiretti

Questi sono farmaci a lunga durata d'azione che agiscono direttamente sulla coagulazione del sangue. Gli anticoagulanti indiretti contribuiscono alla formazione della protrombina nel fegato e contengono preziose vitamine nella composizione chimica. Ad esempio, il warfarin è prescritto per la fibrillazione atriale e le valvole cardiache artificiali, mentre le dosi raccomandate di Aspirina sono meno produttive nella pratica. L'elenco dei farmaci è la seguente classificazione della serie cumarina:

  • monocoumarine: Warfarin, Sincumar, Mrakumar;
  • indandions: fenilin, omefin, dipaxin;
  • Dikoumariny: Dikumarin, Tromeksan.

Al fine di normalizzare rapidamente la coagulazione del sangue e prevenire la trombosi vascolare dopo infarto miocardico o ictus, i medici raccomandano fortemente gli anticoagulanti orali con un contenuto di vitamina K nella composizione chimica e prescrivono questo tipo di farmaci per altre patologie del sistema cardiovascolare inclini a decorso cronico e recidiva. In assenza di estesa malattia renale, dovrebbe essere evidenziato il seguente elenco di anticoagulanti orali:

Anticoagulanti PLA

Questa è una nuova generazione di anticoagulanti orali e parenterali, sviluppati da scienziati moderni. Tra i vantaggi di un tale appuntamento sono l'effetto rapido, la completa sicurezza a rischio di sanguinamento, l'inibizione reversibile della trombina. Tuttavia, ci sono anche svantaggi di tali anticoagulanti orali, e qui è la loro lista: sanguinamento nel tratto digestivo, la presenza di effetti collaterali e controindicazioni. Inoltre, per garantire un effetto terapeutico a lungo termine, gli inibitori della trombina devono essere assunti per un lungo periodo, senza disturbare le dosi giornaliere raccomandate.

I farmaci sono universali, ma l'effetto nel corpo interessato è più selettivo, è temporaneo, richiede un uso prolungato. Per normalizzare la coagulazione del sangue senza complicazioni gravi, si raccomanda di prendere uno degli elenchi di anticoagulanti orali di una nuova generazione:

Prezzo per anticoagulanti

Se è necessario ridurre la coagulazione del sangue nel più breve tempo possibile, i medici, per ragioni strettamente mediche, raccomandano l'assunzione di anticoagulanti - una lunga lista di farmaci. La scelta finale dipende dalle caratteristiche farmacologiche del farmaco o dal costo in farmacia. I prezzi sono diversi e prestano più attenzione all'effetto terapeutico. Di seguito puoi trovare ulteriori informazioni sui prezzi a Mosca, ma non dimenticare i criteri principali per tale acquisto. Quindi:

Nome dell'anticoagulante: dalla lista dei farmaci

Cos'è l'anticoagulante. Elenco, nomi di farmaci, effetti collaterali, classificazione

I problemi con l'attività cardiaca e il sistema vascolare si verificano spesso negli esseri umani. Per la prevenzione, il trattamento di queste patologie produce farmaci - anticoagulanti. Ciò che è, come e quanto usarli è rivelato ulteriormente.

Cos'è l'anticoagulante, il principio di funzionamento

Gli anticoagulanti sono chiamati farmaci che svolgono la funzione di liquefazione del plasma. Aiutano a prevenire la formazione di nodi trombotici, minimizzano il verificarsi di infarto, ictus e la formazione di blocchi venosi e arteriosi.

Va notato che i coaguli di sangue precedentemente formati non vengono riassorbiti con l'aiuto di tali farmaci.

I farmaci sono ben tollerati, supportano la salute delle persone che hanno valvole cardiache artificiali o battito cardiaco irregolare. Se il paziente ha subito un attacco di cuore o ha altre malattie cardiache (cardiomiopatia), gli vengono anche prescritti anticoagulanti.

L'azione di tali fondi è volta a ridurre la capacità del sangue di coagulare (coagulabilità), ed è sotto la loro influenza che la probabilità di coaguli che possono bloccare il passaggio delle articolazioni vascolari è ridotta. Come risultato del trattamento, il rischio di un infarto o ictus è ridotto al minimo.

Gli anticoagulanti (quello che è, la peculiarità del loro uso sono descritti di seguito) sono divisi in gruppi:

  • fisiologico - costantemente prodotto dal corpo ed entra nel flusso sanguigno;
  • patologico - quando si trovano nel plasma, sono in grado di mostrare la presenza di qualsiasi patologia.

Il primo gruppo è diviso in:

  • primario (la loro sintesi avviene costantemente);
  • secondario (prodotto dopo aver diviso i fattori di flusso sanguigno sciogliendo la fibrina in esso).

Preparazioni naturali primarie

Questo gruppo di prodotti farmaceutici è diviso in:

  • inibitori che si formano come risultato dell'auto-riproduzione della fibrina;
  • antitrombina - il principale fattore della proteina plasmatica;
  • le antitromboplastine sono un fattore nel sistema di anticoagulazione del plasma.

Se il paziente ha una predisposizione a ridurre queste sostanze, allora c'è la possibilità che possa formare una trombosi.

Gruppo di droghe primarie naturali:

Farmaci fisiologici secondari

I farmaci di gruppo includono nella formula i seguenti principi attivi:

  1. Antitrombina I.
  2. Antitrombina IX.
  3. Metafattori XIa e Va.
  4. Febrinopeptidy.
  5. Auto 2-anticoagulante.
  6. Antitromboplastiny.
  7. PDF (sostanze derivanti dalla dissoluzione della fibrina).

Preparazioni patologiche

Con lo sviluppo di gravi malattie nel sangue, si formano inibitori delle specie immunitarie che agiscono come anticorpi specifici. Tali corpi hanno lo scopo di prevenire la coagulazione.

Questi includono inibitori di VII, IX fattoriale. Durante il corso delle malattie autoimmuni, un tipo patologico di proteine ​​appare nel flusso sanguigno. Hanno proprietà antimicrobiche e un effetto schiacciante sui fattori della coagulazione (II, V, Xa).

antiaggreganti piastrinici

I farmaci riducono la sintesi di trombossano e sono destinati alla prevenzione di ictus e infarto, che possono derivare dalla formazione di coaguli di sangue incollati.

L'aspirina è il antiagregant più comune e benefico. Spesso, ai pazienti che hanno subito un attacco sono state prescritte aspirine. Blocca la formazione di formazioni di sangue condensato nelle arterie coronarie. Dopo aver consultato un medico specialista, è possibile utilizzare questo agente in piccoli dosaggi (per la profilassi).

I pazienti che hanno subito un ictus e la sostituzione della valvola cardiaca sono prescritti ADP (inibitori del recettore dell'adenosina difosfato). Questo farmaco viene iniettato in una vena e previene la formazione di coaguli che possono intasare i vasi.

Preparati per la trombosi:

Come qualsiasi altro farmaco, gli agenti antipiastrinici hanno una serie di effetti collaterali:

  • affaticamento costante;
  • manifestazione frequente di bruciore di stomaco;
  • dolore alla testa;
  • nausea;
  • dolore all'addome;
  • un drammatico cambiamento nelle feci;
  • il flusso di sangue dal naso.

Con tali manifestazioni, il paziente deve consultare uno specialista medico per riassegnare i farmaci.

Inoltre, ci sono effetti collaterali in cui è necessario interrompere completamente l'assunzione del farmaco:

  1. Reazioni allergiche (gonfiore del viso, laringe, lingua, arti, labbra, eruzioni cutanee).
  2. Vomito specialmente con la presenza di coaguli di sangue.
  3. La sedia è scura o insanguinata.
  4. La presenza di sangue nelle urine.
  5. Difficile inalare ed espirare.
  6. Discorso non correlato.
  7. Segni di aritmia.
  8. Giallo, parlando sulla pelle e sulle proteine ​​dell'occhio.
  9. Indolenzimento delle articolazioni.
  10. Allucinazioni.

Alcuni pazienti sono prescritti farmaci antipiastrinici per tutta la vita, quindi dovrebbero sistematicamente assumere il sangue per controllare la coagulazione.

Farmaci per via orale di nuova generazione

Gli anticoagulanti (quello che è e il principio dell'impatto dei fondi sul corpo descritto nell'articolo) sono indispensabili per molte malattie. Secondo gli indicatori statistici, la maggior parte di loro ha un numero di limitazioni ed effetti collaterali. Ma i produttori eliminano tutti gli aspetti negativi, grazie a ciò liberano mezzi nuovi e migliorati della nuova generazione.

Qualsiasi anticoagulante ha lati positivi e negativi. Gli scienziati stanno conducendo ulteriori studi di laboratorio sui farmaci al fine di produrre ulteriori rimedi universali per la trombosi e le malattie correlate. Tali farmaci vengono sviluppati per pazienti più giovani (bambini) e per coloro che hanno controindicazioni al loro uso.

I vantaggi dei farmaci moderni:

  • rischio minimo di flusso sanguigno spontaneo;
  • i farmaci funzionano in 1,5 ore;
  • la maggior parte delle persone che hanno indicazioni limitate per warfin possono già prendere nuovi prodotti;
  • cibo mangiato e altri farmaci non influenzano l'efficacia del PNP.

Svantaggi PNP:

  • test costanti di fondi;
  • tali fondi dovrebbero essere bevuti costantemente, senza lacune, poiché hanno un breve periodo di azione;
  • raramente, ma ci sono effetti indesiderati associati all'intolleranza ai componenti.

C'è una piccola quantità di fondi nella lista PUP, dal momento che molti di loro sono nella fase di test. Uno dei nuovi prodotti è Dabigatran, che è un farmaco a basso peso molecolare (inibitore della trombina). I professionisti medici spesso lo prescrivono per i blocchi venosi (per scopi profilattici).

Altri 2 PNP che sono facilmente tollerati dai pazienti sono Apixaban, Rivaroxaban. Il loro vantaggio è che non c'è bisogno di prendere sangue al momento della terapia curativa per il rischio di disturbi della coagulazione. Non rispondono ad altri farmaci usati, il che è il loro vantaggio. I farmaci prevengono anche gli attacchi di ictus e aritmia.

Classificazione degli anticoagulanti: azione diretta, indiretta

Gli anticoagulanti (quello che è e il principio della loro azione sono considerati nell'articolo a scopo informativo, quindi l'auto-trattamento è vietato da loro) possono essere suddivisi in 2 sottogruppi principali.

Sono:

  • azione diretta (avere la capacità di agire direttamente sulla trombina, riducendo al minimo la sua attività, diluendo quindi il flusso sanguigno);
  • effetti indiretti (influenzano la sintesi di enzimi (di origine secondaria), che regolano la coagulazione del sangue).
Anticoagulanti diretti e indiretti: elenco

I farmaci sono ben assorbiti dalle pareti dello stomaco e alla fine vengono escreti nelle urine.

Gruppo farmacologico - Anticoagulanti

I preparativi per sottogruppi sono esclusi. permettere

descrizione

Gli anticoagulanti generalmente inibiscono la comparsa di filamenti di fibrina; prevengono i coaguli di sangue, contribuiscono alla cessazione della crescita dei coaguli di sangue che sono già sorti, aumentano l'effetto degli enzimi fibrinolitici endogeni sui coaguli di sangue.

Gli anticoagulanti sono divisi in 2 gruppi: a) anticoagulanti diretti - ad azione rapida (eparina sodica, calcio nadroparina, sodio enoxaparina, ecc.), Efficaci in vitro e in vivo; b) antiacoagulanti indiretti (antagonisti della vitamina K) - ad azione prolungata (warfarin, fenindione, acenocumarolo, ecc.), agiscono solo in vivo e dopo il periodo di latenza.

L'effetto anticoagulante dell'eparina è associato ad un effetto diretto sul sistema di coagulazione del sangue dovuto alla formazione di complessi con molti fattori di emocoagulazione e si manifesta nell'inibizione delle fasi I, II e III. L'eparina stessa è attivata solo in presenza di antitrombina III.

Anticoagulanti dell'azione indiretta - derivati ​​dell'ossicumarina, indandione, inibiscono competitivamente la vitamina K reduttasi, che inibisce l'attivazione di quest'ultima nel corpo e ferma la sintesi dei fattori emostatici plasmatici K-vitamina-dipendenti - II, VII, IX, X.

Anticoagulanti: una lista di farmaci di azione diretta e indiretta

Le malattie vascolari spesso portano ad un aumento della coagulazione del sangue e trombosi.

Un tale processo patologico è estremamente pericoloso per la salute, perché può innescare lo sviluppo di un infarto o ictus. In questa situazione, l'unica via corretta sarà la nomina di anticoagulanti - farmaci che promuovono la fluidificazione del sangue.

Aumento della coagulazione del sangue - una deviazione osservata nelle vene varicose, tromboflebite, trombosi emorroidaria delle vene, ictus, infarto, lesione arteriosa nella malattia aterosclerotica, tromboembolismo. La trombosi può anche verificarsi a causa di uno shock. È possibile evitare tali effetti avversi assumendo anticoagulanti.

Cos'è?

Gli anticoagulanti sono chiamati farmaci che riducono i tassi di coagulazione del sangue. Pertanto, impediscono la formazione di coaguli di sangue. Questo effetto si ottiene riducendo la formazione di fibrina.

I componenti dei farmaci che fluidificano il sangue hanno un effetto sulla viscosità del sangue, inibendo il processo di coagulazione del sangue. Sono usati sia a fini terapeutici che profilattici. Può essere compresse, unguenti, gel, creme, iniezioni. Un farmaco specifico, così come la forma del suo rilascio, può essere nominato esclusivamente da uno specialista: terapeuta, cardiologo, flebologo o medico di famiglia.

L'autotrattamento in questo caso può portare a conseguenze molto gravi.

classificazione

Gli anticoagulanti, secondo la classificazione generalmente accettata, sono:

  1. Fisiologico. Tali sostanze sono regolarmente prodotte dalle cellule del corpo e vengono rilasciate indipendentemente nel flusso sanguigno. Gli anticoagulanti fisiologici, a loro volta, sono primari (quelli che sono costantemente sintetizzati) e secondari (sono prodotti dopo la scissione dei fattori di flusso sanguigno dopo la dissoluzione della fibrina in esso).
  2. Patologica. Identificandoli nel plasma sanguigno, si può giudicare lo sviluppo di una malattia.

Cosa è prescritto?

Gli anticoagulanti sono estremamente necessari per i pazienti con:

  • ictus causato da trombosi o embolia;
  • malattia dei vasi sanguigni aterosclerotici;
  • cardiopatia reumatica;
  • tromboflebite;
  • funzionamento alterato di uno sbuffo triplice (congenito o acquisito);
  • trombosi stadio 2;
  • vene varicose;
  • aneurisma aortico;
  • cardiopatia ischemica;
  • embolia polmonare;
  • sindrome desimenirovannogo coagulazione intravascolare;
  • Tromboangioite;
  • endarterite obliterante;
  • fibrillazione atriale.

L'autotrattamento con anticoagulanti è severamente vietato, in quanto il regime di dosaggio sbagliato può portare a gravi conseguenze, incluso l'ictus emorragico. Con cautela, questi farmaci sono prescritti a pazienti che soffrono di frequenti sanguinamenti a causa della scarsa coagulazione del sangue. In questi casi, il medico seleziona anticoagulanti che hanno un effetto di risparmio sul corpo.

Anticoagulanti diretti e indiretti: qual è la differenza?

A seconda del meccanismo d'azione degli anticoagulanti sono:

  1. Diritta. Questo gruppo di agenti antipiastrinici agisce direttamente sulla trombina, riducendo la sua attività. Questo è un tipo di inibitore della trombina, che neutralizza i suoi effetti, prevenendo così il processo di coaguli di sangue. Quando si trattano con anticoagulanti diretti, è necessario monitorare gli indicatori ESR per evitare il sanguinamento. L'assorbimento di tali farmaci avviene nel tratto digestivo. Derivano principalmente dai reni.
  2. Indiretto. Tali farmaci influenzano la biosintesi degli enzimi laterali del sistema responsabile della coagulazione del sangue. Gli anticoagulanti indiretti distruggono completamente la trombina e non bloccano la sua attività. Oltre al diradamento del sangue, tali agenti antiaggreganti aiutano a rilassare i muscoli lisci, a rimuovere gli urati dal corpo e a migliorare l'afflusso di sangue al miocardio. Gli anticoagulanti indiretti sono adatti per il trattamento e la prevenzione della trombosi.

In un gruppo separato, puoi fare farmaci che riducono la coagulazione del sangue, ma agire su un meccanismo diverso. Questi includono Aspirina, acido acetilsalicilico, ecc.

Anticoagulanti ad azione diretta

Gli obiettivi principali di questo gruppo di anticoagulanti sono:

  • disattivazione della protrombina;
  • inibizione della trombina;
  • inibizione del processo di trombosi.

Al fine di evitare l'apertura di sanguinamento interno durante l'intero periodo di terapia, è necessario monitorare gli indicatori di VES. Gli anticoagulanti diretti sono suddivisi in:

  • eparina;
  • eparina a basso peso molecolare;
  • lepirudina;
  • hirudin;
  • idrocarburo di sodio;
  • danaparoid.

Di seguito sono riportate brevi revisioni di ciascuno dei suddetti gruppi di anticoagulanti diretti.

eparina

Forse l'anticoagulante più comune e conosciuto. È applicato in diversi modi:

  • per somministrazione endovenosa;
  • per via intramuscolare;
  • per via sottocutanea.

Per applicazione esterna (per vene varicose o tromboflebiti) viene utilizzato sotto forma di un unguento speciale per eparina. I pazienti rispondono bene all'uso:

  • Adreparina;
  • Parnaparina;
  • Nadroparina sodica;
  • dalteparina;
  • tinzaparina;
  • enoxaparina;
  • Reviparina.

Spesso, gli anticoagulanti per uso topico non sono molto efficaci. Si consiglia di usarli per le vene varicose degli arti inferiori, emorroidi, lividi.

Se parliamo di anticoagulanti più potenti, puoi aggiungere a questo elenco:

  • Eparina pomata;
  • Lioton;
  • Venolayf;
  • Trombless;
  • Troxevasin Neo;
  • Gepatrombin.

Le eparine possono anche essere utilizzate per la somministrazione sottocutanea e endovenosa. Tali farmaci sono selezionati singolarmente e non possono essere sostituiti da analoghi in caso di reazioni di ipersensibilità nei pazienti o altre manifestazioni di effetti collaterali.

Le eparine iniettabili iniziano ad agire 3 ore dopo la somministrazione e il loro effetto dura per un giorno. Sotto l'influenza di questi farmaci, la produzione di trombina è ridotta e altri processi che influenzano i coaguli di sangue sono bloccati.

Trattamento di patologie cardiovascolari - angina, infarto, PE o trombosi venosa profonda degli arti inferiori - utilizzare Deltaparin, Enoxaparina, Nadroparina.

Per scopi profilattici, l'eparina o la reviparina vengono utilizzate per prevenire il tromboembolismo e la trombosi.

Anticoagulanti indiretti

Gli anticoagulanti indiretti sono chiamati preparati medici, che hanno l'effetto opposto a quello della vitamina K. I seguenti rimedi sono i più efficaci.

fenilin

Farmaco anticoagulante di azione indiretta, che ha la capacità di penetrare la barriera istologogena. Una caratteristica distintiva del farmaco è la sua capacità di accumularsi nei tessuti del corpo.

Secondo le recensioni dei pazienti, questo medicinale è uno dei più efficaci. Il suo uso contribuisce alla normalizzazione del sangue e mette in ordine gli indicatori di VES. Dopo aver completato l'intero ciclo di terapia, tutti i sintomi spiacevoli scompaiono completamente. Tuttavia, Fenilin può causare una serie di effetti collaterali, quindi negli ultimi anni è stato sempre meno applicato nella pratica.

neodikumarin

La neodicoumarina è un farmaco la cui principale azione è prevenire la formazione di coaguli di sangue. Tuttavia, l'effetto terapeutico delle droghe è notato non immediatamente, ma solo dopo un po 'di tempo.

Il neodicoumarin contribuisce anche a:

  • sopprimendo l'attività del sistema di coagulazione;
  • riduzione dei lipidi;
  • aumento della permeabilità vascolare.

Durante l'intero corso della terapia, è necessario osservare rigorosamente il regime di dosaggio del medicinale sviluppato dal medico.

warfarin

Il warfarin è il farmaco più comunemente prescritto appartenente al gruppo degli anticoagulanti indiretti. Sotto l'influenza dei suoi componenti, il processo di produzione dei fattori di coagulazione del sangue da parte del fegato viene soppresso. È per questo che viene prevenuta la trombosi.

Il warfarin è un farmaco ad azione rapida con un effetto duraturo. Ma può causare gravi effetti collaterali che scompaiono dopo aver ridotto il dosaggio o completamente annullato.

Il warfarin aumenta il rischio di ictus e sanguinamento durante l'automedicazione. Pertanto, il farmaco deve essere somministrato esclusivamente da un medico!

antiaggreganti piastrinici

Agenti antipiastrinici - farmaci che riducono la coagulazione del sangue prevenendo il processo di incollaggio delle piastrine. Di norma, sono prescritti in parallelo con anticoagulanti per migliorare l'effetto terapeutico.

Sotto l'influenza di agenti antipiastrinici, il lume dei vasi sanguigni si espande, il dolore viene eliminato e l'infiammazione viene alleviata. Gli anticoagulanti più famosi di questo gruppo sono descritti di seguito.

aspirina

L'aspirina viene dispensata sotto forma di compresse per somministrazione orale, quindi è adatta per il trattamento domiciliare. Il farmaco ha un effetto vasodilatatore, previene l'adesione delle piastrine e la trombosi.

ticlopidina

Il farmaco riduce l'intensità delle piastrine di incollaggio, aumenta la durata del sanguinamento e migliora la circolazione sanguigna capillare. È assegnato a pazienti con malattia coronarica, infarto del miocardio, disturbi cerebrovascolari. L'obiettivo principale del trattamento è prevenire la trombosi.

tirofiban

Il tirofiban è un farmaco usato nel trattamento complesso. Spesso, viene nominato in parallelo con Eparina, che aiuta ad aumentare l'effetto antitrombotico di entrambi i farmaci.

dipiridamolo

Sotto l'influenza del farmaco, il lume dei vasi coronari si espande, il sangue si assottiglia e migliora l'apporto di muscolo cardiaco. In parallelo, l'apporto di sangue al cervello viene normalizzato e la pressione sanguigna diminuisce.

Cos'è l'INR?

INR è il rapporto di 2 emocromi:

  • prima di iniziare il trattamento con warfarin;
  • durante l'assunzione di warfarin.

L'abbreviazione sta per "International Normalized Attitude". L'INR è un indicatore importante basato su una valutazione del rapporto tra il tempo di protrombina generalmente accettato e il PTV del paziente. Normalmente, i valori INR vanno da 0,85 a 1,25. Durante il corso del trattamento con warfarin, deve essere raggiunto un livello di INR di 2 o 3 unità.

L'INR è determinato prima di iniziare il trattamento. L'analisi ripetuta viene eseguita dopo 2-5 giorni. Dopo aver selezionato il dosaggio del medicinale necessario per uno specifico paziente, il monitoraggio degli indicatori INR viene effettuato ogni 14-28 giorni.

  1. Quando l'INR è inferiore a 2, la dose di warfarin è aumentata di 1 compressa a settimana per ottenere una risposta terapeutica. Gli indicatori INR sono determinati settimanalmente.
  2. Con più di 3 INR, il dosaggio è ridotto di 1 compressa a settimana. Il monitoraggio dell'INR viene effettuato una settimana dopo l'abbassamento della dose.
  3. Quando INR è 3,51 - 4,5, la dose di warfarin è ridotta di 1 compressa. Uno studio di follow-up viene eseguito dopo 3 giorni.
  4. Con INR 4,51 - 6, il dosaggio del farmaco è ridotto di 1 compressa. Gli indicatori di monitoraggio passano ogni altro giorno.

Se l'INR supera le 6 unità, il warfarin è completamente annullato.

Le principali controindicazioni da ricevere

Gli anticoagulanti sono severamente vietati a prendere quando:

  • ulcera gastrica o ulcera duodenale;
  • emorroidi, accompagnate dal rilascio di sangue;
  • l'epatite;
  • cambiamenti fibrotici cronici nei tessuti del fegato;
  • insufficienza epatica e renale;
  • urolitiasi;
  • porpora trombocitopenica;
  • pericardite;
  • endocardite;
  • carenza di vitamina C e K;
  • tubercolosi polmonare cavernosa;
  • cancro di qualsiasi luogo;
  • pancreatite emorragica;
  • aneurisma cerebrale;
  • la leucemia;
  • infarto miocardico, accompagnato da ipertensione arteriosa;
  • alcolismo cronico;
  • Morbo di Crohn;
  • retinopatia emorragica.

Gli anticoagulanti sono controindicati durante la gravidanza e l'allattamento. Inoltre, non sono raccomandati per essere presi durante le mestruazioni, così come nel primo periodo postpartum, in quanto possono causare un aumento del sanguinamento. Tali farmaci sono controindicati nei pazienti anziani.

conclusione

Gli anticoagulanti sono farmaci importanti per il mantenimento del normale funzionamento del sistema cardiovascolare e per prevenire lo sviluppo di danni alla salute e alla vita del cuore e dei vasi sanguigni. L'automedicazione da parte di questo gruppo di farmaci è inaccettabile, poiché hanno molte controindicazioni e possono provocare il verificarsi di gravi effetti collaterali. L'uso incontrollato di anticoagulanti può portare a sanguinamento, incluso interno, nascosto.

In considerazione di tali conseguenze, è importante che i farmaci per il diradamento del sangue siano prescritti esclusivamente da un medico, poiché qui è richiesto un approccio responsabile alla titolazione della dose. Inoltre, durante l'intero periodo di terapia, gli indicatori del test del sangue devono essere attentamente monitorati.

Gli antigulanti non devono essere confusi con agenti antipiastrinici e trombolitici. Il meccanismo d'azione dei primi due gruppi di farmaci è volto a prevenire o rallentare lo sviluppo di un coagulo di sangue. Ma i trombolitici vengono somministrati per via endovenosa e sotto la loro influenza il coagulo di sangue viene completamente distrutto.

Pubblicazioni Sul Trattamento Delle Vene Varicose

Miele per le vene varicose: ricette efficaci per la preparazione di medicinali a base di miele

Il miele d'api è un prodotto terapeutico unico con una vasta gamma di proprietà terapeutiche e una composizione chimica sorprendente.

Le sottigliezze del dare nel vapore nel bagno russo

Quindi, per fare un bagno di vapore nel bagno russo a San Pietroburgo con piacere e piacere, per mezz'ora non ce la fa proprio. Hai bisogno di almeno un paio d'ore, e quattro ore non sono sufficienti per gli amanti persistenti.