agapurin

Agapurin è un farmaco del gruppo di purine che migliora le proprietà reologiche e la microcircolazione del sangue.

Si riferisce a antispasmodici e vasodilatatori. Disponibile sotto forma di compresse ad azione prolungata, bianco. Il principio attivo è pentossifillina 400 mg o 600 mg.

In questa pagina troverete tutte le informazioni su Agapurin: istruzioni complete per l'uso di questo farmaco, prezzi medi nelle farmacie, analoghi completi e incompleti del farmaco, nonché recensioni di persone che hanno già usato Agapurin. Vuoi lasciare la tua opinione? Si prega di scrivere nei commenti.

Gruppo clinico e farmacologico

Un farmaco che migliora la microcircolazione. Angioprotector.

Condizioni di vendita della farmacia

Il farmaco è disponibile su prescrizione medica.

Quanto costa Agapurin? Il prezzo medio nelle farmacie è di circa 300 rubli.

Rilasciare forma, composizione e imballaggio

Il farmaco Agapurin è prodotto sotto forma di compresse, 60 pezzi in bottiglie di vetro; sotto forma di compresse ritardate (CP), 20 pezzi in un pacchetto secondario; sotto forma di soluzione iniettabile in fiale da 5 ml numero 5 nella scatola.

  • 1 compressa contiene 100 mg di pentossifillina.

Inoltre (insieme al guscio): silicio colloidale anidro, carmelloso sodico, lattosio monoidrato, metilparaben, amido di mais, talco, gomma d'acacia, magnesio stearato, saccarosio cristallino e in polvere, biossido di titanio.

  • 1 compressa di CP include 400 mg o 600 mg di pentossifillina.

Inoltre (insieme al guscio): ipromellosa, talco, macrogol 6000, magnesio stearato, povidone 40, sepiafilo 752 bianco, dimeticone emulsione.

  • 1 ml di soluzione per iniezione contiene 20 mg di pentossifillina.

Opzionale: acqua d / in, sodio cloruro.

Azione farmacologica

L'agapurina appartiene al gruppo delle purine e ha un effetto spasmolitico moderato (cioè rilassa la muscolatura liscia). A causa di ciò, migliora il flusso sanguigno anche nei vasi del calibro più piccolo e aiuta a migliorare le caratteristiche reologiche del sangue. La vasodilatazione causata dalla pentossifillina porta ad una diminuzione della resistenza vascolare periferica totale, un aumento della frequenza cardiaca e del volume minuto. Allo stesso tempo, non vi è alcun aumento della frequenza cardiaca.

Il meccanismo per prevenire la trombosi è associato all'inibizione irreversibile della fosfodiesterasi, all'aumento della concentrazione di cAMP nelle piastrine e all'accumulo di ATP negli eritrociti. Altrettanto importante è il meccanismo di influenza di Agapurin sulle arterie coronarie. La pentossifillina presenta un moderato effetto antianginale dovuto all'espansione non solo dei vasi cardiaci, ma anche dei polmoni. Il farmaco ha la capacità di aumentare il tono del diaframma e dei muscoli intercostali (muscoli respiratori).

In caso di malattie occlusive degli arti inferiori (endoarterite o aterosclerosi obliterante), a causa dell'azione antispasmodica e antiaggregante, il farmaco elimina efficacemente le convulsioni notturne, aumenta la distanza percorsa, allevia il dolore dei soli muscoli del polpaccio.

Cosa aiuta Agapurin?

Il farmaco è prescritto per le seguenti condizioni patologiche:

  1. Condizioni dopo ictus ischemico ed emorragico.
  2. Disturbi circolatori cronici e acuti del cervello di eziologia ischemica (aterosclerosi cerebrale compreso).
  3. Disturbi circolatori nei vasi oculari (insufficienza circolatoria cronica e acuta delle membrane vascolari e retiniche dell'occhio).
  4. Disturbi del tessuto trofico causati da alterata microcircolazione venosa o arteriosa (congelamento, cancrena, ulcera varicosa).
  5. Processi infiammatori, diabetici e aterosclerotici, accompagnati da alterata circolazione periferica (endoarterite obliterante, angiopatia diabetica, claudicatio intermittente causata da aterosclerosi).
  6. Funzionamento alterato dell'orecchio medio di eziologia vascolare, accompagnato da perdita dell'udito.
  7. Angioneuropatia (malattia di Raynaud, acrocianosi, parestesie).

Controindicazioni

Controindicazioni all'uso del farmaco sono i seguenti stati:

  • porfiria;
  • tendenza all'emorragia, emorragia massiva, emorragia retinica;
  • aritmie gravi;
  • infarto miocardico, ictus emorragico acuto.
  • grave aterosclerosi dei vasi coronarici e / o cerebrali;
  • periodo di gravidanza e allattamento, bambini sotto i 18 anni.

Il farmaco viene prescritto con cautela nei pazienti con ipotensione, aritmia, aterosclerosi del cervello e / o vasi cardiaci, alterazione della funzionalità cardiaca, insufficienza renale e / o epatica acuta e cronica, ulcera gastrica e / o duodenale. Nei pazienti sottoposti a recente intervento chirurgico, il medico deve controllare rigorosamente l'uso del farmaco (si raccomanda di monitorare regolarmente i livelli di emoglobina e di ematocrito), poiché questi pazienti hanno un aumentato rischio di sanguinamento.

gravidanza

Prendere medicine per le donne incinte, così come durante l'allattamento al seno è strettamente controindicato. La sicurezza della sua ammissione ai bambini non è stata stabilita, anche se la maggior parte dei medici non consiglia di somministrare farmaci ai pazienti di età inferiore ai 15-18 anni.

Istruzioni per l'uso Agapurin

Le istruzioni per l'uso indicano che le compresse di Agapurin sono assunte per via orale, senza masticazione, regolarmente allo stesso tempo, preferibilmente dopo i pasti.

  1. Il farmaco viene assunto, a partire da 200 mg (2 compresse) 3 volte / giorno durante la prima settimana; con grave ipotensione e sintomi di irritazione del tratto gastrointestinale o del sistema nervoso centrale, la dose iniziale viene ridotta a 100 mg (1 etichetta) 3 volte / die.
  2. Nel corso del trattamento prescritto 100 mg (1 etichetta) 3 volte / die. La dose giornaliera massima di 1200 mg / die.

Con insufficiente funzionalità renale con creatinina superiore a 400 mmol / l, la dose viene ridotta del 30-50%.

Effetti collaterali

L'assunzione del farmaco può portare allo sviluppo di reazioni avverse negative da vari organi e sistemi corporei, tra cui:

  1. Sistema ematopoietico: comparsa di leucopenia o trombocitopenia.
  2. Pelle: reazioni allergiche. Forse la comparsa di orticaria, eruzione cutanea, prurito, arrossamento della pelle.
  3. Da parte degli organi della vista - menomazione visiva, compromissione della coordinazione, accomodamento.
  4. Da parte del tratto digestivo, si può verificare una sensazione di pesantezza allo stomaco, vomito e conati di vomito, una forte diminuzione dell'appetito e disturbi intestinali. Possibile esacerbazione di colecistite o epatite da colecistite.
  5. Il sistema cardiovascolare spesso reagisce con dolori acuti al cuore, la comparsa di aritmie e angina, un forte calo della pressione sanguigna.
  6. Il sistema nervoso centrale può rispondere a disturbi del sonno, frequenti capogiri causali, aumento dell'ansia, mal di testa improvviso. Frequenti convulsioni degli arti, frequenti cambiamenti di umore.

overdose

In caso di sovradosaggio di farmaci, sono possibili nausea, vertigini, tachicardia o abbassamento della pressione sanguigna. I sintomi inclusi febbre, arrossamento, agitazione e perdita di coscienza non sono esclusi.

In caso di sovradosaggio, interrompere l'assunzione del farmaco, lavare lo stomaco, prendere carbone attivo. Al fine di prevenire complicanze nel sovradosaggio acuto, è necessario un monitoraggio medico generale e specializzato.

Inoltre

Durante il trattamento, la pressione sanguigna deve essere misurata regolarmente. I pazienti con funzionalità renale compromessa aumentano gradualmente la quantità di farmaco. Hanno bisogno di un costante monitoraggio da parte del medico curante, poiché in caso di emorragia nella guaina oculare, viene immediatamente cancellato. Inoltre, non è consigliabile assumere farmaci in grandi quantità per i pazienti diabetici che usano agenti ipoglicemizzanti. Questo può causare ipoglicemia.

I pazienti che hanno recentemente subito un intervento chirurgico durante l'uso del farmaco devono monitorare il livello di ematocrito ed emoglobina nel sangue.

Recensioni

In oltre il 90% dei casi, le recensioni di Agapurine sono positive. I pazienti che assumono questo farmaco sono il più delle volte completamente soddisfatti della sua efficacia e raramente notano reazioni avverse.

Inoltre, è spesso possibile trovare raccomandazioni e recensioni sull'uso di Agapurin nel bodybuilding, con lo scopo del cosiddetto "pamping" (compattazione ed espansione del tessuto muscolare dopo lo sforzo fisico). In questo caso, il farmaco viene posizionato come mezzo per il più rapido set di massa muscolare, che si verifica a causa di una migliore microcircolazione nei muscoli. Va notato che prima di assumere Agapurin nel bodybuilding, si dovrebbe prima consultare il proprio medico, poiché l'apparente salute esterna non corrisponde sempre allo stato interno degli organi e dei sistemi corporei.

analoghi

Come appartenenti allo stesso gruppo farmacologico e la somiglianza dei meccanismi di controparti azione agapurin sono i seguenti farmaci: Arbifleks, vasi, Kinetal-400 Atsupentat, Dartelin, Pentogeksal, Pentamon, Mellinorm, Pentilin, pentossi-400, pentossifillina, Pentomer, Trenpental, Ralofekt, Radomir, Trental, Hinothal, Flexital.

Prima di usare analoghi consultare il proprio medico.

Termini e condizioni di conservazione

È consigliato immagazzinare Agapurin in un secco, protetto da luce solare diretta e un posto fresco a una temperatura: 15-25 ºС - nella forma di targhe, 10-25 ºС - nella forma di una soluzione.

La durata di conservazione di compresse Agapurin - 5 anni, la soluzione - 3 anni.

Istruzioni per l'uso del farmaco Agapurin e dei suoi analoghi

Agapurin è un farmaco popolare ampiamente usato per il trattamento di malattie cardiovascolari. Questo medicinale ha un effetto positivo sulle pareti vascolari, migliora la microcircolazione del sangue, riduce la sua viscosità. Pertanto, è anche prescritto per condizioni patologiche associate a insufficiente afflusso di sangue ai tessuti e agli organi da ossigeno (ad esempio, mal di testa, svenimento).

In questo articolo, diamo uno sguardo dettagliato alle informazioni generali sul farmaco, indicazioni per il suo uso, controindicazioni e possibili effetti collaterali. Descriviamo anche le caratteristiche del suo uso e dosaggio.

Informazioni generali sul farmaco

Il farmaco Agapurin è popolare tra i medici e i loro pazienti. Il più delle volte è prescritto per le malattie del sistema cardiovascolare. Questo strumento è realizzato in Slovacchia con materie prime di alta qualità. Consideralo in modo più dettagliato.

Gruppo di farmaci, INN, ambito

Agapurin appartiene a un gruppo speciale di farmaci - antispastici della classe delle purine. È anche considerato un angioprotettore, un vasodilatatore e un correttore di microcircolazione. Ciò significa che ha la capacità di proteggere i vasi sanguigni, ridurre l'ipertensione e migliorare l'apporto di sangue ai tessuti e agli organi.

Il meccanismo d'azione della pentossifillina

Il nome internazionale non proprietario del farmaco è il nome univoco del principio attivo, che è incluso nella sua composizione e determina l'effetto del farmaco. Agapurin è un nome commerciale, la sua INN è Pentoxifylline.

Il più delle volte, il farmaco viene utilizzato in aree come la cardiologia, dal momento che è considerato un farmaco cardiovascolare. Ancora usato Agapurin per il trattamento delle condizioni neurologiche, in dermatologia per la guarigione delle ulcere trofiche, così come nella medicina sportiva.

Forme di rilascio, il prezzo medio del farmaco

Il farmaco Agapurin è prodotto in Slovacchia dalla famosa società farmacologica Zentiva. Il farmaco viene prodotto in queste forme di dosaggio:

  • Compresse. Progettato per la somministrazione orale. Hanno il colore bianco, l'odore specifico è assente. Una compressa può contenere 100, 400 e 600 mg del principio attivo.
  • Soluzione iniettabile È un liquido trasparente incolore che viene conservato in fiale di vetro da 5 ml. In una fiala contiene 20 mg del principio attivo e in aggiunta - acqua e cloruro di sodio. Tale medicina è amministrata endovenosamente, intraarterialny e intramuscolaremente. Fiale confezionate in una scatola di cartone da 5 pezzi.

I prezzi per il farmaco dipendono dalla forma del suo rilascio, il numero di attivi in ​​una pillola. Inoltre, la politica dei prezzi può variare in diverse città, regioni. Ecco i prezzi medi in Russia (Tabella 1).

Tabella 1 - Costo delle diverse forme di Agapurin

I prezzi possono variare leggermente. Molte persone preferiscono acquistare farmaci nelle farmacie online, perché la loro politica dei prezzi è solitamente più leale. Inoltre forniscono spesso ai loro clienti la spedizione gratuita.

Composizione, proprietà utili

La composizione del farmaco include vari ingredienti. Il componente più importante è la pentossifillina ingrediente attivo. Appartiene agli antispastici, derivati ​​delle purine. Tale sostanza chimica ha le seguenti proprietà benefiche:

  • antiaggregante (ridurre la probabilità di trombosi);
  • vasodilatatore;
  • miglioramento della microcircolazione del sangue;
  • angioprotective;
  • antispasmodico.

Impatto degli agenti antipiastrinici sul corpo

La composizione del farmaco è leggermente diversa a seconda della forma di dosaggio in cui è presentata:

  1. Le compresse contengono 100 mg del principio attivo e anche eccipienti - silicio colloidale, lattosio, metilparabene, amido di mais, talco, saccarosio, biossido di titanio, magnesio stearato.
  2. Le forme prolungate hanno 400 o 600 mg di pentossifillina. Inoltre, includono ipromellosa, talco, povidone, dimeticone, che forniscono un rilascio lento e un effetto a lungo termine della sostanza attiva.
  3. In 1 ml di soluzione iniettabile contiene 20 mg di pentossifillina, oltre a acqua speciale e cloruro di sodio.

Le differenze nella composizione di diverse forme farmacologiche devono essere considerate prima di prescrivere il farmaco al paziente. Alcuni di loro possono avere intolleranza individuale a uno o un altro componente.

Farmacodinamica e farmacocinetica

La farmacodinamica del farmaco dipende dalla sostanza attiva, che è nella sua composizione. Pentoxifylline contribuisce a tali processi nel corpo:

  • inibizione dell'enzima fosfodiesterasi;
  • rilassamento della muscolatura liscia vascolare;
  • aumento dei livelli di cAMP nelle piastrine e ATP negli eritrociti (azione vasodilatatrice, diminuzione della frequenza cardiaca);
  • dilatazione delle arterie coronarie, aumento della saturazione di ossigeno nel sangue (effetto antianginoso);
  • aumentare il tono dei muscoli respiratori dei muscoli intercostali e del diaframma;
  • un effetto benefico sull'attività del sistema nervoso centrale;
  • ridotta viscosità del sangue;
  • miglioramento della microcircolazione nei luoghi di disturbi circolatori.

In determinate condizioni (ad esempio, claudicatio intermittente), accompagnato da lesioni delle arterie periferiche, il farmaco aiuta ad alleviare il dolore, ridurre la frequenza delle convulsioni.

La farmacocinetica è una combinazione dei processi di assorbimento, distribuzione e rimozione dei farmaci. Il farmaco viene rapidamente assorbito nel tratto gastrointestinale (quando somministrato per via orale) o nel sangue (se somministrato per via endovenosa).

Il principio attivo viene trattato nel fegato, con conseguente formazione di metaboliti attivi che non si legano alle proteine ​​del sangue. La loro concentrazione è 5-8 volte superiore alla sostanza iniziale e raggiunge il massimo dopo 3 ore.

L'emivita (più del 90%) si verifica 4 ore dopo l'assunzione del farmaco. La maggior parte del farmaco viene escreto dai reni con l'urina, il resto attraverso l'intestino. Quando il danno ai reni, l'escrezione dei metaboliti rallenta in modo significativo.

Indicazioni per l'uso, controindicazioni

Il farmaco deve essere assunto solo se le indicazioni appropriate. Tra questi ci sono:

  • Peggioramento della circolazione sanguigna nei vasi periferici. Questa condizione può essere scatenata da aterosclerosi, diabete mellito, processi infiammatori. Farmaci spesso prescritti per claudicatio intermittente sullo sfondo di aterosclerosi, angiopatia diabetica, endarterite obliterante.
  • Condizioni anormali trofiche sullo sfondo di disturbi del microcircolo. Tra questi - ulcera varicosa, cancrena, congelamento.
  • Patologia angioneuropatica. Questo può essere acrocianosi, intorpidimento delle estremità (parestesia), malattia di Raynaud (accompagnata da convulsioni quando la temperatura scende).
  • Disturbi circolatori nel cervello di origine ischemica.
  • Trattamento degli effetti dell'ictus.
  • Il deterioramento della circolazione sanguigna nei vasi oculari.
  • Perdita dell'udito, che si è verificato a causa di alterata circolazione del sangue vascolare nell'orecchio medio.
  • Patologie cerebrovascolari (menomazione della memoria, attenzione, sonno, vertigini, perdita di coscienza) provocate dall'aterosclerosi.

Non automedicare, perché il farmaco ha molte controindicazioni. Non è raccomandato l'uso in presenza di tali patologie:

  • periodo acuto di infarto miocardico;
  • fase acuta di ictus emorragico;
  • intolleranza individuale al principio attivo o componenti ausiliari;
  • aterosclerosi coronarica o cerebrale;
  • gravi disturbi del ritmo cardiaco;
  • porfiria;
  • ipotensione;
  • sanguinamento significativo;
  • emorragia retinica.

Con estrema cautela, il farmaco è prescritto per l'ulcera peptica, insufficienza cardiaca, renale o epatica, una tendenza ad abbassare la pressione sanguigna, emorragie, dopo l'intervento chirurgico.

Istruzioni per l'uso compresse 400 mg

Le forme prolungate, in particolare, Agapurin Retard 400 mg, sono prescritte tenendo conto delle caratteristiche individuali del paziente. Il dosaggio e la durata del trattamento sono determinati dal medico curante.

dosaggio

Ci sono diverse funzionalità di prendere questa forma di compresse:

  • Nella maggior parte dei casi, prendere il medicinale per 2 o 3 compresse al giorno. La dose giornaliera massima non deve superare i 1200 mg della sostanza attiva.
  • Per patologie dei reni al giorno, puoi assumere non più di 2 compresse di questo medicinale.
  • Le patologie epatiche gravi suggeriscono una riduzione del dosaggio delle forme prolungate, tenendo conto della tolleranza del principio attivo.
  • Il trattamento per l'ipotensione, la tendenza ad abbassare la pressione sanguigna, la malattia coronarica deve essere iniziato con una dose minima di pentossifillina. Quindi il dosaggio viene gradualmente aumentato fino al raggiungimento di un risultato ottimale.

Le compresse devono essere assunte interamente all'interno, senza masticare, lavandosi con sufficiente liquido. È meglio bere la medicina allo stesso tempo subito dopo aver mangiato.

Possibili effetti collaterali

Spesso, a causa dell'uso improprio del farmaco o del superamento del dosaggio raccomandato, i pazienti possono sviluppare vari effetti negativi. Tra gli effetti collaterali si osservano spesso:

  • mal di testa, vertigini;
  • convulsioni;
  • disturbo del sonno;
  • ansia;
  • menomazione della vista;
  • violazione della formazione del sangue;
  • sanguinamento;
  • periodi di nausea e vomito;
  • sensazione di pesantezza e dolore allo stomaco;
  • diminuzione dell'appetito;
  • patologie cardiovascolari (tachicardia, aritmia, abbassamento della pressione sanguigna);
  • reazioni allergiche sulla pelle, che si manifestano con il suo arrossamento, gonfiore, prurito, orticaria.

Molto meno spesso sviluppano problemi di salute significativi. Possono essere tali patologie come colecistite, epatite, sanguinamento dello stomaco, che sono accompagnate dal rilascio di vomito color caffè. In alcuni casi, possono verificarsi gravi reazioni allergiche sotto forma di angioedema o shock anafilattico.

Agapurin nel bodybuilding

Agapurin è spesso usato nella medicina sportiva. Viene nominato per gli atleti di bodybuilding per il pompaggio (riempire i muscoli con il sangue per ottenere l'effetto di riempirli e diffonderli). Questo effetto del farmaco è fornito dalla capacità della pentossifillina di dilatare i vasi sanguigni, migliorare la circolazione sanguigna, la microcircolazione, ridurre la sua viscosità. Ciò contribuisce alla crescita attiva della massa muscolare, creando sollievo.

Il regime di dosaggio

C'è un regime speciale di assunzione del farmaco nel bodybuilding. Ecco le sue regole di base:

  1. Il giorno dell'addestramento, gli atleti assumono due compresse di pentossifillina dopo aver mangiato 3 volte al giorno.
  2. Se l'atleta sta riposando, allora dovrebbe bere una compressa tre volte al giorno subito dopo aver mangiato.
  3. Il corso dura circa 20 giorni consecutivi. Quindi, dovresti fare una pausa per un mese. In questo caso, l'atleta è impegnato come al solito.

Recensioni di medici e atleti

La maggior parte degli atleti che hanno usato la droga ne parlano bene. Questo strumento è utilizzato per il pompaggio. In rari casi, può causare reazioni negative sotto forma di attacchi di nausea, dolore addominale e talvolta - capogiri. Ma con l'uso corretto di tali fenomeni quasi mai si verificano.

Ecco alcune recensioni di atleti:

I migliori analoghi della droga

Ci sono molti farmaci che sono considerati analoghi di Agapurin. Alcuni di loro hanno lo stesso principio attivo. Questi sono analoghi strutturali. Hanno lo stesso meccanismo d'azione, hanno le stesse indicazioni e controindicazioni, così come gli effetti collaterali. Tra questi, i più popolari ed efficaci sono presentati nella tabella (Tabella 2).

Tabella 2 - Analoghi strutturali di Agapurin con i prezzi

agapurin

Agapurin: istruzioni per l'uso e recensioni

Nome latino: Agapurin

Codice ATX: C04AD03

Principio attivo: pentossifillina (pentossifillina)

Produttore: Zentiva a.s (Repubblica Slovacca)

Attualizzazione della descrizione e foto: 26/11/2018

Agapurin - angioprotector, un farmaco antispasmodico dal gruppo di purine; migliora la microcircolazione, ha un effetto vasodilatatore, antiaggregante.

Rilascia forma e composizione

Forme di dosaggio di Agapurin:

  • compresse rivestite: rotonde, biconvesse, con una superficie bianca lucida (60 pezzi ciascuna in bottiglie di vetro di colore scuro, in un fagotto di cartone una bottiglia);
  • Iniezione: un liquido trasparente incolore (5 ml in fiale, in una confezione di 5 fiale).

1 compressa contiene:

  • principio attivo: pentossifillina - 100 mg;
  • componenti ausiliari: amido di mais, lattosio monoidrato, silicio colloidale anidro, magnesio stearato, talco;
  • Composizione shell: polvere saccarosio, saccarosio cristallino, carmellosa sodio, metil paraben, silice colloidale anidra, biossido di titanio, gomma arabica, talco.

1 ml di soluzione contiene:

  • ingrediente attivo: pentossifillina - 20 mg;
  • Componenti ausiliari: cloruro di sodio, acqua per preparazioni iniettabili.

Proprietà farmacologiche

farmacodinamica

Agapurin - un farmaco per migliorare la microcircolazione e le proprietà reologiche del sangue. Pentossifillina è un derivato purinico. Il suo meccanismo d'azione a causa della capacità di migliorare l'inibizione della fosfodiesterasi cAMP e contenuti nelle piastrine e adenosina trifosfato (ATP) negli eritrociti. Simultaneo energia potenziale saturazione porta alla vasodilatazione, aiuta a ridurre la resistenza vascolare periferica totale, un aumento della corsa e gittata cardiaca senza variazione significativa della frequenza cardiaca.

L'effetto antianginoso della pentossifillina si manifesta nel miglioramento dell'ossigenazione del sangue sullo sfondo dell'espansione delle arterie coronarie e un aumento della fornitura di ossigeno al miocardio.

Provoca un aumento del tono dei muscoli intercostali e del diaframma (muscoli respiratori).

Con la somministrazione endovenosa (IV) del farmaco, vi è un aumento della circolazione collaterale e un aumento del volume di sangue che passa attraverso la sezione unitaria. Ciò contribuisce ad aumentare il contenuto di ATP nel cervello e ha un effetto benefico sull'attività bioelettrica del sistema nervoso centrale.

Pentoxifylline aumenta l'elasticità della membrana degli eritrociti, riduce la viscosità del sangue, migliora la microcircolazione nelle aree di circolazione sanguigna compromessa.

Applicazione agapurin con claudicatio intermittens dovuta a malattia occlusiva delle arterie periferiche, contribuisce all'eliminazione di crampi alle gambe la notte, dolore a riposo, allungando la distanza a piedi.

farmacocinetica

Dopo aver assunto Agapurin per via orale, l'assorbimento della pentossifillina si verifica quasi completamente dal tratto gastrointestinale. Concentrazione massima (Cmax) nel plasma sanguigno viene raggiunto dopo 1 ora.

Come risultato di "primo passaggio" attraverso il fegato produce due principali farmacologicamente metabolita attivo 1-3-carbossipropile-dimetilxantin-3.7 e 1-5-gidroksigeksil- 3,7 dimetilxantina. Nel plasma sanguigno, le loro concentrazioni superano il livello di pentossifillina di 8 e 5 volte, rispettivamente.

Pentossifillina e suoi metaboliti non sono legati alle proteine ​​plasmatiche.

Il principio attivo Agapurina è escreto nel latte materno.

Durante le prime 4 ore, viene visualizzato fino al 90% della dose accettata del farmaco. Il 94% è escreto attraverso i reni come metaboliti, il 4% attraverso l'intestino e il 2% in forma invariata.

T1/2 (emivita) varia da 0,5 a 1,5 ore.

La compromissione della funzionalità epatica causa una maggiore biodisponibilità di pentossifillina e T prolungata1/2.

In caso di grave insufficienza renale, l'escrezione dei metaboliti rallenta.

Indicazioni per l'uso

  • incidente cerebrovascolare cronico o acuto della genesi ischemica (incluso nell'aterosclerosi cerebrale);
  • la circolazione del sangue periferico provenienti da aterosclerotica, diabete e processi infiammatori (compresa claudicazione intermittente, causata da angiopatia diabetica, aterosclerosi, endocardite obliterante);
  • disturbi trofici dei tessuti causati al danno del microcircolo arterioso o venoso (con congelamento, ulcere trofiche, cancrena, sindrome postthrombophlebitic);
  • angioneuropatia (parestesia, malattia di Raynaud, acrocianosi);
  • insufficienza circolatoria acuta e cronica nella membrana vascolare o retinica dell'occhio, causata da alterata circolazione sanguigna nei vasi oculari;
  • disturbi funzionali dell'orecchio medio della genesi vascolare, che si verificano con perdita dell'udito.

Inoltre, ulteriori indicazioni per l'uso di singole forme di Agapurin:

  • soluzione: condizioni dopo ictus ischemico o emorragico;
  • compresse: encefalopatia dyscirculatory o aterosclerotica, endarterite obliterante.

Controindicazioni

  • infarto miocardico acuto;
  • marcate aritmie cardiache;
  • pronunciata aterosclerosi coronarica o cerebrale;
  • ictus emorragico acuto;
  • porfiria;
  • sanguinamento massiccio;
  • emorragia retinica;
  • periodo di gestazione;
  • l'allattamento al seno;
  • età fino a 18 anni;
  • ipersensibilità ai derivati ​​della metilxantina e componenti di Agapurin.

Inoltre, l'uso della soluzione è controindicato nell'ipotensione arteriosa incontrollata.

Quando prescrivere Agapurin richiede un attento monitoraggio medico della condizione dei pazienti con insufficienza cardiaca cronica, recentemente sottoposti a intervento chirurgico, insufficienza renale e / o epatica.

Inoltre, il farmaco deve essere assunto con cautela nelle seguenti patologie:

  • Compresse: l'aterosclerosi dei vasi coronarici e / o cerebrali (soprattutto in ipotensione arteriosa, aritmie cardiache), ulcera gastrica e duodenale;
  • soluzione: pressione arteriosa labili (BP), tendenza all'ipotensione, tendenza alle emorragie.

Istruzioni per l'uso Agapurina: metodo e dosaggio

Compresse rivestite

Le compresse di Agapurin sono assunte per via orale, deglutendo intere, preferibilmente dopo un pasto, sempre alla stessa ora del giorno.

Dosaggio consigliato: dose iniziale - 2 pz. (200 mg) 3 volte al giorno per i primi 7 giorni. Con scarsa tolleranza (grave ipotensione, sintomi di irritazione del sistema nervoso o del tratto gastrointestinale), una singola dose deve essere ridotta a 1 pz. (100 mg).

L'uso di compresse nella terapia del corso viene effettuato in una dose di 1 pz. 3 volte al giorno. La dose massima giornaliera di pentossifillina è di 1200 mg.

Nei pazienti con insufficienza renale (livello di creatinina superiore a 400 mmol / l), la dose giornaliera di Agapurin è ridotta del 30-50%.

Soluzione iniettabile

La soluzione è intesa per la somministrazione endovenosa, intraarteriosa, intramuscolare (intramuscolare).

Il medico prescrive la dose e il metodo di somministrazione singolarmente, tenendo conto della gravità dei disturbi del microcircolo e della tolleranza di Agapurin ai pazienti.

Per la preparazione della soluzione per infusione uso 0,9% soluzione di cloruro di sodio o destrosio 5% (glucosio) nelle seguenti proporzioni: 1 fiala (100 mg) del farmaco in 250-500 ml di solvente. Durata dell'infusione - da 90 a 180 minuti.

Con una buona tolleranza, la dose per la somministrazione endovenosa può essere aumentata di 100 mg al giorno.

La dose giornaliera massima di Agapurin è di 300 mg.

Per preparare la soluzione per l'iniezione intra-arteriosa utilizzare una soluzione di cloruro di sodio allo 0,9%. Il primo giorno, 100 mg del farmaco disciolto in 20-50 ml di soluzione di cloruro di sodio allo 0,9% vengono somministrati al paziente per 10 minuti. La seconda e le seguenti procedure sono eseguite in una dose di 200-300 mg con 30-50 ml di solvente. È impossibile da usare per la somministrazione dell'arteria carotide in pazienti con grave aterosclerosi dei vasi cerebrali.

In caso di insufficienza renale cronica con clearance della creatinina (CC) inferiore a 10 ml / min, deve essere utilizzato il 50-70% della dose abituale.

Il dosaggio raccomandato per la somministrazione di i / m di Agapurin è di 100 mg 1-2 volte al giorno.

Effetti collaterali

  • da parte del sistema nervoso centrale: ansia, mal di testa, disturbi del sonno, vertigini, convulsioni;
  • da parte del sistema cardiovascolare: diminuzione della pressione sanguigna, tachicardia, cardialgia, aritmia, progressione dell'angina pectoris;
  • da parte del sistema digestivo: perdita di appetito, atonia intestinale, esacerbazione della colecistite, epatite colestatica; inoltre, sullo sfondo dell'uso di compresse, può comparire secchezza della bocca, sullo sfondo dell'applicazione della soluzione - sensazione di pesantezza allo stomaco, nausea, vomito;
  • da parte degli organi di senso: scotoma, visione offuscata;
  • lato di ematopoiesi e di sistema emostasi: sanguinamento vasi della pelle e delle mucose (tra cui lo stomaco, intestino), leucopenia, trombocitopenia, ipofibrinogenemia, pancitopenia;
  • Indicatori di laboratorio: aumento degli enzimi epatici - ALT (alanina aminotransferasi), l'ACT (aspartato aminotransferasi), LDH (lattato deidrogenasi), ALP (fosfatasi alcalina);
  • reazioni dermatologiche: arrossamento della pelle del viso, arrossamento della pelle nella parte superiore del torace e del viso, gonfiore, aumento della fragilità delle unghie;
  • reazioni allergiche: prurito, orticaria, arrossamento della pelle, angioedema, shock anafilattico.

overdose

Sintomi: bassa pressione sanguigna segnato, debolezza, sonnolenza, vertigini, arrossamento della pelle, areflessia, febbre (brividi), crisi tonico-cloniche, tachicardia, vomito (vomito assomiglia a fondi di caffè, che è un segno di sanguinamento gastrointestinale), perdita di coscienza.

Trattamento: l'appuntamento di terapia sintomatica. Il paziente deve assicurare il mantenimento della funzione respiratoria e della pressione sanguigna.

Istruzioni speciali

L'uso di Agapurin deve essere accompagnato da un attento controllo della pressione arteriosa. Con una pressione del sangue bassa o instabile, la dose somministrata deve essere ridotta.

Nell'insufficienza cardiaca cronica, il trattamento è iniziato solo dopo aver ottenuto un compenso circolatorio.

Pazienti con tendenza all'ipotensione arteriosa o con funzionalità renale gravemente compromessa, selezionare la dose singolarmente e aumentarla gradualmente.

Si apprezzerà che la somministrazione di dosi elevate in forma di compresse agapurin diabetici che sono sul controllo glicemico, può causare ipoglicemia pronunciato. Potrebbe richiedere un aggiustamento della dose.

Se si verifica un'emorragia nella membrana retinica dell'occhio durante l'uso del farmaco, è necessario il ritiro immediato del farmaco.

Con l'uso simultaneo di anticoagulanti, è necessario assicurare un attento monitoraggio dei parametri di coagulazione del sangue.

Nei pazienti sottoposti a recente intervento chirurgico, è necessario monitorare sistematicamente il livello di emoglobina ed ematocrito.

L'efficacia terapeutica di Agapurin può diminuire nei pazienti che fumano.

La soluzione di pentossifillina deve essere verificata per compatibilità con un'altra soluzione di infusione in ciascun caso.

Utilizzare durante la gravidanza e l'allattamento

Secondo le istruzioni, Agapurin è controindicato durante la gestazione e l'allattamento.

Se necessario, la nomina del farmaco durante l'allattamento al seno deve essere interrotta.

Utilizzare durante l'infanzia

Non ci sono informazioni sull'efficacia e la sicurezza del farmaco nei bambini, quindi non è possibile assegnare Agapurin (e soluzione e compresse) a pazienti di età inferiore ai 18 anni.

In caso di funzionalità renale compromessa

Si deve usare cautela in caso di insufficienza renale, la dose giornaliera di Agapurin con CC inferiore a 10 ml / min è ridotta del 30-50%.

Con disfunzione epatica

Si deve usare cautela nell'insufficienza epatica.

Utilizzare in età avanzata

I pazienti anziani devono avvicinarsi con attenzione alla determinazione della dose di Agapurin, tenendo conto dei fattori legati all'età - un aumento della biodisponibilità e una diminuzione del tasso di escrezione del farmaco.

Interazioni farmacologiche

Con l'uso simultaneo di Agapurin:

  • anticoagulanti diretti e indiretti, trombolitici, antibiotici (inclusi cefamandolo, cefotetan, cefoperazone), acido valproico: possono potenziare il loro effetto sul sistema di coagulazione del sangue;
  • antiipertensivi, insulina, agenti ipoglicemici orali: aumentano la loro efficacia;
  • Cimetidina: aiuta ad aumentare la concentrazione di pentossifillina nel plasma sanguigno e il rischio di effetti avversi;
  • altri farmaci dal gruppo di xantine: possono causare eccitazione nervosa eccessiva.

analoghi

Gli analoghi di Agapurin sono: Vazonit, Pentoksifillin, Pentillin, Theonikol, Xantinol nicotinato, TrenPental, Flexital, Trental.

Termini e condizioni di conservazione

Tenere fuori dalla portata dei bambini.

Conservare a temperatura: soluzione - 10-25 ° C (in un luogo asciutto), compresse - 15-25 ° C (in un luogo protetto da umidità e luce).

Scadenza: soluzione - 3 anni, compresse - 5 anni.

Condizioni di vendita della farmacia

Prescrizione.

Recensioni su Agapurine

Le recensioni su Agapurin sono per lo più positive. Indicano che il farmaco ha un'efficacia terapeutica elevata e una buona tollerabilità. Lo sviluppo di effetti indesiderati si verifica in rari casi.

Il prezzo di Agapurin nelle farmacie

Il prezzo di Agapurin per un pacchetto contenente 60 compresse può essere compreso tra 187 e 345 rubli.

Istruzione: Rostov State Medical University, specialità "Medicina generale".

Le informazioni sul farmaco sono generalizzate, sono fornite a scopo informativo e non sostituiscono le istruzioni ufficiali. L'autotrattamento è pericoloso per la salute!

Una persona che assume antidepressivi nella maggior parte dei casi soffrirà ancora di depressione. Se una persona affronta la depressione con le proprie forze, ha tutte le possibilità di dimenticare per sempre questo stato.

Lo stomaco umano affronta bene oggetti estranei e senza intervento medico. È noto che il succo gastrico può persino sciogliere le monete.

Secondo gli studi, le donne che bevono pochi bicchieri di birra o vino a settimana hanno un aumentato rischio di sviluppare il cancro al seno.

Il peso del cervello umano è circa il 2% dell'intera massa corporea, ma consuma circa il 20% dell'ossigeno che entra nel sangue. Questo fatto rende il cervello umano estremamente suscettibile ai danni causati dalla mancanza di ossigeno.

Una persona istruita è meno suscettibile alle malattie del cervello. L'attività intellettuale contribuisce alla formazione di ulteriore tessuto, compensando i malati.

La carie è la malattia infettiva più comune al mondo, alla quale anche l'influenza non può competere.

L'aspettativa di vita media dei mancini è inferiore alla destra.

Secondo molti scienziati, i complessi vitaminici sono praticamente inutili per gli esseri umani.

Il lavoro che non è gradito alla persona è molto più dannoso per la sua psiche della mancanza di lavoro.

Il residente australiano di 74 anni James Harrison è diventato un donatore di sangue circa 1000 volte. Ha un gruppo sanguigno raro i cui anticorpi aiutano a sopravvivere i neonati con anemia grave. Così, l'australiano ha salvato circa due milioni di bambini.

Secondo uno studio dell'OMS, una conversazione giornaliera di mezz'ora su un cellulare aumenta del 40% la probabilità di un tumore al cervello.

Quando gli innamorati si baciano, ognuno di loro perde 6.4 calorie al minuto, ma allo stesso tempo scambiano quasi 300 tipi di batteri diversi.

Gli scienziati dell'Università di Oxford hanno condotto una serie di studi in cui hanno concluso che il vegetarismo può essere dannoso per il cervello umano, in quanto porta a una diminuzione della sua massa. Pertanto, gli scienziati raccomandano di non escludere il pesce e la carne dalla loro dieta.

Se il fegato ha smesso di funzionare, la morte si sarebbe verificata entro 24 ore.

La maggior parte delle donne è in grado di ottenere più piacere dal contemplare il proprio bellissimo corpo nello specchio che dal sesso. Quindi, donne, cercate l'armonia.

Molte persone ricordano la frase: "La Crimea è un luogo di cura all-union". Nelle distese dell'ex Unione Sovietica, e ora nella CSI, dal Mar Baltico all'Oceano Pacifico, è improbabile che vengano trovati.

Agapurin: istruzioni per l'uso

Agapurin è un farmaco che aiuta a migliorare la microcircolazione vascolare e rinforza e migliora la struttura della parete vascolare.

Ingrediente attivo: pentossifillina.

Nome latino: Agapurin.

Modulo di rilascio

L'agapurina è prodotta in compresse contenenti 100 mg di pentossifillina.

Azione farmacologica

L'agapurina appartiene al gruppo delle purine e ha un effetto spasmolitico moderato (cioè rilassa la muscolatura liscia). A causa di ciò, migliora il flusso sanguigno anche nei vasi del calibro più piccolo e aiuta a migliorare le caratteristiche reologiche del sangue. La vasodilatazione causata dalla pentossifillina porta ad una diminuzione della resistenza vascolare periferica totale, un aumento della frequenza cardiaca e del volume minuto. Allo stesso tempo, non vi è alcun aumento della frequenza cardiaca.

Il meccanismo per prevenire la trombosi è associato all'inibizione irreversibile della fosfodiesterasi, all'aumento della concentrazione di cAMP nelle piastrine e all'accumulo di ATP negli eritrociti.

Altrettanto importante è il meccanismo di influenza di Agapurin sulle arterie coronarie. La pentossifillina presenta un moderato effetto antianginale dovuto all'espansione non solo dei vasi cardiaci, ma anche dei polmoni.

Il farmaco ha la capacità di aumentare il tono del diaframma e dei muscoli intercostali (muscoli respiratori).

In caso di malattie occlusive degli arti inferiori (endoarterite o aterosclerosi obliterante), a causa dell'azione antispasmodica e antiaggregante, il farmaco elimina efficacemente le convulsioni notturne, aumenta la distanza percorsa, allevia il dolore dei soli muscoli del polpaccio.

farmacocinetica

Dopo l'ingestione orale, Agapurin viene completamente assorbito attraverso la parete del tratto gastrointestinale. Dopo di ciò, subisce una circolazione entero-epatica con la formazione di due metaboliti attivi. La concentrazione massima di pentossifillina nel plasma sanguigno è raggiunta tra 1 ora.

Il farmaco viene principalmente escreto attraverso il sistema di organi di escrezione (rene). Allo stesso tempo il 90% della dose totale lascia completamente il corpo entro 4 ore. Inoltre, il farmaco viene secreto nel latte materno durante l'allattamento.

Nei gradi gravi di insufficienza renale, il rilascio del farmaco è in ritardo. Con insufficienza epatica, c'è un prolungamento dell'emivita e un aumento della biodisponibilità.

Indicazioni per l'uso

  • insufficiente apporto di sangue ai tessuti in atrosclerosi, diabete mellito e processi infiammatori di varie eziologie;
  • alterata circolazione del sangue nei vasi del cervello causata da lesioni vascolari ischemiche;
  • encefalopatia aterosclerotica e dincircolatoria;
  • varie genesi di angiopatia (sindrome di Raynaud);
  • cambiamenti trofici nella pelle e nei tessuti sottostanti che si sono sviluppati a seguito di alterazione del flusso sanguigno venoso o arterioso (sindrome post-tromboflebitica, cancrena, congelamento, ulcera trofica);
  • endarterite obliterante;
  • con disturbi della distribuzione del sangue retinico;
  • patologia dell'orecchio medio (perdita dell'udito derivante da disturbi vascolari).

Dosaggio e somministrazione

Le compresse di Agapurin vengono assunte dopo un pasto, alla stessa ora del giorno, bevendo molta acqua. La droga da masticare non può.

La dose iniziale di pentossifillina è di 200 mg 3 volte al giorno per 7 giorni. In caso di una brusca diminuzione della pressione sanguigna, oltre a sintomi patologici dell'apparato digerente o del sistema nervoso, la dose viene ridotta a 100 mg (equivalente a 1 compressa) 3 volte al giorno.

Per la terapia di mantenimento utilizzare una dose di 100 mg al mattino, pomeriggio e sera. In questo caso, il farmaco viene assunto regolarmente per diversi mesi.

La dose giornaliera massima consentita è di 1200 mg.

Con un livello di creatinina superiore a 400 mmol / l (insufficienza renale cronica o acuta), la dose assunta viene ridotta del 30% o del 50%.

Controindicazioni

  • Periodo acuto di ischemia miocardica (infarto, angina instabile).
  • Porfiria.
  • Ictus emorragico nel periodo acuto.
  • Emorragia nella retina.
  • Severa obliterazione aterosclerotica di vasi coronarici o cerebrali.
  • Disturbi del ritmo cardiaco accompagnati da disturbi emodinamici.
  • Gravidanza.
  • Età inferiore ai 18 anni.
  • L'allattamento al seno.
  • Ipersensibilità ai componenti del farmaco.

Istruzioni speciali

Per evitare il collasso ortostatico, è necessario un attento controllo del livello di pressione sanguigna durante la somministrazione del farmaco.

I pazienti sottoposti a regolare terapia ipoglicemizzante devono monitorare regolarmente la glicemia, perché Pentossifillina può causare condizioni ipoglicemiche.

Dopo interventi chirurgici recenti, si deve prestare particolare attenzione quando si prescrive Agapurin. Nel caso in cui l'uso del farmaco sia assolutamente mostrato al paziente, è necessario monitorare regolarmente i parametri del sistema di coagulazione del sangue.

Quando si trattano pazienti di età superiore a 60 anni, la dose deve essere selezionata rigorosamente individualmente. Allo stesso tempo, si consiglia di iniziare la terapia farmacologica con le dosi più basse del farmaco.

Sotto l'influenza del fumo, l'efficacia farmacologica del farmaco può diminuire.

I sintomi di overdose

Con il superamento multiplo della dose giornaliera del farmaco, possono verificarsi sintomi come

  • Perdita di coscienza
  • Arrossamento della pelle
  • Sanguinamento dai vasi della mucosa dell'apparato digerente (vomito, simile ai "fondi di caffè").
  • Brividi accompagnati da febbre.
  • Areflessia.
  • Attacco di convulsioni tonico-cloniche.
  • Sonnolenza.
  • Tachicardia.
  • Vertigini.

Il farmaco non ha antidoto specifico, pertanto, quando viene intossicata con Agapurin, viene effettuata una terapia farmacologica sintomatica, finalizzata a mantenere le funzioni vitali del corpo.

Interazioni farmacologiche

La pentossifillina è in grado di potenziare l'azione dei farmaci che influenzano il processo di coagulazione del sangue. Tra questi: anticoagulanti indiretti e diretti, nonché trombolitici. La sommatoria degli effetti collaterali può essere osservata con l'uso combinato di Agapurin con agenti antibatterici cefalosporine (1-2 generazioni). È inoltre indesiderabile utilizzare pentossifillina in associazione con valproati (derivati ​​dell'acido valproico).

A causa dei suoi effetti farmacodinamici, Agapurin aumenta l'efficacia di tali farmaci come: farmaci antipertensivi, farmaci ipoglicemici orali e insulina.

La bloccante del recettore dell'istamina Zimetidina è in grado di aumentare la concentrazione di pentossifillina nel siero. Questo può portare a una serie di effetti collaterali o sintomi di sovradosaggio.

Non si deve inoltre associare Agapurin con le xantine, poiché tale farmacoterapia può portare alla comparsa di sintomi di eccitazione nervosa nel paziente.

Uso in donne in gravidanza e in allattamento

Il farmaco è proibito da usare.

Effetti collaterali

  • Sistema nervoso: convulsioni, insonnia, vertigini, ansia, mal di testa.
  • Tessuti molli (tessuto adiposo sottocutaneo e pelle): arrossamento (iperemia) del viso, sensazione di vampate di calore nella parte superiore del corpo, gonfiore, aumento della fragilità delle unghie.
  • Apparato digerente: esacerbazione dei sintomi della colecistite, epatite colestatica, secchezza delle fauci, atonia intestinale, diminuzione dell'appetito.
  • Organi di senso: l'apparizione di punti luminosi o cerchi davanti agli occhi, ridotta acuità visiva.
  • Organi ematopoietici e sistema emostatico: diminuzione del livello di piastrine, leucociti, fibrinogeno, sanguinamento dai vasi delle membrane mucose degli organi digestivi.
  • Reazioni allergiche di tipo immediato o ritardato.
  • Anomalie di laboratorio nelle analisi biochimiche: aumento di ALT, LDG, AST, fosfatasi alcalina.

Analoghi di Agapurina

Trental, Pentoxifillin, Rivo, Pentox Forte, Pentamon, Pentoxifylline, Arbiflex-100, Pentiline, Agapurin 600 retard, Arbiflex-400 Vazonit, Agapurin SR

Prezzi per Agapurin

Agapurin 100 mg compresse rivestite, 60 pz. - 200-250р.

agapurin

Compresse rivestite di bianco, rotonde, lucenti, biconvesse.

Eccipienti: lattosio monoidrato, amido di mais, talco, magnesio stearato, silicio colloidale anidro.

La composizione del guscio: sodio carmelloso, saccarosio cristallino, saccarosio in polvere, talco, metilparaben, biossido di titanio, silicio colloidale anidro, gomma d'acacia.

60 pezzi - flaconi di vetro scuro (1) - imballi il cartone.

Antispasmodico dal gruppo di purine. Migliora la microcircolazione e le proprietà reologiche del sangue. Il meccanismo d'azione è associato con l'inibizione della fosfodiesterasi e l'accumulo di cAMP nelle piastrine e ATP negli eritrociti con saturazione simultanea del potenziale energetico, che a sua volta porta alla vasodilatazione, diminuzione della resistenza vascolare periferica totale, aumento del volume ematico e minuto senza cambiamenti significativi della frequenza cardiaca.

Espandendo le arterie coronarie, aumenta l'erogazione di ossigeno al miocardio (effetto antianginoso), espandendo i vasi dei polmoni - migliora l'ossigenazione del sangue. Aumenta il tono dei muscoli respiratori (muscoli intercostali e diaframma). Riduce la viscosità del sangue, aumenta l'elasticità della membrana degli eritrociti (a causa dell'effetto sulla deformabilità patologicamente cambiata degli eritrociti). Migliora la microcircolazione nelle aree di alterata circolazione sanguigna. Quando la lesione occlusiva delle arterie periferiche (zoppia "intermittente") porta ad un allungamento della distanza percorsa, all'eliminazione dei crampi notturni dei muscoli del polpaccio e del dolore a riposo.

Dopo somministrazione orale, la pentossifillina è quasi completamente assorbita dal tratto gastrointestinale. Il farmaco è soggetto all'effetto del primo passaggio nel fegato con la formazione di 2 principali metaboliti farmacologicamente attivi: 1-5-idrossesil-3.7-dimetilxantina (metabolita I) e 1-3-carbossi-propil-3.7-dimetilxantina (metabolita V). La concentrazione del metabolita I e V nel plasma sanguigno, rispettivamente, è 5 e 8 volte più elevata della pentossifillina.

Tempo di raggiungere Cmax - 1 ora T1/2 - 0,5 -1,5 h.

La pentossifillina viene escreta principalmente dai reni - il 94% come metaboliti (principalmente il metabolita V), l'intestino - il 4%, per le prime 4 ore fino al 90% della dose viene eliminato. È escreto nel latte materno.

Nella disfunzione renale grave, l'escrezione dei metaboliti è ritardata. Con disfunzione epatica, si osserva una T prolungata.1/2 e aumento della biodisponibilità.

- alterata circolazione del sangue periferico sullo sfondo di processi aterosclerotici, diabetici e infiammatori (inclusa la claudicatio intermittente causata da aterosclerosi, angiopatia diabetica, obliterazione dell'endarterite);

- disturbi della circolazione cerebrale della genesi ischemica;

- encefalopatia atherosclerotic e dyscirculatory; angiopatie (parestesie, malattia di Raynaud);

- disturbi del tessuto trofico dovuti a violazioni della microcircolazione arteriosa o venosa (ulcere trofiche, sindrome post tromboflebitica, congelamento, cancrena);

- disturbi circolatori nei vasi oculari (insufficienza circolatoria acuta e cronica nel reticolo o nella coroide);

- disfunzione dell'orecchio medio della genesi vascolare, accompagnata da perdita dell'udito.

- infarto miocardico acuto;

- emorragia retinica;

- ictus emorragico acuto;

- pronunciata aterosclerosi coronarica o cerebrale;

- aritmie cardiache pronunciate;

- periodo di allattamento al seno;

- età fino a 18 anni (efficacia e sicurezza non sono state stabilite);

- ipersensibilità alla pentossifillina, altri derivati ​​della metilxantina o altri componenti che costituiscono il farmaco.

Con cura: aterosclerosi dei vasi cerebrali e / o coronarici, specialmente nei casi di ipotensione arteriosa e aritmie cardiache; insufficienza cardiaca cronica, insufficienza epatica e renale, ulcera peptica e ulcera duodenale, intervento chirurgico recente (rischio di sanguinamento).

Le compresse sono assunte per via orale, senza masticazione, regolarmente allo stesso tempo, preferibilmente dopo un pasto.

Il farmaco viene assunto, a partire da 200 mg (2 compresse) 3 volte / giorno durante la prima settimana; con grave ipotensione e sintomi di irritazione del tratto gastrointestinale o del sistema nervoso centrale, la dose iniziale viene ridotta a 100 mg (1 etichetta) 3 volte / die.

Nel corso del trattamento prescritto 100 mg (1 etichetta) 3 volte / die. La dose giornaliera massima di 1200 mg / die.

Con insufficiente funzionalità renale con creatinina superiore a 400 mmol / l, la dose viene ridotta del 30-50%.

Dal lato del sistema nervoso centrale: mal di testa, vertigini; ansia, disturbi del sonno, convulsioni.

Da parte della pelle e del grasso sottocutaneo: arrossamento della pelle, "maree" di sangue sulla pelle del viso e della parte superiore del torace, gonfiore, aumento della fragilità delle unghie.

Da parte dell'apparato digerente: secchezza delle fauci, diminuzione dell'appetito, atonia intestinale, esacerbazione della colecistite, epatite colestatica.

Dai sensi: disabilità visiva, scotoma.

Dal momento che il sistema cardiovascolare: tachicardia, aritmia, cardialgia, progressione dell'angina, abbassare la pressione sanguigna.

Da parte degli organi ematopoietici e del sistema emostatico: trombocitopenia, leucopenia, pancitopenia, ipofibrinogenemia; sanguinamento dai vasi della pelle, delle mucose, dello stomaco, dell'intestino.

Reazioni allergiche: prurito, iperemia cutanea, orticaria, angioedema, shock anafilattico.

Indicatori di laboratorio: aumento dell'attività delle transaminasi epatiche: ALT, ACT, LDH e fosfatasi alcalina.

Sintomi: debolezza, vertigini, tachicardia, sonnolenza, marcata riduzione della pressione sanguigna, arrossamento della pelle, perdita di coscienza, febbre (brividi), areflessia, convulsioni tonico-cloniche, segni di sanguinamento gastrointestinale (vomito "fondi di caffè").

Trattamento: sintomatico, finalizzato al mantenimento della funzione respiratoria e della pressione sanguigna.

La pentossifillina può potenziare l'azione dei farmaci che agiscono sul sistema di coagulazione del sangue (anticoagulanti diretti e indiretti, trombolitici), antibiotici (incluse cefalosporine - cefamandolo, cefoperazone, cefotetan), acido valproico.

Aumenta l'efficacia di antipertensivi, insulina e agenti ipoglicemici orali.

La cimetidina aumenta la concentrazione di pentossifillina nel plasma sanguigno (il rischio di effetti collaterali).

L'uso combinato con altre xantine può portare ad eccitazione nervosa eccessiva.

I pazienti con pressione arteriosa labili e con tendenza all'ipotensione arteriosa e pazienti con grave compromissione della funzionalità renale aumentano gradualmente la dose e scelgono individualmente.

I pazienti con grave compromissione della funzionalità renale durante l'assunzione di Agapurin richiedono un controllo medico particolarmente attento. Se durante il periodo di utilizzo del farmaco in pazienti con emorragie nella retina dell'occhio, il farmaco viene immediatamente cancellato.

Il trattamento deve essere sotto il controllo della pressione sanguigna.

Nei pazienti diabetici che assumono agenti ipoglicemizzanti, l'appuntamento in dosi elevate può causare ipoglicemia (è necessario un aggiustamento della dose). Se somministrato contemporaneamente agli anticoagulanti, è necessario monitorare attentamente i parametri della coagulazione del sangue.

Nei pazienti sottoposti a recente intervento chirurgico è necessario un monitoraggio sistematico dell'emoglobina e dell'ematocrito.

Le persone anziane possono aver bisogno di ridurre la dose (aumento della biodisponibilità e riduzione della velocità di escrezione).

Il fumo può ridurre l'efficacia terapeutica del farmaco.

Controindicato in gravidanza e allattamento.

Controindicazione: età fino a 18 anni (efficacia e sicurezza non sono state stabilite).

Con insufficiente funzionalità renale con creatinina superiore a 400 mmol / l, la dose viene ridotta del 30-50%.

Con cautela: insufficienza epatica.

Le persone anziane possono aver bisogno di ridurre la dose (aumento della biodisponibilità e riduzione della velocità di escrezione).

Il farmaco è disponibile su prescrizione medica.

Conservare a una temperatura di 15-25 ° C in un luogo asciutto, buio e fuori dalla portata dei bambini.

Pubblicazioni Sul Trattamento Delle Vene Varicose

Disturbi circolatori degli arti inferiori

Sintomi di disturbi circolatori degli arti inferioriUna scarsa circolazione negli arti inferiori significa una diminuzione del flusso sanguigno agli arti a causa di costrizione o blocco delle arterie.

Cosa dice il sangue sulla carta igienica dopo le feci e cosa fare?

Spesso una persona che è nel tumulto costante del suo lavoro e della sua vita personale non nota un dolore addominale ricorrente.Il risultato di un simile atteggiamento disattento nei confronti di te è uno spiacevole sintomo sotto forma di sangue sulla carta igienica ogni volta dopo un movimento intestinale.